Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 41 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 40 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

mauro piffero

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

NOMADI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: NOMADI

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

NOMADI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Mag 12, 2011 4:32 pm


Di seguito viene riportata la discografia completa di NOMADI

INDICE



45 giri

1965 - Donna la prima donna / Giorni tristi
1966 - Come potete giudicar / Racconta tutto a me
1966 - Come potete giudicar / La mia libertà
1966 - Noi non ci saremo / Un riparo per noi
1966 - Noi non ci saremo / Spegni quella luce
1967 - Dio è morto / Per fare un uomo
1967 - Un figlio dei fiori non pensa al domani / Vola bambino
1968 - Ho difeso il mio amore / Canzone per un'amica
1968 - Il nome di lei / Per quando è tardi
1969 - Vai via cosa vuoi / L'auto corre lontano (ma io corro da te)
1969 - Mai come lei nessuna / Un autunno insieme e poi
1970 - Un pugno di sabbia / Io non sono io
1970 - Mille e una sera / Ala bianca
1971 - Non dimenticarti di me / Tutto passa
1971 - So che mi perdonerai / Beautiful Day
1971 - Suoni / Vola
1972 - Io vagabondo (che non sono altro) / Eterno
1972 - Quanti anni ho? / Oceano
1973 - Un giorno insieme / Crescerai
1973 - Mamma giustizia (Colonna sonora di "No, il caso è felicemente risolto")
1973 - Voglio ridere / Ieri sera sognavo di te
1974 - Tutto a posto / Isola ideale
1975 - Senza discutere / Immagini
1975 - Gordon / Sorprese
1976 - Quasi, quasi / Vittima dei sogni
1989 - I ragazzi dell'olivo
1991 - Come potete giudicar (Remix)


LP

1967 - Per quando noi non ci saremo
1968 - I Nomadi
1973 - Un giorno insieme
1974 - I Nomadi interpretano Guccini
1975 - Gordon
1977 - Noi ci saremo
1978 - Naracauli e altre storie
1979 - Album concerto
1981 - Sempre Nomadi
1982 - Ancora una volta con sentimento
1985 - Ci penserà poi il computer
1986 - Quando viene sera


CD

1987 - Nomadi in concerto (Like a sea never dies)
1988 - Ancora Nomadi
1990 - Solo Nomadi
1991 - Gente come noi
1992 - Ma noi no!
1992 - Ma che film la vita
1993 - Contro
1994 - La settima onda
1995 - Lungo le vie del vento
1996 - Quando ci sarai
1997 - Le strade, gli amici, il concerto (Best live)
1998 - Una storia da raccontare
1999 - SOS Con rabbia e con amore
2000 - Liberi di volare
2002 - Amore che prendi amore che dai
2003 - Nomadi 40
2004 - Corpo Estraneo
2006 - Con me o contro di me
2007 - Orchestra
2009 - Allo specchio
2010 - Racconti Raccolti
2011 - Canzoni nel vento (Live 1987-1989)
2011 - Cuorevivo
2012 - È stato bellissimo
2012 - Terzo Tempo
2013 - Nomadi 50
2014 - Nomadi 50+1
2015 - Lascia il Segno


Le "RACCOLTE" - Discografia non ufficiale

1971 - Mille e una sera
1971 - So che mi perdonerai (Solo MC)
1972 - Io vagabondo (Solo MC)
1973 - I Nomadi cantano Guccini
1974 - Canzoni d'oltremanica e d'oltreoceano
1974 - Tutto a posto (Solo MC)
1976 - Collezione
1980 - I Nomadi Special
1980 - I Nomadi
1981 - I Nomadi 1
1983 - I Nomadi 2
1987 - I Nomadi 3
1993 - EMI Music collection
1994 - Chiedi chi erano i Nomadi
1995 - La musica dei '70
1995 - Tributo ad Augusto
1997 - D'amore e altre storie
1998 - In Italia erano i Nomadi
2000 - Nomadi Studio Collection - Le Origini
2003 - Nomadi Platinum Collection
2005 - Le più belle canzoni dei Nomadi
2006 - Nomadi Platinum Collection 2
2006 - Nomadi DOC
2006 - Basi Musicali: I Nomadi
2007 - The Best of Platinum: Nomadi
2008 - Io Vagabondo
2008 - I Grandi Successi: Nomadi
2010 - I Nomadi ed altre storie... Best & Rarities

Fonte: QUI


Ultima modifica di admin_italiacanora il Ven Nov 03, 2017 11:21 am, modificato 6 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1896
Punti : 4086
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

NOMADI: 1965 - DONNA, LA PRIMA DONNA/GIORNI TRISTI (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Mar Mag 07, 2013 12:47 pm

1. TITOLO:

1965 - DONNA, LA PRIMA DONNA/GIORNI TRISTI

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 1891 # Matrici: 7XCB 16046/7XCB 16047 # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2

Note: Data matrici: 23 Novembre / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra


2. RECENSIONE:
 
Donna la prima donna/Giorni tristi è il primo singolo del gruppo musicale italiano Nomadi, pubblicato dall'etichetta discografica Columbia nel 1965.

Il primo brano è una cover di Donna the Prima Donna di Dion, mentre il secondo è scritto dai Nomadi, ma firmato da Tony Verona poiché gli artisti non avevano il certificato SIAE.

Il singolo, pur se di scarso successo, rappresenta una tappa importante della lunghissima storia dei Nomadi, al pari dell'esperienza e del successo di Io vagabondo.
 
Fonte: QUI
 
 
2. COVER:

   

   


3. TRACK LIST

Lato A:
DONNA, LA PRIMA DONNA
(Donna the prima donna - Dion)

   Lato B:
GIORNI TRISTI


   

Autori: Dion Di Muci, Ernie Maresca, Mogol

TESTO:
Donna, donna
la prima donna, donna.
Donna, donna
la prima donna, donna.
Donna, donna
la prima donna, donna.
Donna, donna
la prima donna, donna.

Per caso l'incontrai un mese fa,
sorrisi, le parlai,
e poi si sa...
dopo un attimo m'innamorai,
ma quasi subitopoi la lasciai.

Mi ricordo parlava di lei perché,
non pensava ad altro
che a lei, che a me,
non restava che dirle di sì,
quante sere ho passato così,
con quella donna.

Donna, donna
la prima donna, donna.
Donna, donna
la prima donna, donna.
Donna, donna
la prima donna, donna.
Donna, donna
la prima donna, donna.


Diamanti e vestiti d'oro e lamé,
ma credo li comprasse a rate perché,
i soldi per il taxi volle da me,
quella prima donna
non fa per me.

Mi ricordo parlava di lei perché,
non pensava ad altro
che a lei, che a me,
non restava che dirle di sì,
quante sere ho passato csì,
con quella donna.

Fonte: QUI
   Autori: Odoardo Mozzarini, Toni Verona

TESTO:
Da quando tu non sei più vicino a me
ho vissuto giorni tristi senza te.

Il mondo ormai no, non è più nulla
se tu mai, mai tornerai vicino a me.

Giorni tristi senza amore,
vivo così, anche se penso
ai momenti che tu eri qui vicino a me.

Da quando tu non sei più accanto a me
ho vissuto giorni tristi senza te.

Giorni tristi senza sole, sono per me,
ora pensando a quei giorni
che lei era qui vicino a te.

Da quando tu non sei più accanto a me
ho vissuto giorni tristi senza te.

Fonte: QUI



Ultima modifica di admin_italiacanora il Lun Ott 02, 2017 8:29 am, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1896
Punti : 4086
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1966 - COME POTETE GIUDICAR/RACCONTA TUTTO A ME (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Dom Ott 01, 2017 6:31 pm

1. TITOLO:
 
1966 - COME POTETE GIUDICAR/RACCONTA TUTTO A ME

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 1926 # Data pubblicazione: Marzo 1966 # Matrici: 7XCB 16081/7XCB 16080
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 14 Marzo / Lato A: "Cantagiro 1966" / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
 
2. RECENSIONE: Il disco:

Come potete giudicar/Racconta tutto a me è un singolo del 1966 del gruppo musicale I Nomadi.

Il brano era la versione italiana della canzone The Revolution Kind di Sonny Bono.

La canzone lato A venne presentata al Cantagiro 1966, riscontrando un buon successo[1], e fu interpretata dai Nomadi nel film musicarello Totò Ye Ye (1967).

Il lato B, Racconta tutto a me, era la versione italiana del brano You Don't Love Me di Willie Cobbs, portato al successo da Sonny & Cher.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
COME POTETE GIUDICAR (The revolution kind)

 
      Lato B:
RACCONTA TUTTO A ME (You don't love me)

 
     

Autori: Mike Bongiorno, Tony De Vita, Adolfo Perani
 
Testo:
Come potete giudicar
Come potete giudicar
come potete condannar
facciam così perché crediam
in ogni cosa che facciam
chi vi credete che noi siam
per i capelli che portiam
facciam così perché crediam
in ogni cosa che facciam
e se vi fermaste un po' a guardar
con noi parlar
v'accorgereste certo che
non abbiamo fatto male mai
quando per strada noi passiam
voi vi voltate per guardar
vivete pure se vi va
ma non dovreste giudicar
ci vuole poco ad immaginar
quello che state per pensar
vivete pure se vi va
ma non dovreste giudicar
e se a voi questo modo di pensar
a voi non va
cercate solo di capir
che non facciamo male mai
e se vi fermaste a guardar
con noi a parlar
v'accorgereste certo che
non abbiamo fatto male mai
come potete giudicar
come potete condannar
chi vi credete che noi siam
per i capelli che portiam
facciam così perché crediam
in ogni cosa che facciam
che nessun male si possa far
 
Fonte: QUI
     
Autori: Tommy Raye, Toni Verona
 
Testo:
Tu non vuoi parlar con me,
c'è qualcosa che tu proprio non vuoi dir,
non esisto, non se vedi,
tu lo sai meglio di me.

Non ti deve spaventar la verità,
c'è qualcosa che io posso far per te,
non escludermi ti prego
ma racconta tutto a me.

Già lo sai io, ti voglio come sei
d'ogni cosa puoi parlare insieme a me
ti darò quella pace che non hai.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 6:38 pm, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1966 - COME POTETE GIUDICAR/LA MIA LIBERTA' (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Dom Ott 01, 2017 6:54 pm

1. TITOLO:
 
1966 - COME POTETE GIUDICAR/LA MIA LIBERTA'

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 7006 # Data pubblicazione: Giugno 1966 # Matrici: 7XCB 16081/7XCB 16116
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 14 Marzo-13 Giugno / Lato A: "Cantagiro 1966" / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
COME POTETE GIUDICAR (The revolution kind)

 
      Lato B:
LA MIA LIBERTA' (Girl don't tell me)

 
     

Autori: Sonny Bono, Toni Verona
 
Testo:
Come potete giudicar
Come potete giudicar
come potete condannar
facciam così perché crediam
in ogni cosa che facciam
chi vi credete che noi siam
per i capelli che portiam
facciam così perché crediam
in ogni cosa che facciam
e se vi fermaste un po' a guardar
con noi parlar
v'accorgereste certo che
non abbiamo fatto male mai
quando per strada noi passiam
voi vi voltate per guardar
vivete pure se vi va
ma non dovreste giudicar
ci vuole poco ad immaginar
quello che state per pensar
vivete pure se vi va
ma non dovreste giudicar
e se a voi questo modo di pensar
a voi non va
cercate solo di capir
che non facciamo male mai
e se vi fermaste a guardar
con noi a parlar
v'accorgereste certo che
non abbiamo fatto male mai
come potete giudicar
come potete condannar
chi vi credete che noi siam
per i capelli che portiam
facciam così perché crediam
in ogni cosa che facciam
che nessun male si possa far
 
Fonte: QUI
     
Autori: Toni Verona, Brian Wilson
 
Testo:
a me la vita
piace cosi come vien
non voglio pensare
a nient’ altro
all infuori di me
e mi basta
solo quello
che si puo’ aver yeah
con il sistema di vita
che ho scelto
per la liberta’
esiste soltanto
qualcosa
che cerco di aver
l’ amore che
vado cercando
e non so piu’ dov’e’
e non rimpiango
mai le cose
che non ho piu’ yeah
da quando vado
per il mondo
con la liberta’
e non tornero’ mai
verso quelli che han
quello che io non ho
e non voglio aver
a me la vita
piace cosi come vien
non voglio pensare
a nient’ altro
all infuori di me
e mi basta
solo quello
che si puo’ aver yeah
con il sistema di vita
che ho scelto
per la liberta’
e non tornero’ mai
verso quelli che han
quello che io non ho
e non voglio avere
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 6:36 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1966 - NOI NO CI SAREMO/UN RIPARO PER NOI (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Dom Ott 01, 2017 8:48 pm

1. TITOLO:
 
1966 - NOI NON CI SAREMO/UN RIPARO PER NOI

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 7021(A) # Data pubblicazione: Settembre 1966 # Matrici: 7XCB 16135/7XCB 16136
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 7 Settembre 1966 / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
NOI NON CI SAREMO

 
      Lato B:
UN RIPARO PER NOI

 
     

Autori: Pontiack, Toni Verona
 
Testo:
Vedremo soltanto una sfera di fuoco
Più grande del sole, più vasta del mondo
Nemmeno un grido risuonerà…
E catene di monti coperte di neve
Saranno confine a foreste di abeti
Mai mano d'uomo le toccherà
E solo il silenzio come un sudario si stenderà
Fra il cielo e la terra per mille secoli almeno
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo.
E il vento d'estate che viene dal mare
Intonerà un canto fra mille rovine
Fra le macerie delle città
Fra case e palazzi, che lento il tempo sgretolerà
Fra macchine e strade risorgerà il mondo nuovo,
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo…
E dai boschi e dal mare ritorna la vita
E ancora la terra sarà popolata
Fra notti e giorni il sole farà le mille stagioni
E ancora il mondo percorrerà
Gli spazi di sempre
Per mille secoli almeno,
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo...
 
Fonte: QUI
     
Autori: Pontiack, Toni Verona
 
Testo:
È già così tardi sai,
per questo dobbiamo cercar
un riparo per noi.
Pioverà vedrai,
poi se ti bagnerai
te ne pentirai.
Sta piovendo ormai
per questo dobbiamo cercar
un riparo per noi
un riparo per noi

un riparo per noi.
Tu lo vedi
nella strada
non possiamo
rimanere
non lo vedi
che la pioggia
ti ha già bagnata ormai.
È già così tardi sai
è piovuto ormai
E sei bagnata già
arrabbiata sei.
È piovuto sai
e noi dovremo cercar
un riparo per noi…
È già così tardi
sai sta piovendo ormai
E presto scenderà tutto coprirà
Una pioggia d’atomi,
per questo dobbiamo cercar
un riparo per noi.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 6:39 pm, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1966 - NOI NO CI SAREMO/SPEGNI QUELLA LUCE (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Dom Ott 01, 2017 9:01 pm

1. TITOLO:
 
1966 - NOI NON CI SAREMO/SPEGNI QUELLA LUCE

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 7021(B) # Data pubblicazione: Dicembre 1966 # Matrici: 7XCB 16135/7XCB 16145
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 7 Settembre-2 Dicembre / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
NOI NON CI SAREMO

 
      Lato B:
SPEGNI QUELLA LUCE

 
     

Autori: Pontiack, Toni Verona
 
Testo:
Vedremo soltanto una sfera di fuoco
Più grande del sole, più vasta del mondo
Nemmeno un grido risuonerà…
E catene di monti coperte di neve
Saranno confine a foreste di abeti
Mai mano d'uomo le toccherà
E solo il silenzio come un sudario si stenderà
Fra il cielo e la terra per mille secoli almeno
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo.
E il vento d'estate che viene dal mare
Intonerà un canto fra mille rovine
Fra le macerie delle città
Fra case e palazzi, che lento il tempo sgretolerà
Fra macchine e strade risorgerà il mondo nuovo,
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo…
E dai boschi e dal mare ritorna la vita
E ancora la terra sarà popolata
Fra notti e giorni il sole farà le mille stagioni
E ancora il mondo percorrerà
Gli spazi di sempre
Per mille secoli almeno,
Ma noi non ci saremo, noi non ci saremo...
 
Fonte: QUI
     
Autori: Pontiack, Toni Verona
 
Testo:
Spegni quella luce sono stanchi gl'occhi miei
non c'è niente da vedere ora che non c'è più lei,
spegni quella radio ormai non c'è più lei
non voglio più sapere cosa accade intorno a me.
Ero ancor bambino e mi dicevano:
"Quando sarai grande l'amore capirai".

Spegni quella luce tanto lei non è più qui
tutto ormai è chiaro non c'è più niente da capir,
spegni quella radio ormai non c'è più lei
non voglio più sapere cosa accade attorno a me.
Ero ancor bambino e mi dicevano:
"Quando sarai grande l'amore capirai".

Spegni quella luce tanto lei non è più qui
tutto ormai è chiaro non c'è più niente da capir.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 6:41 pm, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1967 - DIO E' MORTO/PER FARE UN UOMO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Lun Ott 02, 2017 9:53 pm

1. TITOLO:
 
1967 - DIO E' MORTO/PER FARE UN UOMO

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 7046 # Data pubblicazione: Aprile 1967 # Matrici: 7XCB 16171-1/7XCB 16169-1
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 6 Aprile / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
   
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
DIO E' MORTO (Se Dio muore, è per tre giorni poi risorge)

 
      Lato B:
PER FARE UN UOMO

 
     

Autori: Francesco Guccini
 
Testo:
Ho visto
la gente della mia età andare via
lungo le strade che non portano mai a niente
cercare il sogno che conduce alla pazzia
nella ricerca di qualcosa che non trovano
nel mondo che hanno già
dentro le notti che dal vino son bagnate
dentro le stanze da pastiglie trasformate
dentro le nuvole di fumo
nel mondo fatto di città
essere contro od ingoiare
la nostra stanca civiltà

È un Dio che è morto
ai bordi delle strade, Dio è morto
nelle auto prese a rate, Dio

nei miti dell'estate, Dio è morto.

M'han detto
che questa mia generazione ormai non crede
in ciò che spesso han mascherato con la fede
nei miti eterni della patria e dell'eroe
perché è venuto ormai il momento di negare
tutto ciò che è falsità
le fedi fatti di abitudini e paura
una politica che è solo far carriera
il perbenismo interessato
la dignità fatta di vuoto

l'ipocrisia di chi sta sempre
con la ragione e mai col torto.

È un Dio che è morto

nei campi di sterminio, Dio
coi miti della razza, Dio è morto
con gli odi di partito, Dio è morto.

Ma penso
che questa mia generazione è preparata
a un mondo nuovo e a una speranza appena nata
ad un futuro che ha già in mano
a una rivolta senza armi
perché noi tutti ormai sappiamo
che se Dio muore è per tre giorni
e poi risorge
in ciò che noi crediamo Dio è risorto
in ciò che noi vogliamo Dio è risorto
nel mondo che faremo Dio è risorto...
 
Fonte: QUI
     
Autori: Francesco Guccini
 
Testo:
E cade la pioggia e cambia ogni cosa
la morte e la vita non cambiano mai
l'inverno e tornato l'estate è finita
la morte e la vita rimangono uguali
la morte e la vita rimangono uguali.

Per fare un uomo ci voglion vent'anni
per fare un bimbo un'ora d'amore
per una vita migliaia di ore
per il dolore è abbastanza un minuto
per il dolore è abbastanza un minuto.

E verrà il tempo di dire parole
quando la vita una vita darà
e verrà il tempo di fare l'amore
quando l'inverno più a nord se ne andrà
quando l'inverno più a nord se ne andrà.

Poi andremo via come fanno gli uccelli
e dove vanno nessuno lo sa
ma verrà il tempo e quel cielo vedremo
quando l'inverno dal nord tornerà
quando l'inverno dal nord tornerà.

E cade la pioggia e cambia ogni cosa
la morte e la vita non cambiano mai
l'estate è passata l'inverno è alle porte
la morte e la vita rimangono uguali
la morte e la vita rimangono uguali
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 6:42 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1967 - PER QUANDO NOI NON CI SAREMO (LP 33 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Lun Ott 02, 2017 11:05 pm

1. TITOLO:
 
1967 - PER QUANDO NOI NON CI SAREMO
 
# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: CPSQ 530 # Data pubblicazione: Aprile 1967 # Matrici: XBX 671/XBX 672 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 22 Marzo / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Gabriele "Bila" Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
 
2. RECENSIONE:
 
Il disco:
Nell'album vengono incluse molte canzoni già pubblicate su 45 giri, alcune l'anno precedente come Noi non ci saremo, Spegni quella luce, Come potete giudicar (il primo successo del gruppo), Dio è morto e Per fare un uomo.

Oltre alle canzoni in cui appare la sua firma, Francesco Guccini è anche autore di Noi non ci saremo e di Noi, depositate però alla Siae da Tony Verona e dal maestro Mansueto Deponti (che usava lo pseudonimo Pontiack) perché nel 1966 Guccini non era ancora iscritto.

Il brano che dà il titolo al disco è una poesia di Guccini su musica di Cesare Tagliazucchi e Beppe Carletti, recitata non da Augusto Daolio, che era la voce solista del gruppo, ma dal doppiatore milanese Luigi Paoletti, non accreditato sul disco.

Sono presenti nel disco alcune cover: oltre a Come potete giudicar (The Revolution Kind, successo da solista di Sonny Bono), Ti voglio è la versione in italiano di I want you di Bob Dylan, contenuta in Blonde on Blonde, mentre Quattro lire e noi è My mind's eye, successo degli Small Faces.

Baradukà è un brano strumentale, mentre Ma piano (Per non svegliarmi), scritta da Gianni Meccia, era stata presentata con testo differente al Festival di Sanremo 1967, cantata da Nico Fidenco e Cher, senza accedere alla finale. In questo primo album tutte le canzoni sono cantate da Augusto Daolio.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER: PER QUANDO NOI NON CI SAREMO
 
   
 
   

 
 
n.b. = Cliccando sul titolo sarete reindirizzati sia alla canzone che al testo
Clicking on the title you will be redirected both to the song and to the text
 
 
Lato A 1:
PER QUANDO NOI NON CI SAREMO

 
      Lato B 2:
MA PIANO (Per non svegliarmi)

 
     

Autori: Beppe Carletti, Francesco Guccini, Germano Tagliazucchi
 
Testo:
Una vera fortuna
incontrarmi stasera con te,
lo sapevo che tu esistevi per me
ma pensavo chissà dov'è.
Una volta soltanto
ci si può innamorare così
nella vita lo sai che i miracoli
non si ripetono mai.

In tutto il mondo
cercavo gli occhi tuoi,
pregavo tanto
di non restare solo, solo, solo
senza di te.
Una vera fortuna
incontrarmi stasera con te
nella vita lo sai che i miracoli
non si ripetono mai.
….........................................
In tutto il mondo
cercavo gli occhi tuoi,
pregavo tanto
di non restare solo, solo, solo
senza di te.
Una vera fortuna
incontrarmi stasera con te
nella vita lo sai che i miracoli
non si ripetono mai.
Non si ripetono mai
Non si ripetono mai!
 
     
Autori: Gianni Meccia
 
Testo:
Oltre i confini del tempo
ove riposano i sogni
ombre del bene passato
vive il ricordo di te,
e tu con il viso di sempre
felice verrai sorridendo
incontro a me
incontro a me
perché tu resterai
oltre i confini del tempo
come il mio bene per te.
…...................
e tu con il viso di sempre
felice verrai sorridendo
incontro a me
incontro a me
perché tu resterai
oltre i confini del tempo
come il mio bene per te.
 
 
Lato A 4:
4 LIRE PER NOI (My mind's eye)

 
      Lato B 3:
IL DISGELO

 
     

Autori: Ronnie Lane, Steve Marriott, Vito Pallavicini
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
     
Autori: Francesco Guccini
 
Testo:
Ma perché,
ma perché tu mi tratti così,
ma perché,
tu vuoi prenderti gioco di me.
E mi volti le spalle,
quando parlo con te
forse vuoi la mia fine ma non puoi.
Ma perché,
ma perché tu mi tratti così,
ma perché,
tu non hai un sorriso per me
e non sprechi parole,
quando sono con te,
che diresti se io fossi come te.
E non ridere quando piango per te
forse un giorno piangerai tu per me,
ma se tu con me non cambierai
quello che mi fai a te farò.

Ma perché,
ma perché tu mi tratti così,
ma perché,
non t'importa più niente di me
e mi volti le spalle
quando parlo con te,
forse vuoi la mia fine ma non puoi.
E non ridere quando piango per te
forse un giorno piangerai tu per me.
Ma se tu con me non cambierai,
quello che mi fai a te farò.

Ma perché,
ma perché tu mi tratti così
ma perché,
non t'importa più niente di me
e mi volti le spalle
quando parlo con te
forse vuoi la mia fine ma non puoi,
forse vuoi la mia fine ma non puoi!
 
 
Lato A 5:
TI VOGLIO (A want you)

 
      Lato B 4:
BARADUKA'

 
     

Autori: Giorgio Calabrese, Bob Dylan
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
     
Autori: Germano Tagliazucchi
 
Testo:
Ma perché,
ma perché tu mi tratti così,
ma perché,
tu vuoi prenderti gioco di me.
E mi volti le spalle,
quando parlo con te
forse vuoi la mia fine ma non puoi.
Ma perché,
ma perché tu mi tratti così,
ma perché,
tu non hai un sorriso per me
e non sprechi parole,
quando sono con te,
che diresti se io fossi come te.
E non ridere quando piango per te
forse un giorno piangerai tu per me,
ma se tu con me non cambierai
quello che mi fai a te farò.

Ma perché,
ma perché tu mi tratti così,
ma perché,
non t'importa più niente di me
e mi volti le spalle
quando parlo con te,
forse vuoi la mia fine ma non puoi.
E non ridere quando piango per te
forse un giorno piangerai tu per me.
Ma se tu con me non cambierai,
quello che mi fai a te farò.

Ma perché,
ma perché tu mi tratti così
ma perché,
non t'importa più niente di me
e mi volti le spalle
quando parlo con te
forse vuoi la mia fine ma non puoi,
forse vuoi la mia fine ma non puoi!
 
 
Lato B:
NOI


Autori: Pontiack, Toni Verona
 
Testo:
Brucia la pianura
nel sole del tramonto,
scende l'ombra nera
nell'ora del rimpianto,
sola senza stelle
non trovi più la strada,
eppure passi e vai e calpestare vuoi
l'orma del tuo dolor,
quello che tu ami adesso bacia un'altra
mordi le tue labbra
ma non voltarti indietro mai
cercando lui soltanto lui
fin quando il sol tu rivedrai
un giorno e poi un anno e poi lo scorderai.

Era il dolce orizzonte
d'ogni notte d'amor
l'onda lungo cantar
sul tramonto lunar
sulla calma del mar
baci come quelli di lui
mai nessuno al mondo ti potrà dare mai.
Sola senza stelle
non trovi più la strada
piangi senza stelle
finchè il tuo cuore scordera
un altro amor ti salverà.
 

 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Gio Nov 02, 2017 1:18 pm, modificato 11 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1967 - UN FIGLIO DEI FIORI NON PENSA AL DOMANI/VOLA BAMBINO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mar Ott 03, 2017 9:43 am

1. TITOLO:
 
1967 - UN FIGLIO DEI FIORI NON PENSA AL DOMANI/VOLA BAMBINO

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 7076 # Data pubblicazione: Ottobre 1967 # Matrici: 7XCB 16233/7XCB 16234
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: 12 Ottobre / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
UN FIGLIO DEI FIORI NON PENSA AL DOMANI (Death of the clown)

 
      Lato B:
VOLA BAMBINO (Hi ho silver lining)

 
     

Autori: Dave Davies, Francesco Guccini
Orchestra: Liverpool Symphony Orchestra
 
Testo:
Nomadi
Nomadi
Novellara (RE), Emilia Romagna
Flip
Nomadi - Testo Lyrics Un figlio dei fiori non pensa al domani
Testo della canzone
Amico che cerchi il tuo paradiso
l'inferno lo vivi quando hai la paura
la benda che porti tu stesso hai voluto
la crei da solo pensando al tuo futuro.

L'inferno, la benda hanno nome domani,
il tuo paradiso forse hai nelle mani
ma tu non lo sai perché pensi al domani,
ma tu non lo sai perché pensi al domani.

Amico non chiedere qual è il tuo destino
un fiore avvizzisce se pensa all'autunno
i fiori che hai dentro non farli morire,
ma lascia che s'aprano ai raggi del sole.

Il sole avvizzisce se pensi al domani,
il tuo paradiso forse hai nelle mani.
Un figlio dei fiori non pensa al domani.
Un figlio dei fiori non pensa al domani.
Powered by
 
Fonte: QUI
     
Autori: Scott English, Mogol, Laurence Weiss
 
Testo:
Non devi mai ascoltar nessuno,
o non vivrai
prendi quel che da la vita,
o lo perderai.

C'è una cosa sola
che non puoi far,
far del male a qualcuno
questo solo non puoi.

Vola, oh si puoi volare,
puoi volar se vuoi bambino,
in alto puoi volare,
ma quando sei lassù
non guardare giù.

E quando hai perso la tua strada,
non lasciarla mai
fai soltanto quel che senti,
non ti pentirai.

C'è una cosa solamente
che tu non puoi far
non devi far soffrire nessuno
questo solo non puoi.

Vola, oh si puoi volare
puoi volar se vuoi bambino,
in alto puoi volare,
ma quando sei lassù
non guardare giù.

Vola, oh si puoi volare,
puoi volar se vuoi bambino,
in alto puoi volare,
ma quando sei lassù
non guardare giù.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 7:09 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1968 - HO DIFESO IL MIO AMORE/CANZONE PER UN'AMICA (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mar Ott 03, 2017 10:01 am

1. TITOLO:
 
1968 - HO DIFESO IL MIO AMORE/CANZONE PER UN'AMICA

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 7093 # Data pubblicazione: Aprile 1968 # Matrici: 7XCB 16281/7XCB 16282
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 1 Aprile / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
HO DIFESO IL MIO AMORE (Nights in white satin)

 
      Lato B:
CANZONE PER UN'AMICA

 
     

Autori: Justin Hayward, Daniele Pace
Orchestra: Liverpool Symphony Orchestra
 
Testo:
Queste parole sono scritte da chi
non ha visto pi il sole, per amore di lei
io le ho trovate in un campo di fiori
sopra una pietra c'era scritto cos...
Ho difeso, ho difeso

il mio Amore
il mio Amore...
C'era una data, l'otto di Maggio
lei era bella, era tutto per lui,
poi venne un altro, gliela strappa di mano
cosa poi sia successo lo capite anche voi.
Ho difeso, ho difeso
il mio Amore
il mio Amore...
Questa una storia che finisce cos
sopra una pietra che la pioggia bagn;
son tornato una notte, e ho sentito una voce
il grido di un uomo che chiedeva perdono.
Ho difeso, ho difeso
il mio Amore
il mio Amore...
 
Fonte: QUI
     
Autori: Francesco Guccini, Pontiack
 
Testo:
Lunga e diritta correva la strada
L'auto veloce correva
La dolce estate era già cominciata
Vicino lui sorrideva
Vicino lui sorrideva.

Forte la mano teneva il volante
Forte il motore cantava
Non lo sapevi che c'era la morte
Quel giorno che ti aspettava
Quel giorno che ti aspettava

Non lo sapevi ma cosa hai provato
Quando la strada è impazzita
Quando la macchina è uscita di lato
E sopra un'altra è finita
E sopra un'altra è finita.

Non lo sapevi ma cosa hai sentito
Quando lo schianto ti ha uccisa
Quando anche il cielo di sopra è crollato
Quando la vita è fuggita
Quando la vita è fuggita.

Vorrei sapere a cosa è servito
Vivere, amare, soffrire
Spendere tutti i tuoi giorni passati
Se così presto hai dovuto partire
Se presto hai dovuto partire.

Voglio però ricordarti com'eri
Pensare che ancora vivi
Voglio pensare che ancora mi ascolti
E come allora sorridi
Che come allora sorridi
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 7:09 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1968 - IL NOME DI LEI/PER QUANDO E' TARDI (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 12:17 am

1. TITOLO:
 
1968 - IL NOME DI LEI/PER QUANDO E' TARDI

# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCMQ 7112 # Data pubblicazione: Anno 1968 # Matrici: 7XCB 16307/7XCB 16308
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 25 Settembre / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
IL NOME DI LEI (Gotta see Jane)

 
      Lato B:
PER QUANDO E' TARDI

 
     

Autori: Paolo Dossena, Brian Holland, Ronald Alonzo Miller, R. Dean Taylo

 
Testo:
Uno, due, tre, quattro,
cinque, sei, sette,
otto, nove, dieci.

Lunghi giorni con lei
cieli azzurri nei suoi occhi
io ripeto il dolce nome di lei
il mondo scoppia nel mio cuore
con la forza dell’amore che
viveva in me
ed anche in lei
ma ora grida questo cuore
con la forza del dolore ormai
e non so piu’
se proprio io
sono l’ombra che cammina
senza pace per la mia citta’
facce vecchie facce nuove
ma nessuna che assomigli a lei
le strade sono fiumi vuoti
ora che non c’e’ piu’ lei con me
ma lei dov’e’
e perche’ mai
le stelle sono fari spenti
ora che non mi sorride piu’
ma lei dov’e’
ma lei dov’e’
la vita mia darei
per riaverla ancora qui con me
la vita mia darei
per riaverla ancora qui con me
accanto a me

Il mondo scoppia nel mio cuore
con la forza dell’amore che
viveva in me
ed anche in lei
ed ora grida questo cuore
con la forza del dolore ormai
e gridero’ chiamero’

il…
il nome di lei

il…
il nome di lei

il…
il nome di lei
 
Fonte: QUI
     
Autori: Francesco Guccini
 
Testo:
Quando è tardi
e per le strade scivolano sguardi
di gente che ha solo fretta di tornare
e i cinema si chiudono
e i caffè si vuotano.

Per le strade
assieme al freddo e ai tristi canti opachi
sono rimasti gli ultimi ubriachi
un ciondolare stanco
verso il giorno che verrà.

Si discute
delle rivoluzioni mai vissute
e degli amori fatti di bevute
e di carriere
morte nel bicchiere.

Nelle sere a gambe aperte
con il mondo in mano
cantando mentre guardano lontano
come se fosse
in faccia all’universo.

E li vedi
passare lenti strascicando i piedi
parlare forte a tutti o a nessuno
o piangere aggrappati
ai muri stanchi ed addormentati.

L’ora vola
il vino amico li uccide o li consola
il vino li fa vivere o morire
e la tristezza solita
o li uccide o se ne va.

Nella stanca
mattina che si riempie già di vita
piangendo un’altra notte che è finita
attender non sai dove
quando il buio tornerà,
attender non sai dove quando il buio tornerà.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 7:10 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1968 - I NOMADI (LP 33 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 11:19 am

1. TITOLO:
 
1968 - I NOMADI
 
# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: SCPSQ 535 # Data pubblicazione: Anno 1968 # Matrici: YBX 1021/YBX 1022 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 4 Dicembre 1968-26 Maggio 1969 / Disegni di copertina di Augusto Daolio / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Gabriele "Bila" Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
 
2. RECENSIONE:
 
I Nomadi è il secondo album della band italiana i Nomadi del 1968.

Il disco:
Dopo aver cercato a lungo invano un titolo adeguato per il loro nuovo album, i Nomadi decisero di chiamarlo con il proprio nome. Il disco, come il precedente, raccoglie pezzi già editi su 45 giri, cover, e brani inediti. Ancora una volta, buona parte dei pezzi porta la firma di Francesco Guccini. I brani tratti dai 45 giri, però, furono reincisi, mantenendo tuttavia gli stessi arrangiamenti, con solo poche differenze.

L'arrangiamento di Ho difeso il mio amore è di Maurizio Vandelli.

Con lo stesso nome sono state pubblicate successivamente due raccolte della EMI: I Nomadi del 1974 ed I Nomadi del 1980. È l'ultimo album con Gianni Coron al basso e Bila Copellini alla batteria.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER: I NOMADI
 
 
n.b. = Cliccando sul titolo sarete reindirizzati sia alla canzone che al testo
Clicking on the title you will be redirected both to the song and to the text
 
 
Lato A 2:
E' GIORNO ANCORA

 
      Lato B 2:
GIORNO D'ESTATE

 
     

Autori: Francesco Guccini
 
Testo:
Ti svegli al mattino con gl'occhi abbracciati
agl'ultimi sogni che hai dentro di te.
Ti filtra vicino dai vetri assonnati
la melodia dolce che traffico fa.
E' giorno ancora riprendi i tuoi vestiti dalle nuvole,
si scioglie l'aurora dagl'occhi verdi e rossi dei semafori.
Ti scendi le scale col viso struccato
entra nel passato ed è tardi perché,
distinto il vicino ti ha gia salutato
odora di buono, giornale, caffè.

E' giorno ancora dai muri le modelle ti sorridono
scompare l'aurora nel fumo e nella nebbia delle fabbriche.

Le carte in ufficio, le cose di ieri
ritrovi i pensieri non trovi più te,
hai scritto fattura con una "T" sola
il tempo non vola, la gonna dov'è?!

E' giorno ancora le frasi ora ti corron nella macchina,
lontano l'aurora si sveglia su una notte di miracoli.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Francesco Guccini
 
Testo:
Giorno d'estate, giorno fatto di sole,
vuote di gente son le strade in città
appese in aria e contro i muri parole,
ma chi le ha dette, per che cosa, chissà!?

I manifesti sono visi di carta che non dicono nulla
e che nessuno più guarda, colori accesi dentro ai vicoli scuri
sembrano un urlo quelle carte sui muri
sembrano un urlo quelle carte sui muri.

Giorno d'estate, giorno fatto di vuoto,
giorno di luce che non si spegnerà,
sembra d'andare in un paese remoto
chissà se in fondo c'è la felicità!

Un gatto pigro che si stira sul muro
sola cosa che vive, brilla il sole d'estate
s'alza nell'aria come un suono d'incenso
l'odore di tiglio delle strade alberate,
l'odore di tiglio delle strade alberate.

Giorno d'estate, giorno fatto di niente
grappoli d'ozio danzan piano con me
il solo sogno d'oro ormai vanescente
guardi un istante, non sai mai se c'è.

Dentro ai canali l'erba grassa si specchia
cerchi d'ombra e di fumo sono voci lontane,
nell'acqua il sole con un quieto barbaglio
brucia uno stanco gracidare di rane,
brucia uno stanco gracidare di rane.

Giorno d'estate senza un solo pensiero
giorno in cui credi di non essere vivo
gioco visivo che non credi sia vero
che può svanire svelto come un sorriso.

Vola veloce di librato un uccello
come un raggio di luce da un cristallo distorto,
vola un moscone scopre dietro un cancello
la religiosa sonnolenza di un orto,
la religiosa sonnolenza di un orto.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A 3:
INSIEME IO E LEI (Days)

 
      Lato B 4:
MONNA CRISTINA

 
     

Autori: Ray Davies, Toni Verona
 
Testo:
Insieme io e lei
coi mille sogni che non hanno fine
sempre io vorrei
la dolce ombra della quercia grande
e alto in ciel
un sole enorme dalle rosse spine
e insieme ancor
anche quando il sole in alto muore.


Dei vecchi giorni ormai non c'è
che un suono da dimenticar
non c'è gioia
la noia solamente si viveva
la stanza buia, la crudeltà delle pareti bianche.


Ed ora lei ha dato luce
su queste ore la storia nuova inizierà.
Insieme io e lei
il sole danza nei suoi grandi occhi
ora io vorrei
tuffare il viso dentro date d'oro
dei vecchi giorni ormai non c'è
che un suono da dimenticar
non c'è gioia
la noia solamente si viveva
la stanza buia, la crudeltà delle pareti bianche.


Insieme io e lei
coi mille sogni che non hanno fine
sempre io vorrei
la dolce ombra della quercia grande
e alto in ciel
un sole enorme dalle rosse spine
e insieme ancor
anche quando il sole in alto muore.
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Fabbri, Tony Verona
 
Testo:
Per la donna del mio cuor provo gioia e dolor
per monna Cristina arde questa fiamma
puro come gemma il mio amor
cosa no non vidi mai bella più degli occhi suoi.


Dio ne donzella ella è assai più bella
brucia per amore il cor mio ogni or
biondi come il grano i suoi capelli d'or
splende il suo sorriso chiaro come il sol.


Pur monna Cristina il mio cuore inganna
quando ogni mattina mi sorride ancor
spento in lei l'amore, spenta questa fiamma
luce di speranza io ricerco ancor.


Notte scesa sul mio cuor, triste notte di dolor
monna Dora Alice il mio cuor consola
Subito a lei vola il mio amor
cosa non intesi mai dolce più dei detti suoi.


Piena di dolcezza ogni sua parola
riempie di allegrezza il cor mio ogni or
dell'antico amore nulla in me ancor
oggi mi riscalda questo nuovo sol.


Pur monna Cristina sempre mi sorride
quando ogni mattina mi rivede ancor
arde in lei l'amore brucia questa fiamma
sogno od illusione sono nel suo cuor.


O monna Cristina, grande fu il mio amore
grande fu il dolore che provò il mio cuor
nelle vostre mani era la mia vita
ora vi rimane soltanto il vostro amor.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A 5:
OPHELIA

 
      Lato B 5:
CANTO D'AMORE

 
     

Autori: Francesco Guccini
 
Testo:
Quando la sera colora di stanco
dorato tramonto, le torri di guardia,
piccola Ophelia, vestita di bianco,
và incontro alla notte bellissima e scalza.

Nelle sue mani ghirlande di fiori,
nei suoi capelli riflessi di sogni,
nei suoi pensieri mille colori,
di giorno e di notte, di veglia e di sonno.

Ophelia, che cosa provi quando la voce dagli spalti,
ti annuncia che è l'ora già e il giorno piano muore.

Ophelia, che vedi dentro al verde dell'acqua del fossato,
nei guizzi che la trota fa cambiando di colore.

Perché hai indossato la veste più pura,
perché hai disciolto i tuoi biondi capelli,
corri allo sposo, hai forse paura
che li trovasse non lunghi non belli.

Quali parole sono sulle tue labbra,
chi fu il poeta o quale poesia,
lo sa il falcone nei suoi larghi cerchi
o lo sa sol la tua dolce pazzia.

Ophelia, la seta e ombre nere ti avvolgono leggere
e sentirai dormendo ormai cadenze di liuto.

Ophelia, non puoi sapere quante vicende ha visto il mondo,
o forse sai e lo dirai con magiche parole.

Ophelia le tue parole al vento, si perdono nel tempo,
ma chi saprà le troverà in tintinnii corrosi.

Ophelia... Ophelia....
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Aiax, Toni Verona
 
Testo:
C'era una volta tanto tempo fa
nel regno sperduto della felicit?
tra limpide acque di lago fatato,
tra salice e canne un cigno malato.

Stanco e malato, per anni era stato
il re incontrastato del lago incantato
a tutti porgeva un po' del suo amore
tra fiori di loto e di cigni in fiore.

Stanco malato, ma ancora felice
al calar del sole tra un coro di rane
con voce velata e piena di rimpianto
porgeva al vento un canto d'amor.

Sera d'autunno tanto tempo fa
nel regno sperduto della felicit?
tra salici e canne un uomo? arrivato,
il cigno malato? ora spirato.

Cadon le foglie il salice piange
il dolce nirvana a chiuso le braccia
un coro di rane innalza nell'aria
con breve rimpianto un canto d'amore.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Lun Ott 30, 2017 11:05 am, modificato 9 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1969 - VAI VIA COSA VUOI/L'AUTO CORRE LONTANO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 12:26 pm

1. TITOLO:
 
1969 - VAI VIA COSA VUOI/L'AUTO CORRE LONTANO

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: SCMQ 7135 # Data pubblicazione: Anno 1969 # Matrici: 17018 M/A - 17018 M/B # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note:Data matrici: Aprile 1969
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
VAI VIA COSA VUOI (All the love in the world)

 
      Lato B:
L'AUTO CORRE LONTANO (Wickita Lineman)

 
     

Autori: Carlo Alberto Contini, Geoff Simpson
Orchestra: Angel Pocho Gatti
 
Testo:
credi………..
non ci rivedremo sai
perche’ non hai capito mai
che amare vuol dire soffrir
che amare vuol dire morir
credi………….
io con te non vivo piu’
se non hai capito mai
che amare vuol dire soffrir
che amare vuol dire mori…re
vai via cosa vuoi
vai via cosa vuoi
e da domani cambiera’
e da domani finira’
per me nessun ricordo
per me nessun rimpianto
cosi’ tu sola resterai
credi…………
non ci rivedremo sai
perche’ non hai capito mai
che amare vuol dire soffrir
che amare vuol dire mori…..re
vai via cosa vuoi
vai via cosa vuoi
e da domani cambiera’
vai via cosa vuoi
e da domani finira’
vai via cosa vuoi
per me nessun ricordo
per me nessun rimpianto
cosi’ tu sola resterai
per me nessun ricordo
per me nessun rimpianto
cosi’ tu sola resterai
 
Fonte: QUI
     
Autori: Mogol, Jimmy Webb
Orchestra Gian Piero Reverberi
 
Testo:

Io sto guidando verso il sole,
dove vado non so,
scivola la strada e scompare dietro me.
Guardo i fili del telefono
vorrei telefonare a te
l´auto corre lontano,
ma io corro da te.
Mi aspetta una nuova vi-i-ta,
non c´è posto per te,
purtroppo invece in fondo
nel mio cuore
un posto c´è.
Lo sapevo ora piango,
tu ritorni ancora in me,
L´auto corre lonta-a-no,
ma io corro da te.
Io guardo i fili del telefono
vorrei telefonare a te
l´auto corre lonta-a-no,
ma io corro da te.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Gio Nov 16, 2017 12:43 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1969 - MAI COME LEI NESSUNA/UN AUTUNNO INSIEME E POI... (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 2:27 pm

1. TITOLO:
 
1969 - MAI COME LEI NESSUNA/UN AUTUNNO INSIEME E POI...

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: SCMQ 7159 # Data pubblicazione: Dicembre 1969 # Matrici: 17262- M-A/17262-M-B # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Date matrici: 12 Dicembre - 17 Dicembre / Il disco ha un numero di catalogo complementare: C006 17262 / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
MAI COME LEI NESSUNA (Run to the sun)

 
      Lato B:
UN AUTUNNO INSIEME E POI...

 
     

Autori: Carlo Alberto Contini, Cristiano Minellono, Pierre Tubbs
Orchestra: Angel Gatti
 
Testo:
Mai come lei, nessuna prima di lei,
nessuna dopo di lei,
nessuna dava il suo sorriso solo a me.

Mi son svegliato che era ancora notte
ed ho rivisto le immagini i volti di amori
che ho ancora rinchiusi nel cuore.
No son lontani ormai vive solo lei
svaniscono le ombre del passato
e resta lei.

Mai come lei, nessuna prima di lei,
nessuna dopo di lei,
nessuna dava il suo sorriso solo a me.

Mai come lei, nessuna uguale a lei,
nessuna nasco per lei quasi come se
da quel giorno in poi non fossi vissuto mai.
Mai come lei, nessuna prima di lei,
nessuna dopo di lei,
nessuna oggi so che non ho amato mai.

Mai come lei, nessuna prima di lei,
nessuna dopo di lei,
nessuna dava il suo sorriso solo a me.

Mai come lei, nessuna prima di lei,
nessuna dopo di lei,
nessuna dava il suo sorriso solo a me.

Mai come lei, nessuna prima di lei,
nessuna dopo di lei,
nessuna dava il suo sorriso solo a me.
Fonte: QUI
     
Autori: Beppe Carletti, Carlo Alberto Contini, Dembrao Gilocchi
Orchestra Angel Gatti
 
Testo:
Quando eravamo insieme
le parole eran sole
non capivamo il bello del silenzio,
credevamo fosse amore.
Sento chiara la tua voce,
che si alza nella mente,
sento parole che ho già sentito,
parole che si sono perse.
L'autunno insieme e poi...
niente di noi.
L'autunno insieme e poi...
vuoto fra noi.
L'autunno insieme e poi...
niente di noi.
Quello che non riuscirò
a dimenticare mai,
l'autunno con le sue giornate brevi
troppo brevi per due amanti.
L'autunno insieme e poi...
niente di noi.
L'autunno insieme e poi...
vuoto fra noi.
L'autunno insieme e poi...
niente di noi.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Ven Ott 06, 2017 11:25 pm, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1970 - UN PUGNO DI SABBIA/IO NON SONO IO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 3:11 pm

1. TITOLO:
 
1970 - UN PUGNO DI SABBIA/IO NON SONO IO

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17397 # Data pubblicazione: Aprile 1970 # Matrici: 17397- M-A/1397-B # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 13 Aprile / Lato A: "Un Disco per l'Estate 1970" / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese) / Formazione: Beppe Carletti - tastiere; Bila Copellini - batteria; Gianni Coron - basso; Augusto Daolio - voce; Franco Midili - chitarra
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
 
Lato A:
UN PUGNO DI SABBIA

 
      Lato B:
IO NON SONO IO

 
     

Autori: Claudio Daiano, Roberto Soffici, Piero Soffici
Orchestra: Angel Gatti
 
Testo:
Che sapore c’è ritornar con te,
ho nel cuore l’amore insieme a te
ma con gli occhi rivedo
ancora lui con te.

Che sapore c’è perdonare a te,
non c’è stata primavera insieme a te,
dal momento che il sole
non era più con me.

Ti baciava le lebbra
ed io di rabbia morivo già,

ti baciava le labbra
e un pugno di sabbia
nei miei occhi oggi c’è.

Che dolor,
mi lasciò lei,
che dolor.

Che sapore c’è perdonare te,
di avermi insegnato che cos’è il dolor
che non può scomparir se ricordo che…

Ti baciava le lebbra
ed io di rabbia morivo già,
ti baciava le labbra
e un pugno di sabbia
nei miei occhi oggi c’è:

non vedo te,
sei tu?
Io non lo so.

Ti baciava le lebbra
ed io di rabbia morivo già,
ti baciava le labbra
e un pugno di sabbia
negl’occhi miei…
Fonte: QUI
     
Autori: Beppe Carletti, Carlo Alberto Contini, Dembrao Gilocchi
 
Testo:
Sempre più sempre io non sono io
Il mio canto è l'amore il mio canto ora è pianto
Una pioggia di gioia sulle ombre nere del tuo viso
è quello che da quella sera io ho dato a te
una pioggia di pianto nel letto bianco delle tue mani

è quello che da questa sera posso dare a te

Sempre più sempre io non sono io
Il mio canto è la vita il mio ora è morte

Sempre più sempre io non sono io
Il mio canto è l'amore il mio canto ora è pianto
Una pioggia di gioia sulle ombre nere del tuo viso
è quello che da quella sera io ho dato a te
una pioggia di pianto nel letto bianco delle tue mani
è quello che da questa sera posso dare a te
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 11:05 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1970 - ALA BIANCA/MILLE E UNA SERA (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 6:59 pm

1. TITOLO:
 
1970 - ALA BIANCA/MILLE E UNA SERA

# Etichetta: COLUMBIA EMI# Catalogo: 3C 006 17684 # Data pubblicazione: Ottobre 1970 # Matrici: 17684 M-A/17684 M-B
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 17 Ottobre / Lato B: sigla della trasmissione televisiva "Mille e una sera" / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
ALA BIANCA (Sixty years on)

 
      Lato B:
MILLE E UNA SERA

 
     

Autori: Luigi Albertelli, Elton John, Bernie Taupin
Orchestra: Angel Gatti
 
Testo:
Sui tuoi capelli biondi giocava il vento e poi
un volto sconosciuto a giocato i giorni miei,
un accordo di chitarra non mi basta più
io spingo gli occhi al cielo, un'ala bianca c'è.

Il giro del tuo sguardo più non vede me
quanto buio in un pensiero dopo il sole insieme a te
un accordo di chitarra non mi basta più
io spingo gli occhi al cielo, un'ala bianca c'è.

Dei fantasmi senza casa, son questi i sogni miei
io canto ma per chi se tu sei sorda ormai,
ma una goccia di speranza lenta scende giù
nel giro del mio sguardo un'ala bianca c'è.

E di colpo torna il sole se ritorni tu
non ho il tempo di fermarti ala bianca va!
 
Fonte: QUI
     
Autori: Luigi Albertelli, Beppe Carletti, Dembrao Gilocchi
Orchestra: Angel Gatti
 
Testo:
No tu non credi più alle fate blu
nessun tappeto ormai può portarti
in cielo.

Mille e una sera avrò,
nuove fiabe con te vivrò...
un po' di nostalgia
e la magia è con noi.
Il burattino no
non ti parlerà,
la lampada che hai
senza genio è ormai.
Ma dentro di te
un dubbio c'è,

già trema il suo pensiero
e tutto sembra vero.
In queste fiabe tu
no non vivi più
e Biancaneve ormai
chi la sveglierà.

Mille e una sera avrò,
quante fiabe con te vivrò,
un po' di nostalgia
e la magia è con noi.
No tu non credi più alle fate blu
nessun tappeto ormai può portarti
in cielo.

In queste fiabe tu
no non vivi più.
In queste fiabe tu
no non vivi più.
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 11:07 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1971 - NON DIMENTICARTI DI ME/TUTTO PASSA (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 8:12 pm

1. TITOLO:
 
1971 - NON DIMENTICARTI DI ME/TUTTO PASSA

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17743 # Data pubblicazione: Febbraio 1971 # Matrici: 17743-A/17743-B # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 15 Febbraio / Lato A: canzone presentata al Festival di Sanremo del 1971 / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
NON DIMENTICARTI DI ME

 
      Lato B:
TUTTO PASSA

 
     

Autori: Mario Lavezzi, Mogol
 
Testo:
Quando piove nella valle
e le foglie sono gialle
quando l'acqua si fa neve

ed il giorno è più breve
quando il mondo si colora
e ritorna primavera
io ti cerco, io ti chiamo
ed ogni volta ti perdono
si apre il cuore per gridare.

Non dimenticarti di me
non dimenticare il mio amor
non dimenticarti di me.

Quando le vele sono sul mare
e le notti sono chiare
io non dormo per pregare
si apre il cuore per gridare.
Non dimenticarti di me
Non dimenticare il mio amor
Non dimenticarti di me.
Fonte: QUI
     
Autori: Giuseppe Carletti, Carlo Alberto Contini
 
Testo:
Passa il tempo ed è già sera
Tutta passerà
Passa il tempo ed è già giorno
Tutto passerà
Ma le mani non si stringono più
La parola resterà
Sola solo lei
Il suo sorriso che
Era per me
Solo per me
Noi siamo nati insieme
Con la luce del sole
Col respiro vicini
Resta solo un sogno ed un rimpianto
Che era per me
Solo per noi


Passa il tempo ed è già sera
Tutta passerà
Questo fiore nella sabbia
Solo resterà
Ma il sole non muore mai
La sua luce vivrà
Sola solo lei
La felicità
Col tempo fuggirà
Col tempo morirà
Lei la felicità
Col tempo fuggirà
Col tempo se ne andrà
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1971 - SO CHE MI PERDONERAI/BEAUTIFUL DAY (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 8:41 pm

1. TITOLO:
 
1971 - SO CHE MI PERDONERAI/BEAUTIFUL DAY

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17757 M # Data pubblicazione: Aprile 1971 # Matrici: 17757M-A/17757-B # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 1 Aprile / Lato A: "Un Disco per l'Estate 1971" / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
SO CHE MI PERDONERAI

 
      Lato B:
BEAYTIFUL DAY

 
     

Autori: Damiano Dattoli, Bruno Lauzi, Merendero
 
Testo:
Tu non eri un angelo
e lo sai
lei sembrava un angelo
cosa vuoi
ho visto gli occhi suoi
il resto tu lo sai.
Ma due labbra morbide
ora so
no non fanno un angelo
dopo un po'
lei non voleva più
tornavi in cielo tu.

Se tu mi perdonerai
vivrò guardando gli occhi tuoi
se tu mi perdonerai
sarò quell'uomo che tu vuoi.

So che mi perdonerai
e miglior di me sarai
so che mi perdonerai
il tuo cuore è grande ormai.
No due labbra morbide
ora so
no non fanno un angelo
dopo un po'
lei non voleva più
tornerai in cielo tu...

Se tu mi perdonerai
vivrò guardando gli occhi tuoi
se tu mi perdonerai
sarò quell'uomo che tu vuoi.
So che mi perdonerai
e miglior di me sarai
so che mi perdonerai
il tuo cuore è grande ormai.
Fonte: QUI
     
Autori: Giuseppe Carletti, Carlo Alberto Contini
 
Note: "BEAUTIFUL DAY" è cantata in inglese... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!
 
Testo:
Dawn to dawn a lifetime
The birds sing and day's begun
The heaven will shine from dawn to dusk
With golden rays of sun
People on their way
Beginning a brand new day
I love (a-)hearing people say
It's a beautiful day today
People in the streets
Rushing everywhere
Moving fast and how I know
They got to get somewhere
People on their way
Beginning a brand new day
I love (a-)hearing people say
It's a beautiful day today
[Solo/whistling]
From dawn to dawn a lifetime
The birds sing and day's begun
The heavens shine from dawn to dusk
With golden rays of sun
People on their way
Beginning a brand new day
I love (a-)hearing people say
It's a beautiful day today
I love hearing people say
It's a beautiful day today
I love hearing people say
It's a beautiful day today
I love hearing people say
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1971 - SUONI/VOLA (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 9:12 pm

1. TITOLO:
 
1971 - SUONI/VOLA

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17796 # Data pubblicazione: Dicembre 1971 # Matrici: 17796-A/17796-B # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 2 Dicembre / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
SUONI

 
      Lato B:
VOLA

 
     

Autori: Giuseppe Carletti, Carlo Alberto Contini
 
Testo:
Il brano viene eseguito solo strumentalmente
     
Autori: Giuseppe Carletti, Carlo Alberto Contini
 
Testo:
Sali,
vola
non c'è più spazio per amare
niente più niente da non odiare
più niente
che valga un fiore
che valga un fiore.


Sali,
vola
anche il respiro può sbagliare
niente più niente da respirare
più niente
che valga un fiore
che valga un fiore.

 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 10:18 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1971 - MILLE E UNA SERA (LP 33 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Mer Ott 04, 2017 9:56 pm

1. TITOLO:
 
1971 - MILLE E UNA SERA
 
# Etichetta: COLUMBIA # Catalogo: 3C 062 17797 # Data pubblicazione: Anno 1971 # Matrici: 3C062 17797/A-3C062 17797/B # Genere: Pop # Supporto: vinile 33 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Merendero è lo pseudonimo di Oscar Prudente
 
 
2. RECENSIONE:
 
Mille e una sera è una raccolta dei Nomadi, pubblicata nel 1971. Il disco raccoglie tutte le canzoni già pubblicate su 45 giri dalla band nei due anni precedenti.

È il primo album con Umberto Maggi al basso e Paolo Lancellotti alla batteria.

Tracce:
LATO A

Suoni (2' 59") (testo di Carlo Alberto Contini; musica di Beppe Carletti)
Ala bianca (2' 38") (testo di Luigi Albertelli; testo originale di Bernie Taupin; musica di Elton John)
Beautiful day (4' 46") (testo di Carlo Alberto Contini; musica di Beppe Carletti)
So che mi perdonerai (3' 11") (testo di Mogol e Bruno Lauzi; musica di Damiano Dattoli e Merendero)
Il nome di lei (2' 44") (testo di Paolo Dossena; testo originale e musica di Ronald Miller e Roger Dean Taylor)
Mai come lei nessuna (3' 58") (testo di Carlo Alberto Contini e Cristiano Minellono; testo originale e musica di Pierre Tubbs)
LATO B

Mille e una sera (2' 54") (testo di Luigi Albertelli; musica di Beppe Carletti e Dembrao Gilocchi)
Un pugno di sabbia (3' 00") (testo di Claudio Daiano; musica di Roberto Soffici)
Vai via cosa vuoi (2' 33") (testo di Carlo Alberto Contini e Ettore Carrera; testo originale e musica di Geoff Simpson)
Non dimenticarti di me (3' 17") (testo di Mogol; musica di Mario Lavezzi)
Tutto passa (2' 45") (testo di Carlo Alberto Contini; musica di Beppe Carletti)
Vola (5' 49") (testo di Carlo Alberto Contini; musica di Beppe Carletti)
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: MILLE E UNA SERA
 
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: MILLE E UNA SERA
 
 
 
n.b. = Cliccando sul titolo sarete reindirizzati sia alla canzone che al testo
Clicking on the title you will be redirected both to the song and to the text
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1972 - IO VAGABONDO/ETERNO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Ott 05, 2017 12:07 am

1. TITOLO:
 
1972 - IO VAGABONDO/ETERNO

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17817 # Data pubblicazione: Aprile 1972 # Matrici: 17817-A/17817-B
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 31 Marzo-16 Marzo / Lato A: "Un Disco per l'Estate 1972" / Disegno di copertina di Augusto Daolio / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
 
2. RECENSIONE:
 
Io vagabondo (che non sono altro) è una canzone scritta da Alberto Salerno per il testo e dal bassista Damiano Dattoli per la musica, portata al successo dal gruppo musicale italiano dei Nomadi, che la presentarono a Un disco per l'estate del 1972, classificandosi al tredicesimo posto.

Il 45 giri vendette circa 1 000 000 di copie e, ancora oggi, è una delle canzoni più note dei Nomadi e viene sempre suonata dal gruppo durante i concerti.

Successivamente venne inserita nella cassetta Stereo 8 intitolata Io vagabondo.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   

 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
IO VAGABONDO (Che non sono altro)

 
      Lato B:
ETERNO

 
     

Autori: Damiano Dattoli, Alberto Salerno
 
Testo:
Io, un giorno crescer
E nel cielo della vita voler
Ma un bimbo che ne sa
Sempre azzurra non può essere l'età
Poi,
Una notte di settembre mi svegliai
Il vento sulla pelle
Sul mio corpo il chiarore delle stelle
Chissà dov'era casa mia

E quel bambino che giocava in un cortile
Io, vagabondo che son io
Vagabondo che non sono altro
Soldi in tasca non ne ho

Ma lassù mi è rimasto Dio
Sì, la strada è ancora là
Un deserto mi sembrava la citt
Ma un bimbo che ne sa
Sempre azzurra non può essere l'età
Una notte di settembre, me ne andai
Il fuoco di un camino
Non è caldo come il sole del mattino
Chissà dov'era casa mia

E quel bambino che giocava in un cortile
Io, vagabondo che son io
Vagabondo che non sono altro
Soldi in tasca non ne ho
Ma lassù mi è rimasto Dio
Io, vagabondo che son io
Vagabondo che non sono altro...

 
Fonte: QUI
     
Autori: Giuseppe Carletti, Carlo Alberto Contini
 
Testo:
Come il filo si svolge dal ragno,
come le piante sorgono dal terreno,
come i capelli ci spuntano in capo
Così il tutto sgorga dall'Eterno

Dall'Eterno, Dall'Eterno.
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1972 - QUANTI ANNI HO?/OCEANO (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Ott 05, 2017 10:17 am

1. TITOLO:
 
1972 - QUANTI ANNI HO/OCEANO

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17851 # Data pubblicazione: Ottobre 1972 # Matrici: 17851- A/17851- B
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 29 Settembre / Disegno di copertina di Augusto Daolio / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
QUANTI ANNI HO

 
      Lato B:
OCEANO

 
     

Autori: Damiano Dattoli, Alberto Salerno
 
Testo:
Quanti anni ho?
Questa barba e questo volto,
oggi non lo so.
Quanti anni ho?
Io mi guardo e sono stanco
quanti anni ho?

Ricordo una casa sul fiume e poi
le primavere sull'altalena,
ed una bambina con gli occhi tuoi,
e i prati del sole...

E poi l'amore intorno a noi,
e ancora noi,
torrenti azzurri e poi
ancora noi
ingenui pi? che mai.

Quanti anni hai?
Un po' di cielo nel tuo cuore
non lo trovi mai?
Quanti anni hai?
Anche il Sole sul tuo viso? scomparso ormai.

Voce: rivedo la casa sul fiume
ripenso alle prime paure
insieme a te
insieme a te.

Ricordi le corse tra i boschi e poi
le piogge sotto l'arcobaleno
e quel ragazzino con gli occhi
miei
due corpi nel sole...

Ormai mi sveglio senza te
negli occhi miei
un altro mondo c'?
insieme a lei
ingenua pi? che mai

Quanti anni ho?
Questa barba e questo volto,
oggi non lo so.
Quanti anni ho?
Io mi guardo e sono stanco
quanti anni ho?
 
Fonte: QUI
     
Autori: Giuseppe Carletti, Carlo Alberto Contini
 
Testo:

Gabbiani alti lì a cercar il sole
Pioggia che avvolge mondi marini
La mia anima antica nave
Ferita e sommersa da alghe e coralli
Oceano sei dentro me gigante di sale in me
Vesto d’azzurro scivolo sull’acqua
Divento per te pescatore d’amore
La mia mente sperduta conchiglia
Vestita di sale trafitta dal sole
Cuore d’oceano sei dentro me
Cuore d’oceano in me
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Ven Ott 06, 2017 11:12 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1973 - UN GIORNO INSIEME/CRESCERAI (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Ott 05, 2017 11:33 am

1. TITOLO:
 
1973 - UN GIORNO INSIEME/CRESCERAI

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17882 # Data pubblicazione: Aprie 1973 # Matrici: 17882-A/17882-B
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 30 Marzo / Lato A: "Un Disco per l'Estate 1973" / Disegno di copertina di Augusto Daolio / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
UN GIORNO INSIEME

 
      Lato B:
CRESCERAI

 
     

Autori: Luigi Albertelli, Claudio Daiano, Piero Soffici
 
Testo:
Non dire niente
fra un minuto il giorno nascerà
e l'uomo che io ero morirà.

Amica mia
questa casa non è casa mia
col primo vento caldo me ne andrò.

Cielo grande cielo blu
quanto spazio c'è lassù
cammino solo e non ti sento più.
Cielo grande cielo blu
al mio fianco c'eri tu
e il giorno che nasce
cancella ogni segno di te.

Un giorno insieme
a lanciar sul fiume i sassi e poi
capire cosa siamo in fondo noi.

Amica mia
so che forse tu non capirai
ma un uomo, no non è contento mai.

Cielo grande cielo blu
quanto spazio c'è lassù
cammino solo e non ti sento più
 
Fonte: QUI
     
Autori: Giuseppe Carletti, Carlo Alberto Contini
 
Testo:
Per giocare un aquilone un gesso bianco,
il vecchio muro bastava un niente
per sorridere una bugia
per esser grande.

Crescerai, imparerai
crescerai, arriverai
crescerai, tu amerai.

Bastava un niente un campo verde
una corsa e poi a pescar sul fiume
bastava un niente per sorridere
una bugia per esser grande.

Crescerai, imparerai
crescerai, arriverai
crescerai, tu amerai
il rimpianto rimarrà
di quell'età, di quell'età.

Crescerai, imparerai,
crescerai, arriverai
crescerai, tu amerai
Crescerai, imparerai,
crescerai, tu arriverai
crescerai, amerai
crescerai, tu imparerai.
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1973 - UNA RAGAZZA COME TANTE (Colonna sonora di: "LA RAGAZZA DI VIA CONDOTTI") (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Ott 05, 2017 2:41 pm

1. TITOLO:
 
1973 - UNA RAGAZZA COME TANTE (Colonna sonora di: "LA RAGAZZA DI VIA CONDOTTI")

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17925 # Data pubblicazione: Anno 1973 # Matrici: 17825- A/17825- B
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Lato A: interpretazione di Augusto Daolio / Lato B: Orchestra Enrico Simonetti / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
UNA RAGAZZA COME TANTE

Canta: AUGUSTO DAOLIO
 
      Lato B:
PIANO, LAURA, PIANO

Orchesta: ENRICO SIMONETTI
 
     

Autori: Canterini, Simonetti
Orchestra: Enrico Simonetti
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
     
Autori: Simonetti
Orchestra: Enrico Simonetti
 
Testo:
Brano eseguito dall'Orchestra diretta da Enrico Simonetti
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI - 1973 - MAMMA GIUSTIZIA (Colonna sonora di: "No, il caso è felicemnte risolto") (45 GIRI)

Messaggio  mauro piffero il Gio Ott 05, 2017 3:07 pm

1. TITOLO:
 
1973 - MAMMA GIUSTIZIA (Colonna sonora di: "No, il caso è felicemnte risolto")

# Etichetta: COLUMBIA EMI # Catalogo: 3C 006 17927 # Data pubblicazione: Anno 1973 # Matrici: 17927- A/17927- B
# Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2
 
Note: Lato B: eseguita dalla Grande Orchestra di Riz Ortolani / Distribuito da EMI Italiana - Caronno Pertusella (Varese)
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
MAMMA GIUSTIZIA

 
      Lato B:
NO, IL CASO E' FELICEMENTE RISOLTO

Esegue la grande Orchestra di RIZ ORTOLANI
 
     

Autori: Flastri, Ortolani
 
Testo:
Con grandi occhi vede per te
con forte voce parla per te
con larghe braccia lei ti proteggerà
Mamma Giustizia sa quello che fa
se vedi uno che mangia per tre
e un altro che non ha niente per sé
non ci pensare non sono affari tuoi
Mamma Giustizia ci pensa per te.

Sei nei guai
ricorri a lei
vedrai vedrai
non sbaglia mai
spina del delinquente
rosa per l'innocente
tu abbi fiducia perché
c'è Mamma Giustizia per te.

Pietosa eppure senza pietà
nel dubbio assolve ma spezzerà
chiunque osi colpire i figli suoi
Mamma Giustizia provvede per noi
chi ruba poco la pagherà
chi ruba molto sta in libertà
tu vai tranquillo non chiederti perché
Mamma Giustizia ci pensa da sé.

Sei nei guai
ricorri a lei
vedrai vedrai
non sbaglia mai
spina del delinquente
rosa per l'innocente
tu abbi fiducia perché
c'è Mamma Giustizia per te
 
Fonte: QUI
     
Autori: Ortolani
Orchestra: Riz Ortolani
 
Testo:
Brano eseguito dalla grande Orchestra di Riz Ortolani
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Dom Ott 08, 2017 11:15 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 786
Punti : 786
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 74
Località : gattorna (genova)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: NOMADI

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum