Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 25 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 25 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

FESTIVAL DI SANREMO 1971: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Andare in basso

FESTIVAL DI SANREMO 1971: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Messaggio  settenote il Gio Mar 05, 2015 5:10 pm



1971 (21a Edizione)

Il ventunesimo festival della canzone italiana si tenne a Sanremo dal 25 febbraio al 27 febbraio 1971.

Sede della manifestazione: Il salone delle feste del Casinò Municipale di Sanremo.
Direzione artistica (patron): Gianni Ravera e Ezio Radaelli.
Presentarono la 20a edizione: Presentarono: Carlo Giuffrè ed Elsa Martinelli.
Orchestra: Orchestra diretta dai maestri: Gianfranco Monaldi, Willy Brezza, Ruggero Cini, Nando De Luca, Claudio Fabi, Elvio Favilla, Detto Mariano, Natale Massara, Franco Micalizzi, Renato Angiolini, Pepe Nieto, Franco Orlandini, Paolo Ormi, Sergio Parisini, Angel Pocho Gatti, Gian Franco Reverberi, Vince Tempera, Vito Tommaso, Paolo Tomelleri.
Trasmissione: Radio e Televisione si collegarono in diretta a partire dalle ore 21.15, e dalle ore 21.00 per la serata finale.
Canzoni in gara e cantanti: 24 le canzoni in gara, 48 i cantanti.
La formula: Per il 28 di gennaio, ultimo giorno per la presentazione delle canzoni partecipanti alla gara, la Commissione Speciale decise di riunirsi in un albergo di Sanremo, per il 1° di febbraio, per vagliare i brani. Dopo cinque giorni uscirono con 20 canzoni, aggiunsero poi altri quattro brani, scelti da un'altra commissione di rinnovamento, presi tra i 12 motivi scartati dalla prima commissione, ma messi in evidenza ugualmente dalla stessa per l'obbligo d'erudizione.
Alla Commissione Selezionatrice si aggiunge in una seconda fase la Commissione di Rinnovamento: ha il compito di riammettere quattro canzoni scartate in precedenza. Tra le quattro ripescate c’è Gesù Bambino, di Lucio Dalla. Viene però imposto di cambiare il titolo in 4 marzo 1943 e di apportare qualche modifica al testo.
Le canzoni furono presentate con le stesse formule degli anni precedenti, vale a dire, 12 per sera per le prime due serate, le migliori della prima e della seconda sera, andarono a formare il gruppo della terza ed ultima serata. A scegliere le 14 finaliste furono le 22 giurie, organizzate dai principali quotidiani, formate da 26 elementi, per singola giuria, e cambiarono ogni sera
 
Fonte: QUI
 
 
1. RECENSIONE:
 
Una definizione simpatica di questo festival la diede Gigi Vesigna parafrasando le prime righe del romanzo (e film) del momento, LOVE STORY: "che cosa si può dire di un festival gravemente malato a ventun'anni? Che era bello, simpatico, che amava Pio, Mau Cristiani, Edda Ollari e Lorenza Visconti"
Del perchè lo definì malato, non ci è dato di sapere. Ma i quattro nomi menzionati fanno pensare che non fosse molto convinto di come si presentasse la manifestazione ai nastri di partenza. Pensandoci bene anche l'anno prima c'erano i vari Dino Drusiani, Emiliana, Francesco Banti e Lucia Rizzi. Ma probabilmente la sua era una battuta ad uso e consumo del best seller del momento.
Un altro giornale, meno autorevole di S&C ossia GIOVANI, scrisse una cosa che secondo me ha dell'incredibile: "..ma che Nada, la piccola,cara e dolce Nada (stucchevole da morire!) da due anni in cerca di fortuna potesse imporsi con tanta autorità nessuno osava sperarlo". "Da due anni in cerca di fortuna"? Non stiamo mica parlando di Dominga, con tutto il rispetto per la cantante di Turbigo, ma di Nada.
GIOVANI la considerava ancora "in cerca di fortuna". Vabbè che è un giornale idiota e in quel periodo lo era ancora di più (tutto infervorato in questioni politiche più grandi di lui) ma anche alla stupidaggine c'è un limite. E visto che nel post dedicato al Sanremo 1973 la parte del leone l'ha fatta l'abito della Cinquetti, a giudicare dai commenti (neanche fosse un blog di sarti!), questa volta - per tagliare la testa al toro - ne parlo io prima che ci si fiondi a capofitto qualcun altro.

Allora, così venivano definiti da alcuni giornali dell'epoca i vestiti delle cantanti:"il festival di quest'anno è stata la sagra del cattivo gusto e della banalità. Prima fra tutte la Cinquetti con un incredibile abito di organza pesante verde-petrolio, guarnito da un gigantesco bordo fatto di rose sfogliate nello stesso tessuto. La Caselli non ha certo guadagnato a puntare su un'easperata moda pop. L'abito in cady rosa shocking con un gigantesco gatto di velluto marrone con occhi e baffi di brillanti era decisamente brutto. Anonime la Villani tutta nera in organzino e la Sannia in seta indiana. La più attuale e sofisticata era la Fratello con l'abito in merletto ecrù anni trenta". Cominciamo col dire che definire "attuale" un vestito anni trenta, è azzardato visto che suddetti abiti andavano di moda nella primavera del 1968.

E poi non era "anni trenta" ma fine anni venti, con tanto di Rosanna Fratello coi capelli alla Garçon. Visto che è stata nominata, parliamo della Fratello al suo terzo Festival, con l'ennesima brutta ed inutile canzone. Difficile trovarne di brutte, in questo ventunesimo festival. Sicuramente AMSTERDAM lo è. Così come IL DIRIGIBILE, cantato dalla Identici e da Antoine (ormai strafinito). Bruttina I RAGAZZI COME NOI di Mengoli e Mark & Martha, troppo "vecchio stIle" OCCHI BIANCHI E NERI, sciocchina L'ORA GIUSTA delle due ficcate a forza all'ultimo (la Visconti e la Ollari). L'ORA GIUSTA avrebbe dovuta cantarla Orietta Berti giacchè la sua VIA DEI CICLAMINI era stata scartata dalla commissione (Orietta la porterà al Disco Per l'Estate). Ma dato che la Phonogram diede forfait all'ultimo momento, Orietta restò a casa. A casa e coi nervi: soprattutto dopo aver saputo che nonostante la Cetra si era allineata sulle stesse posizioni dalla sua casa discografica, sia Endrigo che i New Trolls si presentavano da "indipendenti".

Sergio Endrigo per la terza volta aveva chiesto l'ausilio degli Aphrodite's Child. Lo fece per LONTANO DAGLI OCCHI, ci riprovò con L'ARCA DI NOE', questa volta andò direttamente a Parigi per prelevarli ma essendo loro in forza alla Phonogram, rimasero a casa. I New Trolls d'altro canto avevano presentato un'altra canzone (IL VENTO DOLCE DELL'ESTATE) ma fu scartata dalla commissione e il gruppo genovese la utilizzò come lato B del disco sanremese. Tornano i Giganti e vengono accoppiati a Fabio Trioli, quest'ultimo entrato in lizza dopo che i Nomadi abbandonarono l'idea di presentarsi con IL VISO DI LEI. I Nomadi difatti cantano NON DIMENTICARTI DI ME con un Mal in cerca di rilancio.
Il gruppo modenese dichiara "una volta cantavamo le canzoni di Guccini. Poi lui è andato oltre e abbiamo smesso di fargli da editori. Sia chiaro, siamo sempre ottimi amici ma noi non possiamo portare a Sanremo una canzone sul Che e anche cantare per un pubblico ristretto non è sempre conveniente.

C'è già De Andrè che copre in abbondanza il mercato". Intorno a LO SCHIAFFO sono in tre: Jordan, i Gens e gli ancora poco conosciuti Middle Of The Road. E pensare che LO SCHIAFFO avrebbe dovuto cantarla Nada! Sempre per la serie "chi manca", Fausto Leali sperava di presentarsi al Festival, ma per la polemica in seno alle case discografiche che ha fatto sì che restassero a casa anche Mino Reitano, Patty Pravo, Iva Zanicchi e Claudio Villa (tra i nomi più noti) ha dovuto abbandonare il suo proposito di portare al Sanremo'71 NINNA NANNA, che viene appioppata ai Dik Dik. Canzone in precedenza proposta a Massimo Ranieri. La Phonogram aveva una debuttante da accoppiare a Leali, tale Enza Cozzi. Essendo anche l'Enza impossibilitata per gli stessi motivi di Fausto, ci prova una Caselli miracolata da Canzonissima. Carmen Villani si presenta al posto di Rita Pavone alla quale la RCA prima dà l'okay poi la ritira dalla competizione (si dice che Modugno non la volesse).
I Camaleonti dovevano andare con MESSAGGIO DA WOODSTOCK, ma non passano la selezione. La canzone verrà poi presentata da I Ragazzi Della Via Gluck (e senza nessun successo) al Disco Per L'Estate. E visto che siamo in Via Gluck, il capo del coro degli Alpini che canta insieme a Celentano SOTTO LE LENZUOLA era l'ex datore di lavoro del Molleggiato quando era orologiaio. Ray Conniff viene coadiuvato dai 4 + 4 di Nora Orlandi nell'incisione di ROSE NEL BUIO su disco. Questo perchè la CBS non aveva nessuna intenzione di pagare il viaggio in prima classe fino in Italia ai coristi del celebre direttore d'orchestra.
Ray Conniff rimane molto soddisfatto del lavoro eseguito dall'ottetto vocale.

Al Bano litiga di brutto con Detto Mariano per un gorgheggio di troppo che secondo Al Bano ci stava benissimo e secondo l'arrangiatore e direttore d'orchestra era di troppo. Il venerdì l'orchestra va per conto proprio e Al Bano deve faticare non poco per "rientare". Ad esecuzione terminata, dietro le quinte succede un pandemonio. Inutile specificare che la canzone OCCHI BIANCHI E NERI, firmata da Alberto Testa, Miki Del Prete e Eros Sciorilli ha tra i crediti un nome in più che non è certo quello di Testa o di Sciorilli. E' un vezzo, questo, che il simpatico Clan ha sempre avuto, a partire da TU VEDRAI in poi.

Sul fronte vendite, il festival va che è una meraviglia. Già il lunedì successivo, la classifica dei dischi vede al primo posto Lucio Dalla, seguito da Nicola Di Bari e Josè Feliciano. A cui fanno seguito le incisioni di Nada e dei Ricchi & Poveri. Al Bano si piazza al senso posto in classifica, l'Equipe 84 all'ottavo. Decimi i Wallace Collection. Ma questa è solo la classifica parziale delle vendite al 1 marzo 1971. Mano a mano riusciranno ad entrare se non tutti, l'80% dei partecipanti.
 
Fonte: QUI
 
 
2. CURIOSITA':

La rivelazione dell'edizione fu Lucio Dalla (accoppiato con gli Equipe 84) con la sua pluricensurata canzone intitolata originariamente, Gesù Bambino e poi modificata in 4 marzo 1943 (data di nascita del cantante) e la coppia formata dai Ricchi e Poveri e José Feliciano, che hanno portato in giro per il mondo la canzone Che sarà, classificatasi seconda.
Suscita scalpore anche Adriano Celentano, che dopo aver vinto l'anno precedente insieme alla moglie, si presenta al Festival in coppia con il Coro Alpino Milanese, fermandosi al 5º posto..
- Doveva esserci anche Orietta Berti ma la sua casa discografica si ritira. Lei rinuncia alla gara ma non alla canzone, che infatti prima del Festival è già nei negozi e alla radio;
- Ancora novità: il mega elaboratore elettronico che immagazzina e sforna dati sul gusto del pubblico e sul grado di popolarità dei cantanti. In base a questi dati l’elaboratore indica quale canzone potrebbe essere la vincitrice. E ci riesce
- Ancora contestazioni politiche: il lancio di uova e pomodori da parte dei Maoisti;
- Ad aprire il Festival è Antoine con Il dirigibile, e al termine della sua esibizione esce dal palco... volando, con un gancio attaccato alla giacca;
- I Ricchi e Poveri bissano il risultato della precedente edizione e sono nuovamente secondi con Che sarà, interpretata anche dal portoricano Josè Feliciano. Anche questa volta c’è il fortunato zampino di Gianni Morandi, che rinuncia a questa canzone;
- Strane accoppiate: Adriano Celentano con Sotto le lenzuola insieme al Coro Alpino Milanese.
- Prima dell’esibizione di Come stai?, Domenico Modugno è nervoso. Fuma una sigaretta dietro l’altra e si scotta le labbra, infilandosene una in bocca dal lato sbagliato, quello acceso.
 
Fonte: QUI
 
 
Nada vincitrice con Nicola di Bari, era giovanissima, aveva esordito l'anno prima a soli 15 anni. Nicola di Bari invece era al suo quinto Festival. Reduce da una lunghissima tournée in Sud America, non si emozionò più di tanto quando seppe della vittoria, per lui sembrava quasi scontata.

L'edizione N° 21 del Festival fu caratterizzata da una piccola questione tra Comune di Sanremo organizzatori della manifestazione e rappresentanti sindacali, i quali chiesero, la modifica d'alcuni articoli del regolamento del Festival. Decisero infine di non effettuare alcune modifiche, ma s'impegnarono per l'anno successivo, di porre una stesura di un nuovo regolamento.

Equipe 84 La canzone di Lucio Dalla ed Equipe 84 "Gesù Bambino" subì un cambiamento, infatti, la censura gli fece cambiare titolo con "4 marzo 1943" un brano, che però piacque.

Lucio Dalla, iniziò la carriera come clarinettista nella Roman New Orleans Jazz Band. Fece parte agli inizi degli anni sessanta del gruppo Flippers. Fu respinto dopo un provino in televisione nel 1964, perché, non era telegenico, dissero - è anche stonato -. Il primo successo per il cantante Bolognese, "nato appunto il 4 marzo del 1943", arrivò qualche anno prima, alla 17a edizione del festival con la canzone "Bisogna saper perdere".

La seconda canzone classificata "Che sarà" invece diventò un mito, è una canzona straordinaria, "affermarono gli esperti" una delle più belle che siano state scritte. Il Festival del 1971 per la prima volta su iniziativa di un noto settimanale, si avvalse della di un elaboratore elettronico predisposto per raccogliere dati, e capacità dei protagonisti del Festival.
La risposta del Computer, premiò Nada.
 
Fonte: QUI
 
 
3. I CANTANTI IN GARA:

Debuttanti: Gli Aguaviva, Ray Connif, Coro Alpino Milanese, Mau Cristiani, Josè Feliciano, Formula Tre, Jordan, Mark e Marta, Maurizio e Fabrizio, Sergio Menegale, Mungo Jerry, I Nomadi, Edda Ollari, I Protagonisti, Fabio Trioli, Lorenza Visconti, Wallace Collecion.

I veterani: Al Bano, Antoine, Caterina Caselli, Adriano Celentano, Gigliola Cinquetti, Lucio Dalla, Nicola di Bari, Peppino di Capri, I Dik Dik, Don Backi, Pino Donaggio, Donatello, Sergio Endrigo, Equipe 84, Nino Ferrer, Piero Focaccia, Rosanna Fratello, I Gens, I Giganti, Anna Identici, Little Tony, Mal, Paolo Mengoli, Domenico Modugno, Nada, Gianni Nazzaro, New Trolls, Pio, Ricchi e Poveri, Marisa Sannia, Carmen Villani.
 
 
4. LE CANZONI IN GARA:

Ecco la lista, ordinata alfabeticamente, dei brani partecipanti (con artisti, autori e compositori):
"Amsterdam" interpreti: Rosanna Fratello & Nino Ferrer – Autori; Calvi – Pace- Panzeri
"Andata e ritorno" cantata da: Maurizio e Fabrizio & I Protagonisti –Autori; Albertelli-Renzetti
"Bianchi cristalli sereni" interpreti: Don Backy & Gianni Nazzaro –Autori; Don Backy
"Che sarà" cantata da: Ricchi e Poveri & Josè Feliciano – Autori; Migliacci – Fontana
"Com’è dolce la sera" interpreti: Donatello&Marisa Sannia – Autori; Albertelli-Riccardi-Donatello
"Come stai?" cantata da: Domenico Modugno&Carmen Villani –Autori; Pazzaglia-Modugno
"Il cuore è uno zingaro" interpreti: Nicola di Bari & Nada –Autori; Migliacci – Mattone
"Il dirigibile" cantata da: Anna Identici & Antoine – Autori; Albertelli- Maurizio – Fabrizio
"Il sorriso, il paradiso" interpreti: Sergio Denegale & Fallace Collection-Autori, Menegale D’Errico
"Il viso di lei" interpreti: Fabio Trioli & Giganti –Autori; Scandolara-Barracuda-Tempera
"I ragazzi come noi" cantata da: Paolo Mengoli & Mark e Marta- Autori; Balducci-Lombardi
"La folle corsa" cantata da: Little Tony & Formula Tre – Autori; Donida-Mogol
"L’ora giusta" interpreti: Edda Ollari & Lorenza Visconti- Autori; Panzeri-Argenio-Conti-Pace
"Lo schiaffo" cantata da: I Gens & Jordan –Autori; Barsanti - Dermi
"L’ultimo romantico" interpreti: Pino Donaggio & Peppino di Capri –Autori; Donaggio-Pallavicini
"Ninna nanna" interpreti: Caterina Caselli & I Dik Dik – Autori; Albertelli-Riccardi
"Non dimenticarti di me" cantata da: Mal & I Nomadi – Autori; Mogol - Lavezzi
"Occhi bianchi e neri" interpreti: Pio & Mau Cristiani – Autori; Sciorilli - Testa - Del Prete
"Rose nel buio" cantata da: Gigliola Cinquetti & Ray Connif – Autori; Pilat-Panzeri-Pace
"Santo Antonio,Santo Francisco" interpreti: Piero Focaccia & Mungo Jerry- Autori; Pallavicini-Conte
"Sotto le lenzuola" interpreti:Adriano Celentano & Coro Alpino Milanese –Autori; Celentano Berretta-Del Prete
"Tredici, storia d’oggi" cantata da: Al Bano & Gli Aguaviva-Autori; Pallavicini Al Bano
"Una storia" interpreti: Sergio Endrigo & New Trolls – Autori; Endrigo
"4 marzo 1943" cantata da: Lucio Dalla & Equipe 84 – Autori; Dalla - Pallottino
 
Classifica finale:
  • Al primo posto: Nicola di Bari e Nada con "Il cuore è uno zingaro" voti 357
  • Al secondo posto: Ricchi e Poveri, e Josè Feliciano, con "Che sarà" voti 316
  • Al terzo posto: Lucio Dalla; Equipe 84 con " 4 marzo 1943" voti 297

 
 
5. LA CANZONE VINCITRICE DEL XXI° FESTIVAL DI SANREMO:

1. IL CUORE E' UNO ZINGARO - Nicola di Bari e Nada

 
 
- Testo: 4 MARZO 1943
 
Dice che era un bell'uomo
e veniva, veniva dal mare
parlava un'altra lingua però sapeva amare
e quel giorno lui prese mia madre sopra un bel prato
l'ora più dolce prima d'essere ammazzato

Così lei restò sola nella stanza,
la stanza sul porto
con l'unico vestito, ogni giorno più corto
e benchè non sapesse il nome
e neppure il paese
m'aspettò come un dono d'amore
fino dal primo mese

Compiva sedici anni
quel giorno la mia mamma
le strofe di taverna
le cantò la ninna nanna
e stringendomi al petto che sapeva,
sapeva di mare, giocava a far la donna
con il bimbo da fasciare

E forse fu per gioco o forse per amore
che mi volle chiamare come Nostro Signore
della sua breve vita il ricordo,
il ricordo più grosso, è tutto in questo nome
che io mi porto addosso

E ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino,
per la gente del porto
mi chiamo Gesù Bambino

E ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino,
per la gente del porto
mi chiamo Gesù Bambino

E ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino,
per la gente del porto
mi chiamo Gesù Bambino
 
Fonte: QUI
 
 
4. COM'E' DOLCE LA SERA
 
Interprete: DONATELLO
 
^^Interprete: MARISA SANNIA