Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 35 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 34 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

mauro piffero

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

LA BOTTEGA DELL'ARTE - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70

Andare in basso

LA BOTTEGA DELL'ARTE - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi

Messaggio  VIOLONE 1950 il Lun Giu 03, 2013 11:59 am



La Bottega dell'Arte è stato un gruppo musicale italiano.

Formazione
   Piero Calabrese: (Roma, 30 ottobre 1958), tastiere e voce
   Massimo Calabrese: (Roma, 6 aprile 1955), basso, chitarre e voce
   Romano Musumarra: (Roma, 21 luglio 1956), tastiere, flauto, chitarre e voce
   Fernando Ciucci: (Roma, 24 luglio 1952 - Roma, 12 settembre 2011), voce, chitarre
   Alberto Bartoli: (Roma, 18 giugno 1958), batteria, percussioni.

Storia del gruppo
Il gruppo nasce nei primi anni settanta, quando i fratelli Piero Calabrese e Massimo Calabrese si uniscono a tre amici di infanzia (Fernando Ciucci, Romano Musumarra e Alberto Bartoli) per formare un complesso, sulla scia dei gruppi emergenti della musica leggera italiana, nati dopo gli exploit in classifica di band come i Pooh. Il loro stile rifletteva le tipiche tendenze musicali in voga negli anni settanta, ovvero: prevalenza di sapienti incroci di tastiere analogiche sulle chitarre, uso del flauto, melodie rarefatte, testi ispirati ad un romanticismo fiabesco. Si può dire che il loro genere fosse una sorta di "progressive rock", espresso in chiave melodica ed italiana.

Dopo il primo singolo pubblicato nel 1974 per una piccola etichetta romana, ottengono un contratto con la EMI Italiana, ed incidono il secondo 45 giri, che si rivela un successo da classifica, infatti Come due bambini arriva nei primi 5 posti della Hit-Parade e si conferma uno dei brani più interessanti e apprezzati del 1975. Nello stesso anno, la band pubblica anche il primo 33 giri, intitolato semplicemente La Bottega dell'Arte, apprezzato da pubblico e critica, dal quale però non vengono estratti altri singoli di successo.

Nel 1976 pubblicano il brano singolo Amore nei ricordi e partecipano al Festivalbar del 1976 arrivando secondi, il retro del 45, Mare Nostrum è un brano strumentale nel quale il gruppo dimostra di avere qualità compositive e strumentali che vanno ben oltre le semplici canzoni "easy" che servono solo a dare notorietà alle produzioni del gruppo.

Sulla scia dei fortunati esordi, nel 1977 il gruppo pubblica il singolo Che dolce lei che ottiene buoni livelli di vendita e spiana la strada al successivo LP, intitolato Dentro, considerato da molti come il lavoro più completo che la band sia riuscita a portare all'attenzione del pubblico.

Ne segue un singolo, Bella sarai, pubblicato nel 1978, che si rivela il prodotto commerciale che porta il gruppo all'apice della popolarità. Nel 1979 pubblicano un singolo ed un LP di, intitolati entrambi L'avventura, un cambio di stile repentino e, per un gruppo passato dalle tematiche e sonorità anni settanta ad un funky e rhythm and blues che rivela ancor di più la grande abilità strumentale dei 5 componenti.

Il gruppo, legato indissolubilmente ai successi iniziali, esaurisce la propria vena creativa e partecipa al Festival di Sanremo 1980 con Più di una canzone con la quale non riesce a salire sul podio dei vincitori, nell'edizione che vide il successo di Toto Cutugno. Esce una raccolta celebrativa che include il brano presentato al Festival.

Nel 1981, dopo la pubblicazione del singolo Vecchio Rock, Fernando Ciucci lascia il gruppo per motivi personali, segnando di fatto la fine di un'epoca, essendo la voce principale dei maggiori successi del gruppo. Nonostante la canzone sia passata quasi inosservata in Italia, è diventata una canzone di successo nei paesi scandinavi, uno dei pochi casi nei quali il gruppo è riuscito ad esportare la propria musica fuori dai confini italiani.

Nel corso dei primi anni ottanta, sulla scia di un pop-rock di tendenza pubblicano alcuni singoli di scarso successo in Italia, Nelle stelle, nel vento e No stop to America, che nel 1983 sarà scelta come sigla dal programma di Raiuno "Fresco Fresco".

Nel 1984 i 4 componenti rimasti, pur avendo già da tempo intrapreso proficue carriere soliste come produttori o session-man di lusso, decidono di dare alle stampe un ultimo lavoro con quel nome che li ha resi famosi nella seconda metà degli anni settanta. Il frutto di questa unione è Forza 4, un album passato quasi inosservato, pubblicato in pochissime copie e le restanti mandate al macero dopo il fallimento della piccola società al quale era stata affidata la distribuzione.

Nonostante la grande delusione per una fine cosi sottotono, due brani del disco vengono estrapolati dal contesto per diventare sigle televisive e di una telenovela molto seguita in Sudamerica.

Fernando Ciucci apre con la moglie un vivaio a Roma; Romano Musumarra si dedica all'attività di produttore (tra i tanti dischi, anche del 45 giri inciso dalla principessa Stéphanie di Monaco, Ouragan) e session man (lavorando anche con Mario Castelnuovo), Piero Calabrese apre uno studio di registrazione e suo fratello Massimo Calabrese si dedica all'attività di autore e produttore lanciando tra gli altri Giorgia ed Alex Baroni.
Fonte: QUI


Ultima modifica di VIOLONE 1950 il Lun Giu 03, 2013 12:06 pm, modificato 1 volta
avatar
VIOLONE 1950
Admin

Messaggi : 540
Punti : 1586
Data d'iscrizione : 29.11.12
Età : 68
Località : PISTOIA

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

LA BOTTEGA DELL'ARTE - Discografia

Messaggio  VIOLONE 1950 il Lun Giu 03, 2013 12:03 pm



Di seguito viene riportata la discografia completa di  LA BOTTEGA DELL'ARTE

INDICE



45 giri

1974: Addio/Notturno per noi (Tomato Record, ZZ 999)
1975: Come due bambini/Ripensare a lei (EMI Italiana, 3C 006-18108)
1976: Amore nei ricordi/Mare nostrum (EMI Italiana, 3C 006-18185)
1977: Che dolce lei/Pastelli (EMI Italiana, 3C 006-18115)
1978: Bella sarai/Resta co' li occhi chiusi (EMI Italiana, 3C 006-18325)
1979: L'avventura/4280 miglia (EMI Italiana, 3C 006-18379)
1980: Più di una canzone/Finisce qui (EMI Italiana, 3C 006-18464)
1981: Vecchio rock/Via del grano (EMI Italiana, 3C 006-18534)
1982: Nelle stelle, nel vento/Domani verrà (Bottega dell'Arte Records, 5020 001)
1983: No stop to America/Verso est, verso il sole (RCA Italiana, PB 6698)


33 giri

1975: La Bottega dell'Arte (EMI Italiana, 3C-064-18106)
1977: Dentro (EMI Italiana, 3C-064-18248)
1979: L'avventura (EMI Italiana, 3C064-18423)
1980: La Bottega dell'Arte (EMI Italiana, 3C-064-18493)
1984: Forza 4 (New Sound, NWLP 1701)


Fonte: QUI
avatar
VIOLONE 1950
Admin

Messaggi : 540
Punti : 1586
Data d'iscrizione : 29.11.12
Età : 68
Località : PISTOIA

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

LA BOTTEGA DELL'ARTE: 1974 - ADDIO/NOTTURNO PER NOI (45 giri)

Messaggio  admin_italiacanora il Ven Set 27, 2013 9:57 pm

1. TITOLO:

1974 - ADDIO/NOTTURNO PER NOI

# Etichetta:TOMATO # Catalogo: ZZ 999 # Data pubblicazione: Ottobre 1974 # Matrici: ZZ 999 A/ZZ 999 B # Supporto: vinile 45 giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 17,5 cm. # Facciate: 2

Note: Formazione: Alberto Bartoli - batteria, percussioni; Massimo Calabrese - voce, basso, chitarre; Piero Calabrese - voce, tastiere; Fernando Ciucci - voce, chitarre; Romano Musumarra - voce, tastiere, flauto, chitarre / ?


2. COVER:

   


3. TRACK LIST

Lato A:
ADDIO


___Lato B:
NOTTURNO PER NOI


___

Autori: Enrico Zannelli

Testo:
Il testo è momentaneamente non disponibile in rete.
Puoi contribuire inviando i testi mancanti ammitaliacanora@hotmail.it
___Autori: Enrico Zannelli

Testo:
Il testo è momentaneamente non disponibile in rete.
Puoi contribuire inviando i testi mancanti ammitaliacanora@hotmail.it

avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2080
Punti : 4340
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

LA BOTTEGA DELL'ARTE: 1975 - LA BOTTEGA DELL'ARTE (33 giri/LP)

Messaggio  admin_italiacanora il Lun Gen 08, 2018 6:16 pm

1. TITOLO:
 
1975 - LA BOTTEGA DELL'ARTE
 
# Etichetta: EMI # Catalogo: 3C 064-18106 # Data pubblicazione: 1975 # Matrici: # Genere: Pop # Tipo audio: Mono # Supporto: vinile 45 giri # Dimensioni: 10", 78 RPM (25,4 cm.) # Facciate: 2 # Tracce: 9
 
 
2. RECENSIONE:
 
Se c’è una cosa che proprio non riuscivo a comprendere, è come mai in certe pubblicazioni sul Prog Italiano comparisse ogni tanto il primo album della “Bottega dell’Arte”.
Ho rispolverato il vinile, e ho incredibilmente scoperto che in effetti qualche traccia di Prog c’è, anche se assolutamente insufficiente a distogliere il quintetto romano da un ambito prettamente Pop.

Per esempio, tra le cose più interessanti si apprezza una certa creatività nell’uso dell’Harpsicord, dei flauti e dei cori; qua e là fa capolino qualche sporadica dissonanza e occasionalmente, la batteria suona anche molto “musicale” sul modello di Phil Collins e pure con qualche piccola divagazione metrica.
Inoltre, nei rari momenti in cui il groove generale si scostava dalla tipica canzone melodica in salsa Pooh, certi arrangiamenti lasciavano anche piacevolmente sorpresi per freschezza e autoironia (es il finale di “Il fiume, il villaggio, la miniera”).
Sono comunque frammenti davvero sporadici: la “Bottega dell’Arte” resta sostanzialmente una band romantica che manifestò velleità progressive solo nel primo 45 giri (“Notturno per noi / Addio", Etichetta Tomato, 1974) e sporadicamente nel primo LP targato 1975 .

Formatosi a Roma nei primi anni ’70 dai due fratelli Piero e Massimo Calabrese - rispettivamente tastierista e bassista - e da altri tre amici d’infanzia tra cui l’ex tastierista degli Automat, Romano Musumarra, il quintetto ottiene quasi immediatamente un enorme successo commerciale con il suo single del 1975 “Come due bambini”: una ballata in stile Pooh che non solo lo catapulta in testa alle classifiche, ma fa da traino al primo omonimo 33 giri, pubblicato nello stesso anno per la EMI.

"La bottega dell'arte" contiene altri otto brani di stampo pop di cui però almeno tre, includono qualche intuizione più osée: “Camelot”, “A Cynthia” e “Un’esistenza”.
L’intento è dichiaratamente quello di catturare sia il pubblico adolescenziale che quello più adulto e, viste le vendite e gli introiti, non si può dire che l’intuizione non fosse azzeccata.
Comunque, se di Prog non ce n’era quasi per nulla agli esordi, ce ne sarà ancor meno nei lavori successivi sino all’ultimo album “Forza 4” del 1984, la cui title track sarà scelta come sigla iniziale della celeberrima novela “Cara a Cara”.

Dopo la seconda metà degli anni '80, quasi tutti i componenti della bottega rimarranno nell'ambito musicale, in particolare Massimo Calabrese che diventerà uno stimato produttore, lanciando tra gli altri il compianto Alex Baroni e la sua compagna di allora Giorgia.
Detto questo, conservate questo disco per le vostre cenette a lume di candela e non preoccupatevi se la vostra controparte odia il Prog.
Tanto non ce n'è.
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
 
 
3. TRACK LIST:
 
Lato A Lato B

  • A1 IL FIUME, IL VILLAGGIO, LA MINIERA (05:25)
  • A2 COME DUE BAMBINI (03:11)
  • A3 RIPENSARE A LEI (03:08)
  • A4 CAMELOT (05:12)
  • A5 NOI NEL BENE, NOI NEL MALE (03:39)


  • B1 UN'ESISTENZA (05:57)
  • B2 AMORE NON AMORE (03:21)
  • B3 A CYNTHIA (05:27)
  • B4 MARE NOSTRUM (04:36)
 
 

 
Lato A1:
IL FIUME, IL VILLAGGIO, LA MINIERA

 
      Lato A2:
COME DUE BAMBINI

 
     

 
Testo:
Risaliva la corrente il vecchio Tom
tutti i giorni per venire fino qui
"Ciao, ragazzo, come stai?
Anche oggi siamo qui."
Poi chiedeva "Dove vai?"
A vederti mi ricordo quando anch'io
ragazzino me ne stavo sempre qui
a pensare "Ma chissà oltre il fiume che ci sta.
Ma che cosa ci sarà?"

Ed il tempo se n'è andato
e io dietro l'ho seguito.
Ero poco più di un uomo
ed ora vecchio son tornato.
Quante cose oltre il fiume,
meglio non pensarci più,
son tornato ed oramai
io non me ne vado più.

E la gente del villaggio più non ha
un momento solo di ...
tutti vanno alla miniera
ma nessuno saprà mai
la ricchezza che c'è qua.
Una barca basterebbe, un remo e poi
quattro corde di chitarra in mezzo a noi.
Fare un fuoco nella notte, intonare una canzone
tutti insieme qui nel fiume.

E trovare finalmente
la miniera che la gente
non potrà mai far morire
perché è cosa che non muore.
Quello che sta qui nel fiume
che potrai chiamare "amore"
prendi quanto più ne puoi
tanto non finisce mai.
 
Fonte: QUI
     
 
Testo:
E questo è il testo:
Come due bambini
Lei mi diceva "Se mi vuoi,
facile da amare sono ormai.
Qualche frase stupida e poi
verrò con te."

Poi si spogliava e i capelli suoi
ultima illusione davanti a me.
Le mie mani sul suo corpo ma
niente rubai.

E dentro il letto nella notte la cercavo
e con la mano i suoi capelli le sfioravo.
Restare stretti proprio come due bambini
che la paura sempre troverà vicini.

Poi stretta a me si addormentò
forse quella notte mi sognò.
Era certo più di un gioco lei
ora lo so.
E dentro il letto nella notte la cercavo
e con la mano i suoi capelli le sfioravo.
Restare stretti proprio come due bambini
che la paura sempre troverà vicini.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A3:
RIPENSARE A LEI


  Lato A4:
CAMELOT



  

 
Testo:
Ripensare a lei
ritornare indietro con l'età
quando litigare
era più un motivo per giocare
per stare insieme un po'

E quel giorno poi
quando fuori scuola l'incontrai
l'acqua giù scendeva
con i libri lei si riparava
correndo verso me

Ed aver voglia poi
di stare solo insieme a lei
cercare il sole che non c'è
nascosto tra le nuvole

Donare il mondo intero
in cambio di un sorriso suo
e chiedere la verità
a un fiore che è sbocciato già

Ripensare a lei
ritornare indietro con l'età
quando con gli amici
mi vantavo sempre dei suoi baci
della sua gelosia

E parlare poi
di problemi grandi più di noi
e dormire insieme
e scoprire che volerle bene
per me era facile

Ed aver voglia poi
di stare solo insieme a lei
cercare il sole che non c'è
nascosto tra le nuvole

Donare il mondo intero
in cambio di un sorriso suo
e chiedere la verità
a un fiore che è sbocciato già

Ed aver voglia poi
di stare solo insieme a lei
cercare il sole che non c'è
nascosto tra le nuvole...
 
Fonte: QUI
  
 
Testo:
Oltre le imbandierate torri di camelot
Oltre i bastioni, i paggi,
i draghi di Camelot
viveva monna Ginevra
e il di lei campione
Robin Hood
di clessidre e di incantati cieli blu

(...) i sogni dei cavalieri di Camelot
sogni di draghi, di orchi e donzelle
per Camelot

Ma nulla mai turbava i giochi
di Ginevra e Robin Hood
perduti in virginali sogni

In coppe scintillanti
si brindava poi a re Artù

Torni e tenzoni,
maghe e streghe
per Camelot

Chimere lontane
e favole strane
per Camelot

Desiandosi l'un l'altro
Ginevra e Robin Hood
tradivano in silenzio
re Artù
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A5:
NOI NEL BENE, NOI NEL MALE


  Lato B1:
UN'ESISTENZA



  

 
Testo:
Sembra tutto come un gioco,
sembra tutto strano tranne noi
prima vento forte e pioggia,
ancora il sole,
poi di nuovo l'uragano

Quando io non ti ho voluto
sempre poi t'ho cercato
nei miei sogni la notte
io t'ho richiamato

Ho paura di te,
non riesco a dirti che
ti amo

Ma pensare a una vita
che non sia uguale a questa,
scherziamo?
Quando restiamo insieme,
noi, nel bene e nel male,
viviamo

Tu non cambiare mai
un'altra non vorrei
ti voglio come sei
ma non lo dirò mai

Tu, cara e dolce sei
e male non farai,
sei tutti i sogni miei,
ma non lo dirò mai!

Certo volte non resisto,
vorrei dirti "ciao, io vado via.
Non certo tu la prima e neanche l'ultima
della mia fantasia".

Ma qualcosa mi trattiene,
non riesco a parlare,
i tuoi occhi e il tuo viso
non saprei inventare,
ormai senza di te,
delle tue bugie
non saprei stare

Troppe cose in comune
troppe ore da dimenticare
ma anche solo un minuto
che noi abbiamo vissuto,
non muore

Tu non cambiare mai
un'altra non vorrei
ti voglio come sei
ma non lo dirò mai

Tu, cara e dolce sei
e male non farai,
sei tutti i sogni miei,
ma non lo dirò mai!

Tu non cambiare mai
un'altra non vorrei
ti voglio come sei
ma non lo dirò mai
 
Fonte: QUI
  
 
Testo:
Il mio pensiero vaga inutilmente
sul selciato del viale,
vorrei fuggire, solo fuggire.
La pioggia scroscia fuori nella notte,
non riesco a dormire,
vorrei fuggire, solo fuggire.
Stare solo mi fa paura,
io non so che cosa ci sto a fare
e perché, perché.
Stare solo mi fa paura,
ma ora so che tra due minuti
io non ci sarò.
Ma l'unico rimpianto è lei,
forse l'unica cosa di una vita schifosa
per me.
Ma l'unico rimpianto è lei,
forse l'unica rosa in una notte piovosa
per me, per me,
per me, per me,
per me.
Il vento soffia forte nella notte
si nasconde tra i rami,
sembra che parli, sembra che chiami.
La luna affonda i raggi tra le onde
del mio grande uragano,
ti prego amore, dammi la mano.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B2:
AMORE NON AMORE


  Lato B3:
A CYNTHIA



  

 
Testo:
Non so com'è stato, ma certo che è strano
parlavo parlavo e lei mi ascoltava
e poi la sua mano dentro le mie
e gli occhi miei dentro i suoi
la luna brillava nel cielo solo per noi.
Ci trovammo a contare le stelle
"Quelli siamo noi" mi diceva guardando due gatti
giocare sul muro.
Ridevamo per niente ed in terra caddi insieme a lei,
mi sembrava da sempre di essere stati vicini.
E poi sognando e risognando
un'ansia sta crescendo in noi
e amore o non amore
adesso voglio io e poi...

e poi mi diceva "Non ridere adesso,
non so cos'è un uomo, ma voglio lo stesso"
e stretti in silenzio restammo poi
dormiva il mondo intorno a noi
e sempre più forte sentivo il suo respiro.
Col tremore di bimba impaurita si stringeva a me,
io cercavo lontano il coraggio di avere lei.
La sentivo ogni istante più donna, era solo mia
"Non importa" diceva "se dopo dovrai andar via".
E poi sognando e risognando
un'ansia sta crescendo in noi
e amore o non amore
adesso voglio se vuoi e ...
External links
 
Fonte: QUI
  
 
Testo:
Cinque minuti soli
ciò che ti nasce dentro
muore senza un lamento

Senza poter gridare
che in fondo lui non vuole
e non sei tu a volere

Meno capirai
meno soffrirai
non sei stata tu
non è stato lui
siete stati voi
ma non siete voi

Bambino
tu non hai parlato
tu non hai gridato
eppure t'ho sentito

Da terra hai solo salutato
non sarai mai invecchiato
non sarai mai più ucciso

Fiore d'estate nuova
foglia d'autunno antico
erba che cede al vento

Io non t'ho mai sentito
vola per sempre insieme a chi
non avrà mai un viso
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B4:
MARE NOSTRUM



 
Testo:
Instrumental
 
 
 
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2080
Punti : 4340
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

Re: LA BOTTEGA DELL'ARTE - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum