Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo






Luglio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario



AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 17 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr



I CAMALEONTI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: I CAMALEONTI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I CAMALEONTI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Ott 18, 2012 7:16 pm


Di seguito viene riportata la discografia completa de I CAMALEONTI


45 giri

* 1965 - Ti saluto/Ti dai troppe arie
* 1965 - Sha la la la la/Tu credi in me
* 1966 - I capelloni/Come mai/Io lavoro
* 1966 - Chiedi chiedi/I ragazzi del Grab/Dimmi ciao
* 1966 - Se ritornerai/Non so che dire
* 1966 - La libertà/Non c'è più nessuno
* 1967 - Portami tante rose/Una risposta
* 1967 - Il mare non racconta mai/Alla nostra età
* 1967 - Il mare non racconta mai/Lo stesso giorno, la stessa ora
* 1967 - Ora ho capito/Senza di te che farò
* 1967 - Ci vuole poco/Credo
* 1967 - Punto bianco/Non cade il mondo
* 1967 - Non c'è niente di nuovo/Vita facile
* 1967 - L'ora dell'amore/Noi e gli altri
* 1967 - Io per lei/Il diario di Anna Frank
* 1968 - Applausi/Torna Liebelei
* 1969 - Viso d'angelo/Lei aspetta te
* 1969 - Mamma mia/In poche parole ti amo
* 1970 - Eternità/Bella che balli
* 1970 - Ti amo da un'ora/Per carità
* 1970 - Lei mi darà un bambino/Poker
* 1971 - Un uomo qualunque/Il primo mese
* 1971 - Oggi il cielo è rosa/Vanessa
* 1972 - Tempo d'inverno / Grazie amore grazie di cuore
* 1973 - Come sei bella/Donna donna
* 1973 - Perché ti amo/Vado in bianco
* 1973 - Amicizia e amore/Pensao
* 1974 - Il campo delle fragole/Dove curva il fiume
* 1975 - Piccola Venere/Gimcana
* 1976 - Tra amici/Stella
* 1978 - Canto d'amore straniero/Successo
* 1979 - Quell'attimo in più/Marina
* 1979 - E camminiamo/Ho scelto lei
* 1980 - L'ora dell'amore/Io per lei
* 1981 - Tango della gelosia/Che storia è (con Monica Vitti)
* 1983 - Italian boys/Io ti amo
* 1984 - Cuore neroazzurro/Stella
* 1986 - Soli noi/Stella
* 1993 - Come passa il tempo/Come passa il tempo (strumentale) (con i Dik Dik e Maurizio Vandelli)


33 giri

* 1966 - The best records in the world
* 1967 - Portami tante rose
* 1968 - Io per lei
* 1969 - Vita d'uomo
* 1973 - I magnifici Camaleonti
* 1974 - Amicizia e amore
* 1975 - Piccola Venere ed altri successi
* 1976 - Che aereo stupendo...la speranza
* 1977 - In vendita
* 1979 - ...e camminiamo
* 1993 - Come passa il tempo e i più grandi successi


CD

* 1996 - Libero
* 1997 - Applausi ed altri successi (reincisione dei grandi successi+inediti)
* 2001 - 2001 ed oltre ([Nuovi brani+ cover di brani internazionali)
* 2004 - 40 anni di musica e applausi - Omaggio a Paolo DeCeglie storico batterista del gruppo+dvd live+3inediti
* 2006–2007 - Storia - rivisitazione dei loro più grandi successi
* 2010- Camaleonti Live - (CD live dei concerti in italia)


Antologie 33 giri

* 1986 - L'ora dell'amore
* 1986 - Perché ti amo

Fonte: QUI


Ultima modifica di admin_italiacanora il Sab Apr 27, 2013 7:03 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1965 - TI SALUTO/TI DAI TROPPE ARIE (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Lun Feb 04, 2013 4:08 pm

1. TITOLO:

1965 - TI SALUTO/TI DAI TROPPE ARIE

# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1002 # Matrici: 51 CT DM 1002 A/51 CT DM 1002 B # Supporto: vinile 45 giri * Tipo audio: Mono * Dimensioni: 17,5 cm. * Facciate: 2

Note: Formazione: Tonino Cripezzi: voce, tastiere; Paolo Di Ceglie: batteria; Livio Macchia - voce, chitarra; Ricky Maiocchi - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso
 
 
2. RECENSIONE:
 
Introvabile 45 giri del debutto per i Camaleonti che come tanti complessi di quel periodo storico, fanno del beat la loro produzione principe.
Non a caso il 45 giri d'esordio contiene l'originale Ti saluto e la cover di un brano dei Merseybeats (Really mystified).
In definitiva un ottimo biglietto da visita per uno dei gruppi destinati ad entrare nella storia della musica italiana.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
TI SALUTO
 
   Lato B:
TI DAI TROPPE ARIE (cover di: REALLY MISTIFIED - The Merseybeats)


   

Autori: Luigi Menegazzi, Domenico Serengay, Riccardo Zappa

TESTO:
Ciao io ti saluto, parto per il mare,
però al mio ritorno, non so, se ti potrò ancora amare
Sai sono contento, voglio dimenticare,
questa nostra storia, che da tempo mi fa stancare
Fra tutte le donne, che prendono il sole, starò,
e come un delfino, nell’acqua del mare,
mi tufferò, per far dispetto a te
Ciao io ti saluto, parto per il mare,
però al mio ritorno non so se ti potrò ancora amare
Fra tutte le donne che prendono il sole starò,
e in ogni balera, una donna per sera,
io cambierò, per far dispetto a te
Ciao io ti saluto, parto per il mare,
però al mio ritorno non so se ti potrò ancora amare, amare, amare.

Fonte: QUI
   
Autori: Jimmy Crane, Miki Del Prete, Gustafson, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay # Edizioni: Connelly

TESTO:
Ci fanno proprio ridere le arie che ti dai
Le cose che tu dici e quello che tu fai
Ma guardati un po’ bene e allora capirai

Ci fanno proprio ridere le arie che ti dai
Se passi insieme a lui non ci saluti mai
Ma ti troviamo sempre ovunque andiamo noi

Ma dove vai, ma con chi vai, tu senza noi non vivi più
Il meno che puoi far è quello di lasciar quel tipo e di tornare ancora insieme a noi

Ci fanno proprio ridere le arie che ti dai
Le cose che tu dici e quello che tu fai
Ma guardalo un po’ bene e allora capirai

Ma dove vai, ma con chi vai, tu senza noi non vivi più
Il meno che puoi far è quello di lasciar quel tipo e di tornare ancora insieme a noi

Ci fanno proprio ridere le arie che ti dai
Le cose che tu dici e quello che tu fai
Ma guardalo un po’ bene e allora capirai
Oh si capirai…
Capirai…
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 8:47 pm, modificato 6 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1965 - SHA... LA LA LA LA/TU CREDI IN ME (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Mer Ago 07, 2013 9:34 am

1. TITOLO:
 
1965 - SHA... LA LA LA LA/TU CREDI IN ME

# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1005 # Data pubblicazione: Febbraio 1965 # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Pubblicato con due copertine diverse ma con retro identici
Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Livio Macchia - voce, chitarra; Riki Maiocchi - voce; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. RECENSIONE:

Secondo 45 giri per i Camaleonti, dopo quello d'esordio  di qualche mese prima "Ti saluto" oggi praticamente introvabile.
Una cover di Paul Clarence (La la la la la) diventa il primo vero grande successo del gruppo che scriverà pagine importantissime nella storia della nostra musica. Anche il retro del 45 giri è occupato da una cover, questa volta estratta dal repertorio dei Moddy Blues "And my baby's gone".

SHA... LA LA LA LA
Anche in una canzone con una ventina di parole al massimo i parolieri italiani riuscivano a deviare dal testo originale.
Il brano portato al successo dai Blendells nel 1964 (dal titolo leggermente diverso: La La La La La), era un inno e un incitamento ad una serata di festa, mentre la versione italiana parla di un ragazzo che fa il superiore nei confronti della ragazza che lo ha piantato.
Ma il testo (due strofe appena) non sembrava l'elemento principale in questo brano, lato A del secondo singolo dei Camaleonti, anno 1965.
Da sottolineare che la copertina del singolo presentava anche un sottotitolo diretto ai potenziali acquirenti (Questo è lo shake ... originale) e che l'arrangiamento è ben diverso rispetto all'originale, tutto basato sui fiati.
L'originale era un brano di un gruppo di origine messicana di Los Angeles, grande successo USA nel 1964, che riprendeva un motivo musicale creato da Clarence Paul, il primo produttore di Stevie Wonder, per le prime esecuzioni virtuosistiche dell'allora giovanissimo genio del soul. Da non confondere con il brano dal titolo omonimo delle Shirelles, poi portato al successo da Manfred Mann in UK nello stesso anno 1964.

TU CREDI IN ME
Ancora un esempio di testo italiano che prescinde del tutto dall'originale, come era d'uso a metà degli anni '60 per le cover interpretata dai nuovi complessi beat.
Era più importante la metrica.
Questo era il lato B del secondo singolo dei Camaleonti, anno 1965. L'originale era uno dei primi brani del gruppo inglese che poi darà il via, assieme ai Procol Harum, al fenomeno del progressive rock, introducendo l’uso di nuovi strumenti (il mellotron per i Moody Blues, l’organo per i Procol Harum); qui era ancora tutto beat, con solo un breve muggito di organo.
 
Fonte: QUI, QUI e QUI
 
 
3. COVER:

   

   
 
 
4. TRACK LIST

Lato A:
SHA... LA LA LA LA (cover di: La La La La La - The Blendells)


   Lato B:
TU CREDI IN ME (cover di: AND MY BABY'S GONE - Moody Blues)


   

Autori: Testo italiano di V. Pallavicini, musica di Clarence Paul

Testo:
Aha aha aha

Sha-la-la-lal-la
Sha-la-la-lal-la
Sha-la-la-lal-la
Sha-la-la-lal-la
ci perdi tu
se non m'ami più

Non m'importa se
vivo senza te
non finisce il mondo
se non sei con me
e se l'amore va
quando arriverà

Aha aha aha

(assolo di organo Hammond)

Sha-la-la-lal-la
Sha-la-la-lal-la
Sha-la-la-lal-la
Sha-la-la-lal-la
ci perdi tu
se non m'ami più
se non m'ami più
se non m'ami più
se non m'ami più
 
Fonte: QUI
   Autori: Testo italiano di V. Pallavicini  
 
Testo:
Tu credi in me
gli altri no
tu sei la sola
io lo so

Ma non vedi
che sbagli
ad avere fiducia in me?
Tu credi
tu credi
tu credi
perché?

Non vedi che
io non ho
niente più
da sperar?

Ti sarebbe più facile
non pensare più
a me
tu credi
tu credi
tu credi
in me.

(assolo di organo Hammond)

Tu credi in me
gli altri no
perché non sono
come te
e non credono a niente
e non credono in niente
tu credi
sì, tu credi
tu credi

tu credi
sì, tu credi
tu credi
in me.

Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 6:20 pm, modificato 4 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1966 - I CAPELLONI/IO LAVORO/COME MAI (45 giri - EP)

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Feb 28, 2016 3:27 pm

1. TITOLO:

1966 - I CAPELLONI/IO LAVORO/COME MAI

# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1009 # Data pubblicazione: Febbraio 1966 # Matrici: 42T2 25-7/42T1 279 # Supporto: vinile 7", 45 giri # Tipo audio: Mono # Genere: Rock, Pop # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2 # Tracce: 3 (2+1)
 
Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Livio Macchia - voce, chitarra; Riki Maiocchi - voce; Gerry Manzoli - basso, voce
 
Fonte: QUI
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A1:
I CAPELLONI (cover di: OVER AND OVER - Bobby Day, Dave Clark Five)

 
   Lato A2:
COME MAI (cover di: WE'VE GOTTA GET OUT OF THIS PLACE - Animals)

 
   

Autori: Luciano Beretta, Robert Byrd, Miki Del Prete
 
Testo:
au, au, au, au
sulla fronte i capelli
ci scendono giu’
ma non li taglieremo piu’
e questa moda cavernicola del tempo che fu
puoi seguirla pure tu
eeeeeee
i capelloni capelloni capelloni son qui
per_fare chiasso notte e di’
eeeeeee
capelloni capelloni capelloni che poi
sanno di piacere a voi…
au, au, au, au
niente parrucchieri
niente forbici e rasoi
vietati a chi ha compiuto
i 21 anni di eta’
ma non per voi.
eeeeeee
i capelloni capelloni capelloni son qui
per_fare chiasso notte e di’
eeeeeee
capelloni capelloni capelloni che poi
sanno di piacere a voi…
au, au, au, au
au, au, au, au
sulla fronte i capelli
ci scendono giu’
ma non li taglieremo piu’
e questa moda cavernicola del tempo che fu
puoi seguirla pure tu
eeeeeee
i capelloni capelloni capelloni son qui
per_fare chiasso notte e di’
eeeeeee
capelloni capelloni capelloni che poi
sanno di piacere a voi…
au, au, au, au
sulla fronte i capelli
ci scendono giu’
ma non li taglieremo piu’
e questa moda cavernicola del tempo che fu
puoi seguirla pure tu
eeeeeee
i capelloni capelloni capelloni son qui
per_fare chiasso notte e di’
eeeeeee
capelloni capelloni capelloni che poi
sanno di piacere a voi…
au, au, au, au
au, au, au, au.
 
Fonte: QUI
   Autori: Alessandro Colombini, Mick Jagger, Luigi Menegazzi, Keith Richards, Domenico Serengay
 
Testo:
Tdici sempre che con me
tu non puoi stare
che non vuoi
te ne vai
e mi giuri che mai piu’
ritornerai da me
come mai
poi ritorni sempre
se con me tu
non vuoi restar
forse sai che non c’e’
uno che ti sopporta
come me
E PERCIO’ …e…
TU….tu
torni da me
E….e……TU……tu….
torni da me
E….e……TU……tu….
torni da me
e non ti domandi
nemmeno perche’
come mai
dici sempre che con me
tu non puoi stare
che non vuoi
te ne vai
e mi giuri che mai piu’
ritornerai da me
come mai
poi ritorni sempre
se con me tu
non vuoi restar
forse sai che non c’e’
uno che ti sopporta
come me
E PERCIO’ …e…
TU….tu
torni da me
E….e……TU……tu….
torni da me
E….e……TU……tu….
torni da me
e non ti domandi
nemmeno perche’
come mai
dici sempre che con me
tu non puoi stare
che non vuoi
te ne vai
e mi giuri che mai piu’
ritornerai da me
come mai
poi ritorni sempre
se con me tu
vuoi restar
forse sai che non c’e’
uno che ti sopporta
come me
E PERCIO’ …e…
TU….tu
torni da me
E….e……TU……tu….
ni da me
E….e……TU……tu….
torni da me
e non ti domandi
nemmeno perche’
torni da me
E….e……TU……tu….
torni da me.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B1:
IO LAVORO (cover di: GET OFF OF MY CLOUD - Rolling Stones)

 

Autori: Barry Mann, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay, Cynthia Wei
 
Testo:
Io lavoro e tu lo sai
ma non posso dare a te
tutto quello che
vorresti da me
se qualcuno non lavora
ma e’ felice piu’ di me
io non posso farci niente
e neanche tu…
ma per noi finira’
ce ne andremo da qui
dove mai non lo so…
yeh yeh yeh
ci sara’ un’altro mondo per noi
ci sara’ io lo spero perche’
noi vivremo felici laggiu’
e tu avrai
quel che vuoi da me…
ogni giorno mi domando
perche’ vivo se non so
far felice te
che amo piu’ di me…
se qualcuno non lavora
ma e’ felice piu’ di me
io non posso farci niente
e neanche tu…
ma per noi finira’
ce ne andremo da qui
dove mai non lo so…
yeh yeh yeh yeh yeh yeh
ci sara’ un’altro mondo per noi
ci sara’ io lo spero perche’
noi vivremo felici laggiu’
e tu avrai
quel che vuoi da me…
 
Fonte: QUI
 
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 6:25 pm, modificato 7 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1966 - SE RITORNERAI/NON SO CHE DIRE (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Mer Lug 12, 2017 12:07 pm

1. TITOLO:
 
1966 - SE RITORNERAI/NON SO CHE DIRE
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1015 # Data pubblicazione: 1966 # Matrici: # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Livio Macchia - voce, chitarra; Riki Maiocchi - voce; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
SE RITORNERAI

Temeraria operazione di Maiocchi e compagni su uno dei brani più complessi dei Beatles.
Pubblicata solo in edizione juke-box e sul loro primo LP.
Testo italiano lontano anni luce dalla magia suggestiva dell'originale (leggi qui alcune interpretazioni) ma bisogna riconoscere che era proprio una "mission impossible" anche questa.

NON SO CHE DIRE
Versione italiana di "Tant de beaux reves" (Tanti bei sogni) del gruppo belga Les Chabroll's
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
 
4. TRACK LIST di:
 
Lato A:
SE RITORNERAI (cover di: NOPRWEGIAN WOOD - Beatles)

 
      Lato B:
NON SO CHE DIRE (cover di: TANT DE BEAUX RÊVES - Chabrolls)

 
     

Autori: John Lennon, Paul McCartney, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay
 
Testo:
Se ritornerai
non chiederò
niente di più
mi sorriderai
io ti dirò
"tu come stai?"

Il fuoco che brucia pian piano
mi parla di noi
il pendolo stanco
la testa non muove già più

Tu forse non sai
che il tempo qui
non passa mai
la neve vien giù
e manchi tu
e manchi tu

Non basta quel timido fuoco
a scaldare il mio cuor
il tempo per me si e' fermato
in attesa di te

Se ritornerai
non chiederò
niente di più
mi sorriderai
io ti dirò
"tu come stai?"
 
Fonte: QUI
     
Autori: Luigi Menegazzi, Domenico Serengay, Tomas
 
Testo:
Non so che dire
Se non mi temi
Lo so che per te, sono io che ho sempre sbagliato
E aglio occhi tuoi io sono ormai uno sconosciuto

Non so che dire
Se vuoi lasciarmi
E se pensi già di andartene insieme ad un altro
Non ti dirò di pensare che io rimango solo

Se tu non vuoi …
Di avermi detto che io sono stato il tuo primo amore amore, è inutile
Che io insista per te…tu non mi vuoi più bene

Non so che dire se vuoi lasciarmi
Ma poi io lo so, tornerai più delusa di prima
Non riderò come ridi tu mentre te ne vai
Lo sai, piangerò, piangerò, io piangerò con te
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Gio Lug 13, 2017 6:30 pm, modificato 4 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1966 - THE BEST RECORDS IN THE WORLD (LP)

Messaggio  admin_italiacanora il Mer Lug 12, 2017 8:25 pm

1. TITOLO:
 
1966 - THE BEST RECORDS IN THE WORLD
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DMK 007 # Data pubblicazione: Febbraio 1966 # Matrici: DM LP 001 A/DM LP 001 B # Genere: Pop # Supporto: vinile 33 giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 14 febbraio-21 febbraio # Sul retro di copertina una lunga nota di presentazione del complesso non firmata # Registrato negli studi Fono Roma di Milano da Remo Coatto # Distribuito da C. & C. - Milano
 
Formazione: Riki Maiocchi - voce, chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso; Tonino Cripezzi - tastiere; Paolo De Ceglie - batteria
 
 
2. RECENSIONE:

The best records in the world è l'album di esordio del complesso musicale italiano dei Camaleonti, fu pubblicato dopo una serie di 45 giri incisi l'anno precedente (di cui alcuni inseriti nel disco).

Il disco

Come era costume tipico dei gruppi beat di quegli anni, in questo disco vengono inserite molte cover di brani di artisti anglosassoni, ad esempio Non sperarlo più è la versione in italiano di If You Gotta Go, Go Now di Bob Dylan, Se ritornerai è Norwegian Wood dei Beatles, Uno solo di noi riprende A Must to Avoid degli Hermants Hermits, I capelloni è la cover di Over and over di Bobby Day, Tu credi in me riprende And my baby's gone dei Moody Blues e Come mai è invece Get Off of My Cloud dei Rolling Stones.
In questo disco la voce solista della totalità dei brani è Riki Maiocchi, tranne nella canzone Vi sbagliate, dove canta Livio Macchia.
Il brano Sha la la la la (la la la la la) è in una versione diversa da quella uscita l'anno precedente su 45 giri.
Il titolo dell'album nasce dal fatto che racchiudeva i dischi migliori usciti nel mondo in quel periodo (appunto, in inglese, the best records in the world), secondo i Camaleonti.
In copertina sono raffigurati i Camaleonti con improbabili giacche di vario colore.

Questo disco è stato ristampato in un unico CD con il successivo Portami tante rose, integrato con 6 canzoni incise all'epoca solo su 45 giri, dalla casa discografica On sale music.
 
 
Formazione

Riki Maiocchi - voce, chitarra
Livio Macchia - chitarra, cori
Paolo de Ceglie - batteria
Gerardo Manzoli detto Gerry - basso, cori
Antonio Cripezzi detto Tonino - tastiere, violino, cori

Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: THE BEST RECORDS IN THE WORLD
 
   
 
 
 
4. TRACK LIST di: THE BEST RECORDS IN THE WORLD
 
Lato A Lato B



 
n.b. = Cliccando sul titolo sarete reindirizzati sia alla canzone che al testo
Clicking on the title you will be redirected both to the song and to the text
 
 
Lato A:
A2 LO STESSO GIORNO, LA STESSA ORA

 
      Lato A:
A5 IL MARE NON RACCONTA MAI

 
     

Autori: Luigi Menegazzi, Mario Piovano, Domenico Serengay
 
Testo:
Chissà se ricordi quel che hai detto a me
Se un giorno e un altro te ne andrai
Lo stesso giorno dalla stessa ora, se aspetterai da te
La stessa storia che si ripete
Per mille volte son tornato qui

Lo stesso giorno la stessa ora, sempre
Ma tu non ci sei

È già tanto tempo che aspetto te
E cerco di vederti ancora dentro me
Faccio se tu non sei esistita mai,
io ti ho creata per i sogni miei

La stessa storia che si ripete
Per mille volte son tornato qui

Lo stesso giorno la stessa ora, sempre
Ma tu non ci sei
Ma tu non ci sei
E tu non ci sei

La stessa storia che si ripete
Per mille volte son tornato qui

Lo stesso giorno la stessa ora, sempre
Ma tu non ci sei
Ma tu non ci sei
E tu non ci sei
 
Fonte: QUI
     
Autori: Luciano Beretta, Miki Del Prete, Del Shannon
 
Testo:
È gia tardi non si balla più
Però da solo non mi lasci tu
Son già le due sgrideranno i tuoi
E a piedi nudi sulla spiaggia siamo solo noi

Il mare non racconta mai
I baci, lunghi baci che mi dai, amore, tu lo sai
E nell’alba siamo ancora qui
Il sole nasce ci saluta si
Chiudiamo gli occhi e notte ancor sarà
Finchè la gente sulla spiaggia ci disturberà
Il mare non racconta mai
I baci, lunghi baci che mi dai, amore, tu lo sai
Ora dormi sotto il sole con me
E poi sognami, e col pensiero abbracciami
e la mano spingimi come un’ora fa
quando il mare era solo per noi due

Questa sera ci vediamo e poi
Continueremo a star da soli noi
Pensa al mare come sempre fai, un bene grande come il mare tu mi ruberai
Il mare non racconta mai
I baci, lunghi baci che mi dai, amore, tu lo sai
Il mare non racconta mai
Il mare non racconta mai
Il mare non racconta mai
 
Fonte: QUI
 
 
 
Lato A:
A6 NON SPERARLO PIU'

 
      Lato B:
B4 UNO SOLO DI NOI

 
     

Autori: Bob Dylan, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay
 
Testo:
Una settimana
È già passata e tu
Non ti fai più viva
Credi che ti cercherò, non sperarlo più

Io sono ormai stanco di te, lo sai,
non ti cercherò mai più!

Son due settimane che non vedo te
Forse ci ripenso, Cerco e non parlo più,
forse sbaglio chissà,
io sono però, già stanco lo sai di star senza rivedere te

Una settimana
È già passata e tu
Non ti fai più viva
Credi che ti cercherò, non sperarlo più

Io sono ormai stanco di te, lo sai,
non ti cercherò mai più!
non ti cercherò mai più!
non ti cercherò mai più!
 
Fonte: QUI
   
Autori: Len Barry, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay, Phil Flip Sloan
 
Testo:
Uno solo di noi
devi scegliere così non va

Uno solo di noi
per uscire con te

E' molto importante per noi
restare sempre amici così
ma se, vuoi uscire con l'uno o con l'altro
lo devi decidere tu

Uno solo di noi
siamo certi che potrà bastare
ma davvero non puoi
star con tutti noi

Sei molto carina e lo sai
e piaci ad ognuno di noi
ma forse tu credi
di averci ai tuoi piedi
ti sbagli di grosso, perciò:

Uno solo di noi
devi scegliere così non va

Uno solo di noi
per uscire con te

E' molto importante per noi
restare sempre amici così
ma se, vuoi uscire con l'uno o con l'altro
lo devi decidere tu

Uno solo di noi
devi scegliere così non va
 
Fonte: QUI
 
 
 
Lato B:
B5 VI SBAGLIATE



Autori: Mike Lewis, Luigi Menegazzi, Joe Sauter, Domenico Serengay
 
Testo:
Vi sbagliate ma di molto se pensate che io creda a tutto quello che voi dite,
e vi ascolti
Siete matti da legare non potete averla vista con un altro passeggiare,
Vi sbagliate

Io no non ci credo, per me lei non può,
far quello che dite
Lei non può, lei non può, lei non può.

Non sapete quel che dite per invidia voi parlate io vi dico solamente,
vi sbagliate
La conosco troppo bene per nessuna cosa al mondo uscirebbe con un altro,
Vi sbagliate

Io no non ci credo, per me lei non può,
far quello che dite
Lei non può, lei non può, lei non può

Vi sbagliate ma molto se pensate che io creda a tutto quello che voi dite,
e vi ascolti
Siete matti da legare non potete averla vista con un altro passeggiare,
Vi sbagliate

Io no non ci credo, per me lei non può, far quello che dite
Lei non può, lei non può, lei non può
Io no non ci credo, per me lei non può, far quello che dite
Lei non può, lei non può, lei non può
 
Fonte: QUI

avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1966 - CHIEDI CHIEDI/I RAGAZZI DEL GRAB/DIMMI CIAO (45 giri - EP)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Lug 13, 2017 7:09 pm

1. TITOLO:

1966 - CHIEDI CHIEDI/I RAGAZZI DEL GRAB/DIMMI CIAO

# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1011 # Data pubblicazione: Marzo 1966 # Matrici: # Supporto: vinile 7", 45 giri # Tipo audio: Mono # Genere: Rock, Pop # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2 # Tracce: 3 (1+2)
 
Note: Lato A: "Cantagiro 1966"

Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Livio Macchia - voce, chitarra; Riki Maiocchi - voce; Gerry Manzoli - basso, voce
 
Fonte: QUI
 
 
2. RECENSIONE:
 
Se qualcuno aveva qualche dubbio circa l'orbita nella quale l'etichetta Kansas navigava, con questo singolo tutte le perplessità vengono meno.
Infatti in grande evidenza sulla copertina di questo disco c'è il logo del Clan Celentano.
La Kansas è infatti di proprietà di Domenico Seren Gay e Miky Del Prete, personaggio legatissimo al Clan.
In questo singolo, poi, che esce con la formula tris spesso usata anche nei dischi Clan troviamo sul lato b) I ragazzi del grab, ballo che Celentano stava cercando di lanciare anche con la contemporanea uscita del suo nuovo 45 giri La festa.
Il brano del lato a) di questo singolo, invece, partecipa al Cantagiro di quell'anno.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
Edizione Juke Box, vietata la vendita
 
   
 
Fonte: QUI
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A1:
CHIEDI CHIEDI

 
   Lato B1:
I RAGAZZI DEL GRAB

 
   

Autori: Luciano Beretta, Miki Del Prete, Elide Suligoj
 
Testo:
La la la la la la………..

Chiedi, chiedi, ti sarà dato,
tu che hai solo le mani vuote,
prendi, prendi il bene che ti do.

Chiedi, chiedi, non è rubato
questo amore che dà la vita,
dammi, dammi il bene che non ho.

Quando m’hai fatto bere nelle tue mani,
ho bevuto te, ed ho capito quanto eri sola,
sola più ancor di me.

Chiedi, chiedi, ti sarà dato,
tu che hai solo le mani vuote,
prendi, prendi il bene che ti do.

Chiedi, chiedi, ti sarà dato,
tu che hai solo le mani vuote,
prendi, prendi il bene che ti do.

Chiedi, chiedi, non è rubato
questo amore che dà la vita,
dammi, dammi il bene che non ho.

La la la la la la….
 
Fonte: QUI
   Autori: Miki Del Prete, Mariano Detto, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay
 
Testo:
Da me, ti aspetti, troppe cose, che mai avrai,
perché lo sai, io no, non posso cambiare,
anche se sei tutto quello che ho,
io son così, io son così e non voglio quei problemi
che mai, saranno i miei

Mi son stancato di ripetere le cose che ormai, tu già sai,
avrai capito che non cambierò, per te, niente di me,
io son così, io son così, vieni con me e saremo proprio in tanti
a ballare il Grab
Forse vuoi, farmi diventar, uno come tanti, amici tuoi,
continuerò, a restare solo, fin quando, tu,
non ti decidi e non vieni a ballar, con noi
Da me, ti aspetti, troppe cose, che mai avrai,
perché lo sai, io no, non posso cambiare, anche se,
sei,tutto quello, che ho, io son così, io son così
e non voglio quei problemi, che mai, saranno i miei.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B2. DIMMI CIAO
 

Autori: Miki Del Prete, Mariano Detto, Luigi Menegazzi, Mario Piovano, Domenico Serengay
 
Testo:
Dimmi ciao, per questa volta,
ma non creder che domani, io ti lasci andare via,
come hai fatto questa sera
Chissà perché ogni volta, se ti chiedo di uscire con me,
tu fai così, non hai coraggio per spiegare tutta la verità
Ogni giorno mi racconti, mille storie, che, non credo,
non ti sembra di sbagliare, a cercare, sempre scuse
Chissà perché ogni volta, se ti chiedo di uscire con me tu fai così,
non hai coraggio per spiegare tutta la verità
Dimmi ciao per questa volta,
ma ti avverto che domani, se mi trovi un’altra scusa,
me ne vado, con un’altra.
 
Fonte: QUI
 
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 6:38 pm, modificato 3 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1966 - LA LIBERTA'/NON C'E' PIU' NESSUNO (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Lug 13, 2017 7:16 pm

1. TITOLO:
 
1966 - LA LIBERTA'/NON C'E' PIU' NESSUNO
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1016 # Data pubblicazione: 6 Ottobre 1966 # Matrici: # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Note: Produttore: Luigi Menegazzi
Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. COVER:
 
   
 
 
Edizione Juke-box, vietata la vendita
 
 
 
3. TRACK LIST di:
 
Lato A:
LA LIBERTA' (cover di: LAST TRAIN TO CLARKSVILLE - Monkees)

 
      Lato B:
NON C'E' PIU' NESSUNO (cover di: A GROOVY KIND OF LOVE - Mindbenders)

 
     

Autori: Tommy Boyce, Miki Del Prete, Lorenz Hart, Luigi Menegazzi
 
Testo:
Ogni giorno in questo mondo, c’è qualcosa che non va,
c’è qualcuno che protesta, c’è l’eroe che muore per la libertà,
oh no no no, oh no no no, oh no no no

Oggi inventano la bomba che domani esploderà,
per fortuna assai lontano e nessun la sentirà
oh no no no, oh no no no, o no no no,

Son le gioie che ci dà la libertà

Se i capelli troppo lunghi, vuoi portare tu non puoi,
cerca d'essere normale e pensare ai fatti tuoi, ai fatti tuoi
oh no no no, oh no no no

(intermezzo)

Han rubato sul cemento, ed è crollata una città,
hanno fatto mille inchieste, ma chi è stato non si sa,
oh no no no, oh no no no, oh no no no

Son le gioie, che ci dà, la libertà

Tu sei libero ragazzo, di morire come vuoi,
ma se vivi dammi retta, vivi male come noi,
oh no no no, oh no no no, oh no no no
 
Adattamento italiano: Luigi Menegazzi, Miki Del Prete
 
Fonte: QUI
     
Autori: Carole Bayer Sager, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay, Tony Wine # Edizioni: Screen Gems , Columbia
 
Testo:
Non c'e' più nessuno
che mi aiuti un poco
Non c'e' più nessuno
son rimasto solo
vedo tutto il mondo
che mi crolla intorno
un mondo che oramai
non e' per me

Prima mi aiutava
sentire le parole
che dicevi tu
(che dicevi tu)
parole che dicevi tu

Ora invece ascolto
solamente l'eco
delle mie parole
e tu non ci sei più
non c'e' più nessuno
che mi dia una mano
che mi dica amico
son con te

Ora che lo sai
amore io ti prego
torna qui con me
torna ancora qui con me
(ancora qui con me)
amore torna qui con me

Non c'e' più nessuno
che mi dia una mano
che mi dica amico
son con te

Ora che lo sai
amore io ti prego
torna qui con me
torna ancora qui con me
amore torna qui con me
ritorna ancora qui con me
 
Adattamento italiano: Luigi Menegazzi, Domenico Serengay
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 8:43 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - PORTAMI TANTE ROSE/UNA RISPOSTA (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Lug 13, 2017 11:17 pm

1. TITOLO:
 
1967 - PORTAMI TANTE ROSE/UNA RISPOSTA
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1025 # Data pubblicazione: 11 Febbraio 1967 (data matrici) # Matrici: # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Produttore: Luigi Menegazzi
 
Note: Pubblicato con due copertine diverse nel fronte e nel retro, con una ulteriore variante nel retro per la seconda copertina.
 
Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Anche se i precedenti singoli non si erano affatto comportati male dal punto di vista delle vendite, è' questo il primo vero grande successo commerciale per i Camaleonti che rivestono in chiave moderna una vecchia composizione di Bixio e Cherubini.
La canzone ben si presta all'adattamento e viene presto ripresa anche dai Bisonti di Bruno Castiglia.
Tuttavia sarà proprio il disco dei Camaleonti quello che otterrà la maggiore diffusione.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST di:
 
Lato A:
PORTAMI TANTE ROSE (PORTAMI TANTE ROSE - Leda Gloria)

 
      Lato B:
UNA RISPOSTA

 
     

Autori: Bixio Cherubini
 
Testo:
Amore amor
che mai sara' di me
amore amor
portami tante rose
stasera ancor
tu dimmi tante cose
soffochero' il mio cuor
ormai pretendi tu
potra' mentire ancor
non piangero'
mai piu'
amore amor
portami tante rose
stasera stasera ancor
scegli le piu' spinose
le stringero' al cuor
come stringessi te
se non ho piu'
il tuo amor
che mai sara' di me
se non ho piu'
il tuo amor
che mai sara' di me
amor amor
che mai sara' di me
amor amor
che mai sara' di me
 
Fonte: QUI
     
Autori: Claudio Cavallaro, Luigi Menegazzi, Domenico Serengay, Francesco Specchia
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video.
Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 7:17 pm, modificato 2 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - IL MARE NON RACCONTA MAI/ALLA NOSTRA ETÀ (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Lug 16, 2017 6:02 pm

1. TITOLO:
 
1967 - IL MARE NON RACCONTA MAI/ALLA NOSTRA ETÀ
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1029 # Data pubblicazione: Febbraio 1967 # Matrici: # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7,5", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. COVER:
 
   
 
 
 
3. TRACK LIST di:
 
Lato A:
IL MARE NON RACCONTA MAI (cover di: I GO TO PIECES - Peter & Gordon)

 
      Lato B:
ALLA NOSTRA ETA'

 
     

Autori: Luciano Beretta, Miki Del Prete, Del Shannon
 
Testo:
Alla nostra età, si può sbagliare, troppe cose, no,
non puoi sapere, son le cose che tu fai,
non pensando che, domani si rivoltan contro te

Alla nostra età, si chiede sempre, ma nessuno mai,
a noi risponde, ed allora mi domando quali sono poi,
le cose che puoi fare e quali no

Non potrai, non, potrai, no, non potrai, saper mai,
ma saprai,ma lo saprai,saper mai, ma saprai,
ma lo saprai, quel che sapremo.

Alla nostra età si chiede sempre,
ma nessuno mai a noi risponde,
ed allora mi domando quali sono poi,
le cose che puoi fare e quali no

Alla nostra età si può sbagliare, troppe cose no,
non puoi sapere, son le cose che tu fai non pensando che,
domani si rivoltan contro te, domani si rivoltan contro te,
domani si rivoltan contro te.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Luigi Menegazzi, Mario Piovano, Domenico Serengay
 
Testo:
Alla nostra età, si può sbagliare, troppe cose, no,
non puoi sapere, son le cose che tu fai,
non pensando che, domani si rivoltan contro te

Alla nostra età, si chiede sempre, ma nessuno mai,
a noi risponde, ed allora mi domando quali sono poi,
le cose che puoi fare e quali no

Non potrai, non, potrai, no, non potrai, saper mai,
ma saprai,ma lo saprai,saper mai, ma saprai,
ma lo saprai, quel che sapremo.

Alla nostra età si chiede sempre,
ma nessuno mai a noi risponde,
ed allora mi domando quali sono poi,
le cose che puoi fare e quali no

Alla nostra età si può sbagliare, troppe cose no,
non puoi sapere, son le cose che tu fai non pensando che,
domani si rivoltan contro te, domani si rivoltan contro te,
domani si rivoltan contro te.
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 7:35 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - LO STESSO GIORNO, LA STESSA ORA/IL MARE NON RACCONTA MAI (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Lug 16, 2017 6:14 pm

1. TITOLO:
 
1967 - LO STESSO GIORNO, LA STESSA ORA/IL MARE NON RACCONTA MAI
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1029 # Data pubblicazione: Febbraio 1967 # Matrici: # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7,5", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. COVER:
 
 
 
3. TRACK LIST di:
 
Lato A:
LO STESSO GIORNO, LA STESSA ORA (cover di: THERE'S NO LIVING WITHOUT YOUR LOVIN' - Gene Pitney, Peter & Gordon)

 
      Lato B:
IL MARE NON RACCONTA MAI(cover di: I GO TO PIECES - Peter & Gordon)

 
     

Autori: Luigi Menegazzi, Mario Piovano, Domenico Serengay
 
Testo:
Chissà se ricordi quel che hai detto a me
Se un giorno e un altro te ne andrai
Lo stesso giorno dalla stessa ora, se aspetterai da te
La stessa storia che si ripete
Per mille volte son tornato qui

Lo stesso giorno la stessa ora, sempre
Ma tu non ci sei

È già tanto tempo che aspetto te
E cerco di vederti ancora dentro me
Faccio se tu non sei esistita mai,
io ti ho creata per i sogni miei

La stessa storia che si ripete
Per mille volte son tornato qui

Lo stesso giorno la stessa ora, sempre
Ma tu non ci sei
Ma tu non ci sei
E tu non ci sei

La stessa storia che si ripete
Per mille volte son tornato qui

Lo stesso giorno la stessa ora, sempre
Ma tu non ci sei
Ma tu non ci sei
E tu non ci sei
 
Fonte: QUI
     
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 6:49 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - ORA HO CAPITO/SENZA DI TE CHE FARÒ (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Lug 16, 2017 7:03 pm

1. TITOLO:
 
1967 - ORA HO CAPITO/SENZA DI TE CHE FARÒ
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1036 # Data pubblicazione: 1967 # Matrici: # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7,5", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
ORA HO CAPITO
In questo pezzo furono usati un Quartetto d'archi, una tromba , due chitarre acustiche e un cembalino, che erano strumenti inconsueti per un gruppo come questo, ma a loro piaceva sperimentare.
 
SENZA DI TE CHE FARÒ
Siamo ormai nel 1967 e anche i Camaleonti, pionieri del beat in Italia, devono virare verso il nuovo genere, il R&B, almeno provvisoriamente, perché di lì a molto poco il loro approdo sarà il pop più pieno e convinto.
Il brano originale è un super classico di uno dei grandi campioni del R&B, proprio It's a man's man's man's world di James Brown.
Mario Lavezzi si impegna molto per cercare di rendere l'impatto della versione originale del grande James Brown, ma non è aiutato dalla traduzione italiano, che travisa totalmente l'originale e non sfrutta affatto l'idea che ne è alla base e che rende ancor più interessante questa canzone.
Nella foto di copertina i Camaleonti nel 1967, in piedi da sinistra Paolo Di Ceglie (batteria), Mario Lavezzi (voce e chitarra) e Livio Macchia (chitarra), inginocchiati Antonio "Tonino" Cripezzi (tastiere) e Gerardo Manzoli (basso elettrico).
 
Fonte: QUI
 
 
2. COVER:
 
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
ORA HO CAPITO

 
      Lato B:
SENZA DI TE CHE FARO' (cover di: IT'S A MAN'S MAN'S MAN'S WORLD - James Brown)

 
     

Autori: Mario Mellier, Luigi Menegazzi, Mario Piovano, Domenico Serengay
 
Testo:
Ora ho capito, cosa sei per me, chi sei, per me,
ed ho lasciato, quella che tu sai, per tornar con te,
ora sono con te, con te, e per sempre con te, resterò,
non ti lascerò più, mai più, e anche lei, prima o poi,
lo saprà
Ora ho capito, cosa sei per me, chi sei,
per me, ed ho lasciato, chi non amo più, per tornar con te,
ora sono con te, con te, e per sempre con te,
resterò
Ora ho capito, cosa sei per me, chi sei per me,
ed ho lasciato, chi non amo più, per tornar con te,
per tornar con te
 
Fonte: QUI
     
Autori: James Brown, Luigi Menegazzi
 
Testo:
Senza di te che farò
senza di te come vivrò
eri la mia vita,
lo so,
io no! io non vivrò

Se tu,
fossi andata via
quando io ero un uomo
io certo no
io non avrei mai pianto
ma sei andata via
ora che sono un bambino
un bambino che cerca solo
solo il tuo sorriso
e tu non sai

No! tu non lo sai
che non vivrò, oh no
senza te

Ma un giorno forse io ci riuscirò
a scordare il mondo
che ho costruito
con le tue bugie
e sono un uomo allora sei
e non più il bambino
che ora piange
e non vive
non vive senza di te

E sono un uomo
ma adesso io piango, piango
perché non sei qui' con me

Lo sai
ma non torni più
Lo sai
ma non torni più
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 7:52 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - CI VUOLE POCO/CREDO (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Lug 16, 2017 7:44 pm

1. TITOLO:
 
1967 - CI VUOLE POCO/CREDO
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DM 1046 # Data pubblicazione: 1954 # Matrici: DM 1046 A/DM 1046 B # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Note: Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. COVER:
 


   
 
 
3. TRACK LIST di:
 
Lato A:
CI VUOLE POCO (cover di: COME ON HOME - Jackie Edwards)

 
      Lato B:
CREDO (cover di: HE CAN WIN - Moody Blues)

 
     

Autori: Gus Edwards, Luigi Menegazzi
 
Testo:
Ci vuole poco a predicar
se hai la pancia piena
se ogni giorno ti va
sempre tutto bene

Ma che parli a fare a me
non ti ascolto neanche sai,
se ci tieni parla ma, o no,
lascia stare me

Credi non ascolterò mai più,
chi parla sempre,
chi da consigli,
chi ha esperienza

Ci vuole poco a predicar,
se tieni un conto in banca,
se la sera tu hai,
un letto per dormire

Ma non predicare a me,
già non ti sopporto sai,
parla solo a quelli che ,si si,
sono uguali a te
 
Fonte: QUI
     
Autori: Danny Laine, Luigi Menegazzi, Michael Pinder
 
Testo:
Credo nelle cose più diverse, credo nell'amicizia e nell'amore
Credo, credo a tutto, quello che mi dici

Tu, mi vuoi far credere che ormai,
tutto il mondo resta sempre uguale, non si può cambiare,
non può migliorare, no, non può

Allora noi viviamo, per niente,
se anche tu e quelli che ci han dato la vita, sai,
han sbagliato tutto

Il mondo, amico mio, siamo noi, perché crediamo solo,
che il male, sia sempre degli altri, che ci son vicini
Non si può cambiare, non può migliorare, no, non può

Il male, amico mio, non esiste sai, è l’uomo che,
lo cerca in ogni modo, ma se non c’è, lui lo partorisce

Credo, nelle cose più diverse
Credo, all’amicizia e all’amore

Credo, credo a tutto, quello che mi dici
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 7:56 pm, modificato 2 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - NON C'E' NIENTE DI NUOVO/VITA FACILE (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Lun Lug 17, 2017 1:27 pm

1. TITOLO:
 
1967 - NON C'E' NIENTE DI NUOVO/VITA FACILE
 
# Etichetta: CBS # Catalogo: CBS 2770 # Data pubblicazione: Ottobre 1967 # Matrici: CI 2770-1N/CI 2770-2N # Genere: Rock # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Lato A: "Cantagiro 1967" # Fotografia: Maria Vittoria Corradi # Grafica: Studio 3 Gayon & Recany # Distribuzine: Messaggerie Musicali - Milano
 
Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso, voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Nel 1967 i Camaleonti approdano al gruppo Sugar ed il cambio di etichetta coinciderà con il periodo produttivo migliore per il gruppo.
Il debutto con l'etichetta CBS avviene con questo singolo che troviamo in gara nel Girone C (quello dei complessi) del Cantagiro di quell'anno.
Ottimo brano e buon successo di vendite caratterizzeranno questo disco che anche oggi poco ha perso del suo smalto iniziale.
 
L'anno successivo alla partecipazione al Cantagiro del 1966 quello dei complessi beat, con un gradevole brano beat lento di produzione italiana (Chiedi chiedi) per i Camaleonti era cambiato quasi tutto il front-man, Riky Maiocchi aveva lasciato il gruppo definitivamente per la sua carriera solistica ed era arrivato Mario Lavezzi che sarebbe diventato un protagonista della canzone leggera italiana nel decennio successivo.
Niente più traccia del beat negli abiti ora di foggia ironico-militaresca come era di moda dopo Sgt. Pepper e ispirato al nascente cantautorato l'efficace brano di Daniele Pace (cui si deve il testo un po' banale, in sostanza il senso è che le donne sono sempre ...) con il fido Mario Panzeri.
Nella curiosa foto di copertina da sinistra Livio Macchia (chitarra e voce), Tonino Cripezzi (organo e voce), Paolo Di Ceglie (batteria), Gerry Manzoli (basso) e Mario Lavezzi in basso a sinistra.
 
Fonte: QUI e QUI
 
 
3. COVER:
 
   

   
 
 
Versione per Juke Box, vietata la vendita
 
   
 
 
4. TRACK LIST di:
 
Lato A:
NON C'E' NIENTE DI NUOVO

 
      Lato B:
VITA FACILE

 
     

Autori: Daniele Pace, Mario Panzeri
 
Testo:
Un giorno mi hanno detto
non puoi tornare indietro
ed io che credo a tutti
io sono andato avanti
ma il mondo è sempre uguale
e quel che è stato sarà …

Non c’è niente di nuovo
alla luce del sole
le rose sono sempre rosse
e verdi i prati
non c’è niente di nuovo
per le strade del mondo
chi sogna resta sempre indietro
e crede di vivere

E tu cosa credi di avermi dato?
Tu, nascondendo il tuo passato agli occhi miei
non c’è niente di nuovo
tu mi hai dato l’amore
rubando tanti altri amori
per questo ricordati
non c’è niente di nuovo.

E tu cosa credi di avermi dato?
Tu nascondendo il tuo passato agli occhi miei
non c’è niente di nuovo
tu mi hai dato l’amore
rubando tanti altri amori
per questo ricordati
non c’è niente di nuovo.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Claudio Cavallaro, Francesco Specchia
 
Testo:
Forse non ha colpa lei, forse non ha tutti i torti,
forse così non si fa, ecco perché è andata così e purtroppo
capisco che, capisco che…
Lei con me, fa la vita troppo facile, fa così,
perché ha la faccia d’angelo
Dare di più non si può, dare di più, resti indietro,
non fare mai come me, ecco perché,
è andata così e purtroppo capisco che, capisco che…
Lei con me, fa la vita troppo facile, fa così,
perché ha la faccia d’angelo, lei con me,
fa la vita troppo facile, fa così,
perché ha la faccia d’angelo
 
Fonte: QUI
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Lun Lug 17, 2017 7:50 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - L'ORA DELL'AMORE/NOI E GLI ALTRI (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Lun Lug 17, 2017 5:24 pm

1. TITOLO:
 
1967 - L'ORA DELL'AMORE/NOI E GLI ALTRI
 
# Etichetta: CBS # Catalogo: CBS 3039 # Data pubblicazione: Ottobre 1967 # Matrici: CI 3039-1N/CI 3039-2N # Genere: Rock # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Lato B: sigla del programma tv "Noi e gli altri" # Distribuzine: Messaggerie Musicali - Milano
 
Formazione: Tonino Cripezzi - tastiere, voce; Paolo De Ceglie - batteria; Mario Lavezzi - chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso e voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Il primo grande successo dei Camaleonti, che con questo brano salirono in classifica e ci restarono per oltre due mesi, naturalmente al primo posto. La canzone uscì nel 1967 ma fu nel 1968 ad avere piena popolarità, diventando un vero inno dei giovani dell’epoca, un modo di dire che entrò nella cultura popolare.

L’ora dell’amore è in realtà una cover, o più propriamente la versione italiana di Homburg dei Procol Harum, un gruppo progressive inglese che aveva dato una nuova veste alla musica rock degli anni ’60. Ma, bizzarramente il riscontro fu differente, in quanto l’originale non arrivò nemmeno alla settima posizione, nel suo paese di appartenenza.

I Camaleonti invece spopolarono, forse anche per merito del testo che fu scritto da Daniele Pace, un compositore italiano che non aveva proprio effettuato la traduzione del testo originale, bensì aveva effettuato una ristesura libera. E del tutto poeticamente.

Stessa musica quindi, e parole differenti, pertanto il successo va più che altro al contenuto della canzone, ovviamente coronata dalla melodia, a tal punto che L’ora dell’amore vendette più di un milione e mezzo di dischi, il 45 giri che nel lato B proponeva la canzone Noi e gli altri, un brano che invece non ebbe tanto riscontro tra il pubblico. Questo brano consacrò i Camaleonti al grande pubblico, e infatti fu da lì che la loro popolarità iniziò a crescere, raggiungendo l’apice nei primi anni ’70.

Il tema della canzone s’incentra sulla chiusura fisica ed emozionale di un uomo che non arriva a rassegnarsi dopo la fine del suo rapporto con la donna amata. Questa donna è scomparsa, lo ha lasciato solo e senza speranza, anche se di fondo non riesce ad arrendersi: un piccolo barlume di speranza è ancora presente, che lei possa tornare, così che lui possa rimediare agli sbagli commessi, adesso che si è reso conto di essere finalmente pronto, che è giunta l’ora dell’amore.

IL DISCO
Nessun tentativo da parte dei parolieri italiani di riprendere in qualche modo il significato del brano originale dei Procol Harum. Che peraltro era sì complesso e pieno di immagini oniriche e inconsuete, ma parlava di una situazione abbastanza comune nelle canzoni: un abbandono. Forse pensavano che le immagini e le espressioni adottate erano troppo raffinate e di non immediata comprensione per il pubblico italiano. Una cosa però l'hanno salvata: l'orologio della piazza. E il titolo originale a cosa si riferiva? Al classico cappello da uomo invernale che noi chiamiamo comunemente "Borsalino".

Se "A whiter shade of pale" dona ai Dik Dik il grande successo, grazie alla loro versione italiana del brano (Senza luce), sarà ancora una pezzo dei Procol Harum a regalare grandissima popolarità ai Camaleonti che con il titolo de L'ora dell'amore coverizzano la bellissima Homburg.
Questo è uno di quei dischi che non potevano assolutamente mancare nelle feste in casa di quegli anni, da ballare a luci rigorosamente basse sino all'ultimo solco. Semplicemente indimenticabile!
 
Fonte: QUI - QUI e QUI
 
 
3. COVER:
 
   

   
 
 
4. TRACK LIST di:
 
Lato A:
L'ORA DELL'AMORE (cover di: HOMBURG - Procol Harum)

 
      Lato B:
NOI E GLI ALTRI

 
     

Autori: Gary Brooker, Daniele Pace, Keith Reid
 
Testo:
Da molto tempo questa stanza
ha le persiane chiuse.
non entra più luce qui dentro
il sole è uno straniero.

E' lei che mi manca,
E' lei che non c'è più.

L'orologio della piazza
ha battuto la sua ora.

E' tempo di aspettarti,
e' tempo che ritorni,
lo sento sei vicina,
e' l'ora dell'amore.

Il vuoto della vita
e' grande come il mare.
da quando se n'è andata
io non l'ho vista più.

E' lei che mi manca
e' lei che non c'è più.

L'orologio della piazza
ha perso la speranza.

Io no che non l'ho persa,
io aspetto che ritorni,
ti sento sei vicina,
è l'ora dell'amore.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Stefano Torossi
 
Testo:
Se strappiamo l’asfalto delle nostre strade,
dove passano tutti in fretta e senza amore,
forse troveremo un pò di terra,
dove seminare le nostre illusioni
Noi e gli altri, tu ed io, giorno dopo giorno, scopriremo,
quanto poco basta per capirci
Se abbattiamo le mura delle nostre case, e mettiamo finestre,
al posto dei mattoni,
forse troveremo nello sguardo del nostro vicino,
un sorriso d’amico
Noi e gli altri, tu ed io, giorno dopo giorno, scopriremo,
quanto poco basta per capirci
Se fermiamo la macchina, lungo l’autostrada,
dove passano tutti a gran velocità,
forse troveremo qualche istante,
per dare uno sguardo ai campi di grano
Noi e gli altri, tu ed io, giorno dopo giorno, scopriremo,
quanto poco basta per capirci
Noi e gli altri,
tu ed io, giorno dopo giorno, scopriremo,
quanto poco basta per capirci
 
Fonte: QUI
 
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I CAMALEONTI: 1967 - PORTAMI TANTE ROSE (LP - 33 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Mer Lug 19, 2017 9:02 pm

1. TITOLO:
 
1967 - PORTAMI TANTE ROSE
 
# Etichetta: KANSAS # Catalogo: DMK 008 # Data pubblicazione: 1967 # Matrici: DMK 008 A/DMK 008 B # Genere: Pop # Supporto: vinile 33 giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da C & C - Milano
 
Formazione: Riki Maiocchi - voce, chitarra; Livio Macchia - voce, chitarra; Gerry Manzoli - basso; Tonino Cripezzi - tastiere; Paolo De Ceglie - batteria
 
 
2. RECENSIONE:

Portami tante rose è il secondo LP del complesso musicale italiano dei Camaleonti, pubblicato nel 1967 dalla casa discografica Kansas.

Il disco
Anche in questo secondo disco, come nel primo, vengono inserite molte cover di brani di artisti anglosassoni, tra cui da citare Senza di te che farò (cantata da Livio Macchia, il camaleonte con la voce più nera), che è la versione in italiano di It's a man's, man's, man's world di James Brown, che l'anno precedente era stata tradotta da Luigi Tenco con il titolo Mondo di uomini e cantata da Lucio Dalla.
Altre curiosità: La mia voce è la versione in italiano di When you walk in the room, tradotta l'anno prima dai The Rokes con il titolo C'è una strana espressione nei tuoi occhi, mentre Non c'è più nessuno è A groovy kind of love, che anni dopo ispirerà Ivan Graziani per la sua Agnese e verrà reinterpretata anche da Phil Collins.
Non vivo da re è invece la versione in italiano di When I come home dei The Spencer Davis Group.
Questo album viene pubblicato subito dopo l'abbandono di Riki Maiocchi, che è presente comunque in alcune canzoni già pubblicate come 45 giri come voce solista, e quindi le rimanenti voci vengono divise tra Antonio Cripezzi detto Tonino e Livio Macchia.
Maiocchi è sostituito da Mario Lavezzi, che però non canta come solista, ma partecipa solo ai cori (oltre che suonare la chitarra).
Il brano Sha la la la la è in una versione diversa da quella uscita l'anno precedente su 45 giri.
In copertina sono raffigurati i Camaleonti.
Questo disco è stato ristampato in un unico cd con il precedente The best records in the world, integrati con 6 canzoni incise all'epoca solo su 45 giri, dalla casa discografica On sale music.
 
 
Formazione

Riki Maiocchi - voce, chitarra
Livio Macchia - voce, chitarra, cori
Mario Lavezzi - chitarra, cori
Paolo de Ceglie - batteria
Gerardo Manzoli detto Gerry - basso, cori
Antonio Cripezzi detto Tonino - voce, tastiere, violino, cori
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: PORTAMI TANTE ROSE
 
   
 
 
 
4. TRACK LIST di: PORTAMI TANTE ROSE
 
 
n.b. = Cliccando sul titolo sarete reindirizzati sia alla canzone che al testo
Clicking on the title you will be redirected both to the song and to the text
 
 
Lato A:
A4 NON VIVO DA RE

 
      Lato A:
A5 LA MIA VOCE

 
     

Autori: Gus Edwards, Luigi Menegazzi, Steve Winwood
 
Testo:
Dal giorno che tu,
m'hai detto che cercherai,
molto più in su, chi faccia per te,
anch’io cerco sai
qualcuna che poi potrò,
cambiare con te,
e’ meglio così

Ma la cercherò,
dove tu non vai,
molto, molto in giù, ed e’ meglio sai

Non sono per te,
un uomo brillante no,
non vivo da re
e questo lo so,
ed io cerco sai,
qualcuna che poi potrò,
cambiare con te,
e’ meglio così

Ma io cercherò
una come me,
molto molto in giù,
dove tu non vai,
ma io cercherò (ma io cercherò)
una come me (una come me)
molto molto in giù,
dove tu non vai
 
Fonte: QUI
     
Autori: Ricky Gianco, Mogol, Del Shannon
 
Testo:
Sto piangendo e mi domandi, come mai,
io non voglio dirti niente, ma capirai, la mia voce sentirai,
quando tu, non mi potrai vedere più
A te piace fare solo, quel che vuoi, non ti accorgi mai del male,
che mi fai, la mia voce ti dirà, quello che, penso su di te,
la verità
Se vuoi, incolpare me, puoi dire, soltanto che,
non ho saputo confessarti mai, che soffrivo, che piangevo,
per te.
A te piace fare solo, quel che vuoi, non ti accorgi mai del male,
che mi fai, la mia voce ti dirà, quello che, penso su di te,
la verità
Se vuoi incolpare me, puoi dire, soltanto che,
non ho saputo confessarti mai, che soffrivo, che piangevo,
per te.
Sto piangendo e mi domandi come mai,
io non voglio dirti niente, ma capirai, la mia voce sentirai,
quando tu, non mi potrai, vedere più, non mi potrai,
vedere più
 
Fonte: QUI
 
 
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: I CAMALEONTI

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum