Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 26 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 25 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

RINO GAETANO: 1974 - INGRESSO LIBERO (33 giri - LP)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70
 :: RINO GAETANO

Andare in basso

RINO GAETANO: 1974 - INGRESSO LIBERO (33 giri - LP)

Messaggio  admin_italiacanora il Mar Lug 24, 2018 4:57 pm

1. TITOLO:
 
1974 - INGRESSO LIBERO
 
# Etichetta: IT # Catalogo: ZSLT 70024 # Data pubblicazione: Luglio 1974 # Matrici: DKAY 27858/DKAY 27859 # Genere: Pop # Tipo audio: Stereo # Supporto: vinile 33 giri # Dimensioni: 178 RPM (30,2 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma # Fotografia e grafica: Piero Togni # Edizioni Musicali: It/Rca
 
Fonte: QUI
 
 
2. RECENSIONE:
 
Ingresso libero è il primo album di Rino Gaetano pubblicato nel 1974: segue di alcuni mesi la pubblicazione del suo primo singolo, I love you Marianna inciso con lo pseudonimo di Kammamuri's: è quindi il suo primo lavoro firmato col suo nome.
È l'unico dei suoi album a non prendere il nome dalla prima traccia, né da nessun'altra: tuttavia il brano di apertura fu pubblicato come singolo.
La copertina originale si apre in due falde contenenti i testi e due foto in blu e nero.
I diritti sono stati acquisiti dalla BMG che ha effettuato la ristampa di questo disco su CD nel 1994.

I brani
Contiene la canzone Ad esempio a me piace il sud incisa inizialmente da Nicola Di Bari per Canzonissima.
AD 4000 DC suggerisce una datazione ridondante dove vengono indicati sia AD (Anno Domini), sia DC (dopo Cristo), che hanno lo stesso significato.
A Khatmandu richiama all'uso delle droghe leggere e ai vari effetti allucinogeni.
Agapito Malteni il ferroviere è liberamente ispirata a La locomotiva di Francesco Guccini, di cui riprende in parte l'idea (quella di un uomo che vuole dirottare un treno per protesta).
I tuoi occhi sono pieni di sale è composta da una serie di strofe dove cambia solamente la relazione tra il soggetto del titolo (parti anatomiche di una persona femminile), e il verbo che chiude la frase ("di quel sale che a pensarci viene voglia di..."). Altre strofe, poi non incluse nel brano, erano state pensate per questa canzone, con il medesimo stile poetico.
L'operaio della Fiat «La 1100» richiama i tempi dell'autunno caldo e della contestazione operaia, racconta di un impiegato dell'azienda torinese il quale, pronto per un fine settimana di svago, si trova la sua macchina bruciata da ignoti.
Tu, forse non essenzialmente tu, che parla della relazione tra Rino Gaetano e il suo grande amico Bruno Franceschelli.
Supponiamo un amore, dolce canzone d'amore.
E la vecchia salta con l'asta, storia "alla medievale" in cui un cavaliere parte alla ricerca dell'amore vero.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   

 
 
3. TRACK LIST:
 
Lato A Lato B

  • A1 TU, FORSE NON ESSENZIALMENTE TU - 3:35
  • A2 AD ESEMPIO A ME PIACE... IL SUD - 4:12
  • A3 A.D. 4000 D.C. - 3:40
  • A4 A KHATMANDU


 


 
 
 
Lato A2:
AD ESEMPIO A ME PIACE... IL SUD

 
      Lato A3:
A.D. 4000 D.C.

 
   

Autori: Rino Gaetano
 
Testo:
Ad esempio a me piace la strada
col verde bruciato, magari sul tardi
macchie più scure senza rugiada
coi fichi d'India e le spine dei cardi
Ad esempio a me piace vedere
la donna nel nero nel lutto di sempre
sulla sua soglia tutte le sere
che aspetta il marito che torna dai campi
Ma come fare non so
Si devo dirlo ma a chi
Se mai qualcuno capirà
sarà senz'altro un altro come me
Ad esempio a me piace rubare
le pere mature sui rami se ho fame
e quando bevo sono pronto a pagare
l'acqua, che in quella terra è più del pane
Camminare con quel contadino
Che forse fa la stessa mia strada
parlare dell'uva, parlare del vino
che ancora è un lusso per lui che lo fa
Ad esempio a me piace per gioco
tirar dei calci a una zolla di terra
passarla a dei bimbi che intorno al fuoco
cantano giocano e fanno la guerra
Poi mi piace scoprire lontano
il mare se il cielo è all'imbrunire
seguire la luce di alcune lampare
e raggiunta la spiaggia mi piace dormire
 
Fonte: QUI
     
Autori: Rino Gaetano
 
Testo:
I miei amici carburati a doppio corpo
li ha ripresi il Fondatore dell'estate
un vecchio gioca a carte salta il banco
dopo la sua escalation è tanto stanco.
Sugli alberi le scimmie cloroformizzate
raccontano le storie delle fate
un quadro di Guttuso messo all'asta in un mercato
fa il piano quinquennale del peccato.
Quest'anno
un inverno disertore
annuncia il fallimento di Sapporo
la strada mandarino e latte caldo
non la conosco dove porterà?
È una ruota che gira
che gira e se ne va
ma ritorna e dopo parte
gira gira e se ne va.
Un cielo zabaione sangue e miele
mi fa sentire piccolo e crudele
un nastro registrato a cento piste
ricorda la voce antropomorfica
dell'uomo del duemila.
Un topo murato in un music hall
balla il tip-tap sul suo motocross
scriveva un venusiano emigrato
a un anno luce dalla sua città.
È una ruota che gira
che gira e se ne va
ma ritorna e dopo parte
gira gira e se ne va.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A4:
A KHATMANDU

 
      Lato B1:
SUPPONIAMO UN AMORE

 
   

Autori: Rino Gaetano
 
Testo:
Si fumava non ci davano la sola
uno sguardo o soltanto una parola
ci bastava per capire dove il lupo va a guaire
e la notte quei ricordi della sera
fra i fumi degli spini e la barbera
ci facevano pensare dove il lupo va a sbranare.
A Khatmandu non c'eri più
ma ho visto i tuoi occhi
sull'asfalto blu.
A Khatmandu quando ero giù
fra i fori e la stazione
c'era via Cavour.
A Khatmandu non sei più lì
quando la tua voce
non arriva più al mi.
Ritornavo masticando le altalene
risorgendo dalla croce a kerosene
ma capimmo in un momento quando il lupo tema il vento.
A Khatmandu c'è anche il gurù
ci porta in paranoia
predicando a testa in giù.
A Khatmandu non dormi più
ti sforzi di scavare
dentro i tuoi tabù.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Rino Gaetano
 
Testo:
Supponiamo noi due / un amore nulla più
supponiamo un amore
che non voglio che vuoi tu
sola davanti a un bicchiere
mi aspetteresti la sera
supponendo un amore / che non voglio che vuoi tu?
Supponiamo un mattino
tu ti alzi e ami me
e che il tempo non passi
che non vivi senza me
fra tanta gente diversa
ritroveresti te stessa
supponendo che sola / tu non vivi senza me?
Supponiamo è gia tardi
devi andare ma non vuoi
supponiamo che cerchino
il mio viso gli occhi tuoi
arrossiresti nel viso
se mi rubassi un sorriso
supponendo che in fondo
ciò che conta siamo noi?
Amore... amore
supponiamo dei giorni a creare ricordi
Amore... amore
supponiamo un amore una volta soltanto
un amore che vuoi tu
Supponiamo una stanza
tu mi aspetti gia da un po'
il telefono squilla
dico forse non verrò
sapresti tacere il dolore
e non portarmi rancore
supponendo che soffri
perché amore non ti do?
Amore... amore
supponiamo dei giorni a creare ricordi
Amore... amore
supponiamo quei giorni a sfogliare ricordi
Amore... amore
supponiamo unamore una volta soltanto
un amore che vuoi tu...
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B3:
AGAPITO MALTENI IL FERROVIERE

 
      Lato B5:
L'OPERAIO DELLA FIAT (LA 1100)

 
   

Autori: Rino Gaetano
 
Testo:
Agapito Malteni era un ferroviere
viveva a Manfredonia giù nel Tavoliere
buona educazione di spirito cristiano
ed un locomotore sotto mano.
Di buona famiglia giovane e sposato
negli occhi si leggeva: molto complessato
faceva quel mestiere forse per l'amore
di viaggiare sul locomotore.
Seppure complessato il cuore gli piangeva
quando la sua gente andarsene vedeva
perché la gente scappa ancora non capiva.
Dall'alto della sua locomotiva
La gente che abbandona spesso il suo paesello
lasciando la sua falce in cambio di un martello
ricorda nei suoi occhi nel suo cuore errante
il misero guadagno di un bracciante.
Una tarda sera partì da Torre a Mare
doveva andare a Roma e dopo ritornare
pensò di non partire o pure senza fretta
di lasciare il treno a Barletta.
Svelò il suo grande piano all'altro macchinista
buono come lui ma meno utopista
parlò delle città di genti emigrate
a Gorgonzola oppure a Vimercate.
E l'altro macchinista capì il suo compagno
felice e soddisfatto del proprio guadagno
e con le parole cercava di calmarlo
fu una mano ad addormentarlo.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Rino Gaetano
 
Testo:
Hai finito il tuo lavoro
hai tolto trucioli dalla scocca
è il tuo lavoro di catena
che curva a poco a poco la tua schiena
neanche un minuto per ogni auto
la catena è assai veloce
e il lavoro ti ha condotto
a odiare la 128.
Ma alla fine settimana
il riposo ci fa bene
noi andremo senza pensieri
dagli amici a Moncalieri
... la millecento, la millecento...
Hai lasciato la catena
un bicchiere di vino buono
ti ridà tutto il calore
trovi la tua donna e fai l'amore
sei già pronto per partire
spegni tutte le luci di casa
metti il tuo abito migliore e pulito
lasci al gatto la carne per tre giorni
e insieme a una Torino abbandonata
trovi la tua macchina bruciata
... la millecento, la millecento, la millecento...
 
Fonte: QUI
 
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2106
Punti : 4406
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70
 :: RINO GAETANO

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum