Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 26 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 26 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

IL RE LEONE (1994)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL RE LEONE (1994)

Messaggio  Rebecca il Sab Dic 11, 2010 11:36 pm


  • REGIA: Rob Minkoff, Roger Allers
  • SCENEGGIATURA: Jonathan Roberts, Linda Woolverton, Irene Mecchi
  • FOTOGRAFIA: Joe Juliano
  • MONTAGGIO: John Carnochan, Tom Finan
  • MUSICHE: Hans Zimmer
  • PRODUZIONE: Walt Disney Pictures
  • DISTRIBUZIONE: Buena Vista International Italia
  • PAESE: USA 1994
  • GENERE: Animazione
  • DURATA: 87 Min

1. RECENSIONE

Per la prima volta nella sua ultradecennale storia, nel 1994 la Walt Disney presentò un lungometraggio di animazione dalla sceneggiatura assolutamente originale. Tutte le opere precedenti sono infatti tratte da fiabe, racconti o libri già esistenti.
In realtà, come è ovvio, ogni lavoro creativo possiede riferimenti a qualcos'altro.
All'uscita nelle sale del film si fece un gran dire che era chiaramente una versione con animali dell'Amleto di Shakespeare (il re ucciso dal suo stesso fratello, l'erede scampato alla morte, il fantasma della vittima...).
La trama appare anche come una riedizione moderna di "Bambi" (la perdita del genitore, il tema della crescita, la riconquista del dominio...).
I fans dei "Manga" e degli "Anime" lo ritengono un plagio di "Kimba, il Leone Bianco" un classico della produzione televisiva nipponica.
Il prodotto finale è, ad ogni modo, uno dei successi Disney più grandiosi, sia un termini di gradimento del pubblico, sia in termini più meramente economici.
Il film, annunciato in America per il Natale del 1993, uscì invece nell'Estate dell'anno successivo.
Si cercò di boicottare il prodotto per l'eccesso di violenza contenuta ma, nonostante ciò, fu presto chiaro che nessun film d'animazione avrebbe retto il confronto con la storia di Simba.
Gli incassi furono esaltanti.
La violenza che accese la miccia era quella della scena della morte di Mufasa, in effetti molto dura.
Sul piano psicologico è determinante il fatto che per la prima volta il cattivo (e che cattivo!) è un parente stretto e diretto del protagonista.
La figura di Scar che ordina seccamente "uccidetelo" non è certo dolce.
Nell'insieme, il film ha una forza di impatto come mai nessun cartoon aveva avuto prima e, nonostante tutto si svolga tra animali parlanti, il realismo è assoluto.
Questo è vero al punto che la sequenza dei sogni di potere di Simba cucciolo (disegnata con stile infantile) e quella del bieco Scar che canta con le iene tra rocce che si muovono tra sbuffi di gas e piccole eruzioni, sembrano per un momento spezzare il film (in quest'ultimo caso, però, la musica, il testo e proprio le atmosfere create dal contesto creano una sequenza memorabile).

Splendide le musiche, create dal veterano Hans Zimmer e da Elton John voluto per una scelta rischiosa ma azzeccatissima. "Can You Feel the Love Tonight" e "The Circle of Life" sono due veri e propri Hit.
La musica di sostegno è bellissima, e carica di emozioni. Menzione d'onore per la nostra Ivana Spagna, qui al suo esordio in lingua italiana, interprete del brano d'apertura.

2.LA STORIA

Un maestoso inizio che celebra la spettacolarità della natura africana, ci accompagna alla Rupe dei Re, dove il babbuino-sciamano Rafiki benedice il principino Simba che si affaccia alla vita.

- IL CERCHIO DELLA VITA (eseguita da Ivana Spagna, è la canzone nella quale Simba viene presentato agli animali delle terre del branco):


Nants ingonyama bagithi Baba
Sithi uhm ingonyama

Nants ingonyama bagithi baba
Sithi uhhmm ingonyama
Ingonyama

Siyo Nqoba
Ingonyama
Ingonyama nengw' enamabala

Un bel giorno ti accorgi che esisti
che sei parte del mondo anche tu
non per tua volontà
e ti chiedi chissà
siamo qui
per volere di chi?

poi un raggio di sole ti abbraccia
i tuoi occhi si tingon di blu
e ti basta così
ogni dubbio va via
e i perché non esistono più

è una giostra che va
questa vita che
gira insieme a noi
e non si ferma mai
e ogni vita lo sa
che rinascerà

in un fiore
che fine non ha

Ingonyama nengw' enamabala

è una giostra che va
questa vita che
gira insieme a noi
e non si ferma mai
e ogni vita sa

che rinascerà
in un fiore
che fine non ha
Fonte: QUI


Sotto gli occhi benevoli dei genitori Mufasa e Sarabi, nonchè di tutti gli animali del circondario, il piccolo viene presentato al mondo .

Poco lontano c'è qualcuno che non ha presenziato alla cerimonia, mettendo subito in chiaro cosa ne pensa.
Il fratello del Re Mufasa, Scar, zio di Simba, sogna il trono e la nascita di un erede reale glielo preclude.
Il saggio re Mufasa Mufasa sottovaluta l'odio che il fratello cova verso di lui e che, invece, cresce sempre di più, fino a diventare un'arma incontrollabile.

- IL RAPPORTO DEL MATTINO:


[ZAZU - parlato] Buongiorno Sire!
[MUFASA - parlato] Buongiorno Zazu!
[ZAZU - parlato] Sono qui con il rapporto del mattino!
[MUFASA - parlato] Spara pure!
[ZAZU]Scimmie che impazziscono, Giraffe a testa in su
Gli elefanti sanno quel che non ricordon più
Anche i coccodrilli son pieni di energia,
vorrebbero ospitarmi ma io devo andare via
I buceri si chiedono "chi è che pagherà?"
E gli avvoltoi già sanno che un bel pranzo ci sarà.
E questo è il nostro rapporto
è dettagliato ed accorto
non è mai troppo corto
nulla viene distorto
qui nel nostro rapporto

[MUFASA - parlato] Che cosa stai facendo?
[SIMBA GIOVANE - parlato] Un agguato
[MUFASA - parlato] Lascia che un esperto ti insegni come fare!
[ZAZU - parlato] Forse i bufali con l'erba
non hanno avuto molto enphas(?)
mentre ogni fagocero combatte contro i gas
anche (?) ama fare il suo pick pickgric (?)
e lo zafferano è un colore molto chic
Ogni scarafaggio entra in cerca di una bacca
(?) sono proprio nella cacca

[MUFASA- parlato] Stai basso,
ventre a terra!
Attento a non fare rumore!
Piano piano
Un altro passo e poi....

[SIMBA GIOVANE] E questo è il nostro rapporto
è dettagliato ed accorto
non è mai troppo corto
nulla viene distorto
qui nel nostro rapporto
Fonte: QUI


- VOGLIO DIVENTARE PRESTO UN RE (eseguita da George Castiglia, Perla Liberatori e Roberto Del Giudice, nella quale i protagonisti Simba e Nala cercano di fuggire all'attenzione di Zazu):


[ZAZU - parlato]Simba: Ma io sarò un grande re,
nemici attenti a voi.

Zazu: Non ho visto mai un re così,
spelacchiato come sei.

Simba: Sarò lo scoop del secolo,
un nuovo re sarò
e con un look fantastico
più forte ruggirò.

Zazu: Adesso non sei proprio un granché.

Simba: Voglio diventar presto un re!
Simba and Nala:
Niente più "Stai qui"
Niente più "Vai lì"
Niente più "Fermo"
Niente più "Ascolta"

Simba: Correre in libertà!
Fare sempre ciò che mi va.

Zazu: Mi sembra proprio l'ora che
si parli un po', io e te.

Simba: Non è il caso che un pennuto
dia consigli a un re.

Zazu: Se questa è la monarchia
io proprio non ci sto!
Non rimango neanche in Africa
e mi dimetterò.
Mi sta sfuggendo dalle ali, ahimè.

Simba: Voglio diventar presto un re!

Simba: Corri alla mia destra,
girati a sinistra,
è la mia ribalta,
sono sempre in vista.

Chorus: Ed ogni uccello, zebra e scimpanzé
racconti in cielo, in terra, a tutti
che si sentono felici come me.
Voglio diventar presto un re!
Voglio diventar presto un re!
Voglio diventar presto un re!
Fonte: QUI


L'alleanza di Scar con le iene non promette nulla di buono e quando Simba, come tutti i bambini vivaci, sfugge ai controlli dei genitori, queste arrivano ad un passo dall'ucciderlo, per ordine dello stesso zio!

- SARO' RE (eseguita da Tullio Solenghi, nella quale spiega alle iene come sbarazzarsi di Mufasa e di Simba per impossessarsi del regno):


Scar:
Da ciò che vi leggo negli occhi
io so già che il terrore vi squaglia,
non siate però così sciocchi,
trovate l'orgoglio marmaglia.
Son vaghe le vostre espressioni,
riflesso di stupidità,
parliamo di re e successioni,
ritrovate la lucidità.
Il mio sogno si sta realizzando,
è la cosa che bramo di più.
E' giunto il momento
del mio insediamento.

Shenzi:
Ma noi che faremo?

Scar:
Seguite il maestro
e voi, smidollati
verrete premiati,
l'ingiustizia è una mia gran virtù,
avrà gli occhi di Scar, sai perché?

Sarò re!

Avremo la sua compiacenza,
sarà un re adorato da noi.

Scar:
Ma in cambio di questa indulgenza
qualcosa mi aspetto da voi.
La strada è cosparsa di omaggi,
per me e anche per voi lacchè,
ma è chiaro che questi vantaggi
li avrete soltanto con me.
E sarà un gran colpo di stato,
la savana per me tremerà.

Cibo a noi,
sempre a noi,
non dovrà
finir mai.

Scar:
Il piano è preciso,
perfetto e conciso,
decenni di attesa,
vedrai che sorpresa
Sarò un re stimato,
temuto ed amato,
nessuno è meglio di me.
Affiliamo le zanne perché
sarò re!
Affiliamo le zanne perché
sarò re!
Fonte: QUI


Mufasa lo salva, ignorando il ruolo che suo fratello ha avuto in questa storia.
Scar ordisce un nuovo, astuto, crudele, terribile piano: convince l'ingenuo Simba ad aspettare Mufasa al centro di un vallone, dove di lì a poco dovrebbe arrivare anche il suo papà.
Il piccolo non sa che più a monte c'è un intero branco di centinaia di gnù. Ad un segnale dell'infido fratello del re, le iene scatenano l'inferno, spaventando gli animali e facendoli fuggire nel vallone. Il fragore di migliaia di zoccoli riempie il canalone di roccia, una nuvola di polvere appare al suo interno. Simba è lì, sulla traiettoria del branco, senza possibilità di fuga.
Scar corre da Mufasa, con una ipocrita espressione di paura e preoccupazione, e spiega che il piccolo è in pericolo.
Mufasa non esita e si precipita in aiuto di suo figlio, nel bel mezzo della trappola di Scar, affrontando il branco impazzito.
La sequenza è bellissima e tremenda. Una grande musica di Hans Zimmer segue le immagini dall'inizio alla fine, elevando le emozioni ad un livello superiore. Un sapiente montaggio aggiunge adrenalina.
Mufasa raggiunge Simba un attimo prima che venga investito.
Lo prende con la bocca, viene colpito da uno gnù, viene colpito ancora; riesce a salire sulle pareti della valle quanto basta per aprire una via a suo figlio, per poi venire travolto dalla furia degli animali impazziti.


Grazie al suo valore riesce a sopravvivere fino a questo punto e trova di nuovo la forza di arrampicarsi su una parete di roccia; proprio sopra di lui c'è suo fratello.
A Mufasa serve aiuto. Lo chiede a Scar.
"Lunga vita al re", gli dice il crudele leone guardandolo con occhi che svelano tutto il suo profondo odio.
Mufasa scopre quanto sia grande la cattiveria di suo fratello, ma è troppo tardi.
La furia della mandria in fuga nel vallone si placa e Simba cerca suo padre.
Lo trova disteso accanto ad un albero spezzato; spezzato come la vita del re.
La scena più dura e violenta dell'animazione Disney pare conclusa, ma lo spettatore subisce ancora l'immagine dello zio del leoncino che incolpa il piccolo della morte di Mufasa.
Psicologicamente molto forte.
Scar induce Simba alla fuga poi, come se non bastasse, dà ordine alle iene di uccidere anche suo nipote!
Un roveto ferma gli assassini e consente a Simba di proseguire la sua corsa verso l'ignoto e verso il deserto.
Qui, le iene ne sono certe, la giovane creatura non sopravvivrà.
Scar sale al trono, con un falsissimo discorso addolorato, e porta con sè le iene.
Il disastro è completo; il fiorente regno di Mufasa è crollato.
Dall'inizio della corsa del branco di gnù fino a questo momento, il film non concede una sola pausa allo spettatore e offre momenti di dolore, violenza, pietà, rabbia, con una forza inusuale.
Quando vediamo Simba disteso, immobile nel deserto, un urlo da Western introduce due personaggi esilaranti: il suricate chiacchierone Timon e il facocero flatulento Pumbaa.
Alla vista del leoncino decidono che, forse, allevandolo come un amico, avrebbero un prezioso alleato, anziché un predatore, come la natura vorrebbe.
Un po' d'acqua lo aiuta a riprendersi ma il cibo scarseggia, per lui.
In una sequenza molto colorata, ma anche piuttosto disgustosa, Timon e Pumbaa insegnano a Simba a nutrirsi di larve e insetti.
Superata la comprensibile repulsione, il piccolo felino impara ad apprezzare tutto ciò.
Il senso di colpa che il piccolo sente come un fardello, viene alleggerito dalla strana coppia grazie alla loro filosofia di vita, riassumibile tutta in "Hakuna Matata", che significa semplicemente "senza pensieri".

- HAKUNA MATATA (eseguita da Roberto Stafoggia, Augusto Giardino, George Castiglia e Daniele Viri, nella quale Timon e Pumbaa insegnano a Simba come lasciare i problemi alle spalle e godersi la vita senza pensieri):


akuna Matata
ma che dolce poesia
Hakuna Matata
tutta frenesia.
Senza pensieri
la tua vita sarà
chi vorrà vivrà
in libertà
Hakuna matata.

Lui era una gran beltà
ma proprio una rarità.
Molto bene!
Grazie!
Ma dopo ogni pranzo
lui puzzava di più
tutti quanti svenivano
e cadevano giù
io ho l'animo sensibile
sembro tutto di un pezzo
ma ero affranto
proprio a causa di quel mio puzzo
e allora che vergogna
si vergognava
e voleva cambiar nome
perché soffrivi?
mi sentivo sbeffeggiare
allora che facevi?
cominciavo a scorr...
no Pumba!
non davanti ai bambini
oh! scusa

Hakuna Matata
sembra quasi poesia
Hakuna Matata
tutta frenesia
senza pensieri
la tua vita sarà
chi vorrà vivrà
in libertà
Hakuna Matata
Fonte: QUI


Il tempo passa e Simba diviene un giovane e forte leone, ormai dimentico del suo passato.
Succede però che un ricordo del padre riaffiori, di tanto in tanto.
Ma la vera scossa arriva quando una leonessa solitaria giunge nelle terre dove vivono lui, Timon e Pumbaa.

- L'AMORE E' NELL'ARIA STASERA (eseguita da Daniele Viri, Lorena Brancucci, Roberto Stafoggia e Augusto Giardino, nella quale Simba e Nala capiscono di essere innamorati e di non essere più soltanto amici. Oscar per la migliore canzone):


Io l'ho già capito,
ma loro ancora no:
si stanno innamorando
e il nostro trio diventerà un duo.

Fra stelle e pleniluni
c'è un'aria di magia;
è un attimo così romantico,
vedrai lo porta via.

E l'amore avvolgerà i sogni e la realtà,
fra tutti c'è perfetta armonia e ognuno incanterà.
Per dirle che io l'amo dovrei spiegar perché
fantasmi e luci del passato ritornano da me.

Qualcosa mi nasconde, ma io non so cos'è;
perché non vuole rivelare che in lui c'è un vero re?
E l'amore avvolgerà i sogni e la realtà,
fra tutti c'è perfetta armonia e ognuno incanterà.

E tra noi si forzerà un mondo di magia
e il giorno poi le ombre dissolverà, spalancherà la via.

E lui non ha che lei ormai
nei pensieri suoi,
il nostro trio è un'altra storia
non tornerà con noi.
Fonte: QUI


Quella leonessa è Nala, sua amica di infanzia, in cerca di qualcuno che possa aiutare il suo branco a liberarsi dal rovinoso regno di Scar.
Nala è riuscita nella sua missione, trovando addirittura il legittimo re.
Non è facile convincere Simba a ritornare a casa, poiché il dolore e la colpa sono un ostacolo troppo forte.
Anche lo sciamano Rafiki lo cerca e, quando lo trova, una sana bastonata lo rimette sulla via di casa.
Il re è tornato.
Il regno che fu di Mufasa è al disastro, una distesa arida è ciò che ne resta.
Simba, con al fianco Nala, Timon e Pumbaa, ritorna sulla rupe dei re dove ritrova sua madre e tutto il suo branco.
Soprattutto ritrova Scar e lo affronta. Affronta anche quel senso di colpa che ha condizionato tutta la sua vita, scoprendo che è del tutto infondato. Il colpevole della morte del re è colui che ne ha usurpato il trono.
La lotta è all'ultimo sangue e, se anche Simba si rifiuta di uccidere suo zio, il destino si compie quando le stesse iene si rivoltano.
Rafiki indica a Simba il punto più alto della rupe dei re, il redivivo sovrano riprende il suo posto.
Tempo dopo, la natura è tornata rigogliosa in quei luoghi, una nuova cerimonia mostra agli animali un nuovo cucciolo, figlio di Simba e di Nala.
Un giorno il regno sarà suo.

Fonte: QUI
Fonte: QUI

3. LINK ESTERNI:
avatar
Rebecca

Messaggi : 53
Punti : 120
Data d'iscrizione : 02.06.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum