Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 24 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

FESTIVAL DI SANREMO 1953: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

FESTIVAL DI SANREMO 1953: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Messaggio  settenote il Sab Set 11, 2010 7:58 pm

1953 (3a Edizione)

 
 
Giovedìì 29, Venerdì 30, Sabato 31 Gennaio 1953
Direzione artistica: Giulio Razzi
Presenta: Nunzio Filogamo
Orchestre dirette da: Orchestra Della canzone, diretta dal maestro Cinico Angelini e Orchestra Eclipse, diretta dal maestro Armando Trovajoli.
Organizzazione: RAI e Casinò di Sanremo
Trasmissione: La Radio si collegava alle ore 22.00 e trasmette sul secondo programma tutta la parte dedicata alle doppie esecuzioni fino alle 23.30. Poi si ricollegava alla mezzanotte per l'annuncio dei 5 finalisti.
Totale brani: 20.
La formula: 10 canzoni vengono presentate nel corso della prima serata, il pubblico presente in sala ne sceglie 5 per la finale - altre 5 saranno scelte tra le 10 della seconda serata. La terza serata con le 10 canzoni finaliste avrà tre canzoni vincitrici.
La sede: Salone delle feste del Casinò Municipale di Sanremo

 
 
 
1. RECENSIONE:
 
L'anno dei "raddoppi"
La terza edizione del Festival risulta particolarmente importante nella storia della manifestazione, poiché dà il via ad una serie di iniziative e di accadimenti che rimarranno una costante per molte edizioni a venire.
Doppia orchestra, doppia esecuzione, doppio vincitore, e il primo ex aequo della storia: è il trionfo del raddoppio!
Prime polemiche "mediatiche", gran lavoro anche per i giornalisti del gossip (allora non si chiamava così): Carla Boni sposava Gino Latilla (dopo il furibondo addio del cantante a Nilla Pizzi); Flo Sandon’s era moglie di Natalino Otto. Tutto faceva notizia e d’altronde la carta stampata iniziava a occuparsi di cronaca ‘leggera’.
Sanremo 1953 diventa anche fonte per le cronache rosa: la chiacchieratissima vicenda degli incroci amorosi fra Nilla Pizzi e Gino Latilla prima, e lo stesso Latilla con Carla Boni poi, fa' si che giungano in riviera per la prima volta schiere di paparazzi, appostati sotto gli alberghi dei cantanti per cercare di catturare scatti compromettenti.
Non per niente l’anno prima aveva visto la luce Sorrisi e canzoni d’Italia (presto rinominato Sorrisi e canzoni), un settimanale nazionale e ‘popolare’ non solo per gli argomenti ma anche per il numero di copie vendute.
E anche quest'anno non sarà la canzone vincitrice a entrare nel cuore degli italiani, ma...
Il Festival di Sanremo 1953 si svolge da giovedì 29 a sabato 31 Gennaio, quindi per la prima volta in un fine-settimana, a chiaro segno dell'importanza che la manifestazione sta prendendo nel palinsesto radiofonico RAI e negli interessi degli italiani, che già iniziano ad interrogarsi su quale sarà il vincitore della terza edizione.
Terza edizione che vedrà aumentare il numero di interpreti (ben otto) portare a due il numero delle orchestre (all'orchestra "della Canzone" del maestro Cinico Angelini si affianca l'orchestra "Eclipse" diretta dal maestro Armando Trovajoli) e raddoppiarsi anche le interpretazioni delle canzoni (ogni brano viene cantato da due cantanti).
Ciò significa che per la prima volta il festival avrà due vincitori: Si tratta di Carla Boni e di Flo Sandon's, che con la loro Viale d'autunno trionfano nella loro doppia interpretazione, ma non nelle vendite dei dischi.
Sarà infatti il brano terzo classificato, Vecchio scarpone, cantato da Giorgio Consolini e Gino Latilla, a spopolare e a diventare una delle canzoni più amate di quegli anni.
La "regina" Nilla Pizzi perde così lo scettro dopo due edizioni consecutive di successi asosluti, ma si consola con un secondo posto ottenuto con Il campanaro (cantato anche da Teddy Reno).
 
Fonte: QUI 1 e QUI 2
 
 
2. ORGANIZZAZIONE:
 
Vengono presentate 10 canzoni per sera, per i primi due giorni. Al termine di ogni serata i giurati votano e decidono quali sono le 5 canzoni che hanno accesso alla finale e quali vengono eliminate. Durante la terza sera ha luogo la finale.
I giurati erano 320, diversi per ogni serata e così suddivisi: 80 sorteggiati fra il pubblico presente in sala, 240 fra gli abbonati alla Radio.
Per la prima volta viene introdotta nel regolamento la "doppia esecuzione": ogni canzone viene proposta nella stessa sera in due interpretazioni diverse con due diversi arrangiamenti, uno per ognuna delle due orchestre.
 
 
3. LE CANZONI IN GARA:
 
Ecco la lista, ordinata alfabeticamente, dei brani partecipanti (tra parentesi gli autori, divisi nell'ordine "paroliere/i - compositore/i" ) e i relativi interpreti::
# "Acque amare" interpreti: Carla Boni & Katina Ranieri – Autori; Nisa C.A. Rossi
# "Buona sera" cantata da: Carla Boni & Flo’ Sandon’s – Autori; Luminelli Di Ceglie
# "Campanaro" cantata da: Nilla Pizzi con Doppio Quintetto – Autori; Cherubini- Concina
# "Canto della solitudine" interpreti: Nilla Pizzi & Teddy Reno – Autori; Bonagura – Redi
# "Domandatelo" interpreti: Achille Togliani & Katina Ranieri – Autori; Silenti-Baselice- Fiorelli
# "Il passerotto" cantata da: Carla Boni & Quartetto Stars – Autori; Di Lazzaro – Valentino
# "Innamorarmi" interpreti: Gino Latilla & Teddy Reno – Autori; Ruccione – Bestini
# "L’altra" cantata da: Nilla Pizzi & Flo’ Sandon’s – Autori; Mascheroni- Biri
# "La mamma che piange di più" interpreti: A.Togliani & Giorgio Consolini – Autori; Pisano Rendine
# "La pianola stonata" cantata da: Achille Togliani & Katina Ranieri – Autori; Gigante- De Mura
# "Lasciami cantare una canzone" interpreti: A. Togliani & Teddy Reno- Autori; Bixio Cozzoli
# "No Pierrot" cantata da: Achille Togliani & Katina Ranieri – Autori; Costanzo – Salani
# "Papà Pacifico" interpreti: N.Pizzi con Doppio Quintetto Vocale Teddy Reno& Quintetto Stars – Autori; Rastelli - Fragna
# "Povero amico mio" cantata da: Gino Latilla & Giorgio Consolini – Autori; Rivi- Innocenzi
# "Qualcuno cammina" interpreti: Carla Boni & Flo’ Sandon’s – Autori; Rastelli – Casiroli
# "Sussurrando buonanotte" cantata da: Nilla Pizzi con Doppio Quintetto Vocale; Teddy Reno con Quartetto Stars – Autori; Dampa – Pallesi- Panzuti
# "Tamburini del reggimento" interpreti: Gino Latilla&Doppio Quintetto vocale; Giorgio Consolini – Autori; - Deani
# "Vecchia villa comunale" interpreti: Gino Latilla& Giorgio Consolini – Autori, Rocco – Oliviero
# "Vecchio scarpone" Gino Latilla & Doppio Quintetto Vocale con Giorgio Consolini- Autori; Calibi-Donida
# "Viale d’autunno" cantata da: Carlo Boni & Flo’ Sandon’s – Autori; G.D’Anzi

 
4. VINCITORI E VINTI:
 
Classifica finale e relativi interpreti:

  • 1. Viale d’autunno (Giovanni D'Anzi) Carla Boni - Flo Sandon's
  • 2. Campanaro (Bixio Cherubini-Carlo Concina) Nilla Pizzi e Doppio Quintetto
  • Vocale - Teddy Reno e Quartetto Stars
  • 3. (ex aequo) Lasciami cantare una canzone (Cesare Andrea Bixio-Michele Cozzoli) Achille Togliani - Teddy Reno
  • 3. (ex aequo) Vecchio scarpone (Calibi-Carlo Donida) Gino Latilla e Doppio Quintetto Vocale - Giorgio Consolini
  • 5. Vecchia villa comunale (Ruocco-Oliviero) Gino Latilla - Giorgio Consolini
  • 6. No Pierrot (Costanzo Salani) Achille Togliani - Katyna Ranieri
  • 7. Il passerotto (Di Lazzaro-Valentini) Carla Boni - Quartetto Stars
  • 8. Sussurrando buonanotte (Dampa-Pallesi-Panzuti) Nilla Pizzi e Doppio
  • Quintetto Vocale - Teddy Reno e Quartetto Stars
  • 9. Tamburino del reggimento (Deani) Gino Latilla e Doppio Quintetto Vocale - Giorgio Consolini
  • 10. Papà Pacifico (Rastelli-Fragna) Nilla Pizzi e Doppio Quintetto Vocale - Teddy Reno e Quartetto Stars

 
5. VIDEO VIALE D'AUTUNNO:
 
 
 
6. TESTO VIALE D'AUTUNNO:
 
Lungo un viale ingiallito d'autunno
tristemente m' hai detto: è finita,
è finito l'amor più vero, il più puro,
il più splendido amor.
Ma una lacrima bagna il tuo viso,
quella lacrima dice al mio cuor:
Non potrò lasciarti più, mai più,
mai più, perché nel mio destino ci sei tu:
Non ci lasceremo mai, lo sai, lo sai,
se pure lo vorrai non potrai mai più!
Tutta una vita di dolcezze di tenerezze non può svanir.
I lunghi baci e le carezze,
le dolci ebbrezze non san mentir.
Lasciam parlare il cuor che vive in ansietà,
che trema di timor, e vuole questo amor...
o ne morirà! Non potrò lasciarti più, mai più, mai più,
la gioia ed il dolore sei tu! In questo viale senza sole.

   
 
 
 
Sanremo 1953: le vincitrici Flo Sandon’s (vero nome Mammola Sandon, 1924-2006) e Carla Boni (vero nome Carla Gaiano, 1925-2009) con l’autore della loro canzone Giovanni D’Anzi (1906-1974) (fonte: Radiocorriere TV


Ultima modifica di settenote il Sab Nov 10, 2012 6:51 pm, modificato 4 volte
avatar
settenote

Messaggi : 198
Punti : 355
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 63
Località : Prato-Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: FESTIVAL DI SANREMO 1953: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Messaggio  settenote il Mar Set 21, 2010 11:29 pm

   


Ecco la lista, ordinata alfabeticamente, dei 20 brani partecipanti al
3° FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA con i relativi interpreti, tra parentesi gli autori e l'etichetta discografica.

Orchestra della canzone, diretta dal maestro Cinico Angelini e Orchestra Eclipse, diretta dal maestro Armando Trovajoli.


- ACQUE AMARE - Carla Boni - Katyna Ranieri (Nisa, C.A.Rossi - Cetra)


Oh Oh Oh Oh
Oh Oh Oh Oh
Credere all'amore
è come scrivere sull'acqua...

Acqua di fonte, chiusa tra la neve,
anima e cuore geli a chi ti beve...
Somigli all'amor mio che se n'è andato
e tanto freddo in cuore m'ha lasciato...
Acqua di fonte,
tu che discendi a valle prepotente,
travolgi un cuore che vuol morire,
fa che il mio bene sia Il sul ponte...
Acqua di fonte!...
Acqua di fonte!...

Acqua di lago, cupa e misteriosa,
ti guardo ma il pensiero non riposa...
come l'amore mio tu sai ingannare,
sei calma e mi fai tanto disperare...

Acqua di lago,
tu specchi la chiesetta dove prego,
ma sei felice se non ho pace,
se follemente per lui divago...
Acqua di lago!
Acqua di lago!

Acqua di mare, magica e profonda,
spaventi i cuori se diventi un'onda...
Fai come fece un di l'amore mio,
la riva baci e poi le dai l'addio...
Acqua di mare,
a tutti i naviganti fai timore,
tu sola puoi donar l'oblio,
so che il tuo abbraccio mi può sanare
Acqua di mare!
Acqua di mare!

Acque amare
più dolci d'un bacio d'amor.
Font: QUI




- BUONA SERA - Carla Boni - Flo Sandon's (Tumminelli, Di Ceglie - Cetra/Durium)

      

Quel che mi dicevi ogni sera
nel tramonto triste del sol,
forse una promessa non era...
forse non era amor!

Buona sera, buona sera,
mi dicevi.
Buona sera, rispondevo,
con ardor.
Sei tutta la mia vita,
io ti dicevo allora,
sentivo nelle vene
tutto il fuoco
del mio grande amor, sol per te!
Senza amore, le mie labbra
tu baciavi;
già pensavi di lasciarmi:
ma perchè?
Invano nel tramonto
per sempre aspetterò,
ma nessuno buona sera
mi dirà!.
Font: QUI

   


- CAMPANARO - Teddy Reno & Quartetto Stars - Nilla Pizzi & Doppio Quintetto Vocale (Rastelli, Panzeri, Mascheroni - Cetra/CGD (Teddy Reno, Orch. Lelio Luttazzi & Coro) - 2a CLASSIFICATA


Campanaro della Valpadana,
per chi suoni la campana?
Tu, che inviti i valligiani al vespro e alla preghiera mattutina,
oggi suoni, ma, nel cielo, implora la tua voce arcana
"Benedici la mia Nina
che si sposa e se ne va lontana..."

Din! Don! Dan!
Suona lieto il campanil del Redentore...
Din! Don! Dan!
sei felice... eppur ti piange il cuore...

Campanaro del Gran San Bernardo,
per chi suoni la campana?
Nella notte di bufera, un'ombra in mezzo al turbine cammina:
l'emigrante che espatriò, sognando una ricchezza vana,
sulla neve si trascina...
il tuo squillo è la salvezza umana!

Din! Don! Dan!
Rivedrà la sua casetta tutta in fiore...
Din! Don! Dan!
Tornerà dove ha lasciato il cuore...

Campanaro delle "Sette Croci"
per chi suoni la campana?
Tra i ghiacciai dell'Adamello, avvolti in una bianca mantellina,
hai veduto riapparir gli eroi d'un'epopea lontana:
hanno il volto ancor fanciullo
e il cappello con la penna alpina...

Din! Don! Dan!
La montagna è il loro letto, il loro altare...
Din! Don! Dan!
Suona piano... che li puoi svegliare...

Campanaro delle "Penne nere"
Non si possono scordare...
Din! Don! Dan!
Font: QUI

   


- CANTO DELLA SOLITUDINE - Nilla Pizzi - Teddy Reno (Bonagura, Redi - Cetra/CGD (Teddy Reno, Orch. Lelio Luttazzi & Coro))




Nessuno vien cercando la mia solitudine.
Un canto va lasciando la mia solitudine.
Che gelo, qui nel mio cuore, amore mio
sapessi tu!

Dimmi, come mai non scrivi mai, non torni mai?
Dimmi dove sei e con chi sei e di chi sei?
Dilla al cuore mio,
al pianto mio,
che, in tanto oblìo,
qualche volta mi disseta
della voglia disperata
di sentirti accanto a me.
Ma perchè non sai che nulla amai com'io t'amai
Ma perchè non vuoi? E cosa vuoi? E con chi vuoi?
Odi, nel richiamo,
come, nel tuo nome,
maledico ed amo
te, che sempre amai e che giammai dimenticai.

Nella solitudine
nemmeno il sole
ritornerà!
Font: QUI




- DOMANDATELO - Achille Togliani - Katyna Ranieri (Silente, Baselice, Fiorelli - Cetra)


"Ombre"... nell'ombra di mezzanotte...
"Luci"... ovattate di sigarette,
che andate e venite,
non vedete che il posto è già mio?
Che c'è un cuore che prima di voi,
quaggiù si è perduto?

Domandatelo a questa povera canzone
da quante notti. c'incontriamo
nel buio
più buio
di questa via.

Domandatelo a questa inutile illusione
da quante notti ci diciamo:
S'affaccia!? S'affaccia!
ed è bugia...

... e zitto, o cuore,
non far sapere
che qualche notte
più solo e afflitto
potrai morir...

Domandatelo a questa lacrima d'amore
da quante notti sospiriamo:
Coraggio,
coraggio...
... e andiamo via...

Se in questi versi manca una mamma
che chiede al figlio: "Figlio mio, dimmi,
ma lei... ti vuol bene?"
e si sente rispondere: "E' bella!"
solamente, che è bella e più nulla,
ed a voi parrà strano,
domandatelo, ecc., ecc....

Domandatelo a questa spina
qui nel cuore.
Font: QUI


- IL PASSEROTTO - Carla Boni & Doppio Quintetto Vocale - Quartetto Stars (Di Lazzaro, Valentini)
# Etichetta: CETRA # N.Catalogo: DC 5665 # Supporto: vinile 78 giri * Tipo audio: Mono * Dimensioni: 25,4 cm.




"Ogni anno a primavera,
coi mandorli di maggio
e coi ciliegi in fior,
sull'albero fiorito
tornava al vecchio nido
"lu passarielle" ancor.
Ricordo, ogni mattina
con il suo frullo d'ale,
veniva al primo sole
per farmi risvegliar...
E tutta la mia casa
di festa mi riempiva
e poi s'addormentava
al tramontar...

Dove sta "lu passarielle"?
Dov'è andato? Chi lo sa...
Ci-ci-ci-ci-ci-ci-ci...
Il cuore mi risponde: "Chi mai lo sa!"
Forse in fondo a quella valle...
O tra i boschi a cinguettar
ci-ci-ci-ci-ci-ci-ci...
"lu passarielle" mio non tornerà!...

Ed ora è primavera!...
E' ritornato maggio
coi mille e più color...
Sull'albero fiorito,
però non è tornato
"lu passarielle" ancor!
Anche l'amore mio
dal giorno ch'è partito
un vuoto m'ha lasciato
per farmi sospirar...
Se guardo verso i monti
se guardo verso il mare
sento una stretta al cuore
nell'aspettar...

Dove sta "lu passarielle"
Dov'è andato? Chi lo sa...
Ci-ci-ci-ci-ci-ci-ci
Il cuore mi risponde: "Chi mai lo sa!"
Forse in fondo a quella valle...
O tra i boschi a cinguettar
ci-ci-ci-ci-ci-ci-ci...
come l'amore mio non tornerà!...

...Mai più ritornerà.
Font: QUI



   


- INNAMORAMI - Gino Latilla - Teddy Reno (Ruccione, Bertini - Cetra/CGD (Teddy Reno, Orch. Lelio Luttazzi & Coro))




Innamorami,
innamorami di te.
Incatenami,
incatenami con te.
La mia ombra
sarà
la tua immagine:
sarò tuo,
soltanto tuo.
Innamorami
con un palpito d'amor.
Incatenami
incatenami al tuo cuor.
E sarai,
se vorrai,
oggi e sempre la luce per me.
Innamorami:
non ho che te
non ho che te!

Sole!
Sole!
Non c'è sole nella vita mia.
Cerco,
voglio
quel calor che sento nel tuo cuor.
Font: QUI

   


- L'ALTRA - Nilla Pizzi - Flo Sander's (Mascheroni-Biri)




Se gli anni d'una vita sono cento,
son più di mille quelli del dolore,
perchè si vive sempre nel tormento,
nel tormento dell'amor.

Quando tu baci me
tu baci l'Altra,
l'Altra che ha tolto a me
quasi la vita,
lo so,
ma voglio vivere
e voglio ancora illudermi
d'essere amata.

Quando tu baci me
tu baci l'Altra,
l'Altra che piace a te
più della vita,
lo so,
son disperata,
ma è tanto bello,
tanto dolce,
esser baciata.
Font: QUI

   


- LA MAMMA CHE PIANGE DI PIU' - Achille Togliani - Giorgio consolini (Pisano, Rendine - Cetra/Parlophon)


Mammina bella, io non ti vedo
ma ti sento piangere
son calde le tue lacrime
che ad una ad una cadono
sulle mie mani gelide.
Le sento e non le vedo
perché con gli occhi spenti dal destino
io non potrò mai leggere
sulle tue guancie pallide
le pene che nel cuor soffri per me.

Ah! quante mamme piangono
e i figli perduti o lontani
e nelle notti sognano
di stringerli al seno così.
Ma la mamma che piange di più
mammina cara sei tu
soltanto tu.

Mammina bella, chissà le stelle
di che luce brillano
io sento che ci guardano
e sono gli occhi teneri
di cherubini e di amgeli.
E dimmi e dimmi mamma
tu che le vedi come son le stelle
perché non preghi gli angeli
che nell'azzurro volano
di dar un po' di luce in fronte a me.

Ma la mamma che piange di più
la sola luce sei tu
soltanto tu.
Font: QUI




- LA PIANOLA STONATA - Achille Togliani - Katyna Ranieria (Gigante, De Mura - Cetra)




Chi dice che il cuor non invecchia,
che ha sempre vent'anni,
s'illude perchè...
il passato è una breve tastiera,
ogni tasto è una nota che muore...
Ed una pianola rispecchia,
l'amore e gli affanni,
che vivono in me...
Nel rimpianto di tante canzoni,
v'è il ricordo d'un dolce abbandono...

Vecchia pianola d'un tempo, d'un tempo passato,
pur se la voce tartaglia e una nota è stonata...
Ogni canzone s'invola sul tasti ammuffiti,
per ricordarmi qualcosa che è già tramontata.
Quando avevo i calzoni a campana,
che balletti...
che dispetti...
Nostalgia d'una stretta di mano,
una stretta che è ancora nel cuor...
Vecchia pianola d'un tempo, d'un tempo passato,
sulla tastiera dei sogni è volata una vita...

Tristezza del tempo che vola,
che vola e distrugge
la forza ch'è in me...
E' la vita che passa e divora,
e consuma ogni cosa in un'ora...
Andiamo, mia bella pianola,
chè il tempo che fugge,
non torna, perchè...
A braccetto pian piano per via,
canteremo per chi non fu mia!...

Vecchia pianola, ecc., ecc.
Font: QUI




- LASCIAMI CANTARE UNA CANZONE - Achille Togliani - Teddy Reno (Bixio, Cozzoli - Cetra/CGD) - 3a CLASSIFICATA




Domani partirai,
quanta tristezza!...
Forse la voce mia più non udrai!
Amor, spensieratezza,
tutto tu scorderai...
ma il cuor ti chiede ancora
prima che te ne vai:

Lasciami
cantare una canzone
con te. come vuoi tu,
perchè forse domani,
amore,
non ti vedrò mai più...

Lasciami
quest'ultima illusione,
perchè non vivo più...
Lo sai che questo cuore,
il cuore
me l'hai stregato tu!...
Piangere? Che vale adesso piangere,
asciuga le tue lagrime, non piangere più

Lasciami
cantare una canzone
con te, come vuoi tu,
Perchè forse domani,
amore,
non ti vedrò mai più!...


Bei tempi. di baldoria,
di giovinezza...
quando sognavi accanto a me la gloria!
Addio, dolci illusioni,
ansia d'amore e inganni...

Oggi diamo l'addio
ai nostri bei vent'anni!...

Quando sognavo accanto a te la gloria!
Font: QUI

   


- NO, PIERROT - Achille Togliani - Katyna Ranieri (Costanzo, Salani - Cetra)


Ad un ballo mascherato
ricco e profumato
di fior,
ebbri di champagne e fumo
scesero in giardino due cuor:
lei una dama;
lui un Pierrot...
C'eran tante stelle nel ciel.

Se un Pierrot sei tu,
non lasciarmi più.
Il tuo canto m'inebria, mi fa sognar,
la tua bocca, nel bacio, mi sa turbar...
Mai ti lascerò,
mai rimpiangerò
questa folle nottata di baci e d'amor...
Sei il Pierrot del cuor.

Il Pierrot tanto s'illuse
che alla dama disse così:
"Voglio farti mia regina per la vita. Dimmi di sì"
Lei una dama;
lui un Pierrot...
Font: QUI




- PAPA' PACIFICO - Nilla Pizzi & Doppio Quintetto Vocale - Teddy Reno & Quartetto Stars - (Rastelli, Fragna - Cetra/CGD (Teddy Reno, Orch. Lelio Luttazzi & Coro)


Il buon Papà Pacifico,
per nostra gran fortuna,
possiede un flauto magico
che tutti fa incantar.
Se senti quella musica
ti fa passar la luna
e i tuoi bollenti spiriti
di colpo fa calmar.
E davanti al sole e al mar
ti vien voglia di cantar

Dai!... Vai!...

Pa ra pa pa pa tutt'è magnifico
Papà pacifico!
Papà Pacifico!
Pa ra pa pa pa tutt'è magnifico
Papà Pacifico,
magnifico papà!

Dall'Alpi alle Piramidi,
dal Manzanare al Reno,
le coppie che bisticciano
lo vengono a cercar.
Lui mette in fila i coniugi
sotto il bel ciel sereno:
"Le mani su stringetevi."
comincia a comandar.
"Io mi proverò a suonar...
Voi provatevi a cantar... "

Dai!... Vai!...

Pa ra pa pa pa tutt'è magnifico
Papà Pacifico!
Papà Pacifico!
Pa ra pa pa pa tutt'è magnifico
Papà Pacifico,
magnifico papà!

Tre bei fratelli discoli,
giocando a far la guerra,
tre simboli agitavano
ognuno d'un color.
Siccome si picchiavano
da rimaner per terra,
il buon Papà Pacifico:
"Ragazzi disse allor
i colori siano tre,
però INSIEME TUTTI E TRE!"

Dai!... Vai!...
Font: QUI

   


- POVERO AMICO MIO - Gino Latilla - Giorgio Consolini (Rivi, Innocenzi - Cetra/CGD)




Il cielo è cupo e già la pioggia scroscia,
il cuore mio s'immerge nell'angoscia
perchè stanotte tutto è naufragato:

lei m'ha lasciato!
Vagando per la casa senza tregua,
c'è un'ombra che m'insegue; qualcuno mi rimane
che mi vuol bene: il mio cane!!!

Povero amico mio,
siamo rimasti soli, tu ed io;

la padroncina sai, ci ha abbandonato:

vuoi saperlo perchè?
Era stanca di me!
Invano cercherai la sua carezza
ed io non posso darti che tristezza;
l'amavo tanto, e se n'è andata via,
e sto morendo dalla gelosia!
Povero amico mio,
siamo rimasti soli, tu ed io!!
Tu, ed io!

La notte va pian piano dileguando.
Amico mio, con me tu stai vegliando

un pover'uomo e guardi come piange
quando non finge...
Ho tanto freddo... accendo un po' il camino,
ma tu stammi vicino... la febbre mi divora
ed in quest'ora... ho paura!!

Povero amico mio,
siamo rimasti soli. tu ed io;
ecc., ecc...
Font: QUI

   


- QUALCUNO CAMMINA - Carla Boni - Flo Sandon's - (Rastelli, Casiroli - Cetra/Durium)




Un giorno l'amore più vero e sincero hai trovato
e come in un sogno col cuore tu il cielo hai sfiorato.
Poi gli angeli han fatto con l'ali dal cielo una scala
e lungo la scala qualcuno cammina da te.

Ritornello:
Qualcuno cammina
...e va... e va... e va...
...E già una manina
ti fa: Son qua... son qua.
... E sboccia da un giglio vermiglio
tuo figlio... Ma come? Di già?!
...E il bimbo cammina
e va..., e va... e va...
Ginnasio... Liceo...
... poi l'università...
... e un giorno vuol dirti qualcosa:
si sposa!... Di già!?

Poi già Cavaliere tu.
Poi già in pensione tu....
Qualcuno cammina
in un giardino d'or:
un vecchio e un bambino
che giocano tra lor. ...
E mentre una rosa si sfoglia,
germoglia un fior.

Canzone di tutte le vite, di tutte le cose.
Catena di rose e di spine, di spine e di rose.
Canzone di tutti gli amori e di tutte le spose,
tu passi ed intanto qualcuno cammina con te.

Qualcuno cammina ecc. ecc.

Canzone di tutte le vite, di tutte le cose!
Font: QUI




- SUSSURRANDO BUONANOTTE - Nilla Pizzi & Doppio Quintetto Vocale - Teddy Reno & Quartetto Stars - (Danpa, Pallesi, Panzuti - Cetra/(Teddy Reno, Orch. Lelio Luttazzi & Coro))
# Etichetta: CETRA # N.Catalogo: DC 5662 # N.Matrice 55352 # Supporto: vinile 78 giri * Tipo audio: Mono * Dimensioni: 25,4 cm.




Torna la sera, tace ogni voce,
scende l'oscurità...
Il mondo già riposa
sotto il chiaror lunar...
Nel nostro nido fatto di sogni
resta vicino a me;
tutta la vita intera
sempre starò con te...

Sussurrando: Buonanotte...
ogni notte la tua bocca bacerò...
Sussurrando: Buonanotte,
ogni notte nei miei sogni ti vedrò...
Le mie labbra
sulle tue labbra
fino all'ultimo respiro poserò...
Sussurrando: Buonanotte,
ogni notte la tua bocca bacerò ...

Dolci rintocchi di mezzanotte
battono come il cuor...
l'eco lontana si perde
verso le stelle d'or...
Sfioro il tuo viso con le mie mani
per un istante ancor.
Arrivederci all'alba,
arrivederci amor...

Sussurrando: Buonanotte...
ogni notte la tua bocca bacerò...
Sussurrando: Buonanotte,
ogni notte nei miei sogni ti vedrò
Le mie labbra
sulle tue labbra
fino all'ultimo respiro poserò...
Sussurrando: Buonanotte,
ogni notte la tua bocca bacerò...

Buonanotte sussurrando ti dirò...
Font: QUI

   


- TAMBURINO DEL RISORGIMENTO - Gino Latilla & Doppio Quintetto Vocale - Giorgio Consolini (Deani - Cetra/Parlophon)




Tamburino del reggimento,
che suonavi alle cinque in punto
rataplan... rataplan...
tu guidavi il plotone in testa
tra la folla ch'era entusiasta...
rataplan... rataplan...
Il plotone cantava, appresso:
la biondona t'aspetta... ma...
se stasera non hai il permesso,
la violetta la va... la va... ".

se stasera non hai il permesso,
la violetta la va... la va...

Tamburino del reggimento,
più non suoni alle cinque in punto:
rataplan... rataplan...
Più non vieni alla gran parata,
più la folla non ti saluta...
rataplan... rataplan...
Per le strade della frontiera
il tuo rullo s'allontanò
e una piccola vivandiera
con un bacio ti salutò...

E una piccola vivandiera con un bacio ti salutò

Sei caduto col reggimento,
ma, nell'aria, risuona un canto:
rataplan... rataplan...
Tamburino, nei nostri sogni,
tu ritorni coi tuoi compagni...
rataplan... rataplan...
All'assalto incitasti loro
e, con loro, cadesti, tu,
Tamburino, medaglia d'oro
che nessuno ricorda più...

Tamburino, medaglia d'oro
che nessuno ricorda più...

Tamburino del reggimento...
Tamburino dove sei, tu?
Font: QUI

   


- VECCHIA VILLA COMUNALE - Gino Latilla - Giorgio Consolini (Ruocco, Oliviero - Cetra/Parlophon)




Vecchia villa comunale,
sei rimasta tale e quale...
con i giochi dei bambini,
con i viali e coi giardini...
C'era là sempre un signore
che leggeva il suo giornale;
la mia palla lo colpì
di rimbalzo sugli occhiali
che si ruppero così...

Mi ricordo, mi ricordo,
ero bimbo e anch'io giocavo;
rosso in viso ritornavo dalla mamma ch'era là.
La sua mano mi porgeva,
sempre piena d'ansietà, mi baciava e mi diceva:
Sei la vita di mammà!
La panchina che, mi accoglie, si è col tempo logorata;
fra i ricami delle foglie c'è la mamma mia adorata...
Mi ricordo, mi ricordo,
che bei tempi erano quelli...
Ora ho tanto freddo al cuore,
tanta neve sui capelli!

Vecchia villa comunale,
vengo a leggere il giornale;
non badare se soltanto
sulle ciglia ho un po' di pianto...
Or son io che son seduto,
un po' triste e malandato,
ed un bimbo alto cosi
la sua palla m'ha lanciata
sugli occhiali, proprio qui!...

Mi ricordo, mi ricordo,
ero bimbo e anch'io giocavo;
rosso in viso ritornavo dalla mamma ch'era là.
La sua mano mi porgeva,
sempre piena d'ansietà, mi baciava e mi diceva:
Sei la vita di mammà!
La panchina che mi accoglie, si è col tempo logorata;
fra i ricami delle foglie c'è la mamma mia adorata...
Mi ricordo, mi ricordo,
che bei tempi erano quelli...
Ora ho tanto freddo al cuore,
tanta neve sui capelli!

Vecchia villa comunale,
sei rimasta tale e quale!...
Font: QUI




- VECCHIO SCARPONE - Giorgio Consolini - Gino Latilla & Doppio Quintetto Vocale (Calibi, Donida - Cetra) - 3a CLASSIFICATA


Lassù, in un ripostiglio polveroso,
fra mille cose, che non servon più,
ho visto, un poco logoro e deluso,
un caro amico della gioventù.
Qualche filo d'erba,
col fango disseccato
tra i chiodi, ancor pareva. conservar...
era uno scarpone militar!

Vecchio scarpone,
quanto tempo è passato!
Quante illusioni fai rivivere tu!
Quante canzoni
sul tuo passo ho cantato,
che non scordo più.
Sopra le dune
del deserto infinito,
lungo le sponde accarezzate dal mar,
per giorni e notti insieme a te ho camminato
senza riposar!

Lassù, fra le bianche cime
di nevi eterne immacolate al sol,
cogliemmo le stelle alpine
per farne dono ad un lontano amor!
Vecchio scarpone,
come un tempo lontano,
in mezzo al fango, con la pioggia o col sol,
forse sapresti, se volesse il destino,
camminare ancor.

Vecchio scarpone, fai rivivere tu
la mia gioventù.
Font: QUI

   
avatar
settenote

Messaggi : 198
Punti : 355
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 63
Località : Prato-Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum