Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti
» PINO DONAGGIO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 11:33 pm Da mauro piffero

» ADRIANO PAPPALARDO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 11:12 pm Da admin_italiacanora

» ALBANO CARRISI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Gio Set 14, 2017 5:23 pm Da admin_italiacanora

» JOHN FOSTER - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Dom Set 10, 2017 11:57 pm Da mauro piffero

» RINO LODDO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Sab Set 09, 2017 6:34 pm Da admin_italiacanora

»  ANTONIO BASURTO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Ven Set 08, 2017 5:33 pm Da admin_italiacanora

» TONY RENIS - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Sab Set 02, 2017 9:28 pm Da mauro piffero

» LISA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:44 pm Da admin_italiacanora

» QUARTETTO 2 + 2 ---> I 4 + 4 DI NORA ORLANDI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:27 pm Da admin_italiacanora

» STELLA DIZZY - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 5:13 pm Da admin_italiacanora

» ELIO MAURO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:47 am Da admin_italiacanora

» PAOLO BACILIERI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:21 am Da admin_italiacanora

» MARISA BRANDO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Mar Ago 22, 2017 11:09 am Da admin_italiacanora

» TEDDY RENO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Lun Ago 21, 2017 7:38 pm Da admin_italiacanora

» PETER VAN WOOD - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Dom Ago 20, 2017 6:04 pm Da admin_italiacanora







________________________________________



AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 18 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 17 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

admin_italiacanora

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven Lug 14, 2017 9:34 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

FESTIVAL DI SANREMO 1952: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

FESTIVAL DI SANREMO 1952: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Messaggio  settenote il Sab Giu 26, 2010 10:10 am

1952 (2a Edizione)

      

Immagini tratte da ARCHIVIO LUCE (istituto Luce) - La settimana INCOM
 
Lunedì 28, Martedì 29, Mercoledì 30 Gennaio 1952
Direzione artistica: Maestro Giulio Razzi
Presenta: Nunzio Filogamo
Orchestra diretta da: Cinico Angelini
Organizzazione: RAI e Casinò di Sanremo
Trasmissione: La Radio sul secondo programma diffonde la parte delle tre serate dedicate alla gara, i collegamenti, avvenivano dalle ore 22 alle 22.45 per l'effettuazione delle canzoni e alle 23.45, per 30 minuti, per conoscere il risultato delle votazioni.
Totale brani: 20 (La commissione esaminatrice su 310 canzoni ne sceglie sempre 20).
La formula: 10 canzoni vengono presentate nel corso della prima serata, il pubblico presente in sala ne sceglie 5 per la finale - altre 5 saranno scelte tra le 10 della seconda serata. La terza serata con le 10 canzoni finaliste avrà tre canzoni vincitrici.

 
 
1. RECENSIONE:
 
Il secondo festival della canzone italiana si tenne a Sanremo dal 28 al 30 gennaio 1952; trasmesso dal secondo programma radiofonico in diretta alle ore 22 alle 22:45, con ripresa alle 23:45 fino alle 00:15.
Il bando del concorso (che scadeva il 31 ottobre del 1951) vide la partecipazione di più di 300 canzoni inviate dalle varie case editrici, selezionate dalla commissione selezionatrice (di cui facevano parte il maestro Giulio Razzi, direttore della Radio, Riccardo Morbelli, Angelo Nizza e Pier Bussetti, direttore del Casinò di Sanremo) e ridotte a venti.
I primi cinque giornalisti della prima sera raggiunsero la ragguardevole cifra di quindici nella seconda. Vennero introdotte anche le giurie esterne, raggruppate nelle sedi Rai sparse per l'Italia.
La canzone vincente, Vola colomba interpretata da Nilla Pizzi, è un brano dedicato al ritorno di Trieste all'Italia, ma la canzone di maggior successo sarà la seconda classificata, Papaveri e papere, scritta da Mario Panzeri che, raccontando dei papaveri alti alti alti delinea una metafora dei potenti di fronte a cui i poveri, nati paperini, non possono fare nulla. Questa canzone, anch'essa eseguita dalla Pizzi (con Mario Bosi ad imitare la voce di Paperino), sarà poi incisa anche da Bing Crosby, Eddie Costantine, Yves Montand e Beniamino Gigli.
 
Fonte: QUI
 
 
2. ORGANIZZAZIONE:
 
ore 22: "Miei cari amici vicini e lontani, buonasera. Buonasera ovunque voi siate! Dal salone delle feste del Casinò di Sanremo, trasmettiamo la prima serata del Festival della Canzone Italiana".
Con queste parole, divenute celeberrime, il conduttore Nunzio Filogamo apre la seconda edizione del Festival, quella del 1952.
Sanremo 1952 si consegna agli annali per l'impostazione estremamente melodrammatica dei brani presentati, che marchierà indelebilmente le edizioni successive.
Ma è anche l'anno della nascita della cosiddetta "Regina della Canzone", Nilla Pizzi, che dopo aver ottenuto primo e secondo posto nell'edizione del 1951, lega indissolubilmente il suo nome al Festival vincendo anche questa edizione con Vola colomba, e ottenendo addirittura il secondo (con Papaveri e papere, che diverrà il più grande successo dell'anno) e il terzo posto (con Una donna prega), e consegnandosi alla storia del dopoguerra come un'autentica icona vivente.
 
 
3. LE CANZONI IN GARA:
 
Ecco la lista, ordinata alfabeticamente, dei brani partecipanti (tra parentesi gli autori, divisi nell'ordine "paroliere/i - compositore/i" ) e i relativi interpreti:
# Al ritmo della carrozzella (Enzo Luigi Poletto-Piero Pavesio) Duo Fasano
# Buonanotte ai bimbi del mondo (Minoretti-Zara) Duo Fasano e Nilla Pizzi
# Cantate e sorridete (Giancarlo Testoni-Fabio Fabor-Carlo Donida) Oscar Carboni
# Due gattini (Giacobetti-Trinacria) Duo Fasano
# Il valzer di Nonna Speranza (Giancarlo Testoni-Saverio Seracini) Duo Fasano e Nilla Pizzi
# La collanina (Giancarlo Testoni-Dino Olivieri) Achille Togliani
# L’attesa (Biri-Nino Ravasini) Gino Latilla
# Libro di novelle (Citi-Casini) Achille Togliani
# Madonna delle rose (Fiorelli - Mario Ruccione) Oscar Carboni
# Malinconica tarantella (Giancarlo Testoni-Enzo Ceragioli) Gino Latilla
# Nel regno dei sogni (Rapetti-C.A.Rossi) Nilla Pizzi e Achille Togliani
# Ninna nanna ai sogni perduti (Bussi/Giancarlo Testoni-Mario Panzeri) Nilla Pizzi
# Papaveri e papere (Nino Rastelli/Mario Panzeri - Vittorio Mascheroni) Nilla Pizzi
# Perché le donne belle (Sopranzi-Fassino) Oscar Carboni
# Pura fantasia (Rastelli-Fragna) Gino Latilla
# Vecchie mura (Filibello-Bassi) Achille Togliani
# Una donna prega (Pinchi - Virgilio Panzuti) Nilla Pizzi
# Un disco dall’Italia (Nisa-D’Anzi) Gino Latilla
# Vecchio tram (Callegari) Duo Fasano
# Vola colomba (Bixio/Cherubini - Carlo Concina) Nilla Pizzi

 
 
4. VINCITORI E VINTI:
 
Classifica finale e relativi interpreti:

  • 01) Vola colomba - Nilla Pizzi
  • 02) Papaveri e papere - Nilla Pizzi
  • 03) Una donna prega - Nilla Pizzi
  • 04) Madonna delle rose - Oscar Carboni
  • 05) Un disco dall’Italia - Gino Latilla
  • 06) L’attesa - Gino Latilla
  • 07) Perché le donne belle - Oscar Carboni
  • 08) Vecchie mura - Achille Togliani
  • 09) Libro di novelle - Achille Togliani
  • 10) Nel regno dei sogni - Nilla Pizzi e Achille Togliani


5. VIDEO VOLA COLOMBA:





6. TESTO VOLA COLOMBA:

Dio del ciel, se fossi una colomba,
vorrei volar laggiù, dov'è il mio amor che,
inginocchiata, a San Giusto prega con l'animo mesto:
"Fa che il mio amore torni...ma torni presto!..."
Vola colomba bianca vola...diglielo tu che tornerò...
dille che non sarà più sola e che mai più la lascerò!...
Fummo felici, uniti...e ci han divisi...
Ci sorrideva il sole, il cielo e il mar,
noi lasciavamo il cantiere, lieti del nostro lavoro,
e il campanon... din... don... ci faceva il coro.
Vola colomba bianca vola... diglielo tu che tornerò...
dille che non sarà più sola e che mai più la lascerò!...
Tutte le sere m'addormento triste e, nei miei sogni,
piango e invoco te... pur el mi "vecio" ti sogna,
pensa alle pene sofferte...
piange e nasconde il viso tra le coperte...
Vola colomba bianca vola...diglielo tu che tornerò...
dille che non sarà più sola e che mai più la lascerò!...
Dio del ciel!...diglielo tu!..

   


Ultima modifica di settenote il Gio Nov 08, 2012 9:30 am, modificato 7 volte
avatar
settenote

Messaggi : 198
Punti : 355
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 63
Località : Prato-Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: FESTIVAL DI SANREMO 1952: I CANTANTI - LE CANZONI - I TESTI

Messaggio  settenote il Sab Giu 26, 2010 1:35 pm



Ecco la lista, ordinata alfabeticamente, dei 20 brani partecipanti al

2° FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA

Orchestra della Canzone - diretta dal Maestro Cinico Angelini; - Angelini e Otto Elementi

Tra parentesi gli autori, divisi nell'ordine "paroliere/i - compositore/i" e i relativi interpreti:


- AL RITMO DELLA CARROZZELLA - Duo Fasano (Enzo Luigi Poletto-Piero Pavesio)

      

TESTO

Voglio accompagnar
la mamma a passeggiar
su di una carrozzella come allor
quando con papà
s'andava giù in città
ed io non ero che un ragazzo ancor!

Al ritmo della carrozzella,
clicchetì - clicchetì - clicchetà.
la vecchia strada par più bella,
clicchetì - clicchetì - clicchetà!
Ritornano i ricordi
di tutto ciò che fu,
I sogni della gioventù...
Che importa se più tardi
a casa arriverò?
La dolce infanzia rivivrò!
Al ritmo della carrozzella
clicchetì - clicchetì - clicchetà,
la vita sembra assai più bella,
clicchetì - clicchetì - clicchetà.

Fonte: QUI



- BUONANOTTE (AI BIMBI DEL MONDO) - Duo Fasano e Nilla Pizzi (Minoretti-Zara)

      

TESTO

Il sol da un'ora è tramontato
e il sonno vince ogni piccin;
camiciole e pigiamin
tolgon dai cuscin...
vanno a riposar...
Di ciò che avvien nel mondo inquieto
monelli e bimbe nulla san,
pensan solo se doman
sempre potran ridere e giocar...

BUONANOTTE,
bimbi del mondo,
a voi sognando
può tutto bello ancor
sembrar.
BUONANOTTE,
in ogni casa
dove riposa
chi può sereno il cuor
aver.
Vi cullin nei lettini
visioni di bontà,
di fate nel giardini,
di mamme e di papà...
per tutti quanti ancor
sogni d'or... sogni d'or...

Fonte: QUI

   


- CANTATE E SORRIDETE - Oscar Carboni (Giancarlo Testoni-Fabio Fabor-Carlo Donida)

      

TESTO

Tutte le donne sognano.
Lasciatele sognar!
È tanto triste il mondo
senza un sorriso di donna.
Tutte le donne cantano...
lasciatele cantar!
Ritorna lieto il mondo
con le canzoni d'amor.

Bambine belle, cantate e sorridete!
Fate felici quelli che incontrate...
Voi che vent'anni e bocca da baci avete
Bambine belle, cantate e sorridete!
Sono per voi le ',canzoni e le stornellate
ed a memoria voi tutte le conoscete.
Bambine belle, cantate e sorridete,
cielo di maggio in ogni cuor portate...
Voi che d'amor parlate e d'amor vivete,
bambine belle, cantate e sorridete!

font: QUI




- DUE GATTINI - Duo Fasano (Giacobetti-Trinacria)


TESTO

Quanti libri ho letto per cultura o per diletto
sul segreti dell'amor;
quanti film ho visto, voi scusatemi se insisto,
tutti parlano d'amor!
Poi ci sono i drammi medioeval,
densi di merletti e di veleni...
Oggi ho compreso finalmente da due semplici
creature che cos'è l'amor!

Due gattin, piccolin,
son vicin nel camin
e mentre la fiamma dà calore,
loro si dànno occhiate pien d'amor.
Quei gattin son sincer:
bianca è lei, lui è ner...
La pendola lancia i suoi rintocchi,
mentre la neve a fiocchi scende giù...
Chissà lui che mai dirà,
chissà lei che sognerà,
chissà... forse mai nessun saper potrà!
Due gattin, due micin,
li vicin, nel camin,
un grande segreto san svelarmi
sanno spiegarmi alfin cos'è l'amor!

font: QUI




- IL VALZER DI NONNA SPERANZA - Duo Fasano e Nilla Pizzi (Giancarlo Testoni-Saverio Seracini)

      

TESTO

Come una voce incerta,
da lontananze ignote
giungon le lievi note
d'un vecchio pianoforte...

è il valzer di Nonna Speranza,
è un tenue motivo di danza
Mm..........
del milleottocentocinquanta.
Romantico valzer leggiadro,
che ha tutto l'incanto d'un quadro,
Mm..........
d'un quadro del tempo che fu.
La bianca crinolina
è un ondeggiar di trina:
Speranza sembra un fiore
in tutto il suo candor!
È il valzer di Nonna Speranza,
è un tenue motivo di danza
Mm..........
del milleottocentocinquanta.

La bianca crinolina
è un ondeggiar di trina:
Speranza sembra un fiore
in tutto il suo candor!
Ma troppo è cambiata la vita,
da tempo Speranza è svanita
Mm..........
la dolce Speranza d'un dì!

font: QUI


- LA COLLANINA - Achille Togliani (Giancarlo Testoni-Dino Olivieri)

      

TESTO

Un dono ci legava come un simbolo,
un simbolo di lunga fedeltà.
Ma forse era quel ninnolo più fragile
dei nostri sogni di felicità.

La collanina che t'ho data
in pegno di un eterno amor,
stamane a un tratto s'è spezzata...
e m'ha spezzato un poco il cuor.

La collanina mia s'è infranta,
son lacrime le perle ormai...
non osi dirlo tu,
ma so che te ne andrai,
perchè non mi vuoi bene più.
La bocca che baciai,
qualcuno la baciò...
e il filo che ci univa si spezzò.
È un segno del destin,
è triste, ma è così...
un sogno che in un attimo finì.

La collanina che t'ho data,
domani non la porterai;
non osi dirlo tu,
ma so che te ne andrai,
perchè non mi vuoi bene più.

font: QUI




- L'ATTESA - Gino Latilla (Biri-Nino Ravasini)

      

TESTO

Scrivo il tuo nome nel cielo
coi raggi del sol,
dopo disegno il tuo viso
su nuvole d'or;
dolce è l'attesa d'un anno, perché
vivo sognando di te...

Voglio riveder un'altra primavera,
voglio ritrovar quel sogno d'una sera;
"Ti lascio con le rose;
ritorno con le rose,
attendimi - m'hai detto - tornerò".
Voglio riveder un'altra primavera,
voglio ribaciar la bocca tua sincera,
è lunga quest'attesa,
ma è tanto deliziosa
che senza sospirare attenderò.
Perché,
perché tu m'hai baciato?
Quel bacio fu tutto per me.
Perché,
perchè non ho fermato
quell'ora vissuta con te?
Voglio riveder un'altra primavera,
voglio ritrovar quel sogno d'una sera;
t'ho amato con le rose,
t'attendo con le rose,
ritorna e la mia vita ti darò.

font: QUI




- LIBRO DI NOVELLE - Achille Togliani (Citi-Casini)

      

TESTO

Lo vedi questo libro di novelle?
Quanti ricordi!
La mamma lo leggeva appassionata,
seduta presso il fuoco...

Ho ritrovato il libro di novelle
che da tant'anni non leggevo più,
il libro che narrava le storielle
di bionde fate con gli occhioni blu.
C'è sempre quella pagina strappata
che mia sorella ruppe nel giocar:
ancor di amare lacrime è bagnata,
è ancora profumata di bontà.
Sento nell'aria il sussurro

di mamma che legge per me
... ...."C'era un bel Principe Azzurro
che amava la figlia del Re"
Ho chiuso gli occhi per sognare ancora,
come facevo in quella lieta età,
col libro sopra il cuore e come allora
ho ritrovato la felicità.

C'è ancora quel disegno scolorito
che feci a scuola:
c'è la casetta, un albero ed un cuore
con la parola "AMORE"....

Ho ritrovato il libro di novelle
che da tant'anni non leggevo più,
il libro che narrava le storielle
di bionde fate con gli occhioni blu.
C'è sempre quella pagina strappata
che mia sorella ruppe nel giocar:
ancor di amare lacrime è bagnata,
è ancora profumata di bontà.
Sento nell'aria il sussurro di mamma che legge per me
"C'era un bel Principe Azzurro
che amava la figlia del Re..... "
Ho chiuso gli occhi per sognare ancora,
come facevo in quella lieta età,
col libro sopra il cuore e come allora
ho ritrovato la felicità.

Vicino al vecchio libro di novelle
ho ritrovato la felicità.

font: QUI[/color]




- MADONNA DELLE ROSE - Oscar Carboni (Fiorelli - Mario Ruccione)

      

TESTO

Com'è freddo questo maggio malinconico
senza sole, senza amore, senza lettere!
Dico al cuore: "Prega e spera, chi t'amava tornerà".
Ed il cuore mio stasera prega chi m'ascolterà..

Madonna delle rose,
riportami il sorriso
di quella che cantava in questa casa:
Madonna delle rose,
quest'anima delusa
non sogna che il celeste del suo viso...
le rose,
come te, le amava tanto
la madonna mia...
Le rose,
che m'hanno fatto amare
il pianto della gelosia,
le dono a te!
Madonna delle rose,
riportami il sorriso
di quella che cantava in questa casa!
Ho troppo pianto e atteso,
ho troppo il cuore chiuso!
Fa che ritorni a me,
Madonna delle rose!

Le dirai che tra i ricordi che l'attendono
troverà gli amici nuovi che cinguettano..
Troverà la rosa bianca che è tornata sul balcon...
E quest'ombra triste e stanca consumata di passion...

Madonna delle rose,
ecc., ecc.

font: QUI




- MALINCONICA TARANTELLA - Gino Latilla (Giancarlo Testoni-Enzo Ceragioli)

      

TESTO

O triste tarantella, tu
perchè non mi sorridi più?
Nell'ombra te ne stai,
e zitta te ne vai
e piangi...

Canta, canta come un dì,
malinconica tarantella!
No, non piangere così.
Torna a fare la pazzariella,
chi s'invecchia non serve a nulla...
Non ti devi vergognar
se hai la veste di zingarella!
Ma nessuna ha tanto cuor...
La più povera e la più bella,
tu sei Napoli quando balla!
Spente le note del tuo lacero tamburello
e il sole muore sul mare, tutto brividi d'oro giallo.
Ma... canta, canta come un dì,
malinconica tarantella!
No, non piangere così...
Torna a fare la pazzariella,
malinconica tarantella:
torna a fare la pazzariella!

font: QUI




- NEL REGNO DEI SOGNI - Nilla Pizzi e Achille Togliani (Rapetti-C.A.Rossi)

      

Sono il sovrano d'un regno
che i suoi confini non ha.
Questo mio splendido regno
si chiama felicità!
Sudditi son le stelle,
le nubi sono i castelli,
e nelle notti più belle
detto leggi d'amor!

Io sono il re,
io sono il re dei sogni...
e insieme a te
dividerò il mio regno.
Sol per te il tempo fermerò,
così giammai sfiorire ti vedrò...
Io sono un re
che non ha mai tristezze,
accanto a te
io vivo di dolcezze...

Sol così,
guardandoti così,
baciandoti,
fai nascer sogni d'or nel cuor!

Verrò con te,
mio dolce re dei sogni,
perchè con te
ogni dolor si spegne...
Solo allor sorridere saprò
ed io lo so, d'amor sorriderò!
Verrò con te
nel tuo radioso regno
e insieme a te
io pur vivrò di sogni...

Sol così, tenendoci per man,
stringendoci,
più fede. avremo nel doman!

font: QUI[/color]



- NINNA NANNA AI SOGNI PERDUTI - Nilla Pizzi (Bussi/Giancarlo Testoni-Mario Panzeri)

      

TESTO

"Angelo" ti chiamavo, mi rammento,
ma d'angelo tu avevi solo il volto,
perchè una sera al nostro appuntamento
ho atteso inutilmente, ho atteso molto.
Fu quella sera (o prima?) che hai tradito,
da quella volta più non t'ho veduto.

Canto la ninna nanna ai miei sogni perduti,
a chi ml ha dato baci, carezze e dolor.
Canto la ninna nanna ai miei giorni vissuti,
la ninna nanna a un cuor che non vuole dormir.
Se la vita continua,
scorderò ciò che :tu...
Ninna nanna, miei sogni,
non svegliatevi più.

Occhi soavi, occhioni appassionati,
io che ho creduto a tutti i vostri sguardi
e li credevo tanto innamorati...
vi ho conosciuto solo troppi tardi!
Gli sguardi che mi davano ferite
ad altri sorridendo donavate.

Canto la ninna nanna, ecc. ecc.

E tu, Perfidia, tu, la più leggera,
che davi a tutti baci senza amore,
sei stata proprio tu la più sincera...
Ma non mi accorsi mai che avevi un cuore.
Anche quel sogno è stato sfortunato:
che tu sapevi amar non ho capito.

Canto la ninna nanna, ecc. ecc.

font: QUI



- PAPAVERI E PAPERE - Nilla Pizzi (Nino Rastelli/Mario Panzeri - Vittorio Mascheroni) - 2a CLASSIFICATA
 
 
RECENSIONE:
 
"Il testo di Papaveri e papere mi è stato suggerito dalla prosopopea di certi personaggi politici.
Credo che anche con una semplice canzonetta si possa fare della satira di costume".
(Mario Panzeri)


1952: in America, il senatore McCarthy cerca (e fa giustiziare) possibili simpatizzanti comunisti. In URSS, Stalin è ancora in auge. In Inghilterra sta per salire al trono Elisabetta II. In Italia, è l'epoca di Don Camillo e Peppone e di De Gasperi, del dominio di Fausto Coppi e dell'incontro tra Alberto Sordi e Fellini ne 'Lo sceicco bianco'. E della seconda edizione del Festival di Sanremo.La prima si era svolta tra l'indifferenza dei giornali (cinque misere righe sul "Corriere della Sera"), ma agli addetti ai lavori non era sfuggito il potenziale della manifestazione, grazie al potere della radio. Fu così che da parte di autori ed editori giunsero 140 domande di iscrizione in più rispetto al 1951. Evidentemente quella che era stata etichettata come "Piedigrotta del nord", con soli tre interpreti, aveva attirato l'attenzione di molta gente. Con una certa cautela, gli organizzatori decisero di ingaggiare altri due cantanti: a Nilla Pizzi, Achille Togliani e il Duo Fasano si unirono Oscar Carboni e Gino Latilla.

Con il loro arrivo, la gente poteva cominciare a fantasticare, incoraggiata da riviste che intuivano la diffusa voglia di divismo del Paese, e proprio nel 1952 cominciarono a chiedersi: "Nilla Pizzi ama davvero Gino Latilla?" (titolo di "Sorrisi e Canzoni d'Italia", oggi "TV Sorrisi e Canzoni").

A Sanremo mancava ancora una cosa: una canzone che fosse un primo, grande successo popolare.
A cantare quel brano non poteva che essere la "regina" Nilla - vincitrice nel 1951 e vera mattatrice nel 1952, con primo, secondo e terzo posto rispettivamente, con 'Vola colomba', 'Papaveri e papere', 'Una donna prega': tre brani di diverso respiro ed ispirazione, che ne sottolineavano la natura di interprete eclettica.
A scrivere quel brano non potevano che essere Panzeri e Mascheroni, con la complicità di Rastelli.

L'incontro di Panzeri e Mascheroni aveva qualcosa di emblematico: entrambi milanesi, entrambi inclini a scrivere marcette e filastrocche, durante il fascismo si erano ritrovati su sponde opposte. Il primo, nel mirino del regime per le sospette allusioni anti-gerarchi contenute in 'Maramao', 'Il tamburo della banda d'Affori' e 'Pippo non lo sa' (scritta proprio insieme a Rastelli). Mascheroni, viceversa, aveva narrato l'allegra baldanza dell'imperialista mussoliniano in 'Ziki paki ziki pu'. Risultato quasi inevitabile del connubio, una canzone che avrebbe fatto ammattire l'Italia sia per la caccia ai doppi sensi presenti nel testo che per l'immediatezza del brano in 6/8 con gli ineffabili "quack, quack" del trombonista Mario Pezzotta.

La sera del 30 gennaio 1952, nonostante alcune voci di dissenso in sala, Nilla Pizzi si ritrovò ad eseguire il brano accompagnata dal coro del pubblico - che, si noti, aveva ascoltato il brano solo una volta. Il disco vendette più di settantamila copie, quantità davvero considerevole per quei tempi (25.000 in più della vincitrice 'Vola colomba') e fu un successo in tutto il mondo, dall'Inghilterra alla Cina, grazie anche alle interpretazioni di artisti come Bing Crosby, Yves Montand e Beniamino Gigli. Pochi mesi dopo, il grande Marcello Marchesi, ispirandosi alla canzone, girò un film intitolato 'Lo sai che i papaveri', con un cast piuttosto variopinto: Walter Chiari, Franca Rame, Raimondo Vianello, Dorian Gray; per l'occasione, Gino Latilla si unì all'amata Nilla per cantare il brano.
 
(Font: QUI

      

TESTO

Su un campo di grano che dirvi non so
un dì Paperina col babbo passò
e vide degli alti papaveri al sole brillar.
Così s'incantò.

La papera al papero disse:
"Papà, pappare i papaveri come si fa?"
"Perchè vuoi papare i papaveri" disse papà.
E aggiunse poi beccando l'insalata:
"Che cosa ci vuoi far, così è la vita!"

Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
e tu sei piccolina, e tu sei piccolina.
Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
sei nata paperina, che cosa ci vuoi far?

Vicino a un ruscello che dirvi non so,
un giorno un papavero in acqua guardò
e vide una piccola papera bionda giocar.
E lì s'incantò.

Papavero disse alla mamma:
"Mammà, pigliare una papera come si fa?"
"Non puoi tu pigliare una papera" disse mammà.
"Se tu da lei ti lasci impaperare
il mondo intero non potrà più dire:

Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
e tu sei piccolina, e tu sei piccolina.
Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
sei nata paperina, che cosa ci vuoi far?"

Un giorno di maggio che dirvi non so
avvenne poi quello che ognuno pensò,
Papavero attese la papera al chiaro lunar
e poi la sposò.

Ma questa romanza ben poco durò
poi venne la falce che il grano tagliò
e un colpo di vento i papaveri in alto portò.
Così Papaverino se n'è andato
lasciando Paperina impaperata.

Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
e tu sei piccolina, e tu sei piccolina.
Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
sei nata paperina, che cosa ci vuoi far?

Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
e tu sei piccolina, e tu sei piccolina.
Lo sai che i papaveri
son alti, alti, alti,
sei nata paperina, che cosa ci vuoi far?

Che cosa ci vuoi far?

font: QUI[/color]

   


- PERCHE' LE DONNE BELLE - Oscar Carboni (Sopranzi-Fassino)

      

TESTO

Ho visto il sole quaggiù
e chi guardavo eri tu!
Dal tuo splendore
io chiederò un po' d'amor!
Il nome tuo non so,
ma domandarlo saprò,
per dirti solo
che piaci a me
e sai perché?

Perchè
le donne belle come te
di sera stanno ad ascoltare
chi canta
le belle serenate dell'amore.
Perché
la capricciosa fai con me,
che sotto al chiaro della luna
ti canto
con voce appassionata e sbarazzina.
Amore, amor
il tempo passa e vola,
vicino a me
ti voglio e sai perché?

Perché
innamorato son di te,
che fai soffrire questo cuore
che solo per te
ruberebbe cielo e mare!

Tu nel balcone lassù,
io per la strada quaggiù...
il tempo passa
e non so più
se scendi giù!
Sentirti solo parlar
e non poterti baciar,
è come dire:
morir per te
e sai perché?

Perché
le donne belle come te
ecc., ecc....
Finalino:
Le donne belle come te
son fatte tutte per baciar:
Perché?... Perché?....

font: QUI




- PURA FANTASIA - Gino Latilla (Rastelli-Fragna)

      

TESTO

Se il pianoforte dischiudo, dal nero lucente,
guizza bianco, inquietante,
il sorriso di te.
Se a te pensando, suonando mi treman le mani
l'ombra delle tue mani,
suona, suona per me.

Pura fantasia,
magica bugia
che sa darmi ancor,
chissà, chissà perché,
la frenesia di te!
Sembri sussurrarmi tu:
"Scorda ciò che fu...
"Sono tua... Perdonami...
"Non lo farò più... "
Pura fantasia!...
No, non sei più mia.
Ma non piangerò:
per te trasformerò
in musica il dolor
e te l'offrirò più puro del mio puro amor
bianca sinfonia
d'un cuor.

Vecchio Giovanni, prepara. per due stasera.
Metti ancora i suoi fiori.
Tu comprendi perché.
Sì, la signora è un pochino in ritardo stasera,
Ma verrà, te lo giuro.
Anzi, è già accanto a me.

Pura fantasia,
ecc. ecc...

font: QUI




- UNA DONNA PREGA - Nilla Pizzi (Pinchi - Virgilio Panzuti) - 3a CLASSIFICATA

      

TESTO

Suona
la campana sopra la collina,
là, dov'è un'immagine divina,
eterna sta.
Sola
lungo il breve ripido sentiero,
come per salire verso il cielo,
una donna va...

E' una donna che prega
e una lampada accesa sembra dir: Chissà...
quel che attendi verrà!
è una donna che implora
una grazia divina;
vede nel pensier
tutti gli angeli in ciel.
Poi la carezza d'una musica nell'anima
l'ultima lacrima cancellare saprà...
è una donna che prega
e una lampada accesa sembra dir: Chissà;
abbi fede, verrà!

E' una donna che prega,
la speranza vivrà...

font: QUI




- UN DISCO DALL'ITALIA - Gino Latilla (Nisa-D’Anzi)

      

TESTO

Grazie di cuore, amore mio lontano,
per quello che nel pacco mi hai mandato..
Un disco all'italiana, sembra strano,
è come un bicchier d'acqua a un assetato
L'ho messo sul grammofono,
le mani mi tremavano,
che nostalgia di musica
sentivo nel mio cuor...

Ho chiuso gli occhi e Napoli
è apparsa insieme a te,
coi mandolini e i vicoli
come piaceva a me...
Ho pianto qualche lacrima
ma di felicità,
nel disco v'era l'anima
di tutta la città...
Ho ricordato Mergellina,
le serenate sotto il tuo balcon,
le passeggiate al chiar di luna,
le tue parole piene di passion...
E' stata come un'estasi
di sogni e di languor...
Nel disco v'era Napoli,
mia madre ed il mio amor..

Mio dolce amore, quando si è lontano,
in mezzo a tanta gente forestiera,
sapessi come è bella in italiano
una parola semplice e sincera...
L'avrei abbracciato, credimi,
quel tenorino languido...
Cantava come un angelo,
leggeva nel mio cuor...

Ho chiuso gli occhi e Napoli
ecc., ecc.

font: QUI

   


- VECCHIE MURA - Achille Togliani (Filibello-Bassi)

      

TESTO

Serenata senza voce,
serenata senza pace,
un pensiero ancor mi dice:
se vuoi essere felice,
qui non devi ritornar.

Vecchie mura, vecchie mura,
ricordate il primo palpito d'amor?
Disse giura, dissi giura:
ci legammo, con un bacio, cuore a cuor.
Tutto e nulla, nulla e tutto
sospirammo quella sera insieme qui;
ritornammo, vecchie mura,
per un anno ci dicemmo sempre sì.

Perché, rondini, passate? Non c'è primavera per me.
Dolor: questo mi lasciate; speranza di vita non v'è.

Vecchie mura, vecchie mura,
ricordate il primo palpito d'amor?
Disse giura, dissi giura:
quella voce non partiva dal suo cuor.

Scendon l'ombre della sera.
Quanto soffro, vecchie mura!
Il mio corpo ognor s'aggira
dove l'anima respira,
dove posso ricordar.

Vecchie mura, vecchie mura,
ricordate il primo palpito d'amor?
Disse giura, dissi giura
ci legammo, con un bacio, cuore a cuor.
Tutto e nulla, nulla e tutto
sospirammo quella sera insieme qui;
ritornammo, vecchie mura,
per un anno ci dicemmo sempre sì.

Perché, rondini, passate? Non c'è primavera per me.
Doler: questo mi lasciate; speranza di vita non v'è.
Vecchie mura, vecchie mura,
ricordate il primo palpito d'amor?
Disse giura, dissi giura:
quella voce non partiva dal suo cuor.

Vecchie mura.............
ricordate il primo amor?..

font: QUI




- VECCHIO TRAM - Duo Fasano (Callegari)

      

TESTO

Chissà quante volte vi siete trovati anche voi,
al calar della sera, in un punto qualsiasi della periferia.
E, ditemi, avete mai notato quel vecchio,
dondolante tram, che si avvia verso il viale dei sogni?

Vecchio tram,
che al giunger della sera
verso la periferia te ne vai,
tu mi metti in cuore tanta poesia,
quando arrivi con quel lento traballar...
Vecchio tram,
che sferragliando passi,
quante cose ci potresti raccontar...
D'ogni strada tu conosci ormai la storia,
sei di tutti un po' l'amico, vecchio tram.
Sei l'amico delle coppie innamorate,
che a sognar vanno fuori di città.
Sei l'amico di chi, stanco dal lavoro,
se ne torna verso il proprio casolar...

Vecchio tram,
che al giunger della sera
verso la periferia lento vai,
tu mi metti in cuore tanta poesia
e perciò ti voglio bene, vecchio tram!

Vecchio tram,
che lentamente vai!

font: QUI







Sanremo 1952: ai lati il Duo Fasano, al centro Achille Togliani, Nilla Pizzi e Gino Latilla. (fonte: Radiocorriere TV)




Achille Togliani e Nilla Pizzi che cantano Nel regno dei sogni sul palco del 2 ° Festival di Sanremo




Oscar Carboni va sul palco del Festival di Sanremo per cantare Madonna delle Rose, assistito dal Maestro Cinico Angelini e, l'ultimo a destra, dal cantante Achille Togliani
avatar
settenote

Messaggi : 198
Punti : 355
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 63
Località : Prato-Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum