Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti
» LITTLE TONY - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Mar Ago 14, 2018 3:36 pm Da mauro piffero

» LORIS BANANA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Lun Ago 13, 2018 3:05 pm Da mauro piffero

» GENE GUGLIELMI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 10:59 am Da admin_italiacanora

» ROBY CRISPIANO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Lun Ago 13, 2018 10:53 am Da admin_italiacanora

» GIANCARLO SILVI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 10:40 am Da admin_italiacanora

» SILVANO SILVI E GLI ERRANTI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Lun Ago 13, 2018 9:51 am Da admin_italiacanora

» I FLIPPERS - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 9:18 am Da admin_italiacanora

» I VIANELLA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 8:56 am Da admin_italiacanora

» PIERO FOCACCIA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Dom Ago 12, 2018 10:11 am Da mauro piffero

» EDOARDO VIANELLO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Sab Ago 11, 2018 4:14 pm Da mauro piffero

» SALVATORE ADAMO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Dom Ago 05, 2018 9:09 am Da admin_italiacanora

» SALVATORE ADAMO - BIOGRAFIA
Dom Ago 05, 2018 9:05 am Da admin_italiacanora

» VITO RUSSO E I CONNY - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Gio Ago 02, 2018 11:23 am Da admin_italiacanora

» WILMA GOICH - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Mar Lug 31, 2018 4:45 pm Da mauro piffero

» RITA PAVONE - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Dom Lug 29, 2018 6:09 pm Da mauro piffero


________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 23 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

FAUSTO CIGLIANO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
LE CANZONI DELLE NOSTRE BELLE CITTA'
 :: I CANTANTI E LE CANZONI NAPOLETANE

 :: FAUSTO CIGLIANO

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1957 - LASCIATEMI SOLO/'O POETA GUAPPO (78 giri)

Messaggio  mauro piffero il Mer Dic 20, 2017 12:23 pm

1. TITOLO:
 
1957 - LASCIATEMI SOLO/'O POETA GUAPPO
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6870 # Data pubblicazione: Dicembre 1957 # Matrici: A13772/B13770 # Genere: Pop # Supporto: 78 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 9 Dicembre / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
LASCIATEMI SOLO

 
      Lato B:
'O POETA GUAPPO

 
     

Autori: Fausto Cigliano, C.A. Rossi
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra
 
Testo:

     
Autori: Nisa, C.A. Rossi
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra
Note: "'O POETA GUAPPO" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:

 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - I'LL REMEMBER NAPOLI (EP 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Gen 18, 2018 6:02 pm

1. TITOLO:
 
1958 - I'LL REMEMBER NAPOLI
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: EP 0625 # Data pubblicazione: Anno 1958 # Matrici: EPC 1386/EPC 1387 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Data matrici 11 Marzo / Distribuito CETRA – Torino
 
 
2. COVER di: I'LL REMEMBER NAPOLI
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST di: FAUSTO CIGLIANO E LA SUA CHITARRA
 
 


 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:14 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - TIRA A CAMPA'/IL POETA GUAPPO (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Gen 18, 2018 7:05 pm

1. TITOLO:
 
1958 - TIRA A CAMPA'/IL POETA GUAPPO
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6895 / SP 166 # Data pubblicazione: Anno 1958 # Matrici: A13894/B13770 - SPC 0110/SPC 0111 - SPC 375/SPC 376 * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 16 Aprile / dal film "Guardia ladro e cameriera" (1958), un film di Dino de laurentiis, Regia di Steno con: Gabriella Pallota, Nino Manfredi, Fausto Cigliano, Bice Valori, Luciano Salce, Mario Carotenuto, Enzo Garinei / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
TIRA A CAMPA'

 
      Lato B:
IL POETA GUAPPO

 
     

Autori: Amurri, Lelio Luttazzi
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra

 
Testo:

     
Autori: Nisa, C. A. Rossi
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra
 
Testo:

 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - LUNA NOVA/STRATA SULITARIA (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Gen 18, 2018 8:28 pm

1. TITOLO:
 
1958 - LUNA NOVA/STRATA SULITARIA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6907 / SP 202 # Data pubblicazione: Maggio 1958 # Matrici: A6709-A/A6709-B - SPC 0192/SPC 0193 * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
LUNA NOVA

 
      Lato B:
STRATA SULITARIA

 
     

Autori: Salvatore Di Giacomo, Mario Costa
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra
 
Testo:

     
Autori: Gennaro Rainone, Giuseppe Capolongo
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra
 
Testo:

 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - DDUJE PARAVISE NOVA/ME NE SCENGO (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Gen 19, 2018 8:19 pm

1. TITOLO:
 
1958 - DDUJE PARAVISE NOVA/ME NE SCENGO
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6908 / SP 203 # Data pubblicazione: Maggio 1958 # Matrici: A6708-A/A6708-B - SPC 0194/SPC 0195 * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
DDUJE PARAVISE

 
      Lato B:
ME NE SCENGO (a ddint' 'e panne)

 
     

Autori: Umberto Boselli, Fausto Cigliano
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra
Note: "DDUJE PARAVISE" è cantata in napoletano. Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Duje viecchie prufessure ‘e cuncertino,
‘nu juorno, nun tenevano che fá.
Pigliájeno ‘a chitarra e ‘o mandulino
e, ‘nParaviso, jèttero a suná:

- Ttuppe-ttù... - "San Pié, arapite!...
ve vulimmo divertí..."
"Site ‘e Napule?! Trasite!
e facite nce sentí..."

"V’avimm’ ‘a fá sentí doje o tre canzone,
ca tutt’ ‘o Paraviso ha da cantá:
Suspire ‘e vase...Museca ‘e passione...
Robba ca sulo a Napule se fa...

E ‘a sera, ‘nParaviso, se cantaje
e tutt’ ‘e Sante jèttero a sentí...
‘O repertorio nun ferneva maje:
"Carmela, ‘o Sole mio, Maria Marí..."

"Ah, San Pié, chesti ccanzone,
sulo Napule ‘e ppo’ fá...
arapite ‘stu barcone:
‘A vedite ‘sta cittá?...

E, sott’ ‘o sole e ‘a luna, vuje sentite
‘sti vvoce, ca so’ voce ‘e giuventù...
Ma si scennite llá, nun ‘o ccredite?!
Vuje, ‘nParaviso, nun turnate cchiù!..."

Ma, doppo poco, d’ â malincunía
‘e viecchie se sentettero ‘e pigliá:
Suffrévano ‘nu poco ‘e nustalgía
e, a Napule, vulèttero turná:

"Mo, San Pié, si permettite,
nuje v’avimm’ ‘a salutá..."
"Site pazze! Che dicite?
Nun vulite restá ccá?!"

"Nuje simmo ‘e ‘nu paese bello e caro
ca tutto tène e nun se fa lassá:
Pusìlleco, Surriento, Marechiaro...
‘O Paraviso nuosto è chillu llá!"

(italiano)
Due vecchi professori di orchestrina,
un giono, non avevano da fare.
Presero la chitarra ed il mandolino
e, in Paradiso, andarono a suonare:

Ttuppe-ttù... San Pietro, aprite!
Vogliamo divertirvi.
Siete di Napoli? Entrate
e fateci ascoltare.

Dobbiamo farvi sentire due o tre canzoni
che tutto il Paradiso deve cantare.
Sospiri e baci, musica e passione,
roba che si fa solo a Napoli.

E la sera in Paradiso si cantò
e tutti i Santi andarono a sentire.
Il repertorio non finiva mai:
Carmela, ‘O sole mio, Maria Marì.

Ah, San Pietro, queste canzoni,
solo Napoli le può fare.
Aprite questo balcone!
La vedete questa città?

E sotto il sole e la luna, voi sentite
queste voci, che sono voci di gioventù.
Se poi scendete là, non ci credete!
Voi, in Paradivo, non tornate più!

Ma, poco dopo, dalla melanconia
i vecchi si sentirono prendere.
Soffrivano un po’ di nostalgia
e, a Napoli, vollero tornare.

Ora, San Pietro, se permettete,
noi dobbiamo salutarvi.
"Siete pazzi! Che dite?
Non volete restare qua?

Noi siamo di un paese bello e caro
che ha tutto e non si fa lasciare.
Posillipo, Sorrento, Marechiaro!
Il nostro Paradiso è quello là!
     
Autori: Ciro Parente E.A. Mario
Orchestra: Fausto Cigliano e la sua chitarra
Note: "ME NE SCENGO (a ddint' 'e panne)" è cantata in napoletano. Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Te piaceva ‘a capa liscia
‘a cravatta rossa e blu,
‘a cammisa fatta a strisce
ca me regalaste tu!
E abballanno ‘o rocche e rolle
tu m’hê fatto scemunì.
So’ arridotto comme ‘a colla,
nun te pozzo cchiù suffrì.

Me ne scengo a dint’ ê panne, bella mia,
si penzo a cquanno te ‘ncuntraje p’ ‘a primma vota...
Me parive ‘na pupata...
Ma il lasciarti fu fatale
resciuliaje pe tutt’ ‘e scale
tra scongiuri e pentimenti
ce appezzaje tre o quatto dienti
‘na cazetta e ‘o matiné.

Me so’ fatto ‘na giacchetta
comme me piaceva a me
M’ ‘a so’ fatto stretta stretta
pe fa ‘a mafia d’ ô stilè.
Me so’ fatto ‘o ciuffo ‘nfronte
pe te fà dispietto a te
e mo giro tutto il mondo,
nun te voglio cchiù vvedè!

Me ne scengo a dint’ ê panne, bella mia,
si penzo a cquanno pe ‘nu vaso che m’hê dato,
dint’ a n’angolo appartate,
pretendiste ‘na sfugliata,
‘nu cannuolo e ‘na cassata,
‘nu sciusciù, ‘na caramella,
‘na ‘mpepata ‘e cuzzechelle,
‘na banana e ‘nu babbà.

M’ ô comprato una chitarra
pe ‘mpararme a strimpellà.
La mia musica bizzarra
te la voglio dedicà.
E te porto ‘a serenata,
mo ca nun te penzo cchiù,
pe cantarte “Core ‘ngrato”,
m’hê ‘mbriacate ‘a giuventù.

Me ne scengo a dint’ ê panne, bella mia,
si penzo a cquando ti volevo fare sposa,
dolce amabile e polposa.
Tu sî comm’ ‘a ficurina
sî zucosa e chien’ ‘e spine
Ma ‘sti spine dint’ê mane,
po’ stà mo fino a dimane,
nun m’ ‘e faccio cchiù trasì!

Dimagrisco (a vista d’occhio e scivolo dai panni diventati larghi)
di Umberto Boselli, Fausto Cigliano

Ti piaceva la testa liscia (capelli lisci e stirati, alla R .Valentino, in auge anni 20-50),
la cravatta rossa e blu,
la camicia fatta a strisce,
che mi regalasti tu.
Ballando il Rock&Roll,
tu mi hai fatto scemunire... (diventare scemo)
Sono ridotto come la colla (perdere di compattezza, di spina dorsale, ovvero un uomo senza ossa),
non ti sopporto più!

Dimagrisco, bella mia,
se penso a quando t’incontrai per la prima volta.
Mi sembravi una bambola,
ma lasciarti fu fatale,
ruzzolai giù per le scale,
tra scongiuri e pentimenti,
ci rimisi tre o quattro denti,
un calzino e una giacca da mattina...

Mi sono fatto una giacchetta
come piaceva a me,
me la sono fatta stretta stretta,
per essere davvero alla moda,
mi sono fatto il ciuffo in fronte,
per fare dispetto a te,
ed ora giro tutto il mondo...
non ti voglio più vedere!

Dimagrisco, bella mia,
se penso a quando,
per un bacio che mi hai dato,
in un angolo, appartati,
esigesti una sfogliata,
un cannolo ed una cassata,
un chou chou ed una caramella,
una impepata di cozze,
un banana ed un babà!

Mi sono comprato una chitarra,
per imparare a strimpellare,
la mia musica bizzarra
te la voglio dedicare.
E ti porto la serenta,
ora che non ti penso più,
per cantarti la canzone “Core ‘ngrato”
mi hai ubricato la gioventù...

Dimagrisco, bella mia,
se penso a quando ti volevo fare sposa,
dolce amabile e carnosa.
Tu sei come il fico d’India,
sei succosa e piena di spine,
ma, queste spine, dentro le mani,
puoi anche aspettare da adesso fino a domani,
io non me le faccio più entrare!
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - GIULIETTA E...ROMEO/ROSI', TU SEI LAMORE! (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Gen 19, 2018 11:10 pm

1. TITOLO:
 
1958 - GIULIETTA E...ROMEO/ROSI', TU SEI LAMORE!
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6927/SP 251 # Data pubblicazione: 17 Agosto 1958 # Matrici: A 14086/B 14087 - SP 166/A-SP 166/B * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: VI° Festival della Canzone Napoletana / Data Matrici 17 Agosto/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
GIULIETTA E...ROMEO

 
      Lato B:
ROSI', TU SEI L'AMORE

 
     

Autori: Umberto Martucci, Salvatore Mazzocco
Orchestra: Armando Fragna

Note: "GIULIETTA E...ROMEO" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
Dint ‘o vico Scassacocchi,
fanno sempe cane e gatto
‘a famiglia mia Monticchi
e ‘a famiglia Cappelletti.
Io, po manco a farlo apposta,
faccio ammore di nascosto,
cu ‘na figlia ‘e Cappelletti,
ca se chiamma Giulietta.
Pirciò, ‘a sera, int’ ô ciardino,
proprio sotto al suo balcone,
cu n’accordo ‘e mandulino,
io me metto a suspirà:

Ritornello:
Giulietta, mia cara Giulietta,
acala ‘a scaletta ca i’ voglio saglì!
io vengo e te porto ‘stu core
ca spanteca e more d’ ammore accussì!
poi te dongo ‘nu bacetto,
tu me dai ‘nu vaso a me...
così, di Giulietta e Romeo,
sfruttando l’idea,
ce putimmo vedè.

Ma, ce sta proprio a riguardo
‘nu proverbio, che è assai fino,
“tanto va la gatta al lardo
che ci lascia lo zampino”…
e una sera, sul più bello,
mentre i’ faccio ‘o menestrello,
tutt’nzieme scende ‘o pate
e me fa ‘na mazziata.
Ma ‘stu core nun s’arrenne,
sfida pure tutt’ ‘o munno,
pirciò, quando ‘a notte scenne,
torno sempe a suspirà:

Ritornello:

Chesta storia, se capisce,
si conchiude a lieto fine,
pecchè a Napule fernesce
tutt’ a tarallucci e vino.
Sì, che ‘a pace se facette
tra Monticchi e Cappelletti,
tutt’ ‘e cosa s’è accunciato
e ce simmo già spusate…
però, â vote, int’ ô ciardino,
pe pazzià la mia sposina,
piglio spisso ‘o mandulino
pe me sentere cantà...

...
poi te dongo ‘nu bacetto
tu me dai ‘nu vaso a me...
così, di Giulietta e Romeo,
fuje bona l’idea
pe stà ’nzieme cu te...
così, di Giulietta e Romeo,
fuje bona l’idea
pe stà sempe cu te...
     
Autori: Ettore De Mura, Fernando Albano
Orchestra: Armando Fragna

Note: "ROSI', TU SEI L'AMORE" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
Rosì, tu sei l’amor!, di Ettore De Mura, Ferdinando Albano, 1958
Tu vuò ‘na bella lettera, pecché ll’ hê ‘a fà vedè,
quann’ ‘e cumpagne spiano, si voglio bene a te!
Ma ‘sti parole ‘e zucchero, c’ ‘o ffuoco ê giuventù,
io nun t’ ‘e ssaccio scrivere, comm’ ‘o vulisse tu.

Ritornello:
E perdo ‘o tiempo e perdo ll’ore sane
c’ ‘o desiderio ‘e te vedè felice...
Ma si te scrivo ‘a mo fin’ a dimane,
sultanto ‘e stessi frase saccio dì:
“Rosì, Rosì, io t’ame,
ti tengo dentro al cuoro,
nel cuoro che ti brame,
Rosì, tu sei l’amor!”

Si te putesse esprimere che tengo dint’ cca,
quanta migliare ‘e lettere te putarria mannà
e tu m’aviss’ a dicere: “Basta pe mo, Gennà,
io nun ce ‘a faccio ‘a leggere, che me vuò fà cecà!?”

Ritronello:

Rosì, tu sei l’amor! (italiano)
Tu vuoi una bella lettera, perché la devi far vedere,
quando le compagne spiano, se voglio bene a te!
Ma queste parole di zucchero, col fuoco della giuventù,
io non te le so scrivere, come voresti tu.

Ritornello:
E perdo il tiempo e perdo ore sane
col desiderio di vederti felice...
Ma se ti scrivo di adesso fino a domani,
soltanto le stesse frasi so dirti:
“Rosì, Rosì, io t’ame,
ti tengo dentro al cuoro,
nel cuoro che ti brame,
Rosì, tu sei l’amore!”

Se potessi esprimere che tengo dentro, qua,
quanta migliare di lettere ti potrei mandare
e tu mi dovessi dire: “Basta per adesso, Gennà,
io non ce la faccio da leggere, che mi vuoi far cecare!?”
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Dom Gen 21, 2018 10:55 pm, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - MANDULINO D' 'O TEXAS/NUN FA' CCHIU' 'A FRANCESE! (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Gen 20, 2018 9:18 pm

1. TITOLO:
 
1958 - MAUDULINO D' 'O TEXAS/NUN FA' CCHIU' 'A FRANCESE!
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6928/SP 254 # Data pubblicazione: 17 Agosto 1958 # Matrici: A 14088/B 14088 - SP 254/A-SP 254/B * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Dal VI° Festival della Canzone Napoletana / Lato A: Canta Fiorella Bini / Data Matrici 17 Agosto/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A: Canta Fiorella Bini
MANDULINO D' 'O TEXAS

 
      Lato B: Canta Fausto Cigliano
NUN FA' CCHIU' 'A FRANCESE!

 
     

Autori: Capotosti Gentile
Orchestra: Armando Fragna

 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
     
Autori: R. Mallozzi, F. Colosimo
Orchestra: Armando Fragna

Note: "NUN FA' CCHIU' 'A FRANCESE!" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
Da quanno taglie e cuse cu madame Picassò,
te piace ‘e fà ‘a francese, t’hê ‘mparato a dì “pardon”,
‘a vesta a forma ‘e sacco ‘a puorte ‘ncuollo a te,
c’ ‘a capa dint’ ô sacco staje mettenno a me.
Mo c’ ‘a modista e mo cu ‘o parrucchiere,
faje sempe tarde, tutt’ ‘e ssere, piccerè...

Ritornello:
Mo, viene a dì “pardon”...
Ma c’aggi’ ‘a perdunà?
‘A sera i’ nun voglio aspettà.
E si acarezzo a te,
nun me ‘a fà cchiù pensà
ca ‘e ricce se ponne sciupà.
E cquanno m’hê ‘a chiammà,
tu m’hê ‘a chiamma “Cicci”
e nnu m’hê ‘a chiammà cchiù “cheri”!
E si nun vuò “comprì”, t’ ‘o faccio “comprì” i’!
Nun fà cchiù ‘a francese, Nannì!

Nun sî cchiù ‘a sartulella che curreva a m’abbraccià
‘a sera, sott’ ê stelle, quanno asceva ‘a faticà.
Mo viene a ‘appuntamento dopo n’ora e cchiù,
cu n’aria indisponente, tiene ‘e scimanfù!
Te sî scurdata ‘e chella passiuncella,
mo piense sulo a te fà bella, sartulé.

Ritornello:
‘A sera io nun voglio aspettà...
Ca ‘e ricce se ponne sciupà...

Si tu sî tuosta, oj ne’,
io so’ cchiù tuosto ‘e te!
Nun fà cchiù ‘a francese cu me!
E si nun vuò comprì, t’ ‘o faccio comprì i’!
Te sconceco ‘e ricce,
‘stu sacco t’ ‘o straccio...
Te porto a spusà ‘nsieme a me!

Non fare più la francese,
Da quando tagli e cuci con madame Picassò,
ti piace di fare la francese, hai imparato a dire “pardon”,
indossi il vestito a forma di sacco,
mi stai mettendo con la testa dentro al sacco.
Ora con la modista e ora conl parrucchiere,
fai sempre tardi, tutte le sere, piccolina...

Ora vieni a dire “pardon”...
Ma che c’è da perdonare?
La sera io non voglio aspettare.
Se io ti accarezzo,
non mi devi far pensare
che i ricci si possono sciupare.
E quando mi devi chiamare,
tu mi devi chiamare “Cicci”
e non devi chiamarmi più “cheri”.
E se non vuoi capire, te lo faccio capire io!
Non fare più la francese, Nannì!

Non sei più la sartina che correva ad abbracciarmi
la sera sotto le stelle, quando usciva dal lavoro.
Ora vieni all’appuntamento dopo un’ora e più,
con un’aria indispoente, sembri a dire “je m’en fous!”
Ti sei scordata di quella passioncella,
ora pensi solo a farti bella, sartina.

La sera io non voglio aspettare...
Perchè i ricci si possono sciupare...

Se tu sei testarda, ragazza,
io sono più testardo di te!
Non fare più la francese con me!
E se non vuoi capire, ti faccio capire io!
Ti scompiglio i ricci,
questo sacco te lo straccio...
Ti porto a sposarti con me!

 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Lun Gen 22, 2018 6:39 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - MASTRO ANDREA /'O PALLUNCINO (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Gen 21, 2018 8:53 pm

1. TITOLO:
 
1958 - MASTRO ANDREA /'O PALLUNCINO
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6929/SP 253 # Data pubblicazione: 17 Agosto 1958 # Matrici: A 14090/B 14091 - SP 253/A-SP 253/B * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Dal VI° Festival della Canzone Napoletana / Lato A: Canta Fiorella Bini / Data Matrici 17 Agosto/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A: Canta Fiorella Bini
MASTRO ANDREA

 
      Lato B: Canta Fausto Cigliano
'O PALLUNCINO

 
     

Autori: E. Cataldo, A. Duyrat
Orchestra: Armando Fragna

 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
     
Autori: Luigi Cioffi, Giuseppe Cioffi
Orchestra: Armando Fragna

Note: "'O PALLUNCINO" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
Io stongo ô primmo piano e nenna mia sta ô quinto,
‘o pate è capitano e ‘a tene ‘nchiusa rinto.
Pe dì a ‘sta nenna bella ca songo ‘nnammurato
io voglio fà ‘na cosa, sentite ‘sta penzata!

Ritornello:
Io m’accatto ‘nu palluncino e ci attacco ‘nu bigliettino,
addò scrivo: “Oh, mio dolce bene, è il mio cuore che vola a te”.
Ma saglienno ‘stu palluncino â fenesta d’ ô quinto piano,
si, pe caso, sta ‘o capitano, che succede l’aggià penzà:
me stracci’ ‘o biglietto, me schiatt’ ‘o pallone,
me rest’ ‘int’ ê mane ‘nu capo ‘e cuttone...

Si vaco a fa ô surdate e pe ‘nu fatto strano,
so’ proprio cumannato ‘a chistu capitano.
Nun passa ‘na jurnata ca nun song’ ‘e ramazza,
ma si aggio ‘na licenzia, vedite cose ‘e pazze!

Ritornello:

Ma si attaco ‘stu palluncino ‘nfacci’ ‘e fierri del mio balcone,
con il solito bigliettino: “E’ il mio cuore che vola a te”.
E sapenno che ’o capitano sta aspettanno ‘stu palluncino,
corro subbet’ ô quinto piano, alluccanno: “Nanni, sto ccà!”
Lui aspetta’ ‘o biglietto e aspetta ‘o pallone,
io traso d’ â porta, me vas’ â guagliona...
‘E volante! ‘E volante!
‘E cchiù belle portalettere a ll’ammore!


Il palloncino
Io sto al 1° piano e nenna mia sta al 5°
il padre è Capitàno e la tiene chiusa dentro.
Per dire a questa nenna bella che sono innamorato
io voglio fare una cosa, sentite questa idea!

Ritornello:
Io mi compro un palloncino e ci lego un bigliettino,
dove scrivo: “Oh, mio dolce bene, è il mio cuore che vola a te”
Ma salendo questo palloncino alla finestra del 5° piano
e, per caso, c’è il Capitàno, devo supporre cosa succede:
mi strappa il biglietto, mi rompe il palloncino,
mi resta nelle mani un filo di cotone.

Se vado a fare il soldato e, per un fatto strano,
sono proprio comandato da questo Capitàno,
non passa una giornata che non sono di ramazza.
Ma se dovessi avere una licenza, sentite: faccio una pazzìa!

Ritornello:
Ma se lego questo palloncino ai ferri del mio balcone
con il solito bigliettino: “è il mio cuore che vola a te”
e sapendo che il Capitàno sta aspettando questo palloncino,
io corro subito al 5° piano, gridando: “Nannì, sono qua!”
Lui aspetta il biglietto, e aspetta il pallone,
io entro dalla porta e mi bacio la ragazza...
I volanti! I volanti!
I migliori portalettere d’amore.

Note
Nenna=bambina (è anche vezzeggiativo per la fidanzata)
pellecchia (quello che resta del palloncino esploso)
i volanti sono appunto questi palloncini gonfiati con l’elio per farli salire, i quali vengono considerati i migliori portalettere d’amore.

Ho saputo da un mio caro amico napoletano "che nel corso della festa annuale di Piedigrotta si rappresentava una scenetta rappresentativa del testo di una canzone. Nel 1958-59 fu proposta la scenetta di questo brano, con lo storico palazzo Guevara di Bovino, al civico 72 della Riviera di Chiaia (ove saliva il palloncino)". Questo brano al Festival di Napoli non fu finalista, si e’ classificato proprio sull’ultimo posto... venne cantato da Nino Taranto e Gloria Christian con Antonio Basurto. Fu incisa pure da Claudio Villa e Aurelio Fierro. La interpretazione di Fausto Cigliano e’ una squisitezza! Ve la propongo. La canzone e’ "sfiziosa". Quando ho fatto il video per la canzone non sapevo si tratti proprio del palazzo colpito dalla tragedia del crollo. Perche i versi parlano di un palazzo a cinque piani io ho scelto quello dove e’ cresciuto Fausto, a Napoli, sulla via Kerbaker, no. 61
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - CANZUNCELLA PETTEGOLA/VURRIA (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Gen 22, 2018 11:08 am

1. TITOLO:
 
1958 - CANZUNCELLA PETTEGOLA/VURRIA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6933/SP 253 # Data pubblicazione: 20 Agosto 1958 # Matrici: A 14098/B 14114 - SP 253/A-SP 253/B * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Dal VI° Festival della Canzone Napoletana / Lato B: Canta Tullio Pane / Data Matrici 20 Agosto/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A: Canta FAUSTO CIGLIANO
CANZUNCELLA PETTEGOLA

 
      Lato B: Canta TULLIO PANE
VURRIA

 
     

Autori: R. Cutolo, M. Panzeri
Orchestra: Armando Fragna

Note: "CANZUNCELLA PETTEGOLA" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
     
Autori: Rendine, Pugliese
Orchestra: Armando Fragna


 
Testo:
Dint’a na stanzulélla fredda e scura,
addó’ na vota ce traseva ‘o sole,
mo stóngo io sulo…e tengo na paura
ch’a poco a poco, mme cunzuma ‘o core…

Paura ca mme struje ‘sta malatia
senza vedé cchiù Napule,
senza vedé cchiù a te…

Vurría turná addu te,
pe’ n’ora sola,
Napule mia…
pe’ te sentí ‘e cantá
cu mille manduline…
Vurría turná addu te
comm’a na vota,
ammore mio…
pe’ te puté vasá,
pe’ mme sentí abbracciá…
‘Sta freva
ca nun mme lassa maje!
‘sta freva
nun mme fa cchiù campá…

Vurría turná addu te
pe’ n’ora sola,
Napule mia…
Vurría…vurría…vurría…
ma stóngo ‘ncróce!

Stanotte, dinto suonno, si’ turnata…
Mm’accarezzave, chiano, ‘sta ferita…
Aggio sentuto mille serenate,
aggio sentuto Napule addurmuta…
Po’, ‘mmiez’a tanta nebbia, só’ caduto…
senza vedé cchiù Napule,
senza vedé cchiù a te!…

Vurría turná addu te
 
Fonte: QUI
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - CANZUNCELLA PETTEGOLA/'O CCAFE' (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Gen 22, 2018 11:36 am

1. TITOLO:
 
1958 - CANZUNCELLA PETTEGOLA/'O CCAFE'
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6934/SP 256 # Data pubblicazione: 20 Agosto 1958 # Matrici: A 14098/B 14099 - SP 256/A-SP 256/B * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Dal VI° Festival della Canzone Napoletana / Data Matrici 20 Agosto/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
CANZUNCELLA PETTEGOLA

 
      Lato B:
'O CCAFE'

 
     

Autori: R. Cutolo, M. Panzeri
Orchestra: Armando Fragna

Note: "CANZUNCELLA PETTEGOLA" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
     
Autori: Riccardo Pazzaglia, Domenico Modugno
Orchestra: Armando Fragna

Note: "'O CCAFE'" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
‘O llatte è buono e ‘a ciucculata è doce
e pure ‘a cammumilla bene fa.
Rinfresca ll’orzo e ‘o vvino fa felice
e sulo ll’acqua ‘a sete fa passà.
Ma ‘nu milione ‘e gente
a Napule comm’ a me,
nun vonno sapè niente
e campano c’ ‘o ccafé.

Ritornello:
Ah, che bellu ccafé,
sulo a Napule ‘o ssanno fà
e nisciuno se spiega ‘o ppecché
è ‘na vera specialità!
Ah, ch’ addore ‘e café
ca se sente pe ‘sta città
e ‘o nnervuso, nervuso comm’è,
ogne tanto s’ ‘o vva a piglià.
Comme nasce, tu siente ‘o bebbè
che dice "Nguè nguè, ‘nu poco ‘e cafè"
e ll’inglese se scorda d’ ‘o ttè
si vene a sapè n’espresso che dd’è.
Ah, che bellu ccafè
sulo a Napule ‘o ssanno fà
e accussì s’è spiegato ‘o ppecché
ca pe tutta ‘a jurnata,
‘na tazza, po n’ata, s’accatta, se scarfa,
se beve ‘o ccafè.

Pe vevere ‘o ccafè se trova ‘a scusa.
Io ll’offro a n’ ato e n’ ato ll’offre a me.
Nisciuno dice "no" pecché è n’offesa,
so’ già seje tazze e songo appena ‘e tre.
Ma, mentre faccio ‘o cunto,
n’amico me chiamma: "Gué,
aspetta ‘nu momento,
vevimmoce ‘nu cafè"
Ritornello:

Il caffè (italiano)

Il latte è buono e la cioccolata è dolce
e pure la camomilla fa bene.
Rinfresca l’orzo e il vino fa felice
e solo l’acqua fa passare la sete.
Ma un milione di persone,
la Napoli come me,
non ne vogliono sapere niente
e vivono con il caffè.

Ritornello:
Ah, che bel caffè
solo a Napoli lo sanno fare
e nessuno si spiega il perché
è una vera specialità!
Ah, che odore di caffè
che si sente per la città
e il nervoso, nervoso come è,
ogni tanto se lo va a prendere.
Appena nasce, tu senti il bambino
che dice "Nguè nguè, un po’ di caffè!"
E l’inglese si scorda del tè
se viene a sapere un espresso cos’è.
Ah, che bel caffè,
solo a Napoli lo sanno fare
e così è spiegato il perché
per tutta la giornata
una tazza, poi un’altra, si compra, si scalda,
si beve il caffè.

Per bere il caffè si trova una scusa,
io l’offro a un altro e un altro l’offre a me.
Nessuno dice "no" perché è un’offesa,
sono già sei tazze, sono appena le tre.
Ma mentre faccio il conto,
un amico mi chiama: "Ehi,
aspetta un momento,
beviamoci un caffè!"
Ritornello:

 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - SUONNO A MARECHIARO/SERENATA ARRAGGIATA (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Gen 22, 2018 11:46 am

1. TITOLO:
 
1958 - SUONNO A MARECHIARO/SERENATA ARRAGGIATA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: DC 6938/SP 250 # Data pubblicazione: 27 Agosto 1958 # Matrici: A 14104/B 14105 - SP 250/A-SP 250/B * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: VI° Festival della Canzone Napoletana / Lato A Canta Tullio Pane / Data Matrici 27 Agosto/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   

 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A: Canta TULLIO PANE
SUONNO A MERECHIARO

 
      Lato B: Canta FAUSTO CIGLIANO
SERENATA ARRAGGIATA

 
     

Autori: Fiore, Vian
Orchestra: Armando Fragna

 
Testo:
E veco ‘o stesso mare
tale e quale,
‘a stessa luna
‘e perla ‘mmiez’ô cielo…
ll’eterna fenestella
sola sola,
e tanta luce
dinta notte blu…
Ammore…Ammore,
pòrtame, stasera,
‘ncopp’a ll’onne chiare
‘e Marechiaro…
Dinte vase
damme ‘a vita…
Tutta vita
mm’hê ‘a fá sunná!…
A Marechiaro,
suonno ‘e stu core,
a Marechiaro, stasera,
io torno ancora a suspirá..
————-
E dimme ancora
appassiunatamente:
“Te voglio bene
tanto…tanto…tanto…
Dint’a stu core mio
tengo li ppónte
e sulamente tu
mme ppuó’ levá!…”
Ammore…Ammore,
portame sta sera
‘ncoppa all’onne chiare
‘e Marechiaro
Dinte vase
damme ‘a vita
tutta vita
mm’e a fa sunna’
a Marechiaro
suonno e stu core
a Marechiaro, stasera
io torno ancora a suspira’
(strumentale)
A Marechiaro…
     
Autori: R. Mallozzi, F. Colosimo
Orchestra: Armando Fragna

Note: "SERENATA ARRAGGIATA" è cantata in napoletano... A seguire la traduzione in italiano.
 
Testo:
Barcone ‘nchiuso ‘e femmena crudele
e perdere ‘e suspire a niente vale.
Io, pe ‘stu viento, tengo pronte ‘e vvele,
sentimentale mo nun songo cchiù.
Lass’ ‘a chitarra e piglio ‘o jazz pe te scetà,
t’aggi’ ‘a stunà, t’aggi’ ‘a stancà, m’aggi’ ‘a sfrenà!

Serenata arraggiata, intussecata d’ammore,
miette ‘a notte a rumore, chella ‘ngrata m’ ha dda sentì!
Cu chill’ uocchie ‘e smeraldo me mettette ‘a passione
po chiudette ‘o barcone e ‘sta smania me fa ‘mpazzì!
‘A chella sera, sott’ â luna e sott’ ô viento,
c’ ‘a chitarra, che turmiento, pe ‘sta bella a suspirà!

Serrenata arraggiata, ‘ntussecata d’ammore,
arrevota lo core e, si chella durmenno sta,
scetala sì pecchè forse se sonne a n’at’ ammore
ca nun ‘a fa scetà,
s’ha dda scetà, s’ha dd’ affaccià, m’ha dda guardà!

Che folla ca s’è fatta dint’ ô vico!
‘Sta serenata jazz ha miss’ ‘o ffuoco
e tutte cquante aspettano cu mico,
tu quanno ‘stu barcone vuò arrapì?
Teng’ ‘e guaglione a centenare vicino a me
ma tutte, oj ne’, nun so’ pe me cchiu belle ‘e te...
...
miett’ ‘a notte a rumore, chella ‘ngrata m’ha dda sentì!
...
po chiudette ‘o barcone e ‘sta smania me fa ‘mpazzì!
E ghiammo ghiammo, figliulille e figliulelle,
mamma, pàte, guagliunciello, aiutatemi a cantà!

Serenata arraggiata, saglie ‘ncopp’ ô barcone,
cu ‘ammuina ‘e ‘sti suone tu, pe forza, lle a fa scetà!
Dille ca n’at’ ammore cchiu sincero
pe tutta vita nun ‘o po’ maje a truvà...
s’ha dda scetà, s’ha dd’affaccià, m’ha dda guardà!

Si nun parle cu papà, quella nun se va affaccià...

Che dicite? Eccomi qua! Corro subito a parlà...
pe m’ ‘a spusà...

Serenata arrabbiata (italiano)

Balcone chiuso di donna crudele
e perdere i sospiri non serve a nulla.
Io, per questo vento, ho pronte le vele,
ora non faccio più il sentimentale.
Lascio la chitarra e prendo il jazz per svegliarti,
ti devo stordire, ti devo stancare, mi devo sfrenare!

Serenata arrabbiata, avvelenata d’amore,
metti la notte nel frastuono, quella ingrata mi deve sentire!
Con quegli occhi di smeraldo mi infuse la passione
poi chiuse il balcone e questa smania mi fa impazzire!
Da quella sera, sotto la luna e sotto il vento,
con la chitarra, che tormento, per questa bella a sospirare!

Serenata arrabbiata, avvelenata d’amore,
sconvolgile il cuore e, se quella sta dormendo,
svegliala, sì, perché forse sogna un’altro amore,
che non la fa svegliare,
si deve svegliare, si deve affacciare, mi deve guardare!

Quanta folla, ecco, si è fatto dentro il vicolo!
Questa serenata jazz ha acceso il fuoco
e tutti aspettano con me,
tu quando vuoi aprire questo balcone?
Ho centinaia di ragazze vicino a me
ma tutte, cara, non sono per me più belle di te...
...
metti la notte nel frastuono, quella ingrata mi deve sentire!
...
chiuse il balcone e questa smania mi fa impazzire!
E andiamo andiamo, ragazzini e ragazzine,
mamma, papà, giovanotto, aiutatemi a cantare!

Serenata arrabbiata, sali sul balcone,
con il caos di questi suoni tu, per forza, la devi far svegliare!
Digli che un altro amore più sincero,
in tutta vita, non può mai trovarlo...
si deve svegliare, si deve affacciare, mi deve guardare!

Se non parli con papà, quella non se va ad affacciarsi...

Che dite? Eccomi qua! Corro subito a parlare...
per sposarmela...
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - HASTA LA VISTA...SEGNORA/TRES JOLI (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Gen 22, 2018 8:29 pm

1. TITOLO:
 
1958 - HASTA LA VISTA...SEGNORA/TRES JOLI
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: AC 3399/SP 365 # Data pubblicazione: Ottobre 1958 # Matrici: AC 3399-A/AC 3399-B - SPC 0689/SCP 0693 * Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 28 Ottobre/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   ;

 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
HASTA LA VISTA SENORA

 
      Lato B:
TRES JOLI

 
     

Autori: Fiornzo Fiorentini, Mataranzas
Orchestra: Angelini e 10 strumenti
 
Testo:
Hasta la vista Señora,
è stato bello così,
abbiam sognato il paradiso
ma dirti addio
non voglio ancor.

Hasta la vista Señora,
ci rivedremo, lo so,
solo così per dirci
"T'amo ancora".
Hasta la vista Señora.

Un attimo d'amor può darti l'eternità
e due cuori incatenar,
momento di incantesimo
che non potrai scordar.
Amore, so che tornerai.

Hasta la vista Señora,
è stato bello così,
abbiam sognato il paradiso
ma dirti addio
non voglio ancor.

Hasta la vista Señora,
ci rivedremo, lo so,
solo così per dirci
"T'amo ancora".
Hasta la vista Señora.

Hasta la vista Señora!
 
Fonte: QUI
     
Autori: Danpa, Piero Rizza
Orchestra: Angelini e 10 strumenti
 
Testo:
Très joli, ti ripetto sempre: Très joli
Mentre tu, sorridendo, mi rispondi: Oui
Très joli, ho imparato solo: Très joli
Nulla più, tu però, mi sai capir.
Paris, Paris, je t’aime!
Cherie, cherie, ti voglio bene!
Très joli, nel baciarti dico: Très joli
E d’alor tu rispondi in un sospir:
C’est si bon, mentre il mio cuor fa: Bum!
Poi mi guardi ed io non so che dir, solo: Très joli
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - TENIMMECE P' 'A MANO/AMORE IN VIOLA (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Mar Gen 23, 2018 10:25 pm

1. TITOLO:
 
1958 - TENIMMECE P' 'A MANO/AMORE IN VIOLA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: AC 3402/SP 368 # Data pubblicazione: Ottobre 1958 # Matrici: SPC 0691/SPC 0687 # Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 28 Ottobre/ Lato B: Canta Tonina (Antonietta) Torrielli / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   ;
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A: Canta FAUSTO CIGLIANO
TENIMMECE P' 'A MANO

 
      Lato B: Canta TONINA TORRIELLI
AMORE IN VIOLA

 
     

Autori: Paolina Morrione, Matteo & Piero Marletta
Orchestra: Angelini e 10 strumenti

Note: "TENIMMECE P' 'A MANO" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Vien’ a sfuglià pe me ‘na margherita ancora!
Pe ridere e cantà, comm’ a ‘na vota...
‘Sti ccorde ‘e mandulino, pe te, pe te,
se tornano a scetà, pe dì accussì:

Tenimmoce p’ ‘a mano, comme a dduje piccerille!
Turnammo intu ciardino, comm’ a tanat’ anne fa...
Tenimmoce p’ ‘a mano, nun me lassà!
St’ammore è ‘nu destino pe me, pe te.

Teniamoci per mano (italiano)

Vieni a sfogliare per me una margherita ancora!
Per ridere e cantare, come una volta...
Queste corde di mandolino, per te, per te,
tornano a svegliarsi, per dire così:

Teniamoci per mano, come due bambini!
Torniamo nel giardino, come tanti anni fa...
Teniamoci per mano, non lasciarmi!
Quest’amore è un destino per me, per te.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Danpa, Piero Rizza
Orchestra: Angelini e 10 strumenti

 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Gio Gen 25, 2018 7:35 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - FAUSTO CIGLIANO e TONINA TORRIELLI (E.P. 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Mer Gen 24, 2018 6:46 pm

1. TITOLO:
 
1958 - FAUSTO CIGLIANO e TONINA TORRIELLI
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: EPE 3048 # Data pubblicazione: Anno 1958 # Matrici: EPC 1551/EPC 1552 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Data matrici 7 Novembre / Distribuito CETRA – Torino
 
 
2. COVER di: FAUSTO CIGLIANO e TONINA TORRIELLI
 
   
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST di: FAUSTO CIGLIANO E LA SUA CHITARRA
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: Canta TONINA TORRIELLI
BRIVIDO BLU

 
      Lato B: Canta TONINA TORRIELLI
VIVO PER TE

 
     

Autori: Pino Spotti, Alberto Testa
Orchestra: Angelini e 10 strumenti
 
Testo:
Chi sei tu
non lo so
ma nei miei sogni
sempre ti avrò
mi sfiora il tuo ricordo
e sento un brivido blu

forse tu riderai
e quel che sento
non capirai
ma è proprio colpa tua
se provo un brivido blu

pensando a te
sento violini
che piangono
sognando te
vedo farfalle
volar
e trovo il mar
con mille vele
in fondo al mio
bicchiere di gin

pensando a te
sento violini
che piangono
sognando te
vedo farfalle
volar
e trovo il mar
con mille vele
in fondo al mio
bicchiere di gin
 
Fonte: QUI
     
Autori: Danpa, Rampoldi
Orchestra: Angelini e 10 strumenti
 
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:16 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - NUN E' PECCATO/NUN ME PARLATE 'E CHELLA (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Mer Gen 24, 2018 8:49 pm

1. TITOLO:
 
1958 - NUN E' PECCATO/NUN ME PARLATE 'E CHELLA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 418 # Data pubblicazione: Novembre 1958 # Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 12 Novembre/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
MUN E' PECCATO

 
      Lato B:
NUN ME PARLATE 'E CHELLA

 
     

Autori: Ugo Calise, Carlo Alberto Rossi
Orchestra: Big Mitchel

Note: "NUN E' PECCATO" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Si me suonne ‘int’ê suonne che faje,
nun è peccato.
E si, ‘nzuonno, ‘nu vaso me daje,
nun è peccato.
Tu me guarde cu ll’uocchie ‘e passione,
io te parlo e me tremmano ‘e mmane.
E si chesto pe te nun è bene,
me ssaje dicere ‘o bbene ca dd’è?

Si ‘sta vocca desidera ‘e vase,
nun è peccato.
Ma vestímmolo ‘e vita ‘stu suonno
ch’ ‘a freve ce da.
E tu, abbràcciame!
Cchiù forte astrìgneme!
Pecché ‘ammore ca siente pe me
peccato nun è.

Non e’ peccato (italiano)

Se mi sogni nei sogni che fai,
non è peccato.
E se, in sogno, un bacio mi dai,
non è peccato.
Tu mi guardi con questi occhi di passione,
io ti parlo e mi tremano le mani.
Ma se questo per te non è bene,
sai dirmi il bene che cos’è?

Se questa bocca desidera i baci,
non è peccato.
Ma vestiamolo di vita questo sogno
che la febbre ci da!
E tu, abbracciami!
Più forte stringimi,
Perché l’amore che senti per me
peccato non è.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Fausto Cigliano, Carlo Alberto Rossi
Orchestra: Big Mitchel

Note: "NUN ME PARLATE 'E CHELLA" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Nun me parlate ‘e chella!
Nun me parlate ‘e chella, amice d’ ‘o quartiere!
Vuje me dicite “è bella!” e i’ dico: “nun è cchiù vero”...
Si me dicite: “chiagne”, ve dico: “nun ce credo”
e invece ‘o credo...
No! Che turmentate a fà chi nun v’ ‘a po’ cchiù dì ‘na verità?!
Vuje me parlate e cchiù nun trovo pace,
‘stu core mio mettite ‘ncroce.
‘O ssacchio, amice, vuje ve divertite
quando dicite ca vo’ bene a me...
Nun me parlate ‘e chella ca nun me ‘mporta niente,
so’ indiferente...
No! Ve dico ‘a verità, io nun m’ ‘a scodo cchiù, maje cchiù.

Non parlatemi di quella (italiano)

Non parlatemi di quella!
Non parlatemi di quella, amici del quartiere!
Voi mi dite “è bella!” e io dico: “non è più vero”...
Se mi dite: “piange”, vi dico: “non ci credo”
e invece lo credo...
No! Perché tormentare chi non ve la può più dire una verità?!
Voi mi parlate e più non trovo pace,
questo cuore mio mettite in croce.
Lo so, amici, voi vi divertite
quando dite che vuole bene a me...
Non parlatemi di quella perché non m ‘importa niente,
sono indiferente...
No! Vi dico la verità, io non me la dimentico più, mai più.
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:16 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - TENIMMECE P' 'A MANO/SURRENDER (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Gen 27, 2018 8:38 pm

1. TITOLO:
 
1958 - TENIMMECE P' 'A MANO/SURRENDER
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 3419 # Data pubblicazione: Novembre 1958 # Matrici: SPC 0691/SPC 0809 # Genere: Pop # Supporto: /Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 12 Novembre/ Big Mitchel e lo pseudonimo di Enzo Ceragioli / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
TENIMMECE P' 'A MANO

 
      Lato B:
SURRENDER

 
     

Autori: Paolina Morrione, Matteo & Piero Marletta
Orchestra: Angelini e 10 strumenti

Note: "TENIMMECE P' 'A MANO" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Vien’ a sfuglià pe me ‘na margherita ancora!
Pe ridere e cantà, comm’ a ‘na vota...
‘Sti ccorde ‘e mandulino, pe te, pe te,
se tornano a scetà, pe dì accussì:

Tenimmoce p’ ‘a mano, comme a dduje piccerille!
Turnammo intu ciardino, comm’ a tanat’ anne fa...
Tenimmoce p’ ‘a mano, nun me lassà!
St’ammore è ‘nu destino pe me, pe te.

Teniamoci per mano (italiano)

Vieni a sfogliare per me una margherita ancora!
Per ridere e cantare, come una volta...
Queste corde di mandolino, per te, per te,
tornano a svegliarsi, per dire così:

Teniamoci per mano, come due bambini!
Torniamo nel giardino, come tanti anni fa...
Teniamoci per mano, non lasciarmi!
Quest’amore è un destino per me, per te.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Buck Ram, Silvano Birga, C.A. Rossi
Orchestra: Big Mitchel
 
Note: "SURRENDER" è cantata in inglese... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!... Segue la traduzione in italiano!
 
Testo:
Surrender! Surrender!
The breezes say... the breezes say:
Surrender!
Come, what may…
I’m telling: “My heart, go carefully!
The love wants to start this evening.”

Surrender! Surrender!
But is it why my lover says the word?
But I can't lie:
if this is a thrill, then why do I feel
to give my all, my heart and soul, to you?

Si arrenda! (italiano)

Si arrenda! Si arrenda!
Le brezze dicono... le brezze dicono:
Si arrenda!
Vieni, qualunque cosa sia...
Sto dicendo: “Cuore mio, vai con attenzione!
L'amore vuole iniziare questa sera.”

Si arrenda! Si arrenda!
Ma è per questo che la mia amata dice le parole (Si arrenda!)?
Ma io non posso mentire:
se questo è un brivido, allora perché mi sento
di dare tutto me stesso, il mio cuore e l'anima, per te?
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:17 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 ADORABILE/SOTT' 'A LUNA E SOTT' 'E STELLE (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Gen 27, 2018 8:59 pm

1. TITOLO:
 
1958 - ADORABILE/SOTT' 'A LUNA E SOTT' 'E STELLE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 427 # Data pubblicazione: Dicembre 1958 # Matrici: SPC 0847/SPC 0848 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 15 Dicembre / Big Mitchel è lo pseudonimo di Enzo Ceragioli / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   ;
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
ADORABILE (Ma dispettosa)

 
      Lato B:
SOTT' 'A LUNA E SOTT' 'E STELLE

 
     

Autori: Ornella Colombiri Ferrari, Gino Mescoli
Orchestra: Big Mitchel

 
Testo:
Adorabile, ma dispettosa, di Biri, Gino Mescoli, 1958

Adorabile, ma dispettosa,
mi desideri quando vuoi tu.
Incantevole, ma capricciosa,
ti desidero sempre di più.
Baciami ancor perché dei baci tuoi son prigioniero!
Stringimi a te perché se tu mi vuoi, io voglio te!
Adorabile ma dispettosa,
ti desidero sempre di più!
Dispettosa, capricciosa, adorabile... sei tu.
 
Fonte: QUI
     
Autori: Fausto Cigliano
Orchestra: Big Mitchel

Note: "SOTT' 'A LUNA E SOTT' 'E STELLE" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Sott' 'a luna e sott' 'e stele te vulesse fà sentì
tutt’ ‘e ccose ca ‘stu core sape dì.
Sape dì “Te voglio bene”, “Tu sî tutta ‘a vita mia”
e st’ ammore, cride a me, 'un è buscia!
Ma 'o curaggio d’ ‘o parlà mo nun me vene
e me sento ‘ncatenato pecché songo assaje scurnuso...
E ll’ammore ca me brucia dint’ ‘e vvene
me struje chistu core ca more pe te.
Sott' 'a luna e sott' 'e stele sento ‘a smania 'e te vasà
ma ‘nu vaso sulo nun t’ ‘o saccio dà.
Sott' 'a luna, sott' 'e stele cu te...

Sotto la luna e sotto le stele (italiano)

Sotto la luna e sotto le stele ti vorrei far sentire
tutte le cose che questo cuore sa dire.
Sa dire “Ti voglio bene”, “Tu sei tutta la vita mia”
e questo amore, credimi, non è bugia!
Ma il coraggio di parlare adesso non mi viene
e mi sento incatenato perché sono tanto vergognoso...
E l’amore che mi brucia nelle vene
mi strugge questo cuore che muore per te.
Sotto la luna e sotto le stele sento la smania di baciarti
ma un bacio solo non ti so dare.
Sotto la luna e sotto le stele, con te...
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:18 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1958 - QUANDO PIANGE IL CIEL/SURRENDER (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Mer Gen 31, 2018 6:54 pm

1. TITOLO:
 
1958 - QUANDO PIANGE IL CIEL/SURRENDER
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 428 # Data pubblicazione: Dicembre 1958 # Matrici: SPC 0808/SPC 0809 # Genere: Pop # Supporto: /Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 15 Dicembre / Big Mitchel e lo pseudonimo di Enzo Ceragioli / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
QUANDO PIANGE IL CIEL

 
      Lato B:
SURRENDER

 
     

Autori: Gargantino, C. A. Rossi
Orchestra: Big Mitchel

 
Testo:
Quando piange il ciel
e impallidisce il sole,
quando un grigio vel
discende sulle cose,
come una dolcezza amara
un pianto rattrista il mio cuor.
Mille nubi d’or ricordano chimere,
mille vaghi fior,
promesse non sincere,
come un’illusione strana
è il pianto sommesso del ciel.
Nel cuor le gocce cadon lente
e svegliano il ricordo dell’amor.
Ma so che, se la pioggia mente,
non mente, ne son certo, il mio dolor.
Quando piange il ciel
e impallidisce il sole,
quando un grigio vel
discende sulle cose,
come una dolcezza amara
è il pianto che rattrista il mio cuor.
     
Autori: Buck Ram, Silvano Birga, C.A. Rossi
Orchestra: Big Mitchel
 
Note: "SURRENDER" è cantata in inglese... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!
 
Testo:
Ci dispiace ma il testo al momento non è disponibile in rete, puoi comunque vedere (e/o ascoltare) il video. Puoi contribuire inviando i testi mancanti saxismawe@gmail.com
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:19 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1959 - MA BACIAMI/NE' STELLE NE' MARE (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Feb 04, 2018 11:17 pm

1. TITOLO:
 
1959 - MA BACIAMI/NE' STELLE NE' MARE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: AC 3437/SP 437 # Data pubblicazione: Gennaio 1959 # Matrici: 14480/14479 # Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 21 Gennaio / Dal IX° Festival di Sanremo / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   ;
 
   ;
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
MA BACIAMI

 
      Lato B:
NE' STELLE NE' MARE

 
     

Autori: Dante Panzuti, Antigono Godini, Pietro Rizza
Orchestra: William Galassini - Violino solista Tormas Alex Sasha
 
Testo:
Vincere una dolce tentazione
non è possibile per me..
Questa forza vive in fondo al cuore
è sconosciuta come te…

No, non dir chi sei
…ma baciami!
Non lo saprò mai
…ma baciami!
Rimani come vuoi nell’ombra,
nell’ombra finirà.
Non ti rivedrò – …ma stringimi!
Non ti cercherò – …ma sognami!
La stella che cadrà
con sè trascinerà
un peccato senza amor.
Questa è una avventura come tante
che poi la vita dissolverà…
Piace, ma svanisce col suo niente
per la sua stessa fragilità.
No, non dir chi sei – …ma baciami!
Non lo saprò mai – … ma baciami!
Rimani ancora qui,
nessuno ci vedrà…
Baciami e ti bacerò, così…
 
Fonte: QUI
     
Autori: Gian Carlo Tetoni, Giorgio Fabor
Orchestra: William Galassini
 
Testo:
"Amore, amore, amore, amor…
Amore, amore, amore, amor…"

Non c'è nulla di più bello
per un cuore di poeta…
che guardar le stelle,
che ascoltar il mar.
Ma qualcosa di più bello
questa notte m'ha ispirato:
erano i tuoi occhi,
la tua voce, amor!

Lucean le stelle e non guardai…
(….non guardai!)
Cantava il mar, non ascoltai!
(sai perché?)
Guardavo e udivo solo te…
(solo te…)
sospirar: "mio, mio, sei tu!"
(Mio, mio, sei tu!)
Le stelle più non le contai…
(…non contai!)
Del mare più non ti parlai…
(…non parlai!)
Due stelle avevo innanzi a me.
(.gli occhi tuoi)
e invocai: "mia, mia, sei tu!"
(mia, mia, sei tu!)
Felice – sognavo,
guardandoti così,
Un bacio – soltanto
un attimo ci unì.
Finchè ogni stella tramontò
(.tramontò)
e il mare alfin s'addormentò…
(…oh oh oh …)
Ci salutammo so, così…
(.sol così…)
con languor: "mio, mio, sei tu!"
(mio, mio, sei tu!)
"Mia, mia, sei tu!"

Nè stelle nè mare guardai,
c'era il mio amor!
"Amore, amore, amore, amor…
Amore, amore, amore, amor…"
 
Fonte: QUI
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1959 - SEMPRE CON TE/CONOSCERTI (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Feb 04, 2018 11:39 pm

1. TITOLO:
 
1959 - SEMPRE CON TE/CONOSCERTI
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: AC 3438/SP 438 # Data pubblicazione: Gennaio 1959 # Matrici: 14470/14481 - SPC 0903/SPC 0914 # Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 23 Gennaio / Dal IX° Festival di Sanremo / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
   ;
 
   ;
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
SEMPRE CON TE

 
      Lato B:
CONOSCERTI

 
     

Autori: Roberto Murolo
Orchestra: William Galassini
 
Testo:
Brilla il sole più fulgido
in cielo se tu sei vicina!
Com’è triste la notte per me
quando tu sei lontana!
Il tuo sguardo è una fiamma d’amore
che brucia le vene!
Sono pazzo di te!
Vivo solo per te!

Fammi sognar
nei tuoi baci più ardenti.
Sempre con te,
ogni giorno, ogni istante.
Vivo solo per dirti che t’amo,
per darti il mio amor!

Voglio sognar
dolce tesor!
Dimmi anche tu
che ti senti felice
quando così
dolcemente mi baci,
dimmi ancor le parole più belle
per tutta la vita.
Con tutto il cuor,
solamente con te.

Come un sogno,
il più bello di tutti,
mi par di vedere
una piccola casa, un giardino
e l’azzurro del mare,
tutt’intorno il profumo sottile
dei mandorli in fiore,
tu abbracciata con me,
cuore a cuore con me!

Fammi sognar
etc etc

……………..
Dimmi ancor le parole più belle
per tutta la vita!
Tutta la vita,
solamente con te!
 
Fonte: QUI
     
Autori: iovanni D'anzi
Orchestra: William Galassini
 
Testo:
Se potessi parlare al destino
Gli vorrei chiedere
Fa rivivere l’attimo ancor
Del nostro incontro
Che tormento
Che tormento sublime
Nel tuo sguardo leggere
La felicità
Conoscerti è stato l’incanto
Amarti è stato un momento
Baciarti è stato il tormento
Più dolce di un sogno
E sempre sei stata più mia
E sempre sai darmi una gioia
La tua bontà è un miracolo d’amor
Tu meravigliosa e semplice
Tu la mia felicità
è bello sentirti vicina
è dolce saperti lontana
Per poi vederti tornare da me
Conoscerti è stato l’incanto
Amarti è stato un momento
Baciarti è stato il tormento
Più dolce di un sogno
E sempre sei stata più mia
E sempre sai darmi una gioia
La tua bontà è un miracolo d’amor
Tu meravigliosa e semplice
Tu la mia felicità
è bello sentirti vicina
è dolce saperti lontana
Per poi vederti tornare da me
Conoscerti è stato un incanto
Amarti è stato un momento
Baciarti è stato un tormento d’amor.
 
Fonte: QUI
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Feb 20, 2018 6:25 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1959 - SANREMO 1959 (E.P. 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Feb 09, 2018 8:24 pm

1. TITOLO:
 
1959: SANREMO 1959
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: EPE 03558 # Data pubblicazione: Anno 1959 # Matrici: EPC 1611/ EP 1612 # Genere: Pop # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 26 Gennaio / Distribuito da Cetra - Torino
 
 
2. COVER
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
 


 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:20 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1959 - SOTT' 'A LUNA SOTT' 'E STELLE/MEZZANOTTE MALINCONICA (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Feb 09, 2018 10:02 pm

1. TITOLO:
 
1959 - SOTT' 'A LUNA SOTT' 'E STELLE/MEZZANOTTE MALINCONICA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 512 # Data pubblicazione: Febbraio 1959 # Matrici: SPC 0848/SPC 0858 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 10 Febbraio / Big Mitchel è lo pseudonimo di Enzo Ceragioli / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
SOTT' 'A LUNA E SOTT' 'E STELLE

 
      Lato B:
MEZZANOTTE MALINCONICA

 
     

Autori: Fausto Cigliano
Orchestra: Big Mitchel

Note: "SOTT' 'A LUNA E SOTT' 'E STELLE" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Adorabile, ma dispettosa, di Biri, Gino Mescoli, 1958

Sott' 'a luna e sott' 'e stele te vulesse fà sentì
tutt’ ‘e ccose ca ‘stu core sape dì.
Sape dì “Te voglio bene”, “Tu sî tutta ‘a vita mia”
e st’ ammore, cride a me, 'un è buscia!
Ma 'o curaggio d’ ‘o parlà mo nun me vene
e me sento ‘ncatenato pecché songo assaje scurnuso...
E ll’ammore ca me brucia dint’ ‘e vvene
me struje chistu core ca more pe te.
Sott' 'a luna e sott' 'e stele sento ‘a smania 'e te vasà
ma ‘nu vaso sulo nun t’ ‘o saccio dà.
Sott' 'a luna, sott' 'e stele cu te...

Sotto la luna e sotto le stele (italiano)

Sotto la luna e sotto le stele ti vorrei far sentire
tutte le cose che questo cuore sa dire.
Sa dire “Ti voglio bene”, “Tu sei tutta la vita mia”
e questo amore, credimi, non è bugia!
Ma il coraggio di parlare adesso non mi viene
e mi sento incatenato perché sono tanto vergognoso...
E l’amore che mi brucia nelle vene
mi strugge questo cuore che muore per te.
Sotto la luna e sotto le stele sento la smania di baciarti
ma un bacio solo non ti so dare.
Sotto la luna e sotto le stele, con te...
     
Autori: Giorgio Calabrese, Rodolfo Mattozzi
Orchestra: Fausto Cigliano e il suo complesso

 
Testo:
Mezzanotte malinconica, di Giorgio Calabreze, Rodolfo Mattozzi
Mezzanotte malinconica,
per un povero nottambulo,
sulla porta di un cafè
solo un gatto sta a guardà, solitario come me...

Mezzanotte malinconica,
lemme lemme, sotto i portici,
soffermandomi qua e là,
meditando me ne vò perché met non ho.

Un autobus e un tram si afrettano al deposito.
Sul pavé sbadigliano i semafori.
Sono il re della cità!
...ma all’alba il mio regnio purtroppo cadrà.

Mezzanotte malinconica,
sol’ l’amica indivisibile,
la mia ombra di ogni dì,
per le vie della cità, porto a spasso con me.
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:21 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1959 - MEZZANOTTE MALINCONICA/LUNA LUNTANA (45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Feb 11, 2018 10:55 pm

1. TITOLO:
 
1959 - MEZZANOTTE MALINCONICA/LUNA LUNTANA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 513 # Data pubblicazione: Aprile 1959 # Matrici: SPC 0858/SPC 01140 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 9 Aprile / Big Mitchel è lo pseudonimo di Enzo Ceragioli / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
MEZZANOTTE MALINCONICA

 
      Lato B:
LUNA LUNTANA

 
     

Autori: Giorgio Calabrese, Rodolfo Mattozzi
Orchestra: Fausto Cigliano e il suo complesso

 
Testo:
Mezzanotte malinconica, di Giorgio Calabreze, Rodolfo Mattozzi
Mezzanotte malinconica,
per un povero nottambulo,
sulla porta di un cafè
solo un gatto sta a guardà, solitario come me...

Mezzanotte malinconica,
lemme lemme, sotto i portici,
soffermandomi qua e là,
meditando me ne vò perché met non ho.

Un autobus e un tram si afrettano al deposito.
Sul pavé sbadigliano i semafori.
Sono il re della cità!
...ma all’alba il mio regnio purtroppo cadrà.

Mezzanotte malinconica,
sol’ l’amica indivisibile,
la mia ombra di ogni dì,
per le vie della cità, porto a spasso con me.
     
Autori: Fiorentini, Cigliano
Orchestra: Big Mitchel
Note: "LUNA LUNTANA" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:

 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Sab Apr 07, 2018 11:22 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1959 - SARRA' CHI SA!.../SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO! (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Feb 11, 2018 11:16 pm

1. TITOLO:
 
1959 - SARRA' CHI SA!.../SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO!
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: AC 3459/SP 564 # Data pubblicazione: Giugno 1959 # Matrici: SPC 01262/SPC 01263 # Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 12 Giugno / Lato A: Prima classificata al VII° Festival della Canzone Napoletana - Lato B Sesta classificata / Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
   
 
   ;
 
   ;
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
SARRA' CHI SA!...

 
      Lato B:
SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO!

 
     

Autori: R. Murolo - R. Forlani
Orchestra: Armando Fragna
Note: "SARRA' CHI SA!..." è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Sarrà chi sa!.. di R. Forlani - Roberto Murolo, 1959

Primmasera!
‘O sole a poco a poco se n’è sciso.
Strignete ‘mbracci’ a me cu ll’uocchie ‘nchiuse,
facimmo zittu zittu, custi vase.

Sarrá chi sa,
sarrá ‘sta luna chiena, ‘na musica luntana.
Sarrá chi sa,
forse sarrá ‘stu mare o ‘a luce d’ ‘e llampare.

Sarrá, sarrá Pusilleco
ca me fa suspirá: "Te voglio bene".
‘O cielo bello ‘e Napule
ch’è fatto pe cantá mille canzone.

Sarrá chi sa,
forse sarrá ‘stu core ch’è troppo ‘nnammurato.
Stasera, tutta vita,
suspìrame abbracciata: "Ammore mio".

Chianu chianu,
se so’ addurmute tutt’ ‘e mmanduline.
More pe ll’aria ll’urdema canzona.
Giá sponta ll’alba e s’annasconne ‘a luna.

Italiano -

Primasera!
Il sole poco a poco è sceso.
Strigiti in braccio a me con gli occhi chiusi,
faciamo, zitto zitto, questi baci!

Sarà, chissà,
sará questa luna piena, una musica lontana.
Sarà, chissà,
forse sará questo mare o la luce delle lampare.

Sará, sará Posillipo
che mi fa sospirare: "Ti voglio bene".
Il cielo bello di Napoli
ch’è fatto per cantare mille canzoni.

Sarà, chissà,
forse sará questo cuore ch’è troppo innamorato.
Stasera, tutta vita,
sospirami abbracciata: "Amore mio".

Piano piano,
si sono addormentate tutte le mandoline.
Muore per aria l’ultima canzone.
Giá spunta l’alba e si nasconde la luna.
 
     
Autori: Augusto Cesareo, Luigi Martelli
Orchestra: Armando Fragna
Note: "SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO!" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Scurdammoce ‘e cose d’ ‘o munno,
ca i’ tutto me scordo cu te,
te voglio tenè tutta vita cu me.
‘A notte te sento vicina
e ‘nzuonno me viene a parlà,
me dice ‘e pparole cchiù doce
ca fanno ‘ncantà.

Nun me ‘mporta si ‘o viento
int’ ‘e ciardine sfronna ‘e sciure
o si addora ll’està,
io voglio sulo ca tu me staje vicino,
voglio a te, voglio a te, sulo a te!
Scurdammoce ‘e cose d’ ‘o munno
e resta abbracciata cu me!
Si ammore è sultanto ‘nu suonno,
sunnanno, vulimmo murì...

italiano

Dimentichiamoci le cose del mondo,
perché io tutto mi dimentico con te,
ti voglio tenere tutta vita con me.
La notte ti sento vicina
e in sogno mi vieni a parlare,
mi dici le parole più dolci
che fanno incantare.

Non m’ importa se il vento,
nei giardini, sfoglia i fiori
o se odora l’estate,
io voglio solo che tu mi stessi vicino,
voglio te, voglio te, solo te!
Dimentichiamoci le cose del mondo
e resta abbracciata con me!
Se amore è soltanto un sogno,
sogniando, voliamo morire...
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FAUSTO CIGLIANO: 1959 - SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO!/VURRIA TENE' DDUJE CORE (78 e 45 giri)

Messaggio  mauro piffero il Mar Feb 13, 2018 10:19 pm

1. TITOLO:
 
1959 - SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO!/VURRIA TENE' DDUJE CORE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: AC 3460/SP 565 # Data pubblicazione: Giugno 1959 # Matrici: SPC 01263/SPC 01264 # Genere: Pop # Supporto: Bachelite/Vinile 78 giri e 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7,5 / 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2

Note: Data Matrici 12 Giugno / Lato a Sesta classificata al VVII° Festival della canzone Napoletana/ Distribuito da CETRA - Torino.
 
 
2. COVER:
 
 
   ;
 
   ;
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO!

 
      Lato B:
VURRIA TENE' DDUJE CORE

 
     

Autori: Augusto Cesareo, Luigi Martelli
Orchestra: Armando Fragna
Note: "SCURDAMMOCE 'E COSE D' 'O MUNNO!" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Scurdammoce ‘e cose d’ ‘o munno,
ca i’ tutto me scordo cu te,
te voglio tenè tutta vita cu me.
‘A notte te sento vicina
e ‘nzuonno me viene a parlà,
me dice ‘e pparole cchiù doce
ca fanno ‘ncantà.

Nun me ‘mporta si ‘o viento
int’ ‘e ciardine sfronna ‘e sciure
o si addora ll’està,
io voglio sulo ca tu me staje vicino,
voglio a te, voglio a te, sulo a te!
Scurdammoce ‘e cose d’ ‘o munno
e resta abbracciata cu me!
Si ammore è sultanto ‘nu suonno,
sunnanno, vulimmo murì...

italiano

Dimentichiamoci le cose del mondo,
perché io tutto mi dimentico con te,
ti voglio tenere tutta vita con me.
La notte ti sento vicina
e in sogno mi vieni a parlare,
mi dici le parole più dolci
che fanno incantare.

Non m’ importa se il vento,
nei giardini, sfoglia i fiori
o se odora l’estate,
io voglio solo che tu mi stessi vicino,
voglio te, voglio te, solo te!
Dimentichiamoci le cose del mondo
e resta abbracciata con me!
Se amore è soltanto un sogno,
sogniando, voliamo morire...
 
     
Autori: De Simone, Edilio Capotosti
Orchestra: Armando Fragna
Note: "VURRIA TENE' DDUJE CORE" è cantata in napoletano... Segue la traduzione in italiano.
 
Testo:
Sî tanto bella ca, mentre vaso a te
e ‘a gioia ‘nserra st’uocchie ‘nnammurate,
me pare ‘e fà peccate...

Vurria tenè dduje core,
a cquanno ammore sî tu!
‘Nu core pe ‘nu suonno accussì nun basta cchiù.

Vurria tenè ddoje vvite
e, cu st’ammore, tuccà,
‘nu juorno doppo a n’ato, cu te, ll’eternità.

Cielo, cielo, si miracule faje,
damme, damme chesta felicità!

Vurria tenè dduje core!
Vurria ddoje vvite campà!
E pure, doppo ‘a vita, cu te vurria restà...

Vorrei avere due cuori (italiano)

Sei tanto bella che, mentre ti bacio
e la gioia chiude questi occhi innammorati,
mi pare di fare peccati...

Vorrei avere due cuori,
per quanto amorevole sei tu!
Un cuore, per un sogno così, non basta più.

Vorrei avere due vite
e, con questo amore, toccare,
un giorno doppo un’altro, con te, l’eternità.

Cielo, cielo, se miracoli fai,
dammi, dammi questa felicità!

Vorrei avere due cuori!
Vorrei due vite vivere!
E pure, doppo la vita, con te vorrei restare...
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Lun Feb 19, 2018 12:20 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2294
Punti : 2294
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: FAUSTO CIGLIANO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
LE CANZONI DELLE NOSTRE BELLE CITTA'
 :: I CANTANTI E LE CANZONI NAPOLETANE

 :: FAUSTO CIGLIANO

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum