Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 40 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 38 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

MAX GAZZE' - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 90
 :: MAX GAZZE'

Andare in basso

MAX GAZZE' - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Feb 21, 2013 9:52 am


Di seguito viene riportata la discografia completa di MAX GAZZE'

INDICE



Album

1996 - Contro un'onda del mare
1998 - La favola di Adamo ed Eva
2000 - Max Gazzè
2001 - Ognuno fa quello che gli pare?
2004 - Un giorno
2008 - Tra l'aratro e la radio
2010 - Quindi?
2013 - Sotto casa


Raccolte

2005 - Raduni 1995-2005
2007 - The Best of Platinum


Edizioni speciali

2002 - Antecedentemente inedito (2002) (distribuito da Max agli iscritti al Fanclub)


Duetti

Con Ginevra Di Marco: La tua realtà
Con Carmen Consoli: Il motore degli eventi
Con Daniele Silvestri: Pallida
Con Mao: Colloquium vitae
Con Niccolò Fabi: Vento d'estate
Con Paola Turci: Il debole fra i due
Con Alex Britti: ...Solo con te
Con Stephan Eicher: Cenerentola a mezzanotte
Con Paola Turci e Marina Rei: Il solito sesso (durante la serata duetti del 58º Festival di Sanremo, 2008)
Con i Bluvertigo e Morgan: Segnali di vita
Con i Jetlag e Raf: È necessario
Con Luca Barbarossa e Roy Paci: Non mi stanco mai
Con Serena Abrami: Scende la pioggia (da un'ora)

Fonte: QUI
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2106
Punti : 4404
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo https://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

MAX GAZZE' - 2013 SOTTO CASA (cd)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Feb 21, 2013 10:49 am



1. TITOLO:

2013 – SOTTO CASA

* Etichetta: VIRGIN * Data di pubblicazione: 14-02-2013 * Genere: Pop e Rock Italiano * Supporto: 1 CD Audio * Nr. tracce: 10 * Tipo audio: Stereo * Durata:


2. RECENSIONE:

Lo ascolti e ti piace, lo riascolti e non ti piace più di tanto, lo senti ancora una volta e ti sembra modesto, poi ancora e ti sorprende; per poi ricominciare.
Questo è l’effetto che ha fatto a noi “Sotto casa”, l’ottavo disco del bravo Max Gazzé.
E ci teniamo a specificare che è bravo perché è bene che si sappia, visto che Gazzé fa parte di quei pochi cavalli di razza che al saper fare uniscono il saper essere e che dunque sventoliamo come bandiera. Ogni disco, però, è un nuovo capitolo su cui fare riflessioni e tirare le somme sullo stato di salute artistica di un cantante.
E “Sotto casa” ci dice che Gazzé, mentre canta, spesso è con la testa altrove; forse rende più l’idea dire che questo disco manca di messa a fuoco o è come una fotografia che ritrae le gambe e non ci svela il volto. Insomma la sensazione che le dieci canzone in tracklist ci offrono è quella di un Gazzé presente a metà. Lo sentiamo convinto in brani come “Con chi sarai adesso” e “E tu vai via”, mentre è quasi assente in altri, come “Atto di forza” e “Buon compleanno”.
Che poi “Atto di forza” tratta il così delicato tema della violenza sulle donne, che non è difficile immaginare come possa essere complicato trovare le parole giuste e pronunciarle ancora meglio. Ma per il resto ci arriva l’impegno artistico – condiviso con l’immancabile fratello Francesco - più che il coinvolgimento personale. Troppa fretta nel realizzarlo? E sì che - direte voi - queste sono sensazioni soggettive. Ma se vi hanno raccontato che una recensione fotografa l’oggettività di un lavoro, non vi hanno detto tutto.

Non perdiamo di vista il disco però, che ha tanto di buono, a partire dalla produzione che dosa voci e strumenti con un discreto senso della misura, nonostante gli arrangiamenti - spesso vivacemente rock - non glielo rendano facile. Si ascolti “Quel cerino” per esempio, in cui l’intenzione rock è affidata agli archi in un bellissimo gioco di tensioni o la già citata “Con chi sarai adesso”, ottima prova di scrittura musicale e testuale, nonché interpretativa.
Ma si ascolti anche “E tu va via”, dove la predominante linea di basso ci restituisce un Gazzé assolutamente a suo agio. La sanremese “Sotto casa” la conosciamo meglio, e possiamo aggiungere che ascoltare bene il testo – cosa che l’esibizione live all’Ariston non ci ha concesso – la rende assolutamente più interessante e persino pirandellianamente umoristica. Resta da dire dei temi, che vanno dal sentimento ingombrante della gelosia a quello drammatico della violenza, dall’enigmatico mondo spirituale a quello ingestibile dei sentimenti. Tirando le somme, “Sotto casa” non è un disco perfetto, perché sa essere tanto convincente quanto impenetrabile.
E noi non abbiamo ancora capito se ci piace.
Fonte: QUI


3. INTERVISTE:

Un brano che parla di ‘chiusura’ come atteggiamento assunto su determinate tematiche da parte del mondo laico e quello religioso. Un testo complesso e ricco di momenti di riflessione nato dopo l’incontro casuale con due Testimoni di Geova. Max Gazzè arriva sul palco dell’Ariston con lo stile di un fuoriclasse. La sua ritmata ‘Sotto casa’ affronta tematiche sociali molto attuali con un ritmo incalzante che ha scatenato la platea sanremese. Max che crede nella religione del cambiamento, con la consapevolezza stoica di chi segue il proprio istinto si dichiara fiducioso per il destino del nostro Paese e commenta: “Anche il Papa ha detto di aprire le porte”…

La tua partecipazione a Sanremo rappresenta un ritorno a casa sotto tutti gli aspetti…
In effetti si perché ‘Sotto casa’ è il mio ottavo album ed anche il disco che segna il mio ritorno con l’etichetta Virgin, inoltre partecipo a Sanremo dopo l’esibizione del 1999 e del 2000 sempre con Fazio.

Come vivi questo tuo quarto festival?
Stare qui dopo tanti anni è bello, si può dire che sono il più vecchio dopo Elio. Inoltre ho incontrato tanti amici come Silvestri e Cristicchi che provengono dalla mia stessa città.

‘Sotto Casa’ è il brano scelto da pubblico e critica per gareggiare a Sanremo, come nasce?
Sotto casa è nata dopo un avvenimento reale. Mentre un giorno io e mio fratello lavoravamo al disco due ragazzi hanno bussato alla porta, erano due testimoni di Geova ed abbiamo deciso di ascoltare quello che avevano da dire. Dopo l’incontro Io e Francesco abbiamo riflettuto sull’episodio ed abbiamo ipotizzato quello che sarebbe successo se nessuno gli avesse aperto. E quindi c’è venuto in mente un monologo fuori la porta. In realtà si tratta di un discorso molto più ampio perché rappresenta una riflessione sulla ‘chiusura’ tra il mondo laico e quello credente.

E’ vero che hai dovuto cambiare il testo per evitare incomprensioni?
Si il brano nasce con la strofa che termina con la frase ‘e porto Dio’ ma era un’assonanza’ eccessiva e poteva essere scambiata per qualcosa di diverso quindi ho preferito cambiare la parola. Non ho intenzione di offendere nessuno.

A proposito di chiusura volevo che tu commentassi l’esibizione di martedì di Stefano e Federico e del ‘mancato’ bacio tanto atteso…
Un bel peccato. Purtroppo in Italia con queste cose siamo indietro. Bisogna avere pazienza ma ci stiamo arrivando. La chiesa è un mastodontico gigante ed ha bisogno dei suoi tempi per muoversi. Sono però fiducioso, avremo anche noi le nozze gay. Il Papa oggi diceva che bisogna ‘Aprire le porte’, so che presto la situazione cambierà nel bene anche per noi.

Per la serata dedicata a Sanremo Story hai scelto un brano di ‘Nada’…
Domani sera canterò ‘Ma che freddo fa' di Nada, un brano bellissimo scritto da Migliacci e Martone, la cosa interessante è che la interpreterò senza modificare il testo, magari mi vestirò anche da donna…

In un ipotetico duetto con uno dei big in gara con chi ti piacerebbe esibirti?
Mi piacerebbe provare a cantare con una donna, Chiara, Malika o Annalisa, trovo che sarebbe una bella fusione di stili.

In questi anni hai avuto modo di farti notare anche per le tue capacità di attore, dapprima nel film 'Basilicata Coast to Coast' e successivamente nel musical 'Jesus Christ Superstar'…
In ‘Basilicata coast to coast’ c’è stato un bel lavoro per costruire il mio personaggio. Non è stato facile perché implicava una trasformazione temporale. E’ stato molto stimolante e spero di poter ripetere una performance analoga interpretando ruoli interessanti come quello. Anche in 'Jesus Christ Superstar' ho avuto un personaggio con un’interpretazione ‘dadaista’. Devo dire che mi piace molto recitare. L’ho sempre fatto, anche in passato con dei cortometraggi, i miei stessi videoclip hanno un’impostazione più cinematografica che fotografica.

Nel tuo album c’è un pezzo che s’intitola la mia libertà… qual è la tua libertà?
La mia libertà è osservare serenamente le cose che cambiano senza resistere. Un’ideologia un po’ zen.
Fonte: QUI


L'inviato del Giornale Radio Rai con Max Gazzè, in gara a Sanremo con le canzoni 'Sotto casa' e 'I tuoi maledettissimi impegni':