Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 38 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 37 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

FROZEN - IL REGNO DI GHIACCIO (2013)

Andare in basso

FROZEN - IL REGNO DI GHIACCIO (2013)

Messaggio  Rebecca il Gio Lug 23, 2015 5:51 pm



1. TITOLO

FROZEN - IL REGNO DI GHIACCIO (2013)

Titolo originale: Frozen # Paese di produzione: Stati Uniti # Anno: 2013 # Durata: 102 minuti #Colore: colore # Audio: sonoro # Rapporto: 2,35:1 # Genere: animazione, avventura, commedia, musicale # Regia: Chris Buck, Jennifer Lee # Soggetto: liberamente ispirato alla favola "La regina delle nevi" di Hans Christian Andersen # Sceneggiatura: Jennifer Lee, Shane Morris, Chris Buck # Produttore: Peter Del Vecho, John Lasseter # Casa di produzione: Walt Disney Animation Studios # Distribuzione (Italia): Walt Disney Studios Motion Pictures # Character design: Bill Schwab # Animatori: Malcon Pierce # Effetti speciali: Chris Carignan, Blair Pierpont # Musiche: Christophe Beck # Scenografia: Terry Moews, David Wainstain

Doppiatori italiani: Serena Rossi: Anna # Serena Autieri: Elsa # Paolo De Santis: Kristoff # Enrico Brignano: Olaf # Giuseppe Russo: Hans # Christian Iansante: Duca di Weselton # Massimo Lopez: Granpapà # Ralph Palka: Oaken # Alessandro Budroni: Kai # Alessandra Cassioli: Bulda # Oliviero Dinelli: Vescovo # Stefano Benassi: Re # Elisa Rinaldi: Anna a 5-8 anni # Giorgia Ionica: Anna a 5-8 anni (canto) # Lucrezia Cesari: Anna a 9-12 anni # Giorgia Bruno: Elsa a 8-11 anni # Giulia Franceschetti: Elsa a 12-15 anni # Francesco De Francesco: Marshmallow
 
Fonte: QUI
 
 
2. RECENSIONE

Le cose stanno così: Walt Disney Animation Studios rappresenta la preservazione del "Classico" della casa di Topolino, la riproposizione dei topoi del cinema d'animazione (narrativi e di messa in scena) che hanno fatto la fortuna del celebre brand per l'infanzia; mentre la Pixar simboleggia l'innovazione, lo scarto tra il passato e il futuro, la sregolatezza, il genio. La nostalgia contrapposta all'entusiasmo della novità. Ciò poteva avere un senso quando qualche anno fa, quando John Lasseter mise in cantiere l'ultra classico "La principessa e il ranocchio", piacevole contro programmazione allo struggente e funereo "Up" realizzato dalla Pixar nello stesso anno. Oggi però, con la Pixar che segna una battuta d'arresto e pare essersi impantanata in una preoccupante impasse, tra sequel che sembrano prodotti solo in virtù di monumentali (e redditizie) campagne marketing (basti pensare a "Cars 2" e "Monsters University") e film che rispolverano senza troppa convinzione temi e meccanismi narrativi antichi come il mondo (l'insipido "Brave"), questa contrapposizione ha ancora senso?

Il dubbio si rinsalda con la visione del nuovo "Frozen - Il regno di ghiaccio", nuovo kolossal d'animazione (digitale) natalizio targato Walt Disney Studios che si rifà addirittura alla fiaba di Hans Christian Andersen "La regina della neve", senza tradirne eccessivamente lo spirito. Regni incantati fuori dal tempo, una regina dotata di straordinari poteri che tuttavia non riesce a controllare, la sorella minore che tenta di farla rinsavire e nel frattempo scopre cosa significhi il vero amore. Nulla di nuovo, senza dubbio, ma è questo ciò che il pubblico, e i più piccoli sembrano chiedere (in patria il film è già stato premiato da uno straordinario successo). Anche la "forma" si rifà ai grandi Classici Disney, con una struttura da musical à la Broadway, indirizzata prevalentemente al pubblico femminile. Ma se la prima parte funziona egregiamente, alternando i meccanismi della più classica fiaba a numeri cantati che finalmente possono contare su un degno accompagnamento musicale (di Christophe Beck) e un alto livello di scrittura (le canzoni sono firmate dal duo Kristen Anderson Lopez e Robert Lopez, già al lavoro nel sottovalutato "Winnie Pooh" del 2009), dopo la prima mezz'ora il film cede il passo ad una più risaputa trama avventurosa, con la goffa principessa che si mette in viaggio per trovare la sorella fuggiasca ed aiutarla a controllare i suoi incredibili poteri congelanti. "Frozen" si scorda così ben presto di essere un musical e sconfina nel fantasy, inanellando una serie di sequenze rocambolesche (la lotta contro il gigante di ghiaccio) e puntando su una folta schiera di comprimari (su tutti il pupazzo di neve parlante Olaf, ma ci sono anche la renna-cane Sven e la famiglia di Troll) che strappano il sorriso e accontentano anche la platea di piccolissimi.

Al netto di colpi di scena prevedibili, corse contro il tempo e risaputi messaggi "morali" (crescere significa imparare a controllare il proprio potere, amare vuol dire anche sacrificarsi per qualcuno) i registi Jennifer Lee ("Ralph Spaccatutto") e Chris Buck ("Tarzan", "Surf's Up") amministrano lo spettacolone con il giusto ritmo, cercando cinicamente di accontentare ogni tipo di spettatore. Ma se si arriva al finale senza mai guardare l'orologio, l'impressione è quella di una pellicola senza un vero perché, anacronistica solo all'apparenza, in cui non scatta mai la scintilla che ha reso immortali i passati capolavori Disney. Ciò non toglie che il livello e la cura nell'animazione sia di altissima caratura e spettacolarità visiva (la città di Arandell è disegnata ispirandosi all'architettura norvegese), che il design dei personaggi sia simpatico e che il cast di voci sia assemblato con intelligenza: Anna è doppiata in originale da Kristen Bell, da noi da Serena Rossi, la regina Elsa da Idina Menzel-Serena Autieri, mentre il pupazzo di neve Olaf, negli Usa il comico Josh Gad, da noi ha la voce di Enrico Brignano, tutti da applauso, anche in veste di cantanti.
 
Fonte: QUI
 
 
3. PERSONAGGI
 
 
 
- ANNA: La protagonista e sorella minore di Elsa.
È una principessa molto dolce, temeraria e affettuosa, anche se ingenua e maldestra. È forte e determinata, ed ha un carattere molto spontaneo, totalmente in contrasto con quello misurato e temperato della sorella. Spesso la si vede cercare di avere un atteggiamento più regale, con il solo risultato di apparire buffa. Vuole molto bene alla sorella Elsa, anche se dopo l'incidente verranno duramente allontanate per proteggere Anna dal pericolo scaturito dai poteri di sua sorella. Si innamorerà dapprima di Hans, tuttavia, dopo aver scoperto la perfidia del principe, capirà di amare Kristoff. La ciocca bianca di Anna, apparsa a causa dell'incidente infantile, scompare dopo la rottura dell'incantesimo del cuore di ghiaccio. Questo avvenimento, secondo i registi, è un simbolo. Lo aveva all'inizio perché rappresentava il motivo della separazione fra le due sorelle, ed è scomparso quando queste due si sono riconciliate.

- ELSA: La coprotagonista del film, è la bellissima regina di Arendelle e la sorella maggiore di Anna.
È una ragazza apparentemente molto riservata, ma soltanto perché ha paura dei suoi stessi poteri.
Fin da piccola ha dovuto nascondere i suoi poteri e tentare di dominarli.
Elsa in realtà è molto dolce e sensibile, e vuole molto bene ad Anna ma un incidente da piccole, in cui inavvertitamente la colpisce, convince i suoi genitori a nasconderla per evitare altri incidenti.
A causa delle sue paure, accidentalmente congelerà Arendelle.
Ma alla fine capisce che grazie all'amore può controllare i suoi poteri.

- KRISTOFF: E' un montanaro la cui personalità è opposta a quella di Anna, infatti è: solitario, scontroso e un po' rozzo, ma dal cuore d'oro.
Il suo migliore amico è Sven, la sua renna, con cui vive da quando era bambino.
Accompagnerà Anna nella sua impresa, dato che il suo lavoro è vendere ghiaccio, cosa che sarà inutile finché ci sarà l'inverno.
Durante il viaggio si innamorerà di Anna, il cui carattere onesto e spontaneo lo porterà ad aprirsi.
 
 
- HANS: L'antagonista del film.
È l'ultimo nato della famiglia reale delle Isole del Sud, molto affascinante e galante. In apparenza è dolce, educato e altruista, ma in realtà è un uomo malvagio, infido e crudele.
Pur di arrivare a prendere Elsa, fa cadere Marshmallow in un dirupo dopo avergli tagliato una gamba. Il suo obiettivo è quello di regnare su Arendelle prima sposando Anna e poi uccidendo Elsa, per diventare subito monarca essendo il tredicesimo genito.
Ma alla fine, per aver tentato di uccidere Elsa ed Anna, verrà arrestato e rispedito nelle sue terre dove subirà l'ira di tutti i suoi fratelli, oltre al carcere e ai lavori forzati (dovrà pulire gli escrementi di cavallo, come mostrato nel cortometraggio che segue, "Frozen Fever").

- OLAF: Un pupazzo di neve parlante, nonché figura comica del film.
Nato involontariamente dalla magia di Elsa, è un personaggio piuttosto ingenuo e maldestro, anche se molto tenero.
Adora l'estate e il suo sogno più grande è quello di starsene sdraiato al sole in un prato. Kristoff e Anna sono indecisi se dirgli che il suo sogno lo porterebbe a sciogliersi.
Perde spesso la metà superiore del corpo e Sven, la renna di Kristoff, cerca spesso di mangiargli il naso, composto da una carota.
Alla fine del film coronerà il suo sogno di vivere l'estate senza sciogliersi: la magia di Elsa gli donerà infatti la sua "nevicata personale".

- SVEN: La renna di Kristoff, nonché suo migliore amico e compagno di lavoro, con cui vive fin da bambino.
Kristoff ci parla spesso traducendo verbalmente ciò che pensa.
 
 
 
 
 
 
 
- DUCA DI WESELTON: Avido e arrogante dignitario del regno di Weselton (spesso erroneamente chiamato Waferton).
Ossessionato dagli scambi commerciali con Arendelle e fin troppo interessato alle ricchezze del regno.Si tratta dell'antagonista secondario poiché non si fa alcuno scrupolo a mandare i suoi soldati a catturare Elsa, quando Hans parte per riportarla a palazzo assieme a loro.
Alla fine del film, tratto in arresto anche lui, viene rispedito in patria e riceverà un messaggio con su scritto che Arendelle non instaurerà più commerci con il regno di Weselton. Porta il toupet.

- GRANPAPA': Il re dei troll.
È un personaggio saggio e altruista.
Si dimostrerà molto protettivo verso Anna e Kristoff, suo figlio adottivo.
 
 
 
 
 
 
 
- MARSHMALLOW: E' un enorme mostro di ghiaccio, creato da Elsa per allontanare Anna dal suo palazzo di ghiaccio.
Lotterà poi contro Hans, dove verrà sconfitto da questi e fatto precipitare in un burrone (non morirà, in quanto riapparirà dopo i titoli di coda).
Malgrado l'aspetto buffo, quando è arrabbiato o minacciato assume sembianze mostruose facendo spuntare dal suo corpo numerosi aculei di ghiaccio, in modo da incutere timore ai nemici.
Nonostante ciò, è un mostro buono.
 
- OAKEN: Enorme proprietario della Querciola Vagabonda.
Amichevole ma suscettibile, gestisce l'emporio e sauna locali dove
Anna e Kristoff, alla ricerca di provviste ed equipaggiamento invernale, fanno il loro primo incontro.
 
 
 
 
 
 
- IL RE E LA REGINA: Sono i genitori di Anna ed Elsa.
Quando il potere di Elsa provoca un incidente che mette in serio pericolo la vita di Anna, i sovrani decidono di nasconderli al mondo.
Chiudono così le porte del castello e nel frattempo tentano di insegnare alla figlia maggiore come dominare i suoi poteri. Hanno piena fiducia in Elsa e nella sua capacità di imparare a nasconderli, ma sono inadeguati a gestire un potere così grande, finendo soltanto per accrescerlo con la paura.
Moriranno facendo naufragio in una tempesta, durante gli anni di crescita di Anna ed Elsa.
 
Fonte: QUI
 
 
4. LA STORIA e I BRANI di FROZEN - IL REGNO DI GHIACCIO
 
- CUORE DI GHIACCIO