Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 25 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

NOMADI - NEWS (giornali, televisione, multimedia, ecc...)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: NOMADI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

NOMADI - NEWS (giornali, televisione, multimedia, ecc...)

Messaggio  admin_italiacanora il Ven Ott 09, 2015 12:56 pm

 
  
UNA VOCE DIFFICILE DA DIMENTICARE
 
Il cantante dei Nomadi moriva per un male incurabile 23 anni fa, storico leader dei Nomadi.
 
Chi non ricorda la sua folta barba, gli occhiali anni 60, l’aspetto di ribelle, ma dall’espressione dolce e garbata; Augusto Daolio si è spento il 7 Ottobre del 1992 per un cancro ai polmoni, all’età di soli 45 anni.
Augusto Daolio debutta da adolescente assieme a Beppe Carletti fondando il primo gruppo chiamato i Monelli. Nel 1963, con Franco Midili, Leonardo Manfredini, Gualberto Gelmini e Antonio Campari fonda il gruppo dei Nomadi. Da li in poi per Augusto Daolio sarà un crescendo continuo al fianco dei suoi Nomadi, che in breve tempo diventeranno uno dei più importanti gruppi musicali nella storia italiana. Augusto Daolio, fino alla sua morte, è stato il cantante e leader del gruppo, i testi delle sue canzoni, col passare degli anni, cominciano ad assumere un carattere sempre più politico.
 
Tra i capolavori di Augusto Daolio e i Nomadi, Non dimenticarti di me, Ma noi no, il Pilota di Hiroshima e tante altre; è del 1972 il capolavoro per eccellenza, Io vagabondo, canzone simbolo dei Nomadi e del loro leader Augusto Daolio.
Dopo anni di successi, nel 1992 le sue condizioni iniziano ad aggravarsi, fino ad arrivare al 14 maggio, giorno in cui muore il suo amico e collaboratore Dante Pergreffi.
  
Il 1992 sarà un anno terribile per i Nomadi: il 7 ottobre 1992, per un cancro ai polmoni muore anche Augusto Daolio.
 
Fonte: QUI
 
 
Ricordiamolo così:
 
 
 
Sono i primi anni '60 quando tra Modena e Reggio Emilia Beppe Carletti e Augusto Daolio decidono di formare una loro band.
L'esordio avviene nel 1963 e il nome scelto è Nomadi, denominazione scelta un po' per caso ma forse anche per destino.
Il gruppo appena formatosi racchiude la rabbia, la voglia di riscatto, le insoddisfazioni dei tanti giovani che hanno vissuto sulla loro pelle la tragedia della guerra.

Sono passati 52 anni ma loro sono ancora lì: 90 concerti all'anno in tutta la Penisola con una media annuale di 1.000.000 di spettatori che comprendono bambini, genitori e nonni, creando così quello che si può definire il "popolo nomade"?.
Inoltre la band ha assunto anche la nomina di gruppo più longevo in Italia e prima di loro solo i Rolling Stone.

"In viaggio con i Nomadi" è un libro nato per i fan dei Nomadi, dedicato agli uomini, alle donne, ai bambini, ai ragazzi che della ''loro'' band vogliono sapere tutto: storie, segreti e retroscena.


Ultima modifica di admin_italiacanora il Dom Nov 05, 2017 6:17 pm, modificato 2 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1901
Punti : 4091
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

AUGUSTO E I NOMADI

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Nov 05, 2017 12:02 pm



AUGUSTO E I NOMADI

Un documentario sulla vita del cantante, poeta e pittore Augusto Daolio e sul complesso più longevo della storia della musica italiana.

I Nomadi nascono a Novellara (Reggio Emilia) nel lontanissimo 1963; oggi, a più di mezzo secolo di distanza e ancora guidati dallo storico tastierista Beppe Carletti, portano in giro per l’Italia i loro successi, da “Noi non ci saremo” a “Come potete giudicar”, da “Dio è morto” a “Io vagabondo”. Una lunga lista di canzoni senza tempo portate alla ribalta dall’inconfondibile voce del cantante Augusto Daolio.

Il documentario ricostruisce la storia dei Nomadi, che, partiti come complesso che animava le sale danzanti dell’Emilia-Romagna, incrociano per la loro strada il giovane paroliere Francesco Guccini e diventano ben presto uno dei gruppi italiani più famosi ed amati. I Nomadi attraversano i decenni con alterne fortune, ma sempre coerenti con una visione del mondo osservato dalla parte degli ultimi e seguiti da un pubblico eterogeneo e fedelissimo.

“Noi tutti siamo responsabili della bruttezza o della bellezza del mondo”; è attraverso le parole dell’imperatore Adriano nel libro “Memorie di Adriano” di Marguerite Yourcenar che Augusto Daolio descrive il senso del suo passaggio sulla terra, spezzato prematuramente all’età di 45 anni nel 1992.

La storia di Augusto Daolio e dei Nomadi è narrata dalle voci di Beppe Carletti, di Rosanna Fantuzzi, compagna di Augusto e “anima” dell’associazione Augusto per la vita, di Alberto Melloni, tra i massimi esperti italiani di storia del cristianesimo che rivela a sorpresa la sua passione per la musica dei Nomadi, del conduttore radiofonico Felice Liperi, di Franco Midili, primo chitarrista del gruppo negli anni d’oro del beat.
 
Fonte: QUI
 
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Dom Nov 05, 2017 3:57 pm, modificato 2 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1901
Punti : 4091
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

AUGUSTO DAOLIO Artista Musicista "Nomade con Radici"

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Nov 05, 2017 1:11 pm

 
 
Augusto Daolio Artista Musicista "Nomade con Radici"
 
Augusto Daolio: Le radici di un nomade Il prossimo 8 dicembre 2014 alle ore 11,00, a Novellara di Reggio Emilia in Piazza Unità d'Italia inaugureremo la Mostra Permanente dedicata ad Augusto Daolio, cantante, pittore e grande artista novellarese. Dopo la Conferenza Stampa di presentazione, percorreremo assieme la strada espositiva.
E’ stata fatta una scelta particolarmente originale, infatti, l’esposizione permanente, avrà come location i bellissimi portici del paese.
La Mostra è composta ed articolata lungo tutta la passeggiata del centro di Novellara, saranno posti grandi pannelli che, passo passo, comporranno un racconto, descriveranno un percorso artistico e umano, di arte, professione e vita. Apprezzeremo tutti l’approccio innovativo di materiali ed installazioni e il viaggio di Augusto sarà accompagnato da una audio guida che descriverà passaggi, opere, periodi e sensazioni.
Ascolteremo la voce di Rosanna Fantuzzi, storica compagna di Daolio e quella di Beppe Carletti fondatore dei Nomadi assieme ad Augusto, cammineremo in centro storico, quel centro che celebra uno dei suoi cittadini di grande valore umano ed artistico. La bella iniziativa è patrocinata dal Comune e voluta oltre che sponsorizzata dai Commercianti di Novellara, dalla loro Associazione “Novellara Viva”.

Grazie a tutti loro, che hanno fortemente voluto questo omaggio da dedicare ad Augusto ed alla sua memoria, alla sua terra ed al suo valore. Innovativa lo sarà davvero, per la prima volta una mostra sarà visionabile 24 ore su 24.
I visitatori avranno la possibilità di scegliere in quale momento viverla: se in compagnia o fra i rumori ed i fragori del paese o, magari, la sera, con tranquillità, camminando fra le luci soffuse. Ognuno avrà la possibilità di calarsi in questa bella storia, di osservarla e conoscerla… e di farlo, proprio nella terra di Augusto, quella delle radici mai strappate.

Augusto non lasciò mai Novellara e visse sempre nella sua casa pur dovendosi spostare per lavoro, viaggiare e vivere le illusioni delle grandi metropoli. Augusto non cedette mai all’illusione della grande città, alle luci, alla grande ed imperante globalizzazione… lui, percorse la sua strada, coi suoi compagni, nella sua amata terra. La Mostra sarà ricca di contenuti inediti e inaspettati, avrà inizio dove la storia di Augusto stesso iniziò, da adolescente … nel bar di famiglia Fu così che iniziò a rivolgersi alla gente, al pubblico che, da subito lo amò e ne capì ironia, carisma e istrionismo. Il Centro del paese, i portici, videro crescere, maturare e raggiungere il successo di Augusto, dei Nomadi e della loro musica.

Novellara condivise applausi e successi di grandi concerti… e molte canzoni parlarono e tutt’oggi parlano di luoghi vissuti, descritti e cantati da Augusto… con quell’amore mai interrotto. Una storia che non si è fermata a soli 45 anni, ma che continua nell’impegno Sociale con l’Associazione Augusto per la Vita, che con la sua Presidente Rosanna Fantuzzi, anche curatrice della mostra, porta avanti il suo pensiero e il suo amore per la Vita occupandosi di finanziare la Ricerca Oncologica. Anche questa bella iniziativa avrà un fine nobile e umanitario… tutto quanto raccolto dall’evento “Augusto: le radici di un nomade” sarà devoluto al Day Hospital di Guastalla di Reggio Emilia. Visitare la Mostra sarà un’emozione grande che invitiamo tutti a provare e sarà ancora un gesto, un passaggio ed uno sguardo… alla vita.
 
 
 
 
 
 
Le riprese per questo video (prodotto da Effe.Ci. Digital Video e curato da Filippo Caserio) sono state effettuate il 25 gennaio 2015 a Mede Lomellina (Pv).
Qui hanno fatto tappa la mostra "L'infinito Cielo come Teatro" ed il recital "Le Tue Parole al Vento", entrambi promossi ed allestiti dall'Associazione "Augusto per la Vita" di cui è instancabile animatrice Rosanna Fantuzzi.

Compagna per una vita di Augusto Daolio - voce e leader storico de "I Nomadi", non solo musicista ma anche pittore e disegnatore - Rosy sta spendendo ogni energia per coltivare il ricordo del grande cantante emiliano, e per raccogliere fondi a favore della ricerca sul cancro.
Il video è stato montato con le immagini della mostra e del recital, ma non rispetta (per ovvie ragioni) la struttura di quest'ultimo (che gira l'Italia ed ha come protagonisti Marco Bezzi ed Ovidio Bigi accanto alla stessa Rosanna Fantuzzi).

Le riprese effettuate a Mede (con un'intervista a Rosy, dietro le quinte) sono state liberamente "cucite" - vagando nel tempo - con filmati e fotografie d'epoca.
Una carrellata di ricordi, aneddoti, curiosità, che raccontano a tutto tondo uno dei personaggi più importanti ed amati del pop italiano dai favolosi anni Sessanta sino ai primi anni Novanta (il 7 ottobre 1992 la scomparsa per un tumore al polmone).
Un ringraziamento al Comune di Mede ed all'amministrazione del Teatro Besostri di Mede, per la disponibilità e la collaborazione.
Grazie anche a Franco Malaguti (concittadino di Augusto in quel di Novellara), che ha fornito molto materiale iconografico.
 
 


Ultima modifica di admin_italiacanora il Dom Nov 05, 2017 6:19 pm, modificato 1 volta
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1901
Punti : 4091
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

I NOMADI, in viaggio con Augusto e Beppe

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Nov 05, 2017 6:07 pm



Sono i primi anni '60 quando tra Modena e Reggio Emilia Beppe Carletti e Augusto Daolio decidono di formare una loro band.
L'esordio avviene nel 1963 e il nome scelto è Nomadi, denominazione scelta un po' per caso ma forse anche per destino.
Il gruppo appena formatosi racchiude la rabbia, la voglia di riscatto, le insoddisfazioni dei tanti giovani che hanno vissuto sulla loro pelle la tragedia della guerra.

Sono passati 52 anni ma loro sono ancora lì: 90 concerti all'anno in tutta la Penisola con una media annuale di 1.000.000 di spettatori che comprendono bambini, genitori e nonni, creando così quello che si può definire il "popolo nomade"?.
Inoltre la band ha assunto anche la nomina di gruppo più longevo in Italia e prima di loro solo i Rolling Stone.

"In viaggio con i Nomadi" è un libro nato per i fan dei Nomadi, dedicato agli uomini, alle donne, ai bambini, ai ragazzi che della ''loro'' band vogliono sapere tutto: storie, segreti e retroscena.
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1901
Punti : 4091
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 66
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: NOMADI

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum