Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti
» PINO DONAGGIO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 11:33 pm Da mauro piffero

» ADRIANO PAPPALARDO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 11:12 pm Da admin_italiacanora

» ALBANO CARRISI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 5:23 pm Da admin_italiacanora

» JOHN FOSTER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Dom Set 10, 2017 11:57 pm Da mauro piffero

» RINO LODDO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Sab Set 09, 2017 6:34 pm Da admin_italiacanora

»  ANTONIO BASURTO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Ven Set 08, 2017 5:33 pm Da admin_italiacanora

» TONY RENIS - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Sab Set 02, 2017 9:28 pm Da mauro piffero

» LISA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:44 pm Da admin_italiacanora

» QUARTETTO 2 + 2 ---> I 4 + 4 DI NORA ORLANDI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:27 pm Da admin_italiacanora

» STELLA DIZZY - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:13 pm Da admin_italiacanora

» ELIO MAURO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:47 am Da admin_italiacanora

» PAOLO BACILIERI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:21 am Da admin_italiacanora

» MARISA BRANDO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:09 am Da admin_italiacanora

» TEDDY RENO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Lun Ago 21, 2017 7:38 pm Da admin_italiacanora

» PETER VAN WOOD - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Dom Ago 20, 2017 6:04 pm Da admin_italiacanora







________________________________________



AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 22 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 21 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

BASILICATA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

BASILICATA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Set 24, 2011 3:53 pm



BASILICATA

All'inizio del XX secolo la musica occidentale è dunque ormai profondamente cambiata, e scossa fin dalle fondamenta.
Non solo, ma cambiano anche, grazie alle invenzioni relativamente recenti della radio e del fonografo, i modi e i tempi di ascolto della musica stessa, prima limitati a concerti in locali appositamente adibiti, come teatri, locali, club o case private.
Da una parte inizia a crearsi un pubblico potenziale più vasto e meno acculturato, che apprezza strutture melodiche e armoniche più semplici, dall'altra mai come in questo periodo storico è stato facile, per chi volesse suonare, procurarsi uno strumento e imparare a usarlo.
A questo si deve aggiungere una seconda rivoluzione, anche questa tecnologica: l'invenzione dell'altoparlante e dell'amplificazione audio, che permette di far suonare assieme strumenti che non potrebbero farlo altrimenti (come per esempio una chitarra, una batteria di tamburi e un pianoforte), perché il suono di alcuni di essi prevaricherebbe completamente gli altri.

Queste nuove possibilità tecniche crearono l'occasione per nuovi veicoli espressivi che la musica colta tardò a cogliere e che la nuova musica popolare non ebbe alcun problema ad adottare, creando, tra il 1920 fino al 1980 e in misura minore negli anni successivi, una grande fioritura di nuovi stili e generi (quali jazz, blues, rock, soul, pop, funky, metal, fusion, ognuno dei quali si è suddiviso in ulteriori sottogeneri).
Nascono così personaggi che diventano autentici fenomeni mediatici raggiungendo una popolarità senza precedenti.
Fra questi si possono citare Frank Sinatra, Elvis Presley ed i Beatles.

Gli stessi fattori, assieme alle mutate condizioni sociali ed economiche del mondo occidentale, fanno assumere estrema rilevanza agli aspetti commerciali del fenomeno musicale (aspetti che avevano iniziato ad emergere già nel secolo precedente): nel XX secolo la richiesta popolare di musica fa nascere, in occidente e nel resto del mondo, una vera e propria industria musicale di dimensioni e risorse gigantesche.

La tarantella, sebbene sia una danza popolare di origine napoletana, è diffusissima anche in altre regioni da centinaia d'anni, tipo la Calabria e la nostra Basilicata dove si esegue in un crescendo continuo di suono e di ritmo.
Sull'origine del nome esistono varie ipotesi.
C'è chi vuole che il nome "tarantella" derivi dalla città di Taranto, a cui è attribuita la sua antica ascendenza; c'è chi identifica la tarantella con una danza propiziatoria di diversa struttura ritmica, alla quale la superstizione popolare attribuiva in alcune regioni del sud, come la Basilicata, poteri miracolosi nell'allontanamento di quel demone che si impossessava di persone in seguito al morso della tarantola. Ed è proprio questa seconda ipotesi che è più condivisa dalla collettività per trovare, forse, una giustificazione a quel modo di ballare che, come tutti sappiamo, è fatto di "salterelli" proprio come se il danzatore fosse stato morso da un animale. Ma al di là delle ipotesi sull'origine del nome di questa danza, c'è da dire che la tarantella, ogni volta che la si esegue o la si ascolta, si carica di significati extra-musicali.

Abbiamo chiesto a più persone quale tipo di situazione possa essere denotato dall'ascolto di una tarantella, in altre parole quale possa essere il suo significato.
Le risposte sono state diverse: alcuni, che abitualmente vivono in certi ambienti o altri, che pur vivendo in città abbiano mantenuto i contatti col mondo contadino, hanno parlato di allegria, momento di festa, proposta di fidanzamento, duello, corteggiamento, morso di animale ecc...ecc...( significati che per convenzione, si attribuiscono al suddetto ballo ); altri invece, che ne sono estranei completamente, hanno parlato di ritmo osannante (che può simbolizzare il ritmo inesorabile della vita ), di ciclicità, di accentuazione regolare paragonabile al ritmo scandito dell'orologio....al ritmo naturale del mare....al vento ecc. Nessuno ha pensato a qualcosa di triste come un pianto, un funerale o alla pace dei sensi, o a qualcosa di statico, immobile.
Tutti hanno pensato a qualcosa di "movimentato" di "allegro" ma ognuno ha descritto una situazione diversa. Quindi diremo che anche alle melodie e ai ritmi della tarantella, come a qualsiasi altra musica, si accompagnano determinati sentimenti, non esclusivamente "significati", sentimenti che ricordano le emozioni ma che non sono le emozioni. Per esempio, il sentimento suscitato da una musica triste può riportarci alla mente la perdita di un nostro caro anche se non provoca necessariamente il nostro pianto. Comunque non possiamo non accettare una natura simbolica della tarantella almeno in quanto affermiamo che essa si usa dalla comunità per il raggiungimento di altri scopi. In tutte le comunità Lucane non è difficile identificare un "suonatore di tarantella".. Nella nostra regione si suonano ancora tarantelle molto antiche e dal ritmo più contenuto, (e per questo motivo durano più a lungo) specialmente nell'aviglianese; nella Val d'Agri. Le tarantelle più caratteristiche e genuine sono quelle eseguite con gli strumenti tipici Lucani quali la zampogna e l'organetto accompagnati dal tamburello.
Fonte: QUI


Ultima modifica di admin_italiacanora il Sab Mar 26, 2016 9:21 pm, modificato 3 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1852
Punti : 4014
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

BASILICATA: CUMM' SI' FATTA ROSSA/LU MNESTRE COLOMBE

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Set 24, 2011 6:02 pm

CUMM' SI' FATTA ROSSA

^^LU MNESTRE COLOMBE



^^

Testo dialettale:
Ue', ue', ue', lassa mammata
e vien' ch' me!
Ue' com' si fatta rossa,
m' par' 'na cirasa.
T'aggia schiaffa' 'nu vas'
addov' piac' a me!
T'aggia schiaffa' 'nu vas'
addov' piac' a me.

Ue' com' si fatta 'janga,
siembr' la nev' r' la mundagna;
li capidd' a la mascagna
m'a'i fatt' 'nnammura'.
Li capidd' a la mascagna,
m'a'i fatt' 'nnammura'.

Ue' Com' si' fatta neura,
sieimbr' lu fum' 'ila ciiminiera;
nunzemai m'fuss' miglier',
m' faciss' appaura'.
nunzemai m' fuss' mglier',
m' faciss' appaura'.

Ue com' si' fatta 'janga
m' par' 'na rcotta,
t'aggia' schiaffa', 'na botta
addov' rich' e'!
T'aggia schiaffa' 'na botta
addov' rich' e'!
Traduzione letterale:
Ei, ei, ei, lascia tua madre
e vieni con me!
Ei, come sei fatta rossa,
mi sembri una ciliegia.

Ti debbo dare un bacio,
dove piace a me!
Ti debbo dare un bacio
dove piace a me.

Ei, come sei fatta bianca,
sembri la neve di montagna;
con i capelli alla mascagna,
mi hai fatto innamorare.

Come sei fatta nera, sembri il fumo della ciminiera;
non sia mai mi fossi moglie,
mi faresti terrorizzar!
Non sia mai mi fossi moglie,
mi faresti terrorizzar!

Come sei fatta bianca,
mi sembri una ricotta;
ti debbo dare una "botta"
la' dove dico io.

Ti debbo dare una "botta"
la' dove dico io!
^^
Testo dialettale:
..e lu mnesrte Colombe ha fatte nu progette
ha fatte nu progette pi li disoccupate
ma statev'attente e voi d'la poplazione
ma imparatev'a legge e a scrive pe' difenderve dal patrone.
E tutt'e disoccupate da'
mugghieri l'ha separate
e gli ha fatte nu bullettine e alla
Germania l'have mandate.
Ma statev'attente e voi d'la poplazione
ma 'mparatev'a legge e a scrive pe' difenderve dai patrone.
..................
E lu mnestre Colomb'è vnè da Rom' e l'è vnet'a mett'
'u primmo matone
e l'è venut'a mett'a nennané lu primm' matone, lu primm' matone
ha mess' 'a prima petr' e lu matone
ha mess' 'a prima petr' e lu matone
pe' pigghià pe' fess' a nennané la poplazione, la poplazione.
e pe' pigghià pe' fass' a nennané la poplazione, la poplazione.
E pe' fregà li vot' d' li materane
e pe' fregà li vot' d' li materane
ha mess' 'a prima petr' a nennané pi lu metane, pi lu metane.
E pe' fregà livot' d' li frendineise
e pe' fregà li vot' d' li frendineise
tutte lu metane a nennané s' lu prend' lu barese, prend' lu barese.
A Bar' se l'han purtate lu metane
a Bar' se l'han purtate lu metane
i democristiani a nennané scarchesc li mane scarchesc li mane.
Ma lu male de Sante Donate ve l'ave a coje
lu male de Sante Donate ve l'ave a coje
a cullich'han vuté a nennané dimocristiane, dimocristiane.
Ma culli ca nun vot' lu communiste
ma culli ca nun vot' lu communiste
e quande ca muré a nennané 'ndè contr' a Criste,
'ndè contr' a Criste.
Traduzione letterale:


Ultima modifica di admin_italiacanora il Mar Mar 29, 2016 5:39 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1852
Punti : 4014
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

BASILICATA: LU SCARPARU/VULESSE ADDEVENTARE NU BRIGANTE

Messaggio  admin_italiacanora il Mar Mar 29, 2016 5:12 pm

LU SCARPARU

  VULESSE ADDEVENTARE NU BRIGANTE


  

Testo dialettale:
Tutti li sordi mei cazzandu petre
me li sciucai tutti cu na cicata
sintiti comu chiama le caddhrine
veni Ninella mia
veni a ballare.

Luna d’argentu quante cose viti
quandu la notte sula sula stai,
de centu nnamuràti senti li cridi
de li cori ngannàti lemanti e guai.

E mò pè nnu scarparu cu collu e bastuncìnu
lu càngia senza scrupuli lu poveru Pallinu.
Ci lu vidi comu chiantèddha ssittatu alla cancèddha,
prima sputa e poi la mpizza ma lu spacu tuttu rrizzà.

L'auceddhru intra la gabbia facisti ulare
l'auceddhru ca te vose tantu bene
te ne 'bbinchi beddhra mia de suspirare
l'auceddhru a casa tua nun ci vene

Li recali ca ma nutti na mo te li dicu tutti
na suja spezzudata, cu nu sandalu scasciatu
Li recali ca ma nutti na mo te li dicu tutti
na suja spezzudata, cu nu sandalu scasciatu

Dilli a sta tiranna brutta senza lu core
quantu lu bene lu Palla li ulìa,
ci li parli nu picca de l’amore
bruciare 'ntra lu piettu se sentìà.

Ci lu vuei mo nu cunsigliu na rivolgite alla cummare
ca quiddhra è vecchia d'arte e la sape cunsijare
Ci lu vuei mo nu cunsigliu na rivolgite alla cummare
ca quiddhra è vecchia d'arte e la sape cunsijare

Auceddhri ieu ne ìzziccu quanti ne voiju
e coiju n'autra parte de ogni core
minu le reti mie centu ne 'mbroiju
li coiju lu veleno a posta de l'amore

E cummare ca te la misa
te la misa la pica allu campaneddhru
E cummare ca te la misa
te la misa la pica allu campaneddhru.
Traduzione letterale:
Ora se ne viene il calzolaio
gli involtini nel grembiule,
se li mangia uno per uno e la moglie rimane digiuna.

Io ti avverto bella femmina
se vi dovete maritare
quando vedete il calzolaio
voi dovete evitarlo.

Del migliore artigiano
il calzolaio è il primo,
ma per riempire quella pancia
ci vogliono tre tomoli di lupini.
Io ti avverto...

Ora se ne viene il calzolaio
con la voglia di mangiare
quando i soldi ha speso
la moglie lo deve mantenere.
lo t'avverto ...

Ora se ne viene il calzolaio
con il collo teso teso,
e' pezzente e non ha la camicia
ne' la triaca per trascinarlo.
lo t'avverto ...
  
Testo dialettale:
Vulesse addeventare surricill' nennane'
vulesse addeventare surricill' nennane'
pe' le rusicare 'sti catene ca me strignen le vene
ca me fann' schiav'
pe' le rusicare 'sti catene ca me strignen le vene
ca me fann' schiav'

Vulesse addeventare pesc' spad' oi nennane'
vulesse addeventare pesc' spad' oi nennane'
pe' putell' subb't squartare tra lu funn de lu mare
'sti nemisc nuöst
pe' putell' subb't squartare tra lu funn de lu mare
'sti nemisc nuöst

Vulesse addeventare 'na palomma nennane'
vulesse addeventare 'na palomma nennane'
pe' putere libera vulare e 'nguacchiare 'ste divis'
a tutt' e piemuntis
pe' putere libera vulare e 'nguacchiare 'ste divis'
a tutt' e piemuntis

Vulesse addeventare 'na tammorra nennane'
vulesse addeventare 'na tammorra nennane'
pe' sc'tare tutta chesta gente ca nunn' ha capit' nient'
e c'sta a guardà
pe' sc'tare tutta chesta gente ca nunn' ha capit' nient'
e c'sta a guardà

Vulesse addeventare 'na bannera nennane'
vulesse addeventare 'na bannera nennane'
pe' dare nu' colore a chessa guerra
ch' ha da liberà' 'sta terra
o ce fa murì
pe' dare nu' colore a chessa guerra
ch' ha da liberà' 'sta terra
o ce fa murì

Vulesse addeventare 'nu brigant' oi nennane'
vulesse addeventare 'nu brigant' oi nennane'
ca vo' sta' sul' a 'na muntagna scura
ca 'te fa sempe paura
fin' a quann' more
ca vo' sta' sul' a 'na muntagna scura
ca 'te fa sempe paura
fin' a quann' more
Traduzione letterale:
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1852
Punti : 4014
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum