Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo








AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 15 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 63 il Mar Feb 02, 2016 6:12 am





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr



I CORVI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I CORVI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi

Messaggio  VIOLONE 1950 il Gio Dic 27, 2012 11:07 am



I Corvi sono un gruppo beat storico italiano, particolarmente noto per la canzone Un ragazzo di strada.

Storia del gruppo
I Corvi si formano a Parma nel 1965, ed iniziano ad esibirsi in vari locali dell'Emilia proponendo cover di gruppi inglesi ed americani.
All'inizio del 1966 si iscrivono al 1° Torneo nazionale Rapallo Davoli, superano tutte le selezioni e, durante la finalissima, si classificano al secondo posto.
Oltre che per le sonorità elettriche, si distinguono anche per un look particolare: suonano infatti con delle mantelline nere, per richiamare l'immagine del corvo.
Vengono così notati dal direttore artistico dell'Ariston, Alfredo Rossi, che li mette sotto contratto, facendo loro incidere Un ragazzo di strada, cover di I Ain't No Miracle Worker dei Brogues (un complesso i cui membri parteciperanno poi alla fondazione dei Quicksilver Messenger Service) con un testo in italiano scritto da Nisa, storico collaboratore di Renato Carosone.
La canzone partecipa al Cantagiro dello stesso anno, riscuotendo un grande successo: il gruppo si esibisce con un corvo vero (chiamato Alfredo in onore del loro discografico) appollaiato sulla paletta del basso, ed alla fine della manifestazione, pur essendo un gruppo esordiente, si classificano all'ottavo posto.
Nello stesso anno viene pubblicato un altro 45 giri di successo, Bang bang, con sul retro Che notte ragazzi, inserita nella colonna sonora del film omonimo diretto da Giorgio Capitani (con Philippe Leroy, Marisa Mell ed Alberto Lionello).

Tutti questi brani sono inseriti nel primo album del gruppo, pubblicato nell'autunno del 1966 ed intitolato Un ragazzo di strada; da ricordare due cover di Donovan Leitch, I colori (Colours) e Volevo finirla (To Try For The Sun).
Dopo altri 45 giri pubblicati nei primi mesi del 1967, tra cui Sospesa ad un filo (quest'ultima cover di I had too much to dream last night degli Electric Prunes, che li avvicina alla psichedelia), rompono il contratto con la Ariston e passano alla Bluebell, per cui pubblicano altri 45 giri con scarso successo; particolarmente interessanti Bambolina, cover di Any day now di Burt Bacharach, Datemi un biglietto d'aereo (The letter dei Box Tops) e Questo è giusto (Morning dew degli Episode six).

Nel 1969 Levati abbandona il gruppo, ed è sostituito da Antonello Gabelli; pochi mesi dopo il gruppo decide di sciogliersi, e Gabelli entra nei Nuova Idea mentre Ravasini forma il gruppo Angelo e i Corvissimi e Claudio Benassi dà vita a I Nuovi Corvi, che incidono un 45 giri nel 1971 per la CAR Juke Box ed in seguito diventano il complesso che accompagna Marcella Bella (formati, oltre che da Benassi, da Pino Corvino, Giancarlo Lazzini, Ennio Tricomi e Franco Pulvirenti).
Nel 1982 Ravasini e Levati si ritrovano e pubblicano, a nome del gruppo, una versione di Un ragazzo di strada con sonorità più moderne.
Nel 1988 tornano in sala d'incisione per l'album Hanno preso la Bastiglia! (che, oltre a qualche vecchio successo, racchiude canzoni nuove come Picasso o Segni sulla pelle, con sonorità a volte vicine all'hard rock), pubblicato l'anno successivo, e riprendono l'attività dal vivo; Gianluca Antolini sostituisce al basso Ferrari (che si dedica all'attività di burattinaio, che la sua famiglia porta avanti da tre generazioni), mentre alle chitarre è presente Gabelli, in quanto Levati decide di ritirarsi.

Partecipano anche alla trasmissione Vent'anni dopo, curata e presentata da Red Ronnie e trasmessa da Italia Uno, dove cantano Un ragazzo di strada.
Dopo alcuni anni anche questa formazione cessa le attività; intorno al 2000 Ravasini ricostituisce un gruppo, con la stessa denominazione, ma con altri musicisti, tra cui i suoi due figli Stefano e Luigi; questa formazione è tuttora in attività.
Il 18 aprile 2000 muore a 53 anni Fabrizio "Billo" Levati e domenica 31 dicembre 2006 muore a 66 anni Gimmi Ferrari.

Omaggi
La loro canzone più nota, Un ragazzo di strada, è stata reincisa molte volte da vari artisti: ricordiamo, tra gli altri, Ivan Cattaneo e i Rats e nel corso del 2008 i Pooh, nell'album Beat ReGeneration. Nel 2009 è stata cantata al concerto del Primo Maggio da Vasco Rossi. I The Bastard Sons Of Dioniso ne hanno inoltre proposto una versione nel loro terzo album. I Los Gatos Negros hanno invece inciso Che strano effetto in spagnolo.

Formazione
  • Angelo Ravasini: voce, chitarra
  • Fabrizio Levati: chitarra (dal 1966 al 1969)
  • Antonello Gabelli: chitarra (dal 1969 al 1970, poi nel 1989/90)
  • Italo Gimmi Ferrari: basso (dal 1966 al 1969)
  • Massimo Vessella: organo (dal 1969 al 1970)
  • Gianluca Antolini: basso (dal 1988 fino agli anni '90)
  • Claudio Benassi: batteria (dal 1966 fino agli anni '90)
  • Flavio Polverigiani: tastiera (anni'70)
  • Massimo Armani: chitarra solista e acustica ( dal 1990 al 2007)

Formazione attuale
  • Angelo Ravasini: voce, chitarra
  • Alessandro Secchi: chitarra solista
  • Stefano Ravasini: batteria
  • Luca Sardella: basso
  • Cristian Ferretti: tastiere

Fonte: QUI
avatar
VIOLONE 1950
Admin

Messaggi : 544
Punti : 1590
Data d'iscrizione : 29.11.12
Età : 67
Località : PISTOIA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I CORVI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  VIOLONE 1950 il Gio Dic 27, 2012 11:10 am



Di seguito viene riportata la discografia completa de I CORVI


45 Giri

1966 - Un ragazzo di strada/Datemi una lacrima per piangere
1966 - Bang bang/Che notte ragazzi
1967 - Sospesa a un filo/Luce
1967 - Quando quell'uomo ritornerà/Si prega sempre quando è tardi
1967 - Che strano effetto/C'è un uomo che piange
1967 - Bambolina/Nemmeno una lacrima
1968 - Datemi un biglietto d'aereo/Questo è giusto
1969 - Ama/No bugie no


33 Giri

1966 - Un ragazzo di strada (Ariston Ar 0152), (ristampato nel 1977 con la canzone Sospesa a un filo al posto di Resterai).
1989 - Hanno preso la Bastiglia!
1996 - I Corvi - Il meglio
2007 - Ricetta antirughe

Fonte: QUI
avatar
VIOLONE 1950
Admin

Messaggi : 544
Punti : 1590
Data d'iscrizione : 29.11.12
Età : 67
Località : PISTOIA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I CORVI: 1966 - UN RAGAZZO DI STRADA/DATEMI UNA LACRIMA PER PIANGERE (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Apr 27, 2013 7:40 pm

1. TITOLO:

1966 - UN RAGAZZO DI STRADA/DATEMI UNA LACRIMA PER PIANGERE

# Etichetta: ARISTON # Catalogo: AR 0136 # Matrici: AR 0136-A/AR 0136-B # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2

Note: Lato A: "Cantagiro 1966" / Nisa è lo pseudonimo di Nicola Salerno / Copertina di Bonazzi e Mario Convertino / Formazione: Claudio Benassi - batteria; Italo Ferrari - basso; Fabrizio Levati - chitarra; Angelo Ravasini - voce, chitarra


2. RECENSIONE:

Un ragazzo di strada/Datemi una lacrima per piangere è il primo 45 giri de I Corvi pubblicato nel 1966 per la Ariston Records.

Un ragazzo di strada
Un ragazzo di strada è la canzone più nota del gruppo beat I Corvi.
È una versione italiana di I ain't no miracle worker, di Nancie Mantz e Annette Tucker, interpretata dai Brogues, un complesso i cui membri poi confluiranno nei Quicksilver Messenger Service; il testo in italiano è scritto da Nisa, storico collaboratore di Renato Carosone.
La canzone partecipa al Cantagiro nel 1966 riscuotendo un grande successo.
La canzone è stata analizzata anche in saggi non esplicitamente dedicati alla musica, ad esempio, ne L'orda d'oro di Nanni Balestrini e Primo Moroni.

La versione italiana
La canzone parla di un ragazzo che si autodefinisce ragazzo di strada e che respinge una ragazza perché appartenente ad un'altra classe sociale.
Non sono precisati i sentimenti che il ragazzo prova nei confronti della ragazza; egli, comunque, pensa che lei si prenda gioco di lui, e le chiede di essere lasciato in pace.
Il testo italiano è decisamente originale per il periodo, innanzitutto perché capovolge lo stereotipo della ragazza corteggiata che respinge il corteggiatore: in questo caso è il ragazzo a respingere la ragazza. Inoltre, a quei tempi (precedenti il fiorire della cosiddetta canzone impegnata) era rarissimo che in una canzone si parlasse di differenze sociali..
Del resto, anche nelle successive canzoni impegnate, il tema di una relazione sentimentale fra appartenenti a diverse classi sociali è stato trattato molto raramente (una delle poche eccezioni è Le tue mani su di me di Venditti).
L'interpretazione dei Corvi fa risaltare ancor di più le differenze fra il ragazzo (che canta in prima persona) e la ragazza: quando ci si riferisce a lei, il tono della voce è cantilenante e leggermente strascicato, mentre il ragazzo, quando parla di se stesso, urla usando un tono talvolta al limite dell'isterico e amplificato da un effetto riverbero.

Nonostante l'originalità del tema trattato, il tema stesso non viene sviluppato significativamente né particolarmente approfondito; il ragazzo si limita a puntualizzare urlando il suo essere diverso (non vivo come te), senza analizzare in dettaglio questa diversità.
La versione originale

Il testo della versione originale (I ain't no miracle worker) non ha molto in comune con quello della versione italiana. Anche in questo caso il protagonista assume una posizione di distanza da una ragazza, ma per motivi abbastanza diversi. Dichiara di essere un uomo qualunque (ordinary guy), che non è in grado di smuovere montagne, che deve sudare per guadagnare ogni centesimo e che non riesce a compiere miracoli, pur facendo del suo meglio. La ragazza non si accontenta del suo amore, della sua sincerità e della sua tenerezza, ma vorrebbe un amore libresco e romantico che lui non le può dare. In questa situazione la loro storia d'amore non può continuare.

La versione italiana riprende comunque da quella in lingua inglese il tono di voce "grintoso", e l'effetto riverbero.
Fonte: QUI


3. COVER:

   

   


4. TRACK LIST

Lato A:
UN RAGAZZO DI STRADA
(I Ain't No Miracle Worker by The Brogues)

___Lato B:
DATEMI UNA LACRIMA PER PIANGERE


___

Autori: Nancie Mantz, Nisa, Annette Tucker

Spoiler:
Io sono quel che sono
Non faccio la vita che fai tu
Io vivo ai margini della città
Non vivo come te


Io sono un poco di buono
Lasciami in pace perché
Sono un ragazzo di strada
E tu ti prendi gioco di me

Tu sei di un altro mondo
Hai tutto quello che vuoi
Conosco quel che vale
Una ragazza come te

Io sono un poco di buono
Lasciami in pace perché
Sono un ragazzo di strada
E tu ti prendi gioco di me

Tu sei di un altro mondo
Hai tutto quello che vuoi
conosco quel che vale
una ragazza come te

Io sono un poco di buono
Lasciami in pace perché
Sono un ragazzo di strada
E tu ti prendi gioco di me

Sono un ragazzo di strada
Si si si
Ti prendi gioco di me

Fonte: QUI
___Autori: Massimo Salerno, Alberto Salerno

Spoiler:
Datemi una lacrima per piangere
le ho versate tutte
ora non ne ho piu'
datemi una voce per gridare ancor
che e' stata colpa mia
se lei e andata via
non ho piu' parole
non ho piu' pensieri
nessuno e' solo come me...
datemi un amico a cui credere
che mi sappia dire che ritornera'
datemi degli occhi per vederla ancor
per dar l'ultimo addio
a chi non so scordar
non ho piu' parole
non ho piu' pensieri
nessuno e' solo come me...
datemi una lacrima per piangere
datemi una lacrima per piangere...

Fonte: QUI

avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1800
Punti : 3906
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 65
Località : Toscana

Vedere il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum