Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 10 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 10 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

1968 - ZECCHINO D'ORO 10a Edizione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

1968 - ZECCHINO D'ORO 10a Edizione

Messaggio  Rebecca il Mer Ott 11, 2017 9:10 am



10° Zecchino d'Oro (dal 17 al 19 Marzo 1968)

1. PRESENTAZIONE

Lo Zecchino d'Oro compie 10 anni.
Filippo Corradi Cervi, per l'occasione, inventa una imponente scenografia che ricrea un negozio pieno di giocattoli giganteschi, il sogno di ogni bambino.
Due le mattatrici di questa decima edizione: Barbara Ferigo, l'interprete di Quarantaquattro gatti, che alla fine risulterà la canzone vincitrice, e Cristina D'avena, 3 anni appena, la cui celeberrima canzone, Il valzer del moscerino giunge terza. Quest'ultima, dopo lo Zecchino, sarebbe poi rimasta all'Antoniano, come componente del Piccolo Coro, fino all'età di dodici anni
 
Fonte: QUI
 
 
2. COVER:
 
# Etichetta: AMBROSIANO # Catalogo: RFL-LP 14028 # Data pubblicazione: Febbraio 1967 # Matrici: (Side A): RR 825/98/(Side B): RR 825/99 # Genere: Pop, Children's # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile LP # Dimensioni: 7", 33 ? RPM (30,5 cm.) # Facciate: 2 # Tracce: 12
 
Note: Stampato: La Grafica Cremonese # Rifi Record Company S.p.A.
Orchestra – Orchestra dello Zecchino D'Oro diretta dal M° G. Bussoli # Presenta: Mago Zurlì
 
 
   
 
 
3. TRACK LIST:
 
 

 
 
 
3. LA CANZONE VINCENTE:
 
- QUARANTAQUATTRO GATTI - Interprete: Barbara Ferigo - Testo: Casarini - Musica: Casarini - Edizione: Millen
 
Il 19 marzo del 1968, una deliziosa bambinetta di nome Barbara Ferigo vinceva l’edizione di quell’anno dello Zecchino d’Oro con la canzoncina "44 gatti".
Nè lei ne l’autore della canzone, il maestro Cesarini, probabilmente avevano idea di cosa sarebbe diventata quella filastrocca cantata: ma "44 gatti in fila per sei col resto di due..." è stato cantato, da allora, da tutti i bambini, diventando un vero classico della musica per i piccoli.
E diventando, inoltre, uno dei primi gadget nazionali, come ci ha ricordato un nostro lettore, Mario Bianchi, inviandoci la foto del suo 45 giri, che l’azienda varesina Prealpi regalava con una raccolta punti:
«Eccolo: non è l’originale dello Zecchino d’Oro ma… quanti formaggini ho mangiato per questo disco. Porta ancora i segni del "mangiadischi"».
Saranno in molti a ricordarne le fattezze, e forse qualcuno lo conserverà in casa, a memoria dello straordinario successo di quella canzoncina.
 
Fonte: QUI
 
-

Nella cantina di un palazzone
tutti i gattini senza padrone
organizzarono una riunione
per precisare la situazione.

Quarantaquattro gatti,
in fila per sei col resto di due,
si unirono compatti,
in fila per sei col resto di due,
coi baffi allineati,
in fila per sei col resto di due,
le code attorcigliate,
in fila per sei col resto di due.

Sei per sette quarantadue,
più due quarantaquattro!

Loro chiedevano a tutti i bambini,
che sono amici di tutti i gattini,
un pasto al giorno e all’occasione,
poter dormire sulle poltrone!

Quarantaquattro gatti,
in fila per sei col resto di due,
si unirono compatti,
in fila per sei col resto di due,
coi baffi allineati,
in fila per sei col resto di due,
le code attorcigliate,
in fila per sei col resto di due.

Sei per sette quarantadue,
più due quarantaquattro!

Naturalmente tutti i bambini
tutte le code potevan tirare
ogni momento e a loro piacere,
con tutti quanti giocherellare.

Quarantaquattro gatti,
in fila per sei col resto di due,
si unirono compatti,
in fila per sei col resto di due,
coi baffi allineati,
in fila per sei col resto di due,
le code attorcigliate,
in fila per sei col resto di due.

Sei per sette quarantadue,
più due quarantaquattro!

Quando alla fine della riunione
fu definita la situazione
andò in giardino tutto il plotone
di quei gattini senza padrone.

Quarantaquattro gatti,
in fila per sei col resto di due,
marciarono compatti,
in fila per sei col resto di due,
coi baffi allineati,
in fila per sei col resto di due,
le code dritte dritte,
in fila per sei col resto di due.

Quarantaquattro gatti,
in fila per sei col resto di due,
marciarono compatti,
in fila per sei col resto di due,
coi baffi allineati,
in fila per sei col resto di due,
le code attrorcigliate,
in fila per sei col resto di due,
col resto di due.
 
Fonte: QUI



4. LE ALTRE CANZONI IN GARA

- ABRACADABRA - Interprete: Daniela Ruiu - Testo: Aloisini - Musica: Giovando -
Edizione: Southern

-

Se ti trovi all’equator
e t’imbatti in un leone,
non farà di te un boccone
se gli canterai così:

(Rit.)
“Abracadabra zulun babalù
truccalamela baliga tulù
questo giochetto puoi farlo anche tu:
Abracadabra zulun babalù,
(coro) Abracadabra zulun babalù”.

Se ti trovi in mezzo al mar
ed incontri un pescecane
starà buono come il pane
se gli canterai così:

(Rit.)
“Abracadabra zulun babalù
truccalamela baliga tulù
questo giochetto puoi farlo anche tu:
Abracadabra zulun babalù,
(coro) Abracadabra zulun babalù”.

Se la squadra del tuo cuor
vuoi che vinca la partita,
usa l’arma preferita,
grida, cantale così:

(Rit.)
“Abracadabra zulun babalù
truccalamela baliga tulù
questo giochetto puoi farlo anche tu:
Abracadabra zulun babalù,
(coro) Abracadabra zulun babalù”.

Se la mamma oppur papà
oggi hai fatto disperare,
potrai farti perdonare
se gli canterai così:

(Rit.)
“Abracadabra zulun babalù
truccalamela baliga tulù
questo giochetto puoi farlo anche tu:
Abracadabra zulun babalù,
(coro) Abracadabra zulun babalù”.

(Finale)
(Coro) Abracadabra zulun babalù
truccalamela baliga tulù
questo giochetto puoi farlo anche tu:
Abracadabra zulun babalù.

(Solo) Abracadabra zulun babalù
truccalamela baliga tulù
questo giochetto puoi farlo anche tu:
Abracadabra zulun babalù.

(Tutti) Zulun babalù.

Fonte: QUI



- CORIOLANO, L'ALLEGRO CAIMANO - Interprete: Beatrice Veneruso - Testo: Sessa Vitali - Musica: Buffoli - Edizione: Lady

-

Lungo il Nilo lentamente
Una zattera viaggiava;
Sotto il sole trasportava
Cento botti e forse più.
Un caimano smisurato minaccioso si
accostò.

Il caimano Coriolano
Lungo metri ventitrè
Con la coda un gran fendente
Alla zattera assestò
E una botte casualmente
Dentro il Nilo andò.
Con la coda, con i denti
Sulla botte si accanì
E in pochissimi momenti
Dalla botte il vino uscì.

Ah! che vino prelibato!
Che fantastico sapore!
Il caimano deliziato
Tracannava con ardor.

Il caimano Coriolano
Lungo metri ventitrè
Senza alcuna esitazione
Sulla zattera montò;
Con la forza di un ciclone
Lui si scatenò.
Con i denti in un istante
Cento botti fracassò:
Per il vino traboccante
Tutto il Nilo s'arrossò.

Orchestra

Il caimano deliziato
Beve, beve, beve ancor.

Il caimano Coriolano
Lungo metri ventitrè
Alla fine va giulivo
Lungo il Nilo su e giù
E la grinta da cattivo
Lui non ce l'ha più.
Lungo il Nilo tutto arzillo,
Tutto allegro se ne va.
Coriolano adesso è brillo
E paura più non fa!

Fonte: QUI



- IL SEMAFORO - Interprete: Maurizio Rossi - Testo: Pinchi - Musica: Stelletti - Zotti - Martelli - Edizione: Stile Libero - EMI

-

Nel vedere la grande
confusione
fra i miei piccoli
animali del cortile
ho inventato un semaforo speciale
per regolare
la circolazione
Una pera verde verde
una pesca gialla gialla
una mela rossa rossa
fan la terna dei color
Van col verde le galline
mentre fanno coccode’
con il giallo poverine
van le ochette
que que que
Ma viene il rosso ed
il galletto
e’ bloccato e resta li’
Mentre fa
cosa fa
Mentre fa
cosa fa
Mentre fa
chicchirichi’
Una pera verde verde
una pesca gialla gialla
una mela rossa rossa
manovrate li’ per li’
Il semaforo
funziona cosi’
Una pera verde verde
una pesca gialla gialla
una mela rossa rossa
fan la terna dei color
Ma ad un tratto il mio gatto
le galline fa scappar
il mio cane un mastino
fa le ochette spaventar
Torna di colpo nel cortile
lo scompiglio generale
E percio’
e percio’
io dovro’
io dovro’
il semaforo smontar
E mi mangio la pera verde
e mi mangio la pesca gialla
e mi mangio la mela rossa
e piu’ niente resta li’
Il semaforo mi mangio
cosi’.

Fonte: QUI



- IL TOPO ZORRO - Interprete: Sergio Sanna - Testo: Chiosso - Musica: Venturi - Amadesi - Edizione: Southern

-

Il Gatto Gonzales
laggiù in California
di giorno è cattivo
e di notte poi si sbornia.
Il mondo dei topi
per lui si dispera
e deve pagargli
tante tasse col groviera.
Ma un fiero ribelle
ha detto di no
e ieri la guerra
a Gonzales dichiarò.
Zic zac zic zac è il Topo Zorro
zic zac zic zac tutto coraggio
zic zac zic zac
perun assaggio
con la spada fa la zeta
sul formaggio.
Zic zac zic zac
il Topo Zorro
zic zac zic zac
che spadaccino
zic zac zic zac
dopo un inchino
fa la zeta
sul formaggio pecorino.
Il Gatto Gonzales
cattura Maria
che per Topo Zorro
è la meglio che ci sia.
E il nostro campione
salito a cavallo
il bieco Gonzales
sfida a singolar duello.
Un paio di finte
poi uno
due e tre!
gli taglia i baffoni
e lo stende sul pavè.
Zic zac zic zac
è il Topo Zorro
zic zac zic zac
tutto coraggio
zic zac zic zac
per un assaggio
con la spada fa
la zeta sul formaggio.
Zic zac zic zac
il Topo Zorro
zic zac zic zac
la sua Maria
zic zac zic zac
si porta via
a mangiar la panna
in una latteria.
Zic zac zic zac
il Topo Zorro
zic zac zic zac
la sua Maria
zic zac zic zac
si porta via
a mangiar la panna
in una latteria.

Fonte: QUI



- IL TORERO CAMOMILLO - Interprete: Michele Grandolfo - Testo: Maresca - Musica: Pagano - Edizione: Bideri

-

Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla la
Olé!

Già il toro è nell’arena
Però non c’è il torero…
Cos’è questo mistero?
Chissà dove sarà…

Olé!

Lo cercano dovunque,
La folla intanto grida
Che vuole la corrida
Che vuole il matador…

Olé Olé Olé!

Il matador chi è?
Torero Camomillo,
Il matador tranquillo
Che dorme appena può.
Torero Camomillo,
Se il toro ti è vicino
Tu schiacci un pisolino
E non ci pensi più.

Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla la
Olé!

Ed ecco finalmente
Che scende nell’arena:
Non sembra darsi pena,
Va con tranquillità.

Olé!

Avanza lemme lemme,
Si piega sui ginocchi
E si stropiccia gli occhi
Il grande matador…

Olé Olé Olé!

Il matador chi è?
Torero Camomillo,
Il matador tranquillo
Che dorme appena può.
Torero Camomillo,
Se il toro ti è vicino
Tu schiacci un pisolino
e non ci pensi più.

Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla la
Olé!

La folla va in delirio
Vedendo quel torero
Accarezzare il toro
E poi dormirci su.

Olé!

È buono e sottomesso
Quel toro grande e grosso
Che fa da materasso
Al grande matador…

Olé Olé Olé!

Il matador chi è?
Torero Camomillo,
Il matador tranquillo
Che dorme appena può.
Torero Camomillo,
Se il toro ti è vicino
Tu schiacci un pisolino
E non ci pensi più.

Orchestra

Torero Camomillo,
Se il toro ti è vicino
Tu schiacci un pisolino
E non ci pensi più.

Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla
Lallara lallara lallara lalla la
Olé!

Fonte: QUI



- IL VALZER DEL MOSCERINO - Interprete: Cristina D'Avena - Testo: Zanin - Musica: Della Giustina - Edizione: Curci

-

Beppone russava
nel grande giardino
e sul suo nasone
volo’ un moscerino
il vento suonava
un bel valzerino
cosi’ il moscerino
si mise a ballar
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
del moscerino
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
che fa lallalla’
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
del moscerino
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
che fa lallalla’
nel sonno Beppone
che piu’ non russava
il naso arricciava
rideva sognava
sognava una piuma
un fiocco di neve
un petalo rosa
caduto dal ciel
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
del moscerino
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
che fa lallalla’
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
del moscerino
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
che fa lallalla’
ma un gatto birbone
e pazzerellone
colpi’ il moscerino
graffio’ il suo nasone
il valzer finiva
e il gatto fuggiva
cosi’ per Beppone
l’incanto svani’
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
del moscerino
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
che fa lallalla’
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
del moscerino
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
che fa lallalla’
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
del moscerino
Ullalla’ Ullalla’
Ullallalla’
questo e’ ilvalzer
che fa lallalla’.

Fonte: QUI



- LA BANDA DELLO ZOO - Interpreti: Vanda De Iuliis, Annarita Colturato, Paolo Bellucco, Monica Peverelli, Massimo Mapelli e Roberto Garofalo - Testo: Sterpellone - Musica: Pagano - Edizione: Bideri

-

Un giorno gli animali dello zoo
Decisero di dare una gran festa…
Ma quando fu la sera
La musica non c’era
E senza un po’ di musica la festa non
si fa…

«Non ci pensate! La banda noi faremo
E poi la chiameremo la banda dello zoo…»
Disse il canguro: «Io suonerò il tamburo,
Comincerò per primo e suonerò così…».

(imitazione tamburo fino alla fine)

«Sei molto bravo, tu suoni con talento,
Mi piacerebbe tanto suonare insieme a te!»
Così dicendo il tasso prese un basso
Soffiando a più non possò lui cominciò a
suonar…

(imitazione basso fino alla fine)

Udì la banda e fiero alzò la testa
Il re della foresta, e forte poi ruggì.
Disse il leone: «Io suonerò il trombone,
Ha proprio un bel vocione, sentite come
fa…».

(imitazione trombone fino alla fine)

«Cos’è una banda se poi non c’è il clarino?
Ha un suono assai carino, ve lo farò sentir…
E in questa banda ci manca un bel clarino!
– Barrì l’elefantino – ed io lo suonerò…».

(imitazione clarino fino alla fine)

«Se mi volete adesso arrivo io
E suoneremo insieme la banda dello zoo!
Se una scimmietta vi suona la cornetta
Che bella musichetta la banda suonerà…».

(imitazione cornetta fino alla fine)

Lallallalla la lallalallallallalla lala
Ecc.

Fonte: QUI



- SE FOSSI LEONARDO - Interprete: Massimo Viazzo - Testo: Pinchi - Musica: Martini - Amadesi - Edizione: Southern

-

Se fossi Leonardo, se fossi Leonardo,
Se fossi Leonardo quante cose inventerei!

Mi piacerebbe tanto inventare
Le braccia con le ali per volare
E volteggiare come un aquilone,
Sul traffico che ingorga la città.
Sarebbe una bellissima invenzione
Crear l’ombrello col termosifone.
Ai sottozero più non penserei
E il raffreddore più non prenderei.

Se fossi Leonardo

Quante cose inventerei,
Ma non per me soltanto,
Anche per gli amici miei.
Non sono Leonardo
E inventarle io non so.
Embè embè
Si fa quel che si può.
Immaginate un poco che scalpore
Se inventassi i piedi col motore!
Sarebbe riposante camminare;
Però c’è un’altra cosa da inventare:
La penna che sa scrivere da sola
In un minuto i compiti di scuola.
I «cinque» e i «quattro» più non piglierei
E il primo della classe io sarei.

Se fossi Leonardo

Quante cose inventerei,
Ma non per me soltanto,
Anche per gli amici miei.

Orchestra

Non sono Leonardo
E inventarle io non so.
Embè embè
Si fa quel che si può.
Embè embè
Si fa quel che si può.

Fonte: QUI



- SITTING BULL - Interpreti: Maurizio Facciolo - Testo: Cassia - Musica: Cipriani -
Edizione: CAM

-

Questa è la storia di Sitting Bull.
In italiano: Toro Seduto.
Stava seduto non s’alzava mai
e aveva messo la tribù nei guai.

Sitting Bull, Sitting Bull,
piange tutta la tribù…
Sitting Bull, Sitting Bull,
dritto in piedi non sta più

Sitting Bull, Sitting Bull,
piange tutta la tribù…
Sitting Bull, Sitting Bull
dritto in piedi non sta più.

Toro Seduto è un grande guerriero
dall’aspetto tanto fiero, se
lanciava il grido di guerra
spaventava tutta la terra.

Ma ora sulla stuoia è accovacciato
e non si muove muto ed ostinato
Sitting Bull, Sitting Bull,
si domanda la tribù…

Sitting Bull, Sitting Bull,
forse non sta bene più.
Sitting Bull, Sitting Bull,
si domanda la tribù…

Sitting Bull, Sitting Bull,
forse non sta bene più.
L’ha visitato lo stregone.
Ha detto:”Il capo sta benone,

niente pillole, nè iniezioni,
solo un paio di pantaloni:
li ha consumati stando a sedere
e ha vergogna a farsi vedere.”

Sitting Bull, Sitting Bull,
piange tutta la tribù…
Sitting Bull, Sitting Bull
di calzoni non ne ha più.

Sitting Bull, Sitting Bull,
piange tutta la tribù…
Sitting Bull, Sitting Bull
di calzoni non ne ha più.

Ma i suoi calzoni hanno una misura
tanto grande, tanto esagerata che
pur cercando ai monti e alla pianura
i suoi guerrieri non l’hanno ancora trovata.

Così sulla stuoia triste e muto,
Toro Seduto rimanne seduto.
Sitting Bull, Sitting Bull,
piange tutta la tribù…

Sitting Bull, Sitting Bull
di calzoni non ne ha più.
Sitting Bull, Sitting Bull,
piange tutta la tribù…

Sitting Bull, Sitting Bull
di calzoni non ne ha più.

Fonte: QUI



- TINTA E GHIRI - Interpreti: Laura Cornali - Testo: Sessa Vitali - Musica: Martelli -
Edizione: Southern

-

Effe, ipsilon, gi pi,
enne, zeta, bi, ci, di…
chi lo sa dov’è la U,
che sul foglio non vien giù!

La macchina da scrivere
che adopera papà,
da usare non è facile
ma io ci proverò.

Quest’oggi è l’onomastico
appunto di papà:
ed una bella lettera
adesso scriverò.

Batto i tasti per un ora…
batto in rosso batto in blù,
voglio scriver:
Tanti Auguri
tanti auguri a te papà.

Adesso siamo a tavola,
sul piatto di papà
si vede la mia lettera.
Che gioia gli darà!

L’ha aperta e prova a leggerla,
ma dice dopo un po’:
“Che cosa mai significa?
Che roba è questa qua?”

Effe, ipsilon, gi pi,
enne, zeta, bi, ci, di…
mi pareva d’aver scritto
tutto giusto, tutto dritto.

Tinta e Ghiri
legge il babbo
sul mio foglio.
Come mai?

Ma che razza
di pasticcio!
Tinta e Ghiri
che vuol dir?

La macchina da scrivere
che adopera papà
è chiaro che le lettere
malissimo le fa.

E “Tinta e Ghiri” subito
a tutti spiegherò
vuol dire “Tanti Auguri”
a te caro papà.

Fonte: QUI



- TRE GUERRIERI INDIANI - Interprete: Luigi Tanganelli, Pier Paolo Regazzi, Fabio Benetti - Testo: Marcora - Musica: Comolli - Edizione: Curci

-

3 BAMBINI:
Su fra i monti del Texas
i feroci capi Sioux (pronuncia: siù)
voglion fare la guerra
agli indiani Caribù!
E costoro tapini
han paura, sai perchè?
Di guerrieri ne hanno solo tre!

RITORNELLO:
Tre guerrieri indiani
se ne vanno contro i Sioux
han tre frecce storte
e un ronzino ormai che non va più!
Solo tre guerrieri
perchè altri non ce n’è;
hanno una lancia…
che però adoperano in tre!

1° BAMBINO:
Occhio d’Aquila è guercio.

2° BAMBINO:
Sordo è invece Naso Blù!

3° BAMBINO:
Piè Veloce ha una gamba
che non gli funziona più!

3 BAMBINI:
Tre guerrieri indiani
se ne vanno contro i Sioux;
come andrà a finire
per i tre indiani Caribù!

3 BAMBINI:
Ma per loro fortuna
lo stregone Bakù
fa sbagliare la strada
ai feroci indiani Sioux!
E con grande sollievo
i tre prodi Caribù
se ne tornan felici alla tribù!

RITORNELLO:
Tre guerrieri indiani
se ne vanno contro i Sioux
han tre frecce storte
e un ronzino ormai che non va più!
Solo tre guerrieri
perchè altri non ce n’è;
hanno una lancia…
che però adoperano in tre!

1° BAMBINO:
Occhio d’Aquila è guercio.

2° BAMBINO:
Sordo è invece Naso Blù!

3° BAMBINO:
Piè Veloce ha una gamba
che non gli funziona più!

3 BAMBINI:
Tre guerrieri indiani
tre guerrieri Caribù
stan danzando in cerchio
ringraziando lo stregone Bakù!

Fonte: QUI

 
 
5. GIORNALI DELL'EPOCA
 
- CORRIERE DEI PICCOLI - SORRISI E CANZONI TV



  


avatar
Rebecca

Messaggi : 48
Punti : 111
Data d'iscrizione : 02.06.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum