Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo






Luglio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario



AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 17 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr



LIGURIA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LIGURIA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Messaggio  admin_italiacanora il Lun Giu 06, 2011 11:11 pm


LIGURIA
La canzone popolare ligure, essendosi sviluppata nella zona gallo-italica, ha notevoli relazioni con la Provenza e la Francia propriamente detta; ciò si nota dai molti versi a desinenza tronca.

Essa ha attinto molto però anche dalla zona dell'Italia meridionale come dimostra il genere strambotto e stornello o il gusto delle rime piane.
Presso i pescatori e i popolani del golfo di Genova erano tipiche le melodie in prevalenza semplici e spigliate, caratteristiche della zona dell'Italia settentrionale con substrato celtico.

La poesia popolare genovese ha le sue ninne-nanne, le sue canzoni e canzonette, le sue quartine a endecasillabi a rime alternate reali o per assonanza, sul genere dello strambotto.
Ha pure le sue danze caratteristiche, proverbi, indovinelli, giochi infantili e gridi di venditori ambulanti.
E' presente anche un'ampia e malinconica melodia marinara, in modo minore, che pur apparendo derivata da altre già note e di sicura provenienza meridionale, assume tuttavia nella sua versione genovese un aspetto molto caratteristico e inconfondibile, così da meritare una considerazione particolare.

Le melodie popolari liguri in genere sono monodiche, benchè accanto ad essi si trovi, in piccola proporzione, qualche canzone (importata) a due voci simile a quelle del Friuli e dell'Abruzzo.
Fonte: QUI


INDICE

- A SEISSENTO
- MA SE GHE PENSU
- NOSTALGIA
- QUARTO A-O MÄ


Ultima modifica di admin_italiacanora il Dom Lug 21, 2013 9:59 am, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: LIGURIA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Lug 21, 2013 9:03 am

A SEISSENTO

^^NOSTALGIA



^^

Testo dialettale:
Spoiler:
Avéivo acatòu 'na bèlla seiçénto,
a l’andâva velôce ciù fòrte do vénto.
Ve cónto 'n pö a stöia de cómm'a l'é andæta
che 'n çìnque menûti me l'àn sùbito fæta.

Prìmma ve dìggo o mestê che mi fàsso,
comìnso a dêx’ôe, mezogiórno so' 'n stràsso,
véndo a söda lescìvia e savón
e de palànche ne fàsso 'n vagón.

Sciù e zu pe-o pòrto co-a motociclétta,
con polegrìnn-a, spasétta e pagétta,
goâgno di mùggi de monæe da çénto
e me vén coæ de catâme a seiçénto.

Làscio a màchina davànti a 'na pòrta
me gràtan sùbito a rêua de scòrta;
a spòsto ciù 'n la, int'ina vîa làrga,
apénn-a gîo l’éuggio me frêgan a tàrga.

Arîva i tedéschi: «verbotte versciure»
e me fàn fêua cìrca mêzo motôre;
ciàmmo i ingléixi pe caciâli vîa:
se màngian tùtta a caroserîa!

Pàssa 'n figeu con doê bèlle figìnn-e
o me svîa tùtte e lanpadìnn-e.
Ànche mæ fræ pe curâse l'angìnn-a
o fa fìnta de nìnte o se màngia a bobìnn-a.

Pe vixitâlo arîva 'na mêga
e o radiatô a l'istànte a se frêga.
Pe rispètto a-a scénsa stàggo quêto.
Lê a n'aprofìtta: fa fêua o tapêto.

Ma chisà cöse credéivan ch'a fôse:
a l'êa 'na seiçénto mîga 'n pandôçe!
Vàggo a denoçiâ tùtto a l'istànte.
Àtra sanpâ: m’àn xatòu o volànte!

O mæ portinâ ch'o l'é çénto chìlli
o s'asétta drénto e o me sfónda i sedîli
e seu mogê ch'a l'é tùtta finéssa
a s'apòggia davànti: adîo parabréssa.

Pöi arîva a fìggia. Che signorìnn-a!
Con quàttro susoìn a me sciûga a benzìnn-a.
Pàssa 'n legêra con 'na brùtta mìcca:
'na mêza dentâ o me rozìggia a marmìtta!

Vàggo pe câxo a trovâ mæ coxìn.
Ghe trêuvo in câza croscòtto e pistoìn.
Gh'é restòu quàrche tòcco li da-o marciapê:
o métto inta còrba e o pòrto a-o strasê!
Traduzione letterale:
Spoiler:
^^
Testo dialettale:
Spoiler:
I
Tant'ànni son pasæ da quéllo giórno
che són dovûo partî pe andâ a emigrâ
credéiva de no fâ mâi ciù ritórno
ma a nostalgîa a m'à fæto ritornâ
ma Zêna dôv'a l'é a mæ Zêna antîga
e seu borgæ ciù bèlle dôve són...
Zêna, çitæ d'incànto
se mi te cànto l'é perché te véuggio bén
a l'é za anæta drîta
che fra e teu cöse gh'é restòu ancón Stagén
Dôve o saiâ o Balìlla
Castéllo Ràggio, Picaprîa e Pamatón
Zêna t'ê tànto bèlla
Ma t'êi ciù bèlla quànde Zêna a gh'êa ancón!
II
'Na vòtta a Sàn Michê e da Natâle
andâvimo a Cônâ fìn da-o matìn
a sentî cantâ e squàddre e confrontâle
e scialapâse un bón gotìn de vìn
ma dôve l'é Sarzàn, Portöia e Quàrto
Sàn Chîgo, Stùrla, Séstri e Paisción
Zêna, çitæ d'incànto
se mi te cànto l'é perché te véuggio bén
a l'é za anæta drîta
che fra e teu cöse gh'é restòu ancón Stagén
Dôve o saiâ o Balìlla
Castéllo Ràggio, Picaprîa e Pamatón
Zêna t'ê tànto bèlla
Ma t'êi ciù bèlla quànde Zêna a gh'êa ancón!
III
Voriéiva un pö savéi se a-a Pasquêta
se va ancón in Cianderlìn a-o Mónte a pê
se a-o Bèlvedêre gh'é ancón l'òstaiétta
se pe andâ-a Goàrdia pàsan pe-i sentê
Voriéiva sentî ancón parlâ zenéize
ma specialménte da-i nòstri figeu
Zêna, çitæ d'incànto
se mi te cànto l'é perché te véuggio bén
a l'é za anæta drîta
che fra e teu cöse gh'é restòu ancón Stagén
Dôve o saiâ o Balìlla
Castéllo Ràggio, Picaprîa e Pamatón
Zêna t'ê tànto bèlla
Ma t'êi ciù bèlla quànde Zêna a gh'êa ancón!
Traduzione letterale:
Spoiler:
A SEISSENTO (1967)
A seissento, scritta anche A seiçento, pronunciata secondo la pronuncia italiana a seissentu ("La seicento") è una canzone in lingua genovese, scritta alla fine degli anni sessanta dal cantante folk genovese Piero Parodi.
In sostanza, si tratta di una libera traduzione della canzone popolare in dialetto milanese di carattere umoristico La Balilla, resa celebre negli anni cinquanta da Giorgio Gaber.
Racconta la storia di come una Fiat 600 comprata nuova fiammante lavorando sodo viene smontata progressivamente da parenti e amici, finché il proprietario rimane soltanto con qualche pezzo.
Nel 2006, quarant'anni dopo, lo stesso Piero Parodi ha realizzato, con la collaborazione dei Buio Pesto nell'album Palanche, una parodia de A seissento in O computer, nella quale non è la popolare auto ad essere smontata, ma il più moderno computer.


NOSTALGIA DI ZENA - (nostalgia di Genova)
Cantata da una delle ultime squadre di canto popolare genovese "A Lanterna", la squadra di trallalero nata il 20 febbraio 1979 dalla fusione di due squadre di canto Molassana e Castagna.
Fortunatamente esistono ancora canterini folk come questi che diffondono le tradizioni e i canti popolari genovesi in questo mondo che cambia troppo in fretta.
I canterini della Lanterna con le loro capacità canore rendono suggestive le immagini del presente e del passato della bella "ZENA" (Genova)..
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: LIGURIA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Lug 21, 2013 9:40 am

MA SE GHE PENSU

^^QUARTO A-O MÄ



^^

Testo dialettale:
O l'ëa partio sensa ûn-a palanca,
l'ëa zâ trent'anni, forse anche ciû.
O l'aveiva lottou pe mette i dinæ a-a banca
e poèisene ûn giorno vegnî in zû
e fäse a palassinn-a e o giardinetto,
co-o rampicante, co-a cantinn-a e o vin,
a branda attaccâ a-i ærboi, a ûso letto,
pe daghe 'na schenâ séia e mattin.
Ma o figgio o ghe dixeiva: "No ghe pensâ
a Zena, cöse ti ghe vêu tornâ?!"

Ma se ghe penso alloa mi veddo o mâ,
veddo i mæ monti e a ciassa da Nonsiâ,
riveddo o Righi e me s'astrenze o chêu,
veddo a lanterna, a cava, lazzû o mêu...
Riveddo a séia Zena illûminâ,
veddo là a Foxe e sento franze o mâ
e alloa mi penso ancon de ritornâ
a pösâ e osse dov'ò mæ madonnâ.

E l'ëa passou do tempo, forse troppo,
o figgio o l'inscisteiva: "Stemmo ben,
dove ti vêu andâ, papà?.. pensiemo doppo,
o viägio, o mâ, t'é vëgio, no conven!" -
"Oh no, oh no! me sento ancon in gamba,
son stûffo e no ne posso pròprio ciû,
son stanco de sentî señor caramba,
mi vêuggio ritornamene ancon in zû...
Ti t'é nasciûo e t'æ parlou spagnollo,
mi son nasciûo zeneize e... no me mollo!"

Ma se ghe penso alloa mi veddo o mâ,
veddo i mæ monti e a ciassa da Nonsiâ,
riveddo o Righi e me s'astrenze o chêu,
veddo a lanterna, a cava, lazzû o mêu...
Riveddo a séia Zena illûminâ,
veddo là a Foxe e sento franze o mâ
e alloa mi penso ancon de ritornâ
a pösâ e osse dov'ò mæ madonnâ.

E sensa tante cöse o l'è partïo
e a Zena o gh'à formóu torna o so nïo.
Traduzione letterale:
Era partito senza un soldo,
erano già trent'anni, forse anche più.
Aveva lottato per mettere i denari in banca
e potersene un giorno venire in giù
e farsi la palazzina e il giardinetto,
con il rampicante, con la cantina e il vino,
la branda attaccata agli alberi a uso letto,
per darci una schienata sera e mattina.
Ma il figlio gli diceva: "Non ci pensare
a Genova, cosa ci vuoi tornare?!"

Ma se ci penso allora io vedo il mare,
vedo i miei monti e piazza della Nunziata,
rivedo Righi e mi si stringe il cuore,
vedo la lanterna, la cava, laggiù il molo...
Rivedo la sera Genova illuminata,
vedo là la Foce e sento frangere il mare
e allora io penso ancora di ritornare
a posare le ossa dove ho mia nonna.

Ed era passato del tempo, forse troppo,
il figlio insisteva: "Stiamo bene,
dove vuoi andare, papà?.. penseremo dopo,
il viaggio, il mare, sei vecchio, non conviene!" -
"Oh no, oh no! mi sento ancora in gamba,
sono stufo e non ne posso proprio più,
sono stanco di sentire señor carramba,
io voglio ritornarmene ancora in giù...
Tu sei nato e hai parlato spagnolo,
io sono nato genovese e... non mi mollo!"

Ma se ci penso allora io vedo il mare,
vedo i miei monti e piazza della Nunziata,
rivedo Righi e mi si stringe il cuore,
vedo la lanterna, la cava, laggiù il molo...
Rivedo la sera Genova illuminata,
vedo là la Foce e sento frangere il mare
e allora io penso ancora di ritornare
a posare le ossa dove ho mia nonna.

E senza tante cose è partito
e a Genova ci ha formato di nuovo il suo nido.
^^
Testo dialettale:
Bellô te Quartô bellô ô l’è ô mä
Côn piaxei se mettiemô a canta

Quartô a-ô mä cô-a tö spiaggia ridente
Da levante da ponente
Cô-i sö schêuggi gremii de gente
De bagnanti n’a gran quantitæ
Cô-i sö gôzzi a batisse daô mä
Sôtta e prue gh’è e côbbie a cantä

Quartô t’e bellô tra i mônti e ô mä
Cô-a têu lunn’a ch’a fa incantä
Dai Mille ô schêuggiô vixin a stradda
Tante côbbie gh’è van a sôspiä

Baxi e lamenti vegnan daô mä
Quande l’e l’ôa de dôveise lasciä
Bellô te Quartô bellô ô têu mä
Côn piaxeì se mettiemô a cantä

D’an terassô na vista eccelente
Da levante da pônente
Gh’e chi zeôga a treisette e-a scôppetta
Chi fa a brisca e chi zeôga a scôppôn
Intræ dentro a piggiane in gottin
Se demôiemô da seia a mattin

Quartô te bellô tra i munti e ô mä
Cô-a têu lunn’a ch’a fa incantä
Dai Mille ô schêuggiô vixin a stradda
Tante côbbie ghe van a sôspiä
Canti e lamenti vegnan daô mä
L’ostaia dô Rôssô a l’è fæta pe amia

Bellô te Quartô bellô ô l’è ô mä
Gh’é n’a lunn’a cà va a tramôntä
Traduzione letterale:
Bello sei Quarto bello è il tuo mare
con piacere ci metteremo a cantare

Quarto al mare con la tua spiaggia ridente
da levante a ponente
con i tuoi scogli gremiti di gente
di bagnanti una gran quantità
con i suoi gozzi in riva al mare
sotto le prue le coppiette ad amoreggiare

Quarto sei bello tra i monti e il mare
con la tua luna che fà incantare
allo scoglio dei Mille vicino alla strada
tante coppie ci vanno a sospirare

Baci e lamenti vengono dal mare
quando è l’ora di doversi lasciare
bello sei Quarto bello il tuo mare
con piacere ci metteremo a cantare

C’è un terrazzo con una vista eccellente
da levante a ponente
c’è chi gioca a tressette o a scopetta
chi fa briscola e chi gioca a scopone
entrate dentro a prenderne un bicchierino
ci divertiremo dalla sera al mattino

Quarto sei bello tra i monti e il mare
con la tua luna che fà incantare
allo scoglio dei Mille vicino alla strada
tante coppie ci vanno a sospirare
canti e lamenti vengono dal mare
l’osteria del Rosso è fatta per guardare

Bello sei Quarto bello è il tuo mare
c’è una luna che và a tramontare
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1818
Punti : 3932
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum