Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo






Luglio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario



AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 18 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 16 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr



RIBELLE THE BRAVE (2012)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

RIBELLE THE BRAVE (2012)

Messaggio  Rebecca il Mer Dic 05, 2012 11:49 pm


1. TITOLO

RIBELLE - THE BRAVE (2012)

Titolo originale: Brave # Paese di produzione: Stati Uniti d'America # Anno: 2012 # Durata 100 min # Colore 3D # Genere: commedia, animazione, avventura, azione # Regia: Mark Andrews, Brenda Chapman, Steve Purcell (co-regista) # Soggetto: Brenda Chapman # Sceneggiatura: Brenda Chapman, Irene Mecchi # Produttore: Katherine Sarafian # Produttore esecutivo: John Lasseter # Casa di produzione Pixar Animation Studios # Distribuzione (Italia): The Walt Disney Company # Montaggio: Nicolas C. Smith # Musiche: Patrick Doyle

Doppiatori italiani : Rossa Caputo: Merida (voce) # Noemi: Merida (canto) # Arianna Vignoli: Merida da piccola # Anna Mazzamauro: Strega #
Ugo Maria Morosi: Re Fergus # Emanuela Rossi: Regina Elinor # Shel Shapiro: Lord MacGuffin # Enzo Iacchetti: Lord Macintosh # Giobbe Covatta: Lord Dingwall # Ivan Andreani: Giovane MacGuffin # Edoardo Stoppacciaro: Giovane Macintosh # Francesco Meoni: Giovane Dingwall
# Fabrizio Mazzotta: Corvo # Gaetano Lizzio: Martin # Gabriele Martini: Gordon # Lorenza Biella: Maudie


Ribelle - The Brave (Brave) è un film d'animazione americano del 2012 diretto da Mark Andrews e Brenda Chapman.
Inizialmente diretto dalla Chapman, che rimane comunque accreditata come regista, il film è poi passato nelle mani di Andrews, collaboratore di Brad Bird e già autore del corto One Man Band.
Dopo una prima data d'uscita fissata al 15 giugno, Brave ha debuttato nei cinema americani il 22 giugno 2012.


2. RECENSIONE

Capelli rossi, ricci, tantissimi e indomabili, come appare indomabile lei, Merida, principessa del regno di Fergus, nelle highlands di una Scozia splendidamente ricreata, sui cui prati fa lasciare veloci le impronte del suo destriero dal quale scocca frecce schivando alberi nei boschi pingui e bui della landa.
Per la prima volta la Disney Pixar ci propone un’eroina che non sogna di innamorarsi, se non della sua terra e della sua libertà, che indossa abiti ampi e spartani e non più organza e corpetti e che, inne, rifugge i lavori domestici e non dialoga con bizzarri elementi della fauna del luogo.
Mulan salva la cina è vero, ma si veste da uomo per farlo, lady Oscar è valorosa anche se ‘’suo padre voleva un maschietto‘’, per citare due protagoniste a caso, prese nel mazzo un po’ scarno a dire il vero; Merida no, è sempre uguale a se stessa, testarda, solare, irrefrenabile, insoerente: un maschiaccio probabilmente, ma di certo non un maschio fallace.
La sua identità non viene mai messa in discussione.
I suoi tratti, la lunga chioma fulva, le movenze, non fanno che sottolinearne la femminilità.

Con The Brave ci troviamo di fronte ad una vera e propria storia di formazione, dove la principessa non accetta il destino segnato da sacre e antichissime usanze impostole da sua madre, la amorevole ma irreprensibile regina Elinor, facendo ricorso ad un innato senso di libertà che le fa apparire il tutto come un’assurda insopportabile oppressione.
Con questa formula la Pixar smentisce chi temeva che ci potesse essere un appiattimento sulla Disney con le archetipate ‘’storie di principesse’’, mettendo al centro il rapporto di una ragazza con la tradizione, la famiglia con i suoi legami aettivi le sue regole, e con la volontà ardente di autodenirsi prescindendo da schemi e paradigmi. E’ proprio qui il quantum di originalità della narrazione, ovvero nell’accentramento dell’autodeterminazione di una ragazza, che, costretta a fare i conti con ordini per lei intollerabili, rischierà di compromettere la vita della sua stessa madre facendo precipitare tutto in tragedia.
I caratteri maschili entrano in gioco solo come divertenti svaghi comici, vedi i capiclan con i loro tre gli, i gemellini, lo stesso padre di Merida, il re Fergus, al quale però viene inizialmente concesso uno spessore emotivo rilevante all’interno degli equilibri del nucleo familiare che con il corso del tempo si affievolisce lasciando il posto all’aspetto caricaturale.

The Brave è quindi un film molto diverso dai dodici precedenti Pixar: ai mondi fantastici, al non umanoide, questa volta è stata preferita un’ambientazione che, per quanto splendida e meticolosamente arescata, non sposta nulla nel nostro immaginario. Il tutto è comunque sempre restituito con profondità in un procedere carico d’emozione propria dei lungometraggi precedenti, senza però rinunciare all’umorismo, alla caricatura e a momenti di pura ilarità
Come al solito, o forse più del solito, eccezionale, oltre al lavoro effettuato sui paesaggi resi con grande naturalezza, lo studio svolto sui colori e l’incredibile espressività dei volti dei personaggi tutti; delude in parte la sceneggiatura che si distingue per dei vuoti narrativi e per lo scarso respiro dato ad alcuni eventi, come nel caso dell’incantesimo, o nel caso del mancato approfondimento di un personaggio ricco di potenzialità come quello della strega (felicissima interpretazione al doppiaggio di Anna Mazzamauro) che resta purtroppo vago.
Dispiace poi che, non insistendo sul rapporto tra Merida e Elinor, reso originalissimo dall’evento della trasformazione di quest’ultima, si sia andata ad affievolire la spinta drammatica che questo dava al racconto, portando questo dove tutti ci si aspettava che andasse.

Nonostante la mancanza di un minimo di audacia in più da parte degli autori renda, nel finale soprattutto, la storia ai limiti del canonico, Ribelle-The brave rimane un prodotto di altissima qualità con il quale potersi divertire e a tratti riflettere, in perfetto stile Disney-Pixar.
Fonte: QUI


3. LA STORIA

Merida è una giovane principessa scozzese figlia di Re Fergus e della Regina Elinor.

Invece di partecipare ai riti e alle tradizioni del regno, care ai Signori del luogo (Lord MacGuffin, Lord MacIntosh e Lord Dingwall) con i loro giovani, e alla madre, preferisce dedicarsi alla sua abilità di infallibile arciera; quando la cerimonia per il suo fidanzamento sta per volgere al termine e la scelta del suo futuro marito è imminente si ribella, e dopo un litigio tra lei e sua madre, in cui taglia l'arazzo a cui Elinor ha dedicato anni fugge, rivolgendosi a un'eccentrica strega affinché esaudisca il desiderio di cambiare il suo destino, scatena una terribile maledizione con la quale sua madre, così attaccata alle usanze e ad una serie di comportamenti "degni di una regina", viene trasformata in un orso.

Merida, capendo che l'incantesimo non era quello desiderato, inizia la sua corsa contro il tempo (solo due giorni, prima che la magia diventi permanente) per salvare Elinor dalla furia vendicatrice del suo stesso marito, Fergus, che ritrovando le vesti della moglie nella propria stanza e l'enorme orso con sua figlia, immagina che quest'ultimo sia il terribile Mor'du, la bestia che era riuscita a strappargli una gamba quando Merida era ancora una bambina.

La giovane, grazie all'aiuto dei suoi tre fratellini riesce a trascinare la regina fuori dal palazzo, fino alle antiche rovine, dove ha luogo uno scontro tra lei e suo padre, deciso ad uccidere Elinor.

Nello stesso frangente compare il vero orso Mor'du, che cerca di uccidere la coraggiosa Merida. Elinor, ancora bloccata dalle corde dei cacciatori, riesce a liberarsi e si scontra con l'animale da pari a pari, avendo la meglio ma restando ferita.

Intanto, il sole sta per sorgere, e l'incantesimo rischia di non essere sciolto. Merida rivela in lacrime tutto l'amore che prova per sua madre, stringendosi all'enorme orso, e al sorgere del sole la regina torna umana, abbracciando la sua bambina.

In questo modo, madre e figlia imparano a rispettare ognuna le scelte dell'altra e le vecchie tradizioni vengono cambiate, rendendo nulla la pressante scelta di un marito da parte della ragazza, che può finalmente vivere libera la sua vita fino a che non sarà pronta per decidere assieme a chi governare il regno.
Fonte: QUI


4. LE INTERVISTE

Noemi ci parla delle canzoni di Ribelle - the Brave
La musica nei film Pixar è uno degli aspetti più importanti, e serve a valorizzare la storia, vero cardine delle pellicole dello studio di animazione. Nel caso di Ribelle - the Brave, non ci sarà soltanto la colonna sonora di Patrick Doyle, ma anche due canzoni, interpretate in italiano da Noemi.

Abbiamo incontrato la giovane cantante a Roma in una roundtable organizzata nell'ambito della presentazione del film alla stampa italiana.

Guardando il film non si può non notare una certa somiglianza tra te e la protagonista. Lo sei anche caratterialmente? Sei una ribelle, credi di aver preso in mano il tuo destino? Ti senti fatalista?
"Quando mia madre ha visto il trailer - e lei mi conosce bene - la prima cosa che ha detto è stata che oltre al colore dei capelli abbiamo lo stesso identico carattere. Ed è effettivamente così, siamo molto simili: io ho sempre lottato molto per affermare la mia personalità. C'è chi lotta 'fisicamente' e chi lotta a livello artistico, io sin dall'inizio ho sempre cercato di giocare le mie carte. Quando tutti mi dicevano che la mia voce era strana, che dovevo avere un sound italiano, ho sempre lottato per fare la musica che mi piaceva. Mi ritrovo in lei anche nei momenti quotidiani: mi piace stare da sola, trovare me stessa nella solitudine e nelle cose concrete."

Hai partecipato alla colonna sonora interpretando le due canzoni. Hai contribuito anche all'adattamento dei testi?
"E' stato molto bello lavorare a questo progetto, ma ho contribuito unicamente con la mia voce. Il testo mi piaceva e non ho voluto cambiare nulla, ho messo la mia voce al servizio del film. E' stata una esperienza nuova per me: quando incidi una canzone in un contesto celtico e scozzese sei costretta a calarti in un mood completamente nuovo, che ti fa scoprire nuove sonorità. Un aspetto complesso è stato adattare la mia voce alla tonalità originale, che non potevamo cambiare, ma la versione finale mi piace molto ed è piaciuta anche al regista e alla produttrice. Quando incidi un album hai solo la traccia che passa sotto; lavorando a queste canzoni invece sono stata molto aiutata dalle immagini che mi passavano davanti. E' stato come doppiare, davo un'anima a un personaggio animato, un mood e una atmosfera. Merida è una ragazza con le palle che non si fa dire niente da nessuno."

La musica del film è molto legata alle atmosfere. Come hai affrontato musiche così evocative ma estranee alla tua solita esperienza?
"Non ho mai ascoltato molto la musica celtica. Il bello dei film Disney • Pixar è che si compie moltissima ricerca per quanto riguarda le musiche e le sonorità. Devo dire che mi sono impegnata molto a rendere duttile la mia voce per utilizzare melodie nuove, ma quando lavoro a un progetto come questo preferisco sentirmi poco a mio agio, perchè mi permette di fare qualcosa di inedito e originale, piuttosto che sentirmi a mio agio e ripercorrere strade già battute. Da questa esperienza ho imparato davvero molto!"


Ribelle - The Brave: Noemi, interprete di due brani della colonna sonora racconta la sua esperienza
Diretto da Mark Andrews e Brenda Chapman, prodotto da Katherine Sarafian, Ribelle - The Brave è un’ avventura ricca di sentimenti e umorismo, classico dei prodotti della Pixar, grazie alla presenza di personaggi memorabili.
La colonna sonora è da sempre uno dei punti di forza delle produzioni Disney/Pixar ed anche questa volta le aspettative non vengono deluse…
Nella versione italiana troviamo tra le protagoniste della colonna sonora Noemi.

La grintosa cantante, reduce dal travolgente successo dell'ultimo album RossoNoemi, è l'interprete d'eccezione della versione italiana di due inedite ed emozionanti canzoni. La prima, Il cielo toccherò (musica di Alex Mandel di Pixar e testi del regista Mark Andrews e dello stesso Mandel), accompagna la corsa liberatoria ed esilarante di Merida attraverso la foresta, mentre Tra vento e aria (musica e testi di Mandel) è il più intimo fra i due brani, legato ad un particolare momento tra Merida e la madre.

Un un inedito dietro le quinte Noemi racconta la sua esperienza con Ribelle - The Brave in un'intervista realizzata durante la registrazione dei due brani:




Noemi, Anna Mazzamauro, Shel Shapiro ed il regista Mark Andrews ci parlano del nuovo film targato Disney-Pixar dal titolo RIBELLE - THE BRAVE dal 5 settembre 2012 nelle sale italiane.




5. I BRANI DEL FILM RIBELLE - THE BRAVE

- IL CIELO TOCCHERO'




- Testo: IL CIELO TOCCHERO'

Sento il vento che mi chiama
splende il sole su di me
odo un canto che mi attira
sempre più verso di sè
correrò, volerò ed il cielo toccherò
volerò ed il cielo toccherò

Sopra i picchi più alti
tra mille asperità
si specchia il riflesso di antiche civiltà
io mi toglierò il ricordo seguendo il sogno mio
forte come l'oceano e il vento
è questo che sono io

correrò, volerò ed il cielo toccherò
volerò ed il cielo toccherò

io volerò, volerò, volerò..

Fonte: QUI


- TRA VENTO E ARIA



- Testo: TRA VENTO E ARIA

L'amore è una stella
che trova la strada giusta per te
Risplende caldo su di noi,
per mostrarti le cose che vuoi
c'è tanto che ancora tu non sai,
ma io credo che
sia tardi, ormai.

Guardo i muri che crollano giù,
voglio volare ancora più su,
potrò trovare la mia libertà
tra il vento e l'aria.

Noi siamo giunti fino a qua
Quel che proviamo poi,
ci mancherà
Se finirà sono certa che
ne porterò il ricordo con me

Osservo i muri che crollano giù
mi sento libera ancora di più
Questo amore
si diffonderà
Tra vento ed aria
tra vento ed aria
tra vento ed aria
L'amore scalda l'anima

Fonte: QUI



Ribelle - The Brave: il trailer







da:
avatar
Rebecca

Messaggi : 47
Punti : 106
Data d'iscrizione : 02.06.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum