Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 47 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 46 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

mauro piffero

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

ANNALISA SCARRONE - BIOGRAFIA

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI CONTEMPORANEI
 :: ANNALISA SCARRONE

Andare in basso

ANNALISA SCARRONE - BIOGRAFIA

Messaggio  admin_italiacanora il Gio Giu 25, 2015 4:38 pm



1. BIOGRAFIA

Annalisa Scarrone (Savona, 5 agosto 1985) è una cantante e cantautrice italiana.

È divenuta nota nel 2011 in seguito alla partecipazione alla decima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi dove si è classificata seconda e ha vinto il premio della critica.

Dall'età di 6 anni inizia a fare parte di diversi cori, e pochi anni dopo inizia lo studio della chitarra classica. Nel 1999, all'età di 13 anni, inizia a studiare tecnica musicale e vocale.
Inoltre sempre nello stesso periodo inizia a prendere lezioni di pianoforte e flauto traverso, anche tramite l’Accademia Musicale Cilea di Savona.
Nel frattempo ha conseguito il diploma di Maturità Scientifica e la laurea in Fisica presso la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi di Torino.


Gli inizi e le prime collaborazioni

A partire dal 2000 si esibisce come cantante solista e corista con svariati gruppi locali e collaborando saltuariamente anche con Dino Cerruti, Rodolfo Cervetto e Loris Tarantino, approcciandosi così anche alla composizione, esperienza che la porterà nel 2007 alla partecipazione agli eventi musicali Arezzo Wave e Just like a woman come coautrice di brani originali.

Tra il 2001 e il 2003 partecipa a svariati concorsi letterari, tra cui: il Premio Gabriella Richeri Mazzarelli “Voci di Liguria”; il Premio organizzato dall’ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati) sul tema della “Stazione” come simbolo del viaggio della memoria, il Premio nazionale di Prosa “Sincerità” di Biella, vincendo.

Mentre nel 2004 partecipa come corista alla registrazione del disco unLupoinDarsena di Danila Satragno. Dal 2004 al 2006 collabora come corista con l’orchestra Bruni di Cuneo. Inoltre collabora con il bassista e contrabbassista Dino Cerruti, con il quale registra i brani Ombre e The Dry Cleaner From Des Moines, con la partecipazione anche di Rodolfo Cervetto e Loris Tarantino. Nel 2006 pubblica l'album Blue Trip sotto il nome del duo Elaphe Guttata, insieme al dj Carlo Polliano.

Inoltre, tra il 2006 e il 2008, diventa la cantante e leader della band savonese leNoire con la quale intraprende un progetto sotto la guida di Mauro Isetti (Custodie Cautelari) e Paolo Bolio (Gotthard, Cirque du Soleil); il progetto poi termina nell'inverno del 2008 a causa dello scioglimento della band.
Fino al 2010 continua comunque a collaborare con alcuni ex elementi della band mediante il loro progetto reggae Raphael & Eazy Skankers, comparendo ai cori nel brano Yes We Can del loro ultimo disco Changes.


La partecipazione ad Amici e l'album Nali

Nel 2010 Annalisa Scarrone rientra tra i concorrenti della decima edizione di Amici di Maria De Filippi. La cantante arriva alla finale del programma, classificandosi seconda, vincendo il premio della critica giornalistica del valore di 50.000 euro.

Il 4 marzo 2011 viene pubblicato il suo primo album solista, sotto etichetta Warner Music, dal titolo Nali. L'album contenente 9 brani, più una traccia bonus disponibile solo sulla piattaforma digitale iTunes, viene promosso prima dal singolo Diamante lei e luce lui (in rotazione radiofonica dal 7 marzo 2011) e successivamente da Giorno per giorno.
Nali raggiunge come massima posizione la numero 2; l'album successivamente viene certificato disco di platino per le oltre 60.000 copie vendute e premiato con un Wind Music Awards.
Partecipa il 20 aprile in qualità di performer ai TRL Awards 2011 e riceve nel giugno dello stesso anno il premio di Valbormidese dell'anno al 21esimo Trofeo Internazionale Città di Cairo Montenotte.
Successivamente prende a parte a O' Scià sull'isola di Lampedusa dove duetta con Claudio Baglioni.
Fonte: QUI


INTERVISTA


Annalisa Scarrone, la seconda classificata di “Amici” nel 2011 è oggi su Panorama.it.

Dopo l’ottimo successo ottenuto del disco "Nali" che si attesta nella sua seconda settimana di presenza in classifica Fimi al terzo posto degli album più venduti in Italia, è oggetto di una nostra lunga intervista.

La incontriamo in un tiepido pomeriggio di sole primaverile e ha tutta l’aria di chi vive questo periodo di promozione con l’entusiasmo controllato di chi in realtà vorrebbe solo cantare. Non si è fatta coinvolgere troppo dal tritacarne televisivo e oggi mantiene un atteggiamento deciso ma piuttosto serafico.

Una ragazza semplice come se ne vedono poche oggi. Un giovane talento che non ha l’aria vanitosa di chi vuole emergere a colpi di provocazioni e cattiverie. I suoi occhi sono quelli di una ragazza combattiva, concreta e con una sensibilità tutta da scoprire. Ed è per questo che abbiamo voluto chiacchierare un po’ con lei.

Cosa ne pensi del vincitore Virginio, oggi e a freddo?

“Non posso che parlarne bene, nella prima fase del programma eravamo sempre insieme e ci siamo supportati a vicenda. Ci siamo anche sentiti in questi giorni per chiederci come va anche rispetto a tutto quello che ci sta succedendo oggi, dopo ‘Amici’. Non sono arrabbiata con lui o per la sua vittoria.

All’inizio pensavo che in un programma come questo avrei preso solo bastonate. Nell’ambiente televisivo non ci si rende conto dell’apprezzamento reale delle persone e non potevo immaginare che nel televoto finale ci sarebbe stato così poco scarto.

Mi consola il fatto di aver vinto comunque la borsa di studio grazie al premio della critica, ma non posso negare che arrivata fin lì, mi sarebbe piaciuto vincere”.

Cosa rappresenta per te “Nali”?

“Rappresenta quello che volevo fare da tanto tempo: guadagnare un primo punto di partenza nella musica, quando quell’obiettivo è l’unica cosa principale della tua vita. Questo album per me è una grande occasione da sfruttare al meglio”.

Anche perché sei la stessa persona che ha provato la strada “tradizionale”, rivolgendoti alle major con la tua demo…

“Sì. Prima di fare quel passo e il relativo ‘viaggio della speranza’ ci ho pensato tanto e forse anche troppo perché in realtà desideravo portare avanti gli studi. Riesco a fare bene una cosa per volta, quindi sono contenta di aver fatto la scelta giusta. Mentre frequentavo l’università a livello musicale non ero abbastanza lucida.

Facevo le mie serate con la cover band o con il gruppo jazz nel circuito di Savona, ma solo dopo la laurea mi sono concentrata per raggiungere questo traguardo al cento per cento”.

Pare tu sia anche un po’ musicista: è vera questa cosa?

“In realtà ho studiato per quattro anni in accademia musicale flauto traverso e ho imparato fin da piccola a suonare la chitarra classica e il pianoforte. Non sarei oggi in grado di suonare ad alto livello, ma mi accompagno bene nel canto in modo basilare”.

Quando cantavi nella band che tipo di cover facevi?

“Ne ho fatte di tutti i colori. Cantavo pop-rock, sopratutto Elisa, Alanis Morissette, i Cranberries. Facevamo anche un repertorio più metal come i Lacuna Coil, i The Gathering e gli Evanescence e ho avuto anche una parentesi elettronica. Quando facevo jazz, si suonava musica standard ma anche pezzi riarrangiati”.

Come mai hai studiato proprio fisica? Non è comune per una ragazza con velleità artistiche…

“Ho studiato al liceo scientifico, mio padre è un matematico e insegnante come mia mamma. Così quando ho dovuto scegliere cosa fare mi è sembrata la scelta più naturale.

Ho faticato molto però, la facoltà a cui mi sono iscritta a Torino era ed è molto esigente, ma si è rivelata una grande scuola di vita. Impari a non arrenderti mai. D’altronde a 19 anni mi sono trasferita in Piemonte scegliendo di andare ad abitare da sola”.

I tuoi genitori, insegnanti. In che modo raccontano il pubblico che ti ama, fatto anche di giovani e adolescenti?

“Sono due persone che vivono con entusiasmo il loro lavoro e vivono per gli alunni. In paese dicono che mio padre vuol più bene ai suoi alunni che a me. Papà ha un’attenzione particolare anche per quei ragazzi con situazioni problematiche. Mia madre ha subito suo malgrado il dover lasciare il lavoro per la maternità quando sono nata. Insomma: amano quello che fanno”.

E la tua grande amica, che ha persino coniato il soprannome che è poi diventato nome dell’album - “Nali” - cosa fa?

“Lei è una vera scienziata. Siamo ancora molto vicine ma oggi si è imbarazzata parecchio per essere stata messa in mezzo nelle interviste, perché è una ragazza molto riservata e con un carattere davvero particolare”.

Quante canzoni hai scritto finora, visto che sei anche autrice?

“Sono moltissime, ho iniziato da piccolissima e non ho mai smesso. Il problema è che non le ho trasformate in provini. Ho sempre scritto le mie cose sul computer, appena ci sarà più tempo le dovrò riprendere.

Nel presente però hai un bel singolo, “Diamante lei e luce lui”.

“Sì, venerdì scorso abbiamo girato anche il videoclip ufficiale per la regia di Marco Salom. Lo abbiamo registrato di notte in un bosco, in un maneggio dietro Malpensa. È stato particolare perché non ho mai fatto un clip prima d’ora, quindi avevo tanta paura.

Non sapevo cosa fare, ho avuto tanto freddo e pioveva: però sarà bello e molto naturalistico. Uscirà nelle prossime settimane”.

Loredana Errore ha detto di amarti molto. Un po’ per solidarietà tra seconde, un po’ per la tua musica. Cosa pensi di lei?

“L’ho vista due volte ai provini, quando mi ero già presentata nell’anno in cui lei ha partecipato e devo dire che è una persona di una gentilezza e di un’educazione incredibile. Quando canta è particolarissima: è un bene che tiri fuori la sua più vera personalità”.

Come si sente una “piccola briciola”, timida e con un carattere semplice, nel competitivo mercato discografico dove anche gli emergenti tendono a sembrare invece armadi a quattro ante?

“Mi sento bene, perché io sono così. È un mio modo d’essere che nasce dalla cultura, dalla famiglia ed è il risultato di tante cose che mi sono successe nella vita. Non mi piace darmi tanta importanza“.

Hai faticato nell’incontro con il pubblico diretto negli store italiani?

“No, è stata piuttosto una vera sorpresa. Ho visto tanta gente felice di vedermi, mi hanno regalato lettere costruite con i titoli delle canzoni e un sacco di dediche. Mi ha colpito molto il disegno fatto da una bambina piccolissima con la mia tuta verde e i capelli rossi”.

Il 26 marzo è previsto un “download day” per sostenere il tuo successo sul web, grazie all’aiuto del tuo fan club ufficiale su Facebook. Cosa pensi di queste operazioni che sostengono in modo così forte l’esordio di un’artista?

“Non lo sapevo e la cosa mi stupisce. Quello che di bello sta arrivando in queste settimane mi sembra tutto troppo: a loro non posso che dire grazie.

Sono felice che ci siano così tante persone a casa che mi apprezzano in questo modo. Non mi sembra vero”.

Sfida tra rosse: cosa ne pensi di Noemi?

“Mi piace tantissimo. Quando è stata eliminata da X Factor prima della finale ero shockata. Ci sono rimasta davvero male”.

Gioco delle somiglianze: qualcuno dice che in alcuni brani dell’album ricordi Alessandra Amoroso…

“Nel mio disco ci sono canzoni scritte da autori che sono anche della Amoroso. Credo che quando un autore risulta riconoscibile, questo è un suo punto di forza.

A ogni modo penso che la voce e le personalità mia e di Alessandra siano molto diverse. Spesso ci si fa guidare dal fatto che siamo entrambe uscite dallo stesso programma”.

Ma ci sono altri, compresi noi, che dicono che in altre canzoni assomigli molto anche a Meg…

“L’ho sentito dire molte volte. Io conosco molto bene i 99 Posse e ho seguito la carriera di Meg da solista. Però a quel punto bisogna dire che anche che il suo modo di cantare ricorda Bjork. Questo è assolutamente normale: si ascolta tanta musica ed è bello che nel canto ci sia dentro ciò che ami di più”.

C’è qualcuno a cui oggi non devi dire grazie?

“Nessuno in particolare, per fortuna. Ma vengo da un paese piccolo dove tanti giovani ci provano o vorrebbero provarci. Quando ci si confrontava in passato c’era poca solidarietà e tanta, troppa competizione”.
Fonte: QUI
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2086
Punti : 4348
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo http://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI CONTEMPORANEI
 :: ANNALISA SCARRONE

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum