Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________

_____________________



___________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks

_____________________

< ho la sclerosi multipla >


Condividiamo tutto sulla malattia

____________________________



________________________


________________________


________________________

Chi è online?
In totale ci sono 105 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 105 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 1304 il Ven Lug 26, 2019 9:50 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

SIGLE CARTONI TV (Indice)

Andare in basso

SIGLE CARTONI TV (Indice) Empty SIGLE CARTONI TV (Indice)

Messaggio  settenote il Dom Mag 30, 2010 10:48 pm



Quante volte è capitato in una serata tra amici di canticchiare, pasticciando con le parole, le sigle dei cartoni animati di venti o trent’anni fa? «Eh, quelle sì erano belle sigle, altro che quelle di oggi!», e tutti ad annuire convinti.
Ma è proprio vero che le canzoni di allora erano di qualità superiore a quelle di oggi o è solo uno scherzo della nostalgia?
Prima che i palinsesti televisivi italiani venissero invasi dall’animazione giapponese sul finire degli anni ’70, i cartoni animati venivano trasmessi con le sigle originali (Merrie Melodies, Looney Tunes).
Con l’arrivo di Goldrake e compagni fiorí anche l’industria italiana della “cartoon music”, gestita dalle etichette discografiche che commissionavano le sigle delle serie in arrivo direttamente ai musicisti della propria scuderia, talvolta riadattando le canzoni originali in cover italiane.

In questa prima fase si possono individuare "semplificando" tre grandi filoni dell’animazione, caratterizzati da diversi stili musicali:
  • I robot
    Le sigle TV dei “robottoni” si distinguono per le sonorità rock, elettroniche, funk, con ritmi veloci e incalzanti, accompagnate da voci potenti e di grande impatto emotivo.
    Tra i gruppi di spicco ricordiamo i Superobots (Il Grande Mazinga, Daltanious, Trider G7), Galaxy Group (Astroganga, Mazinga Z) e lo zampino di Vince Tempera in alcuni brani (Atlas Ufo Robot, Daitarn III).
  • Gli anime sportivi
    Le serie TV incentrate sugli sport sono introdotte invece da pezzi improntati a un certo dinamismo, utile per trascinare l’ascoltatore nell’esaltazione dell’evento sportivo, pur lasciando aperta la possibilità ad alcune varianti stilistiche: dal rock di Forza Sugar alla ballata venata di malinconia di Sampei, passando per i cori di voci bianche di Holly e Benji
  • Le saghe (sentimentali, storiche o fantascientifiche)
    Ma l’assortimento ritmico più ampio si ritrova nelle sigle delle saghe, soprattutto quelle storiche e sentimentali, che spaziano dal country di Candy Candy all’aria settecentesca di Lady Oscar, al folk di Huck & Jim fino alla marcetta de La spada di King Arthur e alle sonorità di Heidi, molto vicine ai canti popolari.
Questo periodo, e precisamente il decennio che va dalla fine degli anni ’70 alla fine degli anni ’80, è considerato il “periodo d’oro” delle sigle TV, perché il panorama musicale del settore era in espansione e molti artisti esterni all’ambito dell’animazione collaboravano alla creazione di canzoni moderne, in linea con i gusti musicali del tempo.
In quegli stessi anni venne via via affermandosi quella che diventerà l’interprete piú nota delle sigle Tv:
Cristina D’Avena (vedi la sua discografia), il cui nome è legato per lo piú a serie adatte a un grande pubblico (I Puffi, Memole, Kiss Me Licia, Mila e Shiro, Pollon, L’incantevole Creamy), lontanissime dall’asprezza dei primi anime robotici e d’avventura.
Alla base del successo di Cristina D’Avena c’è Alessandra Valeri Manera, paroliera di tutti brani più noti della cantante, nonché responsabile del settore “Ragazzi” di Mediaset.
Gestendo per più di vent’anni la programmazione di questa emittente, Alessandra Valeri Manera ha realizzato alcune sigle indimenticabili (Pollon Pollon combinaguai, Occhi di Gatto, Mila e Shiro due cuori nella pallavolo) ma alla lunga ha condizionato il mercato italiano, portando a una generale omologazione dei testi e ad un appiattimento della proposta musicale.
Affidando spesso la partitura delle musiche ai suoi soliti "seppur bravi" collaboratori (Carucci, Martelli e Draghi) si è mossa negli anni all’interno di sentieri già battuti, determinando di fatto una stagnazione del genere.

Avvicinandoci ai giorni nostri troviamo il duo Giorgio Vanni & Max Longhi che è riuscito a ritagliarsi una certa notorietà firmando le sigle di importanti cartoni come i Pokemon, Dragon Ball e i Cavalieri dello Zodiaco.
In generale si osserva che la proposta musicale rivolta ai bambini in fascia di prima scolarizzazione è di facile ascolto e cerca di venire incontro a una sensibilità musicale ancora in evoluzione, mentre le sigle musicalmente più pregevoli e originali sono da cercare tra i cartoni animati per preadolescenti o adolescenti, che possono apprezzare soluzione sonore meno convenzionali (Ken Shiro-Tough Boy, I Simpson di Danny Elfman, I Griffin, Berserk, City Hunter).
Tuttavia ancora oggi la maggior parte delle canzoni sono costruite seguendo stilemi collaudati e strutture musicali consolidate, che hanno presa sui più giovani, ma che a un orecchio esperto risultano prive di originalità, rifacendosi a sonorità non piú attuali e dando l’impressione che quello delle sigle animate sia un genere rimasto ancorato al passato.

Si può dunque affermare che le vecchie sigle erano migliori delle attuali?
Difficile dare una risposta netta; quel che è certo è che rispetto a vent’anni fa, in cui c’era più libertà espressiva, l’attuale mercato dei cartoni animati predilige un prodotto-canzone da “usato sicuro” piuttosto che rischiare e ricercare nuove soluzioni.
Per gli appassionati non resta che sperare in una nuova rivoluzione mediatica che possa dare un salutare scossone al genere e magari aprire una nuova stagione d’oro.
 
Fonte: QUI
 
 
In poche parole, a quei tempi quello delle sigle era davvero un affare, un affare che rendeva molto bene e che non aveva bisogno di denaro, anche perché erano solo dei 45 giri.
In questa pagine sarà possibile seguire la lista dei Cartoons in ordine alfabetico inseriti nel portale:
 
Lettera A:

Lettera C:

Lettera G:

Lettera K:

Lettera I:

Lettera L:

Lettera M:

Lettera P:

Lettera S:



settenote
settenote

Messaggi : 233
Punti : 402
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 65
Località : Prato-Toscana

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum