Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti
» PINO DONAGGIO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 11:33 pm Da mauro piffero

» ADRIANO PAPPALARDO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 11:12 pm Da admin_italiacanora

» ALBANO CARRISI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 5:23 pm Da admin_italiacanora

» JOHN FOSTER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Dom Set 10, 2017 11:57 pm Da mauro piffero

» RINO LODDO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Sab Set 09, 2017 6:34 pm Da admin_italiacanora

»  ANTONIO BASURTO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Ven Set 08, 2017 5:33 pm Da admin_italiacanora

» TONY RENIS - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Sab Set 02, 2017 9:28 pm Da mauro piffero

» LISA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:44 pm Da admin_italiacanora

» QUARTETTO 2 + 2 ---> I 4 + 4 DI NORA ORLANDI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:27 pm Da admin_italiacanora

» STELLA DIZZY - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:13 pm Da admin_italiacanora

» ELIO MAURO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:47 am Da admin_italiacanora

» PAOLO BACILIERI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:21 am Da admin_italiacanora

» MARISA BRANDO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:09 am Da admin_italiacanora

» TEDDY RENO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Lun Ago 21, 2017 7:38 pm Da admin_italiacanora

» PETER VAN WOOD - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Dom Ago 20, 2017 6:04 pm Da admin_italiacanora







________________________________________



AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 20 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 20 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

ORNELLA VANONI - BIOGRAFIA

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 50
 :: ORNELLA VANONI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ORNELLA VANONI - BIOGRAFIA

Messaggio  admin_italiacanora il Sab Set 11, 2010 8:56 am



Ornella Vanoni (Milano, 22 settembre 1934) è una cantante, attrice e cantautrice italiana. È una delle interpreti più note ed importanti della musica leggera italiana, con una carriera molto lunga durante la quale è riuscita a cimentarsi in generi diversi, dalle Canzoni della Mala al jazz alla bossa nova, riuscendo a rendersi popolare grazie alla sua voce fortemente riconoscibile ed è anche considerata una delle migliori interpreti della canzone italiana.
Gli esordi
Figlia di un industriale farmaceutico, dopo avere studiato dalle Orsoline, frequenta diversi collegi in Svizzera, Francia e Inghilterra col desiderio di diventare estetista: soffriva di acne e voleva imparare a guarire gli altri. Tornata a Milano si iscrive nel 1953 all'Accademia di arte drammatica del Piccolo Teatro di Giorgio Strehler.
Ornella inizia a proporsi come cantante durante i momenti di pausa tra gli atti delle rappresentazioni teatrali cantando delle ballate della Rivoluzione Francese con una voce spigolosa ed insolita.
Nel 1956 debutta come attrice in Sei personaggi in cerca d'autore di Pirandello. L'anno seguente autori come Strehler, Dario Fo, Fiorenzo Carpi, Gino Negri e Fausto Amodei costruiscono, a partire da vecchie ballate dialettali, delle canzoni, le così dette Canzoni della Mala, dove canta le vicende di ragazzi uccisi in miniera, furfanti milanesi e carcerati calabresi (Canto di carcerati calabresi, La Zolfara, Le mantellate).
Strehler organizza per lei uno spettacolo che arriva al Festival di Spoleto nel 1959: cresce la curiosità e mistero per questa cantante, alimentato anche dal fatto che Strehler finge che questi canti siano antiche ballate ritrovate.
Nasce così l'immagine di Ornella di "cantante intellettuale" che sottolinea, tramite l'interpretazione e i gesti, i testi delle canzoni.
La "Cantante della Mala" ottiene un buon successo di critica ma incappa nella censura radiotelevisiva e in alcune critiche di snobismo altoborghese.
Ornella inizia a incidere con la storica etichetta Ricordi, che apre con lei la sezione di musica leggera pubblicando alcuni singoli della mala (Senti come la vosa la sirena, Hanno ammazzato il Mario).
Gli anni Sessanta
Nel 1960, terminato il sodalizio con Giorgio Strehler, Ornella incontra Gino Paoli, con il quale incomincia una lunga collaborazione (che porterà anche ad una relazione sentimentale). Questo le permette di cimentarsi in un genere di canzoni d'amore a lei ancora sconosciuto: Paoli scrive per lei Me in tutto il mondo e le dedica un ritratto, la celeberrima Senza fine.
Ornella incide alcune sue canzoni, che porta al successo.
Viene pubblicato un primo album che riunisce le canzoni della mala e quelle del nuovo genere.
Nel frattempo sposa il 6 giugno 1960 l'impresario ed ex cantante Lucio Ardenzi e prosegue l'attività di attrice teatrale ne "L'Idiota" di Achard, motivo per cui viene premiata come rivelazione del teatro italiano con il premio San Genesio e IDI. "La Fidanzata del bersagliere" di Anton le frutterà il secondo premio San Genesio.
Nel 1962 è Rosetta in Rugantino di Garinei & Giovannini che la porterà sulle scene di Broadway.
Nel 1963 nasce il figlio Cristiano, ma sono già naufragate le nozze con Lucio Ardenzi .
Avvalendosi degli arrangiamenti e della direzione musicale di Iller Pattacini, continua ad incidere brani di Gino Paoli (Anche se, Che cosa c'è), Mouloudji e Mogol intraprendendo la via di un successo più popolare: vince nel 1964 al Festival di Napoli con Tu sì 'na cosa grande in coppia con Modugno, mentre con Ammore mio si classifica seconda.
Seguono una serie di partecipazioni al Festival di San Remo: nel 1965 con Abbracciami forte, nel 1966 con Io ti darò di più (che diviene il suo più grosso successo commerciale degli anni '70, nonostante lei non amasse questa canzone), nel 1967 con La musica è finita di Nisa, Franco Califano e Umberto Bindi, ed infine nel 1968 con Casa bianca scritta da Don Backy, secondo posto in coppia con Marisa Sannia.
Conduce cinque puntate del varietà televisivo Studio Uno, e lavora come attrice in alcuni film. Ornella cambia immagine e gestualità diventando ancor più sensuale ed elegante.
Anche la sua voce abbandona il registro di cantante della mala e diventa più suadente, in particolar modo sulle note basse.
Nel frattempo cambia anche etichetta discografica e passa dalla Ricordi alla Ariston, per cui pubblica altri 45 giri di successo come Tristezza (1967, primo brano del repertorio brasiliano, che lei ha sempre amato riproporre), la sua versione di Un'ora sola ti vorrei (sempre del '67) e Una ragione di più, prima sua prova di cantautrice datata 1969.
In questo periodo Ornella incide anche due album intitolati Ai miei amici cantautori (Vol. 1 e 2), omaggiando quei cantautori che avevano maggiormente influenzato il suo percorso musicale. Anche questi dischi ottengono un grande riscontro commerciale e si annoverano tra i primi esempi italiani di "concept album", che negli anni successivi invaderanno il mercato.
Gli anni Settanta
Nel 1970 Ornella partecipa a San Remo con il brano Eternità che le porta un buon successo, ma col singolo successivo, L'appuntamento di Roberto Carlos, Erasmo Carlos e Bruno Lauzi ottiene il suo maggiore successo commerciale, conquistando la prima posizione in hit parade, dove rimarrà per molti mesi e venderà 600.000 copie.
L'anno successivo la Vanoni prosegue con il suo spettacolo teatrale, iniziato a fine anni Sessanta, pubblicando il suo primo album dal vivo (Ah! L'amore l'amore, quante cose fa fare l'amore!), registrato proprio in occasione di un recital tenuto al Teatro Lirico di Milano.
Sempre nel 1971 esce un altro dei suoi cavalli di battagli: Domani è un altro giorno, versione italiana di un brano di Tammy Wynette The Wonders you perform.
A fine anno presenta a Canzonissima un'altra delle sue più belle canzoni: Il tempo d'impazzire, che porterà anche in finale.
Nel 1972 partecipa al Disco per l'estate con Che barba amore mio. Successivamente escono i singoli Io, una donna (col più fortunato lato B E così per non morire) e Ma come ho fatto, sigla finale dello show televisivo L'appuntamento (1973), che vede la Vanoni protagonista a fianco di Walter Chiari, da poco uscito di prigione.
Nel 1973 esce il singolo Dettagli: come L'appuntamento, è una cover brasiliana di Roberto Carlos, tradotta ancora una volta dallo stesso Bruno Lauzi.
L'omonimo album Dettagli riscuote un enorme successo commerciale (circa mezzo milione di copie vendute).
Alla fine dello stesso anno uscirà un nuovo LP (l'ultimo pubblicato per la Ariston), dal titolo Ornella Vanoni e altre storie, per lo più composto da cover straniere tradotte in italiano.
Sempre nel 1973 conduce in televisione il programma di varietà L'appuntamento insieme a Walter Chiari.
Nel 1974, Ornella lascia la Ariston e fonda una propria etichetta discografica, la Vanilla. Escono gli album La voglia di sognare (1974) e Uomo mio, bambino mio (1975), con gli omonimi singoli.
Nel 1975 torna protagonista del piccolo schermo accanto a Gigi Proietti, nello spettacolo Fatti e fattacci.
Nel 1976 realizza, con la collaborazione di Sergio Bardotti (tra le più felici della sua carriera), un prestigioso album con Vinicius de Moraes e Toquinho: La voglia la pazzia l'incoscienza l'allegria.
L'album, interamente registrato in presa diretta, ottiene uno straordinario successo di critica e pubblico. Nello stesso anno esce anche la hit Più (cantata con Gepy), nonché l'omonimo LP.
L'anno successivo, dalla collaborazione con i New Trolls, nasce un nuovo doppio album (Io dentro / Io fuori), dal quale emergono successi come Ti voglio e Domani no. Segue una lunga e fortunata serie di concerti.
Nel 1978 la Vanoni posa nuda per la versione italiana di Playboy chiedendo come compenso, al posto del denaro, una sfera dell'artista Arnaldo Pomodoro, con il quale nasce una profonda amicizia.
In quello stesso anno esce l'album Vanoni, caratterizzato da atmosfere sensuali e testi sempre più audaci.
Nel 1979 esce il primo volume della serie Oggi le canto così, composta da quattro LP usciti tra il '79 e l'82, nei quali la Vanoni reinterpreta alcuni suoi brani storici in versione riarrangiata.
Ritorna in tv a fianco del comico siciliano Pino Caruso per lo show Due come noi. Inoltre è protagonista, assieme a Ugo Tognazzi, del film I viaggiatori della sera, del quale Tognazzi è anche regista.
Gli anni Ottanta
Gli anni Ottanta proseguono all'insegna di un'autoproduzione consapevole.
Aprono il decennio tre album di alto livello: "Ricetta di donna" (1980), "Duemilatrecentouno parole" (1981) e "Uomini" (1983). Per questi lavori, Ornella non si limita a collaborare alla produzione (di Sergio Bardotti), ma scrive anche da sé alcuni pezzi (tra gli altri, "Ricetta di donna", "Per un'amica" e "Questa notte c'è").
Per la prima volta, interi album vengono concepiti in funzione di materiale proprio: "Bisogna darsi cariche nuove [...] e poi non c'era questo materiale straordinario d'autore, che arrivasse sul tavolo", dichiarerà la cantante in un'intervista del 1982. Ma la Vanoni fa di necessità virtù, e il riscontro di pubblico e critica è subito entusiastico. Adotta così una nuova formula di lavoro che diventa una costante e un brand per i lavori successivi.
Da questi dischi affiorano anche importanti collaborazioni con autori come Fabrizio De André (che traduce "La famosa volpe azzurra" di Leonard Cohen), Lucio Dalla (che produce "I grandi cacciatori") e Giorgio Conte (che le affida l'autobiografica "La discesa e poi il mare"); nonché duetti con Gino Paoli, Toquinho e Pierangelo Bertoli, e successi discografici come "Vai,Valentina" e "Musica, musica" (dell'album "Duemilatrecentouno parole", 1981).
Nel 1985 comincia una lunga serie di concerti in coppia con Gino Paoli: da questa tournée di grandissimo successo viene registrato il doppio disco Insieme.
Nel frattempo la Vanoni lavora anche allo spettacolo di prosa "Commedia d'amore", presentato nei teatri al fianco di Giorgio Albertazzi e portatore di critiche positive.
L'anno seguente Ornella si reca a New York con Sergio Bardotti per registrare Ornella &...: un doppio disco che presenta una selezione di canzoni italiane - d'annata ("Ma l'amore no", "Una sigaretta"...), d'autore ("Se stasera sono qui", "Chissà se lo sai"...) e dell'ultimo periodo ("La donna cannone", "Ancora"...) - rilette in chiave jazz, con la collaborazione di massimi esponenti del genere come George Benson, Gil Evans, Herbie Hancock, Ron Carter e altri.
Nonostante l'alta qualità dei partecipanti, l'operazione non ebbe molta fortuna: non tutti i pezzi si prestarono bene alla rivisitazione, Ornella stessa produsse risultati alterni e l'album ottenne poco successo per l'impossibilità di riunire tante personalità in un progetto di tournée promozionale.
Nel 1987 registra a Londra l'album "O" (prodotto da Greg Walsh e Ivano Fossati), che dà il via a un giro di concerti di alto livello, che sono anche i primi da sola, dal 1982. Per questa tournée Ornella sceglie nuovi musicisti, affianca ricercati pezzi di repertorio ai nuovi brani, e si avvale, per l'impianto scenico, degli amici Arnaldo Pomodoro e Gian Ruggero Manzoni. Da questo momento, la Vanoni imprime la propria creatività anche sulla regia dei tour, a tratti impostata sul modello "Teatro-Canzone" di Giorgio Gaber, e che continua a recepire grande apprezzamento da parte del pubblico.
Nel 1989 torna al Festival di Sanremo con "Io come farò", scritta per lei da Gino Paoli, che con Sergio Bardotti è autore dell'intero album "Il giro del mio mondo".
Con questo disco si conclude la collaborazione con Bardotti, ripresa poi nei primi anni Duemila.
Gli anni Novanta
Nel nuovo decennio, dopo avere raggiunto il massimo della sua espressione artistica nell'interpretazione di canzoni d'autore legate alla sensualità e alla malinconia, Ornella punta a toni sempre più levigati e raffinati, accentuando i toni nasali.
Ornella inizia a diradare le sue apparizioni televisive e la produzione discografica è meno frequente.
In questi anni, tra l'altro, circola la voce di un suo flirt con l'avvocato e manager veneziano Vittorio Usigli, che successivamente avrà rapporti con Silvio Berlusconi per la riorganizzazione di Forza Italia.
Escono quindi gli album Quante storie, Stella nascente e Sheherazade (in cui si avvale delle collaborazioni di Celso Valli, Mario Lavezzi, e della cantautrice Grazia Di Michele), che ottengono riscontri sempre più che dignitosi.
Nel 1997 Ornella interpreta l'album Argilla con il jazzista Paolo Fresu.
Nel 1999 accompagna Enzo Gragnaniello in gara al Festival di San Remo duettando in "Alberi", con cui arriveranno quarti nella categoria Campioni. La canzone viene inserita nel disco dal vivo tratto dai concerti di Argilla e intitolato Adesso: nel cd è presente anche un testo di Samuele Bersani su musica di Sakamoto, "Isola".
Gli anni Duemila
Nel 2000 Ornella collabora con i Delta V; da questo incontro nascono dei concerti estivi in alcuni luoghi artistici d'Italia come il Teatro Romano a Verona o lo Sferisterio di Macerata.
Negli anni seguenti incide due dischi di successo rivisitando pezzi degli anni Sessanta e Settanta: Un panino una birra e poi... e E poi... la tua bocca da baciare, prodotti da Mario Lavezzi; inoltre esce anche un disco in omaggio alle canzoni di Burt Bacharach (in italiano).
Nel 2004 Ornella e Gino Paoli incidono l'album di inediti Ti ricordi? No non mi ricordo e nel 2005 partono dopo 20 anni con un altro lunghissimo tour di successo, da cui verranno estratti un doppio cd e un dvd. Nel marzo 2005 insieme a Gino Paoli riceve nel Teatro Rendano di Cosenza il "Riccio d'Argento" di Fatti di Musica, la rassegna del miglior album dal vivo d'autore italiano diretta da Ruggero Pegna per il "Miglior Concerto Teatrale dell'Anno".
Inoltre nel 2004 la celebrità presso il pubblico mondiale aumenta notevolmente grazie all'inserimento della canzone "L'appuntamento" nella colonna sonora della pellicola di Steven Soderbergh Ocean's Twelve.
Il 28 settembre 2007 viene pubblicato Una bellissima ragazza, il primo disco composto di veri e propri inediti sin dal 1997 (anno di Argilla); realizzato prevalentemente con Mario Lavezzi e Gino Pacifico, l'album vanta anche la partecipazione di Grazia Di Michele, Renzo Zenobi, Ron e Renato Zero coautori, nonché la tromba di Paolo Fresu e la voce di Mario Biondi (per il brano "Cosa m'importa").Nell'album Una bellissima ragazza c'è il successo Gli amanti. La scrittura degli archi porta la firma di Gianfranco Lombardi, già partecipe ai lavori de L'appuntamento (1970).
L'album viene realizzato in seguito alla conversione di Ornella al Cristianesimo evangelico pentecostale, e dedicato a Gesù Cristo. In copertina appare il ringraziamento a "Gesù con tutto il cuore, noi due sappiamo perché".
Il 17 ottobre 2008 viene pubblicato l'album Più di me, raccolta dei suoi grandi successi interpretati in duetto con alcuni illustri colleghi, fra cui Mina (Amiche mai), Eros Ramazzotti (con Solo un volo, primo singolo estratto), i Pooh , Jovanotti, Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Lucio Dalla, Gianni Morandi, Carmen Consoli, e la rivelazione dell'anno Giusy Ferreri (Una ragione di più).
Il giorno seguente, per festeggiare i 50 anni di carriera, Ornella tiene un grande concerto in piazza Duomo a Milano davanti a una folla di 30 mila persone.Il disco raggiunge la seconda posizione nella classifica degli album più venduti in Italia, mentre il duetto con Eros Ramazzotti conquista la prima posizione nella classifica dei brani più scaricati legalmente.
Ornella nel 2009 partecipa alla 59ª edizione del Festival di Sanremo come madrina della giovane cantante Simona Molinari, con cui duetta nel brano "Egocentrica". Durante la serata interpreta anche "Vedrai vedrai" di Luigi Tenco, e ricorda Mino Reitano cantando Una ragione di più.
Il 13 novembre esce Più di te, il nuovo album di Ornella contenente cover di brani di cantautori tra cui Zucchero, Pino Daniele e Antonello Venditti. L'album è anticipato dal singolo Quanto tempo e ancora, cover di Biagio Antonacci.
Nel 2009 ha cantato nell'ultimo disco di Claudio Baglioni "Q.P.G.A.", nella canzone "Fiore de sale".
Fonte: QUI
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1852
Punti : 4014
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 50
 :: ORNELLA VANONI

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum