Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________

_____________________



___________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks

_____________________

< ho la sclerosi multipla >


Condividiamo tutto sulla malattia

____________________________



________________________


________________________


________________________

Chi è online?
In totale ci sono 57 utenti online: 2 Registrati, 0 Nascosti e 55 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 737 il Dom Feb 24, 2019 6:06 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
LE CANZONI DELLE NOSTRE BELLE CITTA'
 :: I CANTANTI E LE CANZONI MILANESI

 :: GIORGIO GABER

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1961 - NON ARROSSIRE (E.P. 45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 3:41 pm

1. TITOLO:
 
1961 - GIORGIO GABER (NON ARROSSIRE)
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: ERL 174 # Data pubblicazione: Ottobre 1961 # Matrici: R 225 LX/R 226 LX # Genere: Rock, Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 20 Ottobre / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   

 
 
3. TRACK LIST:
 
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button.png?t=n.b

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1961 - QUEI CAPELLI SPETTINATI/IL BORSELLINO E LA VALIGIA (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 4:11 pm

1. TITOLO:
 
1961 - QUEI CAPELLI SPETTINATI/IL BORSELLINO E LA VALIGIA
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10215 # Data pubblicazione: Novembre 1961 # Matrici: R 5393-3/CMR 5394 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 30 Ottobre-4 Ottobre / Calibi è lo pseudonimo di Mariano Rapetti / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
QUEI CAPELLI SPETTINATI

 
      Lato B:
IL BORSELLINO E LA VALIGIA

 
     

Autori: Calibi, Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Con quei capelli spettinati
sopra due occhi grandi così
ho provato a disegnare
quel che ricordo di te.

Con le matite colorate
ti ho disegnata forse un po' male
ma non sapevo cosa fare
senza te.

Da allora quel disegno
è rimasto appeso al muro
ed io ero sempre più triste
quando guardavo
quella testa di capelli spettinati
disordinati come sei tu.

Ma oggi, tornando a casa
quel disegno non c'era più
l'avevi fra le mani tu
che sei ritornata da me.

Da allora quel disegno
è rimasto appeso al muro
ed io ero sempre più triste
quando guardavo
quella testa di capelli spettinati
disordinati come sei tu.

Ma oggi tornando a casa
quel disegno non c'era più
l'avevi fra le mani tu
che sei ritornata da me.

E adesso sei qui
finalmente con me.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Belli, Giorgio Gaber

 
Testo:
Ho un borsellino pieno di sogni
che io mi perdo in ogni vestito
è tanto piccolo sta dappertutto
persino in un’ angolino.

E ogni volta che io lo apro
i vecchi sogni volano via
ci entrano nuovi piccoli sogni
peccato son sempre più grigi.

Ho una valigia grande
con tutte le mie delusioni
la trovo sempre sul mio cammino
persino sotto il cuscino.

La apro spesso specie la sera
quando ritorno più tardi a casa
metto ammucchiate le mie tristezze
e non ce ne stanno più
proprio più.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1961 - GIORGIO GABER (L.P. 33½ giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 5:52 pm

1. TITOLO:
 
1961 - GIORGIO GABER
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: MRL 6010 # Data pubblicazione: Luglio 1961 # Matrici: XRL 109/XRL 110 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 11 Luglio / "Una fetta di limone", "Buonanotte tesoro" e "Benzina e cerini" in nuove versioni rispetto alle precedenti; la prima è qui interpretata per la prima volta dal solo Gaber / Copertina apribile con inserto di otto facciate 8 di cui 4 bianche - Con una presentazione del disco di Franco Belli e un breve scritto dell'artista / Grafica di Daniele Usellini / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano / Ristampato nel 1965 con matrici identiche ma diversa etichetta (Ricordi tipo 02) e diverso numero di catalogo (MRP 9016)
 
 
2. RECENSIONE:
 
Giorgio Gaber è il primo album di Giorgio Gaber, pubblicato nel 1961.

Il disco
Trattandosi del primo long playing di Gaber, già sulla scena da alcuni anni e con una produzione ormai variegata, esso doveva costituire, secondo i criteri della Casa discografica, una sorta di panoramica generale dell'artista, anche con registrazioni in diretta appositamente effettuate.

Nel disco sono perciò inclusi cinque brani già pubblicati su 45 giri nel biennio precedente (salvo Le strade di notte, uscita quasi in contemporanea all'album), quattro inediti (Una lettera, Il girasole rosso, Il borsellino e la valigia e La cartolina colorata, canzoni perlopiù presentate allora da Gaber nel recital Il Giorgio e la Maria) e nuove versioni di Una fetta di limone (già incisa insieme ad Enzo Jannacci nel duo i Due Corsari), Buonanotte tesoro e Benzina e cerini. Queste ultime due hanno entrambe una strofa in meno rispetto alle loro esecuzioni d'origine.

Sulla copertina è riportata la dicitura "Special", caratteristica comune ad altri LP della Ricordi di quel periodo (come ad esempio il primo album di Gino Paoli, anch'esso diviso tra recenti successi da singolo e brani rifatti) costituiti a presentare più da vicino l'artista di turno, anche nella confezione, decisamente "deluxe", con copertina in cartone spesso, impaginazione a libro, diverse fotografie e note all'interno, con un intervento diretto dello stesso artista.

Nel caso di Gaber, la copertina è curata da Daniele Usellini, mentre la presentazione al disco è di Franco Belli; sempre all'interno figura, appunto, un breve scritto di Gaber stesso, oltre ad un indice discografico delle canzoni sino ad allora pubblicate.

Il titolo è stato ristampato nel 1965 nella serie economica della Ricordi, con numero di catalogo MRP 9016, e con copertina diversa, non più apribile, che mantiene però la nota introduttiva originale di Gaber. Nel 2004 è uscita la prima (e a tutt'oggi unica) ristampa su CD, che riprende fronte e retro della prima edizione.
 
Fonte: QUI
 
3. COVER:
 
   
 
 
Ristampa del 1965 con matrici identiche ma diversa etichetta e diverso numero di catalogo (MRP 9016)
 
   
 
   
 

Giorgio Gaber in un'immagine del 1961

 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A Lato B



 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button.png?t=n.b

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button
 
Lato A: 2
UNA FETTA DI LIMONE

 
      Lato A: 3
UNA LETTERA

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta

 
Testo:
Signora, non ci siamo capiti
signora, sta a sentir quello che ti dico:
“No, ai tuoi baci dico no
no, al tuo amore dico no
al tuo languido sorriso dico
no, no, no”.

Non voglio i tuoi palazzi, non voglio le ricchezze
non voglio le carezze
sei ricca ma sei racchia, ma guardati allo specchio
non vedi che sei vecchia?
dimmi che vuoi da me.

Ma visto che tu insisti nel farmi le proposte
ti dirò qualcosa c'è che desidero da te:
una fetta di limone una fetta di limone
una fetta di limone una fetta di limone
nel tè.

Non voglio i cento sacchi né il grano per gli intappi
né i regalini a mucchi
sei ricca ma sei sciocca, per me sei troppo secca
per questo non mi cucchi
dimmi che vuoi da me

Ma visto che tu insisti nel farmi le proposte
ti dirò qualcosa c'è che desidero da te:
una fetta di limone una fetta di limone
una fetta di limone una fetta di limone
nel tè.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Giorgio Gaber, Maria Monti

 
Testo:
Mia cara
sono molto lontano dalla mia città
i limoni fioriscono ancora
ma qui non conosco nessuno.

Ieri un nostro paesano
è arrivato al mio quartiere
ma io non lo conosco
non gli posso nemmeno parlar di te.

Mia cara
sono come un estraneo in questa città
le colline fioriscono ancora
ma qui non le guarda nessuno.

Oggi un altro paesano
s’è ferito al mio cantiere
ma io non lo conosco
e gli son troppo lontano per piangere.

Se domani tu mi scriverai
che ti sei già sposata
io che ti conosco
sono troppo lontano per piangere.
 
Fonte: QUI

 
Lato A: 5
IL GIRASOLE ROSSO

 
      Lato B: 5
LA CARTOLINA COLORATA

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Maria Monti

 
Testo:
Dicevano che era un bambino
un po' strano
tutto il giorno ritagliava cartoncini
colorati.

Nell’orto di un vicino
ha trapiantato un giorno
un girasole di cartone rosso
che a guardarlo dal basso
sembrava quasi il sole.

Un giorno poi si è accorto
che era cresciuto
e felice corse a dirlo in giro
ma nessuno gli credeva.

Perché dicevano che era un bambino
un po’ strano
nella notte di nascosto scivolava
giù nell’orto.

Un piede dopo l’altro
si arrampicava svelto
sul girasole di cartone rosso
che una notte poi si è rotto.

Dicevano che era un bambino
un po’ strano
e col suo girasole se ne è andato
su
 
Fonte: QUI
     
Autori: Giorgio Gaber, Maria Monti

 
Testo:
Purtroppo un giorno dicemmo:
“Niente, niente, piuttosto niente
che continuare così”
e quel giorno tutto finì.

È passata un’estate è passato un autunno
s’avvicina il Natale e oggi ho ricevuto
una bella cartolina colorata
ma perché me l’ hai mandata?

Ricordi, un giorno dicemmo:
“Niente, niente, piuttosto niente
che continuare così”
e quel giorno tutto finì.

È passata un’estate, è passato un autunno
e per farti gli auguri oggi ho comperato
la più bella cartolina colorata
ma non te l’ ho mandata.

L’ho guardata un istante
e son partito per la tua città.
 
Fonte: QUI

 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1962 - TRANI A GOGO'/UNA STAZIONE IN RIVA AL MARE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 7:48 pm

1. TITOLO:
 
1962 - TRANI A GOGO'/UNA STAZIONE IN RIVA AL MARE
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10252 # Data pubblicazione: Maggio 1962 # Matrici: NLNF 1095/NLNF 1182 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 24 Maggio / Pubblicato anche con copertina apribile a libretto con all'interno note di presentazione del disco a firma di E. M. (Vincenzo Micocci) e con copertina con immagine standard dell'artista (vedi link "Altre immagini") / Dani è lo pseudonimo di Daniele Amfitheatrof / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 

 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
TRANI A GOGO'

 
      Lato B:
UNA STAZIONE IN RIVA AL MARE

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Seconda traversa
A sinistra nel viale
Ci sta quel locale
Abbastanza per male
Che chiamano
"Trani a gogò".

Si passa la sera
Scolando barbera
Scolando barbera
Nel "Trani a gogò".

C'è un vecchio barista
Dall'aria un po' triste
Che si gratta in testa
Poi serve il caffè
E un toast a me
Nel "Trani a gogò".

Ci son quattro dischi
Due tanghi, una polka
Un'antica mazurka
Due mosci fox-trot
E il twist non c'è
Nel "Trani a gogò".

Si passa la sera
Scolando barbera
Nel valpolicella
La vecchia zitella
Cerca l'amor
Nel "Trani a gogò".

Nel "Trani a gogò".

(Nel "Trani a gogò")

Chi gioca a boccette
E chi fa a cazzotti
Un vecchio a tressette
Ha perso il paletot
L'ha perso con me
Nel "Trani a gogò".

C'è un pregiudicato
Uscito da poco
Che spiega a un amico
L'errore che fece
E che pagò
Nel "Trani a gogò".

Si passa la sera
Scolando barbera
C'è il gruppo affiatato
Che intona stonato:
"Mi sunt'alpin"
Nel "Trani a gogò".

Nel "Trani a gogò".

(Nel "Trani a gogò").

Per far del colore
C'è il finto pittore
Col finto scrittore
Che parlan di sé
Tra sé e sé
Nel "Trani a gogò".

C'è il tipo che in pista
Non sbaglia mai un passo
È un mezzo califfo
Peccato che è zoppo
Chissà se no
Nel "Trani a gogò".

Si passa la sera
Scolando barbera
Scolando barbera
Nel "Trani a gogò"
Nel "Trani a gogò"
Nel "Trani a gogò".
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dani, Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Una stazione in riva al mar
dopo un’estate mi accoglierà
con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.

Così guarderò verso il mare
per veder l’estate che muore
con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.

Una stazione in riva al mar
con pochi treni ma molti fior
con qualche inutile dolor
con dei ricordi d’amor.

Ed io guarderò verso il mare
per veder l’estate che muore
con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.

Con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1962 - GLI AMICI/POVERA GENTE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 8:21 pm

1. TITOLO:
 
1962 - GLI AMICI/POVERA GENTE
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10258 # Data pubblicazione: Novembre 1962 # Matrici: NLNF 1673/NLNF 1160 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 2 Novembre / Stampato e distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
GLI AMICI

 
      Lato B:
POVERA GENTE

 
     

Autori: Leo Chiosso, Giorgio Gaber
Musicisti: I Giullari
 
Testo:
Gli amici mi hanno detto che non vale la pena
gli amici mi hanno detto che non ami nessuno
è che non sanno le parole che mi dici
è che non hanno mai provato i tuoi baci.

Gli amici che alla sera stanno attorno al biliardo
gli amici mi hanno detto: “Non è fatta per te”.

E gli amici che si portano al cine
le ragazze bruttine e son felici.
I miei amici che poi vanno al caffè
e sono tutti innamorati di te

Gli amici, gli amici...

E gli amici che si portano al cine
le ragazze bruttine e son felici.
I miei amici che poi vanno al caffè
e sono tutti innamorati di te

Gli amici, gli amici...
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Carlo Donida, Mogol
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Povera gente, povera gente
che ripete le stesse parole
che non sa cosa dice.

Povera gente, povera gente
che trascorre la vita a sperare
che non vive già più.

Anch’io continuo a sperare
che tu possa un giorno tornare
ma inutilmente.

Povera gente, povera gente
che rimanda la vita a un domani
che mai non verrà.

Povera gente, povera gente
Anch’io continuo a sperare
che tu possa un giorno tornare
ma inutilmente.

Povera gente, povera gente
che rimanda la vita a un domani
che mai non verrà.

Povera gente, povera gente
che rimanda la vita a un domani
che mai non verrà.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1962 - TRANI A GOGO' (E.P. 45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 8:43 pm

1. TITOLO:
 
1962 - GIORGIO GABER (TRANI A GOGO')
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: ERL 197 # Data pubblicazione: Dicembre 1962 # Matrici: QLNF 1891/QLNF 1892 # Genere: Rock, Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 15 Dicembre / La prima parte delle "Due ninna-nanne" era stata precedentemente incisa con diverso titolo / Stampato e distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   

 
 
3. TRACK LIST:
 
Lato A Lato B



  • B1 LA MAMMA DEL GINO
  • B2 DUE NINNA-NANNE (Dormi piccino)
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button.png?t=n.b

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button
 
Lato B: 1
LA MAMMA DEL GINO

 
      Lato B: 2
DUE NINNA-NANNE (Dormi piccino)

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta

 
Testo:

 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Mario Bertolazzi, Umberto Simonetta

 
Testo:

 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1963 - GOGANGA/LA BALLATA DEL PEDONE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 10:21 pm

1. TITOLO:
 
1963 - GOGANGA/LA BALLATA DEL PEDONE
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10315 # Data pubblicazione: Gennaio 1963 # Matrici: NLNG 1965/NLNG 1973 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 26 Gennaio / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
GOGANGA

 
      Lato B:
LA BALLATA DEL PEDONE

 
     

Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Goganga goganga
goganganghinga
ghe gogogogangangonga
ghe gogogogangango

Buon giorno dottore (shi)
come vede sono affetto (shi)
da questo grave (shi) difetto (shi)
questo fischio non m'abbandona (shi)
e le donne ridono di me. (shi) (shi)

Oh oh oh, caro signore
per i malati di fischietto
ho brevettato questo apparecchietto
permette, glielo applico
e vedrà lei guarirà.

Goganga goganga
goganganghinga
ghe gogogogangangonga
ghe gogogogangango

Grazie (shi) dottore (shi)
e inoltre cosa debbo fare (shi)
per guarire da questo difetto? (shi)

Vada a casa e stia in silenzio
per interi giorni tre.
E così il nostro paziente
dopo tre giorni di silenzio
ritornava dal dottore
invero un po' emozionatino, sì
ma fiducioso di guarir.

Goganga goganga
goganganghinga
ghe gogogogangangonga
ghe gogogogangango

Ecco qui il nostro malato
che bella cera, la trovo bene
come sta la sua grillite?
ora le tolgo il nostro apparecchietto
e voilà, lei guarirà

Goganga goganga
goganganghinga
ghe gogogogangangonga
ghe gogogogangango

Dunque (puiq) o dottore (puiq)
accidenti (puiq) sono affetto (puiq)
da un ben più grave (puiq) difetto (puiq)
e sa cosa le dico?…( puiq - pernacchia)
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Vittorio Pierantoni
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Veniva giù da corso Tricolore
e a casa già sognava di tornare
si ritrovò in un senso rotatorio
nel mezzo di un rondò provò a passare.

Le strisce in terra gli davano ragione
ma con quel traffico convulso, esasperato
tra gli autobus, taxi, motofurgoni
non si vedeva più neanche il selciato.

(Pedone solo, si sa, non conta niente
nessun lo fa passar né vuole farlo
Pianse, gridò, ma sempre inutilmente
non uno che fermò per favorirlo).

La notte giunse nera, fredda e triste
mise la giacca in terra per guanciale
dormì e sognò che il traffico finisse
ma l’alba lo trovò bloccato al sole.

(Pedone solo, si sa, non conta niente
nessun lo fa passar né vuole farlo
Pianse, gridò, ma sempre inutilmente
non uno che fermò per favorirlo)

E tante notti e giorni dopo quello
visse mangiando l’erba tra il selciato
bevve la pioggia raccolta nel cappello
era sconvolto, sì, e un po’ invecchiato.

Morì così il tredici di agosto
lasciò la moglie e i figli senza niente
due giorni dopo veniva ferragosto
e il traffico svanì ma inutilmente.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1963 - PORTA ROMANA/UNA RAGAZZINA (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 11:08 pm

1. TITOLO:
 
1963 - PORTA ROMANA/UNA RAGAZZINA
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10316 # Data pubblicazione: Marzo 1963 # Matrici: NLNG 1994/NLNG 2062 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 15 Marzo / Pubblicato con due copertine diverse / Note di presentazione non firmate sul retrocopertina / Diversamente dall'etichetta, la copertina accredita "I Giullari" per il solo Lato A / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 

 
   
 
 
Edizione speciale, vietata la vendita al pubblico
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
PORTA ROMANA

 
      Lato B:
UNA RAGAZZINA

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta
Orchestra: Iller Pattacini
Cori: I Giullari
 
Testo:
Porta romana bella, porta romana
è già passato un anno da quella sera
un bacio dato in fretta, sotto a un portone
porta romana bella, porta romana.

(Porta romana)

In un cortile largo e fatto a sassi
io fischio e tu ti affacci alla ringhiera
poi scendi e il pomeriggio è tutto nostro
in giro per i prati fino a sera.

M'han detto che sei andata ad abitare
in un quartiere nuovo più elegante
ti sei sposata, è giusto, è regolare
da me, lo so, non t'aspettavi niente.

Passa un ciclista e canta
la voce si allontana
porta romana bella, porta romana.

Porta romana bella, porta romana
un anno è brutto e lungo da passare
d'amore non si muore, sarà anche vero
ma quando ci sei dentro, non sai che fare.

Un cinemino forse fatto apposta
due film in una volta, cento lire
ci siamo andati insieme ad ogni festa
seduti in fondo là, senza guardare.

Quel giorno che m'hai detto “Adesso basta”
io, zitto, preferivo non sentire
ma tu hai insistito: “No, sul serio, basta”
come se fosse facile capire.

Festeggia un ubriaco
la fine settimana
porta romana bella, porta romana
porta romana bella, porta romana
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
Cori: I Giullari
 
Testo:
Non è una storia d’amore
non è una storia d’amore

Una ragazzina
una bambina bionda
una sottana bianca
in un mattino d’estate.

Una ragazzina
cammina verso il mare
la seguo sorridendo
forse le posso parlare
forse un amor nascerà.

Ma la ragazzina
trova un ragazzino
biondo come lei
si danno la mano
e vanno lontano

Una ragazzina
e un ragazzino biondo
già vanno per il mondo
e io rimango a guardare
sono felice così.

Non ho provato dolore
forse è una storia d’amore.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1963 - LE NOSTRE SERATE/GLI IMBROGLIONI (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Dic 27, 2018 11:45 pm

1. TITOLO:
 
1963 - LE NOSTRE SERATE/GLI IMBROGLIONI
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10327 # Data pubblicazione: Ottobre 1963 # Matrici: NLNG 2107/NLNG 2248 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 8 ottobre / Lato A: sigla della trasmissione tv "Canzoniere Minimo" (Romolo Siena, 1963) - Lato B: dal film "Gli imbroglioni" (Lucio Fulci, 1963) / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
LE NOSTRE SERATE

 
      Lato B:
GLI IMBROGLIONI

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta
Orchestra: Iller Pattacini

 
Testo:
Molti mi dicono:
“Sei fortunato,
tu che hai trovato un lavoro sicuro,
bello, tranquillo,
interessante
e che ti rende decentemente”.

Io penso alle nostre serate stupide e vuote…
“ti passo a prendere, cosa facciamo,
che film vediamo? No, l'ho già visto,
tutto previsto”.

Molti mi dicono:
“Non hai diritto di lamentarti,
ti puoi permettere qualche parentesi,
qualche evasione,
tu che hai un lavoro di soddisfazione”.

Io penso alle nostre serate stupide e vuote…
“Vuoi bere qualcosa? Grazie, ho già preso
il caffè su in casa, che cosa vuoi?
niente, ti annoi”.

Molti mi dicono:
“Ma cosa cerchi? Cosa pretendi?
Non fare il nevrotico, hai una ragazza
che ti vuol bene,
ti lascia libero, non ti fa scene”.

Io penso alle nostre serate stupide e vuote…
le nove e un quarto, due passi al centro,
destinazione al solito bar,
televisione.

Io penso alle nostre serate stupide e vuote…
Io penso alle nostre serate stupide e vuote…
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta
Orchestra: Iller Pattacini
Cori: Vocal Comets
 
Testo:
Conosci quel paese
dove fioriscono aranci e limoni
e vivono tranquilli gli imbroglioni.

Si incomincia presto
da bambini imbrogli piccolini
per renderla un poco più bella
si cambiano i voti alla pagella.

A sedici anni il cuore poi si infiamma
di nascosto a babbo e mamma
e si sfogano gli istinti della razza
imbrogliando la prima ragazza.

Gli imbroglioni

Conosci quel paese
dove c’è il sole il mare ci son tanti suoni
e vivono tranquilli gli imbroglioni.

A vent’anni ci si dà da fare
per saltare il militare
con l’imbroglio da un buon fornitore
ti fai dar la laurea da dottore.

A trent’anni c’è la famiglia
e si imbroglia anche la moglie
per tenere in piedi la baracca
c’è il solito sistema della patacca.

Gli imbroglioni

Conosci quel paese
amori ardenti e folli passioni
e vivono tranquilli gli imbroglioni.

A quarant’anni esperti del mestiere
si è fatti cavaliere
se non scivoli su bucce di banane
imbrogli il fisco e le dogane.

A cent’anni infine si riposa
dopo una vita laboriosa
e si muore con l’ultimo rimpianto
di non poter imbrogliare il tempo.

Conosci quel paese
dove fioriscono aranci e limoni
e vivono tranquilli gli imbroglioni.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1964 - COSI' FELICE/NOI DUE STUPIDI (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Dic 28, 2018 12:17 am

1. TITOLO:
 
1964 - COSI' FELICE/NOI DUE STUPIDI
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10333 # Data pubblicazione: Gennaio 1964 # Matrici: NLNH 2669-2/NLNH 2670-1 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 20 Gennaio / Lato A: "Festival di Sanremo 1964" / Uzim è lo pseudonimo di Umberto Simonetta / Stampato e distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
    
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
COSI' FELICE

 
      Lato B:
NOI DUE STUPIDI

 
     

Autori: Giorgio Gaber

 
Testo:
Così felice
col vento nei capelli, mi corri tra le braccia
soltanto per gioco
ma io, io m’innamoro a poco a poco.

Così felice
mi porti il tuo sorriso, mi sfiori con il viso
soltanto per gioco
ma io, io m’innamoro a poco a poco.

Poi qualcosa più di un gioco
è nato a poco a poco
anche in te.

Ti sei svegliata
una mattina
innamorata di me.

Ricordi, amore, il vento su di noi
e il sole e il primo bacio
non era che un gioco
è diventato amore a poco a poco.

Poi qualcosa più di un gioco
è nato a poco a poco
anche in te.

Ti sei svegliata
una mattina,
innamorata di me.

Così felice
col vento nei capelli, mi corri tra le braccia
non è solo un gioco, è diventato amore
a poco a poco.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber, Uzim

 
Testo:
Lo vedi, hanno visi severi
ci squadrano con sguardi scuri
inseguono gravi pensieri
e tutti son seri, son seri.

E noi due
siamo i due più stupidi
io e te però leghiam benissimo
perché giochiamo come stupidi
e poi scoppiam di colpo a ridere.

E noi due
ci rincorriam tra gli alberi
ed io ti grido “Sei bruttissima”
e tu tu fingi di piangere
noi due noi ci vogliamo bene.

Lo vedi, son pallidi e smunti
han l’aria di gente importante
si agitan tristi e compunti
e forse sono intelligenti.

E noi due
siamo i due più stupidi
io e te passiam ore al telefono
per dir per dirci cose stupide
che a noi sembrano importantissime.

E noi due
guardiam gli altri che passano
ma se son gli altri che ci guardano
noi due scappiamo dentro a un cinema
noi due noi ci vogliamo bene
noi due noi ci vogliamo bene
noi due noi ci vogliamo bene.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1964 - LE CANZONI DI GIORGIO GABER (L.P. 33½ giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Dic 28, 2018 11:08 am

1. TITOLO:
 
1964 - LE CANZONI DI GIORGIO GABER
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: MRL 6037 # Data pubblicazione: Febbraio 1964 # Matrici: TLNH 2677/TLNH 2678 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 31 Gennaio / Sul retro di copertina breve presentazione non firmata del disco / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. RECENSIONE:
 
Le canzoni di Giorgio Gaber è il secondo album discografico di Giorgio Gaber, pubblicato dall'etichetta discografica Dischi Ricordi nel febbraio del 1964

Il disco
raccoglie brani gia editi negli anni precedenti solo come singoli, fu ripubblicato su CD nel 2004 (e 2012) dalla casa discografica Sony BMG.
 
Fonte: QUI
 
3. COVER:
 
   
 
   
 

Giorgio Gaber in un'immagine del 1965

 
 
4. TRACK LIST:
 
Lato A Lato B



 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button.png?t=n.b

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button
 
Lato A: 2
UN BACIO A META'

 
      Lato A: 3
AMORE MIO

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Iller Pattacini
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Abbiamo lasciato
un bacio a metà
“Aspetta”, mi hai detto
“C’è gente di là”.

Perché non si può stare soli un po’?
Lo sai che non mi basterà
questo timido bacio
così a metà.

Sono stanco di aspettare
per un bacio solamente
non ti devi preoccupare
se fai ridere la gente.

È brutto lasciare
un bacio a metà
purtroppo c’è gente
che viene e che va.

Che c’è di tanto strano nell’amor?
Chi passa e vede riderà
di quel timido bacio
così a metà.

Perché non si può stare soli un po’?
Lo sai che non mi basterà
questo timido bacio
così a metà.

Sono stanco di aspettare
per un bacio solamente
non ti devi preoccupare
se fai ridere la gente.

Ti bacio, mi baci
qualcuno vedrà
che cosa importa
se il mondo lo sa?

Ti voglio tanto bene ed è perciò
che agli altri non nasconderò
tutti i nostri baci e il nostro amor
e il nostro amor
e il nostro amor.
nel tè.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Amore mio dicevo felice
amore mio poi la luce negli occhi
poi mi è apparso il mattino
così com’è
il primo giorno senza di te.

Amore mio dicevo felice
amore mio poi la stanza più chiara
poi un tram nella strada
è giorno già
è il primo giorno senza di te.

È un giorno lungo
fuori c’è il sole c’è il mondo
c’è la gente che cammina
e ci siamo anche noi
con la nostra lontananza
e il nostro amore.

Amore mio è giunta la sera
amore mio una sera di sogni
poi di nuovo il mattino
così com’è
un altro giorno senza di te.
 
Fonte: QUI

 
Lato A: 4
UNA STAZIONE IN RIVA AL MARE

 
      Lato B: 4
FERMA CON GLI OCCHI NEL VUOTO

 
     

Autori: Dani, Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Una stazione in riva al mar
dopo un’estate mi accoglierà
con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.

Così guarderò verso il mare
per veder l’estate che muore
con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.

Una stazione in riva al mar
con pochi treni ma molti fior
con qualche inutile dolor
con dei ricordi d’amor.

Ed io guarderò verso il mare
per veder l’estate che muore
con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.

Con un giornale ed un caffè
con un ricordo di te.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
In questo momento io ti sento lontana
mi chiedo perché sei qui con me.

Ferma con gli occhi nel vuoto
mentre le mie mani ti accarezzano.

Ferma con gli occhi nel vuoto
non mi guardi, non mi ascolti
mentre io grido che ti amo
che ti amo.

Sì, sì lo so, non credi a nessuno
ma il passato è lontano
adesso sono io che ti amo.

Adesso basta che le mie mani
sfiorino il tuo viso dolcemente
e forse non sarai più sola
con gli occhi nel vuoto
forse già sorridi mentre io grido
che ti amo.

Sì, sì lo so, non credi a nessuno
ma il passato è lontano
adesso sono io che ti amo.
 
Fonte: QUI
 
Lato B: 6
E LA CITTA' NON LO SA

 

Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Un giorno come un altro
illumina le case, si accendono le cose
e la città non lo sa.

Un’ora come un'altra
chi vive per amore, chi muore di dolore
chi vive e non lo sa.

Un giorno come un altro
la gente passa e va
e la città non lo sa.

La luce della sera
già muore sulle case, si spengono le cose
e la città non lo sa.

Fra poco tutto tace
si muove un po’ di luce sul tram che se ne va
e la città non lo sa.

Un giorno come un altro
la gente passa e va
e la città non lo sa.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 


Ultima modifica di mauro piffero il Ven Dic 28, 2018 9:28 pm, modificato 1 volta
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1964 - PORTA ROMANA (E.P. 45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Dic 28, 2018 11:25 am

1. TITOLO:
 
1964 - PORTA ROMANA
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: ERL 200 # Data pubblicazione: Marzo 1964 # Matrici: QLNH 2741/QLNH 2742 # Genere: Rock, Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 10 Marzo / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   

 
 
3. TRACK LIST:
 
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button.png?t=n.b

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1964 - GRAZIE TANTE/C'E' UNA COSA CHE NON SAI (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Dic 28, 2018 12:10 pm

1. TITOLO:
 
1964 - GRAZIE TANTE/C'E' UNA COSA CHE NON SAI
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10351 # Data pubblicazione: Giugno 1964 # Matrici: NLNH 2813 bis/NLNH 2812 bis # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 23 Giugno / Pubblicato con due copertine diverse / Stampato e distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 

 
   
 
 
Edizione speciale, vietata la vendita al pubblico
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
GRAZIE TANTE (Glad all over)

 
      Lato B:
C'E' UNA COSA CHE NON SAI

 
     

Autori: Gaspare Gabriele Abbate, Dave Clark, Mogol, Mike Smith
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Mi dici davvero coro: dici davvero
che te ne vai coro: che te ne vai
Mi dici davvero coro: dici davvero
che lo farai coro: che lo farai

Allora grazie tante ti dico
grazie tante allora
grazie tante per ciò che fai

Tu credi davvero coro: credi davvero
che piangerò coro: che piangerò
Tu credi davvero coro: credi davvero
che lo farò coro: che lo farò

Ma invece grazie tante ti dico
grazie tante invece
grazie tante per ciò che fai

E se tu pensi che mi pentirò coro: mi pentirò
sappi che posso già dirti di no di no
Sono contento coro:sono contento
che hai deciso così coro: che hai deciso così

Molto contento coro: molto contento
che tu hai deciso così coro: deciso così

E quindi grazie tante ti dico
grazie tante e quindi
grazie tante per ciò che fai

E se tu pensi che mi pentirò coro: mi pentirò
sappi che posso già dirti di no di no
Sono contento coro:sono contento
che hai deciso così coro: deciso così

Molto contento coro: molto contento
che tu hai deciso così coro: deciso così

E quindi grazie tante ti dico
grazie tante e quindi
grazie tante per ciò che fai

E grazie tante per ciò che fai
e grazie tante per ciò che fai
e grazie tante.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
C’è una cosa che non sai
io ti ho detto una bugia
ma se non te ne vai via
ti dirò la verità.

Quella cosa che non sai
e che non ti ho detto mai
è che ho baciato un’altra
ma ti mo ancor di più

Che cosa vuoi che sia
una bugia
che cosa vuoi che sia
non andare via da me.

Quella cosa che ora sai
forse mi perdonerai
anche se ho baciato un’altra
sai che amo solo te.

Che cosa vuoi che sia
una bugia
che cosa vuoi che sia
non andare via da me.

Quella cosa che ora sai
forse mi perdonerai
anche se ho baciato un’altra
sai che ti amo ancor di più.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1964 - LA MAGLIETTA/E GIRO, GIRO (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Dic 29, 2018 8:07 pm

1. TITOLO:
 
1964 - LA MAGLIETTA/E GIRO, GIRO
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10355 # Data pubblicazione: Settembre 1964 # Matrici: NLNH 2855/NLNH 2828 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 18 Settembre / Lato B: Sigla della trasmissione televisiva "Questo & quello" (Carla Ragionieri, 1964) / Fotografia di Romeo Valenti / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
LA MAGLIETTA

 
      Lato B:
E GIRO, GIRO

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Iller Pattacini, Umberto Simonetta, Alberto Testa
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Non era un tipo eccezionale
forse un po’ stupido e banale
ma tu (ma tu)
ma tu (ma tu)
quando l’hai visto
non ci hai visto più.

Perché portava una maglietta
come non ce l’ha nessuno
per le strade era qualcuno
e le ragazze si giravano a guardar.

Perché portava una maglietta
e lo trovavano anche bello
il suo fascino era quello
e le ragazze si giravano a guardar.

Perché portava una maglietta
color color non so.

Ma un giorno il nostro seduttore
ha commesso un grave errore
e tu (e tu)
e tu (e tu)
adesso ormai tu non lo vedi più.

Perché non porta più la maglietta
che a te piaceva tanto
e gli stava che è un incanto
e le ragazze si giravano a guardar.

Perché non porta più la maglietta
la maglietta così bella
ne ha su un’altra ma non è quella
e le ragazze non si girano a guardar.

Lui che portava una maglietta
color, color
color non so.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
E giro, giro, giro per la città
e sogno e rido e vivo nella città.

Il verde ti lascia passare
in cento attraversano in fretta
per ultima una coppietta
che il rosso è riuscita a bloccare.

L’autista del tram ventiquattro
si arrabbia con un millecento
gli urla che va troppo adagio
si sporge in un gesto di sfregio.

E giro, giro, giro per la città
e sogno e rido e vivo nella città.

Un cane si ferma distratto
a un banco di fiori e di piante
di fronte alla statua di Dante
ma il posto non gli sembra adatto.

Ritornano a casa da scuola
e sono già i re della strada
c’è un dizionario che casca
si abbassa una saracinesca.

E giro, giro, giro per la città
e sogno e rido e vivo nella città.

Al cinema non si può entrare
non vedi che c’è troppa ressa
son tutti davanti alla cassa
in piedi non ci voglio stare.

Facciamo due passi all’aperto
vediamo i negozi del corso
di clacson comincia il concerto
sei stanca andiamo a dormire.

E giro, giro, giro per la città
e sogno e rido e vivo nella città.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1964 - QUESTO & QUELLO (L.P. 33½ giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Dic 30, 2018 6:08 pm

1. TITOLO:
 
1964 - QUESTO & QUELLO
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SMRP 9012 # Data pubblicazione: 1964 # Matrici: SMRP 9012-A/SMRP 9012-B # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Disco antologico, legato all'omonima trasmissione televisiva condotta dallo stesso Gaber, e sponsorizzato dal periodico "Bolero Film" / "Il coscritto" è l'unico brano mai apparso in precedenza su disco / Tra gli autori di "Non arrossire" compare per la prima volta il nome di Mogol / Sul retro copertina presentazione del disco firmata dall'artista / Fotografia di Romeo Valente / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. RECENSIONE:
 
Questo & quello è un album discografico di Giorgio Gaber, pubblicato dalla casa discografica Dischi Ricordi nel 1964.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

Giorgio Gaber in un'immagine di repertorio

 
 
4. TRACK LIST:
 
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button.png?t=n.b

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Button
 
Lato A: 6
IL COSCRITTO

 
      Lato A: 7
LA BALILLA

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Umberto Simonetta
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Di buon’ora stamattina
con in mano la cartolina
al distretto mi son presentà
al distretto mi son presentà.

Comandi, sior capitano
giovanotto, son colonnello
scusi tanto, sior colonnello
in che cosa la posso servir?

Giù i calzoni e la giacchetta
via la cravatta e la maglietta
e vediamo com’è il torace
che la patria ha bisogno di te.

Sarei proprio molto lieto
di aiutarvi in qualche cosa
ma al paese ci ho la morosa
e un lavoro che ho appena trovà.

Giovanotto, non scherzare
sei abile e il militare
per difendere la patria amata
il tuo sangue sii pronto a versar.

Quel che dice mi consola
è davvero una bella cosa
ma al paese ci ho la morosa
e da lei preferisco tornar.

Senti un po’, brutto coscritto
ti han chiamato qua al distretto
per difendere la patria amata
dal feroce e malvagio invasor.

E chi è questo invasore
che mi dà questa fregatura?
Beh per adesso non c’è ancora
ma un attacco potrebbe sferrar.

E così da stamattina
m’han messo in testa una bustina
coi colori della bandiera
ed aspetto il nemico invasor.

Ti prego, caro nemico
se hai un po’ di cuore di una cosa
io al paese ci ho la morosa
fa’ il favore di non attaccar
io la guerra non la voglio far.
 
Fonte: QUI
     
Autori: tradizionale
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
Mi g'avevi una bella Balilla,
fuderata de pel d'anguila;
ve cunti la storia de cume l'e' andada,
in tri minut me l'han dislenguata.

Prima ve disi el meste' che fu mi',
inisi i des ur e finisi a mess di';
vendi la soda, lisciva e saun,
e de dane' ne fu su a muntun.

Giri la baia cul motofurgun,
cun la candegina, paieta e pantun;
fu una pignata de card de mila,
me salt'in del cu de cumpra' la Balilla.

Porto la machina sota la porta,
me graten subit la roda de scorta;
la sposti un cicin la porti in via Larga,
passa un quei d'un che me grata la targa.

Peu passen i tedesch tislifen tislofen,
van su la vetura me mangen el cofen;
ciami i ingles per casciai via,
me passen tuta la caruseria.

Passa un fiulin, bel, ma senza i dentin
el me disvida tutt i lampadin;
El me fradellastr quel mala' de dabiet,
el fa finta de nient e me mangia el magnete;

A visitam ven fora el dutur,
che el me mangia el radiatur,
per rispet alla sciensa ghe disi na'got,
e lu' per dispet porta via anca el cruscot.

Ma te disi mi' l'è roba de mat,
me par 'na Balilla de ciculatt.
A vu in questura per denuncia' i dann,
quan turni in dre' ghe' pu' i pedan.

El me' purtinar che porta i uciai,
el salta in vettura a mangiam i fanai;
e la so' mie' si' quela latrina,
la ma bevu' fora tuta la bensina.

Peu me ne cumbinen de tuti i culur,
a trovi pu' nanca un toc de mutur,
una bruta facia de delinquent,
el me mangia el tubo de scapament.

A Vu per caso a truva' la me' surela,
ghe trovi in ca' un pistun e una biella,
resta in terra tri tuchei,
passa e spasin porta via anca quei.
 
Fonte: QUI

 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Gen 02, 2019 12:00 am, modificato 1 volta
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1964 - IL SOSPETTO/DOMANI CI VEDIAMO (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Dic 30, 2018 10:49 pm

1. TITOLO:
 
1964 - IL SOSPETTO/DOMANI CI VEDIAMO
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10364 # Data pubblicazione: Dicembre 1964 # Matrici: NLNH 2978/NLNH 2979 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 26 Dicembre / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
IL SOSPETTO

 
      Lato B:
DOMANI CI VEDIAMO

 
     

Autori: Giorgio Gaber, Iller Pattacini, Umberto Simonetta
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
E allora tu mi hai detto che tutte le cravatte che ho addosso non ti piacciono per niente, perché dici che non sono distinte.

E io sono andato e ho comprato
cravatte distinte, in tutte le tinte.

E allora tu mi hai detto che ho un sacco di amici, ma che razza di amici, gente ordinaria e poi son sempre troppo sguaiati.

E io li ho pregati: “Non siate più sguaiati”
così hanno preso il volo e son rimasto solo.

Ma ho il sospetto che
ho il sospetto
che c’è qualcosa in me
che a te non va.

(Ma ho il sospetto che
ho il sospetto
che c’è qualcosa in me
che a te non va).

E allora tu mi hai detto: “Neanche buono a ballare il surf, l’hully gully. poi figuriamoci... buono a ballar l’hully gully? No!”

Ed io per paura
di perdere il tuo amore
mi chiudo in una stanza
e sotto con la danza.

E allora tu m’hai detto: “Vergogna, va che capelli che ci hai!”

Ed io per tre sere
insieme al barbiere
mi cambio i capelli
che adesso sono belli.

Ma ho il sospetto che
ho il sospetto
che c’è qualcosa in me
che a te non va.

(Ma ho il sospetto che
ho il sospetto
che c’è qualcosa in me
che a te non va).

E allora tu m’hai detto che non leggo mai un libro, praticamente che sono ignorante. “Possibile che non ci hai mai in mano un libro?”.

E sono corso via
e in libreria
ho comprato i cosi
“I promessi sposi”.

E allora tu mi hai detto: “Neanche uno straccio di macchina, ma che figure mi fai fare con le amiche? Andare sempre a piedi, sempre a piedi, uffa!”

E io subito dopo
ho preso una Topo
una Topo da occasione
che fa un figurone.

Ma ho il sospetto che
ho il sospetto
che c’è qualcosa in me
che a te non va.

Forse, forse tu
non mi ami più
forse, forse sai
non mi hai amato mai.

No, no, no, non mi ha amato mai
No, no, dai, di’ la verità, tu non mi hai mai amato.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber, Iller Pattacini
Orchestra: Iller Pattacini
 
Testo:
(Domani ci vediamo)

Finalmente ci vediamo
dopo tutte queste ore
è il momento dell’amore
(domani ci vediamo).

Finalmente mi porti il tuo sorriso
e mi porti il tuo calore
è il momento dell’amore.

Ti vedrò da lontano
e correndomi incontro
stringerai le mie mani
e saprò che mi ami
(domani ci vediamo).

Finalmente ci vediamo
io ti amo, tu mi ami
vorrei fosse già domani.

Ti vedrò da lontano
e correndomi incontro
stringerai le mie mani
e saprò che mi ami
(domani ci vediamo).

Finalmente ci vediamo
io ti amo tu mi ami
vorrei fosse già domani.
vorrei fosse già domani
(domani ci vediamo).
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1965 - NON ARROSSIRE/GENEVIÈVE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Dic 30, 2018 11:01 pm

1. TITOLO:
 
1965 - NON ARROSSIRE/GENEVIÈVE
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10371 # Data pubblicazione: Anno 1965 # Matrici: R 5238/R 5103 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 28 Maggio 1961-10 Luglio 1961 / Ristampa di vecchie matrici Ricordi - Per "Non arrossire" in etichetta tra gli autori compare il nome di Mogol al posto di Maria Monti e per "Geneviève" quelli di Toang e Mogol al posto di Giorgio Gaber / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
NON ARROSSIRE

 
      Lato B:
GENEVIÈVE

 
     

 
Testo:
     
 
Testo:
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1965 - LA BALLATA DEL CERUTTI/LE STRADE DI NOTTE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Dic 30, 2018 11:09 pm

1. TITOLO:
 
1965 - LA BALLATA DEL CERUTTI/LE STRADE DI NOTTE
 
# Etichetta: RICORDI # Catalogo: SRL 10372 # Data pubblicazione: Anno 1965 # Matrici: R 5315/R 5376 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 28 Maggio 1961-10 Luglio 1961 / Ristampa di vecchie matrici Ricordi / Distribuito da Dischi Ricordi - Milano
 
 
2. COVER
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
LA BALLATA DEL CERUTTI

 
      Lato B:
LE STRADE DI NOTTE

 
     

 
Testo:
     
 
Testo:
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1965 - IL NOSTRO GIORNO/LETTERA DALLA SVIZZERA (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Dic 30, 2018 11:41 pm

1. TITOLO:
 
1965 - IL NOSTRO GIORNO/LETTERA DALLA SVIZZERA
 
# Etichetta: RIFI # Catalogo: RFN 16098 # Data pubblicazione: Aprile 1965 # Matrici: RR 821-89/RR 821-90 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Pubblicato in due edizioni / La seconda come omaggio - Inserto N°22 nel settimanale "BELLA" / Distribuito da RIFI Record Company - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
IL NOSTRO GIORNO (1° Maggio)

 
      Lato B:
LETTERA DALLA SVIZZERA

 
     

Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio.

Un garofano è spuntato d’un sol colpo fra le dita
ma sicuro che sbadato oggi è maggio che ci invita
ad unirci fino a sera per la nostra primavera
forza amici in allegria questa nostra festa sia.

Un giorno per chi vive nel lavoro
un giorno per chi spera nel futuro
un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio.

Un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio.

Via di corsa tutti in piazza tutti fuori ad applaudire
c’è persin la mia ragazza sotto il sol dell’avvenire
Le officine oggi son vuote dorme il tram nel capannone
rosso maggio le tue note della strada son padrone.

Un giorno per chi vive nel lavoro
un giorno per chi spera nel futuro
un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio

Un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio.

Questo giorno è tutti i giorni tutto l’anno vi è racchiuso
primo maggio tu ritorni a dar forza a chi è deluso.
Questa festa è una gran festa non ce l’hanno regalata
su leviamo alta la testa noi l’abbiamo conquistata.

Un giorno per chi vive nel lavoro
un giorno per chi spera nel futuro
un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio

Un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio.

Un giorno per chi lotta con coraggio
è il nostro giorno è il primo maggio.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Ti amo tanto mio dolce cuore
più son lontano e più ti sogno
penso ai tuoi occhi al nostro amore
se un poco piango mi passerà.

Di lavoro ce n’è molto
e si può ben guadagnare
ma il permesso ci hanno tolto
di restare a lavorare.

Cara moglie io sto bene
ma è una vita dura assai
certo a casa non conviene
che io ritorni tu lo sai.

Ecco tutto staro via
Dio mi aiuti e così sia.

Ti amo tanto mio dolce cuore
più son lontano e più ti sogno
penso ai tuoi occhi al nostro amore
se un poco piango mi passerà.

Riprendo il mio cammino
me ne vado sacco in spalle
forse questo è il mio destino
lascio il monte scendo a valle.

Vado sempre più lontano
con la morte dentro il cuore
sono un povero italiano
e nessuno mi da un fiore.

Non mi resta altro da fare
solo questo lavorare.

Ti amo tanto mio dolce cuore
più son lontano e più ti sogno
penso ai tuoi occhi al nostro amore
se un poco piango mi passerà.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 


Ultima modifica di mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 3:24 pm, modificato 1 volta
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1965 - PIENI DI SONNO/GLI ANNI CHE VERRANNO (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 10:19 am

1. TITOLO:
 
1965 - PIENI DI SONNO/GLI ANNI CHE VERRANNO
 
# Etichetta: RIFI # Catalogo: RFN 16102 # Data pubblicazione: Maggio 1965 # Matrici: RR 822-12/RR 822-13 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da RIFI Record Company - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A: con MINA
PIENI DI SONNO

 
      Lato B:
GLI ANNI CHE VERRANNO

 
     

Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Come ti amavo ieri
oggi non va più bene
sei diventata un’ altra
che non conosco più.

E chi lo sa fra un’ora
come sarai cambiata
non ho capito ancora
come sei fatta tu.

Tu sei come un giorno di marzo
tu sei come nube leggera
nel ciel di primavera inquieta come il mare
sei un’ alito di vento che non si può fermare

Come ti amavo ieri
oggi non va più bene
sei diventata un’ altra
che non conosco più

E chi lo sa fra un’ora
come sarai cambiata
non ho capito ancora
come sei fatta tu.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
In questa dolce sera
amore amore amore
si apre primavera
per te si apre il mio cuore.

Gli anni che verranno
non fanno più paura
l’amor scaccia l’affanno
la vita è più sicura.

In due si vive meglio
in due amore mio
la vita è più leggera
in te ci sono io.

Gli anni che verranno
tutto il nostro domani
noi già lo conosciamo
l’abbiamo fra le mani.

Gli anni che verranno
tutto il nostro domani
noi già lo conosciamo
l’abbiamo fra le mani.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 


Ultima modifica di mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 3:23 pm, modificato 1 volta
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1965 - TU NO/AMORE DIFFICILE AMORE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 3:18 pm

1. TITOLO:
 
1965 - TU NO/AMORE DIFFICILE AMORE
 
# Etichetta: RIFI # Catalogo: RFN 16111 # Data pubblicazione: Settembre 1965 # Matrici: RR 823-1/RR 823-2 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da RIFI Record Company - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 

 
 
Edizione speciale, vietata la vendita al pubblico
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
TU NO (Dream on little dreamer)

 
      Lato B:
AMORE DIFFICILE AMORE

 
     

Autori: Fred Burch, Giorgio Calabrese, Jan Crutchfield
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Tu no
certamente tu no

coro: tu no
certamente tu no

E’ vero che se m’ innamorai
prima o poi mi dimenticai
ma tu no
coro: tu no

Certamente tu no
tu no
ti assicuro di no

coro: tu no
ti assicuro che no

c’ è già stato questo si
qualcheduno un po’ così
ma tu no
coro: tu no

Ti assicuro di no

coro: volerti bene
è troppo importante per me

coro:a mano a mano
mi sto condizionando a te

Tu no
puoi giurarci che no

coro: tu no
puoi giurarci che no

Se qualcuno qui o laggiù
poi non mi ha rivisto più
tu no

coro: tu no
sta sicura che no

Tu no
sta sicura che no
tu no
sta sicura che no
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Amore difficile amore
a fatica conquistato
con quanto dolore
mi hai già abbandonato.

Eran giorni quei giorni
io vivevo d’amore
e pensavo a una vita
fatta apposta per me.

Non sapevo i rimpianti
non sapevo le attese
come un cielo disteso
era il tempo per me

Amore difficile amore
a fatica conquistato
con quanto dolore
mi hai già abbandonato.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1965 - COME TI AMAVO IERI/UN AMORE VUOL DIRE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 4:21 pm

1. TITOLO:
 
1965 - COME TI AMAVO IERI/UN AMORE VUOL DIRE
 
# Etichetta: RIFI # Catalogo: RFN 16114 # Data pubblicazione: Settembre 1965 # Matrici: RR 823-23/RR 823-26 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Lato A: Sigla di coda della trasmissione televisiva "Le nostre serate" (Carla Ragionieri, 1965) / Grafica di G. A. Pinaglia / Distribuito da RIFI Record Company - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
COME TI AMAVO IERI

 
      Lato B:
UN AMORE VUOL DIRE

 
     

Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Come ti amavo ieri
oggi non va più bene
sei diventata un’ altra
che non conosco più.

E chi lo sa fra un’ora
come sarai cambiata
non ho capito ancora
come sei fatta tu.

Tu sei come un giorno di marzo
tu sei come nube leggera
nel ciel di primavera inquieta come il mare
sei un’ alito di vento che non si può fermare

Come ti amavo ieri
oggi non va più bene
sei diventata un’ altra
che non conosco più

E chi lo sa fra un’ora
come sarai cambiata
non ho capito ancora
come sei fatta tu.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Un amore vuol dire
saper voler bene
un amore vuol dire
capirsi di più

E se un giorno i tuoi occhi
mi diranno
che tu mi ami un po' meno

Mi farà molto male
ma sarà colpa mia
non ho saputo amarti
come dovevo amarti

Un amore vuol dire
saper voler bene
un amore vuol dire
capirsi di più

E se un giorno io saprò
dai tuoi occhi
che devo lasciarti per sempre

Lo farò con dolore
ma sarà colpa mia
mi hai dato tanto amore
io l’ho gettato via

Un amore vuol dire
saper voler bene
se qualcuno ti ama
tu ama di più
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER & MINA: 1965 - UN'ORA CON LORO (L.P. 33½ giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 4:30 pm

1. TITOLO
 
1965 - GABER & MINA UN'ORA CON LORO
 
# Etichetta: RIFI # Catalogo: RFL 14012 # Data pubblicazione: Ottobre 1965 # Matrici: RR 823-35 bis/RR 823-36 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio:  Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Per entrambi gli artisti si tratta di un'antologia del periodo RIFI, con l'eccezione di "Dopo la prima sera" di Giorgio Gaber pubblicata per la prima volta su questo album / Sul retro di copertina presentazione del disco di Enrico La Stella e Giuseppe Tarozzi - Grafica: Studio Moletti / Realizzazione a cura di Wladimiro Albera
 
 
2. RECENSIONE:
 
Mina & Gaber: un'ora con loro è una raccolta su LP che contiene canzoni interpretate da Mina (lato A) e Giorgio Gaber (lato B), pubblicata dall'etichetta discografica Ri-Fi a ottobre del 1965.

Il disco:
Il 33 giri contiene i brani dei due artisti, entrambi sotto contratto con la casa discografica Ri-Fi; 6 canzoni interpretate da Mina sul lato A, 6 pezzi di Gaber sul lato B.

Ha un discreto successo di vendite nel 1965, è il 32º disco più venduto in quell'anno.

Pubblicato su Compact Disc nel 2001 da MBO music (02455501032) e rimasterizzato dalla Halidon nel 2009 su LP in vinile da 180 grammi (SRLP 10) e Picture disc (SRLPD 10), entrambi a tiratura limitata. Nel 2011 è stato rimasterizzato con tecniche digitali dalla Halidon su CD (SRCD 6297).

I brani:
Di Gaber è l'unico inedito del disco: Dopo la prima sera; gli altri brani provengono dai singoli del 1965: Come ti amavo ieri/Un amore vuol dire, Pieni di sonno/Gli anni che verranno e Tu no (Dream on little dreamer)/Amore difficile amore.

Tu no è la cover di Dream on Little Dreamer cantata da Perry Como con l'Anita Kerr quartet, pubblicata su singolo e sull'album The Scene Changes nel 1965.

Per Mina invece due brani inediti su album, ma già pubblicati su singolo, Ora o mai più e Brava. Oltre a 4 tracce provenienti dall'album Studio Uno dello stesso anno.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: MINA & GABER UN'ORA CON LORO
 
   
 
   
 
4. TRACK LIST di: MINA & GABER UN'ORA CON LORO
 
Lato A Lato B

  • A1 ORA O MAI PIU'
  • A2 L'ULTIMA OCCASIONE (Uno come te)
  • A3 ERA VIVERE
  • A4 E...(e adesso sono tua)
  • A5 BRAVA
  • A6 PIÙ DI TE (I won't tell)


  • B1 COME TI AMAVO IERI
  • B2 PIENI DI SONNO
  • B3 AMORE DIFFICILE AMORE
  • B4 TU NO (Dream on little dreamer)
  • B5 DOPO LA PRIMA SERA
  • B6 UN AMORE VUOL DIRE
 
 
Lato A: 1 Canta MINA
ORA O MAI PIU'

 
      Lato B: 1 Canta GIORGIO GABER
COME TI AMAVO IERI

 
     

Autori: Antonio Amurri, Gianni Ferrio
Orchestra: in studio
 
Testo:
Ora
o mai più
ora che fra le tue braccia
mi stringi tu.
La musica


sta
per finire
e ancora non sai cosa dire.
Ti guardo
non mi guardi
perché
perché
ora
o mai più
sono sicura che
m'ami
anche tu.
La notte
è arrivata alla fine
ma tu
non m'hai detto
"ti voglio bene".
Quando
lo farai
quando
morirai.
Adesso, ti prego
o mai.
Ora
o mai più
sono sicura che m'ami
anche
tu.
La notte
è arrivata alla fine
ma tu
non m'hai detto
"ti voglio bene".
Quando
lo farai
quando
morirai.
Adesso, ti prego
o mai
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: in studio
 
Testo:
Come ti amavo ieri
oggi non va più bene
sei diventata un' altra
che non conosco più.

E chi lo sa fra un'ora
come sarai cambiata
non ho capito ancora
come sei fatta tu.

Tu sei come un giorno di marzo
tu sei come nube leggera
nel ciel di primavera inquieta come il mare
sei un' alito di vento che non si può fermare

Come ti amavo ieri
oggi non va più bene
sei diventata un' altra
che non conosco più

E chi lo sa fra un'ora
come sarai cambiata
non ho capito ancora
come sei fatta tu.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 2 Canta MINA
L'ULTIMA OCCASIONE (Uno come te)

 
      Lato B: 2 Canta GIORGIO GABER
PIENI DI SONNO

 
     

Autori: Climax, Tony Del Monaco
Orchestra: in studio
 
Testo:
Uno come te
io non lo troverò mai più
uno come te

No, non posso più
chiederti tempo per cambiar
perché
sarebbe inutile
sarebbe solo per pietà
ed io non voglio più pretendere le cose che non merito
da te

E perderò così
anche quest'ultima occasione che mi dai
e sarà tardi quando
cercherò di te

Ma non posso più
chiederti tempo per cambiar
perché
sarebbe inutile
sarebbe solo per pietà
ed io non voglio più pretendere le cose che non merito
da te

E perderò così
anche quest'ultima occasione che mi dai
e sarà tardi quando
cercherò di te
di te
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: in studio
 
Testo:
Pieni si sonno,
già mezzi addormentati
ma troppo innamorati
per dirci buona notte
-e andare via-
si è fatto tardi
ma finchè tu mi guardi con occhi così dolci
non riesco a salutarti
-e andare via-

Che silenzio tutto intorno
resta qui guardiamo il giorno
strano,
dici,
è già domani,
è già domani,
devo andare,
ma rimani.

Pieni di sonno e siamo ancora insieme,
ti voglio troppo bene per dirti buona notte
-e andare via-

Nel silenzio del mattino
io ti sento più vicino,
pieni di sonno
già mezzi addormentati
ma troppo innamorati
per dirci buona notte
-e andare via-
-e andare via-
pieni di sonno

buona notte
notte


Lyrics powered by LyricFind


Altri testi di Giorgio Gaber
La Libertà
Io Non Mi Sento Italiano
Quando Sarò Capace D'Amare
Non Insegnate Ai Bambini
Canzone Dell'appartenenza
La Famiglia
La Ballata Del Cerutti
Il Desiderio
Torpedo Blu
C'è Un'Aria
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 3 Canta MINA
ERA VIVERE

 
      Lato B: 3 Canta GIORGIO GABER
AMORE DIFFICILE AMORE

 
     

Autori: Augusto Martelli, Bruno Martelli, Alberto
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Quando c'eri tu era vivere
allora allora sì
non adesso che ho per me quel che voglio
e che mi basta chiedere

lui mi fa sembrare tutto facile
sta vicino a me
e mi vuole bene ma
non mi sento come quando c'eri tu

quendo era possibile
che baciando te
non vedessi più
il mondo intorno a me

Quando c'eri tu era vivere
allora allora sì

l'ho capito solo adesso son tornata in me
ma è già tardi ormai
e non troverò mai più
quelle cose che mi davi solo tu

e ora non rimane che
piangere e vivere senza più vivere
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: in studio
 
Testo:
Amore difficile amore
a fatica conquistato
con quanto dolore
mi hai già abbandonato.

Eran giorni quei giorni
io vivevo d’amore
e pensavo a una vita
fatta apposta per me.

Non sapevo i rimpianti
non sapevo le attese
come un cielo disteso
era il tempo per me

Amore difficile amore
a fatica conquistato
con quanto dolore
mi hai già abbandonato.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 4 Canta MINA
E...(e adesso sono tua)

      Lato B: 4 Canta GIORGIO GABER
TU NO (Dream on little dreamer)

 
 
     

Autori: Hammers, Alberto Testa
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
E adesso sono tua
E nessun altro al mondo
Ti giuro, mi avrà

E t'amerò per sempre
E ti sarò vicino
Se tu mi vorrai

Se non avessi amato te
Io non avrei amato forse mai
Ti ho guardato ed ho capito
che nella mia vita
ci mancavi solo tu

E adesso sono tua
E nessun altro al mondo
Dopo di te mi avrà

Se non avessi amato te
Io non avrei amato forse mai
Ti ho guardato ed ho capito
che nella mia vita
ci mancavi solo tu

E adesso sono tua
E nessun altro al mondo
Dopo di te mi avrà
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: in studio
 
Testo:
Tu no
Certamente tu no
Tu no
Certamente tu no

E' vero che se m' innamorai
Prima o poi mi dimenticai
Ma tu no tu no

Certamente tu no
Tu no
Ti assicuro di no
Tu no
Ti assicuro che no

C' è già stato questo si
Qualcheduno un po' così
Ma tu no (tu no)
Ti assicuro di no

Volerti bene
È troppo importante per me
A mano a mano
Mi sto condizionando a te

Tu no
Puoi giurarci che no
Tu no
Puoi giurarci che no

Se qualcuno qui o laggiù
Poi non mi ha rivisto più
Tu no ( tu no)
Sta sicura che no
Tu no
Sta sicura che no
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5 Canta MINA
BRAVA

 
      Lato B: 5 Canta GIORGIO GABER
DOPO LA PRIMA SERA

 
     

Autori: Bruno Canfora
Orchestra: Bruno Canfora
 
Testo:
Brava! Brava! Sono tanto brava! Brava!
Sono tanto brava, sono brava
sono tanto brava
faccio quasi tutto con la voce, sembro un usignolo sì
forse... forse qualche nota non è proprio giusta... giusta
però io sono certa che così nessuno sa cantar
sono come un uccellin
senti il trillo... senti il trillo.
State un po' a sentir queste note così basse che so fare
poi vado su, vado su, vado su.
Brava! Brava! Come sono brava! Brava!
Certo se qualcuno vuole proprio... proprio pignolare
forse qualcosa non so fare ma sicuramente sì
non può essere che una cosa
che non ha nessun valore se vogliamo ricordare
che come me nessuno sa cantare
sono come un uccellin
senti il trillo... senti il trillo
e vi ricordate quelle note così basse che so fare.
Poi vado su... vado su... vado su
su... su... come due note
che volano nel cielo
E tutti sanno
che ho tanto di quel fiato
che neppure una balena può resistere sott'acqua
stando senza respirare tutto il tempo che io tengo questo "mi".
Brava! Brava! Come sono brava! Brava!
Sono tanto brava, sono brava
sono tanto brava
faccio quasi tutto con la voce, sembro un usignolo sì
però mi sentirei un poco... poco più tranquilla
se potessi questa sera farmi dire che son brava sì
ma che a dirlo siate voi
voi voi voi voi voi voi voi voi
voi che lo sentite questo povero mio cuore che fa bum
bum bum bum bum bum bum bum bum bum bum bum!
Brava! Brava!
Brava! Brava!
Brava!
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: in studio
 
Testo:
Dopo la prima sera
Non ti avrei lasciata più
I nostri occhi l'avevano capito
E si davano già del tu

I nostri occhi l'avevano capito
E si davano già del tu

Non ci credevo
All'amore all'improvviso
Ma un tuo sorriso
Ha cambiato qualcosa in me

Dopo la prima sera
Non ti avrei lasciata più
I nostri occhi l'avevano capito
E si davano già del tu

I nostri occhi l'avevano capito
E si davano già del tu

Non ci credevo
Non credevo ai miei occhi
Spesso han mentito
Ma con te non è stato così

Dopo la prima sera
Non ci siam lasciati più
I nostri occhi avevano ragione
Se si davan già del tu

I nostri occhi avevano ragione
Se si davan già del tu
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 6 Canta MINA
PIÙ DI TE (I won't tell)

 
      Lato B: 6 Canta GIORGIO GABER
UN AMORE VUOL DIRE

 
     

Autori: Bob Crewe, Antonietta De Simone, Bob Gaudio
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Vattene, se vuoi
tanto non ti cercherò
esci con chi vuoi
tanto io non morirò
questa volta no
non ti voglio più con me
l'uomo che mi va
vale molto più di te.
Più di te
più di te
più di te
che ormai non sei più niente per me.
Vattene, se vuoi
io non ti trattengo più
oggi par così
fra noi due piangi tu
ieri, sì lo so,
ti ho creduto chissà chi
l'uomo che mi va
vale molto più di te.
Più di te
più di te
più di te
che ormai non sei più niente per me.

Vattene, se vuoi
tanto non ti cercherò
l'uomo che mi va
vale molto più di te.
Più di te
più di te
più di te
che ormai non sei più niente per me.
Più di te
più di te
più di te
che ormai non sei più niente per me.
Più di te
più di te
più di te
che ormai non sei più niente per me
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: in studio
 
Testo:
Un amore vuol dire
Saper voler bene
Un amore vuol dire
Capirsi di piu'

E se un giorno I tuoi occhi mi diranno
Che tu mi ami un po' meno
Mi fara' molto male
Ma sara' colpa mia
Non ho saputo amarti
Come dovevo amarti

Un amore vuol dire
Saper voler bene
Un amore vuol dire
Capirsi di piu'

E se un giorno io sapro' dai tuoi occhi
Che devo lasciarti per sempre
Lo faro' con dolore
Ma sara' colpa mia
Mi hai dato tanto amore
Io l'ho gettato via

Un amore vuol dire
Saper voler bene
Se qualcuno ti ama
Tu ama di piu'
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1965 - TE LO LEGGO NEGLI OCCHI/LA NOTTE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 4:53 pm

1. TITOLO:
 
1965 - TE LO LEGGO NEGLI OCCHI/LA NOTTE
 
# Etichetta: POP # Catalogo: NP 200004 # Data pubblicazione: Dicembre 1965 # Matrici: NP 200004-A/NP 200004-B # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 45 RPM (12,00 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato B: Interprete IVA ZANICCHI / Copertina formato cm.15,5 x cm.15,5 contenente nella tasca di alloggio del disco una rivista a foglio unico ripiegato in quattro parti che una volta aperto misura cm.59 x 29,4 / Grafica Studio Moletti
 
 
2. RECENSIONE:
 
Te lo leggo negli occhi/La notte è un singolo dei cantanti italiani Giorgio Gaber e Iva Zanicchi pubblicato su 45 giri tascabile nel 1965.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
Canta GIORGIO GABER
TE LO LEGGO NEGLI OCCHI

 
      Lato B:
Canta IVA ZANICCHI
LA NOTTE (La nuit)

 
     

Autori: Sergio Bardotti, Sergio Endrigo
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Finira’
me l’hai detto tu
ma non sei sincera
te lo leggo negli occhi
hai bisogno di me
forse vuoi
dirmi ancora no
ma tu hai paura
te lo leggo negli occhi
stai soffrendo per me
e nei tuoi occhi
che piangono
mille ricordi
non muoiono
perdonami se vuoi
e resta insieme a me
tra di noi
forse nascera’
un amore vero
te lo leggo negli occhi
tu lo leggi nei miei
e nei tuoi occhi
che piangono
mille ricordi
non muoiono
perdonami se vuoi
e resta insieme a me
tra di noi
forse nascera’
un amore vero
te lo leggo negli occhi
tu lo leggi nei miei
te lo leggo negli occhi
tu lo leggi nei miei
 
Fonte: QUI
     
Autori: Salvatore Adamo
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:

Se il giorno posso non pensarti
la notte maledico te
e quando infine spunta l'alba
c'e solo vuoto intorno a me

La notte
tu mi appari immensa
invano tento di afferrarti
ma ti diverti a tormentarmi
la notte tu mi fai impazzire

La notte
Mi fa impazzir mi fa impazzir

E la tua voce fende il buio
dove cercarti non lo so
ti vedo e torna la speranza
ti voglio tanto bene ancora

Per un istante riappari
mi chiami e mi tendi le mani
ma il mio sangue si fa ghiaccio
quando ridendo ti allontani

La notte
Mi fa impazzir mi fa impazzir

Il giorno splende in piena pace
e la tua immagine scompare
felice tu ritrovi l'altro
quell'altro che mi fa impazzire

La notte
Mi fa impazzir
mi fa impazzir
mi fa impazzir
 
Fonte: QUI
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty GIORGIO GABER: 1966 - MAI MAI MAI, VALENTINA/LE ORE E LE STELLE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Dic 31, 2018 6:04 pm

1. TITOLO:
 
1966 - MAI MAI MAI, VALENTINA/LE ORE E LE STELLE
 
# Etichetta: RIFI # Catalogo: RFN 16124 # Data pubblicazione: Gennaio 1966 # Matrici: RR 823-83/ RR 823-84 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Lato A: "Festival di Sanremo 1966" / Sulla copertina il titolo del lato A è indicato come "Mai, mai, mai (Valentina)" / Grafica di Mario Moletti / Distribuito da RIFI Record Company - Milano
 
 
 
 
2. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
MAI MAI MAI, VALENTINA

 
      Lato B:
LE ORE E LE STELLE

 
     

Autori: Gene Colonnello, Alberto Testa
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Mai, mai, mai, amerò
Qualcun'altra dopo te
Valentina,
Valentina.

Mai, mai, mai, troverò
Occhi belli come i tuoi,
Come gli occhi
Di Valentina.

E se vorrai (vorrai, vorrai)
Felice sarai (sarai, sarai)
Solo se saprai
Volermi bene.

E così (così, così)
Se tu lo vorrai (vorrai, vorrai)
Io sarò sempre
Con Valentina.

Mai, mai, mai, amerò
Qualcun'altra dopo te,
Valentina,
Lo sai.

Valentina,
Valentina.

Mai, mai, mai, troverò
Qualcun'altra dopo te,
Valentina,
Lo sai.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Giorgio Gaber
Orchestra: Augusto Martelli
 
Testo:
Tutta notte ti ho vista dormire
la tua testa sul bianco cuscino
ti guardavo ma non so ridire
la dolcezza di starti vicino.

Una notte è lunga a passare
una notte di ore e di stelle
ma per me era come sognare
era avere le cose più belle.

E così son trascorse le ore
ti ha destato il bacio del sole
mi hai sorriso mio tenero amore
e i tuoi occhi sembravano viole.

Una notte fa presto a passare
se ti guardo il tempo mi vola
il tuo sonno ho imparato a rubare
dormi cara non sei più sola.

Ad una ad una ho contato le stelle
ad una una sono passate le ore
e non c’eri che tu
nel silenzio di questa lunga notte
di ore e di stelle.

Il tuo sonno ho imparato a rubare
dormi cara tu non sei più sola.
 
Fonte: QUI
 
 
GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Videos10
 
mauro piffero
mauro piffero

Messaggi : 4394
Punti : 4394
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 76
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi) - Pagina 2 Empty Re: GIORGIO GABER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
LE CANZONI DELLE NOSTRE BELLE CITTA'
 :: I CANTANTI E LE CANZONI MILANESI

 :: GIORGIO GABER

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum