Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________

_____________________



___________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks

_____________________

< ho la sclerosi multipla >


Condividiamo tutto sulla malattia

____________________________



________________________


________________________


________________________


________________________

Chi è online?
In totale ci sono 74 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 73 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 1890 il Dom Nov 03, 2019 11:13 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70
 :: ANGELO BRANDUARDI

Andare in basso

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Empty ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  admin_italiacanora il Lun Dic 26, 2011 4:58 pm



Di seguito viene riportata la discografia completa di ANGELO BRANDUARDI

INDICE



45 giri

1974 - Re di speranza/Lentamente (RCA Italiana, TPBO 1002)
1975 - La luna/Tanti anni fa (RCA Italiana, TPBO 1141)
1976 - Il dono del cervo/Alla fiera dell'est (Polydor, 2060 131)
1977 - La pulce d'acqua/Il poeta di corte (Polydor, 2060 151)
1977 - Il marinaio/Ballo in fa diesis minore (Polydor, 2060 152)
1979 - Cogli la prima mela/Se tu sei cielo (Polydor, 2060 207)
1979 - Il signore di Baux/La strega (Polydor, 2060 209)
11 dicembre 1979 - Merry We Will Be/Lady (Polydor, 2060 215)
28 febbraio 1980 - Gulliver/Per creare i suoi occhi (Polydor, 2060 220)
1982 - Musica/L'amico (Polydor, 2060 259)
1983 - Vanità di vanità/Tema di Leonetta (Polydor, 885 388-7)
1983 - L'acrobata/L'isola (Ariola/Musiza, 106150-10)
1988 - Le premier de la classe/Barbe bleue (BMG Ariola, 112241)
1990 - Madame (leggi la mia mano)/Il ladro (BMG Ariola, 113662)


EP

1988 - Angelo Branduardi - 1º aprile 1965 / Il primo della classe / Tango/Angelina (EP promozionale)
1992 - La pulce d'acqua / Cogli la prima mela / La luna (EP promozionale)


Album in studio

1974 - Angelo Branduardi (RCA Italiana, TPL-1 1004)
1975 - La luna (RCA Italiana, TPL-1 1060)
1976 - Alla fiera dell'est (Polydor, 2448 051; insignito dal premio della Critica Discografica Italiana)
1977 - La pulce d'acqua
1979 - Cogli la prima mela
1980 - Gulliver, la luna e altri disegni (Polydor; riedizione di La luna con reinterpretazione delle parti vocali e l'aggiunta di un brano)
1981 - Branduardi '81
1983 - Cercando l'oro
1983 - State buoni se potete (canzoni composte per il film omonimo)
1986 - Branduardi canta Yeats
1986 - Momo (musiche composte per il film omonimo di Johannes Schaaf)
1988 - Pane e rose
1988 - Secondo Ponzio Pilato (musiche composte per l'omonimo film di Luigi Magni)
1990 - Il ladro
1993 - Si può fare
1994 - Domenica e lunedì
1998 - Il dito e la luna (con i testi di Giorgio Faletti)
2000 - L'infinitamente piccolo (album dedicato a San Francesco d'Assisi in occasione del Giubileo)
2003 - Altro ed altrove - Parole d'amore dei popoli lontani
2011 - Così è se mi pare
2013 - Il rovo e la rosa - Ballate d'amore e morte


Serie Futuro antico

1996 - Futuro antico I - e chominciamento di gioia
1999 - Futuro antico II - Sulle orme dei patriarchi
2002 - Futuro antico III - Mantova: La musica alla corte dei Gonzaga
2007 - Futuro antico IV - Venezia e il carnevale
2009 - Futuro antico V - Musica della Serenissima
2009 - Futuro antico VI - Roma e la festa di San Giovanni
2010 - Futuro antico VII - Il Carnevale Romano
2014 - Futuro antico VIII - Trentino - Musica alla corte dei Principi Vescovi


Album dal vivo

1980 - Concerto (3 lp live, ristampato nel 1992 in doppio cd)
1996 - Camminando camminando
2009 - Senza spina - live acustico dal tour del 1986 con 3 inediti
2015 - Camminando camminando in tre - 16 brani registrati dal vivo con i musicisti Ellade Bandini e Maurizio Fabrizio


Raccolte

1977 - Incontro con Angelo Branduardi
1982 - Il mondo di Angelo Branduardi
1983 - Le coffret d'or cofanetto di stampa francese contiene gli LP di: A la foire de l'est / Va où le vent te mène / Branduardi '81
1984 - Canzoni d'amore (raccolta)
1986 - Collection (versione inglese de Collezione (raccolta)
1986 - Toujours (versione francese de Collezione (raccolta)
1986 - Collezione (raccolta)
1991 - Confessioni di un malandrino. Il meglio di Angelo Branduardi (raccolta)
1992 - Musiche da film (raccolta)
1992 - Best Of (raccolta - riorchestrazioni)
1993 - Confesiones de un malandrin (raccolta) in spagnolo
1998 - Studio Collection
1998 - Angelo Branduardi best of in lingua francese
2003 - Ballerina
2005 - The Platinum Collection (3CD - raccolta e 1 inedito)
2006 - Angelo Branduardi DOC - Raccolta
2010 - Seine schönsten Hits - Raccolta edita in Germania
2012 - Camminando camminando 2 - Raccolta e 1 inedito studio
2013 - The Best of Angelo Branduardi - Raccolta edita in Germania
2015 - Best of - en français - Raccolta in francese con due inediti (testi di Carla Bruni)
2016 - Da Francesco a Francesco - Doppio album che contiene Futuro antico I e L'infinitamente piccolo


Fonte: QUI


Ultima modifica di admin_italiacanora il Gio Set 26, 2019 11:33 am, modificato 3 volte
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2112
Punti : 4464
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Empty ANGELO BRANDUARDI: 1974 - RE DI SPERANZA/LENTAMENTE (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Lun Nov 19, 2012 6:18 pm

1. TITOLO:

1974 - RE DI SPERANZA/LENTAMENTE

# Etichetta: RCA ITALIANA # Catalogo: TPBO 1002 # Supporto: vinile 45 giri * Tipo audio: Mono * Dimensioni: 17,5 cm. * Facciate: 2

Note: 45 giri promozionale juke-box, stampa italiana


2. COVER

   

   


3. TRACK LIST

LATO A:
RE DI SPERANZA


   LATO B:
LENTAMENTE


   

Testo:
Re del suono e del silenzio
che comanda foglie e fiori,
Re del fiume, Re dei mari,
Re del tempo e delle idee.
Re del sonno e del risveglio,
di rinuncia e di paura,
Re di fiaba e di follia,
Re di tutto sono io,
Re di niente sono io.
Re del tuono e del sospiro
che comanda roccia e sabbia,
Re del pianto e del sorriso
della mia fragilità
Re del fango e delle stelle,
di fatica e di sollievo,
Re del falso, Re del vero
della mia fragilità,
Re di tutto, Re di niente.
Ora puoi guardare quella gente, poi mi trovo solo,
io, Re di tutto, Re di niente...
Solo con le mie capacità potrei fare tutto,
io, Re di tutto, Re di niente...
Io, con i miei castelli in aria,
Re di me stesso,
io con i miei sogni,
Re di speranza...
Re del suono e del silenzio
che comanda foglie e fiori,
Re del fiume, Re dei mari,
Re del tempo e delle idee.
Re del sonno e del risveglio,
di rinuncia e di paura,
Re di fiaba e di follia,
della mia fragilità,
Re di tutto, Re di niente.

Fonte: QUI
   
Testo:
Lentamente tu scendi la china
mormorando parole senza senso,
io con calma ti seguo finchè posso,
come se non avessi più alcun peso.
Lentamente ti apri e ti ritrai
e sicura continui la tua danza
mentre il filo che dipani dolcemente
senza fine mi avvolge e mi accarezza;
amore mio, è così che ti sento respirare
ed io so bene il tuo fiato sottile,
quando fra realtà e fantasia
la linea che tracciamo è così tenue.
Lentamente ti muovi e le tue mani
mi aiutano a capire quel che dici,
fino a quando il tempo non ritorni
a portarci i suoi doni inariditi.
In silenzio mi guardi e ti appartengo,
così piccola ed io tanto lontano,
ti spio mentre gli occhi tuoi son chiari
e piano piano cercano la riva.
Amore mio è così che ti vedo allontanare
ed io so bene il tuo silenzio assente,
quando fra realtà e fantasia
la linea che è segnata è così grande.

Fonte: QUI

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Videos14


Ultima modifica di admin_italiacanora il Gio Set 26, 2019 4:56 pm, modificato 6 volte
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2112
Punti : 4464
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Empty ANGELO BRANDUARDI: 1974 - ANGELO BRANDUARDI (L.P. 33½ giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Set 26, 2019 4:51 pm

1. TITOLO:
 
1974 - ANGELO BRANDUARDI
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: TPL1 1004 # Data pubblicazione: Gennaio 1974 # Matrici: CKAY 27544/CKAY 27545 # Genere: Jazz, Rock, Folk # Tipo audio: Stereo # Supporto: vinile 33 giri # Dimensioni: 12", 78 RPM (30,2 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Note: I testi di "Eppure chiedilo agli uccelli", "Per creare i suoi occhi" e di "Ch'io sia la fascia" provengono rispettivamente dal Libro di Giobbe, da un mito indiano e da un canto polare degli Indiani d'America del Nuovo Messico # Copertina apribile a libretto con all'interno fotografie dell'artista # Fotografia di copertina di Cesare "Caesar" Monti # Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
Fonte: QUI
 
 
2. RECENSIONE:
 
Angelo Branduardi è l'album di esordio dell'omonimo cantautore italiano Angelo Branduardi, pubblicato nel gennaio[1] del 1974.

Branduardi ha scritto (testi in italiano e in inglese) e composto tutti i brani, tranne Eppure chiedilo agli uccelli (musica di Paul Buckmaster con parole tratte dal Libro di Giobbe).
Molte canzoni dell'album sono firmate dall'artista pur essendo i testi tratti da opere di pubblico dominio.

Il disco
Questo è il primo disco pubblicato, ma l'anno precedente il cantautore aveva registrato un altro LP arrangiato da Maurizio Fabrizio che la RCA decise di non pubblicare, ritenendolo poco commerciale. Anni dopo, Branduardi acquista la proprietà dei nastri, pubblica due canzoni di questo disco-fantasma nella raccolta tripla Studio collection (le canzoni si intitolano Francesco e Confessioni di un malandrino in una versione con il clavicembalo).

Come racconta lo stesso Branduardi nel volume Canzoni (pubblicato da Lato Side nel 1979): «Con Maurizio Fabrizio avevo già fatto le incisioni per un disco precedente, mai uscito. Maurizio ha sempre scritto gli arrangiamenti con me, è una cosa strana: non ci diciamo mai niente di musica, ma la sentiamo allo stesso modo. Ora, per questo disco mai uscito, avevamo inciso delle canzoni, alcune delle quali comparvero in seguito effettivamente riarrangiate: "Gli alberi sono alti" e "Confessioni di un malandrino" in "La luna", mentre "Lentamente" e "Storia di mio figlio" in "Angelo Branduardi", le altre invece restarono inedite. Ma così com'era, quel disco alla RCA non andava, mi dicevano che ci voleva qualcosa di più articolato, una storia (era il periodo quello in cui andavano gli album-concetto), e così, metà per scherzo e metà sul serio, ho costruito una specie di storia di un uomo che, nel susseguirsi delle varie canzoni (da "Re di speranza" a "Il regno millenario"), passa da uno stato di solitudine all'incontro di una donna fino alla nascita di un figlio e al seguente raggiungimento di uno stato mistico. In realtà l'avvenimento più importante di questo disco è la collaborazione con Paul Buckmaster: quando fu respinto il primo disco, senza nemmeno conoscerlo, scrissi a Paul e lui, con mia grande sorpresa, venne in Italia».

Paul Buckmaster all'epoca aveva già lavorato con artisti come David Bowie o Elton John.

Questo album ha avuto molte edizioni e ristampe. Nell'edizione originale la copertina è apribile (opera di Cesar Monti per quel che riguarda la foto sul fronte) stampata su cartoncino pesante laminato. In alcune copie è anche presente un foglio dattiloscritto con tutti i testi. Quest'edizione venne immediatamente sostituita con una versione che presenta la copertina a busta chiusa, non laminata e priva del foglio con i testi. Rimane immutato il numero di catalogo e il disco. Con l'acquisizione dei diritti sui brani da parte della Polydor (la casa discografica con cui Branduardi incise in seguito), il disco venne ristampato nel 1980 con copertina a busta chiusa, il titolo modificato in Angelo Branduardi '74 sul fronte e una nuova composizione dei crediti sul retro (Polydor-Musiza - 2448 103).
Una nuova ristampa venne realizzata nel 1992 dalla EMI Italiana (che fece la stessa operazione di acquisizione dei nastri). La copertina è identica alla seconda edizione RCA a busta chiusa (EMI-Musiza-Sottosopra 7.80102.1). All'estero la ristampa della Polydor venne pubblicata in Francia e in Germania nel 1979. La versione francese (Musiza-Arabella Eurodisc nº 200 832 AE 220) è intitolata Angelo Branduardi 1974 (e non '74 come in Italia) mentre in Germania (Musiza-Ariola Eurodisc nº 200 832 - 320) sotto al nome dell'interprete compare la scritta Italian version of 1st LP released 1974. Tutte presentano la copertina a busta chiusa, priva di qualsiasi inserto.

La versione inglese ebbe una regolare uscita nel 1974 in Gran Bretagna. Ha la medesima copertina apribile della prima edizione italiana e venne stampato su RCA Victor (RCA Victor - LPL1 7509).
Dopo l'acquistato il master da parte della Polydor, l'lp venne ristampato e pubblicato nel 1979 in Germania e Francia (Musiza-Ariola Eurodisc nº 200 844 - 320). La copertina è a busta chiusa e, sul fronte, sotto al nome dell'artista, compare la scritta English version of 1st LP released 1974.
Nel 1980 venne ristampato anche in Italia (Polydor-Musiza-Polygram nº 2448 104); la copertina è identica alla ristampa, dello stesso anno, della versione in italiano con la sola aggiunta distintiva di un piccolo adesivo circolare.

Le canzoni
Re di speranza: È la canzone più famosa del disco, riproposta nel disco live del 1980 in una versione completamente diversa

Il tempo che verrà; Musicalmente è il brano che più si avvicina a quello che sarà lo stile che caratterizzerà Branduardi negli anni della popolarità

Eppure chiedilo agli uccelli: La canzone consiste in due versi, recitati, come è scritto sulla copertina, dal "Coro Turchese": "Eppure chiedilo agli uccelli del cielo, ed essi ti daranno risposta", tratti dal libro di Giobbe (cap. 12, vv 7-10); il sottofondo musicale è opera di Paul Buckmaster.

Per creare i suoi occhi: Il testo di questa canzone è firmato da Angelo Branduardi: si tratta, in realtà, della trasposizione in musica di un mito indiano, ma lo stesso Branduardi ha raccontato nel già citato libro "Canzoni" che ha trovato racconti simili anche in altre tradizioni, e cita ad esempio la storia popolare calabrese "Il reuccio fatto a mano" (si può leggere in "Fiabe italiane", a cura di Italo Calvino, pubblicato nel 1962 da Einaudi); quando nel 1980 la Polydor acquisterà il master di questo disco dalla RCA Italiana stamperà questa canzone come lato B del 45 giri "Gulliver";

Ch'io sia la fascia: Anche questo testo, firmato da Angelo Branduardi, è in realtà una canzone d'amore dei pellerossa del Nuovo Messico (il testo si può leggere in "Canti erotici dei primitivi", a cura di Alfonso Di Nola, edito nel 1971 da Garzanti). Reincisa dallo stesso autore nell'album Altro ed altrove del 2003.

Lentamente: Brano già inciso per un precedente disco mai realizzato

Storia di mio figlio: Brano dalle atmosfere molto vicine al progressive in voga in quegli anni. Citazioni di Franco Fortini nel testo.

E domani arriverà: Lunga suite divisa in tre momenti (due cantati, uno solo strumentale) musicalmente molto diversi tra loro

Il regno millenario: Racconta Branduardi (sempre in "Canzoni") di essersi ispirato, per il testo di questa canzone, all'ultima parte del romanzo "L'uomo senza qualità" di Robert Musil, che si intitola appunto "Verso il regno millenario"; e che descrive il raggiungimento di uno stato mistico di perfezione.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   

   
 
 
3. TRACK LIST:
 
Lato A Lato B

  • A1 RE DI SPERANZA – 4:23
  • A2 IL TEMPO CHE VERRA' – 3:13
  • A3 EPPURE CHIEDILO AGLI UCCELLI – 1:53 (Paul Buckmaster)
  • A4 PER CREARE I SUOI OCCHI – 3:45
  • A5 CH'IO SIA LA FASCIA – 2:01
  • A6 LENTAMENTE – 3:02


  • B1 STORIA DI MIO FIGLIO – 6:02
  • B2 E DOMANI ARRIVERA' – 11:07
  • B3 IL REGNO MILLENARIO – 3:13
 
ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Button.png?t=n.b

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Button
 
 
 
Lato A2:
IL TEMPO CHE VERRA'

 
   Lato A3:
EPPURE CHIEDILO AGL'UCCELLI

 
   

Autori: Angelo Branduardi
Testo:
È dove fiorisce
l'albero di neve
e fa palazzi d'argento
e bianche pianure,
è dove si perde
la nebbia del mattino,
è dove sono io.
È dove sfuma l'alba
con gli anni veloci
ed ha il profumo dei fiori
e l'erba che cresce,
dove troverò la traccia del mattino,
che cosa ne farò
del tempo che verrà.
Dolce sogno dov'è la realtà?
Dolce sogno dov'è la realtà?
la felicità tiene per mano il dolore
ed insieme danzano in punta di piedi.
È dove fiorisce
l'albero di neve
e fa palazzi d'argento
e bianche pianure,
è dove si perde
la nebbia del mattino,
è dove sono io.
 
Fonte: QUI
   
Autori: Angelo Branduardi, Paul Buckmaster
Testo:
Eppure chiedilo agli
uccelli del cielo,

essi ti daranno risposta.
 
Fonte: QUI
 
ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Videos10
 
 
Lato A4:
PER CREARE I SUOI OCCHI


  Lato A5:
CH'IO SIA LA FASCIA


   

Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
Per creare i suoi occhi camminò fino al mare,
ed al soffio del vento si fermò per pensare,
"I capelli" lui disse "con la sabbia farò,
oro e argento prezioso per vederli brillare,
quando poi sulla spiaggia lei volesse danzare
con due ciotoli bianchi a lei i piedi farò".
Mentre il vento portava lontano le nubi
"La sua bocca" pensò "la farò con il fiore
che su terre lontane tempo fa ho seminato,
quarzo e perle preziose per crearle un sorriso,
quando poi il suo mondo lei volesse abbracciare
con le onde del mare a lei mani farò".
Ed agli uccelli in volo prrendero le piume
per crearle la pelle del viso e dei polsi
e della gazzella avra la dolcezza
e la paura della lepre
ed il coraggio della tigre;
ed io so bene che, incontrando l'amore
che per lei ho pensato,
senza esitare lo riconoscerà.
Così dal suo sogno la fanciulla destava e
tutto quel regno ai suoi occhi si apriva,
e l'uomo schiudeva le braccia e diceva
"Il mondo chiedevi, da tempo attendevi"
e lei lo sapeva, già lo sapeva.
 
Fonte: QUI
  
Autori: Anonimo, Angelo Branduardi
 
Testo:
Ch 'io sia Ia fascia che la fronte ti cinge,
così vicino ai tuoi pensieri,
ch 'io sia il grano di mais,
frantumato dai tuoi denti selvaggi...
Ch 'io sia al tuo collo il turchese caldo
della tempesta del tuo sangue.
ch 'io sia la lana del telaio
che scivola fra le tue dita...

Ch 'io sia la veste che porti

sul flusso del tuo cuore,
ch 'io sia la sabbia nei mocassini

che accarezza le dita dei tuoi piedi...

Ch 'io sia il tuo sogno notturno,
quando nel sonno parli e gemi...

Indiani d'America - Nuovo Messico. Anonimo

Rarissime sono le parole d'amore

che ci vengono dagli Indiani d'America,

ma questa è la Sensualità.

Voglio esserti vicino, così vicino da essere caldo

del calore del tuo sangue.

cosi vicino da essere nel sonno il tuo sogno,

cosi vicino da essere il tuo pensiero...
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B1:
STORIA DI MIO FIGLIO


  Lato B2:
E DOMANI ARRIVERA'


   

Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
Ecco, quando parli d'amore
basta guardarti e non pensare
ed ogni cosa va lontano
e dentro me e in fondo al cuore
tutto diventa più leggero.
Ora al mio fianco ti distendi
e piano piano ti addormenti
schiudi le palme delle mani
ed una fitta dolce pioggia
fra poco su di te cadrà.
Cadrà su me che ora ti guardo
e ripercorro ad una ad una
le via di gioia e di dolore
lungo le quali ho camminato
per arrivare fino a te.
Se il mondo forse ha vinto me
giorno per giorno e con pazienza,
ora nel sonno già percorri
le bianche strade di Galilea
insieme a Lui che nascerà.
Domani nascono fiori nuovi
dalla tua pelle sul mio capo
tutto diventa più leggero
ed una fitta dolce pioggia
tra poco su di noi cadrà.
 
Fonte: QUI
  
Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
Bimbo mio il fiume va,
passa sotto il ponte e va,
guarda bene la tua immagine:
domani cambierà.
Bimbo mio che cosa fai?
Cosa speri di fermare?
Un giorno dopo l'altro
senza fretta passerà.
E domani arriverà,
e domani arriverà,
e domani arriverà,
e domani arriverà.
Bimbo mio il tempo è tuo,
non è poi quanto tu credi,
vedi, tornano le nubi
con i giorni di ieri.
Bimbo mio non ti voltare,
ogni giorno è come un fiore,
sii gentile nel raccoglierlo
e vedrai non morirà.
E domani arriverà,
e domani arriverà,
e domani arriverà,
e domani arriverà.
Nove mesi, un tempo lungo da passare
per sorridere al colore dei tuoi occhi,
veder crescere il tuo corpo dentro il suo,
e domani arriverà...
Nove mesi, un giorno lungo da passare,
attraversare tutto il mare per potere
abbracciare le tue mani, le sue spalle,
e domani arriverà...
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B3:
IL REGNO MILLENARIO



Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
E' vero, da tempo ha varcato i confini,
il respiro sospeso ho cercato il cammino,
ma quando anche l'ultima strada era chiusa
ho lasciato in porto la nave ed oggi cammino.
In frammenti di vetro il mio amore ho creato,
con parole leggere te l'ho traccontato,
la mia voce oggi ti parla di sogni,
tu li senti dentro di te e non li rifiuti.
Ora lo so, tu mi conosci
quando mi cerchi con la mano
e resto lì ad aspettare un gesto tuo;
e l'attesa non è un peso,
sopra gli alberi sono alte le montagne,
ti rifugi nelle pieghe del tuo viso
il cammino è verso il regno millenario
Ora lo sai io ti conosco
quando ti cerco con la mano
e resti lì ad aspettare un gesto mio;
E l'attesa ti dispiace
e d al vento si inchinano gli abeti
le tue braccia e le tue mani sono ali
siamo in volo verso il regno millenario
 
Fonte: QUI
 
ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Videos10
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2112
Punti : 4464
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Empty ANGELO BRANDUARDI: 1975 - LA LUNA/TANTI ANNI FA (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Set 26, 2019 7:10 pm

1. TITOLO:

1975 - LA LUNA/TANTI ANNI FA

# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: TPBO 1141 # Data pubblicazione: Settembre 1975 # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2


2. COVER:



   
 
 
Campione non commerciabile
 
   
 
 
3. TRACK LIST

Lato A:
LA LUNA


   Lato B:
TANTI ANNI FA


   

Autori: Angelo Branduardi

Testo:
Un giorno all'improvviso
la luna si stancò
di guardare il mondo di lassù;
prese una cometa,
il volto si velò
e fino in fondo al cielo camminò.
E sorpresa fù
che la bianca distesa
non fosse neve.
Eran solo sassi
e i piedi si ferì,
piangendo di nascosto lei fuggì.
Affrontare il mondo a piedi nudi
non si può
e dall'alto a spiarlo lei restò.
E sorpresa non è più
che la bianca distesa
non sia neve.

Fonte: QUI
   Autori: Angelo Branduardi

Testo:
Nelle acque di quel lago
la mia donna si bagnava
poi sciogliendosi i capelli
una storia raccontava,
di un castello in fondo al lago
tanti anni fa,
tanti anni fa,
ed io ora te la canto
fu un giorno a mezza estate
mentre il sole ci scaldava
io all'ombra di quei rami
al suo canto mi assopivo
Spesso questo ci accadeva
tanti anni fa,
tanti anni fa,
ed io ora te lo canto.
Era sera sai,
era sera ormai
e di colpo mi svegliai.
Era sera sai,
era sera ormai
e da solo mi trovai,
nel lago.
Forse per curiosità
lei scese dal lago
so che un giorno salirà
per me
Era sera sai,
era sera ormai
e di colpo mi svegliai.
Era sera sai,
era sera ormai
e da solo mi trovai,
Nelle acque di quel lago
la mia donna si bagnava
tanti anni fa,
tanti anni fa,
Tanti anni fa,
tanti anni fa.

Fonte: QUI

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Videos10
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2112
Punti : 4464
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Empty ANGELO BRANDUARDI: 1955 - LA LUNA (L.P. 33½ giri/MC)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Set 26, 2019 8:27 pm

1. TITOLO:
 
11955 - LA LUNA
 
# Etichetta: RCA # Catalogo: A25V-0030 # Data pubblicazione: Settembre 1975 # Matrici: EKAY 28530/EKAY 28531 # Genere:
Rock, Classical # Tipo audio: Stereo # Supporto: vinile 33 giri # Dimensioni: 78 RPM (30,2 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Assistente musicale: Mario Vicari # Tecnico del missaggio: Leandro Leandri # Foto di Luciano Costarelli e Francesco Logoluso # Produttore: Mario Gennari # Arrangiatore: Angelo Branduardi. Maurizio Fabrizio # Edizioni MusicalI: RCA Musica #
Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
Formazione: Angelo Branduardi voce, cori, violino, chitarra classica, flauto dolce, percussioni; Maurizio Fabrizio chitarra acustica, cori, chitarra elettrica, mandolino, cuatro, percussioni; Mike Logan tastiera; Gigi Cappellotto basso; Andy Surdi batteria; Bruno De Filippi bouzouki, cuatro, chitarrino, sitar, banjo, armonica
 
Fonte: QUI
 
 
2. RECENSIONE:
 
La luna è il secondo album di Angelo Branduardi, del 1975. Fu ristampato nel 1980 con l'aggiunta di un nuovo brano, con nuovi mixaggi e con il titolo modificato in Gulliver, la luna e altri disegni. Del disco originale esiste la sola versione su LP.

Della versione originale si possono trovare tre tirature, due datate al 1975 e una al 1976, identificabili per la data apposta dalla tipografia sul retro della copertina; a parte il cambio di data l'lp rimane identico, con copertina pesante e laminata.
Una successiva edizione, priva di data sul retro, è stampata su cartoncino leggero non laminato ed è considerata come ristampa.

Brani
Gli alberi sono alti è la versione italiana di The Trees They Do Grow High, canzone tradizionale inglese incisa anche da Joan Baez nel suo album Joan Baez, Vol. 2 del 1961, da Alan Stivell e da Donovan.

Il testo di Notturno è tratto da una poesia di Alcmane, mentre quello di Confessioni di un malandrino da una poesia di Sergej Esenin.

Il brano di chiusura del disco, La danza, è in forma di mantra, composto di soli quattro versi ripetuti ad libitum
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   

   
 
Versione musicassetta

 
 
 
3. TRACK LIST:
 
Lato A Lato B

  • A1 LA LUNA – 2:48
  • A2 TANTI ANNI FA – 2:49
  • A3 DONNA MIA – 3:32
  • A4 GLI ALBERI SONO ALTI – 4:08
  • A5 NOTTURNO – 4:51


  • B1 RIFLUISCE IL FIUME – 4:29
  • B2 CONFESSIONI DI UN MALANDRINO – 5:06
  • B3 PRIMAVERA – 3:26
  • B4 LA DANZA – 4:08
 
ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Button.png?t=n.b

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Button
 
 
 
Lato A3:
DONNA MIA


  Lato A4:
GLI ALBERI SONO ALTI


   

Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
Il tuo vestito lungo
che sfiora il prato,
e quella tua dolcezza
che si è vestita a festa
io l'ho riconosciuta,
Donna mia.
Dal sogno il passo è stato breve,
se ti ho seguito non ricordo,
senza vederti ti ho sognato,
donna mia.
Le tue mani antiche
si aprono lievi
e porgi i tuoi frutti,
la tua terra è ricca;
non ti ho aspettato invano,
donna mia.
Se ti ho seguito non ricordo,
senza fatica ti ho creduto,
senza dolore mi hai voluto,
donna mia.
I tuoi occhi larghi
cancellano i segni,
mi guardi ed io non fuggo,
mi ascolti ed io mi chino,
non ti ho sorriso invano,
donna mia.
Mai niente è andato perduto,
se ho avuto freddo non ricordo,
senza vederti ti ho toccato,
donna mia.
 
Fonte: QUI
  
Autori: Angelo Branduardi, tradizionale
 
Testo:
Gli alberi sono alti, le foglie crescon verdi
Da quanto tempo non vedevi il tuo amore,
da tanto, ed oggi è tornato tutto solo:
è giovane ma crescerà.
Padre, o padre, mi hai fatto un grave torto
mi hai dato in moglie a chi è poco più di un bimbo,
ha quindici anni ed io già quasi venti:
è giovane ma crescerà.
Figlia, o figlia, non ti ho mai fatto torto,
ti ho dato in moglie al figlio di un Signore,
il tuo bambino sarà ricco e rispettato:
è giovane ma crescerà.
Padre, o padre, domani sarò sola,
lo manderanno lontano un anno ancora,
e al suo ritorno avrà un figlio a lui straniero:
è giovane ma crescerà.
Ieri al mattino seduta al tuo balcone
spiavi i ragazzi giocare per la strada,
il tuo vero amore di loro era il più bello:
è giovane ma crescerà.
Un anno dopo aveva preso moglie,
il tempo passa ed è padre di un bambino,
il tempo corre ed il tuo fior sulla sua tomba:
è giovane ma crescerà.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A5:
NOTTURNO


  Lato B1:
RIFLUISCE IL FIUME


   

Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
Dormono le cime dei monti, dormono le valli,
le famiglie dei rettili nella nera terra,
dorme la belva e la stirpe delle api,
gli uccelli dalle lunghe ali.
Dormono le cime dei monti, dormono le valli
i mostri negli abissi del rosso mare,
dorme la belva e la stirpe delle api,
gli uccelli dalle lunghe ali.
Con il resto dei tuoi sogni
costruisci una nave,
con il resto dei tuoi sogni
hai tessuto le vele,
per vederla scivolare sul fiume
mentre siedi ad aspettare
di vederla risalire.
Con il resto dei tuoi sogni
costruisci una nave,
con il resto dei tuoi sogni
hai tessuto le vele
per vederla scivolare sul fiume
mentre siedi ad aspettare
di vederla risalire.
 
Fonte: QUI
  
Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
Cosa dice il monte alla neve
che si scioglie e va?
Non racconta poesie, ma sa...
Rifluisce il fiume se la neve va,
foglie, verde e fiori e la pioggia lo bagnerà;
Il cerchio della vita lei a lui riunirà.
Cosa dice alla madre il figlio
che crescendo va?
Non racconta poesie ma sa...
Rifluisce il fiume se la neve va,
Scendono i sentieri fino al punto che li unirà;
Il cerchio della vita lei a lui riunirà
E niente mai perduto va, al centro tornerà.
E niente mai perduto va, al centro tornerà.
E niente mai perduto va, al centro tornerà...
Cosa dice il ramo alla foglia
che all'autunno va?
Non racconta poesie ma sa...
Rifluisce il fiume se la neve va,
di certo a primavera come gemma lei tornerà;
Il cerchio della vita lei a lui riunirà.
Cosa dice il vecchio alla morte
che in attesa sta?
Non racconta poesie ma sa...
Rifluisce il fiume se la neve va,
danzano le cose e la danza non finirà.
Il cerchio della vita lei a lui riunirà.
E niente mai perduto va, al centro tornerà.
E niente mai perduto va, al centro tornerà.
E niente mai perduto va, al centro tornerà...
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B2:
CONFESSINE DI UN MALANDRINO


  Lato B3:
PRIMAVERA


   

Autori: Angelo Branduardi, Sergej Esenin
 
Testo:
Mi piace spettinato camminare
col capo sulle spalle come un lume
così mi diverto a rischiarare
il vostro autunno senza piume.
Mi piace che mi grandini sul viso
la fitta sassaiola dell'ingiuria,
mi agguanto solo per sentirmi vivo
al guscio della mia capigliatura.
Ed in mente mi torna quello stagno
che le canne e il muschio hanno sommerso
ed i miei che non sanno di avere
un figlio che compone versi;
ma mi vogliono bene come ai campi
alla pelle ed alla pioggia di stagione,
raro sarà che chi mi offende
scampi alle punte del forcone.
Poveri genitori contadini,
certo siete invecchiati e ancor temete
il Signore del cielo e gli acquitrini,
genitori che mai non capirete
che oggi il vostro figliolo è diventato
il primo tra i poeti del Paese
e ora con le scarpe verniciate
e col cilindro in testa egli cammina.
Ma sopravvive in lui la frenesia
di un vecchio mariuolo di campagna
e ad ogni insegna di macelleria
la vacca si inchina sua compagna.
E quando incontra un vetturino
gli torna in mente il suo concio natale
e vorrebbe la coda del ronzino
regger come strascico nuziale.
Voglio bene alla patria
benché afflitta di tronchi rugginosi
m'è caro il grugno sporco dei suini
e i rospi all'ombra sospirosi.
Son malato di infanzia e di ricordi
e di freschi crepuscoli d'Aprile,
sembra quasi che l'acero si curvi
per riscaldarsi e poi dormire.
Dal nido di quell'albero, le uova
per rubare, salivo fino in cima
ma sarà la sua chioma sempre nuova
e dura la sua scorza come prima;
e tu mio caro amico vecchio cane,
fioco e cieco ti ha reso la vecchiaia
e giri a coda bassa nel cortile
ignaro delle porte dei granai.
Mi sono cari i miei furti di monello
quando rubavo in casa un po' di pane
e si mangiava come due fratelli
una briciola all'uomo ed una al cane.
Io non sono cambiato,
il cuore ed i pensieri son gli stessi,
sul tappeto magnifico dei versi
voglio dirvi qualcosa che vi tocchi.
Buona notte alla falce della luna
sì cheta mentre l'aria si fa bruna,
dalla finestra mia voglio gridare
contro il disco della luna.
La notte è così tersa,
qui forse anche morire non fa male,
che importa se il mio spirito è perverso
e dal mio dorso penzola un fanale.
O Pegaso decrepito e bonario,
il tuo galoppo è ora senza scopo,
giunsi come un maestro solitario
e non canto e celebro che i topi.
Dalla mia testa come uva matura
gocciola il folle vino delle chiome,
voglio essere una gialla velatura
gonfia verso un paese senza nome.
 
Fonte: QUI
  
Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
Ed ora sciogliti i capelli,
che ti coprano le spalle,
che si avvolgano ai tuoi fianchi,
hai dormito un lungo inverno,
ora vesti la tua gioia.
Inginocchiati alla fonte
e purifica le labbra
dal sapore di quel sonno,
hai sognato un lungo inverno,
ora vivi la tua gioia.
Ora sei la nube che va,
sei l'erba, il fiore,
ruscello che oggi torna,
Se sei uomo o donna, chissà,
o la farfalla che oggi o domani fuggirà.
.e le tue mani sono dolci inganni.
I tuoi passi non han tempo,
stai vivendo senza età,
puoi danzare fino a sera,
puoi amare fino all'alba,
che la gioia sia con te.
.e le tue mani sono dolci inganni.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B4:
LA DANZA



Autori: Angelo Branduardi
 
Testo:
E gira e va,
e balli la danza,
ti ritrovi già
più in là... più in là
E gira e va,
e balli la danza,
ti ritrovi già
più in là... più in là
E gira e va,
e balli la danza,
ti ritrovi già
più in là... più in là
 
Fonte: QUI
 
ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Videos10
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2112
Punti : 4464
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) Empty Re: ANGELO BRANDUARDI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70
 :: ANGELO BRANDUARDI

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum