Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo








AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale

____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!

______________________


_____________________


Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________



________________________


_____________________



________________________

Chi è in linea
In totale ci sono 18 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 18 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 72 il Mer Mag 17, 2017 9:16 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr



IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi

Messaggio  VIOLONE 1950 il Mer Mag 29, 2013 11:40 am



Il Rovescio della Medaglia, anche noto come il Rovescio, è un gruppo musicale romano di genere rock progressivo italiano fondato alla fine del 1970. Spesso abbreviato semplicemente con la sigla RdM, secondo la moda dell'epoca (vedi, tra gli altri PFM e BMS).

Storia
Anni settanta
Il primo nucleo della band si forma a Roma dal sodalizio di tre ex componenti del complesso beat I Lombrichi con il cantante Gianni Mereu, poi sostituito con Sandro Falbo proveniente da Le Rivelazioni e, infine, con il pescarese Pino Ballarini venuto a Roma per suonare con i Poema.
Nel 1971, il gruppo partecipa al Festival di Musica d'Avanguardia e di Nuove Tendenze di Viareggio, guadagnando un contratto con la RCA Italiana per la quale incide l'album d'esordio La Bibbia. La band mostra la sua dimensione soprattutto in concerto, per questo il disco è registrato in "presa diretta", ed è un rock duro con qualche accenno sinfonico suonato con buona tecnica anche se non particolarmente originale, ricalcando il suono dell'hard rock britannico. Ad esempio, la traccia Sodoma e Gomorra ripropone lo stile dei Deep Purple. In particolare spolvero è la sezione ritmica, con il basso di Urso in evidenza. I testi sono alquando pretenziosi, trattandondo di episodi tratti dell'Antico Testamento, dal Nulla al Diluvio Universale, secondo la moda del concept album. La busta del disco contiene un originale libretto a forma di medaglia con le liriche. Dopo la pubblicazione il gruppo riprende un'intensa attività live partecipando anche ad alcuni festival, tra cui il Davoli Pop e quello organizzato da Re Nudo. Nel 1972 stesso anno viene pubblicato Io come io, un album con maggior tasso tecnico, anche se meno efficace del precedente. Il lavoro è ispirato alla filosofia hegeliana, e nelle prima tiratura (7.000 copie) è contenuto un medaglione di metallo.

La band nel 1973 vede l'ingresso di Franco Di Sabatino alle tastiere, reduce da un'esperienza con il Paese dei Balocchi, il quale spinge il gruppo verso uno stile più ricercato con chiare influenze classiche. Con la formazione a cinque viene inciso l'album Contaminazione unanimemente ritenuto il miglior lavoro del complesso romano. Nella composizione e arrangiamento delle musiche viene coinvolto il compositore argentino Luis Enriquez Bacalov, reduce dalle due esperienze di rock sinfonico con i New Trolls e gli Osanna, ed il risultato è uno dei migliori dischi di rock progressivo italiano. Il titolo allude chiaramente alla contaminazione tra strumentazione rock e orchestra sinfonica, con particolare riferimento alla musica di Bach, e le liriche sono incentrate sulla figura di un musicista scozzese del '700 ossessionato dal grande compositore di cui si crede il 21º figlio reincarnato. Il disco, molto curato tecnicamente, riscuote un buon riscontro di critica e di pubblico, al punto che ne verrà realizzata una versione in lingua inglese per il mercato estero (1975).
Oltre al discreto numero di dischi venduti, la popolarità del Rovescio era soprattutto determinata dal notevole successo di pubblico dei loro concerti, richiamato dal potente impianto audio e dall'avveniristica strumentazione. La band, come si legge tra le note di Contaminazione, poteva contare su un impianto di amplificazione quadrifonico Mack da oltre 6.000 watt manovrato dal tecnico del suono Spartaco Di Mattei; una potenza di cui, all'epoca, nessuna formazione italiana poteva disporre.
Nel Dicembre del 1973 l'autotreno, contenente l'enorme e costoso impianto e tutta la pregiata strumentazione, posteggiato a Roma in Via Trionfale, viene rubato costringendo il Rovescio a cancellare i concerti già in programma. Per sostenere economicamente il gruppo, nel Gennaio successivo viene organizzata una serata al Piper a cui partecipano molti complessi italiani. Nel 1975 il complesso pubblica il 45 giri in lingua inglese Let's All Go Back / Anglosaxon Woman per la neonata casa discografica Frog, ma poco dopo entra in crisi: il cantante abbandona la formazione trasferendosi in Svizzera e per un certo periodo il gruppo effettua alcuni concerti eseguendo solo musica strumentale (da una di queste esibizioni verrà tratto un album postumo intitolato ...Giudizio Avrai pubblicato nel 1988 dall'etichetta Private) per poi ingaggiare momentaneamente il cantante Michele Zarrillo dei Semiramis; in seguito la band incide un disco sempre per la Frog tuttora inedito. Nel 1976, nonostante alcuni cambi di formazione (l'ingresso di Mark Harris e Tony Wolmsley provenienti dai Napoli Centrale) e di genere musicale, al termine di una turnè il complesso si scioglie.

Il ritorno
In seguito, su iniziativa del chitarrista Enzo Vita, il gruppo si è riformato con nuovi componenti ed ha pubblicato due album negli anni novanta per poi tornare nell'ombra fino al 2011, anno in cui si è riproposto al pubblico con l'album Microstorie, sempre prodotto per iniziativa di Enzo Vita, con il contributo di musicisti del calibro di Cristiano Micalizzi, Luca Trolli, Gianni Colaiacomo, Pippo Matino, Sandro Deidda, Claudio Corvini, Giancarlo Ciminelli, Roberto Schiano, Marcello Sirignano, Prisca Amori, Adriana Ester Galo, Giuseppe Tortora, Daniele Pomo, Mimmo Sessa, Roberto Tiranti alla voce e Enrico Solazzo tastiere e co-arrangiatore. Supportato da Marco Mori (Riserva Sonora ) per il management e Stefano Profeta (Carpe Diem Edizioni ). Alla fine del 2012 il gruppo si riunisce sempre su iniziativa di Enzo Vita, con l'aiuto di Daniele (Danny) Pomo ( batterista, già presente nel disco "Microstorie"). Oltre a Daniele Pomo, (batteria e voce) fanno parte della band altri musicisti di spicco della scena prog italiana del momento: Maurizio Meo al basso, Massimo Pomo alla chitarra e Riccardo Romano alle tastiere e alla voce (tutti provenienti dal gruppo RanestRane). Il Rovescio della Medaglia suonerà in Giappone nell'Aprile del 2013, e sarà presente all'Italian Progressive Rock Festival di Tokyo. Per l'occasione presenterà, con l'ausilio dell'orchestra e per la prima volta dal vivo, l'intera opera Contaminazione.

Formazione storica
   Enzo Vita (chitarra)
   Stefano Urso (basso)
   Franco Di Sabbatino (tastiere, dal 1973)
   Gino Campoli (batteria)
   Pino Ballarini (voce, flauto)

Fonte: QUI
avatar
VIOLONE 1950
Admin

Messaggi : 544
Punti : 1590
Data d'iscrizione : 29.11.12
Età : 67
Località : PISTOIA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA - Discografia

Messaggio  VIOLONE 1950 il Mer Mag 29, 2013 11:46 am


Di seguito viene riportata la discografia completa di  IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA

INDICE



45 giri

   1973 - La mia musica/La grande fuga
   1975 - Let's All Go Back/Anglosaxon Woman


33 giri

   1971 - La Bibbia
   1972 - Io come io
   1973 - Contaminazione
   1988 - ...Giudizio avrai, (live strumentale del 1975, autoprodotto)


CD

   1995 - Il ritorno, DB
   1999 - Vitae, Vinyl Magic (registrato nel 1993)
   2011 - Microstorie, Riserva Sonora - Carpe Diem Edizioni, Sony

Fonte: QUI
avatar
VIOLONE 1950
Admin

Messaggi : 544
Punti : 1590
Data d'iscrizione : 29.11.12
Età : 67
Località : PISTOIA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA: 1971 - LA BIBBIA (LP)

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Set 29, 2013 2:01 pm

1. TITOLO:

1971 - LA BIBBIA

# Etichetta: RCA Italiana # Catalogo: PSL 10521 # Data pubblicazione: 1971 # Supporto: LP # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2 # Genere: Hard rock, Rock progressivo, Heavy metal


2. RECENSIONE:

Ecco a Voi i precursori assoluti del Metal Italiano, i Black Sabbath de nojaltri, gli Hard Rockers più quotati dei primi anni '70, tutti grinta e volume.
Parliamo del "Rovescio della Medaglia", quartetto romano formatosi sulle ceneri de "I Lombrichi" che, una volta acquisito il cantante Pino Ballarini, adotta nel 1970 la nuova denominazione e viene immediatamente scritturato dalla RCA per il suo sound assolutamente unico, oscuro e pesantissimo.
Per i tempi che corrono il "Rovescio" non ha paragoni in Italia: ricorda un po’, è vero, la Formula Tre di "Dies Irae", ma ne amplifica gli aspetti hard fino al parossismo dotandosi di una personalità propria e riconoscibile: tant'è che dalla loro prima esibizione al "Viareggio Pop" nel 1971, diventano uno dei "live-act" più famosi della penisola.
La loro indiscussa potenza sonora è data non solo dalle tonnellate di decibel che riversano sugli ascoltatori, ma anche e soprattutto dalle pregevoli qualità tecniche dei singoli componenti, miste ad un impianto di diffusione e registrazione che, all'epoca, ha pochi eguali in Italia: microfoni Semprini, amplificazione Sonex, impianto voci Mack da 6000 Watt, batteria Hayman con percussioni Paiste e Premier, Fender bass e chitarre Gibson Les Paul.
Per un mondo che andava avanti a Eko e Bontempi, non era cosa da poco.
Tutto ciò senza tralasciare l'ottima coesione del gruppo supportata sia da valori umani radicati sin dall'adolescenza, sia da una comunanza di intenti originale e concretamente praticata.

Il primo risultato di questo fruttuoso affiatamento, emerge chiaramente dal loro primo album "La Bibbia" del 1971 che per gli appassionati del genere, può essere considerato il primo vero album di Hard Rock targato Italia.
Il disco relativamente breve (32 minuti circa) si divide in 6 movimenti sul tema biblico dell'evoluzione del mondo: dal Nulla al Diluvio Universale.
Ascoltandolo, non si fa in tempo ad assimilare la lunga e tenebrosa introduzione fatta di vuoti disarmonici e presagi rumoristici ("Il Nulla") che si viene sbalzati dai primi pesantissimi riff che conducono alla "Creazione" con tanto di violente escursioni dinamiche e di possenti interventi vocali del cantante Pino Ballarini.
Inizialmente, il richiamo ai Black Sabbath è fin troppo ovvio, ma col procedere dell'ascolto ci si rende conto che certe sfaccettature (inteventi corali e breaks melodici) collocano il "Rovescio" in un panorama sinceramente autoctono e mediterraneo.
Queste qualità si concretizzano definitivamente con l'incedere dei successivi movimenti in cui subentrano, timidi ma puntuali, anche precisi riferimenti prog metal (es: "Sodoma e Gomorra").
A chiudere la sequenza, arriva nel miglior spitito gotico il finale "Diluvio", in cui sembra quasi che i musicisti si sfoghino liberamente dopo tanta fatica.
Completamente registrato in presa diretta, "La Bibbia" non lascia dubbi sulle potenzialità di un gruppo così granitico: la risposta del pubblico è ottima, la casa discografica è raggiante e lascia loro carta bianca per ulteriori lavori
Le malelingue dicono che sono "supponenti", "sguaiati" e "triviali", ma dal 1971 in poi, la strada del "Rovescio" è tutta in discesa e il successo, quello vero, deve ancora arrivare.
Fonte: QUI


3. COVER:



5. TRACK LIST di TUTTO DA CAPO:


  • A1. IL NULLA - 4:54
  • A2. LA CREAZIONE - 5:17
  • A3.L'AMMONIMENTO - 5:19
  • B1. SODOMA E GOMORRA - 4:51
  • B2. IL GIUDIZIO - 10:15
  • B3. IL DILUVIO - 2:14


Registrato in presa diretta, cioè senza sovraincisioni, tratta argomenti biblici armonizzati musicalmente dall'abilità del gruppo.

Nr.A1 - IL NULLA (strumentale)

      


Nr.A2 - LA CREAZIONE

      

- Testo: LA CREAZIONE

E lui pensò a noi
e per noi creò la luce il lunedì, con sole e stelle,
la Terra poi creò, coi verdi prati,
agli animali disse: "amici siate dell'uomo che farò".

Fu l'uomo e poi la donna da lui ricavò
e la Mente dietro loro la libertà creò,
l'amore regalò,
la pace poi lui disse: "è il più grande dei doni che vi dò".
Si distese e riposò.

La la la, la la la la.
La la la, la la la la.
La la la, la la la la, la laaaa. (x3)

La la la, la la la la.
La la la, la la la la.
La la la, la la la la, la laaaa. (x2)

Fonte: QUI


Nr.A3 - L'AMMONIMENTO

      

- Testo: L'AMMONIMENTO

Non ti accorgi che qualcosa c'è che ti opprime,
è il mio piede che ti sta schiacciando piano piano,
e così vedrai che poi lascerai
la mia gente in pace ed anche me.

Forse avrai capito con chi tu stai parlando,
anzi son sicuro ti ricorderai di me.
So che vai dicendo che tu o il mondo,
ma nel mondo c'è chi schiaccia te.

Fonte: QUI


Nr.B1 - SODOMA E GOMORRA (strumentale)

      


Nr.B2 - IL GIUDIZIO

      

- Testo: IL GIUDIZIO

Tutto qui davanti, del passato e del presente.
Sai che mai riuscirai a far cambiare quello che ho già deciso.
Per il bene, per il male, ora tu giudizio avrai.

Tu sei qui piangente.
Non si può tornare indietro.
Tu non mi hai seguito, ma...
ma hai rubato, ti hanno tradito, ucciso.
E la fine tu l'hai decisa.
Ora tu giudizio avrai.

Fonte: QUI


Nr.B3 - IL DILUVIO (strumentale)

      


da:
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 1805
Punti : 3915
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 65
Località : Toscana

Vedere il profilo dell'utente http://www.italiacanora.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 70

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum