Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti
» CORI ALPINI: TUTTI I CANTI DEGLI ALPINI
Oggi alle 4:10 pm Da admin_italiacanora

» ENZO JANNACCI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Oggi alle 2:42 pm Da mauro piffero

» ANASTASIO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Sab Dic 15, 2018 6:31 pm Da admin_italiacanora

» IL PORTALE E' STATO PASSATO DA HTTP ---► A HTTPS (sito sicuro)
Sab Dic 15, 2018 2:48 pm Da admin_italiacanora

» 2018 - ZECCHINO D'ORO 61a Edizione
Gio Dic 13, 2018 11:31 pm Da admin_italiacanora

» BEPPE CARDILE - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Dic 11, 2018 10:12 pm Da mauro piffero

» REMO GERMANI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Lun Dic 10, 2018 10:02 am Da mauro piffero

» LOS MARCELLOS FERIAL - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Gio Dic 06, 2018 10:26 pm Da mauro piffero

» LE CANZONI DI NATALE
Mar Dic 04, 2018 11:32 pm Da admin_italiacanora

» FAUSTO CIGLIANO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Dom Dic 02, 2018 11:42 pm Da mauro piffero

» THE ROKES - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Sab Dic 01, 2018 3:16 pm Da mauro piffero

» CATERINA CASELLI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Lun Nov 26, 2018 11:40 pm Da mauro piffero

» FRED BONGUSTO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Mer Nov 21, 2018 9:12 pm Da mauro piffero

» JO FEDELI - I RIBELLI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Sab Nov 17, 2018 6:15 pm Da admin_italiacanora

»  RICKY SHAYNE - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Dom Nov 11, 2018 6:43 pm Da admin_italiacanora


________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 44 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 42 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

RITA PAVONE - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: RITA PAVONE

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

RITA PAVONE - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  admin_italiacanora il Ven Ago 12, 2011 10:08 am


Di seguito viene riportata la discografia completa di RITA PAVONE

INDICE



45 giri

1962: La partita di pallone / Amore twist (RCA Italiana, PM45-3140)
1963: Come te non c'è nessuno / Clementine chérie (RCA Italiana, PM45-3163)
1963: Alla mia età / Pel di carota (RCA Italiana, PM45-3166)
1963: Cuore / Il ballo del mattone (RCA Italiana, PM45-3232)
1963: Non è facile avere 18 anni / Son finite le vacanze (RCA Italiana, PM45-3233)
1964: Datemi un martello / Che m'importa del mondo (RCA Italiana, PM45-3243)
1964: Scrivi! / Ti vorrei parlare (RCA Italiana, PM45-3280)
1964: L'amore mio / San Francesco (RCA Italiana, PM45-3300)
1965: Viva la pappa col pomodoro / Sei la mia mamma (RCA Italiana, PM45-3303)
1965: Lui / La forza di lasciarti (RCA Italiana, PM45-3313)
1965: Plip / Supercalifragilistic-espiralidoso (RCA Italiana, PM45-3330)
1965: Stasera con te / Solo tu (RCA Italiana, PM45-3343)
1966: Qui ritornerà / Il geghegè (RCA Italiana, PM45-3360)
1966: Fortissimo / La sai troppo lunga (RCA Italiana, PM45-3366)
1966: La zanzara / Perché due non fa tre (RCA Italiana, PM45-3377)
1966: Mamma dammi la panna / Col chicco (RCA Italiana, PM45-3380)
1967: Gira gira / Dove non so (RCA Italiana, PM45-3383)
1967: Una notte intera / Questo nostro amore (RCA Italiana, PM45-3393)
1967: Non dimenticar le mie parole / Da cosa nasce cosa (RCA Italiana, PM 3424)
1967: Cin cin c'innamoriamo / Per una come me (RCA Italiana, Promo realizzato per la Cinzano)
1967: I tre porcellini / Basta un poco di zucchero (RCA Italiana, PM 3430)
1967: Sul cucuzzolo / Cuore (RCA Italiana, PM 3434)
1967: Tu sei come / Ma che te ne fai (RCA Italiana, PM 3444)
1967: Pippo non lo sa/Un due tre (se marci insieme a me) (Dischi Ricordi, SRL 10480)
1968: Parlare con gli animali/Niente di simile al mondo (Ritaland, RT 3001)
1968: Il mondo nelle mani/Il ballo dell'orso (Dischi Ricordi, SRL 10498)
1968: Nella mia stanza/Il grammofono (Dischi Ricordi, SRL 10523)
1968: Palla pallina/il raffreddore (Ritaland, RT 3002)
1968: Putiferio/Ninna nanna del Formichino (Ritaland, RT 3003)
1969: Zucchero/Nostalgia (Dischi Ricordi, SRL 10528)
1969: Maramao perché sei morto/Chitty chitty bang bang (Ritaland, RT 3004)
1969: Per tutta la vita/Balla balla con noi (Dischi Ricordi, SRL 10566)
1969: Quelli belli come noi/Dimmi ciao bambino (Dischi Ricordi, SRL 10569)
1970: Ahi ahi ragazzo/Maria Luisa (RCA Italiana, PM 3511)
1970: Notte nera/È solo un'impressione (Dischi Ricordi, SRL 10595)
1970: Stai con me/ieri avevo cento anni (RCA Italiana, PM 3556)
1970: E tu/Finalmente libera (RCA Italiana, PM 3572)
1971: Se.. casomai/La suggestione (RCA Italiana, PM 3585)
1971: Il ragazzo del baseball/noi siamo noi (RCA Italiana, PM 3593)
1971: Ma cos'è quest'amore/Arriverciao (RCA Italiana, PM 3606)
1971: Come un tiranno/il mio uomo (RCA Italiana, PM 3607)
1971: Lasciati andare a sognare/Cuore (remake) (RCA Italiana, PM 3632)
1972: Amici mai/Magari poco ma ti amo (RCA Italiana, PM 3640)
1972: Amore ragazzo mio/La fine del mondo (RCA Italiana, PM 3640)
1972: L'amore è un poco matto/L'estate (RCA Italiana, PM 3703)
1973: Viva la pappa col pomodoro/Sei la mia mamma (stessa edizione del 1965 (RCA PM45-3303) remastered stereo) (RCA Italiana, PM 3721)
1975: Amore scusami/Sapore di sale (RCA Italiana, TPBO 1143)
1975: Sei già lì/Nata ieri (RCA Italiana, TPBO 1159)
1976: E... zitto zitto/Fuggire da qui (RCA Italiana, TPBO 1203)
1977: My name is potato/Ma volendo (RCA Italiana, PB 6095)
1977: Siamo tutti Gianburrasca/Pollicino e Pollicina (RCA Italiana, PB 6126)
1977: Quel diavolo di santarellina/Eccì amavamo/Dimmi se non è un'idea/Bionda (extended play) (RCA Italiana, BF 6112)
1977: Siamo tutti Gianburrasca/Pollicino e Pollicina (RCA Italiana, PB 6126)
1978: Heidi-di/Viva la pappa col pomodoro (remake) (RCA Italiana, PB 6228)
1979: Paperita/Il fischietto (RCA Italiana, PB 6319)
1979: Blame it on the boogie/Circus music (RCA Italiana, PB 6320)
1979: Prendimi/Mettiti con me (RCA Italiana, PB 6400)
1983: Siamo tutti Gianburrasca/Viva la pappa col pomodoro (RCA Italiana, )
1985: Daniele/Adorable sixties (Discotto, NP 1037)
1986: La valigia/Africa (Five Record, FM 13148)


33 giri

1963 - Rita Pavone (RCA Italiana, PML 10350)
1964 - Non è facile avere 18 anni (RCA Italiana, PML 10360)
1965 - Gian Burrasca (RCA Italiana, PML 10380)
1965 - Stasera Rita (RCA Italiana, APML 10404)
1966 - La "vostra" Rita (RCA Italiana, serie Special, S 10)
1966 - Little Rita nel West (RCA Italiana, PML 10427)
1967 - Viaggio a Ritaland (Ritaland Dischi Ricordi, SRTL 1001)
1967 - È nata una stella (RCA Italiana, serie Special, S 20)
1967: Ci vuole poco (RCA Italiana, serie Special, S 24)
1968 - Rita Pavone presenta Pierino e il lupo/Storia Di Babar L'elefantino (Ritaland Dischi Ricordi, SRTL 1002)
1969 - Rita (Dischi Ricordi, SMRL 6067)
1971 - Gli italiani vogliono cantare (RCA Italiana, PSL 10489)
1971 - Ciao Rita (RCA Italiana, LP8S 21166) - (stampato solo su formato Stereo 8 e ristampato in vinile in edizione limitata nel 2011 con codice PSL 21166)
1973 - Gian Burrasca (stessa edizione del 1965 RCA PML-10380 remastered stereo) (RCA Italiana, PSL 10606)
1975 - Rita per tutti (RCA Italiana, TPL1 1164)
1977 - Rita ed io (RCA Italiana, PL 31201)
1979 - Rita e l'anonima ragazzi (RCA Italiana, PL 31439)
1980 - R. P. '80 (RCA Italiana, PL 31488)
1985 - Dimensione donna (Ros Record, RRLP 1172)
1987 - Special Rita (RCA Italiana, RFC 0001)Pubblicoto solo per il Fan club ufficiale, non commerciabile
1989 - Gemma e le altre ("21" Compagnia Generale Dello Spettacolo, RP 30)


Live

1993: Rita is magic (doppio CD) (Discomagic Records, CD/809)


CD

1999: Il Giornalino Di Gian Burrasca (doppio CD) (RCA Original Cast)
2013: Masters (doppio CD) (Sony Music)


Raccolte

2000: I grandi successi originali (doppio CD) (Ricordi)
2012: Questo nostro amore (doppio CD) (BMG)
2013: Il Geghegé E Altri Successi (triplo CD) (BMG)


Fonte: QUI


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mar Lug 31, 2018 5:37 pm, modificato 3 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2110
Punti : 4414
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1962 - LA PARTITA DI PALLONE/AMORE TWIST (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Ago 13, 2011 9:10 am

1. TITOLO:

1962 - LA PARTITA DI PALLONE/AMORE TWIST

Etichetta: RCA Victor Serie Europa * Catalogo: PM 3140 * Data di pubblicazione: Gennaio 1962 * Matrici: NKAW 1619/NKAW 21610 * Supporto:vinile 45 giri * Tipo audio: Mono * Dimensioni: 17,5 cm. * Facciate: 2

Note: Sigla della trasmissione televisiva "Alta pressione" (Enzo Trapani, 1962)

Fonte: QUI
 
 
2. RECENSIONE:

LA PARTITA DI PALLONE
Celeberrimo brano di Rita Pavone firmato Cantini-Rossi-Vianello, e che gli autori serbavano in caldo da tempo in attesa di una voce femminile che lo potesse far esplodere. E' l'accorato appello di una fidanzata per essere portata allo stadio dal suo bello, sospettando peraltro che tanto accanimento calcistico fungessse da alibi per passatempi fedifraghi.

Il brano ebbe un successo travolgente ed è tuttora un cult. Rita Pavone, allora diciassettenne, aveva appena vinto il festival degli sconosciuti di Ariccia. In meno di due mesi, arrivò in vetta alla hit parade con questo brano che superò abbondantemente il milione di copie vendute, con un exploit senza precedenti.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:



   
 
 
4. TRACK LIST

LATO A:
LA PARTITA DI PALLONE

 
   LATO B:
AMORE TWIST

 
   


Autori: Carlo Rossi, Edoardo Vianello
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Perché perché
la domenica mi lasci sempre sola
per andare a vedere la partita
di pallone
perché perché
una volta non ci porti anche me.
Chissà, chissà
se davvero vai a vedere la tua squadra
o se invece tu mi lasci con la scusa
del pallone
chissà, chissà
se mi dici una bugia o la verità.
Ma un giorno ti seguirò
perché ho dei dubbi
che non mi fan dormir.
E se scoprir io potrò
che mi vuoi imbrogliar
da mamma ritornerò.
Perché perché
la domenica mi lasci sempre sola
per andare a vedere la partita
di pallone
perché, perché
una volta non ci porti anche me.
Una volta non ci porti anche me.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Angelo Bovenzi
 
Testo:
Pensando al nostro amore distrutto
Io guardo intorno a me
Ma non ti vedo, accanto a me.
Girando delusa per la città
Ho visto ballare il twist
E tutt’a un tratto
Mi son messa a ballar…

Twist twist
Ho pensato a te
Twist twist
Se tu stavi con me
Twist twist
Avresti ballato anche tu!
Twist twist
Ho pensato a te
Twist twist
Se tu stavi con me
Twist twist
Avresti ballato anche tu.

Pensando al nostro amore distrutto
Io guardo intorno a me
Ma non ti vedo accanto a me.
Girando delusa per la città
Ho visto ballare il twist
E tutt’a un tratto
Mi son messa a ballar

Twist twist
Ho pensato a te
Twist twist
Se tu stavi con me
Twist twist
Avresti ballato anche tu…
Avresti ballato anche tu…
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Ott 17, 2018 6:26 pm, modificato 7 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2110
Punti : 4414
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1963 - COME TE NON C'È NESSUNO/CLEMENTINE CHERIE (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Mag 11, 2013 4:03 pm

1. TITOLO:

1963 - COME TE NON C'È NESSUNO/CLEMENTINE CHERIE

# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3163 # Matrici: NKAW 21791/NKAW 21792 # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2

Note: Fotografia di Romeo Valente # Sul retro di copertina presentazione del disco di Ferruccio Ricordi # Distribuito da RCA Italiana - Roma # Stampato da: Stabilimento Tipolitografico U. Pinto # Pubblicato da: Edizioni Musicali RCA # Prodoitto da: Ferruccio Ricordi


2. RECENSIONE:

In quegli anni molti dischi (in particolarmodo quelli RCA) venivano presentati da chi aveva arrangiato o prodotto il 45 giri.

In questo caso è Teddy Reno che illustra i pezzi incisi sul singolo in questo modo: "Da 18 anni sono nel mestiere e mai, prima d'ora, mi era capitato di incontrare un PERSONAGGIO così dotato - come la giovanissima Rita Pavone - di una carica di SINCERITA' E GENUINITA' ASSOLUTE, sia quando canta che quando NON canta.
Sconcertante è poi la facilità con cui Rita riesce a piegare in pochi minuti qualsiasi canzone e farla sua, modellandola con una intelligenza, un gusto ed un estro da far paura in una ragazza oltretutto di 17 anni! Rita non imiterà mai nessuno perché NON ne ha bisogno ed anche un'altro disco che vi presenteremo - dopo il grande successo del prima: LA PARTITA DI PALLONE e AMORE TWIST - ne è la smagliante riprova.
In Come te non c'è nessuno ascolterete una Rita moderatamente romantica, mentre Clementine Cherie (leit-motiv dell'omonimo film francese da lei interpretato) ne conferma l'esito prorompente, con uno spiritoso arrangiamento di Luis Enriquez inspirantesi alla famosa Marcia Turca di Mozart."
E' fuori da ogni dubbio che Teddy Reno non si sbagliava.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:

   

   

Edizione speciale perJuke Box
 
   
 
 
4. TRACK LIST

Lato A:
COME TE NON C'E' NESSUNO


   Lato B:
CLEMENTINE CHERIE


   

Autori: Franco Migliacci, Oreste Vassallo
Musicisti: 4+4 di Nora Orlandi (cori) Orchestra: Luis Enriquez Bacalov

Testo:
Come te non c'è nessuno tu sei l'unico al mondo
Nei tuoi occhi profondi io vedo tanta tristezza

Come te non c'è nessuno così timido e solo
Se hai paura del mondo rimani vicino a me

Amore dimmi cosa mai posso fare per te
I pensieri dividi con me

Io ti voglio aiutare amore amor

Come te non c'è nessuno è per questo che t'amo

Ed in punta
di piedi entrerò nei tuoi sogni segreti

Come te non c'è nessuno così timido e solo
Se hai paura del mondo rimani vicino a me

Amore dimmi cosa mai posso fare per te
I pensieri dividi con me

Io ti voglio aiutare amore amor

Come te non c'è nessuno è per questo che t'amo
Ed in punta di piedi entrerò nei tuoi sogni segreti
Come te non c'è nessuno, nessuno, nessuno

Fonte: QUI
 Autori: Camucia, Claudio Tallino
Musicisti: 4+4 di Nora Orlandi (cori) Orchestra: Luis Enriquez Bacalov

Testo:
Clementine, Clementine Chèrie
Resta qui con la fantasia
Dove vai?
Troppo in alto volerai...
Se nel ciel trovi i pesci rossi
Se nel mar trovi le colombe
Torna qui
O mia candida Clementine!

* Da che sei nata
No no no no
Non sei cambiata
No no no no
E tu pensi ancor così...
“Wheee...Wheee..Wheee ..”

Clementine, tu sei nata ieri
Clementine, tu non hai pensieri
Clementine,
o mia candida Clementine.

Fonte: QUI



Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Ott 17, 2018 6:38 pm, modificato 4 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2110
Punti : 4414
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1963 - ALLA MIA ETA'/PEL DI CAROTA (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Giu 22, 2013 7:03 pm

1. TITOLO:

1963 - ALLA MIA ETA'/PEL DI CAROTA

# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3166 # Matrici: NKAW 21781/NKAW 21782 # Pubblicazione: Marzo 1963 # Supporto: vinile 45 giri * Tipo audio: Mono * Dimensioni: 17,5 cm. * Facciate: 2

Note: Robifer è lo pseudonimo di Roby Ferrante # Sul retro di copertina presentazione del disco non firmata / Distribuito da RCA Italiana - Roma.
 
 
2. RECENSIONE:
 
Libera è il primo album da solista di Antonella Ruggiero, pubblicato nel 1996.
 
Sono passati solo cinque mesi dal suo esordio, ma la Pavone è già una stella della nostra musica anche grazie al felicissimo debutto televisivo avvenuto a Studio Uno.
Con questo 45 giri, scritto per lei dallo sfortunatissimo Roby Ferrante, che si firma Robifer, irrompe per la terza volta consecutiva nella Hit Parade, del resto basti pensare che l'artista piemontese ha venduto nella sua carriera circa 25 milioni di dischi di cui 20 milioni solo nei suoi primi 5 anni di attività.
Sul retro un pezzo intitolato Pel di carota che presto diverrà anche il suo simpatico nomignolo.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:

   



   


4. TRACK LIST

Lato A:
ALLA MIA ETA'


   Lato B:
PEL DI CAROTA


   

Autori: Robifer, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, 4+4 di Nora Orlandi cori

Testo:
Ioooooooooooooooo
Alla mia età
si incomincia a capir l'amor
si incomincia a cercar con chi
poter sognar
oooooooooooooooo
alla mia età
si finisce così di giocar
si incomincia pian piano a parlar
con la voce del cuor
Anche per me
è arrivata così questa età
ho capito cos'è la realtà
di un pensiero d'amor
Alla mia età
si incomincia a capir l'amor
si incomincia a cercar con chi
poter sognar
ooooooooooooooo

Fonte: QUI
   Autori: Franco Migliacci, Ennio Morricone
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, 4+4 di Nora Orlandi cori

Testo:
IChe m’importa se sono pelo di carota
Meglio aver la testa rossa
Che la testa tutta vuota,
Che m’importa se ho il nasino dispettoso
Non nasconder che
E’ per questo che ti piaccio…piaccio… UH!!!!

Che m’importa se sono un po’ lentigginosa
Le lentiggini sono fiori in un prato tutto rosa..
Che m’importa se sono pelo di carota!
E non nasconder che
E’ per questo che ti piaccio.. piaccio…UH!!!!

Non sei certo bello tu
E non sei pieno di virtù
Mi disprezzi ma si sa
Chi disprezza comprerà!

Che m’importa se sono pelo di carota!
Meglio aver la testa rossa
Che la testa tutta vuota
Che m’importa se ho il nasino dispettoso
Non nasconder che
È per questo che ti piaccio…piaccio… UH!!!
Piaccio … Piaccio … UHHHHH!

Fonte: QUI



Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Ott 17, 2018 6:44 pm, modificato 2 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2110
Punti : 4414
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1963 - CUORE/IL BALLO DEL MATTONE (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Feb 03, 2018 6:22 pm

1. TITOLO:
 
1963 - CUORE/IL BALLO DEL MATTONE
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3232 # Data pubblicazione: 1963 # Matrici: OKAW 22001/OKAW 22002 # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) 12", 78 RPM (30,2 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
Fonte: QUI
 
 
2. RECENSIONE:
 
La particolarità di Cuore è che è stato un brano utilizzato in numerosi singoli della Pavone come lato b).
Ed anche se ufficialmente non è mai entrato nelle classifiche di vendita (in questo caso il titolo che figura nelle hit parade d'annata è Il ballo del mattone) rimane, comunque uno dei pezzi più noti dell'artista torinese.
Nel brano che è una cover dell'originale Heart di Wayne Newton, per la prima volta viene simulato il battito di un cuore umano, effetto successivamente ripreso nella celebre Cuore matto di Little Tony e in Breathe, brano di apertura del mitico album The dark side of the Moon dei Pink Floyd.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   

   
 
 
Edizione Juke Box, vietata la vendita
 
   
 
 
4. TRACK LIST di:
 
Lato A:
CUORE (cover di: HEART - Wayne Newton)

 
      Lato B:
IL BALLO DEL MATTONE

 
   

Autori: Barry Mann, Carlo Rossi, Cynthia Weil
Orchestra – L. Enriquez e la sua Orchestra il complesso vocale 4 + 4
 
Testo:
Mio cuore,
Tu stai soffrendo,
Cosa posso fare per te.
Mi sono
Innamorata
Per te pace no, no, non c'e'.
Al mondo,

Se rido e se piango,
Solo tu dividi con me
Ogni lacrima,
Ogni palpito,
Ogni attimo d'amor.

Sto vivendo con te
I miei primi tormenti,
Le mie prime felicità,
Da quando
L'ho conosciuto
Per me, per me più pace non c'e'.

Io gli voglio bene, sai
Sai, un mondo di bene,
E tu batti dentro di me
Ad ogni piccola,
Ad ogni tenera
Sensazione d'amor.

Ogni giorno lo so
Sempre più
Sempre di più tu, tu
Tu soffrirai.
Oh mio povero cuor,
Oh mio povero cuor
Soffrirai di più,
Ogni giorno di più,
Ogni giorno, ogni giorno di più
Di più, di più.

Ad ogni piccola,
Ad ogni tenera
Sensazione d'amor.
Ogni giorno lo so
Sempre più
Sempre di più tu, tu
Tu soffrirai.
Oh mio povero cuor,
Oh mio povero cuor.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Bruno Canfora, Dino Verde
Orchestra: L. Enriquez e la sua Orchestra il complesso vocale 4 + 4
 
Testo:
Non essere geloso se con gli altri ballo il twist,
Non essere furioso se con gli altri ballo il rock:
Con te, con te, con te che sei la mia passione
Io ballo il ballo del mattone.

Non provocar la lite se con gli altri ballo il twist,
Non provocar scenate se con gli altri ballo il rock:
Con te, con te, con te che sei la mia passione
Io ballo il ballo del mattone.

Lentamente, guancia a guancia,
Io ti dico che ti amo
Tu mi dici che son bella
Dondolando, dondolando sulla stessa mattonella!

Non essere geloso se con gli altri ballo il twist,
Non essere furioso se con gli altri ballo il rock:
Con te, con te, con te che sei la mia passione
Io ballo il ballo del mattone.

Lentamente, guancia a guancia,
Io ti dico che ti amo
Tu mi dici che son bella
Dondolando abbracciati sulla stessa mattonella!

Non essere geloso se con gli altri ballo il twist,
Non essere furioso se con gli altri ballo il rock:
Con te, con te, con te che sei la mia passione
Io ballo il ballo del mattone.
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Ott 17, 2018 7:10 pm, modificato 2 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2110
Punti : 4414
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1963 - RITA PAVONE (33½ GIRI L.P.)

Messaggio  mauro piffero il Mer Lug 18, 2018 11:09 pm

1. TITOLO:
 
1962 - RITA PAVONE
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PML 10350 # Data pubblicazione: Aprile 1963 # Matrici: OKAP 21929/OKAP 21930 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Robby Poitevin è indicato semplicemente come Robby nel ruolo di arrangiatore e direttore d'orchestra / Camucia e Dansavio sono gli pseudonimi rispettivamente di Franco Migliacci ed Ennio Morricone / Sul retro di copertina presentazione del disco di Teddy Reno / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Rita Pavone è il primo album dell'omonima cantante italiana, pubblicato su vinile dall'etichetta discografica RCA nel 1963.

Album pubblicato in seguito all'inserimento di Rita nello show televisivo Studio 1; era la prima volta che una ragazza di 17 anni, debuttante nel mondo televisivo e dello spettacolo, veniva scelta come ospite fisso in questo programma. Al momento della pubblicazione sei tracce erano già state inserite su 45 giri mentre altre sei erano inediti.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: RITA PAVONE
 
   
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: RITA PAVONE
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: 1 Interpretano "I COLLETONI"
ABBIAMO 16 ANNI

 
      Lato A: 4
T'HO CONOSCIUTO

 
   

Autori: Bruno Canfora, Dino Verde
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Robby Poitevin
 
Testo:
Abbiamo 16 anni, studiamo Cicerone
Giochiamo un po’ a pallone
Balliamo un po’ di twist!
Siamo in fondo dei bravi ragazzi
Pur se andiamo nei “ whisky a go – go “
E se nei balli di società
Mettiamo la cravatta di papà.

Forse abbiamo i capelli un po’ lunghi
Ed usiamo un po’ troppo i blue-jeans
Ma quando fuori noi ce ne andiam
Chiediamo a mamma i soldi per il tram.
Se abbiamo un cinquantino
Non stiamo a chiacchierare
Non compriamo sigarette
Né suoniamo canzonette
Nel juke-box del nostro bar.

Siamo in fondo dei bravi ragazzi
Pur se pazzi noi siam dei go-karts
E se in latino, chissà com’è
Prendiamo puntualmente sempre tre.

Abbiamo 16 anni, studiamo Cicerone
Giochiamo un po’ a pallone
Balliamo un po’ di twist.
Siamo in fondo dei bravi ragazzi
Pur se andiamo nei whisky a go-go
E se nei balli di società
Mettiamo la cravatta di papà.

Tifiamo tutti quanti per divi e per cantanti
Però con gran passione
Tifiamo sol per Rita, per Rita
Per Rita Pa-a-vo- ne !
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dansavio, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Robby Poitevin
 
Testo:
T’ho conosciuto l’altra sera
Ad una festa di amici
E già ti voglio bene un mondo
Perché da tanto tempo
Amore mio
Dovevo incontrare te…

Mentre ti davo la mia mano
Tu mi dicesti il tuo nome…
Per me sembrò più azzurro il cielo
Perché in quel momento
Amore mio
Avevo conosciuto te.

Mai nessuno potrà
Separarmi da te
Perché tu appartieni a me !

Mentre ti davo la mia mano
Tu mi dicesti il tuo nome
Per me sembrò più azzurro il cielo
Perché in quel momento
Amore mio
Avevo conosciuto te.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5
SUL CUCUZZOLO

 
      Lato A: 6
LE LENTIGGINI

 
   

Autori: Carlo Rossi, Edoardo Vianello
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Robby Poitevin
 
Testo:
Dal cucuzzolo della montagna
Con la neve alta così
Per la valle noi scenderemo
Con nei piedi un paio di sci – sci

Dal cucuzzolo della montagna
Con un cielo tinto col blu
Con in testa un passamontagna
Scenderemo sempre più in giù

Scivolando con gli sci
Scivolando con gli sci
Scivolando con gli sci
Con una lunga, lunga, lunga seggiovia
Sulla cima tutta bianca torneremo

Dal cucuzzolo della montagna
Con la neve alta così
Per la valle noi scenderemo
Con nei piedi un paio, con nei piedi un paio
Con nei piedi un paio di sci – sci
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Bruno Canfora, Dino Verde
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Robby Poitevin
 
Testo:
È inutile che metta il rimmel e il rossetto
E che per via ti prenda sotto braccio
Ho le lentiggini e non ti piaccio!

Ah, ai balli, ai cocktail-party insisto d'invitarti
Mi struscio guancia a guancia, a ti mi allaccio
Ho le lentiggini e non ti piaccio!

L'altra sera, in riva al mare
Ci stavamo per baciare - e mai lo scorderò!
Poi la luna - all’improvviso - il mio viso illuminò
E allora tu non mi baciasti più!

È inutile che indossi vestiti verdi e rossi
È inutile che faccia quel che faccio
Ho le lentiggini e non ti piaccio, lo so!

E per queste lentiggini, brutte lentiggini
Odiose lentiggini ormai
I tuoi baci non conoscerò!

Ho le lentiggini e non ti piaccio!

Ho le lentiggini e non ti piaccio!

L'altra sera, in riva al mare
Ci stavamo per baciare - e mai lo scorderò!
Poi la luna - all’improvviso - il mio viso illuminò
E allora tu non mi baciasti più!

È inutile che indossi vestiti verdi e rossi
È inutile che faccia quel che faccio
Ho le lentiggini e non ti piaccio, lo so!

E per queste lentiggini, brutte lentiggini
Odiose lentiggini ormai
I tuoi baci non conoscerò!
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 4
LA COMMESSA

 

Autori: Piero Piccioni, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Robby Poitevin
 
Testo:
Faccio la commessa e così ogni sera
Quando finalmente e l’ora di chiusura
Batte il mio cuor perché
Fuori ad aspettare troverò il mio amor.

Guardo cento volte fuori la vetrina
Mentre lentamente scende giù la luna
Mi vedo già così
Sottobraccio a lui ridere e gioir…

“ Ciao, amore !”, gli dirò
Poi con lui me ne andrò.

Faccio la commessa e così ogni sera
Quando finalmente è l’ora di chiusura
Batte il mio cuor perché
Fuori ad aspettare troverò il mio amor..

…………..

“Ciao,amore !”, gli dirò
Poi con lui me ne andrò.

Faccio la commessa e così ogni sera
Quando finalmente è l’ora di chiusura
Batte il mio cuor perché
Fuori ad aspettare troverò il mio amor.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Lun Lug 23, 2018 10:15 pm, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1963 - NON E' FACILE AVERE 18 ANNI/SON FINITE LE VACANZE (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 12:04 am

1. TITOLO:
 
1963 - NON E' FACILE AVERE 18 ANNI/SON FINITE LE VACANZE
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3233 # Data pubblicazione: 1963 # Matrici: OKAW 22105/OKAW 22106 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Pelleschi è lo pseudonimo di Mario Cantini / Fotografia di Teldec Bruchmann / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Non è facile avrere 18 anni

Il numero di catalogo del 45 giri è quello immediatamente successivo al disco di Cuore/Il ballo del mattone e considerato l'alto numero di dischi pubblicati dalla RCA ciò non può che significare l'uscita praticamente contemporanea dei due singoli. Sul retro copertina si legge: "Il caso ha voluto che Rita Pavone - da poco diciottenne - si sia ora imbattuta nella canzone "Non è facile avere 18 anni" in cui Rita conferma - dopo il successo di Cuore - qualità vocali ed intelligenza interpretativa sempre superiori e crescenti. "Son finite le vacanze" è l'altro lato costante della personalità di Rita: un'esplosione vulcanica di giovinezza che fa di Rita l'idolo dei giovani, l'idolo di tutti".
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
Edizione speciale servizio "JUKE BOX" vietata la vendita
 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
NON E' FACILE AVERE 18 ANNI

 
      Lato B:
SON FINITE LE VACANZE

 
   

Autori: Andrea Bernabini
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
NON È FACILE AVER 18 ANNI
NON È FACILE AMARE COSÌ
NON È FACILE
PERCHÉ TU NON TI ACCORGI DI ME
FORSE PENSI CHE IO A QUESTA ETÀ
SIA INCAPACE D’AMAR.

NON È FACILE
DIRE “TI VOGLIO BENE“
PERCHÉ ORMAI LO SO
TU RIDERESTI DI ME
NON È FACILE
NO, NON È FACILE
QUANDO SI AMA
COME IO AMO TE

…………….

NON È FACILE
NON È FACILE
QUANDO SI AMA
COME IO AMO TE.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Pelleschi, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
Son finite le vacanze
Ah, per fortuna, son finite, davvero!

M'annoiavo da morire
Finalmente son tornata da te!

Col sole un po' sbiadito
Ci rivedremo ancora
E come a primavera mi dirai:
"Uscia-uscia, usciamo questa sera?!"

Ma questa volta, amore, io ti dirò di sì
E sai perché? (E sai perché?)
E sai perché? (E sai perché?)
Non posso fare ameno di te!

Son finite le vacanze
Finalmente son tornata da te!

Passavo tutti il giorno
Con la mia comitiva
E quando cominciava ad imbrunir
Resta-restavo sempre sola

Con tutti i miei pensieri, io mi chiudevo in me
Perché così (Perché così)
Perché così (Perché così)
Immaginavo di trovarmi con te!

Son finite le vacanze
Ah, per fortuna, son finite, davvero!
(Son finite) Yeh, yeh! (Le vacanze) Yeh, yeh!
Per fortuna, son finite, davvero!

"Come on, baby!" (Son finite, le vacanze)
Per fortuna son finite davvero! (Son finite, le vacanze)
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 7:46 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1964 - NON E' FACILE AVERE 18 ANNI (33½ GIRI L.P.)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 10:26 am

1. TITOLO:
 
1964 - NON E' FACILE AVERE 18 ANNI
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PML 10360 # Data pubblicazione: 1964 # Matrici: OKAP 22159/OKAP 22160 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Fotografia di copertina: Teldec Bruchmann / Devilli e Pelleschi sono gli pseudonimi rispettivamente di Alberto Curci e Mario Cantini / Fotografia retro copertina: Lucio D'Aloisio / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Non è facile avere 18 anni è il secondo album di Rita Pavone cantante italiana, pubblicato su vinile dall'etichetta discografica RCA nel 1964.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: NON E' FACILE AVERE 18 ANNI
 
   
 
   
 
   
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: NON E' FACILE AVERE 18 ANNI
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: 2
SOMIGLI AD UN'OCA (Your baby's gone surfin')

 
      Lato B: 3
BIANCO NATALE (White Cristmas)

 
   

Autori: Duane Eddy, Lee Hazlewood, Franco Migliacci
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Werner Muller
 
Testo:
Ci siamo lasciati, vuoi sapere perché ?
Lui mi ha portato a vedere lo zoo
E sorridendo lui m’ha detto così
“ Quell’oca buffa ti assomiglia un po’ .”

Somigli ad un’oca, oca, oca
m’ha detto così
Mi ha fatto una rabbia, rabbia, rabbia
Che dirvi non so.
Allora gli ho detto, scimmia, scimmia
Che altro non sei
Tu puoi conquistare una bertuccia
Ma non certo me.

Somigli ad un’oca, oca, oca
M’ha detto così
Mi ha fatto una rabbia, rabbia ,rabbia
Che dirti non so
Allora gli ho detto scimmia , scimmia
Che altro non sei
Tu puoi conquistare una bertuccia
Ma non certo me.

Parlato – Ah, così sarei un’oca io ? Brutto scimpanzè!
E vai nella jungla gorilla ! Mangia banane !!

Allora gli ho detto scimmia, scimmia
Che altro non sei
Tu puoi conquistare una bertuccia
E forse …anche me.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Irving Berlin, Devilli
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Werner Muller
 
Testo:
Ah ah ... Quel lieve tuo candor, neve
Discende lieto nel mio cuor
Nella notte santa il cuor esulta d'amor

E' natale ancor

E..Eh.. Eh .. Viene giù dal ciel lento
Un dolce canto ammaliator

Che mi dice "spera anche tu"
E' natale, e' natale, e' natale

Non soffrire piu
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 4
SE FOSSI UN UOMO (Wenn ich ein junge war)

 
      Lato B: 4
NON C'E' UN PO' DI PENTIMENTO

 
   

Autori: H. Buchholz, Gunther Loose, Werner Muller, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Werner Muller
 
Testo:
Che formidabile... (Wah!) Se fossi un uomo (Wah!)
Mi potrei mettere... (Wah!) La giacca e andarmene (Wah!)
E un po' più tarde rincasar, senza sentire mamma gridar
Potrebbe essere... Tutto più facile!

Ma solo quando mi ricordo che lui... (Da-ra, iu-da!)
Mi sa stringere così sul suo cuor... (Da-ra, iu-da!)
Mi sa dire tante frasi d'amor... (Da-ra, iu-da!)
Io capisco che sentirsi bambina, ragazza carina
Amata così... È meglio ancor! (Wah!)

Che formidabile... (Wah!) Se fossi un uomo (Wah!)
Potrei spassarmela... (Wah!) Con motor scooter (Wah!)
Potrei un bel giorno diventar un centro-avanti internazional
Che formidabile... Potrebbe essere!

Ma solo quando mi ricordo che lui... (Da-ra, iu-da!)
Mi sa stringere così sul suo cuor... (Da-ra, iu-da!)
Ah, mi sa dire tante frasi d'amor... (Da-ra, iu-da!)
Io capisco che sentirsi bambina, ragazza carina
Amata così... Oh, è meglio ancor! Ah, ah!

Che formidabile... (Wah!) Se fossi un uomo (Wah!)
Soltanto il suo cuor... (Wah!) Io vorrei stringere (Wah!)
Sarei fedele nell'amor, non amerei nessuna di più
Che formidabile... Se fossi un uomo... Eh! Oh!
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Gianni Meccia, Enrico Polito
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Werner Muller
 
Testo:
E non c'è un po' di pentimento in te
Non c'è un'ombra di compianto per me
Tu non pensi che a te e non ti curi di me

Vai dicendo in giro che tu sai
Che son finti tutti i pianti miei
È una scusa e lo fai per fare quello che vuoi

Adesso so...(Adesso, adesso so)
Eh, eh, che tipo sei... (Che tipo, tipo sei)
E d'ora in poi... (E d'ora e d'ora in poi)
Non piangerò! No, non mi fa paura
Restare senza di te!

Ah, ah, e non c'è un po' di pentimento in te
E non c'è un'ombra di rimpianto per me
Tu non pensi che a te e non ti curi di me, eh, yeah...

(strumentale)

Adesso so...(Adesso, adesso so)
Eh, eh, che tipo sei... (Che tipo, tipo sei)
E d'ora in poi... (E d'ora e d'ora in poi)
Non piangerò! No, non mi fa paura
Restare senza di te!

Ah, non c'è un po' di pentimento in te
E non c'è un'ombra di compianto per me
Tu non pensi che a te e non ti curi di me, eh, eh, eh...

E non ti curi di me, eh, eh, eh
E non ti curi di me, no, no, no, no
E non ti curi di me, no, no, no, no
E non ti curi di me... E non ti curi di me...
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5
QUANDO SOGNO (On the sunny sideof the street)

 
      Lato B: 5
SOTTO IL FRANCOBOLLO

 
   

Autori: Dorothy Fields, Gogis, Jimmy McHugh
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Werner Muller
 
Testo:
Quando sogno... (Hully gully...)
Sogno te... (Hully gully...)
Il tuo volto, il tuo sorriso... (Hully!)
E mi ricordo ancor
Di quel primo, primo bacio d'amor...

Quando penso... (Hully gully...)
Penso a te... (Hully gully...)
A quel semplice tuo viso... (Hully!)
E tu lo sai perché
Tu sei tutto, tutto, per me!

Io vorrei che anche tu
Tu mi amassi così
Come io amo te
Oh, per tutta la vita...

Quando penso... (Hully gully...)
Penso a te... (Hully gully...)
A quel pallido tuo viso... (Hully!)
E tu lo sai perché
Tu sei tutto, tutto per me!

"-Come on everybody! Hu! Hully! Hully gu! Hully gully! Hu! Hully! Hully gu! Hully gully..."

Io vorrei che anche tu
Tu, tu mi amassi così
Come io amo te
Oh, per tutta la vita...

Quando penso... (Hully gully...)
Penso a te... (Hully gully...)
A quel pallido tuo viso... (Hully!)
E tu sai perché
Tu sei tutto, tutto, tutto per me!

"-Heyah! Hu! Hully! Hully gu! Hully gully..."

E mi ricordo ancor
Di quel primo, primo bacio d'amor...

"-Hu! Hully! Hully gu! Hully gully..."

E tu lo sai perché
Ah, tu sei tutto, tutto per me...
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Luis Enriquez Bacalov, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Werner Muller
 
Testo:
E quando ti scriverò
Sotto il francobollo, woh, oh, oh...
Qua-quanti baci d'amor
Tu ci troverai, woh, oh, oh...

Nessuno mai dovrà sapere
Che ci vogliamo tanto bene
Dovranno solamente dire
Che siamo amici e nulla più!

Quando risponderai
Sotto il francobollo, woh, oh, oh...
U-una frase d'amor
Tu mi manderai, woh, oh, oh...

Non farmi stare in mai pensiero
E sotto, sotto il francobollo
Ti prego, scrivi tre parole
Nate del cuore e nulla più!

"-Hah! Come on..."

(strumentale)

Quando ti scriverò
Sotto il francobollo, woh, oh, oh...
Quanti baci d'amor
Tu ci troverai, woh, oh, oh...

Nessuno mai dovrà sapere
Che ci vogliamo tanto, tanto bene
Dovranno solamente dire
Che siamo amici e nulla più!

Quando risponderai
Sotto il francobollo, woh, oh, oh...
U-una frase d'amor
E tu mi manderai, woh, oh, oh...

Non farmi stare in mai pensiero
E sotto, sotto il francobollo
Ti prego, scrivi tre parole
Nate dal cuore e nulla più!

E nulla più... E nulla più... Eh, eh!
E nulla più... E nulla più...
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 6
AUGURI A TE

 


Autori: Luis Enriquez Bacalov, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov, Werner Muller
 
Testo:
Auguri a te, a te
dal piu profondo del cuore
da dove nasce l'amore
che ci unisce cosi
Auguri a te, a te
che sei il mio bene più grande
la sola cosa che conta per me
perchè vivo di te, vivo di te
Tutte le gioie
che il mondo può darti
tutte le cose
che al mondo hai sognato
io le sogno per te
io le sogno per te
io le sogno per te
mio caro, mio caro, mio amor
A te
dal più profondo del cuore
da dove nasce l'amore
che ci unirà per sempre,
per sempre.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 4:14 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1964 - DATEMI UN MARTELLO/CHE M'IMPORTA DEL MONDO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 3:02 pm

1. TITOLO:
 
1964 - DATEMI UN MARTELLO/CHE M'IMPORTA DEL MONDO
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3243 # Data pubblicazione: Settembre 1964 # Matrici: OKAW 22201/OKAW 22202 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato B: dal film "La noia" (Damiano Damiani, 1963) / Distribuito da RCA Italiana - Roma.
 
 
2. RECENSIONE:
 
Datemi un martello

Quarto singolo di Rita Pavone distribuito dalla RCA nel 1963. In questo caso ci troviamo di fronte ad un singolo dalla doppia anima, una quasi trasgressiva e l'altra imperniata sul più classico romanticismo. In tutti e due i casi la popolarità dei brani sarà enorme a conferma che Rita Pavone è oramai una interprete di razza, capace di eseguire brani completamente diversi offrendo sempre un'ottima performance. Che m'importa del mondo la si ricorda anche in una nota sequenza del film La noia di Damiano Damiani ed interpretato da Catherine Spaak e Horst Buchhloz.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
DATEMI UN MARTELLO (If i had hammer)

 
      Lato B:
CHE M'IMPORTA DEL MONDO

 
   

Autori: Sergio Bardotti, Lee Hays, Pete Seeger
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
Datemi un martello.
Che cosa ne vuoi fare?
Lo voglio dare in testa
A chi non mi va, sì sì sì,
A quella smorfiosa

Con gli occhi dipinti
Che tutti quanti fan ballare
Lasciandomi a guardare
Che rabbia mi fa
Che rabbia mi fa

Datemi un martello.
Che cosa ne vuoi fare?
Lo voglio dare in testa
A chi non mi va, eh eh eh
A tutti le coppie
Che stano appiccicate,
Che vogliono le luci spente
E le canzoni lente,
Che noia mi dà, che noia mi dà

E datemi un martello.
Che cosa ne vuoi fare?
Per rompere il telefono
L'adopererò perché sì!
Tra pochi minuti
Mi chiamerà la mamma,
Il babbo ormai sta per tornare,
A casa devo andare, ufa,
Che voglia ne ho, no no no, che voglia ne ho

Un colpo sulla testa
A chi non è dei nostri
E così la nostra festa
Più bella sarà.
Saremo noi soli
E saremo tutti amici:
Faremo insieme i nostri balli
Il surf il hully gully
Che forza sarà...
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Luis Enriquez Bacalov, Franco Migliacci
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
Che m'importa del mondo
Quando tu sei vicino a me!

Che m'importa del mondo
Quando tu sei vicino a me –
Io non chiedo più niente al cielo
Se mi lascia te!

Non guardarmi se piango
È la gioia che sento in me –
Non c'è cosa più grande
Dell'amore mio per te!

Fà che questo momento, amore mio
Duri tutta la vita, amore, amore
Stringimi forte, amore, amore
A te!

Che m'importa del mondo
Quando tu sei vicino a me –
Io non chiedo più niente al cielo
Se mi lascia te!

Che m'importa del mondo
Se tu sei con me!

Amore, amore!
Amore, amore!
Amore, amore!

Che m'importa del mondo
Quando tu sei vicino a me –
Io non chiedo più niente al cielo
Se mi lascia te!

Che m'importa del mondo
Se tu sei con me
Se tu sei con me
Se tu sei con me!
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 7:43 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1964 - SCRIVI/TI VORREI PARLARE (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 7:40 pm

1. TITOLO:
 
1964 - SCRIVI/TI VORREI PARLARE
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3280 # Data pubblicazione: 1964 # Matrici: PKAW 22303/PKAW 22304 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Fotografie di Cortini / Pubblicato con due copertine differenti nella scelta fotografica del solo fronte / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Scrivi

Ennesimo 45 giri della Pavone. Ma in questo caso, quantità non vuol dire scarsa qualità. Infatti il singolo è assolutamente piacevole in tutti e due i lati, tanto che anche la cover dedica a ciascun pezzo una diversa foto dell'artista. Forse all'epoca non ci si rendeva conto della straordinarietà del momento per la nostra musica. L'enorme quantità di 45 giri pubblicati, poteva dare l'impressione di trovarsi spesso di fronte a prodotti usa e getta. Ma non era affatto così. Infatti se oggi a distanza di quasi 50 anni ci troviamo ancora a parlare di quei dischi, forse qualcosa vorrà pur dire!
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
Edizione speciale, servizio "JUKE BOX" vietata la vendita al pubblico
 
   
 
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
SCRIVI (Lady Love)

 
      Lato B:
TI VORREI PARLARE

 
   

Autori: Charlie Rich, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
MIO CARO
E’ TANTO TEMPO CHE TU
TU NON MI SCRIVI PIU’
COSA MAI PENSAR
PROPRIO NON SO
SCRIVI NON MI FAR SOFFRIRE PIU’

MI SENTO SOLA SENZA DI TE
SENZA I BACI CHE PIU’ NON HO
PERCHE’TU NON MI RISPONDI
SCRIVI NON MI FAR SOFFRIRE PIU’

LE ORE
TUTTI I GIORNI MIEI TUTTI I MIEI MINUTI
SON COSI’ TRISTI E NON PASSAN MAI YEAH
TORNA TORNA PRESTO VOGLIO RIVEDERTI
TU NON PUOI CAPIRE COME SOFFRO SENZA TE
E VOGLIO BENE A TE SOLTANTO A TE
E MAI FINCHE’ VIVRO’ OH OH OH OH OH OH
DI TE MI SCORDERO’
MA SCRIVI SONO SOLA SENZA TE EH EH EH EH
BASTA UNA PAROLA E NON MI FAI SOFFRIRE PIU’
YEY YEY YEY YEY

YEY YEY YEY YEY
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Roby Ferrante, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
Ti vorrei fermar
Ti vorrei parlar
Per poterti dir così.

Quando un giorno più grande sarò
Solo te, solo te sposerò.
Me lo dicesti un dì
Lo ricordo ancor
Quando un tempo giocavi con me
E mi dicesti ancor
“ Io ti giuro che, io voglio bene a te.

Ora tutto è cambiato da allor
Con chi sei, con chi vai, non lo so
Io so soltanto che non mi guardi più
Che ti ho fatto, ancor non lo so
E mi domando se si può cambiar
D’un tratto proprio così.
E mi domando se se può cambiar
D’un tratto proprio così
Proprio così
Proprio così….
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 5:37 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1964 - L'AMORE MIO/SAN FRANCESCO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 8:19 pm

1. TITOLO:
 
1964 - L'AMORE MIO/SAN FRANCESCO
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3300 # Data pubblicazione: 1964 # Matrici: PKAW 22462/PKAW 22463 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
L'amore mio

Continua senza soluzione di continuità l'emissione di 45 giri per Rita Pavone che in alcuni casi ha attinto al repertorio straniero. In questo caso ci troviamo di fronte alla versione italiana di Remember me, brano scritto da Shelli Coburn che il nostro Franco Migliacci traduce nella nostra lingua attribuendogli il titolo di L'amore mio. Anche in questo caso il successo non mancherà ed il singolo troverà spazio fra quelli più venduti.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
Edizione speciale, servizio "JUKE BOX" vietata la vendita al pubblico
 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
L'AMORE MIO (Remember me)

 
      Lato B:
SAN FRANCESCO (San Francisco de Assisi)

 
   

Autori: Shelly Coburn, Franco Migliacci
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
avrai ciò che vuoi
la vita nulla ti negherà
ma c’e’ una cosa che non avrai
qualcosa che comprar non puoi
l’amore mio….l’amore mio.

io so già che tra noi due
sarai tu a soffrire di più
anche se non mi amasti mai
ti mancherà, te ne accorgerai
l’amore mio….l’amore mio.

per me la vita non cambierà
nessuno avevo, nessuno avrò.

ma tu avrai ciò che vuoi
la vita nulla ti negherà
ma c’è una cosa che non avrai
una soltanto ti mancherà
l’amore mio…l’amore mio…
l’amore mio…l’amore mio
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Johnny Green, B. Lake, Margaret Marmion, Franco Migliacci
Complesso The Rokes

 
Testo:
Tutto il mondo voglio amar
Voglio amarlo come te
San Francesco, con la tua bontà
Prego, tendimi la mano

Accompagnami da lui
Lui che fa del male a me
Vorrei tanto perdonarlo, sai?
San Francesco, io lo amo

E se tu gli parlerai
E lui non t'ascolterà
Non piangerò
Ora so cos'è l'amor

Vero amore è perdonar
Aspettare e l'umiltà
Anche se no viene reso mai
Tutto il bene che si dona

E tutto il mondo voglio amar
Volgio amarlo come te
Non mi abbandonar
E cammina insieme a me!

Ma se un giorno piangerò
Piangerò pensando a lui
San Francesco devi perdonar
È perché gli voglio bene.
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1965 - VIVA LA PAPPA COL POMODORO/SEI LA MIA MAMMA (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 9:06 pm

1. TITOLO:
 
1965 - VIVA LA PAPPA COL POMODORO/SEI LA MIA MAMMA
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3303 # Data pubblicazione: 1965 # Matrici: PKAW 22526/PKAW 22527 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Dallo sceneggiato televisivo "Il giornalino di Gian Burrasca" (Lina Wertmüller, 1964) / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Viva la pappa col pomodoro

Il grandissimo successo televisivo che Rita Pavone ottiene vestendo i panni di Gian Burrasca, si traduce, ovviamente, in un enorme successo discografico. Il 45 giri con la famosissima sigla è vendutissimo ed occupa per molto tempo le posizioni di vertice della hit parade. Se, qualora, ce ne fosse bisogno è la conferma che, oramai, Rita Pavone è una stella di prima grandezza della nostra musica ed il tutto avviene con pieno merito. Tornando al brano sembra poco più che una filastrocca eppure alla sua realizzazione hanno preso parte firme di prim'ordine, a partire dagli autori che sono Lina Wertmuller e Nino Rota, per arrivare all'arrangiamento, curato dal grande Luis Enriquez.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
Edizione speciale, servizio "JUKE BOX" vietata la vendita al pubblico
 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
VIVA LA PAPPA COL POMODORO

 
      Lato B:
SEI LA MIA MAMMA


   

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Viva la pa-pa-pap-pa
Col po-po-po-po-po-po- pomodoro
Viva la pa-ppa-pa-ppa
Che è un ca-po-po-po-po-lavoro
Viva la pa pa-pa-pa-pa
Col po-po-po-modor

La storia del passato
Ormai ce l'ha insegnato
Che un popolo affamato
Fa la rivoluzion.
Ragion per cui affamati
Abbiamo combattuto
Perciò buon appetito
Facciamo colazion

Viva la pa-pa-pa-ppa
Col po-po-po-po-po-po-pomodoro
Viva la pa-pa-pa-ppa
Che è un ca-po-po-po-po-lavoro
Viva la pa-pa-pa-ppa
Col po-po-po-modor

La pancia che borbotta
È causa del complotto
È causa della lotta
Abbasso il direttor.
La zuppa ormai l'è cotta
E noi cantiamo tutti
Vogliamo detto fatto
La pappa al pomodor

Viva la pa-pa-pa-ppa
Col po-po-po-po-po-po-po-modoro.
Viva la pa-pa-pa-ppa
Che è un ca-po-po-po-po-lavoro
Viva la pa-pa-pa-ppa-ppa
Col po-po-po-modooooor
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Sei la mamma
Mammina mia
La mia mamma
il mio angelo.
Tu sai capirmi
Sai perdonarmi
Sai farmi dolcemente
Addormentar.

Qualche volta
Sei un po’ noiosa
Ma sei sempre
Meravigliosa
Sei la mamma
La mia mamma
E nessuno
mi vuol bene come te
E nessuno
Mi vuol bene come te.
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1965 - GIAN BURRASCA (33½ GIRI L.P.)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 10:35 pm

1. TITOLO:
 
1965 - GIAN BURRASCA
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PML 10380 # Data pubblicazione: 1965 # Matrici: PKAP 22522/PKAP 22523 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Fotografie di Bosio - Grafica di Francesco Logoluso / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Gian Burrasca è il terzo album di Rita Pavone cantante italiana, pubblicato su vinile dall'etichetta discografica RCA nel 1965.

Tutte le canzoni sono scritte da Lina Wertmuller e Nino Rota.
 
 
3. COVER di: GIAN BURRASCA
 
   
 

 
   
 
 
Edizione Stereo8
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: GIAN BURRASCA
 
Lato A Lato B

  • A1 VIVA LA PAPPA COL POMODORO
  • A2 CASA MIA
  • A3 IL SERRAGLIO
  • A4 STASERA SOGNO
  • A5 I TIGROTTI DI MOMPRACEM
  • A6 LE PICCOLE STAZIONI
  • A7 GIAN BURRASCA


  • B1 SEI LA MIA MAMMA
  • B2 TANGO DELLA SCUOLA
  • B3 NOSTALGIA DI CASA
  • B4 LE BUGIE E LA VERITA'
  • B5 UN AMICO
  • B6 I GATTI DI ROMA
  • B7 ADDIO GIORNALINO
 


 
 
Lato A: 2
CASA MIA

 
      Lato B: 2
TANGO DELLA SCUOLA

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Mi piace ritornare a casa mia
E ritrovarmi fra le cose mie
Fra quelle cose che son la casa
Casa mia, per piccina che tu sia
Tu mi sembri una badia
Mia..mia ...

Lì c’è il segnetto
Di com’era la mia altezza un anno fa
Lì c’è l’ orsetto che mi regalò mammà
E l’angoletto lì dietro al sofà
Dove io mi nascondevo
Quando urlava il mio papà.

La pipa rotta, bum!
Che mi serve da pistola per giocar
La vecchia penna, uffa, che mi serve per studiar
E quel cassetto lì sopra il comò
Dov’è la cioccolata che fra poco ruberò…

Casa mia, per piccina che tu sia
Tu mi sembri una badia
Mia…mia…mia.
C’è il caminetto
Dove metto le pantofole a scaldar
E il pianoforte dove vado a strimpellar
E il vecchio autoritratto di mammà
Quand’era signorina fidanzata al mio papà.

C’è quel cantuccio
Dove i grandi mi nascondo ad osservare
Quando alle feste si radunano a ballar
Che è proprio vicinissimo al buffet
Dal lato dove è in genere il vassoio dei bignè …

Casa mia, per piccina che tu sia
Tu mi sembri una badia
Mia…mia… mia.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Ma che barba queste scuole ! Coro Che barba !
Che abitudini incivili ! Incivili !
T’alzi a un’ora criminale
Devi essere puntuale
che se no non entri più ! Non entri più ( ripete 4 volte )

Uh…Quel tiranno del maestro Tiranno !
Ti scorre il dito sul registro Registro !
Eh, quel dito è ormai un capestro
Se ti interroga è un disastro
Di sicuro prendi tre ! Tu prendi tre.. ( ripete 4 volte )

E ti devi a memoria
Studiar la storia
Che pena e che malinconia
La geografia.. La odio !
Poi d’italiano
Eh! C’è persin componimento
Che avvilimento
Che avvilimento…
Che avvilimento
Che avvilimento.

Ah ! Che galera !
E’ una galera questa !

Se non studi come un matto Da matto !
E non stai buono, fermo e zitto ! E zitto !
Brutti voti avrai in condotta
Brutti voti avrai in profitto
E saranno guai per te. Son guai per te ( ripete 4 volte )

Poi c’è ricreazione
Ma tanto, è un’illusione
Che manco è cominciata
E puf ! E’ già finita
E non si fa in tempo
Che a mangiare un panino
Ma che destino
Ma che destino
Ma che destino
Ma che destino.

La lezione è già ripresa Ripresa !
Ogni ora è più penosa Penosa !
Più seccante e più noiosa
E l’attesa ormai angosciosa
Del sognato mezzodì Del mezzodì ,del mezzodì

E il lunedì E il lunedì, e il martedì,
E martedì mercoledì e giovedì
Mercoledì e venerdì, siam sempre qui….
E giovedì
E tutti i dì
siam sempre qui..!
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 3
IL SERRAGLIO

 
      Lato B: 3
NOSTALGIA DI CASA

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
In cortile ho organizzato
Con Geppina e l’Angiolino
E col piccolo Pietrino
Un serraglio che è un bijoux
Rimediata la tintura
Necessaria per giocare
Cominciammo a pitturare
Belve rosse e blù
E giù a pitturar
E a tinteggiar
Guarda che bel serraglio
Riuscimmo a far.

Si dipinge in rosso il cane
Che chiamavasi Bianchino
E così da un barboncino
Ecco qui un gran bel leon
Tutto verde un coccodrillo
Sul maiale improvvisato
Ridipinto e insalsicciato
In un coperton
E con pois
Messi qua e là
La pecorella in tigre
Si cambierà.

Rifacemmo anche la zebra
Dipingendo sul ciuchino
Strisce bianche ed in turchino
Che faceva un figuron.
Ad un ramo sospendemmo
Per finire anche Pietrino
E il frignante Frugolino
Era uno scimmion.

Ma ecco correr per il campo
Contadina e contadino
Babbo e mamma di Pietrino
Tutti in gran disperazion
Si strappavano i capelli
“ Il mio poro maialino.
Il bambino, il mì Pietrino.. !”
Che esagerazion !
Ma per evitar contrarietà
Saltai su ciuco e tela
A gran velocità…..
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Stasera c’è qualcosa che non va
Nell’anima mia
Stasera c’è qualcosa che mi dà
Nostalgia.

Chissà com’è
Chissà perchè
Voglio restar
Solo con me.

Rimango qua
Senza poter trovare
Un po’ d’allegria
Forse chissà
Vorrei tornare ancora
a casa mia.

Casa mia
Casa mia.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 4
STASERA SOGNO

 
      Lato B: 4
LE BUGIE E LA VERITA'

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
E …sogno, stasera sogno
Stufatino con le patate
Salsicce arrostite
Fagioli col purè.
E sogno, stasera sogno
Le braciole, uh…coi broccoletti
Oppure gli spaghetti,
però con il ragù.

Ma chi fu quel poveretto
Che scrisse quel vecchio detto:
O ti mangi ‘sta minestra
O giù dalla finestra .
E sogno, stasera sogno
Pollo arrosto con patatine
Lenticchie con zampone
E cozze al gratin.

E sogno, stasera sogno
Confuso in questa giostra
Che è fatta di minestre
Tutte di capellin….
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Eh…Il dire le bugie no
Non sta bene e non si fa
Si deve dire tutta, sempre sol la verità.
Ma i grandi non la dicono
E se io la dico, bè
Succede un pandemonio
E tutti dan la colpa a me.

(parlato ) Esempio…

Mammà fa dire all’ospite
Che non è rincasata.
Bugia, ma va benissimo
È bella che scusata.
Se poi io dico all’ospite
“ Invece mamma è qui ! “
Il meno che mi capita
È un pedatone lì.

Il dire le bugie no
Non sta bene e non si fa
Si deve dire tutta e sempre sol la verità.

(parlato ) Altro esempio..

La zia una sciarpa orribile
Mandò alla festa mia.
“ Oh, che dono graditissimo “,
mentì papà alla zia.
“ Gradita? Se è bruttissima !”,
io dissi la per là,
paf ! con un ceffone spensero
la mia sincerità…

Il dire le bugie no,
non sta bene e non si fa
si deve dire tutta e sempre sol la verità.

( parlato ) Eh, vacci a capire … Altro esempio…

Il babbo parla a tavola della signora Vera
“ No! Non mi piace. E’ eccentrica !”
Io dissi, ma iersera
Tu le hai detto incontrandola
“ Che forme. Che beltà “
Papà mi picchia e litiga
Un’ora con mammà.

Io non capisco, caspita!
Mi sembra un pò da pazzi
Che la bugia è gravissima
Soltanto pei ragazzi
Ai grandi invece è lecito
Cambiar la verità
E a noi nel caso analogo
Son busse in quantità.

Ma insomma, in conclusione
Cos’è la verità?
Quando saremo grandi
Embè, si vedrà. Ahhhh!
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5
I TIGROTTI DI MOMPRACEM

 
      Lato B: 5
UN AMICO

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Ma questo Salgari, che scrittore !
Con i tigrotti di Mompracem
E con la tigre della Malesia
Il coraggioso Sandokan
E con Janez Kamamuri
Tutta l’India misteriosa
Le odalische, le pagode
ed i Rajha ah ah ah
ah ah ah ah !

Ma questo Salgari, che scrittore !
È proprio il mago delle avventure
E ti soddisfa per ore ed ore
Sa dar dei brividi al suo lettore.

Nella jungla nera
Van girando come pantere
Quegli indiani strangolatori
Detti Thugs , uh uh uh
Uh uh uh
Che avventure, che emozione
Che passion, che passion
Che scrittor !
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Quanta gente c’è che passa intorno a me
Quanta gente c’è che viene e va.
Li conoscerò
Con loro parlerò
Ma solo tra di loro resterò.

Un amico, un amico vero
Cui dare la mano
Che guarda sincero
E' davvero, è davvero
Un tesoro.
Un amico, un amico vero
Ed io l’ho trovato,
Io l’ho trovato
Io l’ho trovato
Quando ho incontrato te.

Ti succederà un giorno d’incontrar
Un amico che va bene a te
Devi, credi a me
Tenerlo accanto a te
Non perder quell’amico perché.

Un amico, un amico vero
Cui dare la mano
Che guarda sincero
E' davvero, è davvero
Un tesoro.
Un amico, un amico vero
Ed io l’ho trovato,
Io l’ho trovato
Io l’ho trovato
Quando ho incontrato te.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 6
LE PICCOLE STAZIONI

 
      Lato B: 6
I GATTI DI ROMA

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Quelle piccole stazioni
Dove i treni non si fermano
Sono quelle che mi piacciono
Non so perché.
Hanno tutte un giardinetto
Con l ‘aiuola di campanule
La fontana piccolissima
Lo zampillo che non c’è.

C’è un orologio, la sala d’aspetto
E con il fischietto il capostazion
Addormentato sul suo carrettino
C’è un vecchio facchino
Con i baffon.
Vedo ancora un grembiulino
Due treccine biondo pallide
Una bimba sotto un albero
Che mi guarda e mi fa ciao.

Il treno passa, col fischio saluta
La piccola e quieta, tranquilla stazion
Al suo saluto risponde corretto
Col proprio fischietto il capostazion.
Passa il treno e s’allontana
La stazione si riappisola
Vedo ancora per un attimo
La manina che fa ciao
La manina che fa ciao
Ciao….ciao…ciao.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Son venuto a vedè Roma pure io
Questa celebre e antichissima città
E ho notato tanti gatti di ogni tipo e qualità
Che sonnecchiano fra i ruderi qua e là.

Vado per Roma a passeggiar
E in piazza Pantheon
Trecento gatte vanno a spasso coi gatton.
Al Campidoglio son trentatrè
E all’Arco di Costantin
Circa cinquanta tutte a fare lo spuntin.
Ci sono gatti per il corso Umberto Primo
Uno nell’elmo ce l’ aveva un corrazzier
E proprio sotto il Cupolon
Un frate cappuccin
Dentro al cappuccio aveva tredici gattin !

Ci son gatti pure in testa a Garibaldi
Che al Gianicolo a cavallo guarda giù
Stanno in testa a Marc Aurelio
Sulle gambe di Mosè
E non vi dico al Colosseo quante ce n’è !

Vado per Roma a passeggiar
E in piazza Pantheon
Trecento gatte vanno a spasso coi gatton.
Al Campidoglio son trentatrè
E all’Arco di Costantin
Circa cinquanta tutte a fare lo spuntin
Ci sono gatti per turisti sopra al Pincio
Dieci ne ho visti fermi avanti alla stazion
E stamattina al Quirinal
A un tratto noto che
Un gatto dorme sulla sciabola del Re.
Oh, mamma mia ! , nella città quanti ce n’è
Quanti ce n’è. Mah !
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 7
GIAN BURRASCA

 
      Lato B: 7
ADDIO GIORNALINO

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Mi chiaman Gian Burrasca, Gian Burrasca
E proverò
Che non è giusto , no!
Mi chiaman Gian Burrasca, Gian Burrasca
Sol perché
Ce l’han tutti con me.

Mi chiamo Gianni, anzi , Giannino
Si ma poi
Mi chiamerete Gian Burrasca pure voi.
Non è giusto, io protesto
No, non son un tale birbaccion.

Mi chiamano ciclone, tempesta, cataclisma
Mi chiaman Gian Burrasca e a volte anche Neron.
Io invece devo dire, che cerco d’ubbidire
E anche d’imparare la buona educazion
Ma va sempre a finire che poi li fò arrabbiare
E mi ci prendo il solito ceffon.

Gian Burrasca, Gian Burrasca
Eccomi qua !
Eh, no, questo non mi va! Uffa !
Gian Burrasca , Gian Burrasca
Sol perché
Ce l’han tutti con me.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Giornalino amico mio, addio
Te ne vai e non so
Quando mai ti rivedrò

Giornalino amico mio, addio
E con te se ne va
Questa volta un po’ di me.

Solo a te
confidavo le miei gioie e i miei guai
Giornalino tu lo sai
Te ne vai, te ne vai
Ti saluto amico mio.

Giornalino amico mio, addio
E con te se ne va
Questo volta un po’ di me.
Solo a te
Confidavo le mie gioie e i miei guai
Giornalino tu lo sai
Ti saluto amico mio…
Addio.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:07 pm, modificato 5 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1965 - LUI/LA FORZA DI LASCIARTI (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Lug 19, 2018 11:11 pm

1. TITOLO:
 
1965 - LUI/LA FORZA DI LASCIARTI
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3313 # Data pubblicazione: 1965 # Matrici: QKAW 22601/QKAW 22600 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: Prima classificata al Cantagiro 1965 / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Lui

Lui, si agiudica l'edizione del 1965 del Cantagiro che per la prima volta contempla anche delle tappe al di fuori dei confini nazionali, giungendo fino all'allora Unione Sovietica, dove a Mosca per la prima ed unica volta nella storia della manifestazione una delle partecipanti alla gara fu costretta a cantare per due volte la propria canzone, visto l'enorme gradimento da parte del pubblico. Ovviamente quell'artista era Rita Pavone ed il brano Lui.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
LUI

 
      Lato B:
LA FORZA DI LASCIARTI

 
     

Autori: Luis Enriquez Bacalov, Franco Migliacci, Bruno Zambrini
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Io non lo scorderò mai
Io ho bisogno di lui...

Lui, lui
Mi è rimasto nel cuor...
Lui, lui
È rimasto negli occhi miei
È ancora qui, davanti a me
La sera che mi disse, "Addio"
Non lo scorderò mai
Non lo scorderò mai

Voi, voi
Aiutatemi voi
Voi, voi
Raccontategli un po' di me
Che si ricordi che in un angolo di mondo
Esisto anch'io
Ho bisogno di lui
Aiutatemi voi

Forse è meglio però
Che capisca da se
Se ritorna da me
Vorrà dir che anche lui
È innamorato un po' di me
Mi è rimasto nel cuor
Lui... Lui... Lui
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Andrea Bernabini
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Io troverò la forza di lasciarti
Di perdere il tuo amore
Di non vederdi più

E troverò la forza di non dirti
Che tutta la mia vita
L'avevo data a te

Crederai che ora cerco l'amore di un altro
E non sai quanto vuoto rimane qui
Qui nel mio cuor senza te

* Ma troverò la forza di lasciarti
* Di dirti solo addio, senza piangere
* Mentre il cuore mio, rimane qui con te, amore mio...

* (ripete)
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:08 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1965 - PLIP/SUPERCALIFRAGILISTICESPIRALIDOSO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 8:55 am

1. TITOLO:
 
1965 - PLIP/SUPERCALIFRAGILISTICESPIRALIDOSO
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3330 # Data pubblicazione: 1965 # Matrici: QKAW 22837/QKAW 22838 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Plip

Plip è una sorta di ballo a dire il vero un poco assurdo, che la Pavone lancia nel 1965. Anche se il ballo non avrà una grande popolarità, non si può certo dire che il 45 giri passi inosservato ed infatti - anche se non nelle prime posizioni - entra nella classifica dei dischi più venduti. Sul retro una versione del noto brano che ascoltiamo nel film di Walt Disney Mary Poppins.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
PLIP

 
      Lato B:
SUPERCALIFRAGILISTICESPIRALIDOSO

 
     

Autori: Gian Claudio Mantovani, Gianni Meccia, Franco Migliacci
Orchestra: Ennio Morricone
 
Testo:
(Difficile non è)
Il plip-plip, il plip-plip
(Difficile non è)
Su! Prova insieme a me!

Tocca al pollice con il mignolo
Di quell'altra mano tua
Poi, col mignolo, l'altro pollice
E continua a fare così

Con un tacco, tocca
L'altra punta della scarpa
Poi riporta l'altra punta
L'altro tacco a ritoccar

Fallo dieci volte
Da sinistra vero destra
E chi al punto di partenza
Arriva primo vincerà! Dai! Ah!

(Difficile non è)
Il plip-plip, il plip-plip
(Difficile non è)
Su! Prova insieme a me!

Tocca al pollice con il mignolo
Di quell'altra mano tua
Poi, col mignolo, l'altro pollice
E continua a fare così

Con un tacco, tocca
L'altra punta della scarpa
Poi riporta l'altra punta
L'altro tacco a ritoccar

Fallo dieci volte
Da sinistra vero destra
E chi al punto di partenza
Arriva primo vincerà! Dai! Ah!

(Difficile non è)
Il plip-plip, il plip-plip
(Difficile non è)
Su! Prova insieme a me!

Tocca al pollice con il mignolo
Di quell'altra mano tua
Poi, col mignolo, l'altro pollice
E continua a fare così

Con un tacco, tocca
L'altra punta della scarpa
Poi riporta l'altra punta
L'altro tacco a ritoccar

Fallo dieci volte
Da sinistra vero destra
E chi al punto di partenza
Arriva primo vincerà! Dai! Ah!

(Difficile non è)
Sì! Il plip-plip, il plip-plip
(Difficile non è)
Su! Prova insieme a me! Dai!

(Difficile non è)
Il plip-plip, il plip-plip
(Difficile non è)
Su! Prova insieme a me!
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Antonio Amurri, Pertitas, Robert B. Sherman, Richard M. Sherman
Orchestra: Ennio Morricone
 
Testo:
Heh! Heh, heh, heh! Heh! Hah!

Supercalifragilistic-espiralidoso
Anche se a sentirlo può sembrarti spaventoso
Se lo dici forte avrai un successo strepitoso
Supercalifragilistic-espiralidoso

Cam-ba-la-lo-la, ga-la-lum-bam-ba!
Cam-ba-la-lo-la, ga-la-lum-bam-ba!

Ricordo che, a tre anni, non dicevo niente ancor
Mio padre scongiurava che, parlassi, per favor
Finchè verso i sei anni volli tutti accanto a me
E dissi la parole più simpatica che c'è, oh!

Supercalifragilistic-espiralidoso
Anche se dal suono può sembrarti un po' curioso
Se lo dici forte avrai un seccesso strepitoso
Supercalifragilistic-espiralidoso

Cam-ba-la-lo-la, ga-la-lum-bam-ba, yes!
Cam-ba-la-lo-la, ga-la-lum-bam-ba!
Cam-ba-la-lo-la, ga-la-lum-bam-ba, yes!
Cam-ba-la-lo-la, ga-la-lum-bam-ba!

Se tu non sai che dire, no ti devi scoraggiar
Ti basta una parola e per un'ora puoi parlar
Attento a dirla bene, non ti devi mai sbagliar
Perché se tu l'azzecchi la tua vita può cambiar! Heh!

Supercalifragilistic-espiralidoso
Anche se a sentirlo può sembrarti spaventoso
Se lo dici forte avrai un successo strepitoso
Supercalifragilistic-espiralidoso
Supercalifragilistic-espiralidoso!
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:10 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1965 - STASERA CON TE/SOLO TU (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 10:00 am

1. TITOLO:
 
1965 - STASERA CON TE/SOLO TU
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3343 # Data pubblicazione: 1965 # Matrici: QKAW 22849/QKAW 22850 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: Sigla della trasmissione televisiva "Stasera Rita" (Antonello Falqui, 1965) - Lato B: dal film "Rita, la figlia americana" (Piero Vivarelli, 1965) / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Stasera con te

Questo è quello che si dice un gran bel disco. Tutti e due i pezzi del 45 giri sono degni di nota. Stasera con te è l'indimenticabile sigla di una delle trasmissioni televisive più famose degli anni '60: Stasera Rita, mentre Solo tu è tratto dalla colonna sonora di Una figlia americana uno di quei famosissimi film musicali dell'epoca. Due pezzi molto diversi fra di loro, ma che - come sempre - trovano la Pavone perfetta in tutti e due i casi.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 

 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
STASERA CON TE

 
      Lato B:
SOLO TU

 
     

Autori: Leo Chiosso, Franco Pisano, Lina Wertmüller
Orchestra: Ennio Morricone
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Stasera
Sarà la prima sera mia con te
È importante per me, tu lo sai
È importante perché non ho mai
Non ho mai , mai vissuto una storia d'amore
Tutta per me, mia
Non ho mai, mai trovato un momento tutto per me
Mio, ma stasera verrà, lo so

Stasera
Stasera è la mia sera insieme te
Finalmente per me ci sei tu
Ho aspettato però non c'è più
Non c'è più , più nient'altro che conti davvero
Soltanto, noi, noi
Coro – questa sera solo noi
Noi, noi
Coro - questa sera solo noi
Noi, noi
Questa sera solo noi
Fonte: QUI
 
     
Autori: Luis Enriquez Bacalov, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Amore, mi chiedo se in questo momento
Ti senti, anche tu, tanto male
Ci sono dei momenti chissà, perché
Che le parole sono contro di noi
Scusami, scusami, ti chiedo scusa

T'ho detto parole che io non pensavo
L'ho dette per farti del male
Invece ho fatto male soltanto a me
E adesso non mi resta che piangere
Sola, sola

Tu, solo tu, solo tu
Non c'è un altro al mondo come te
Perché tu, perché tu
Sei l'amore mio, yeah!

E il mio cuore lo sa
Che per me, che per me
Non c'è al mondo un altro come te
Perché tu, perché tu
Sei l'amore mio (Mio)

Invece ho fatto male soltanto a me
E adesso non mi resta che piangere

Tu, solo tu, solo tu
Non c'è al mondo un altro come te
Perché tu, perché tu
Sei l'amore mio

E il mio cuore lo sa
Che per me, che per me
Non c'è al mondo un altro come te
Come tu, perché tu
Sei l'amore mio

E il tuo cuore lo sa
Che per me, che per me...
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:12 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - STASERA RITA (33½ GIRI L.P.)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 1:16 pm

1. TITOLO:
 
1966 - STASERA RITA
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: APML 10404 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: QKAP 22869/QKAP 22870 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: "Stasera con te" sigla della trasmissione televisiva "Stasera Rita" (Antonello Falqui, 1965) - "Solo tu" dal film "Rita, la figlia americana" (Piero Vivarelli, 1965) / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Stasera Rita è il quarto album di Rita Pavone cantante italiana, pubblicato su vinile dall'etichetta discografica RCA nel 1966.
 
 
3. COVER di: STASERA RITA
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST di: STASERA RITA
 
Lato A Lato B



  • B1 SOLO TU
  • B2 STRONG LOVE
  • B3 ORAZI E CURIAZI
  • B4 OCCHI MIEI
  • B5 LA BRETELLA
  • B6 IL TRENO
 


 
 
Lato A: 3
MY BABY LEFT ME

 
      Lato B: 2
STRONG LOVE

 
     

Autori: Arthur Crudup
Complesso: Talismen
 
Note: "MY BABY LEFT ME" è cantata in inglese... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!
 
Testo:
Yes my baby left me,
never said a word.
Was it something I done,
something that she heard?

My baby left me,
my baby left me.
My baby even left me,
never said a word.

Now I stand at my window,
wring my hands and cry.
I hate to lose that woman,
hate to say goodbye.

You know she left me,
yes, she left me.
My baby even left me,
never said a word.

Baby, one of these mornings,
Lord, it won't be long,
You'll look for me and,
Baby, and daddy he'll be gone.

You know you left me,
you know you left me.
My baby even left me,
never said a word.

Now, I stand at my window,
wring my hands and moan.
All I know is that
the one I love is gone.

My baby left me,
you know she left me.
My baby even left me,
never said a word.
Fonte: QUI
 
     
Autori: Spencer Davis
Complesso: Talismen
 
Note: "STRONG LOVE" è cantata in inglese... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!
 
Testo:
* Choo-choo-roo... Choo-choo-roo
* Choo-choo-roo... Choo-choo-roo...

* Strong love is what you got
* And I can get no sleep
* Strong love is what you got
* And I can't find no key

* All I want is swallow, baby
* It just don't want go down
* Got my head spinning, darling
* Going round and round
* Going round, yeah, oh, yeah!

* (Repeat)

Down dew, down dew, down dew
I know my love is real
Down dew, down dew, down dew
Show me how you feel
Down dew, down dew, down dew, oh, yeah, oh, yeah!

Choo-choo-roo... Choo-choo-roo
Choo-choo-roo... Choo-choo-roo...

Strong love is what you got
And I can get no sleep
Strong love is what you got
And I can't find no key

All I want is swallow, baby
It just don't want go down
Got my head spinning, darling
Going round and round
Going round, yeah, oh, yeah!

It's a love, it's a love, it's a love
It's a loving so strong
I feel like a super man
It's a love, it's a love, it's a love so strong
Baby, it feels so good!
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 3
ORAZI E CURIAZI

 
      Lato B: 4
OCCHI MIEI

 
     

Autori: Carlo Lanati, Marcello Marrocchi, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
(Gli Orazi, i Curiazi erano sei fratelli
Gli Orazi, i Curiazi erano sei fratelli...)

Un tempo, un tempo Roma che la speva lunga
Decise d'occupare la terra d'Alba Longa
Per non sacrificare preziose vite umane
Si diedero battaglia, le sei migliori lame

(Gli Orazi, i Curiazi erano sei fratelli...)

Ah, giro, giro quadro:
Sei fratelli in mezzo a un prato (Con la spada e con lo scudo)
Col tridente e con la rete (Con le freccie e con lancia)
Si bucavano la pancia!

(Gli Orazi, i Curiazi erano sei fratelli...)

Poi si sa che la sorella, sorella degli Orazi
Amava, amava tanto uno dei tre Curiazi
Rimproverò il fratello rimasto sulla terra
E questi? Cosa fece? Uccise pure quella!

(Gli Orazi, i Curiazi erano sei fratelli...)

Sempre giro, giro quadro:
Sei fratelli in mezzo a un prato (Con la spada e con lo scudo)
Col tridente e con la rete (Con le freccie e con la lancia)
Si bucarono la pancia!

Gli Orazi, i Curiazi erano sei fratelli!
Fonte: QUI
 
     
Autori: Marcello Marrocchi, Carlo Rossi
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Testo:
Nei momenti che mi tieni tra le braccia
Io ti lascio il sapore dell'anima mia
Che farei? Che sarei, senza di te?
Se io sento che fai parte, parte di me

Occhi miei... (Oh, yeah) Che mi succede (Oh, yeah)
Quando io... (Oh, yeah) Io vedo lui? (Oh, yeah)
Io so già... (Oh, yeah) Che morirei (Oh, yeah)
Se mi mancasse... (Oh, yeah) Quel suo sorriso pieno d'amore

Nei momenti che mi perdo nei tuoi occhi
Io ti lascio il sapore dell'anima mia
Che farei? Che sarei, senza di te?
Se io sento che fai parte, parte di me

Oh, occhi miei... (Oh, yeah) Oh, no, non piangete (Oh, yeah)
Se alle volte... (Oh, yeah) Se alle volte mi lascia sola (Oh, yeah)
Io so già... (Oh, yeah) Che prima o poi... (Oh, yeah) Ritornerà (Oh, yeah)
Oh, perché per lui... Oh, sono l'amore (Oh, yeah)
Oh, sono l'amore... (Oh, yeah) Sono l'amore!
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5
HIP HIP HURRA'

 
      Lato B: 5
LA BRETELLA

 
     

Autori: Carlo Rossi, Strauss
Complesso: Talismen
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
     
Autori: Leo Chiosso, Lelio Luttazzi, Lina Wertmüller
Complesso: Talismen
 
Testo:
Ahi... La bretella! La bretella!
Rossa o gialla, verde o lilla
Corta, lunga, brutta o bella
Ti regge sempre il pantalon!

Tira e molla, molla e tira
Molla e tira, tira e molla
La bretella è proprio quella...
Uh! Che simpatica
Che ti regge il pantalon!

(Tira e molla, molla e tira
Molla e tira, tira e molla
La bretella è proprio quella...)
Uh, uh! Che simpatica
Che ti regge il pantalon!

Ah! La bretella! (La bretella!)
La bretella! (La bretella!)
Ce l'ha pure, sì, mia sorella! (La bretella!)
Quando balla, troppo stella
E si mette in pantalon!

Molla e tira, tira e molla
Molla e tira, tira e molla
La bretella è proprio quella...
E dai! Che simpatica
Che ti regge il pantalon!

(Tira e molla, molla e tira
Molla e tira, tira e molla
La bretella brutta o bella...)
Ah! Che simpatica
Che si mette in pantalon...

(strumentale)

Tira e molla, molla e tira
Tira, tira, tira e molla
La bretella è proprio quella...
Uh, uh! Ahi! Che simpatica
Che ti regge il pantalon
Shaw, down, down, down, down, down, down...

La bretella! La bretella!
Sia di pelle, che di flanella
Quando balli, lei non ti molla
E ti regge il pantalon!

Tira e molla, molla e tira
Tira, tira, tira e molla
La bretella è proprio quella...
Uh, uh! Che simpatica
Ti regge sempre il pantalon!

Dai! Dai! Ti regge sempre il pantalon!
Uuh! Ti regge sempre il pantalon!
Ti regge sempre il panta... lon!
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 6
RIGHT NOW

 
      Lato B: 6
IL TRENO

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
 
Note: "RIGHT NOW" è cantata in inglese... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
     
Autori: Leo Chiosso, Lelio Luttazzi, Lina Wertmüller
Complesso: Talismen
 
Testo:
Treno, riportami a casa, treno
Treno, riportami a casa, treno
Treno, riportami a casa
Perché ho voglia di chiedere scusa
Treno, riportami a casa, treno

Oh, treno, cammina più forte, treno
Treno, cammina più forte, treno
Treno, cammina più forte
C'è il mio amore dall'altra parte
Treno, cammina più forte, treno

Ahi! Corri, mi aspetta mia madre, corri
Sì! Corri, mi aspetta mia madre, corri
Corri, m'aspetta mia madre
Mia madre, mio padre e tutta la mia gente
Corri, mi aspetta mia madre, corri

Ahi! Forse, c'è ancora speranza, forse
Forse, c'è ancora speranza, forse
Forse, c'è ancora speranza
Ho sbagliato, ma ho sofferto già abbastanza
Forse, c'è ancora speranza, forse

Treno, riportami a casa, treno
Treno, riportami a casa, treno
Treno, riportami a casa
Perché ho voglia di chiedere scusa
Treno, riportami a casa, treno

Oh, treno... Chee-ga-ah-roo-bah! Hoo-bah-bah!
Chee-ga-ah-roo-bah! Hoo-bah-bah!
Chee-ga-ah-roo-bah! Hoo, bah, bah, eh, eh, eh...
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:16 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - LA ''VOSTRA'' RITA (33½ GIRI L.P.)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 3:20 pm

1. TITOLO:
 
1966 - LA ''VOSTRA'' RITA
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: S 10 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: RKAP 23374/RKAP 23375 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Stasera Rita è il quinto album di Rita Pavone cantante italiana, pubblicato su vinile dall'etichetta discografica RCA nel 1966.
 
 
3. COVER di: LA ''VOSTRA'' RITA
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: LA ''VOSTRA'' RITA
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: 2
I TRE PORCELLINI (Who's afraid of the big bad wolf)

 
      Lato B: 2
CAM CAM CAMMELLO

 
     

Autori: Frank Churchill, Misselvia
Orchestra: Ruggero Cini
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
dimenando al sole i loro codin,
spensierati e birichin.
In un tiepido mattin
se ne vanno i porcellin
dimenando al sole i loro codin,
spensierati e birichin.
Il piu’ piccolo dei tre
Il piu’ piccolo dei tre
ad un tratto grida “ahime'”,
da lontano vedo un lupo arrivar
“non facciamoci pigliar”.
ad un tratto grida “ahime'”,
da lontano vedo un lupo arrivar
“non facciamoci pigliar”.
Marcia indietro fanno allor
Marcia indietro fanno allor
a gran velocita’
mentre il lupo corre
ancora a casa sono gia’
a gran velocita’
mentre il lupo corre
ancora a casa sono gia’
Prima chiudono il porton
Prima chiudono il porton
poi s’affacciano al balcon
or che il lupo
non puo prenderli piu’,
poi s’affacciano al balcon
or che il lupo
non puo prenderli piu’,
tutti e tre gli fan cucu’.
tutti e tre gli fan cucu’.
Ah ah ah che bell’affare,
il lupo non potra’ cenar
Ah ah ah che bell’affare,
il lupo non potra’ cenar
Siam tre piccoli porcellin,
siamo tre fratellin
Siam tre piccoli porcellin,
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
siamo tre fratellin
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
Siam tre piccoli porcellin,
Siam tre piccoli porcellin,
siamo tre fratellin
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
siamo tre fratellin
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
In un tiepido mattin
In un tiepido mattin
se ne vanno i porcellin
dimenando al sole i loro codin,
spensierati e birichin.
se ne vanno i porcellin
dimenando al sole i loro codin,
spensierati e birichin.
Il piu’ piccolo dei tre
Il piu’ piccolo dei tre
ad un tratto grida “ahime'”,
da lontano vedo un lupo arrivar
“non facciamoci pigliar”.
ad un tratto grida “ahime'”,
da lontano vedo un lupo arrivar
“non facciamoci pigliar”.
Marcia indietro fanno allor
Marcia indietro fanno allor
a gran velocita’
mentre il lupo corre
ancora a casa sono gia’
a gran velocita’
mentre il lupo corre
ancora a casa sono gia’
Prima chiudono il porton
Prima chiudono il porton
poi s’affacciano al balcon
or che il lupo
non puo prenderli piu’,
poi s’affacciano al balcon
or che il lupo
non puo prenderli piu’,
tutti e tre gli fan cucu’.
tutti e tre gli fan cucu’.
Ah ah ah che bell’affare,
il lupo non potra’ cenar
Ah ah ah che bell’affare,
il lupo non potra’ cenar
Siam tre piccoli porcellin,
siamo tre fratellin
Siam tre piccoli porcellin,
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
siamo tre fratellin
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
Siam tre piccoli porcellin,
Siam tre piccoli porcellin,
siamo tre fratellin
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
siamo tre fratellin
mai nessun ci dividera’,
trallallalalla’.
Fonte: QUI
 
     
Autori: Gianni Meccia, Franco Migliacci
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
(suono di voci parlando in arabo)

Da più d'un anno... ("-Arras") Lui la cercava ("-Arras")
Ma nel deserto si smarri ("-Arras")
Soltanto sabbia... ("-Arras") Soltanto sole
Soltanto sete per l'Arras ("-I believe")

Il suo cammello... ("-Arras") Si consumava ("-Arras")
Non camminava quasi più
Così basso il morale, basso il livello
Nella borraccia di Arras pregava:

Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammina, va

Portami da quella che mi fu rapita
Segue il vento forse e sa dov'è? E allora:

Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammina, va
Cammina e va... (Oh!)

Le carovane... ("-Arras") Che il gran deserto ("-Arras")
Han traversato di conchè ("-Uffa!")
Quando la luna splende di notte
Senton la voce di Arras che dice:

Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammello va

Portami da quella che mi fu rapita
Segue il vento, forse e sa dov'è? Pregava:

Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammello va
Cam, cam, cam, cammello va!
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 3
LIBERTA'

 
      Lato B: 4
CON UN POCO DI ZUCCHERO (A spoonful of sugar)

 
     

Autori: Franco Castellano, Pipolo, Franco Pisano
Orchestra: Franco Pisano
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Eh! No, prigioniero non ci sto! No, no!
E no! Prigioniero non ne voglio!
E no! Io piuttosto me la squaglio
In cerca di giustizia e di bontà!

Sì, Gian Burrasca, Gian Burrasca fuggirà
Viva la libertà!
E già! Gian Burrasca, Gian Burrasca fuggirà
Viva la libertà!

No! Garibaldi lo insegnò! No, no!
E Silvio Pellico lo scrisse
Che s'han da fare le sommosse
In nome dell'umana dignità!

E Gian Burrasca, Gian Burrasca fuggirà
Viva la libertà!
E già! Gian Burrasca, Gian Burrasca fuggirà
Viva la libertà!

(strumentale)

Gian Burrasca se ne va! Eh là!
E quando domattina quella porta s'aprirà
E più non troveranno Giannino chiuso qua
Ci resteranno tutti come tanti baccalà!
E ben gli stà! Ah, ah!

E no! Prigioniero non ci sto! No, no!
E no! Prigioniero non ne voglio
E no! Detto e fatto me la squaglio
In cerca di giustizia e di bontà!

Sì, Gian Burrasca, Gian Burrasca se ne va
Viva la libertà!
E già! Gian Burrasca, Gian Burrasca se ne va
Viva la libertà! Ah, là!
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov

 
Testo:
In tutto ciò che devi far
Il lato bello puoi trovar
E se lo trovi... Hop! Il gioco va
Ed ogni compito divien
Più semplice e seren
Dovrai capir che il trucco è tutto qui

E basta un poco di zucchero
E la pillola va giù, la pillola va giù, la pillola va giù
Basta un poco di zucchero
E la pillola va giù e tutto brillerà di più!

Il pettirosso il nido fa
E un po' di pace mai non ha
Perché dovrà scappar di qua e di là
Ma nonostante il suo daffar
Non smette mai di cinguettar
Lui sa che allor più lieve è il suo lavor

Basta un poco di zucchero
E la pillola va giù, la pillola, sì, va giù, la pillola va giù
E basta un poco di zucchero
E la pillola va giù e tutto brillerà di più!

Ah, basta un poco di zucchero
E la pillola va giù, la pillola va giù, sì, la pillola va giù
E basta un poco di zucchero
E la pillola va giù e tutto brillerà di più!
 
Fonte: [url=In tutto ciò che devi far
Il lato bello puoi trovar
E se lo trovi... Hop! Il gioco va
Ed ogni compito divien
Più semplice e seren
Dovrai capir che il trucco è tutto qui

E basta un poco di zucchero
E la pillola va giù, la pillola va giù, la pillola va giù
Basta un poco di zucchero
E la pillola va giù e tutto brillerà di più!

Il pettirosso il nido fa
E un po' di pace mai non ha
Perché dovrà scappar di qua e di là
Ma nonostante il suo daffar
Non smette mai di cinguettar
Lui sa che allor più lieve è il suo lavor

Basta un poco di zucchero
E la pillola va giù, la pillola, sì, va giù, la pillola va giù
E basta un poco di zucchero
E la pillola va giù e tutto brillerà di più!

Ah, basta un poco di zucchero
E la pillola va giù, la pillola va giù, sì, la pillola va giù
E basta un poco di zucchero
E la pillola va giù e tutto brillerà di più!]QUI[/url]

 
 
Lato A: 5
SIAM TUTTI PER UNO

 
      Lato A: 6
IO CERCO LA TITINA (Je cherche la titine)

 
     

Autori: Nino Rota, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Coro di Voci Bianche dir. Renata Cortiglioni
 
Testo:
Il tuo istituto carcere
L'hai fatto ma perché?
Che cavolo Pierpaoli, ma che collegio è?
Ma che collegio è?

* Siam tutti per uno, uno per tutti
* E formiamo qui in collegio la segreta società
* Contro il direttore Scoppiazeppi
* La cicciona direttrice, per la nostra dignità

* Giuro sempre morte agli oppressor!
* Giuro sempre morte ai professor!
* Giuro fedeltà, per l'eternità
* A questa onorata società!

* (ripetere)
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Leo Daniderff, Frati
Orchestra: Franco pisano
  Cantori Moderni di Alessandroni
Testo:
(Ma chi sa dov'è?) Oh, papà!
(Ma chi sa dov'è?) Oh, mammà!

Hey! Io cerco la Titina
Titina, woh! Titina!
La cerco e non la trovo!
Chi sa... (Ma chi sa, chi sa?!)
Dove sarà?

(Ma chi sa dov'è?) Oh, yeah!
(Ma chi sa dov'è?)

Hey! Ridatemi Titina!
Ma dove sei Titina?
Ti cerco e non ti trovo!
Chi sa... (Ma chi sa, chi sa?!)
Dove sarai?

(Ma chi sa dov'è?) Oh, papà!
(Ma chi sa dov'è?) Oh, mammà!

Io vi dico i connotati:
"Ha i capelli alla BB
Gli occhi grandi, trasognati
Di un colore blu mare"

"Ah, veste sempre minigonna
Sorridi a tutti notte e dì
E porta solo camicette
Stivaletti gialli, rosso e blu"

"Ed una bambola così... (Oh, yes!)
Io non la troverò mai più!"

Oh, io cerco la Titina
Titina, woh! Titina!
La cerco e non la trovo
Chi sa... (Ma chi sa, chi sa?!)
Dove sarà?

(Ma chi sa dov'è?) Na, na!
(Ma chi sa dov'è?) Hey!

Ridatemi Titina!
Ma dove sei Titina?
Ti cerco e non ti trovo!
Chi sa... (Ma chi sa, chi sa?!)
Dove sarai?

(Ma chi sa dov'è?) Oh, yeah!
(Ma chi sa dov'è?) Ah, ma dov'è?
(Ma chi sa dov'è?) Ah, ma dov'è? No, no!
(Ma chi sa dov'è?) Ah, ma dov'è?
(Ma chi sa dov'è?) Oh, dov'è?
(Ma chi sa dov'è?) Ma dov'è?
(Ma chi sa dov'è?).
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 6
IL BERSAGLIERE

 

Autori: Carlo Lanati, Marcello Marrocchi, Carlo Rossi
Complesso: Talismen
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
Se io fossi nata un uomo
Avrei fatto il bersagliere
Caporale trombettiere
Trombettiere di un ploton!

Con le piume sull'elmetto
Sulla mia motocicletta
Sempre avanti, sempre in fretta
Alla testa del ploton!

Mi piace tanto correre, di correre e cantare
Correndo sento nascere la voglia di suonar
L'assolo di una tromba mi sento trasportare
Così come una rondine che al vento se ne va

Ah! Se son tutta pepe, se son vivace
Che male c'è?! Yeah, yeah, yeah
Solo mi dispiace che sono donna e sai perché?

Se io fossi nata un uomo
Avrei fatto il bersagliere
Caporale trombettiere
Trombettiere di un ploton!

Con le piume sull'elmetto
Sulla mia motocicletta
Sempre avanti, sempre in fretta
Alla testa del ploton!

Mi piace tanto correre, di correre e cantare
Correndo sento nascere la voglia di suonar
L'assolo di una tromba mi sento trasportare
Così come una rondine che al vento se ne va

Ah! Se son tutta pepe, se son vivace
Che male c'è? Yeah, yeah, yeah
Solo mi dispiace se sono donna e sai perché?

Se sono donna e sai perché?
Il bersagliere, che male c'è?!
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:20 pm, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - LITTLE RITA NEL WEST (33½ GIRI L.P.)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 4:36 pm

1. TITOLO:
 
1966 - LITTLE RITA NEL WEST
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PML 10427 # Data pubblicazione: Aprile 1966 # Matrici: SKAP 23790/SKAP 23791 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Guycen è lo pseudonimo di Guido Cenciarelli / Colonna sonora del film "Little Rita nel West" (Ferdinando Baldi, 1967) - Musiche originali di commento di Robby Poitevin / Fotografie di Angelo Novi / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Stasera Rita è il sesto album di Rita Pavone cantante italiana, pubblicato su vinile dall'etichetta discografica RCA nel 1966.
 
 
3. COVER di: LITTLE RITA NEL WEST
 
   
 

 
   
 

 
 
 
4. TRACK LIST di: LITTLE RITA NEL WEST
 
Lato A Lato B

  • A1 LITTLE RITA
  • A2 PIRULIRULI'
  • A3 MA CHE TE NE FAI
  • A4 RITA SEI TUTTI NOI
  • A5 PER UN COLPO DI PISTOLA


  • B1 TU SEI COME
  • B2 BALLETTO INDIANO
  • B3 UNO SCERIFFO CHE SI RISPETTI
  • B4 MA CHE TE NE FAI (ripresa)
  • B5 LITTLE RITA (finale)
 
 
Lato A: 1
LITTLE RITA

 
      Lato B: 1
TU SEI COME

 
     

Autori: Roberto Gigli, Gianni Musy
Orchestra: Robby Poitevin
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Little Rita son per voi
Ma ho un grande sogno in me
Dietro l'orizzonte c'è
La terra che lasciai

La mia storia cominciò
Un giorno che mai scorderò
E quando rimasi, nel mondo, sola
E piansi sopra la mia Colt...

(Little Rita, lo sai già
Tu sei piccola e non hai
Che la colpe delle Colt
Dici, dunque, cosa vuoi?)

Voglio un mondo che si ami
Sotto un cielo sempre blu
E su i prati dell'amore
L'odio non fiorisca più

Little Rita son per voi
Ma ho un grande cuore in me
Ogni notte chiedo a Dio:
"Chi lo riscalderà?"

* Questa pena non avrei
* Se galoppasse fino a me
* Col suo cavallo che ruba i sogni
* Di una bambina come me...

(strumentale)
* (ripetere)

(Little Rita, lo sai già
Tu sei piccola e non hai
Che la colpe delle Colt
Dici, un po', cosa farai?)

Sarò sciocca e ve lo giuro
Io non so come si fa
Ma non sogno ad occhi aperti
E qualcosa cambierà...

Ah, sì! Cambierà! Oh, yeah! Oh, yeah!
Ma cambierà! Ma cambierà! Ah! Ah! Ma cambierà! Ma cambierà!
Fonte: QUI
 
     
Autori: Roberto Gigli, Gianni Musy
Orchestra: Robby Poitevin
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Tu sei, sei come
Un fiume grande, grande
Un fiume che navigherei
Ma senza mai pericolo per me
Perché fra le braccia io sarei

Se tu fossi la vela bianca
Che mi porta via, dondolerei
Al ritmo delle onde, ma lo so
Che sogno d'occhi aperti e non ci sei

La luna già se ne va
E l'alba mi troverà così
Mi troverà sempre più sola
Oh, sola senza di te

Che sei, che sei come
L'arcobaleno e sai perché?
Non piove più
E nella notte un arco adesso c'è
Là, fra le stelle, se io penso a te...

Du-bi, du-bi, du-bi-du
Du-bi, du-bi-da...
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 2
Cantano LUCIO DALLA e RITA PAVONE
PIRULIRULI'

 
      Lato B: 2
BALLETTO INDIANO

 
     

Autori: Lucio Dalla, Rosario Leva, Gian Franco Reverberi
Orchestra: Robby Poitevin
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Wow! Ma sei tu... Pirulirulì, pah!
Sei proprio tu... Pirulirulì, pah!
E se vorrei... Pirulirulì, pah!
Ti seguirò

Io con te... Pirulirulì, pah!
Scommetterò... Pirulirulì, pah!
Riuscirei... Piruliurlì, pah!
A far girare il mondo più in fretta

Sei la stella che mi dirà
La strada giusta per vivere
Ogni uomo vorrebbe che
Tu lo portassi con te

Wow! Basterà... Pirulirulì, pah!
Un colpo al cuore... Pirulirulì, pah!
Saremo noi... Pirulirulì, pah!
A far la storia del mondo...

(Pirulirulì... Pirulirulì...)

Se ti vai... Pirulirulì, pah!
Viene con me... Pirulirulì,pah!
Gia lo sai... Pirulirulì, pah!
C'è ancora molto da fare

Tu con me... Pirulirulì, pah!
Ci puoi giurare... Pirulirulì, pah!
Che riuscirai... Pirulirulì, pah!
A far girare il mondo più in fretta

L'amicizia ci legherà
Per darci forza e per vincere
Mai nessuno proverà
A stare contro di noi

Perché basterà... Pirulirulì, pah!
Un colpo al cuore... Pirulirulì, pah!
Saremo noi... Pirulirulì, pah!
A far la storia del mondo

Basterà, oh, yeah!
Un colpo al cuore, ah, ah, ah!
Saremo noi, ah!
Io con te, ah! Tu con me!
Saremo noi... Io con te... Tu con me...
Fonte: QUI
 
     
Autori: Roberto Gigli, Guycen
Orchestra: Guido Relly
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
 
Lato A: 3
MA CHE TE NE FAI

 
      Lato B: 3
Canta TEDDY RENO
UNO SCERIFFO CHE SI RISPETTI

 
     

Autori: Giuseppe Cassia, James Ireson
Orchestra: Guido Relly
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Scaricate giù, tutto l'oro
E la montagna lo inghiottirà...

Ma che te ne fai? Ma che te na fai?
Di quest'oro che ami più di te?

Quando l'oro scorderai... (L'oro scorderai...)
Più nessuno odierai... (E sorriderai...)
E se ricco non sarai... (Ricco non sarai...)
Sarai buono pure tu... (Buono pure tu...)

Ma che te ne fai? Ma che te ne fai?
Di quest'oro che ami più di te?

(Little Rita... Dolce e brava
Little Rita... Dolce e brava)

Noi siamo tutti fratelli ma...
Per un po' d'oro ci mettiamo nei guai...

Ma che te ne fai? Ma che te ne fai?
Di quest'oro che ami più di te?

Quando l'oro sparirà... (L'oro sparirà...)
L'uomo libero sarà... (Libero sarà...)
Fino a quando lo vorrai... (E lo cercherai...)
Uno schiavo resterai... (Schiavo restarai...)

Ma che te ne fai? Ma che te ne fai?
Di quest'oro che ami più di te?

(Little Rita... Dolce e brava
Little Rita... Dolce e brava)

Noi siamo tutti fratelli ma...
Per un po' d'oro ci mettiamo nei guai...

(Little Rita... Dolce e brava
Little Rita... Dolce e brava
Little Rita... Dolce e brava
Little Rita... Dolce e brava)
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giuseppe Cassia, Cicerone, Carlo Scartocci
Orchestra: Guido Relly
  Cantori Moderni di Alessandroni
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
 
Lato A: 4
RITA PAVONE con TEDDY RENO
RITA SEI TUTTI NOI

 
      Lato B: 4
MA CHE TE NE FAI (ripresa)

 
     

Autori: Roberto Gigli, Gianni Musy
Orchestra: Robby Poitevin
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Yahoo! Sei tutti noi, oh, Rita
E in tutto il West, Rita
Non c'è un'altra donna come te

Ma, dici un po' come fai
A giocare al tiro a segno
Contro tutti quei banditi
Che per te son solo dei birilli

Dici un po', oh, Rita
Quel ch'è dentro di te?
Spiegaci, ti prego, che cos'è?

Bang, bang! Bang, bang!
Io vi ringrazio amici, ma son come voi
Una ragazza uguali a tutti voi! Bang, bang, bang, bang!
Non c'è violenza dentro di me
Il mio segreto si chiama yeppy-yeh!

"-Cantiamo!"

Yeppy, yeppy, yeppy! Yeppy, yeppy, yeppy!
Yeppy, yeppy, yeppy-yeh!
Perché cantando yeppy-yeh
Tutto il mondo ci sorriderà! Ah, dai!

Sei tutti noi, oh, Rita
E in tutto il West, Rita
E d'ora in poi, nessuno ucciderà
Perché adesso c'è yeppy-yeh

Non c'è tempo per sparare
Non c'è tempo per rubare
Tutti vogliono cantare
Sempre insieme a te

Oh, Rita, tutti insieme a te
Canteremo tutti yeppy-yeh

Bang, bang! Bang, bang!
Io che conosco il mondo, so meglio di voi
Che la violenza non vincerà mai!
Basta un sorriso per ritrovar
La strada giusta della felicità!

"-Cantiamo!"

Yeppy, yeppy, yeppy! Yeppy, yeppy, yeppy!
Yeppy, yeppy, yeppy-yeh!
Perché cantando yeppy-yeh
Tutto il mondo ci sorriderà!

"-E dai! Su! Forza!"

Yeppy, yeppy, yeppy! Yeppy, yeppy, yeppy!
Yeppy, yeppy, yeppy-yeh!
Perché cantando yeppy-yeh
Tutto il mondo ci sorriderà!

"-Once more!"

Yeppy, yeppy, yeppy! Yeppy, yeppy, yeppy!
Yeppy, yeppy, yeppy-yeh!
Perché cantando yeppy-yeh
Tutto il mondo ci sorriderà!

Hey, yeppy-yeh... Tutto il mondo ci sorriderà!
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giuseppe Cassia, James Ireson
Orchestra: Guido Relly
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
 
Lato A: 5
PER UN COLPO DI PISTOLA

 
      Lato B: 5
LITTLE RITA (finale)

 
     

Autori: Roberto Gigli, Gianni Musy
Orchestra: Robby Poitevin
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Io piangerò... (zufolo)
Per un colpo di pistola... (zufolo)
Che ha fermato la tua vita... (zufolo)
Ma niente si può fare contro Rita
Contro la mia Colt che è più veloce
Di ogni fulmine nel ciel...

Ma piangerò... (zufolo)
Per un colpo di pistola... (zufolo)
Perché adesso io vorrei... (zufolo)
Vorrei poterti dire tante cose
Prender la tua mano
E poi correre felice insieme a te

E galoppare là nel vento fra le nuvole
Insieme vivere con te in una favola...

Ma piangerò... Per un colpo di pistola
Che ha fermato la tua vita
Avevo il nostro amore fra le dita
Deve ancora nascere chi, un giorno, sarà forte più di me...

Io, io vorrei poterti dire tante cose
Prender la tua mano
E poi correre felice insieme a te

E galoppare là su nel vento fra le nuvole
Insieme vivere con te una favola

Per un colpo di pistola
Che ha fermato la tua vita
Avevo il nostro amore fra le dita
Deve ancora nascere chi, un giorno, sarà forte più di me
Sì! Più di me! Più di me!
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Leo Daniderff, Frati
Orchestra: Franco pisano
  Cantori Moderni di Alessandroni
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 

 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:24 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - QUI RITORNERA'/IL GEGHEGE' (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 5:20 pm

1. TITOLO:
 
1966 - QUI RITORNERA'/IL GEGHEGE'
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3360 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: RKAW 23031/RKAW 23032 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato B: Sigla della trasmissione televisiva "Studio Uno" (Antonello Falqui, 1966) / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Qui ritornera'

Come già avvenuto in diversi altri 45 giri di Rita, anche in questo caso ci troviamo di fronte a due canzoni destinate a diventare popolarissime, completamente diverse per stile. Alla melodica Qui ritornerà, si contrappone la scatenata ed originale Il geghegè chiamata ad essere anche la sigla dell'edizione 1966 di Studio Uno.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
QUI RITORNERA' (Here it comes again)

 
      Lato B:
IL GEGHEGE'

 
     

Autori: Barry Mason, Carlo Nistri, Les Reed
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Se l'amore tuo ti lascerà
non piangere perché
qui tornerà
sicuro qui ritornerà

se ti dirà ciao e se ne andrà
non piangere perché
qui ritornerà
sicuro qui ritornerà

perché lo sai non può stare senza te
da solo ormai non vive più

se lui riderà di tutto ciò
non piangere perché
qui tornerà
sicuro qui ritornerà

dovrai però soffrire un po'
dentro di te
ma un dì vedrai
che lui da te ritornò

se ti dirà ciao e se ne andrà
non piangere perché
qui tornerà
sicuro qui ritornerà

perché lo sai non può stare senza te
da solo ormai non vive più

se lui riderà di tutto ciò
non piangere perché
qui tornerà
sicuro qui ritornerà

qui tornerà
sicuro qui ritornerà

qui tornerà
sicuro qui ritornerà
Fonte: QUI
 
     
Autori: Bruno Canfora, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Abbiamo un riff (geghe geghe geghegè)
Che fa così (geghe geghe geghegè)
E questo riff (geghe geghe geghegè)
Vuol dire che (geghe geghe geghegè)
Il mio saluto è geghegeghe (geghe geghe geghegè)

Forse voi pensate che (geghe geghe geghegè)
Questo geghe geghegè (ge ge ge ge)
Voglia dire geghegè (ge ge ge ge)
Ed invece questo riff
Vuol dire voglio bene a te!

E così parliamone fra noi, col geghegè
Tu mi puoi dire quello che vuoi ma che dire non sai!

Abbiamo un riff (geghe geghe geghegè)
Che fa così (geghe geghe geghegè)
Io dico a te (geghe geghe geghegè)
E tu dici a me (geghe geghe geghegè)
Facciamo insieme il geghegeghe! (geghe geghe geghegè)

E così parliamo tra noi, col geghegè
Tu mi puoi dire quello che vuoi ma che dire non sai!

Abbiamo un riff (geghe geghe geghegè)
Che fa così (geghe geghe geghegè)
Io dico a te (geghe geghe geghegè)
Tu dici a me (geghe geghe geghegè)
Facciamo insieme il geghegeghe (geghe geghe geghegè)

Abbiamo un riff (geghe geghe geghegè)
Che fa così (geghe geghe geghegè)
E io dico a te (geghe geghe geghegè)
Tu dici a me (geghe geghe geghegè)
Facciamo insieme il geghegeghe (geghe geghe geghegè)
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:26 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - FORTISSIMO/LA SAI TROPPO LUNGA (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 6:03 pm

1. TITOLO:
 
1966 - FORTISSIMO/LA SAI TROPPO LUNGA
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3366 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: RKAW 23095/RKAW 23094 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: Sigla di "Studio Uno" (Antonello Falqui, 1966) / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Fortissimo

La grafica di copertina ed il numero di catalogo del disco indicano in La sai troppo lunga il lato principale di questo disco. In realtà il 45 giri rimarrà nella storia della nostra musica per il pezzo inciso su quello b). Fortissimo è un brano ricco, armonioso e corposo. Un brano che ben si presta ad essere ascoltato ancora oggi, tanto da essere stato coverizzato diverse volte, ad esempio si ricordano la versione quasi jazzata di Mina e quella molto più simile all'originale di Claudio Baglioni.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
FORTISSIMO

 
      Lato B:
LA SAI TROPPO LUNGA

 
     

Autori: Bruno Canfora, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Pianissimo, te lo dico pianissimo
un mio piccolo ciao, sottovoce

così nessuno capirà niente
e tu solamente tu capirai
quanto sono innamorato di te

pianissimo, devo dirlo pianissimo
questo piccolo ciao, mi dispiace
doverti dire solo ciao mentre

in mezzo alla gente vorrei gridare
fortissimo, che ti amo, fortissimo
che ti amo di più

di ogni cosa al mondo amore
perché in mezzo alla gente vorrei
a tutta la gente vorrei gridare

fortissimo, che ti amo, fortissimo
che ti amo di più
di ogni cosa al mondo amore

amo te
Fonte: QUI
 
     
Autori: Enrico Ciacci, Carlo Claroni
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: 4+4 di Nora Orlandi
 
Testo:
La sai troppo lunga... (See-saw... Ora lo sai)
Tu non la sai giusta... (Davvero mai)
Ma adesso basta lasciarmi perdere
E allora vedrai... Io ti scorderò! (See-saw! See-saw!)

Non è colpa mia... (See-saw... Se poi tra noi...)
Scenderà il silenzio... (See-saw... Che non vorrei)
Ma adesso basta, per me è finita
Son stanca, vedrai... Io ti lascerò! (See-saw! See-saw!)

Mi vedrai nei tuoi pensieri... (See-saw!)
Ricordando tutti di me... (See-saw!)
Capirai... (Capirai...) Che hai sbagliato... (Che hai sbagliato...)
E si cambierai... Ah, ti perdonerò! (See-saw! See saw!)

(strumentale)
(See-saw! See-saw! See-saw! See-saw!)

Ma adesso basta lasciarmi perdere
E allora vedrai... Che ti scorderò! (See-saw! See-saw!)

Mi vedrai nei tuoi pensieri... (See-saw!)
Ricordando tutto di me... (See-saw!)
Capirai... (Capirai...) Che hai sbagliato... (Che hai sbagliato...)
Ma si cambierai... Ti perdonerò! (See-saw! See-saw! See-saw! See-saw!) Wow! Wow!
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:27 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - LA ZANZARA/PERCHE' DUE NON FA TRE (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 6:31 pm

1. TITOLO:
 
1966 - LA ZANZARA/PERCHE' DUE NON FA TRE
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3377 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: RKAW 23287/RKAW 23288 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: Dal film "Rita la zanzara" (Lina Wertmüller, 1966)/ Lato B: Sigla trasmissione radiofonica "Gran Varietà" (Federico Sanguigni, 1966)/ Pubblicato con un retro copertina diverso (vedi altre immagini) / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. COVER:
 
   
 

 

 
   
 
 
3. TRACK LIST:
 
Lato A:
LA ZANZARA

 
      Lato B:
PERCHE' DUE NON FA TRE

 
     

Autori: Mimma Gaspari, Carlo Lanati, Marcello Marrocchi, Lina Wertmüller
Orchestra: Luis Enriquez Bacalov
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Hey, ah! Questa volta me la paghi cara
Io divento come una zanzara
Questa volta me la paghi cara
Io divento come una zanzara

Zan-zan-zan, zan-zan-zan
La zanzara, la zanzara
Zan-zan-zan, zan-zan-zan
Ti tormenterò, vedrai!

Ma quante arie ti dai
Che rabbia che mi fai
Non ti darò più pace

E io non ti voglio più bene
Perché mi trati male
Tra noi tutto è finito

Zan-zan-zan, zan-zan-zan
La zanzara, la zanzara
Zan-zan-zan, zan-zan-zan
Oramai ce l'ho con te

Hey, ah! Questa volta me la paghi cara
Io divento come una zanzara
Questa volta me la paghi cara
Io divento come una zanzara

(strumentale)

È una zanzara che tutta la notte
Ti passa vicino al tuo viso...

* Zan-zan-zan, zan-zan-zan
* La zanzara, la zanzara
* Zan-zan-zan, zan-zan-zan
* Oramai ce l'ho con te

* (ripetere)

Zan-zan-zan, zan-zan-zan
La zanzara, la zanzara
Zan-zan-zan, zan-zan-zan
Oramai... Ce l'ho-zzz... Con te...
Fonte: QUI
 
     
Autori: Antonio Amurri, Gianni Marchetti
Orchestra: Gianni Marchetti
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:29 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - MAMMA DAMMI LA PANNA/COL CHICCO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Ven Lug 20, 2018 6:54 pm

1. TITOLO:
 
1966 - MAMMA DAMMI LA PANNA/COL CHICCO
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3380 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: RKAW 23386 /RKAW 23387 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Pubblicato con due copertine diverse ed una terza con fronte uguale alla prima ma con retro diverso (vedi altre immagini) / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST:
 
Lato A:
MAMMA DAMMI LA PANNA

 
      Lato B:
COL CHICCO

 
     

Autori: Corrado Bonicatti, Dickey Lee, Allen Reynolds
Orchestra: Franco Pisano
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Cara mammina dimmi di sì
E dammi la torta che hai fatto tu
E poi farò tutto ciò che tu vuoi, che vuoi tu

Perciò, dai, mamma
Voglio solo la panna
Per tirar 'la Susanna
Una palla di panna
Grassa, grassa, grassa, grassa

Mamma, pure il figlio d'Apollo
Fece un giorno una palla
Con la pelle del pollo
Pollo, pollo, pollo, pollo

"-Dai, mamma! Una pallina così. Ah, dai!"

Cara mammina, tu non lo sai
Quello che ieri mi ha fatto lei:
Ha messo sale dentro il mio tè, nel mio tè!

Perciò, dai, mamma
Voglio solo la panna
Per tirar 'la Susanna
Una palla di panna in faccia, woh!

Mamma, pure il figlio d'Apollo
Fece un giorno una palla
Con la pelle del pollo
Pollo, pollo, pollo, pollo

(Uh... Uh, uh, uh, uh...).
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Castellano, Pipolo, Franco Pisano
Orchestra: Franco Pisano
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Col chicco, col chicco d'uva passa
Col chicco, col chicco passerà!
Col chicco, col chicco d'uva passa
Col chicco, col chicco passerà!

Tu prendi un chicco d'uva e piantalo per terra
Passati cinque anni una vigna spunterà
Raccogli l'uva magica, vai dentro la foresta
E l'orco col vocione cavernoso strillerà:

("Ucci-ucci, ucci-ucci, sento odor di cristianucci!
I bambini più cattivi me li mangerò... Oh, oh, oh!")
Tu mangi il chicco d'uva e l'orco sparirà!

Dai! Col chicco, col chicco d'uva passa
Col chicco, col chicco passerà!
Oh! Col chicco, col chicco d'uva passa
Col chicco, col chicco passerà!

Tu prendi un chicco d'uva e piantalo per terra
Ma devi fare presto che la luna spunta già
Raccogli l'uva magica, vai dentro la foresta
E l'orco col vocione cavernoso strillerà:

("Tucci-tucci, tucci-tucci, galoppanti cavallucci!
I bambini più cativi me li mengerò... Oh, oh, oh!")
Tu mangi il chicco d'uva e l'orco sparirà!

Dai! Col chicco, col chicco d'uva passa
Col chicco, col chicco passerà!
Hey! Col chicco, col chicco d'uva passa
Col chicco, col chicco passerà! He!
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:30 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1966 - E' NATA UNA STELLA (33½ GIRI L.P.)

Messaggio  mauro piffero il Sab Lug 21, 2018 1:57 pm

1. TITOLO:
 
1966 - E' NATA UNA STELLA
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: S 20 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: SKAP 23534/23535 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Antologia del periodo RCA / "Solo tu" dal film "Rita, la figlia americana" (Piero Vivarelli, 1965) / Dansavio è lo pseudonimo di Ennio Morricone / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Stasera Rita è una raccolta di successi incisi su 45 giri da Rita Pavone cantante italiana, pubblicato su vinile dall'etichetta discografica RCA nel 1966.
 
 
3. COVER di: E' NATA UNA STELLA
 
   
 
 
 
4. TRACK LIST di: E' NATA UNA STELLA
 
 



 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Lun Lug 23, 2018 10:18 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RITA PAVONE: 1967 - (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Lun Lug 23, 2018 5:14 pm

1. TITOLO:
 
1965 - GIRA GIRA/DOVE NON SO
 
# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PM 3383 # Data pubblicazione: 1967 # Matrici: RKAW 23428/RKAW 23429 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Gira gira

Il primo 45 giri di Rita Pavone del 1967, vede la luce proprio nei primi giorni di quell'anno e racchiude due brani che come già avvenuto in altri singoli dell'artista piemontese, godranno entrambi di una buona popolarità, anche perchè si tratta di due brani famosissimi: Gira gira è la versione italiana di Reach out i'll be there dei Four Tops, riportata al successo negli anni '70 da Gloria Gaynor, mentre Dove non so è una delle tante versioni del Tema di Lara dalla colonna sonora del colossal Il dottor Zivago.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A:
GIRA GIRA (Reach uot i'll be there)

 
      Lato B:
DOVE NON SO (Lara's theme)

 
     

Autori: Giuseppe Cassia, Mario Cenci, Lamont Dozier, Edmond Holland, Brian Holland
Orchestra: Guido Relly
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Perché mi parli d'amore se
Una soltanto non basta a te?
Dovresti sempre amare la stessa
Ma per la strada tu volti la testa

Perché mi hai detto di "sì", ma poi
Gira, gira... Non è così!
Lo so che no, non è così!

Oh! Ma perché, se non sono chi vuoi tu?
Ma perché tu non vuoi lasciarmi più?

Perché mi parli di fedeltà
E non dice mai la verità?
C'è ci vuol bene soltanto una volta
Invece tu t'innamori di tante!

Perché mi hai detto di "sì", ma poi
Gira, gira... Non è così!
Oh! No, non è così!

Ah! Ma perché, se non sono chi vuoi tu?
E ma perché tu non vuoi lasciarmi più?

(Ma perché, se non sono chi vuoi tu?
Ma perché non dovresti amare più?)

E se tu sbagli, non torni più indietro
E più lontano dal naso non vedi
Perché una volta non puoi tu capire
Che tutti al mondo possiamo sbagliare?

Perché legarci per sempre se poi
Gira, gira... Io pagherò per tutti i due!
Oh, pagherò per tutti i due!

"È questo che vuoi?"

Ah! Ma perché, se non sono chi vuoi tu?
Ma perché tu non vuoi lasciarmi più?
Ah! Ma perché, se non sono chi vuoi tu...
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Calabrese, Maurice Jarre, Paul Francis Webster
Orchestra: Guido Relly
Cori: Cantori Moderni di Alessandroni
 
Testo:
Dove non so
Ma un giorno ti vedrò
E fermerò il tempo su di noi

Dove non so
Ma un posto ci sarà
Da dove noi non torneremo mai

Forse sarà domani o no
Forse lontano da qui o no

Dove non so
Starò di fronte a te
E ti vedrò correre incontro a me

Forse sarà domani o no
Forse lontano da qui o no

Dove non so
Starò di fronte a te
E ti vedrò correre incontro a me

Dove non so
Ma un posto ci sarà
Oh, dove non so, ma ti ritroverò.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 17, 2018 11:32 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2906
Punti : 2906
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: RITA PAVONE - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: RITA PAVONE

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum