Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 24 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

FESTIVAL DI SANREMO 1972: I CANTANTI, LE CANZONI, I TESTI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

FESTIVAL DI SANREMO 1972: I CANTANTI, LE CANZONI, I TESTI

Messaggio  settenote il Mar Mar 10, 2015 3:46 pm



1972 (22a Edizione)

Il ventiduesimo festival della canzone italiana si tenne a Sanremo dal 24 febbraio al 26 febbraio 1972.

Sede della manifestazione: Il salone delle feste del Casinò Municipale di Sanremo.
Direzione artistica (patron): Elio Gigante
Presentarono la 22a edizione: Mike Bongiorno con Sylva Koscina e Paolo Villaggio.
Orchestra: L'orchestra fu diretta dal Gran Maestro Frank Pourcel. I direttori d'Orchestra invece che si alternarono a turno, nell'eseguire i motivi furono in tutto 15, fra questi c'è il nome del Maestro Piero Pintucci.
Trasmissione: Radio e Televisione si collegarono come sempre per la diretta. .
Canzoni in gara e cantanti: Furono invitati 170 cantanti per la gara, risposero in 102. Furono scelte 28 canzoni, con un interprete ufficiale, quindi scomparse la doppia esecuzione dei motivi.
Fra gli interpreti che non superano la selezione iniziale: Claudio Villa, Tony Renis, Mia Martini, Robertino, Sergio Leonardi, Mino Reitano, Dino, Luciana Turina, Louiselle, I Capitolo Sei, Orietta Berti, Camaleonti, Rosalino, Alain Barrière, Tony Dallara, Piero Focaccia, Aura D'Angelo, Carmen Villani, Dik Dik, Marisa Sannia, I Giganti, Tony Astarita, Rosanna Fratello, Peppino Di Capri, Paolo Mengoli.
La formula: 14 brani furono ascoltati la prima serata e gli altri 14 la seconda sera. Le sette canzoni scelte sia nella prima e seconda sera, andarono in finale. Le giurie furono multiple, in parte utenti del telefono, membri di comunità sociali, e pubblico del Casinò, che, entrò a far parte del giurì, solo se le prime giurie non fossero riuscite a designare i brani da mandare in finale.
 
Fonte: QUI


1. RECENSIONE:

Roventi sono le polemiche all'inizio e durante il corso del Festival 1972.
Tante sono le innovazioni apportate quest'anno. Dapprima si elimina la doppia esecuzione e si invitano direttamente gli artisti a presentarsi con una canzona scelta per i propri mezzi vocali.
Questa decisione crea un certo malcontento tra gli artisti, ma soprattutto tra i discografici che vedono ridurre notevolmente il numero degli artisti ammessi in gara.
Per offrire ai telespettatori un programma di qualità, si ingaggia alla conduzione della rassegna nuovamente Mike Bongiorno affiancato questa volta dalla bella e brava attrice Sylva Koscina, inadatta però nel ruolo di conduttrice dove risulta impacciata. Paolo Villaggio invece viene scelto con il ruolo di "disturbatore", ma nonostante la sua bravura, il Festival lo intimorisce e solo parzialmente riesce ad assolvere il suo compito.
La gestione torna nelle mani del Comune che affida la direzione artistica ad Elio Gigante, noto per essere il più onesto tra gli impresari, per di più impresario storico di Mina.
Le canzoni pervenute alla Commissione di ascolto sono centodue. La commissione è presieduta da Pippo Barzizza e vanta la presenza di Mario Soldati e Roberto Gervaso. Viene ingaggiato anche Frank Pourcel noto direttore d'orchestra per ripetere i refrain in gara. A Nora Orlandi ed ai 4+4 il compito di supportare i cantanti nelle loro esecuzioni.

Alla vigilia della manifestazione L'Unione Cantanti italiani (un sindacato) chiede la sospensione del Festival ed il rinvio di circa un mese, questo perché la Commissione e l'organizzazione non avrebbe tenuto conto di un articolo previsto nel regolamento festivaliero: ossia quello di includere nella rosa dei partecipanti, artisti di accertata fama.
Secondo il sindacato, sarebbero stati scelti nomi sconosciuti o poco noti. Dunque ecco che viene fatta una denuncia alla pretura chiedendo di verificare tutte le operazioni sinora svolte. Gli esclusi chiedono ai colleghi in gara di essere solidali con loro e la sera antecedente alla prima, la pretura effettua i controlli dalle ore ventidue alle ore 9.00 del giorno successivo per constatare che le operazioni effettuate sono regolari.

Dal punto di vista artistico tanti sono i cantanti noti con brani piuttosto scadenti: Gianni Morandi al suo debutto presenta un brano dal titolo "Vado a lavorare", Domenico Modugno con una canzone ecologica incita gli ascoltatori all'assenteismo sul lavoro, Gianni Nazzaro giura di non cadere più nelle morse dell'amore con la sua "Non voglio innamorarmi più". Anche Milva e Gigliola Cinquetti presentano due brani minori rispettivamente "Mediterraneo" e "Gira l'amore".
Tra i finalisti c'è anche Donatello con la sua ossessionante "Ti voglio"e i Ricchi e Poveri ai quali viene assegnata un brano composto da Romano Bertola vincitore di un concorso "Una canzone per Sanremo", dal titolo "Un diadema di ciliegie".
Davvero pochine sono le canzoni degne di nota che non giungono in finale: "Amici mai" un ottimo brano presentato da una raffinata Rita Pavone ormai lontana dallo stereotipo del "maschiaccio", Angelica una giovane e brava emergente che propone un brano di ispirazione folk "Portami via"ed Anna Identici che per prima porta al Festival una canzone di chiaro contenuto politico "Era bello il mio ragazzo" che tratta degli omicidi bianchi, canzone che viene ripresa dal Pci per la sua prossima campagna elettorale. Addirittura il Tg dedica un servizio alla cantante esclusa dalla manifestazione, cosa assai rara finora.
Gli Aguaviva e Roberto Carlos, unici stranieri in gara deludono con le loro scialbe canzoni, cosi come I Nuovi Angeli, Bobby Solo, Tony Cucchiara e Michele. Escluse anche Carla Bissi(in seguito Alice) con un brano scritto da Memo Remigi "il mio cuore se ne va", Marisa Sacchetto, pupilla di Mina con un pessimo brano scritto da Paolo Limiti dal titolo "La foresta selvaggia". Queste due cantanti provengono dal Festival di Castrocaro avendolo vinto in anni precedenti.
L'altra vincitrice è Mara Nanni che viene inserita nell'organico della Orlandi. Debutto anche per Delia con un brano scritto da Ciro D'Ammicco.
Tanti sono i successi che ancora una volta nonostante i dubbi di tutti riescono a vendere: "Piazza grande" un sirtaki cantautoriale proposto da Lucio Dalla e dedicato alla sua città, "Montagne verdi" orecchiabile brano scritto da Gianni Bella ed interpretato da Marcella Bella che si rivela al grande pubblico, "Se non fosse tra queste mie braccia lo inventerei" un'ottima canzone tendente al soul scritta dalla Suligoj per Lara Saint Paul che riceve l'applauso più lungo della manifestazione e l'orientaleggiante "Jesahel" con tanto di assolo flautistico alla Jethro Tull, dei Delirium, gruppo capitanato da Ivano Fossati.
Sul podio ancora una volta però canzoni tradizionali: Vince Nicola Di Bari riuscendo a conquistare ben tre vincite nello stesso anno con "I giorni dell'arcobaleno" delicata composizione che parla della "prima volta" di una ragazza.
Segue Peppino Gagliardi con la sua "Come le viole", canzone melodica aiutata dalla interpretazione lacrimosa e sentita di Gagliardi.
Al terzo posto si piazza Nada con la sua "Re di denari"brano che conquista successivamente il pubblico spagnolo e francese.
A fine manifestazione calano le vendite e gran parte dei partecipanti si dicono delusi. L'unico ad essere soddisfatto è Pietro Parise all'epoca sindaco di Sanremo il quale sostiene che il festival è patrimonio pubblico e come tale va conservato.
 
Fonte: QUI


2. CURIOSITA':

L'edizione del Festival del 1972, fu contestata, alcuni giorni prima della gara, ci fu, uno sciopero ad oltranza, alla vigilia della manifestazione, sempre i cantanti tennero un'assemblea aperta, che durò tutta la notte fino alle sette del mattino. La convocazione fu seguita prima, da accuse e smentite, proclami. In particolare un sindacato dei cantanti contestò il regolamento, che sarebbe stato violato più volte. Le richieste furono di rifare un'altra gara. Non fu così, la manifestazione si svolse regolarmente.
Il Festival di Sanremo, del 1972, vide la partecipazione di un solo cantante per canzone.
Maestro Frank Pourcel Il direttore d'Orchestra Frank Pourcel diede una versione strumentale dei brani. Con i più belli realizzò un disco "33 giri" fu il più venduto nel mondo.
La manifestazione aveva iniziato a perdere il suo fascino. A partire dal 1972 fino agli anni 80, fu un disastro, a nessuno interessava la gara canora, e la televisione cominciò a non interessarsi al Festival di Sanremo.
Gianni Morandi 1972 Gianni Morandi, partecipò per la prima volta al Festival, era famoso, i suoi successi, lo avevano reso popolare, nel 1964 con la canzone "In ginocchio da te" vinse il "Cantagiro" divento l'idolo di tutta la gente. Gli andò bene non solo come cantante, ma anche come attore.
Le canzoni degli anni settanta non andavano bene per Sanremo, era la musica dei cantautori, c'erano i gruppi che giungevano dall'estero, proponevano una tendenza musicale diversa da quella degli anni sessanta. Erano gli anni di "piombo" del terrorismo, del sacrificio, e pochi avevano voglia di dedicarsi alle canzoni.
 
Fonte: QUI


3. I CANTANTI IN GARA:

Debuttanti: Angelica, Carla Bissi, Tony Cucchiara, Delia, Delirium, Marcella, Gianni Morandi, I Nuovi Angeli, Marisa Sacchetto.

I veterani: Gli Aguaviva, Roberto Carlos, Gigliola Cinquetti, Lucio Dalla, Nicola di Bari, pino Donaggio, Donatello, Peppino Gagliardi, Anna Indentici, Fausto Leali, Michele, Milva, Domenico Modugno, Nada, Gianni Nazzaro, Rita Pavone, Ricchi e Poveri, Bobby Solo, Lara St. Paul


4. LE CANZONI IN GARA:

Ecco la lista, ordinata alfabeticamente, dei brani partecipanti (con artisti, autori e compositori):

"Amici mai" interprete: Rita Pavone – Autori; Caviri-Cantini
"Ciao amico ciao" cantata da: Gli Aguaviva – Autori; Remigi –Minellono
"Ci sono giorni" interprete: Pino Donaggio – Autori; Donaggio – Pallavicini
"Come le viole" cantata da: Peppino Gagliardi – Autori; Gagliardi – Amendola
"Era bello il mio ragazzo" interprete: Anna Identici – Autori; Guarnirei - Pietri
"Forestiero" cantata da: Michele – Autori; Scandolara - Bardotti – Castellari
"Gira l’amore (caro bebè)" interprete: Gigliola Cinquetti –Autori; Panzeri - Pace
"I giorni dell’arcobaleno" cantata da: Nicola Di Bari – Autori; Pintucci - Di Bari - Masini
"Il mio cuore se ne va" interprete: Carla Bissi – Autori; Remigi – Spider
"Jesahel" cantata da: Delirium – Autori; Prudente – Fossati
"La foresta selvaggia" interprete: Marisa Sacchetto – Autori; Limiti – Cavallaio
"L’uomo e il cane" cantata da: Fausto lelai – Autori; Leali – Cantù
"Mediterraneo" interprete: Milva – Autori; Albertelli – Riccardi
"Montagne verdi" cantata da: Marcella – Autori; Bigazzi- G.Bella
"Non voglio innamorarmi mai" interprete: Gianni Nazzaro – Autori; Signorini - Bigazzi
"Piazza Grande" interprete: Lucio Dalla – Autori; Dalla-Cellamare-Baldazzi-Bardotti
"Preghiera" cantata da: Tony Cucchiara - Autori; T.Cucchiara
"Per amore ricomincerei" cantata da: Delia – Autori; Terzi – Salerno – D’Amico
"Re di denari" interprete: Nada – Autori; Soling – Migliacci
"Rimpianto" cantata da: Bobby Solo – Autori; Riccardi – Alberelli
"Se non fosse fra queste mia braccia lo inventerei" interprete:Lara St.Paul - Autori; Beretta -Suligoj
"Portami via" cantata da: Angelica – Autori; Medini-Mellier
"Ti voglio" interprete: Donatello – Autori; R.Gianco – Pieretti
"Un calcio alla città" interprete: Domenico Modugno- autori; Modugno-Castellacci-Pazzaglia
"Un diadema di ciliegie" interpreti: Ricchi e Poveri – Autori; Romano – Bertola
"Un gatto nel blu" interprete: Roberto Carlos – Autori; Gaetano- Savio
"Un viaggio in Inghilterra" interprete: I Nuovi Angeli – Autori; Gianco – Pierretti
"Vado a lavorare" cantata da: Gianni Morandi – Autori; Migliacci-Petaluma-Marrocchi-Tarciotti

Classifica finale:

  • Al primo posto; Nicola di Bari con "I giorni dell'arcobaleno" voti 343
    Al secondo posto; Peppino Gagliardi con "Come le viole" voti 168
    Al terzo posto; Nada con "Re di denari" voti 141


5. LA CANZONE VINCITRICE DEL XXII° FESTIVAL DI SANREMO:

1. I GIORNI DELL'ARCOBALENO - cantata da: Nicola Di Bari

.-.



- Testo: I GIORNI DELL'ARCOBALENO
Erano i giorni
dell'arcobaleno,
finito l'inverno
tornava il sereno.

E tu con negli occhi
la luna e le stelle,
sentivi una mano
sfiorar la tua pelle.

E mentre impazzivi
al profumo dei fiori,
la notte si accese
di mille colori.

Distesa sull'erba
come una che sogna,
giacesti bambina,
ti alzasti già donna.

Tu adesso ti vedi
grande di più,
sei diventata più forte e sicura.
È iniziata l'avventura.

Ormai sono bambine
le amiche di prima
che si ritrovano in gruppo a giocare
e sognano ancora su un raggio di luna.

Vivi la vita
di donna importante,
perché a sedici anni
hai già avuto un amante.

Ma un giorno saprai
che ogni donna è matura
all'epoca giusta
e con giusta misura.

E in questa tua corsa
incontro all'amore,
ti lasci alle spalle
il tempo migliore.

Erano i giorni
dell'arcobaleno,
finito l'inverno
tornava il sereno.

Fonte: QUI


   
avatar
settenote

Messaggi : 198
Punti : 355
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 63
Località : Prato-Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

FESTIVAL DI SANREMO 1972: I cantanti, le canzoni, i video, i testi - Le prime 14 canzoni classificate ...e le non classificate

Messaggio  settenote il Mar Mar 10, 2015 6:23 pm

   
 
 
22° FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA
 
Classifica finale, relativi interpreti, autori testi e musica
 
  • 01. I giorni dell'arcobaleno (Nicola Di Bari, Dalmazio Masini e Piero Pintucci) Nicola Di Bari
  • 02. Come le viole (Peppino Gagliardi e Gaetano Amendola) Peppino Gagliardi
  • 03. Re di denari (Soling e Franco Migliacci) Nada
  • 04. Vado a lavorare (Franco Migliacci, Petaluma, Marcello Marrocchi e Vittorio Tariciotti) Gianni Morandi
  • 05. Non voglio innamorarmi mai (Claudio Signorini e Giancarlo Bigazzi) Gianni Nazzaro
  • 06. Jesahel (Oscar Prudente e Ivano Fossati) Delirium
  • 07. Montagne verdi(Giancarlo Bigazzi e Gianni Bella) Marcella Bella
  • 08. Piazza Grande (Lucio Dalla, Rosalino Cellamare - Gianfranco Baldazzi e Sergio Bardotti) Lucio Dalla
  • 09. Gira l'amore (Caro bebè) (Mario Panzeri e Daniele Pace) Gigliola Cinquetti
  • 10. Ti voglio (Ricky Gianco e Gian Pieretti) Donatello
  • 11. Un diadema di ciliegie (Romano Bertola) Ricchi e Poveri
  • 12. Mediterraneo (Luigi Albertelli e Enrico Riccardi) Milva
  • 13. Se non fosse tra queste mie braccia lo inventerei (Elide Suligoj e Luciano Beretta) Lara Saint Paul
  • 14. Un calcio alla città (Domenico Modugno, Mario Castellacci e Riccardo Pazzaglia) Domenico Modugno
 
 
CANZONI CLASSIFICATE:
 
2. COME LE VIOLE - Interprete: PEPPINO GAGLIARDI
 
      
 
- Testo: COME LE VIOLE
 
Son tornate
le viole quaggiu'
ma non hanno
colore per me
quella calda
tenerezza che tu
portavi nei
tuoi occhi
no non c'e' piu'..
come le viole anche
tu ritornerai
la primavera con
te riporterai
avevi la mia vita
avevi la mia vita
tra le tue braccia
te ne sei
andata non so
te ne sei
andata con chi
dai sogni miei
forse domani chissa'
tu piangerai
quando il mio amore
per te tu capirai
rifioriranno
mille primavere
come le viole anche
tu ritornerai
iehh... uhuh
iehh.. iehh
avevi la mia vita
avevi la mia vita
tra le tue braccia
te ne sei
andata non so
te ne sei
andata con chi
dai sogni miei
forse domani chissa'
tu piangerai si'
quando il mio amore
per te tu capirai
iehh rifioriranno
tante primavere
come le viole anche
tu ritornerai..
rifioriranno
tante primavere..
come le viole..
tu.. ritornerai..
eh eh eh eh
come le viole anche
tu ritornerai
oh ieh..
come le viole anche
tu ritornerai..
come le viole anche
tu ritornerai
oh ieh ieh
come come come
ritornerai uh..
come le viole anche
tu ritornerai
oh oh ieh ieh
come le viole anche
tu ritornerai
uh uh uh uh uh..
come le viole anche
tu ritornerai
oh ieh ih
come le
viole anche tu.
 
Fonte: QUI
 
 
3. RE DI DENARI - Interprete: NADA
 
      
 
- Testo: RE DI DENARI
 
Non cerco un re di denari
Io cerco un fante di cuori
Sai la mia reggia dov'è
Sotto le stelle con te
A chi mi offre denari
Rispondo sempre picche
A chi mi offre dei fiori
Tutto il mio cuore darò
La vita è un gioco, mischian le carte
Ride chi vince, chi perde piange
Ma la partita è solo una
Nella vita ci vuole fortuna
Una rivincita ci sarà
Addio bel re di denari
Amo il mio fante di cuori
La tua ricchezza cos'è
Quando l'amore non c'è
La vita è un gioco, mischian le carte
Ride chi vince, chi perde piange
Se muore il sole nasce la luna
Nella vita ci vuole fortuna
Io la fortuna l'ho avuta con te
 
Fonte: QUI
 
 
4. VADO A LAVORARE - Interprete: GIANNI MORANDI
 
      
 
- Testo: VADO A LAVORARE
 
Ricordo che ero ancora un ragazzino,
ma come un uomo lavoravo già
La mia canzone era questa qua :

certo la terra costa fatica,
sempre di più, sempre di più
Certo la terra è come una donna,
ogni stagione cambia la gonna

Gialla d’estate,
grano maturo,
rossa d’autunno,
vino sicuro,
è verde oliva
se viene l’inverno,
a primavera si veste da sé

Vado a lavorare,
ma stasera che si fa ?
Una donna chi ce l’ha ?
La la la la la la la la la la

Vado a lavorare,
ma il mio cuore dove va ?
Cerca un fiore che non ha
e se è una rosa lasciatela cogliere a me

Venne l’estate e colsi la rosa.
Viva lo sposo ! viva la sposa !
Più si fa notte e più m’innamoro,
ma quando è giorno doppio lavoro

Lavora col sole,
lavora col vento,
si parte all’alba,
si torna al tramonto
ma con la luna e il cielo sereno
mi stendo sul fieno, amore con te

Vado a lavorare,
ma se fossi nato re
farei festa insieme a te
la la la la la la la la la la

Vado a lavorare,
sono stanco, ma che fa
lei di notte non lo sa
la la la la la la la la la

Vado a lavorare,
ma se fossi nato re
farei festa insieme a te
la la la la la la la la la la

Vado a lavorare,
fuori è freddo, ma che fa
c’è chi mi riscalderà.
 
Fonte: QUI
 
 
5. NON VOGLIO INNAMORARMI MAI - Interprete: GIANNI NAZZARO
 
      
 
- Testo: NON VOGLIO INNAMORARMI MAI
 
aveva la mia eta'
dieci anni o poco piu'
e un giorno la sposai
per gioco
la prima delusione
fu quando mi lascio'
per inseguire un
aquilone
poi venne un giorno che
non scordero' mai piu'
mio padre ando' per la
sua strada
l'amore o l'avventura
non so pero' fu dura
e ad una stessa dissi
no
non voglio innamorarmi mai
il cuore mio lo sa
un vagabondo e' l'amore
tutto prende e niente da'
ma tu chi sei
ragazza mia
e' inutile che stai
in tutti i sogni miei
non voglio innamorarmi mai
e' triste ma e' cosi'
un vagabondo e' l'amore
che per caso adesso e' qui
perche' per far l'amore
si muore d'emozione
la vita e' in fondo una
canzone
e se il mio cuore batte
piu' forte accanto a te
non so spiegarmi che
cos'e'
non voglio innamorarmi ma
io mi domando se
un sentimento quando sboccia
viene a dirlo proprio a me
ma tu chi sei
ragazza mia
perche' senza di te
scompare l'allegria
non voglio innamorarmi mai
no so che morirei
un vagabondo e' l'amore
e vive in fondo agli occhi tuoi
e vive in fondo agli occhi tuoi
orchestra
un vagabondo e' l'amore.
 
Fonte: QUI
 
 
6. JESAHEL - Interprete: DELIRIUM
 
      
 
- Testo: JESAHEL
 
Nei suoi occhi c'è la vita, c'è l'amore
JESAHEL
nel suo corpo c'è la febbre del dolore
JESAHEL
sta seguendo una luce che cammina
JESAHEL
lentamente tanta gente s'avvicina.

JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,

Mille volti come sabbia nel deserto
JESAHEL
mille voci come onde in mare aperto
JESAHEL
terza strada stan sfiorando i grattacieli
JESAHEL
quinta strada sta volando verso il sole.

JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,

Liberati dal cemento e dalle luci
JESAHEL,
il silenzio nelle mani e nelle voci.

JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL,
JESAHEL.
 
Fonte: QUI
 
 
7. MONTAGNE VERDI - Interprete: MARCELLA BELLA
 
      
 
- Testo: MONTAGNE VERDI
 
Mi ricordo
montagne verdi
e le corse
di una bambina
con l'amico mio
piu' sincero
un coniglio
dal muso nero
Poi un giorno
mi prese il treno
l'erba il prato
e quello che era mio
scomparivano
piano piano
e piangendo
parlai con Dio
Quante volte
ho cercato il sole
quante volte
ho mangiato sale
la citta' aveva
mille sguardi
io sognavo
montagne verdi
Il mio destino
e' di stare
accanto a te
con te vicino
piu' paura non avro'
e un po' bambina
tornero'
Mi ricordo
montagne verdi
quella sera
negli occhi tuoi
quando hai detto
si e' fatto tardi
t'accompagno
se tu lo vuoi
Nella nebbia
le tue parole
la tua storia
e' la mia storia
poi nel buio
senza parlare
ho dormito
con te sul cuore
Io ti amo
mio grande amore
Io ti amo
mio primo amore
quante volte
ho cercato il sole
quante volte
ho cercato il sole
La la la la la la la la la
la la la la la la la la la
la la la la la la la la la
la la la la la la la la la
Il mio destino
e' di stare accanto a te
con te vicino
piu' paura non avro'
e un po' piu' donna
io saro'
montagne verdi
nei tuoi occhi
rivedro'.
 
Fonte: QUI
 
 
 
8. PIAZZA GRANDE - Interprete: LUCIO DALLA
 
      
 
- Testo: PIAZZA GRANDE
 
Santi che pagano il mio pranzo non ce n'è
sulle panchine in Piazza Grande,
ma quando ho fame di mercanti come me qui non ce n'è.

Dormo sull'erba e ho molti amici intorno a me,
gli innamorati in Piazza Grande,
dei loro guai dei loro amori tutto so, sbagliati e no.

A modo mio avrei bisogno di carezze anch'io.
A modo mio avrei bisogno di sognare anch'io.

Una famiglia vera e propria non ce l'ho
e la mia casa è Piazza Grande,
a chi mi crede prendo amore e amore do, quanto ne ho.

Con me di donne generose non ce n'è,
rubo l'amore in Piazza Grande,
e meno male che briganti come me qui non ce n'è.

A modo mio avrei bisogno di carezze anch'io.
Avrei bisogno di pregare Dio.
Ma la mia vita non la cambierò mai mai,
a modo mio quel che sono l'ho voluto io

Lenzuola bianche per coprirci non ne ho
sotto le stelle in Piazza Grande,
e se la vita non ha sogni io li ho e te li do.

E se non ci sarà più gente come me
voglio morire in Piazza Grande,
tra i gatti che non han padrone come me attorno a me.
 
Fonte: QUI
 
 
9. GIRA L'AMORE - Interprete: GIGLIOLA CINQUETTI
 
      
 
- Testo: GIRA L'AMORE
 
Il grillo canta solo per amore
la pioggia cade quando un fiore muore
è bello il fiume quando l'acqua è pura
ma questo l'uomo non lo pensa mai.
Sapete perché il mondo va?
Perché intorno al mondo gira l'amore
e allora com'è, oh mamma dimmi tu,
che avevo un bel biondino e ora non l'ho più?
Caro bè bè, tu non lo sai
chi non ha soldi non naviga mai
caro bè bè, la verità
è una farfalla che viene e che va.

Col cuore tu non spegni una candela
ma puoi buttare all'aria un grande amore
la guerra fa suonare le campane
ma questo l'uomo non lo pensa mai.

Sapete perché il mondo va?
Perché intorno al mondo gira l'amore
e allora com'è, oh mamma dimmi tu,
che avevo un bel biondino e ora non l'ho più?
Caro bè bè, tu non lo sai
chi non ha soldi non naviga mai
caro bè bè, la verità
è una farfalla che viene e che va.

Mi disse: "Non pensarci, bambina.
La vita è una speranza che cammina
nel cuore ti ho lasciato una stella
cammina che la strada si fa bella!"

Sapete perché il mondo va?
Perché intorno al mondo gira l'amore
e allora com'è, oh mamma dimmi tu,
che il grillo del mio cuore per me non canta più?
Caro bè bè, tu non lo sai
chi non ha soldi non naviga mai
caro bè bè, la verità
è una farfalla che viene e che va.
Caro bè bè, tu non lo sai
chi non ha soldi non naviga mai
caro bè bè, la verità
è una farfalla che viene e che va.
Caro bè bè, tu non lo sai
chi non ha soldi non naviga mai
caro bè bè, la verità
è una farfalla che viene e che va.
Caro bè bè, tu non lo sai
chi non ha soldi non naviga mai
caro bè bè, la verità
è una farfalla che viene e che va.
 
Fonte: QUI
 
 
10. TI VOGLIO - Interprete: DONATELLO
 
      
 
- Testo:TI VOGLIO
 
Apro gli occhi e non dormo
ti voglio
morirò se non torni tu
ti voglio.

Nel mio cuore c'è il cuore tuo
nei miei occhi c'è il viso tuo
se non torni la vita mia l'ho buttata via.

Ti telefono e non ci sei
ti voglio
bianche gocce negli occhi miei
ti voglio.

La domenica sempre solo
quest'amore ha finito il volo
tu che eri la vita mia sei andata via.

Il giorno poi, che tortura
sempre cercarti
sempre pensarti
e non ci sei.

La notte poi, che paura
solo nel letto
male nel petto
e penso a te.

Apro gli occhi e non dormo più
ti voglio
morirò se non torni tu
ti voglio.

La domenica sempre solo
quest'amore ha finito il volo
tu che eri la vita mia sei andata via.

Il giorno poi, che tortura
sempre cercarti
sempre pensarti
e non ci sei.

La notte poi, che paura
solo nel letto
male nel petto
e penso a te.

Apro gli occhi e non dormo più
ti voglio
morirò se non torni tu
ti voglio.

Nel mio cuore c'è il cuore tuo
nei miei occhi c'è il viso tuo
se non torni la vita mia l'ho buttata via...
se non torni la vita mia l'ho buttata via...
se non torni la vita mia l'ho buttata via.
 
Fonte: QUI
 
 
11. UN DIADEMA DI CILIEGE - Interprete: RICCHI E POVERI
 
      
 
- Testo: UN DIADEMA DI CILIEGE
 
Cielo blu del mio paese
quattro case e niente più
quattro gatti al sole lassù
fiori rossi dove stai tu
ero il fabbro del villaggio
eri la più bella tu
io piegavo il ferro ma
pieghi il cuore tu
ballavamo nella vigna
con la luna ed il falò
ed i vecchi a ricordar
l'ora che passò
Un diadema di ciliege
misi sui capelli tuoi
misi sui capelli l'unico gioiello che
posso dare a te
ma un treno passa un treno va
grande città sei sola là
ma amore un vero gioiello andrai
mi aspetterai
poi la tua mano si spegne laggiù
bianca farfalla che non vola più
che non vola più
la catena di montaggio
lega tutti i giorni miei
la catena che ci lega
no, non si spezzerà
no, non si spezzerà
M'hanno scritto dal paese
dicono che lì non va
dicono ragazzi torna presto
torna senno figlio piangerai
cielo blu del mio paese
oggi io ritorno da te
i ciliegi sono lassù
nella terra
Tu va un angelo ti sveglierà
un angelo ti sveglierà
e il cielo ti porterà
un Diadema di ciliege
e per sempre tuo sarà.
 
Fonte: QUI
 
 
12. MEDITERRANEO - Interprete: MILVA
 
      
 
- Testo: MEDITERRANEO
 
Rossa è la rosa
ma chi ti sposa
se bianca non sei più?
Sotto lo scialle il viso
nessuno vede il mio sorriso
pungono i fichi d'india
come le spine sul mio cammino
ma quando prendo l'acqua alla fontana
io vedo te...
Innamorata, innamorata
non ero stata mai,
rossa è la rosa
ma chi ti sposa
se bianca non sei più?
Sopra alle spalle il santo
senza uno sguardo mi passi accanto
è amara la mia gente
come il profumo dell'oleandro
ma quando torna indietro la processione
io vedo te...
Innamorata, innamorata
non ero stata mai,
canto del mare
grido d'amore
Mediterraneo...
Vivo per chi mi ama
brilla l'ulivo come una lama
cuore tu batti forte
come una vela che s'allontana
ma quando brucia il sole della passione
io vedo te...
Innamorata, innamorata
non ero stata mai,
canto del mare
grido d'amore
Mediterraneo,
innamorata, innamorata
non ero stata mai,
canto del mare
grido d'amore
Mediterraneo,
Mediterraneo....
 
Fonte: QUI
 
 
 
13. SE NON FOSSE TRA LE MIE BRACCIA LO INVENTEREI - Interprete: LARA SAINT PAUL
 
      
 
- Testo: SE NON FOSSE TRA LE MIE BRACCIA LO INVENTEREI
 
Quanto fa male la solitudine,
poi qui nell'anima ecco che
entra improvvisa una voce magica
che mi dice corri e vai,
oggi t'innamorerai.
Sembra impossibile, piove e nevica,
ma un sole splendido scoppia in me,
ride il mio viso, le nubi passano,
e qualcuno adesso c'è
che sorride insieme a me.
E' lui, è lui, è lui, è lui!
E' lui, avevo già la sua immagine d'oro negli occhi miei.
Lui, che se non fosse fra queste mie braccia lo inventerei.
Il viso, la bocca e gli occhi che ha
mi fanno impazzire di felicità,
il viso, la bocca e gli occhi che ha
mi fanno morire.
Gioia di vivere, mille brividi,
mi è corsa incontro la verità:
era la sua la voce magica
che diceva corri e vai,
oggi t'innamorerai.
E' lui, è lui, è lui, è lui!
E' lui, avevo già la sua immagine d'oro negli occhi miei.
Lui, che se non fosse fra queste mie braccia lo inventerei.
Il viso, la bocca e gli occhi che ha
mi fanno impazzire di felicità,
il viso, la bocca e gli occhi che ha
mi fanno morire.
E' lui, è lui, è lui, è lui!
E' lui, è lui, è lui, è lui!
 
Fonte: QUI
 
 
14. UN CALCIO ALLA CITTA' - Interprete: DOMENICO MODUGNO
 
      
 
- Testo: UN CALCIO ALLA CITTA'
 
Da anni sono qui
Incatenato a questa scrivania
Mentre laggiù oltre l a nebbia
Si allarga l’orizzonte e sono qui

Non è festa però
In ufficio non andrò
Ogni giorno sempre lì
Ma perché ma per chi
Stamattina non mi va
Voglio dare un calcio a tutta la città
Amore mio vieni anche tu
Il capoufficio lasciamolo su lasciamolo su
Che hanno fatto di me
Sono un semplice lacchè
Che davanti dice si sempre si sono qui
Stamattina nei polmoni
Non voglio l’aria dei termosifoni
Amore mio vieni anche tu
Il capoufficio lasciamolo su lasciamolo su
La campagna dov’è
Voglio il verde intorno a me
Il profumo della sera
Quando torna primavera
Per stavolta faccio senza della
Pastasciutta scotta della mensa
Amore mio vieni anche tu
Il capufficio lasciamolo su lasciamolo sù

Ma che facciamo ?ma dove andiamo?
Tutti incolonnati in queste nostre maledette macchinette
Oggi c’è il sole non lo timbrate il cartellino non la timbrate la presenza
Da quanti anni non vi arrampicate su un albero tutti in campagna a cogliere
Le margherite libertà libertà

Per una volta faccio senza della pastasciutta della mensa
Amore mio vieni anche tu
Il capoufficio lasciamolo su

La la la la la la.
 
Fonte: QUI
 
 
 
Non finaliste
 
  • Amici mai (Caviri e Massimo Cantini) Rita Pavone
  • Ci sono giorni (Vito Pallavicini e Pino Donaggio) Pino Donaggio
  • Ciao amico ciao (Memo Remigi e Cristiano Minellono) Aguaviva
  • Era bello il mio ragazzo (Gianni Guarnieri e Pier Paolo Preti) Anna Identici
  • Forestiero (Stefano Scandolara, Sergio Bardotti e Camillo Castellari e Corrado Castellari) Michele
  • Il mio cuore se ne và (Memo Remigi e Spiker) Carla Bissi
  • L'uomo e il cane (Fausto Leali e Milena Cantù) Fausto Leali
  • La foresta selvaggia (Paolo Limiti e Claudio Cavallaro) Marisa Sacchetto
  • Per amore ricomincerei (Marisa Terzi, Alberto Salerno e Ciro Dammicco) Delia
  • Portami via (Mario Mellier e Luciana Medini) Angelica
  • Preghiera (Tony Cucchiara) Tony Cucchiara
  • Rimpianto (Enrico Riccardi e Luigi Albertelli) Bobby Solo
  • Un gatto nel blu (Totò Savio e Giancarlo Bigazzi ) Roberto Carlos
  • Un viaggio in Inghilterra (Ricky Gianco e Gian Pieretti) I Nuovi Angeli
avatar
settenote

Messaggi : 198
Punti : 355
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 63
Località : Prato-Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum