Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 23 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 22 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

SARDEGNA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SARDEGNA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Messaggio  admin_italiacanora il Ven Mag 20, 2011 10:47 pm

SARDEGNA..
La tradizione orale ci riserva tante sorprese,se solo si ha la capacità di ascoltare gli anziani, unici ed ultimi consegnatari di quest’antico sapere.
In un tempo in cui la vita era fatta di duro lavoro e di sacrifici si aveva la necessità di evadere con la mente, così mentre si era impegnati a mietere il grano a mano, o quando le donne si recavano al fiume a lavare i panni, spesso si trovava ristoro nell’antica arte del canto, che unita alla poesia popolare, ha visto nascere tanti muttettus, che trattavano i più disparati argomenti, ma sempre legati a momenti di vita quotidiana.

Gli argomenti preferiti dalle donne erano chiaramente quelli legati al matrimonio e più in generale all’amore.

Oggigiorno è difficile sentire qualcuno cantare vecchi muttettus, anche se capita che in occasione delle feste popolari, complici la generale euforia e qualche bicchiere di vino in più, qualcuno si lasci andare e trascinato dal suono di una fisarmonica, ripeta a memoria ciò che ha sentito per la prima volta tanti anni addietro.

Ormai la civiltà ha cancellato quasi tutti quei momenti di vita comune che permettevano di sentire, ad un viandante che si trovasse a passare nei pressi di un fiume, tante donne che cantavano, nonostante la fatica, di amori sognati, vicini o lontani.

Si potrebbe dire che la lavatrice e la mietitrebbia, per fare solo due esempi, hanno ucciso is muttettus, come la televisione ha ucciso “is contus de sa zimminera”.

Così spetta a noi tutti impedire che questi racconti, nati tanti anni fa e spesso tramandati di generazione in generazione, facenti parte della migliore tradizione orale, vadano perduti per sempre. Spetta a noi giovani raccoglierli e farli conoscere, scriverli e quindi preservarli dalla fine certa cui andrebbero incontro se lasciati ad un’ipotetica trasmissione orale.

Spesso accade che si tralasci qualcosa perché si pensa che sia “brutto”, superato, poco interessante, poi si cresce, culturalmente, e allora ci si accorge delle occasioni perdute, qualche volta si è ancora in tempo per rimediare, ma sempre più spesso, il depositario di un’antica conoscenza non è più tra noi e così pure quell’antica conoscenza.

In una società basata sulla pastorizia e sull’agricoltura, erano in pochi ad aver studiato e ad essere capaci di leggere per apprendere le nozioni occorrenti per la vita quotidiana, quindi tutti gli insegnamenti avvenivano oralmente, per mezzo di proverbi, racconti, muttettus…Normalmente is muttettus erano preceduti da una cantilena senza alcun senso se non quello di sincronizzare il canto di tutto il gruppo.

Al di là del significato più o meno importante delle parole, si deve considerare che spesse volte, vecchi muttettus contengono, immutate, parole oramai in disuso, sono quindi testimoni della evoluzione della lingua sarda del luogo di provenienza.

Io penso che is muttettus abbiano diritto ad un posto nei nostri ricordi, assieme alle favole e ai proverbi, per un motivo più semplice ma altrettanto importante e cioè perché ci ricordano una parte della nostra vita, quella legata alla fanciullezza e ai nostri nonni che ci coccolavano e ci viziavano e che tanti ricordi hanno lasciato prima della loro scomparsa.
Fonte: QUI
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1908
Punti : 4098
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: SARDEGNA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Messaggio  admin_italiacanora il Ven Mag 20, 2011 11:44 pm

BADDE LONTANA

^^ANNINORA



^^

Testo dialettale:
Spoiler:
Sutta su chelu de fizzu meu
como si canta finzas tres dies.

Badde lontana, badde Laurentu
solu deo piango pensende a tie.

Mortu mi l'asa chene piedade
cun d'una rocca furada a Deus.

Badde lontana, Badde Laurentu
commente fatto a ti perdonare.

Zente allegra e bella festa
oe sese in donzi domo.

Chelzo cantare, chelzo pregare
ma nun m'ascultat su coru meu.

Dammi sa manu, chi so gherrende
faghem'isperare impare a tie.

Dammi sa manu Santu Laurentu
deo so gherrende intro a mie.

Dammi sa manu chi so peldende
faghem'isperare impare a tie.
Traduzione letterale:
Spoiler:
Valle lontana

Sotto il cielo di mio figlio
adesso si canta per tre giorni:
valle lontana, valle di san Lorenzo,
soltanto io piango pensando a te!

Me l'hai ucciso senza pietà
con una roccia rubata a Dio:
valle lontana,valle di San Lorenzo,
come faccio a perdonarti?

Gente allegra e bella festa,
poeti in ogni casa;
voglio cantare,voglio pregare,
ma il mio cuore non mi ascolta.

Dammi la mano, San Lorenzo,
c'è la guerra dentro di me.
Dammi la mano, mi sto perdendo...
fammi sperare insieme a te...
^^
Testo dialettale:
Spoiler:
Anninnora anninnora, cuccu meu.
Prama di otti, lera fizzu fizzu.
Tentu m'happu 'nu fizzu 'n Crabu Mannu.
So dos sos craboddos de sa ghedda.
Folla manna niedda sassaresa.

Arrositedd'Arros'in tundu 'n tundu.
Si bivis in su mundu gosadie.
A su timbiri timbiri timbirindona.
Ehia! Ehia!
Traduzione letterale:
Spoiler:
ninna nanna cocco mio
cullare non ti posso figlio figlio
tenuto che ti ho, figlio, nel grembo grosso
sotto i colonnati della chiesa

con la mano nera sassarese
la rosellina rosa intorno intorno (in tondo in tondo)
si vive nel mondo per il giorno (vivere alla giornata)
al tippiri tippiri tippiritoi
eia eia eia

CITAZIONE di BADDE LONTANA
L'inverno stava per finire quando un grosso masso precipitò dalla collina, rotolando sino a valle e finendo sopra il tetto di un mulino. Dopo aver sfondato il tetto, cadde su una culla dove dormiva un bambino di pochi mesi: Pietro Pisano. Quando giunse la madre, accorsa per il forte boato, il bambino aveva già lasciato questo mondo...
Questa tragica storia, realmente accaduta il 21 marzo 1957 a San Lorenzo (frazione di Osilo), è il motivo ispiratore della canzone Badde lontana.
Antonio Strinna, che l'ha composta nel 1972 insieme con Antonio Costa, è nato proprio in questa valle di mulini, e vi risiedeva al momento della tragedia.

Con parole semplici e autenticamente umane, egli immagina che la madre del bambino ritorni nella valle il 10 di agosto, per la festa di San Lorenzo.
La donna si ritrova così in una situazione di conflitto interiore, con la festa, e, soprattutto, con la valle che le ha ucciso il figlioletto.
Gioia e dolore, fede e disperazione, amore e incapacità di perdonare: tutto si scontra dentro di lei, in una sorta di guerra continua, inevitabile.
Ma, alla fine, ecco che si affaccia uno spiraglio di luce: la donna si rivolge fiduciosa al santo patrono, gli chiede di prenderla per mano, di farla sperare insieme a lui.

In oltre trent'anni di vita, e dopo l'incisione dei Bertas, avvenuta nel 1974, questa canzone ha conosciuto moltissimi interpreti, in Sardegna e nella penisola, ed è stata eseguita in molti Paesi del mondo. Da tempo viene considerata parte integrante del canto popolare sardo.
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1908
Punti : 4098
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

ANDREA PARODI: NO POTHO REPOSARE

Messaggio  Lillicu il Sab Mag 12, 2012 12:04 am

Ultima esibizione dal vivo di un grande artista sardo, Andrea Parodi.

Ha lottato e purtroppo perso la battaglia contro una brutta malattia, ma rimane sempre nel cuore di tanti sardi.
Lo scenario e quello dell'anfiteatro Romano di Cagliari, una cornice stupenda per un interpretazione da brividi.

Il testo è ripreso da una poesia di un poeta sardo di inizio 900 (No potho reposare. Parole di Salvatore Sini, prima meta' del '900).

Lillicu mi scuserà se alle sue parole aggiungo....

"chiunque non abbia mai avuto la fortuna di sentire la sua incomparabile e straordinaria voce, quando si troverà a domandare ad un Sardo ……. ma chi è Andrea Parodi? Si sentirà indubbiamente rispondere ……..un Grande Uomo, l'Orgoglio di tutti i Sardi…………..

Perché Andrea Parodi, meglio noto come ex cantante dei Tazenda, (gruppo etnico pop-rock di recente riapparso "sotto i riflettori" con Beppe Dettori, il nuovo cantante del gruppo), scomparso a causa di due tumori, era davvero un Eroe, un esempio di vita, ha combattuto con la sua brutta malattia fino all'ultimo dei suoi giorni e nonostante le sue sofferenze ha stretto i denti e non ha rinunciato a fare dono alla sua gente ("Sa Zente mia") della sua voce, l'ultimo concerto, con la morfina nascosta in un marsupio, in quel di Cagliari a meno di un mese dalla sua morte….

La sua grandezza e l'affetto di tutti i sardi è testimoniata dai suoi siti sommersi da valanghe di messaggi, dalle sue immagini, dai video realizzati in sua memoria e dalle sue comparizioni in trasmissioni televisive, l'ultima a tutte le mattine da Maurizio Costanzo..

La più bella delle sue canzoni è una canzone d'amore scritta nel primo 900 ed ispirata dalla lettera di un soldato alla sua fidanzata…..."no potho reposare" in italiano "non posso riposare"…., una nuova versione virtuale la si può trovare anche nel nuovo disco dei Tazenda, ma l'originale è tutta un'altra cosa...

Per chi ha voglia di ascoltarla lascio il testo e la traduzione, lasciatevi cullare dalle parole e dalla melodia…e non vi basterà ascoltarla una cento mille volte…




- TESTO DIALETTALE

Non potho riposare amore ‘e coro,
pensende a tie so d’onzi momentu.
No istes in tristura prenda ‘e oro,
ne in dispiaghere o pensamentu.
T’assicuro che a tie solu bramo,
ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo.
Si m’esser possibile d’anghelu
s’ispiritu invisibile piccabo.
T’assicuro che a tie solu bramo,
ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo.
Sas formas
e furabo dae chelu su sole e sos isteddos
e formabo unu mundu bellissimu pro tene,
pro poder dispensare cada bene.
Unu mundu bellissimu pro tene,
pro poder dispensare cada bene.
Non potho reposare amore ‘e coro,
pensende a tie so d’onzi momentu.
T’assicuro che a tie solu bramo,
ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo.
T’assicuro che a tie solu bramo,
ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo


- TRADUZIONE LETTERALE

Non posso riposare amore del cuore,
sto pensando a te ogni momento.
Non essere triste gioiello d’oro,
ne addolorata o preoccupata.
Ti assicuro che desidero solo te,
perché ti amo forte, ti amo e ti amo.
Se mi fosse possibile prenderei
lo spirito invisibile dell’angelo.
Ti assicuro che desidero solo te,
perché ti amo forte, ti amo e ti amo.
Le forme
e ruberei dal cielo il sole e le stelle
e creerei un mondo bellissimo per te,
per poterti regalare ogni bene.
Un mondo bellissimo per te,
per poterti regalare ogni bene.
Non posso riposare amore del cuore,
sto pensando a te ogni momento.
Ti assicuro che desidero solo te,
perché ti amo forte, ti amo e ti amo.
Ti assicuro che desidero solo te,
perché ti amo forte, ti amo e ti amo

Fonte: QUI

grazie Lillicu del tuo prezioso contributo!
admin_italiacanora

Lillicu

Messaggi : 2
Punti : 6
Data d'iscrizione : 06.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SARDEGNA - CANZONI POPOLARI/FOLK

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum