Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________

_____________________



___________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks

_____________________

< ho la sclerosi multipla >


Condividiamo tutto sulla malattia

____________________________



________________________


________________________


________________________


________________________

Chi è online?
In totale ci sono 87 utenti online: 2 Registrati, 0 Nascosti e 85 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 1890 il Dom Nov 03, 2019 11:13 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione

Andare in basso

2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione Empty 2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Nov 03, 2019 11:35 am



2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione

1. PRESENTAZIONE

IL PROGRAMMA

Il sessantaduesimo Zecchino d'Oro si svolgerà a Bologna dal 4 al 7 dicembre 2019[1] e sarà trasmesso in diretta in Eurovisione e in Mondovisione su Rai 1, in differita su Rai Radio Kids ed in replica su Rai Yoyo.

La manifestazione andrà in onda il pomeriggio per tre puntate da mercoledì 4 a venerdì 6 dicembre dall'Antoniano di Bologna, mentre la finale (quarta puntata) sarà trasmessa in prima serata sabato 7 dicembrepresso una struttura più grande in luogo da definire.

Sarà condotto da Antonella Clerici per gli appuntamenti pomeridiani, mentre per la finale trasmessa in prime time sarà affiancata da Carlo Conti.

Confermati Carlo Conti per la direzione artistica e il Maestro Peppe Vessicchio per la direzione musicale.
 
Fonte: QUI
 
 
2. LE CANZONI E I NOMI DEI PICCOLI CANTANTI IN GARA

Provengono da 11 diverse regioni d’Italia i 16 piccoli solisti che interpretano le 12 canzoni in gara al 62° Zecchino d’Oro, in onda a dicembre su Rai1, con la direzione artistica di Carlo Conti.

  • Acca (Testo: Flavio Careddu, Irene Menna/Musica: Alessandro Visintainer) - Rita Longordo
  • I pesci parlano (Testo: Valerio Ciprì/Musica: Valerio Baggio) - Matilde Gazzotti e Giulia Rizzo
  • Il bombo (Testo: Alberto Pellai, Paolo D'Errico/Musica: Paolo D'Errico, Angelo Ceriani) - Nicole Curatolo e Zeno Gregorio Nigido
  • L'inno del girino (Testo: Silvestro Longo, Fagit/Musica: Silvestro Longo, Fagit) - Carlo Antonio Fortino, Irene Lucarelli e Marta Sisto
  • La memoria (Testo: Irene Menna/Musica: Alessandro Visintainer) - Asia Loi
  • Mettici la salsa! (Testo: Francesca Negri/Musica: Stefano Fumagalli, Federica Spreafico) - Alessia Mirra
  • Non capisci un tubo (Testo: Carmine Spera, Flavio Careddu/Musica: Giuseppe De Rosa) - Gabriele Tonti
  • O tucano goleador (Testo: Luca Tozzi, Nadia Borgognoni/Musica: Luca Tozzi) - Claudio Rosato
  • Skodinzolo (Testo: Gianfranco Grottoli, Andrea Vaschetti, Franco Fasano/Musica: Gianfranco Grottoli, Andrea Vaschetti, Franco Fasano, Giuseppe De Rosa) - Francesca Larocca
  • Sono felice (Testo: Maria Elena Rosati/Musica: Lorenzo Tozzi) - Alessia Cecere
  • Tosse (Testo: Antos Zarrillo Maietta/Musica: Antos Zarrillo Maietta) - Nausica Speranzini
  • Un principe blu (Testo: Carmine Spera, Flavio Careddu/Musica: Carmine Spera) - Luna Massari
 
Fonte: QUI
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2162
Punti : 4550
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione Empty ZECCHINO D'ORO 2019: GLI INTERPRETI, LE CANZONI, I TESTI ED I VIDEOCLIP DEI CARTONI

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Dic 21, 2019 11:07 am



I piccoli interpreti, i titoli delle canzoni e i testi:

 
 
 
ACCA

- Rita Longordo (8 anni di Sanremo – Imperia)
 
Tra tutte è una delle più alte, sicuramente la più silenziosa, senza dubbio molto importante!

Chi è? Parliamo della letterina Acca, a volte maltrattata e troppo spesso dimenticata!
Le irriverenti note di questo brano ci portano in un mondo disordinato e confuso, dove scopriamo quanto sia fondamentale!
Che mondo sarebbe senza di lei?

 
( Testo / Flavio Careddu, Irene Menna - Musica / Alessandro Visintainer )
 
TESTO:
Yo yo yeeeeee yo yo ye ye
C’è chi dice che non servo perché un suono non ce l’ho,
Chi mi crede senza senso, quasi inutile, però! - Yo
Io non penso, io non prendo alla lettera gli insulti,
So che valgo, so che gli ultimi sono primi per virtù. - Yo!
Uno schiocco delle dita sarà “sciocco” senza me
E le “mosche” voleranno “mosce mosce” intorno a te!
Se io manco, puoi star certo che la festa finirà,
Più nessuno riderà!
Sono l’acca -a
Tra le lettere. - Sono quella meno scritta!
Su due lunghe gambe, io me ne sto. - Letteralmente zitta,
Ma, se in mezzo a tutte le altre, mi ci metto, guarda un po’,
So parlare, son speciale. - Necessaria altro che no!
Ah-ah-ah-ah-acca, acca! Yo yo ah-ah-ah-ah-acca!

Se sto sola, resto muta e non mi si sente più,
Ma se sto con le mie amiche, puoi sentirmi pure tu! - Yo
Se la gente, qualche volta, si dimentica di me,
C’è uno sbaglio, c’è un imbroglio, questo è un guaio e sai perché?
Se di “pesche” ti vien voglia, solo “pesce” troverai
E se vuoi mangiare i manghi, cosa mangi non lo sai
Se io manco, puoi star certo che la festa finirà
Più nessuno riderà!

Sono l’acca- ah!
Tra le lettere. - Sono quella meno scritta!
Su due lunghe gambe, io me ne sto. - Letteralmente zitta,
Ma, se in mezzo a tutte le altre, mi ci metto, guarda un po’,
So parlare, son speciale. - Necessaria altro che no!
Ah-ah-ah-ah-acca- acca! Yo yo ah-ah-ah-ah-acca!

Alla fine, in fondo in fondo, è questa la faccenda:
Siamo tutti necessari, tutti utili a vicenda,
Siamo tutti un po’ importanti, tutti perlomeno un po’,
Tutti quanti indispensabili
Ciascuno come può!

Sono l’acca-a tra le lettere, sono quella meno scritta!
Su due lunghe gambe, io me ne sto letteralmente zitta,
Ma, se in mezzo a tutte le altre, mi ci metto, guarda un po’,
So parlare, son speciale, necessaria altro che no!
Sono l’acca-a tra le lettere, sono quella meno scritta!
Su due lunghe gambe, io me ne sto letteralmente zitta,
Ma, se in mezzo a tutte le altre, mi ci metto, guarda un po’,
So parlare, son speciale, necessaria altro che no!
Ah -acca!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
I PESCI PARLANO

- Giulia Rizzo (5 anni di Palermo)
- Matilde Gazzotti (4 anni di Casalecchio di Reno)
 
Avete presente il detto: muto come un pesce?

Questa canzone ci racconta che non è proprio così! Come ci dice il titolo anche “i pesci parlano” e possono raccontare grandi storie ai bambini che li sanno ascoltare!
Ecco come, dalla fantasia di un bambino, il pesciolino riesce a riferire tutto ciò che nel mare non va! Un simpatico dialogo che è anche un inno all’ecologia, a un mondo più pulito, a un mare più blu.

 
(Testo / Valerio Ciprì - Musica / Valerio Baggio)
 
TESTO:
Con la scuola si va a visitare un acquario nel parco lì vicino
Ci son pesci di lago e di mare, c’è una foca che gioca col delfino.
Squali enormi e barracuda con dentoni da far paura!
Fra le vasche, io resto a guardare ed un pesce mi fa l’occhiolino.
Sembra proprio mandarmi un segnale!
Per ascoltarlo mi metto più vicino:
Incredibile! Capisco, quel linguaggio originale
Fatto da una consonante ed una semplice vocale!

Ma, ma, ma.
Ma che fanno gli uomini?
Me, me, me.
Me lo puoi spiegare?
Bu, bu, bu
buttano i rifiuti
Tu, tu, tu
tutti in fondo al mare.
Ma, ma, ma ma proprio non capiscono
Qua, qua, qua
quanto fanno male?
Ba, ba, ba
bambini aiutateci
Pe, pe, pe
per salvare il mare!

Mi accorgo che riesco a parlare il linguaggio di quel pesciolino
E gli dico: “Non so cosa fare, ora sono soltanto un bambino!
Ti prometto che da grande, farò tutto per salvare
Tutti i pesci dell’oceano rilanciando il tuo segnale!”.
Ma, ma, ma
ma che fanno gli uomini?
Me, me, me
me lo puoi spiegare?
Bu, bu, bu
buttano i rifiuti
Tu, tu, tu
tutti in fondo al mare.
Ma, ma, ma ma proprio non capiscono
Qua, qua, qua
Quanto fanno male?
Ba, ba, ba
Bambini aiutateci pe, pe, per per salvare il mare!”

Ma io so che non si può aspettare il pericolo è troppo vicino!
Alla mamma ne voglio parlare, ai compagni di classe e ogni bambino.
Anche babbo mi promette: “Da tv, web e giornale per salvare il mare e i pesci
Lanceremo quel segnale!”
Ma, ma, ma
ma che fanno gli uomini?
Me, me, me
me lo puoi spiegare?
Bu, bu, bu
buttano i rifiuti
Tu, tu, tu
tutti in fondo al mare.
Ma, ma, ma ma proprio non capiscono
Qua, qua, qua
quanto fanno male?
Ba, ba, ba bambini aiutateci
Blu, blu, blu…
Sarà di nuovo il mare!!!!!
SI!!!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
IL BOMBO

- Zeno Gregorio Nigido (6 anni di Genova)
- Nicole Curatolo (5 anni di Sala Bolognese (BO))
 
Che cos’è il Bombo?

Il Bombo è un insetto dalle ali piccoline e il corpo tutto tondo!
Il suo fisico non è adatto a volare, ma la sua mente sì!
È così che, grazie all’immaginazione e alla sua forza di volontà, il bombo potrà volare beato tra i fiori, e con battiti da farfalla superare tutti i suoi limiti.

Questa canzone è un vero incoraggiamento a non arrendersi mai di fronte alle difficoltà, anche quando tutti pensano il contrario! Forza Bombo!

 
(Testo / Alberto Pellai - Musica / Angelo Ceriani, Paolo D'Errico)
 
TESTO:
Pararà pararà pararà pam pararà pararà pararà pam
Un pesciolino saltella sul fondale
Con branchie pinne è bravissimo a nuotare
Una giraffa col collo lungo lungo
Bruca le foglie di un albero di mango.
Quella scimmietta saltella in mezzo ai rami
Perché ha una coda e anche quattro mani. - La la la
Ognuno ha doti per fare quel che fa
Ma c’è chi invece proprio non ne ha. - Pam
Dimmi perché vola vola vola il bombo
Danza felice tra i fiori, gira in tondo. - Pam
Non sa, non sa che ha le ali piccoline
Che col suo peso ci vorrebbero almeno due dozzine.
E invece vola accelerando a palla
Convinto di avere ali da farfalla
Vola felice tra margherite e viole. - Perché
Nel suo mondo si può quel che si vuole

Bom bom bom bom bom bom bom bombo pararà
Bom bom bom bom bom bom bom bom pararà
Bom bom bom bom bom bom bom bombo pararà
Bom bom bom bom bom bom bom
Pararà pararà pararà pam

Tra tanti bimbi che giocano a pallone
C’è chi fa goal come un piccolo campione
Chi con la mente fa un conto complicato
Da grande sarà un fantastico scienziato,
Chi è invece alto ed ha una buona mira
Fa quasi sempre canestro quando tira
Ognuno ha doti per fare quel che fa. - Para pa pa pa
E il bombo invece proprio non ne ha. - Pam

Dimmi perché vola vola vola il bombo
Danza felice tra i fiori, gira in tondo - Pam
Non sa, non sa che ha le ali piccoline
Che col suo peso ci vorrebbero almeno due dozzine
E invece vola accelerando a palla
Convinto di avere ali da farfalla
Vola felice tra margherite e viole perché
Nel suo mondo si può quel che si vuole

E questo è l’inno di chi come il bombo
Sembra lento, imbranato e un po’disordinato - Bo Bo….
Le qualità dei bombi son tante
Se tu non le vedi non è un fatto importante
Ciascuno vale molto più di come appare
Il bombo con le ali può volare
E puntare sempre un po' più in alto.

Dimmi perché
Vola vola vola il bombo
Danza felice tra i fiori, gira in tondo - Pam
Non sa, non sa che ha le ali piccoline
Che col suo peso ci vorrebbero almeno due dozzine
E invece vola accelerando a palla
Convinto di avere ali da farfalla
Vola felice tra margherite e viole perché
Nel suo mondo si può quel che si vuole!

Bom bom bom bom bom bom bombo pararà
Bom bom bom bom bom bom pararà pam pam
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
L'INNO DEL GIRINO

- Marta Sisto (6 anni di Casavatore - NA)
- Irene Lucarelli (4 anni di Firenze)
- Carlo Antonio Fortino (4 anni di Montalto Uffugo - CS)
 
C’è una festa nello stagno!!!

Tanti piccoli esserini e le loro mamme tutte verdi, sono pronti e allineati: il concerto può cominciare!
Cra Cra Cra, ecco il suono che si sente dalla riva del laghetto! Ma chi sarà?!
I versi degli animali sono, da sempre, un gioco divertente e misterioso!
In questa canzone li ripassiamo proprio tutti e in particolare conosceremo… l’inno del girino!

 
(Testo / Silvestro Longo - Musica / Gianfranco Fasano)
 
TESTO:
Sono figli delle rane tondi, col codino
Quando in acqua c’è uno sciame è il concerto del girino
Con le mamme del laghetto tutte allineate
Pronte a fare da coretto al motivo dell’estate

Cra cra cra. Cra cra cra
Cra cra cra. È lo stagno che fa festa
Cra cra cra. Cra cra cra
Cra cra cra. Senti l’eco, senti l'eco
Senti l'eco, è la foresta

L’inno del girino sembra un po’ bambino
Ma potrai salvare ogni tipo di animale
Ti può infastidire cosa ci vuoi fare non t’innervosire
Basta sopportare questo cra cra cra
Cra cra cra. Cra cra cra
Senti l'eco è la foresta
Cra cra cra. Cra cra cra. Cra cra cra
Ogni suono è un animale

Chi sbuffa, chi grida, chi ringhia, chi ruggisce
Chi tuba, chi ride, chi fischia, chi squittisce
Chi parla, chi canta, chi gracchia, chi barrisce
Chi raglia, chi ronza, chi pigola o bramisce!
C'è chi non capisce che la notte è il loro regno
Per quei mini rospi in fasce stare zitti è un grande impegno
È come un vagito l’importante è gracidare
Tra il silenzio e l’infinito tutti ormai lo sanno fare

Cra cra cra cra cra cra cra cra cra
Ogni uomo è un animale
Chi sbuffa, chi grida, chi ringhia, chi ruggisce
Chi tuba, chi ride, chi fischia, chi squittisce
Chi parla, chi canta, chi gracchia, chi barrisce
Chi raglia, chi ronza, chi pigola o bramisce!
Questo è l’inno del girino
Di parole non ne ha
Basta fare, basta dire
Imparare cra cra cra

Questo è l’inno del girino, un girino suona in do
Lo vorrebbe il moscerino ma sott’acqua non si può!
Cra cra cra
Cra cra cra
Cra cra cra
È lo stagno che fa festa!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
LA MEMORIA

- Asia Loi (8 anni di Maracalagonis – CA)
 
Cosa succede se tutto a un tratto il direttore d’orchestra scorda le note?

O se la maestra dimentica le vocali?
È proprio un gran pasticcio! Questa divertentissima canzone passa in rassegna tutte le situazioni più buffe
e incredibili per ricordarci quanto è importante il ruolo della memoria, e che allenarla ogni giorno è il modo giusto per rispettare la storia!

 
(Testo / Alessandro Visintainer, Irene Menna - Musica / Alessandro Visintainer)
 
TESTO:
Oh oh oh oh eh eh oh oh oh
C’è una banda di sbadati sono tutti un po’ agitati
Ma che strana questa storia hanno perso la memoria.
Il direttore d’orchestra è addolorato,
Gli strumenti ha dimenticato
Come suonano
Lui non lo sa più
Prova a ricordarli tu!

La chitarra
slengh slengh
Il tamburo
tum tum
Il clarinetto
filu’ filu’
Le maracas
cicche ci’
Poi la voce
oh yeah
La trombetta
pereppepe’
Il violino
ziro ziro
Il pianoforte come fa.

Il gelataio un bel danno ha combinato
Tutti i gusti si è dimenticato
Quali sono lui non lo sa più prova a ricordarli tu!
C’è la fragola - Rosso rosso
Poi la menta - Tutta verde
Cioccolato - è marrone
E la crema - gialla gialla
Panna montata - solo bianca
Il melone - arancione
Liquirizia - è quasi nera
Ed il puffo tutto blu
Alla maestra d’italiano
È successo un fatto un po’ strano
Le vocali lei non le sa più prova a ricordarle tu!
Aaa - come amore
Eee - esplorare
Insieme immaginare
Oppure ululare
C’è una banda di sbadati sono tutti un po’ suonati
Ma che strana questa storia hanno perso la memoria!
Al dj di quella radio è accaduto un grosso grosso guaio
Le canzoni lui non le sa più
Prova a ricordarle tu!
Tre civette - sul comò
Fra martino - campanaro
L’elefante - dondolava
Giro giro - girotondo
Se sei felice - clap clap
Batti le mani - clap clap clap
Scopri il mondo - wow
Guarda che felicità
Alla fine ‘sti sbadati sono stati un po’ aiutati
A capir che la memoria può cambiar tutta la storia
In questo mondo in tanti scordan cose molto più importanti
Non dimenticare
Forza allenati anche tu!
Oh oh oh oh eh eh eh oh oh oh ah
Oh oh oh oh oh eh eh eh oh oh oh
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
METTICI LA SALSA

- Alessia Mirra (7 anni di Roccadaspide – SA)
 
Ecco una canzone che è un vero invito a tavola, ad apprezzare un pasto in compagnia e a non rinunciare mai al gusto!
La simpatica protagonista si fa così portavoce di un messaggio di vitalità e denuncia, contro un mondo insipido e scondito che ci vuole stanchi e desolati.

E allora basta… mettiamoci la salsa!

 
(Testo / Francesca Negri - Musica / Stefano Fumagalli, Federica Spreafico)
 
TESTO:
Da giorni mia sorella fa tutta la scontrosa
A pranzo e colazione diventa schizzinosa,
Nemmeno un carboidrato né dolce né salato
Adesso però basta,
Facciamoci una pasta!
Mettici la salsa! Mettici la salsa!
Vedi com’è buona e come è densa e succulenta.
Mettici la salsa! Mettici la salsa!
Con tutto ‘sto sapore il buonumore tornerà.

Salsa salsa salsa salsa
Salsa salsa salsa salsa
Salsa salsa salsa salsa sà

Col sugo è meno dura. - Persino la verdura
Spinaci e rapanelli. - Sono buoni pure quelli,
Se mangi tutto in bianco per forza che sei stanco
Fai tu la differenza - Che stai sopra la pietanza.

Mettici la salsa, mettici la salsa
Un po’ di pecorino o parmigiano in abbondanza.
Mettici la salsa, mettici la salsa
Vedi che colore e che emozione che ti dà.
Salsa salsa salsa salsa
Salsa salsa salsa salsa
Salsa salsa salsa salsa sà
Pomodori e gamberetti,
Rosmarino due rametti,
Tonno, asparagi e cipolle,
Gira tutto finché bolle!
Quando ridi sei più bella. - Quindi aggiungi besciamella
Basta poco dentro al piatto. - Poi sai quello che va fatto.
Mettici la salsa! Mettici la salsa!
Vedi com’è buona, come è densa e succulenta,
Mettici la salsa! Mettici la salsa!
Vedi che colore e che emozione che ti dà.
Con tutto ‘sto sapore il buonumore tornerà
Con tutto ‘sto sapore il buonumore tornerà!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
NON CAPISCI UN TUBO

- Gabriele Tonti (5 anni di Sabaudia)
 
Giocare con le parole è sempre uno spasso, ma a suon di musica diventa ancora più divertente!
Ritmo, energia… e un pizzico di follia: tutto in questa canzone dal titolo sfrontato e dalle melodie incalzanti!

Una canzone tutta da ballare!

 
(Testo / Flavio Careddu, Carmine Spera - Musica / Giuseppe De Rosa)
 
TESTO:
Tubo tubo non capisci un tubo
Tubo tubo non ci capisci più
Tubo tubo non capisci un tubo
Tubo tubo ma non buttarti giù!

A volte le parole, con tanta abilità,
Confondono, t’ingannano e succede un patatràc!
Perché ci son parole che ascolti e lì per lì,
Capisci un’altra cosa
E succede che così.

Se un chitarrista dice: “Ho scordato la chitarra!”,
Non dirgli: “Sei sbadato, distratto, smemorato!”
E quando un musicista ti vuole accompagnare,
È inutile sperare che un passaggio ti darà!

Tubo tubo non capisci un tubo tubo tubo
Non ci capisci più
Tubo tubo non capisci un tubo
Tubo tubo ma non buttarti giù!

Se il medico ti dice: “Più calcio servirà”,
Non è perché ti vuole far giocare in Serie A!
E quando un avversario le scarpe ti farà,
Non è detto che da grande, un calzolaio diverrà.

Se il tuo portiere invece, ha tanta, tanta stoffa,
Non credere che sia esperto in sartoria.
Se un rubinetto perde. Non serve proprio a niente
Il tifo della gente. Tanto, mica vincerà!

Tubo tubo non capisci un tubo tubo tubo
Non ci capisci più
Tubo tubo non capisci un tubo
Tubo tubo ma non buttarti giù!

Attenti alle parole a come sono dette:
Sono scivolose come saponette!
Finisce che ci caschi e corri grossi rischi:
Fischi per fiaschi poi qualcuno prenderà!

Tubo tubo non capisci un tubo tubo tubo
Non ci capisci più
Tubo tubo non capisci un tubo tubo tubo
Ma non buttarti giù!
Tubo tubo non capisci un tubo tubo tubo
Non ci capisci più
Tubo tubo non capisci un tubo tubo tubo
Ma non buttarti giù!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
O TUCANO GOLEADOR

- Claudio Rosato (7 anni di Locorotondo – Bari)
 
Può un tucano… diventare un vero goleador?!

Questa canzone ci insegna che tutto è possibile, ma solo con impegno, dedizione e tanto tanto entusiasmo!Così, la storia di un simpatico animale ci ricorda di non rinunciare mai ai nostri desideri e di credere sempre in noi stessi!Tra cori da stadio e atmosfere latine scopriamo che non c’è nulla di più emozionante di un sogno realizzato!

 
(Testo / Luca Tozzi, Nadia Borgognoni - Musica / Luca Tozzi)
 
TESTO:
Il tucano Pedro vive nella foresta
Nel Rio delle amazzoni la doccia si fa,
Ma nel cuore ha il Maracanà. Oh oh oh oh
Zampe corte, becco grande, un sogno in testa
Passa notte e giorno ad allenarsi e sudar
Ma nessuno crede in ciò che fa. Oh oh oh oh

Diventare calciatore. - Sì.
Non sarà mai il tuo mestiere! - Perché?
Un tucano fa il tucano e non certo il cannoniere!

E invece si può fare, su coraggio. - Esta é a minha paixão
Non è solo un miraggio. - Trabalho com determinação
Anche se sei piccoletto. - Grande é o meu coração
Tu sarai il tucano, sarai il tucano goleador!

Un bel giorno mette maglia, scarpe e bretelle
E vola verso dove gioca la Seleção
Ma nessuno crede in ciò che fa. Oh oh oh oh
Vuoi giocare in nazionale?
Non vorrai mica scherzare? Perché?
Così tutto giallo e nero giusto l’arbitro puoi fare!
E invece si può fare, su coraggio. - Esta é a minha paixão
Non è solo un miraggio. - Trabalho com determinação
Anche se sei piccoletto. - Grande é o meu coração
Tu sarai il tucano, sarai il tucano goleador!
Tu sarai il tucano.
Sarai il tucano goleador!
Mentre vola sopra al campo intuisce già l’azione
In picchiata è come un lampo,
Scendi e calcia quel pallone…goal!
Dalla curva un boato per il goal inaspettato!

Dribbla, corri calcia in rete. - Me sinto como um campeão
Tira le tue cannonate! - Sou o rei da Seleção
È un trionfo meritato. - E posso dizer com valor:
Eu sou o tucano, sou o tucano goleador!
Viva il tucano,
Viva il tucano goleador!
Goal!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
SKODINZOLO

- Francesca Larocca (5 anni di Lodi)
 
Con un ritmo incalzante e simpaticissimi aneddoti la canzone ci racconta da un bimbo e il suo… Skodinzolo: cucciolo vispo e giocherellone con cui condivide giochi e passeggiate!
Il brano travolge e fa ballare, raccontandoci la forza di un legame così tenero e profondo tra bimbi e animali, esseri innocenti e capaci di emozioni intense!

Un'amicizia davvero speciale!

 
(Testo / Gianfranco Fasano, Andrea Vaschetti, Gianfranco Grottoli - Musica / Gianfranco Fasano, Andrea Vaschetti, Gianfranco Grottoli, Giuseppe De Rosa)
 
TESTO:
Chi può dirlo cos’è!
Un bassotto, un volpino, un lagotto, un mastino o un boxer, chi è?

Quando torno lui mi aspetta sempre il primo a salutarmi
Ha una cuccia per casetta è un trovatello, bello e senza pedigree
Ha un musetto da carezze
Che se ti guarda non si può non coccolare
Al mare annusa tutte le schifezze
Si tuffa in acqua e con la coda fa così.

Sarà per questo che lo chiamo Skodinzolo
Lui non è un cane da pesca,
Non è un cane da ca…
C’avrà un cognome ma il suo nome è Skodinzolo
Le orecchie drizza, se parte un po’ di musica!
Sarà per questo che lo chiamo Skodinzolo
Lui non è un cane da pesca
Non è un cane da caccia
Quando salta sulle zampe Skodinzolo
Si sente grande quasi grande come me!

Né chihuahua, né cocker
Né setter, né beagle, neanche un terrier!

Ha un carattere bestiale. - Non ha peli sulla lingua
Quando morde non fa male e vuol giocare a tutto quello che gli va.
Basta un minimo rumore che scatta subito sentendosi il padrone
Ci pensa sempre prima di abbaiare ma se gli piaci con la coda fa così.

Sarà per questo che lo chiamo Skodinzolo
Se canti lui si accovaccia non è un cane da ca..
C’avrà un cognome ma il suo nome è Skodinzolo
Che se lo incontri una gran festa ti fa!

Ma certe volte quando fa freddo
Si mette sotto la coperta sul sofà
Poi si addormenta a zampe all’aria
E intanto sogna e con la coda fa zig zag.

Sarà per questo... Sarà per questo...
Sarà per questo che lo chiamo Skodinzolo
Lui non è un cane da pesca, non è un cane da ca…
C’avrà un cognome mail suo nome è Skodinzolo
Le orecchie drizza, se parte un po’ di musica!
Per tutti quanti è diventato Skodinzolo
Lui non è un cane da pesca
Non è un cane da caccia
Quando salta sulle zampe Skodinzolo
Si sente grande, quasi grande perché
Sta diventando più ubbidiente di te!
Sarà per questo che Skodinzolo,
Con il suo fare rustico,
Adesso è più domestico di me!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
SONO FELICE

- Alessia Cecere (8 anni di Borgoricco – Padova)
 
Cosa serve per essere felici?

Ce lo raccontano le dolci melodie di questa canzone. Tra buchi di formaggio e le piante di una foresta scopriamo che stiamo bene solo quando siamo esattamente dove dovremmo essere!Bastano esempi semplici e momenti simpatici per ricordarci che basta davvero poco a ognuno di noi per trovare il suo posto nel mondo: l’unico in cui essere veramente felici!

 
(Testo / Maria Elena Rosati - Musica / Lorenzo Tozzi)
 
TESTO:
Oh oh oh oh…
Come un topolino nei buchi del formaggio
Come un galletto che saltella in un pollaio
Come un ippopotamo che rotola nel fango
Come una rana che si tuffa nello stagno.

Oh oh oh oh…
Come una giraffa che sovrasta la foresta
Come una rondine dopo una tempesta
Come un delfino che s’immerge nel mare
Come un pinguino che impara a nuotare.

Mi sento felice, mi sento leggera
Con tutte le dita io tocco il cielo
Che gioia infinita - Che bella è la vita
Ma quanto mi piace - Mi sento felice!
Oh oh oh oh…

Come una lumaca su una foglia d’insalata
Come una foca nell’acqua ghiacciata
Come una farfalla che si posa su un fiore
Come una lucertola distesa al sole.

Mi sento felice, mi sento leggera
Con tutte le dita io tocco il cielo
Che gioia infinita - Che bella è la vita
Ma quanto mi piace mi sento felice!

Mi sento felice - Mi sento leggera
Con tutte le dita - Io tocco il cielo
Che gioia infinita - Che bella è la vita
Ma quanto mi piace mi sento felice!
Che bella è la vita!

Oh oh oh oh…
Che bella è la vita!
Oh oh oh oh…
Come un topolino nei buchi del formaggio
Come un galletto che saltella in un pollaio
Sono felice!
Oh oh oh oh…
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
TOSSE

- Nausica Speranzini (6 anni di Molfetta – Bari)
 
Quanti bimbi, ogni giorno, ignorano le raccomandazioni dei genitori?!

È proprio quello che è successo al protagonista di questa canzone, colpito da una brutta tosse, per non aver seguito i consigli della mamma.
Niente giacca, niente sciarpa e la pioggia non ha lasciato scampo…
Tra un colpo di tosse e uno starnuto, starà a sentire la prossima volta?!

 
(Testo / Antos Zarrillo Maietta - Musica / Antos Zarrillo Maietta)
 
TESTO:
Oggi prima di andare a scuola la mia mamma tra le lenzuola
Dice: “Sta piovendo a dirotto copriti o ti raffredderai”

Non ho voglia di sembrare un gomitolo di lana
“Stai attenta per favore prima o poi ti ammalerai”

Io la giacca non la metto preferisco stare a letto
Con la pioggia o con la neve la risposta è sempre no
No. No
No. No
No. No

Tosse, tosse, senti come suona questa tosse, tosse
Spero non arrivi mai la tosse tosse
Per quest’anno meglio di no
Tosse, tosse.
Senti come suona questa tosse, tosse
Spero non arrivi mai la tosse, tosse
Per quest’anno meglio di no.

Non ho mai capito perché tutti gli anni soltanto a me
Quando c’è l’inverno vicino un’alternativa non c’è.

Non ho voglia di girare imbottita e imbacuccata
E sentire i miei compagni dire in coro sempre a me:

“Togli subito il cappello, quella sciarpa ed il gilet
Sembri un albero a passeggio con i guanti demodé”

Tosse, tosse.
Senti come canto questa tosse, tosse
Spero che mi passi questa tosse, tosse
Una vera cura non c’è
Tosse, tosse.
Senti come canto questa tosse, tosse.
Spero che mi passi questa tosse, tosse.
Una vera cura non c’è.

Era meglio darti retta. Come hai detto sempre tu
È un’orchestra nel mio corpo, non ne posso proprio più!
Più. Più.
Più. Più.
Po po po po po…

Tosse, tosse.
Senti come passa questa tosse, tosse
Spero che non torni più la tosse, tosse
Da domani mi coprirò,
Tosse, tosse.
Senti come passa questa tosse, tosse
Spero che non torni più la tosse, tosse
Da domani mi coprirò!
 
Fonte: QUI
 
 
 
 
 
UN PRINCIPE BLU

- Luna Massari (6 anni di Ragusa)
 
Questa è la storia di una principessa molto speciale e del suo principe… blu!

I simpatici versi di questo brano giocano a ribaltare le fiabe di una volta rivelandoci una principessa moderna, forte e sicura di sé, che non teme di rimanere sola e sfida il suo principe affinché sia azzurro per davvero e non blu come tutti quelli che si vedono in giro!

 
(Testo / Flavio Careddu, Carmine Spera - Musica / Carmine Spera)
 
TESTO:
Son tre ore che aspetto, qui davanti al castello
Tu sei biondo, sei bello e sei il figlio del Re,
Ma è già tanto che aspetto, tu con sei così azzurro
Non puoi fare il buzzurro e lo sai cosa c’è?

Ora monto a cavallo e me lo sello da me
E così vado al ballo anche senza di te!

Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Come il mare ed il cielo quando il sole è lassù!
Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Che sia bravo e sincero, mica un principe blu!

Col mio bianco cavallo vado sola nel bosco,
Se t’incontro sei rospo, rospo ti lascerò!
Perché già l’ho capito che mi vuoi nel castello,
Per stirarti il mantello e spolverare il comò!

Penserai che son stramba, ma ti sbagli perché
Io so essere in gamba, anche un po’ più di te!

Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Come il mare ed il cielo quando il sole è lassù!
Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Che sia bravo e sincero, mica un principe blu!

Un vero principe sa trattarmi da principessa
Ovunque mi cercherà
Se la scarpetta l’ho persa.
Come ama se stesso deve amare anche me,
Chiedo il giusto rispetto,
Ecco allora perché!

Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Come il mare ed il cielo quando il sole è lassù!
Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Che sia bravo e sincero, mica un principe blu!
Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Come il mare ed il cielo quando il sole è lassù!
Voglio un principe azzurro, che sia azzurro davvero
Che sia bravo e sincero, mica un principe blu!
 
Fonte: QUI
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2162
Punti : 4550
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione Empty LO ZECCHINO D'ORO 2019: I VIDEO FULL RAI DELLE 4 SERATE

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Gen 02, 2020 4:51 pm

I video Rai della 4 serate:









La finale 2019

Sale l’attesa per scoprire il nome del vincitore di questa sessantaduesima edizione della manifestazione.
Prima di scoprire la classifica finale è il momento di un bel medley in compagnia di Benji e Fede.
Si parte con Dimmi dove e Quando, il più grande successo della coppia, che in occasione della finalissima delizia gli spettatori con altri brani molto cari ai fan, come ‘Sale’.
C’è aria di festa su Raiuno per questo Zecchino D’Oro 2019, d’altra parte i baby concorrenti hanno portato una ventata di allegria in studio, benché sia una vera e propria competizione.
In tal senso la Clerici ricorda che ci sarà anche un vincitore dai social. I bambini continuano a cantare insieme a Benji e Fede.

Al rientro in studio dopo la pubblicità Carlo Conti e Antonella Clerici annunciano una sorpresa per i loro piccoli concorrenti, ovvero un’esibizione di gruppo (natalizia) insieme a Giovanni Allevi, che al piano suona Jingle Bells.
Tra pochissimo – promettono i due conduttori – verrà svelato il nome del vincitore dell’edizione 2019 de Lo Zecchino D’Oro.
Prima di scoprire la classifica, come di consueto, viene alimentata la suspense.
Questa volta per un buon motivo, con un invito a essere solidali in vista del Natale: “Mettiamoci tutto il cuore e doniamo qualcosa per l’Operazione Pane”, dice Giovanni Allevi.
“I Pesci Parlano di Giulia Rizzo e Matilde Gazzotti è il brano più votato dal web“, annunciano Conti e la Clerici.
Terzo posto per Non Capisci un Tubo, seconda posizione per I Pesci Parlano di Giulia Rizzo e Matilde Gazzotti.

Vince la sessantaduesimo edizione dello Zecchino D’Oro il brano Acca di Rita Longordo.
 
Fonte: QUI




La vincitrice dello Zecchino d’Oro

Si chiama Rita Longordo, ha quasi 9 anni, vive a Bussana ed è la vincitrice con la canzone ‘Acca‘ del 62esimo Zecchino d’Oro dove ha sbaragliato tra i 5mila bambini che hanno provato ad accedere alle selezioni e i 16 in gara. Appena rientrata a Sanremo, dall’Arena di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, dove si è esibita insieme al Piccolo Coro dell’Antoniano, Rita è venuta a trovarci nei nostri studi di via Matteotti per raccontarci la sua esperienza in tv accompagnata dal padre Antonino.

«La mia canzone è bellissima – ha esordito Rita, orgogliosa del brano che l’ha portata alla vittoria – Parla dell’acca che tutti lasciano sempre da sola perché pensano che sia poco importante, invece è importantissima e ci insegna che tutti siamo utili».

Rita è una bambina intelligente, vivace e curiosa che come molti coetanei alla scuola preferisce svolgere altre attività. Ma la sua passione, come racconta il papà, è il canto. Da qualche anno la piccola Rita studia canto presso l’associazione culturale DoReMusica di Taggia con la maestra Claudia Murachelli. D’altronde la bimba è cresciuta nella musica, come ci racconta Antonino, che spesso suona in band locali, mentre la nonna era un mezzo soprano.

Maestra, cantante e principessa. Rita non ha ancora le idee chiare su quello che vuole fare da grande, ma una cosa è certa: quando tornerà a scuola, la prima cosa che dirà ai suoi compagni sarà «la mia canzone ha vinto». E firmerà tutti gli autografi che le verranno chiesti.

Chi vorrà sentirla dal vivo potrà approfittare della sua prima esibizione in pubblico dopo la vittoria allo Zecchino d’Oro sabato 14 dicembre, alle 19, presso il campo sportivo di Taggia, dove canterà insieme agli allievi dell’associazione culturale DoReMusica. Per tutti i nostri lettori, invece, c’è un piccolo omaggio di Rita nel finale dell’intervista, dove ha cantato per noi il ritornello di ‘Acca’.
admin_italiacanora
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2162
Punti : 4550
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 68
Località : Toscana

https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione Empty Re: 2019 - ZECCHINO D'ORO 62a Edizione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum