Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 20 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 19 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

SERGIO CAPUTO - BIOGRAFIA

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70
 :: SERGIO CAPUTO

Andare in basso

SERGIO CAPUTO - BIOGRAFIA

Messaggio  VIOLONE 1950 il Ven Lug 19, 2013 11:00 am




Sergio Caputo (Roma, 31 agosto 1954) è un cantautore e musicista italiano.


A tredici anni impara a suonare la chitarra e intorno ai sedici con alcuni amici forma un gruppo, di cui è chitarrista e cantante e con il quale suona ai piccoli festival organizzati dalle scuole. Questa breve esperienza termina per gli impegni di studio dei vari componenti. Dopo la maturità classica, si iscrive alla facoltà di architettura, che abbandona per dedicarsi alle attività figurative.
Ha sempre considerato la musica come un hobby, anche dopo le prime esperienze discografiche, tra cui si ricorda un isolato 45 giri del 1978 Libertà dove sei/Giorni di festa, inciso per la IT, etichetta indipendente diretta da Vincenzo Micocci. Questa "prima" discografica nasce grazie alle frequentazioni presso il Folkstudio di Roma, dove ogni tanto si esibiva, e alla produzione di Ernesto Bassignano, allora anch'egli attivo come cantautore. Trasferitosi a Milano, Caputo inizia la carriera di art director in pubblicità e nel frattempo pubblica un mini LP (con quattro canzoni incise su un solo lato) per la Dischi Ricordi.

Il successo
La grande fama arriva nel pieno degli anni ottanta con le incisioni per la CGD, più precisamente nel 1983, quando pubblica l'album Un sabato italiano. Si delinea da questo momento un personale stile musicale che si rifà al mambo e allo swing degli anni cinquanta, unito a testi ironici, con influenze musicali di artisti jazz come Fats Waller e Cole Porter.
Caputo si rimette al lavoro per un nuovo album nel 1984, pubblicando Italiani mambo, che in fatto di vendite incrementa anche il precedente Un sabato italiano, e dove si avvale della collaborazione del celebre sassofonista-clarinettista statunitense Tony Scott (che anni dopo lo presenterà a Dizzy Gillespie) e del batterista jazz Roberto Gatto. Con la title-track, partecipa al Festivalbar, e anche questa canzone resta tra le sue più famose a distanza di anni.
Collabora di lì a poco con Adriano Celentano che gli commissiona un testo da tradurre dall'inglese di un complesso olandese, il cui titolo rimane invariato. Nasce così Susanna, brano di punta dell'album di Celentano I miei americani... del 1984, dove si narra di una donna dedita all'avventura, brava a sedurre e poi abbandonare. In questo brano Caputo "dirige" anche un brusio di voci di sottofondo che commentano le parole della canzone.

Tra le poche collaborazioni esterne di Caputo vanno ricordate:
   un 45 giri del 1983, sigla della trasmissione televisiva Help, e andato in onda su Canale 5. Il brano, intitolato La soubrette, è stato cantato dalla conduttrice del programma Fabrizia Carminati.
   un duetto con Loretta Goggi nell'album C'è poesia Due, del 1987. Si tratta del brano L'astronave che arriva, dello stesso Caputo.

I concerti
A causa delle molte richieste per i concerti di Sergio Caputo, che a questo punto decide di dedicarsi a tempo pieno alla musica e lasciare la pubblicità, nasce l'esigenza di avere una band che lo accompagni nelle date in giro per l'Italia. Personalmente va ad ascoltare molti gruppi e la sua attenzione cade su una formazione, che si sta esibendo a Siena, composta tutta da insegnanti di musica delle scuole elementari e medie. Nella band ci sono due elementi, Roberto Nannetti (chitarra) e Giulio Visibelli (sax), che ancora oggi suonano con Caputo nel suo "Quintet". Il tour inizia dopo tre settimane di prove. In questo periodo Caputo compone diverse canzoni che verranno poi registrate, con alcuni componenti della band, nell'album successivo, No Smoking, che contiene tra l'altro la famosa L'astronave che arriva.

Il primo live
La promozione di No Smoking porta ad un altro tour e all'idea di incidere il primo live, idea che si concretizza dalla registrazione dello spettacolo tenuto al Teatro Orfeo di Milano, nell'album Ne approfitto per fare un po' di musica, che rimane uno dei suoi dischi più venduti. Legata a questa nuova produzione è la prima partecipazione, sempre nel 1987 al Festival di Sanremo con la canzone Il Garibaldi innamorato.
Nel 1988 con l'aiuto di Sergio Conforti, incide Storie di whisky andati che include la canzone "Non bevo più tequila". Il lavoro che chiude il suo periodo con la casa discografica CGD è Lontano che vai, del 1989, che si avvale del contributo del sassofonista inglese Mel Collins. La pubblicazione di questo album coincide con il suo secondo Sanremo, a cui Sergio Caputo partecipa con Rifarsi una vita.
Nei sette anni successivi pubblicherà tre album: edito dalla Fonit Cetra è Sogno erotico sbagliato (1990); Egomusicocefalo (1993) riapre e subito richiude una parentesi presso la CGD e si distingue come l'album più tendenzialmente rock; infine pubblica I Love Jazz nel 1996.

In quel periodo, oltre a tanti viaggi negli Stati Uniti, si trasferisce dalla Maremma a Milano dove realizza il suo progetto di rivisitare alcuni brani del passato contenuti nell'album Serenadas (1998) che ha anche tre inediti, tutti con arrangiamenti in stile latinoamericano. Il disco è pubblicato dalla Polygram, diventata nel 1999 di proprietà della Universal. Nello stesso album è inclusa anche la canzone con la quale firma la sua terza partecipazione al Festival di Sanremo, Flamingo, brano sull'emarginazione.

California
Dopo il tour del 1999 si trasferisce in California dove attualmente vive e si dedica a tempo pieno al jazz, esibendosi spesso con un quintetto. Nel 2003 è uscito un suo album strumentale dal titolo That Kind of Thing, in cui esordisce come chitarrista jazz. Questo disco è stato annoverato fra i 50 album del suo genere più ascoltati in radio nelle classifiche americane R&R e ha vinto l'award di Smooth Jazz.com (sito leader del genere musicale jazz-smooth jazz-chill etc) come album indipendente più downloadato dell'anno nel 2005.
Nel 1999 diffonde un suo brano inedito esclusivamente on line: intitolato Bibidin babidin bibidi boom e di matrice jazz, racconta delle amnesie e gli impacci di un artista alle prese con una serie di contrattempi durante una sua esibizione. Nel 2006 pubblica una raccolta dei suoi brani in versione acustica con il titolo: A tu per tu. Il cantautore ha presentato a Roma il 23 maggio 2008 il suo primo romanzo intitolato Disperatamente (e in ritardo cane). Nel luglio 2009 pubblica, solo su I-TUNES, il suo ultimo singolo smooth-jazz dal titolo On a lonely night. Il singolo è anche il primo prodotto della sua nuova etichetta "Alcatraz Moon"
Il 15 settembre dello stesso anno presenta in un concerto-evento a Roma il suo nuovo live La notte è un pazzo con le mèches, che può essere considerato una sorta di "bootleg d'autore". Ciò significa che l'album è stato registrato con mezzi "da bootleg" ma con il permesso e la collaborazione dell'autore, il quale ha poi deciso di ottimizzarlo e pubblicarlo. Anch'esso viene messo in commercio sotto forma di download su iTunes, quindi in formato CD, disponibile su Amazon o direttamente ai concerti dell'artista. Il titolo è ripreso da una frase del brano Anche i detective piangono (dall'album Storie di whisky andati). Il brano è accennato nel live, a richiesta del pubblico.
Questo nuovo album live riscontra un altissimo gradimento -anche fra il pubblico giovanissimo che ha scoperto il cantautore solo di recente-, rivelandosi un ottimo documento dell'esperienza del "Sergio Caputo Quintet", come della maturità artistica ed espressiva che altrimenti solo chi aveva assistito personalmente ai concerti di Caputo poteva riscontrare.
L'album viene presentato al pubblico italiano durante una tournée primaverile iniziata dal Sergio Caputo Quintet a Botticino (BS) l'11 marzo 2010 e che è in seguito proseguita toccando, fra le altre città, anche Bergamo, Milano, Bologna, Roma, Sassari, Alghero, Salerno e Napoli. Il tour ha una coda estiva che tocca Iseo (BS), per l'apertura del Festival dei laghi italiani, il festival Jazz on boat sul Lago di Bracciano e l'Anfiteatro romano di Lecce. L'artista è poi tornato ad esibirsi in un nuovo tour nel 2011 che è passato per Milano, Bolzano, Bologna, Ascoli Piceno, Grugliasco e Bruxelles.

Fonte: QUI
avatar
VIOLONE 1950
Admin

Messaggi : 538
Punti : 1584
Data d'iscrizione : 29.11.12
Età : 68
Località : PISTOIA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70
 :: SERGIO CAPUTO

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum