Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo




________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 31 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 30 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 118 il Ven 14 Lug 2017 - 19:34





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

1967: ZECCHINO D'ORO 9a EDIZIONE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

1967: ZECCHINO D'ORO 9a EDIZIONE

Messaggio  Rebecca il Mar 23 Lug 2013 - 8:53



9° Zecchino d'Oro (dal 3 al 5 Marzo 1967)

PRESENTAZIONE

Lo Zecchino d'Oro n.9 deve fare in conti con l'influenza. Molti dei piccoli interpreti, infatti, dopo aver imparato le canzoni, durante la fase delle incisioni discografiche si ammalano. Fortunatamente, però, i malanni svaniscono in tempo per la diretta televisiva e lo spettacolo può procedere regolarmente. La cronaca della gara vede la vittoria di Popoff. L'interprete della canzone, Valter Brugiolo, 5 anni, caschetto biondo e pantaloni alla zuava marroni, sarebbe diventato, senza volerlo, il bambino simbolo dello Zecchino Oro.
 
Fonte: QUI
 
 
2. COVER:
 
# Etichetta: AMBROSIANO # Catalogo: RFL LP 14020 # Data pubblicazione: Febbraio 1967 # Matrici: (Side A): RR 825/98/(Side B): RR 825/99 # Genere: Pop, Children's # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile LP # Dimensioni: 7", 33 ⅓ RPM (30,5 cm.) # Facciate: 2 # Tracce: 12
 
Note: Stampato: La Grafica Cremonese # Rifi Record Company S.p.A.
Orchestra – Orchestra dello Zecchino D'Oro diretta dal M° G. Bussoli # Presenta: Mago Zurlì
 
 
   
 
 
3. TRACK LIST:
 
 

 
 
 
3. LA CANZONE VINCENTE:
 
- POPOFF - Interprete: Walter Brugiolo e Coro - Testo: Anna Benassi - Musica: Paolo Gualdi, Mario Pagano
 
Sempre più grande il successo dello Zecchino d’Oro.
Popoff vince la nona edizione; è una canzone di Anna Benassi e Paolo Gualdi, cantata da Walter Brugiolo di 5 anni e mezzo di San Venenzio di Gallera (Bologna) da grande vuole fare il muratore.
Ma non importa chi vince, spiega Cino Tortorella: «La manifestazione (...) non è un festival (...) ma una festa.
Una festa per bambini di tutta Italia, che per tre giorni devono essere felici e contenti, ricordandosi sempre che lo Zecchino d’Oro resta solamente un gioco e nulla più».
 
Fonte: QUI
 
-

Nella steppa sconfinata,
A quaranta sotto zero,
Se ne infischiano del gelo
I cosacchi dello Zar.

Col colbacco e gli stivali,
Camminando tutti in fila,
Con la neve a mezza gamba,
Vanno verso il fiume Don.

Ma Popoff
Sbuffa sbuffa e dopo un po'
Gli si affonda lo stivale
Nella neve e resta lì.

Ma Popoff
Del cosacco che cos'ha?
Ha il colbacco e gli stivali,
Ma non possono bastar.


La la la la la...

I cosacchi lunghi e fieri,
Con i baffi volti in su,
Nella neve vanno alteri,
Ma Popoff non c'è più.

È rimasto senza fiato,
Sulla pancia accovacciato,
Che cosacco sfortunato
Questo povero Popoff.

Ma Popoff
Non si arrende e dopo un po'
Scivolando sulla pancia
Fila verso il fiume Don.

Hei Popoff,
Così proprio non si può,
Non cammina in questo modo
Un cosacco dello Zar.

La la la la la...

I cosacchi sono stanchi,
Non si vede il fiume Don,
Con i baffi congelati
Più non vogliono marciar.

Nella steppa sconfinata
A quaranta sotto zero
Sono fermi in mezzo al gelo
I cosacchi dello Zar.


Ma Popoff
Così tondo che farà?
Rotolando nella neve
Fino al fiume arriverà.

Ma Popoff
Così tondo che farà?
Rotolando nella neve
Fino al fiume arriverà.

La la la la la la la...

Fonte: QUI



4. LE ALTRE CANZONI IN GARA

- E CIUNFETE NEL POZZO - Interprete: Luca Baldassari - Testo: Testa - Musica: Kramer - Edizione: Kramer

-

Cirillo curiosone
Aveva un gran nasone;
Guardava dappertutto
Non si fidava mai.

Pensava: «in fondo al pozzo
Dev'esserci qualcosa»...
E tutti i giorni andava
A curiosare un po'.

E ciunf!
E ciunf!
E tutti i giorni... ciunf!

E ciunfete... nel pozzo
Con la testa all'ingiù!
Aiuto! Aiuto! Aiuto!
E il papà lo tira su.

Col nasone-ne
Gocciolone-ne
Facendo glu-glu-glu...
Cirillo curiosone
Giura «non lo faccio più!»

La mamma gli diceva:
«Attento a non bagnarti
Perché col raffreddore
Il naso ingrosserà»...

E lui le prometteva
Di non andare al pozzo
Ma poi non resisteva
Alla curiosità.

E ciunf!
E ciunf!
E tutti i giorni...ciunf!

E ciunfete... nel pozzo
Ecc... ecc...

E ciunfete!

Fonte: QUI



- IL CANE CAPELLONE - Interprete: Patrizia Barnaba - Testo: Zanin - Musica: Bergamini - Edizione: Cervino

-

Malato di noia
Un cane barbone
Decide bene o male
Di fare carnevale.

E ruba una parrucca
E ruba una chitarra
In casa del padrone
Che ha un figlio capellone.

Bu-bu ba-ba
Eccomi qua...
E questa è la canzone
Del cane capellone.

Bu-bu ba-ba
Che male c'è
Se suono il chitarrone
Fa sol la si do re.

Poi scende le scale
Arriva al portone
E come fosse niente
Compare fra la gente.

Scuotendo la parrucca
Straziando la chitarra
Il cane capellone
Riscuote un successone.

Bu-bu ba-ba
Ecc... ecc...

La voce si sparge...
E un grande impresario
Lo invita a contrattare:
Un divo ne vuol fare.

Ma lui non vuole altro
Che un osso ed una cuccia
Nel solito cantone
Vicino al suo padrone.

Bu-bu ba-ba
Ecc... ecc.

Il cane capellone
Il cane capellon.

Fonte: QUI



- IL LEPROTTO PIM-PUM-PAM - Interprete: Bruno Piro - Testo: Luciano Sterpellone - Musica: Mario Pagano, Luciano Tomei

-

Il leprotto PIM-PUM-PAM
Alla cinta ha due pistole,
Due pistole da cow-boy,
Le sa usare solo lui...

Nel saloon affumicato,
Joe scoiattolo il bandito,
Tutti i dollari ha rubato
Ai leprotti che stan là...

Sul suo cavallo
Galoppa PIM-PUM-PAM,
E quando lui
Arriverà
Che mai succederà?...

Tremano tutti
Ormai qui nel saloon,
Sanno tutti che
Qui ci sarà

Un grande PIM-PUM-PAM!...

«Mani in alto!» fa il leprotto,
«Fatti avanti se hai coraggio!»
Se ci provi sono guai,
Lo sceriffo sono «me»!

Mano lesta alla pistola
Joe scoiattolo lo sfida,
Ma il leprotto assai più svelto
Spara in alto... PIM-PUM-PAM!!!

Fugge il bandito,
A gambe se la dà...
Gridan tutti «urrah!
Evviva, urrah!

Evviva PIM-PUM-PAM!».

Sei già un eroe,
L'eroe di tutto il West
Gridan tutti «urrah!
Sei grande, urrah!

Leprotto PIM-PUM-PAM!...»
La lalla lallà
La lalla lallalà
Gridan tutti «urrah!

Sei grande, urrah!
Leprotto PIM-PUM-PAM!...».

Fonte: QUI



- CANZONE DELLA LUNA - Interprete: Donatella Villa e Alessandra Cavedon e Coro - Testo: Antonio Mennillo - Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli

-

Zio Filippo è uno scienziato
Scruta sempre il firmamento
Ed è già in collegamento
Coi lunatici lassù!...

Ha già avuto una intervista
E m'ha detto che disdetta
Sulla luna han sempre fretta
Tutti cantano così...

Precipitevolissimevolmente
È questa la canzone della luna
Che gira gira gira e chi lo sa
Per il primo chi l'acchiapperà.

Studia e pensa zio Filippo
Preparato ha una proposta
E mandata l'ha per posta
Ai lunatici lassù!...

Chi va piano va lontano!...
Ma non gli hanno dato retta
Sulla luna han sempre fretta
E risposto gli han così...

Precipitevolissimevolmente
È questa la canzone della luna
Che gira gira gira e chi lo sa
Per il primo chi l'acchiapperà.

Così ormai lo zio Filippo
È lunatico anche lui
Tutto il giorno ha sempre fretta
E ripete la canzon...

Precipitevolissimevolmente
Ecc. ecc.

Per il primo chi l'acchiapperà!

Fonte: QUI



- LA LUCCIOLA NEL TASCHINO - Interprete: Gaetano Tartaglia - Testo: Emilio De Sanzuane - Musica: Milan

-

Mi son presa per compagna
Una cara luccioletta,
Cani e gatti sono tanti,
Ma per me troppo ingombranti...

Io son timido e piccino,
Con la lucciola in taschino
Vado a spasso tutto il dì
Per i prati a coglier fior.

Io son timido e piccino
Ho la lucciola in taschino
Con gli amici vo' a giocar,
Lei la luce fa brillar...

Quando il sol si tuffa in mare
Noi torniamo al casolare,
Io la poso sul cuscino,
Lei accende il lumicino
E così la notte scura

Non mi fa... più paura...
Oh! oh! oh! oh!
Oh! oh! oh!
Non mi fa... più paura...

Fonte: QUI



- LA MINICODA - Interprete: Lauretta Mollica e Coro - Testo: Misselvia - Musica: Franco Mojoli - Canta: Lauretta Mollica

-

Un taglialegna matto
Tagliò la coda a un gatto.
Quel gatto si arrabbiò
E il naso gli graffiò...
...E il naso gli graffiò.

I danni poi gli chiese,
I danni più le spese.
La coda si fasciò
E poi si addormentò...

...E poi si addormentò.

Il gatto era siamese
E, dopo qualche mese,
La benda si levò
E quindi si specchiò...

...E quindi si specchiò.
Si accorse, in quell'istante,
Di essere elegante
Con quella coda là

Ridotta alla metà...
...Ridotta alla metà.

Per questo, ogni siamese
Che è un gatto vanitoso,
Per essere alla moda
Si fa la mini-coda.

La mini-coda, la mini-coda
Fra tutti i gatti è molto di moda.

Fonte: QUI



- LA PECORELLA AL BOSCO - Interpreti: Ilaria Gavaini, Chicco Giuliani, Giuseppina Perra, Armando Pintaudi e Gianna Poli - Testo: Pinchi - Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli

-

Una pecorella assai graziosa
Ma un pochino capricciosa,
Un mattino, sola sola,
Verso il bosco se ne andò...

E va... e va... e va...
La pecorella al bosco.
Che cosa c'è in quel bosco?
C'è l'erba per mangiare.
Fra l'erba di quel bosco
C'è un piccolo laghetto,
All'acqua del laghetto
Lei si può dissetar.

E poi?... E poi?...
Continua a raccontar.

E va... e va... e va...
La pecorella al bosco.
Nel bosco cresce l'erba,
Fra l'erba c'è il laghetto.
Vicino a quel laghetto
Sta già nascosto il lupo...

La pecorella aspetta
Perché la vuol mangiar.

E poi?... E poi?...
Continua a raccontar.

E va... e va... e va...
La pecorella al bosco.
Ma il bosco s'è incendiato,
Il fuoco scaccia il lupo.
Arrivano i pompieri
Per spegnere quel fuoco.

Il cane del pastore
Arriva poco dopo.
Così la pecorella
Che ancor tremante sta
Sul carro dei pompieri
All'ovile tornerà...

Mai più la pecorella
Da sola se ne andrà!

Fonte: QUI



- PARAPAPA' - Interprete: Marco Guidarini e Coro - Testo: Laura Zanin - Musica: Arturo Casadei

-

Papà diceva
D'essere un campione
Ai tempi suoi
In fatto di pallone.
E un pomeriggio
Lo pregammo allor
Di dimostrarci coi fatti il suo valor.

Lui stava in porta
E noi della sua squadra
Gli gridavamo in coro così:

Para, papà,
Attento al gol,
Se ce la metti tutta
Vinciamo la partita.
Para, papà,
Tu sei un campion,
Perciò non esitare a buttarti sul pallon.

Papà metteva
Tutto il suo valore,
Ma non riusciva
A prendere un pallone.
Ben sette volte
Tutto lui tentò,
Ma l'altra squadra segnava sette gol.

Lui si arrabbiava
E noi della sua squadra
Gli gridavamo in coro così:

Para, papà,
Attento al gol,
Se ce la metti tutta
Vinciamo la partita.
Para, papà,
Tu sei un campion,
Perciò non esitare a buttarti sul pallon.

Papà sbuffava
Mentre ripeteva:
«Non è finita
Ancora la partita».
E nel frattempo
Come, non lo so,
Quell'altra squadra segnava un altro gol.

Lui si arrabbiava
E noi della sua squadra
i gridavamo in coro così:

Para, papà,
Ecc. ecc.

Il guaio è
Che anche un campione
Vede finire la sua stagione.
Para, papà! Para, papà! Para, papà!

Fonte: QUI



- PER UN DITINO NEL TELEFONO - Interpreti: Cinzia Basenghi e Andrea Sirotti - Testo: Luciano Beretta - Musica: Adriano Della Giustina

-

Per un ditino nel telefono
Ne son successe delle belle...
Per un ditino nel telefono
Sono successi tanti guai!

Il mio fratello piccolo
Che leggere non sa
E non conosce i numeri,
Sapete cosa fa?
Lui gioca col telefono
Quando non c'è papà

Ed ha parlato
Con tutta la città.
UNO UNO SETTE
E son corsi tre tassì...
UNO OTTO SEI
Un telegramma è giunto qui...
SETTE SETTE SETTE
Arrivò la polizia
E invadendo casa mia
Portò via il mio papà.

Per un ditino nel telefono
Ecc. ecc.

Chiamò la guardia medica,
Il medico arrivò;
La mamma che gridava
Tra i matti si trovò.
I vigili del fuoco
Son giunti dopo un po'
E con tant'acqua
La casa naufragò.

UNO UNO QUATTRO
E la sveglia ci arrivò...
UNO OTTO DUE

Il centralino ci chiamò...
SEI DUE DUE ZERO
Arrivò un carabiniere
Che ci mise le manette
E in prigione ci portò!

Per un ditino nel telefono
Ecc. ecc.

Fonte: QUI



- TRE GOCCIOLINE - Interpreti : Paola Fabbri, Mara Febbi, Marina Lo Giudice e Maria Teresa Merlo - Testo: Tony Martucci - Musica: Corrado Comolli

-

Questa è la storia di tre goccioline,
Una di mare... un'altra di pioggia,
La terza invece di fresca rugiada
Caduta dal cielo di primo mattino...
In una gocciolina di mare, di mare,
Ho visto i pirati nella baia blu!
In una gocciolina di pioggia, di pioggia,

C'è l'arcobaleno dai mille color...

In una gocciolina di cielo, di cielo,
Perfino le stelle parevano d'or!
E l'arcobaleno,
Le stelle dorate,
Guidavano i pirati
Nella baia blu!

Tre goccioline fanno un girotondo
Con i pirati e le stelle nel ciel!
Tre goccioline fanno un girotondo
Con i colori dell'arcobalen!

In una gocciolina di mare, di mare,
Ho visto i pirati nella baia blu!
In una gocciolina di pioggia, di pioggia,
C'è l'arcobaleno dai mille color...
In una gocciolina di cielo, di cielo,
Perfino le stelle parevano d'or!
E l'arcobaleno,
Le stelle dorate,
Guidavano i pirati
Nella baia blu!

Tre goccioline fanno un girotondo
Con i pirati e le stelle nel ciel!
Tre goccioline fanno un girotondo
Con i colori dell'arcobalen!

Tre goccioline fanno un girotondo,
Son goccioline di cielo e di mar...
Tre goccioline tornano pian piano,
Due nel cielo... e una nel mar!

E sono goccioline di cielo e di mar!

Fonte: QUI



- UN MILIONE DI ANNI FA' - Interprete: Fulvio Gelato e Coro - Testo: Franco Maresca - Musica: Mario Pagano, Gianrico Gregoretti

-

Un milione, due milioni,
Tre milioni di anni fa
La giraffa aveva il collo
La metà della metà.

Ma credendo che la luna
Fosse dolce, l'assaggiò
Ed il collo da quel giorno
Lungo lungo diventò.

Dai dai dai!
Non ci crederemo mai...
Dai dai dai!
Non è vero e tu lo sai...

Sì, lo so,
È incredibile, però...

Avanti dinne un'altra
Ma che sia la verità.

Un milione, due milioni,
Tre milioni di anni fa
L'elefante non aveva
La proboscide che ha.

Ma partendo per il Congo
La famiglia salutò
E volendo fare ciao
La proboscide inventò.

Dai dai dai!
Non ci crederemo mai...

Dai dai dai!
Non è vero e tu lo sai...

Sì, lo so,
È incredibile, però...

Avanti dinne un'altra
Ma che sia la verità.

Un mllione, due milioni,
Tre milioni di anni fa
Il bassotto era un gigante,
Lo chiamavano Maestà.

Non aveva che un soldino
Che per terra rotolò:
Il bassotto per cercarlo
Basso basso diventò.

Dai dai dai!
Non ci crederemo mai...
Dai dai dai!
Non è vero e tu lo sai...

Sì, lo so,
È incredibile, però...
La colpa è del bassotto
Che l'ha raccontata a me.

Dai dai dai!
Non ci crederemo mai!
Dai dai dai!
Non è vero e tu lo sai...

Sì, lo so,
Ma com'erano, chissà,

La giraffa, l'elefante,
Il bassotto
Di un milione di anni fa.

Fonte: QUI

 
 
5. GIORNALI DELL'EPOCA
 
- CORRIERE DEI PICCOLI - TELE ZECCHINO



  


avatar
Rebecca

Messaggi : 52
Punti : 119
Data d'iscrizione : 02.06.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum