Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti
» LITTLE TONY - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Oggi alle 10:25 am Da mauro piffero

» NEW TROLLS - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Ieri alle 1:27 pm Da admin_italiacanora

» QUIZ E CANZONI
Lun Set 10, 2018 5:39 pm Da admin_italiacanora

» I CAMPIONI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Dom Set 02, 2018 9:56 am Da mauro piffero

» LEANO MORELLI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Mer Ago 29, 2018 9:37 am Da admin_italiacanora

» SICILIA - CANZONI POPOLARI/FOLK
Lun Ago 27, 2018 11:38 am Da admin_italiacanora

» FAUSTO CIGLIANO - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)
Ven Ago 24, 2018 9:49 pm Da mauro piffero

» LORIS BANANA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Lun Ago 13, 2018 3:05 pm Da mauro piffero

» GENE GUGLIELMI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 10:59 am Da admin_italiacanora

» ROBY CRISPIANO - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Lun Ago 13, 2018 10:53 am Da admin_italiacanora

» GIANCARLO SILVI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 10:40 am Da admin_italiacanora

» SILVANO SILVI E GLI ERRANTI - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Lun Ago 13, 2018 9:51 am Da admin_italiacanora

» I FLIPPERS - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 9:18 am Da admin_italiacanora

» I VIANELLA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video,Testi
Lun Ago 13, 2018 8:56 am Da admin_italiacanora

» PIERO FOCACCIA - Biografia, Discografia, Canzoni, Video, Testi
Dom Ago 12, 2018 10:11 am Da mauro piffero


________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 30 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 28 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

admin_italiacanora, mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

RICCHI E POVERI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: RICCHI E POVERI

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1982 - MAMMA MARIA (L.P. 33½ giri - MC)

Messaggio  mauro piffero il Gio Mag 10, 2018 10:45 pm

1. TITOLO:
 
1982: MAMMA MARIA
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 56042 # Data pubblicazione: 1982 # Matrici: BR 56042/A - BR 56042/B # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da CGD Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. RECENSIONE:
 
Mamma Maria è un album di inediti pubblicato dal trio musicale italiano dei Ricchi e Poveri nel 1982 per la Baby Records.

Il disco
È il secondo album di inediti in studio pubblicato dai Ricchi e Poveri come trio, dopo l'uscita dal gruppo di Marina Occhiena (quarto membro della band, dagli inizi, nel 1967, per tutti gli anni settanta, fino al 1981). Il lavoro, uscito nel 1982, è il terzo edito dall'etichetta Baby Records (il secondo era stato E penso a te del 1981, con cui i Ricchi e Poveri avevano iniziato l'avventura in tre - nonché la decade degli anni ottanta - mentre il primo, La stagione dell'amore, del 1980, vedeva ancora la partecipazione della bionda Marina).

Dall'album viene estratto, come singolo promozionale, il brano che apre il secondo lato del long-playing, Piccolo amore (sigla TV di «Portobello»), inserito sul lato A di un 45 giri, il cui lato B è costituito invece dal brano di chiusura del LP, Perché ci vuole l'amore.

L'album contiene 10 brani, 3 dei quali molto conosciuti. Innanzitutto, la popolarissima title-track, Mamma Maria, brano ballabile, che apre il Lato A, il cui testo, filastrocca musicale e cantabile, si presenta quasi come una specie di lallazione ("Ma-ma-ma-mam-ma-ma-ria-ma"...), realizzata con la sillaba universale «ma», la prima pronunciata da quasi tutti i bambini. Poi, appunto, il singolo Piccolo amore - che apre il lato B del 33 giri - scelto come nuova sigla del popolare programma TV «Portobello», presentato da Enzo Tortora, anche lui genovese, come Angela e Franco (l'anno precedente, il programma aveva come sigla la ballata Come vorrei, altro pezzo della band, dall'album E penso a te). Infine, meno nota delle altre due, ma senza dubbio più conosciuta del resto del disco, la terza traccia del lato A, Magnifica serata, inserita nella colonna sonora del film Scusa se è poco, che promuove automaticamente anche il brano del gruppo. Altri brani conosciuti, ma pur sempre meno popolari, sono Amarsi un po' e C'è che sto bene. L'album viene presentato dai Ricchi e Poveri nel corso di Premiatissima, trasmissione di Canale 5 durante la quale eseguono varie tracce del disco.

L'album, per lo più scritto dagli autori storici dei Ricchi e Poveri, Cristiano Minellono e Dario Farina (in cui i tre membri della band, occasionalmente attivi anche nella composizione dei pezzi, figurano soltanto come interpreti), riscuote un grandissimo successo, sia nazionale che internazionale. Due brani dell'album vengono composti, rispettivamente, l'uno con la collaborazione di Pupo, al secolo Enzo Ghinazzi (che scrive, con Farina e Minellono, il pezzo che chiude il Lato A, Venezia), e l'altro con la collaborazione di Paolo Barabani, giovane cantautore esordiente, fattosi notare proprio al Festival di Sanremo 1981, lo stesso anno di Sarà perché ti amo, con il tormentone Hop hop somarello (che firma qui il penultimo brano, Fortissimo, assieme a Farina e Gian Piero Reverberi, altro collaboratore assiduo della band).

Mentre i coristi sono tutti italiani, i musicisti sono tutti stranieri e, tra questi, non si può non notare, alla chitarra, un'altra vecchia conoscenza del gruppo: Mats Bjorklund, che aveva arrangiato "La stagione dell'amore", l'ultimo album dei Ricchi e Poveri come quartetto, nel 1980.

Nel 1983, l'album esce nell'edizione spagnola, sempre su etichetta Baby Records. Dei dieci titoli, inalterato l'ordine sui due lati del vinile, soltanto il singolo Piccolo amore, pur essendo interpretato in spagnolo, non viene tradotto nella dicitura, ma resta nell'originale italiano. Gli adattamenti aderiscono perfettamente ai brani di partenza; unica lieve differenza, la resa di Amarsi un po', che in spagnolo diventa Amar así (letteralmente: «Amare così»).

Sempre nello stesso anno, il long-playing, con i brani cantati nell'originale versione in italiano, viene pubblicato anche in Germania, Francia, Svizzera, Belgio, Russia, Grecia, Cecoslovacchia, Scandinavia, Cile, Messico e Giappone.

In termini di vendite dei loro dischi e sommando le varie canzoni più famose non solo all'estero, i Ricchi Poveri sono riusciti a vendere in quell'anno cinque milioni di copie: due milioni in Francia, un milione e centomila in Germania, ottocentocinquantamila in Sudamerica, duecentocinquantamila in Svizzera, centomila in Olanda, Scandinavia, Portogallo e Sudafrica.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: MAMMA MARIA
 
   
 
   
 
   
 
 
 
Versione musicassetta
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: MAMMA MARIA
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: 2
POVERI

 
      Lato B: 2
AMARSI UN PO'

 
     

Autori: Minellono, De Stefani, Ameli, Farina
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Con queste stelle appiccicate al cielo
In questa strada di periferia
Sono contento di non esser solo
A camminare verso casa mia
Con questo pezzo di canzone al vento
E uno stipendio che non basta mai
Sono felice di stare al mondo
Perché il mondo sei tu

Poveri, si può amarsi anche i poveri ‚
Sono ricchi anche i poveri, basta essere liberi
Poveri, ma felici di vivere
In un letto un po' stretto, da soli, io e te

Con queste stelle appiccicate al cielo
E un vecchio film d'amore alla TV
Se costa troppo un etto di prosciutto
Nel mio panino, ci finisci tu
In queste tasche così grosse e vuote
Ci posso metter quello che vuoi tu
Sono felice di stare al mondo
Perché il mondo sei tu

Poveri, si può amarsi anche i poveri‚
Sono ricchi anche i poveri, basta essere liberi
Poveri, ma felici di vivere
In un letto un po' stretto, da soli, io e te
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Farina)
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Meno male
che nascosto sotto il grigio di città
c’è qualcuno che si cerca e che si troverà
e che si troverà
meno male
che il destino non va in ferie quasi mai
e che l’ora il giorno il posto
lui non li sbaglia mai
meno male
che c’è ancora chi ha le idee come le mie
e che quando si innamora ci scrive le poesie
meno male che mi sveglio
e chi vedo vedo te
e che il primo tuo buongiorno
profuma di caffè
amarsi un po’ è una dolce malattia
la più bella che ci sia
quando viene non ti va’ più via
amarsi un po’
nonostante un mondo che
non sa neanche che ci sei
e che stai con me
meno male
che l’amore non dipende dall’età
e che in fondo è un tipo strano
che fretta non ne ha
meno male che fa freddo
così ci stringiamo un po'
oggi fuori il tempo è brutto
qui dentro invece no
amarsi un po’ è una strana malattia
la più bella che ci sia
quando viene non ti va più via
amarsi un po’
è una dolce malattia che ti prende
e che ti fa volare via
meno male che si piange
anche di felicita
e che ogni temporale si sfoga e se ne va
che ci sono le stagioni contro la monotonia
e che agli innamorati
l’azzurro da allegria
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A:
MAGNIFICA SERATA

 
      Lato B: 3
C'E' CHE STO BENE

 
     

Autori: Minellono, Farina
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Che magnifica serata
fatta per la gente innamorata
fermami il mondo con le mani
allunga questa notte
fino a domani
senti che musica
come si fa non so
con questa musica a dire di no
chi l’ha detto non ricordo
che l’ariete e i pesci
non vanno d’accordo
noi saremo un caso strano
noi che stiamo bene noi che ci amiamo
senti che musica come si fa non so
con questa musica a dire di no
lasciati andare un po’
non e difficile
con questa musica
forse a volte basta una canzone
per provare insieme un emozione
per scoprirci innamorati più che mai
è una magnifica serata
fatta per la gente innamorata
il tempo di stringersi le mani
e improvvisamente
arriva domani
senti che musica
come si fa non so
con questa musica a dire di no
lasciati andare un po’
non e difficile
con questa musica
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Farina
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Cade la pioggia il suo ritmo non mi va
e mi ripeto stai calma che verrà
non ci saranno taxi
e poi comunque non può finire
volevo farti aspettare ancora un po’
ma fare a pugni col cuore non si può
e torno ancora da te
più innamorato che mai per dirti
c’è c’è che sto bene insieme a te
c’è che ti voglio ancora bene
e non è un giorno che stiamo insieme
c’è c’è che ogni volta insieme a te
c’è che mi sembra di volare
e’ così bello ricominciare
adesso ho freddo e avrei voglia di un caffè
poi di restare abbracciata forte a te
cade la pioggia pero ’
adesso è il ritmo che ci accompagna
c’è c’è che sto bene insieme a te
c’è che ti voglio ancora bene
e non è un giorno che stiamo insieme
c’è c’è che ogni volta insieme a te
c’è che mi sembra di volare
è così bello ricominciare
e questa storia può essere anche mia
storia d’amore di pioggia e gelosia
se hai un amore anche tu
quando lo vedi gli puoi cantare
c’è c’è che sto bene insieme a te
c’è che ti voglio ancora bene
e non è un giorno che stiamo insieme
c’è c’è che ogni volta insieme a te
c’è che mi sembra di volare
è così bello ricominciare
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5
VENEZIA

 
      Lato B: 4
FORTISSIMO

 
     

Autori: Minellono, Ghinazzi, Farina
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Venezia con la faccia imbronciata
col trucco agli occhi fatto a matita
con l’aria trasparente e pulita
somiglia a te
Venezia solitaria d’inverno
ma triste solamente all’esterno
segnata come un vecchio quaderno
somiglia a te
con lei ci si nasce e si muore
ma il tempo di annoiarsi non c’è
Venezia che sa fare l’amore con te
Venezia con la luna nel mare
e i prati colorati di blu
Venezia come me la puoi amare
un po’ di più
Venezia vestita da sera
con una collana di stelle accese
sembra che abbia premura
e in una notte ci vivi un mese
è dedicata a Venezia
questa canzone com’è
ma non solo a lei
un po’ è dedicata anche a te
Venezia col cappotto di lana
con gli occhi di un azzurro laguna
e un fiore come portafortuna
somiglia a te
Venezia con le labbra salate
che posa per la fotografia
Venezia con le ciglia bagnate
che va via
Venezia vestita da sera
con una collana di stelle accese
sembra che abbia premura
e in una notte ci vivi un mese
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Reverberi, Barabani
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Angela
come sorridi tu
Angela
hai qualche cosa in più
ascoltaci
vogliamo dirti che
dolcissimo
stranissimo
fortissimo
grandissimo
è bellissimo
stare sempre vicini
amici miei
mi confondete un po’
amici miei
ma che fortuna ho
stasera anch’io
vi voglio dire che
è dolcissimo
stranissimo
fortissimo
grandissimo
è bellissimo
stare sempre vicini
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1983 - CIAO ITALY CIAO AMORE/UN ALTRO LUI UN'ALTRA LEI (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Mag 10, 2018 11:08 pm

1. TITOLO:
 
1983 - CIAO ITALY CIAO AMORE/UN ALTRO LUI UN'ALTRA LEI
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 50299 # Data pubblicazione: 1983 # Matrici: BR 50299-A/BR 50299-B # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
CIAO ITALY CIAO AMORE

 
      Lato B:
UN ALTRO LUI UN'ALTRA LEI

 
     

Autori: Michael Hoffmann, Dario Farina, Cristiano Minellono

 
Testo:
Ciao Italy, che bello cantare, sognare,
volare e guardarti cosi
E fare l'amore per dirti col cuore
ti amo cosi bella Italy, bella Italy.

Ciao Italy, pizza e spaghetti e i gatti sui tetti,
ma che nostalgia
Piena di sole, quel po' che ci vuole di malinconia
ti amo cosi, bella Italy.

Ciao amore, ce vediamo in Italy.
Ciao amore, yo te quiero, ich liebe dich.
Ciao amore, con la musica che c'è.
Ciao amore, canteremo anche per te.

Ciao amore, tanti baci un I love you.
Ciao amore, qui c'è il cielo sempre blu.
Ciao amore, non dimenticarlo mai.
Ciao amore, dimmi che ritornerai.

E cantare cosi, e volare cosi e l'amore e l'amore.
E cantare cosi, e volare cosi e l'amore e l'amore.

Ciao Italy, rosso di sera bel tempo si spera e amarti cosi
Due calci a un pallone,
una mezza canzone mi piaci cosi, bella Italy.

Ciao Italy, che bello cantare,
sognare e volare e guardarti cosi ...
Ciao amore, ce vediamo in Italy. ...
E l'amore, e l'amore, e l'amore, e l'amore
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dario Farina, Ctistiano Minellono

 
Testo:
Perché questa stanza vuota
questa ombra che non va via
e questa strana impertinente nostalgia
perché questa radio spenta
quest’aria che non mi va
e questa pioggia sopra tutta la città
e noi per stare in due per tenerci compagnia
ci ritroviamo qui
con una bugia su una bugia
lo sai che ti voglio bene
se no non mi chiederei
perché tra noi
c’è un altro lui un’altra lei
perché quando stiamo insieme
non è come io vorrei
perché tra noi
c’è un altro lui un’altra lei
e come ladri noi
nella notte che va via
ci nascondiamo in due
nell’immensità di una bugia
perché non ti ho visto prima
un giorno prima di lui
lui che ritorna ed è sicuro che ci sei
perché per non fare male
facciamo del male a noi
perché vorresti dire tu ma non puoi
e noi per stare in due
per tenerci compagnia
ci ritroviamo qui
con una bugia su una bugia
lo sai che ti voglio bene
se no non mi chiederei
perché tra noi
c’è un altro lui un’altra lei
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Gio Mag 10, 2018 11:28 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1983 - COSA SEI/AMARSI UN PO' (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Mag 10, 2018 11:27 pm

1. TITOLO:
 
1983 - COSA SEI/AMARSI UN PO'
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 50309 # Data pubblicazione: 1983 # Matrici: BR 50309-A/BR 50309-B # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
COSA SEI

 
      Lato B:
AMARSI UN PO'

 
     

Autori: Dario Farina, Cristiano Minellono

 
Testo:
A volte dai non so perché
Mi trovo a chiedermi
Cosa sarà questa paura
Che ho di perderti
Che cosa c’è dentro di te
Che ti fa unico
E mi fai innamorare di te
Mi piaci sempre e passo i giorni
Stuzzicandoti
Con frasi come sto invecchiando
Sopportandoti
E forse è proprio il tuo carattere
Impossibile
Che mi fa innamorare di te
Cosa sei cosa sei cosa sei
Cosa sei cosa sei cosa sei
Sei qualcosa di più
Senza te io cosa farei
Cosa sei quando dici di si
Ogni istante anche adesso cosi
Cosa sei cosa sei
Non lo sai neanche tu cosa sei
Mi piace quando sei indecisa
Tra due abiti
E chiedi quale ma sai già
Che cosa metterti
E' questo modo un po' infantile
Di non crescere
Che mi fa innamorare di te
Cosa sei cosa sei cosa sei
Cosa sei cosa sei cosa sei
Sei qualcosa di più
Senza te io cosa farei
Cosa sei quando dici di si
Ogni istante anche adesso cosi
Cosa sei cosa sei
Non lo sai neanche tu cosa sei
Se tu sapessi come sei quando
Ti incavoli
E mi ricordi cosa perderei
Nel perderti
E poi ti sciogli all'improvviso
Con due coccole
E mi fai innamorare di te
Cosa sei cosa sei cosa sei
Cosa sei cosa sei cosa sei
Sei qualcosa di più
Senza te io cosa farei
Cosa sei quando dici di si
Ogni istante anche adesso cosi
Cosa sei cosa sei
Non lo sai neanche tu cosa sei
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dario Farina, Ctistiano Minellono

 
Testo:
Meno male
che nascosto sotto il grigio di città
c’è qualcuno che si cerca e che si troverà
e che si troverà
meno male
che il destino non va in ferie quasi mai
e che l’ora il giorno il posto
lui non li sbaglia mai
meno male
che c’è ancora chi ha le idee come le mie
e che quando si innamora ci scrive le poesie
meno male che mi sveglio
e chi vedo vedo te
e che il primo tuo buongiorno
profuma di caffè
amarsi un po’ è una dolce malattia
la più bella che ci sia
quando viene non ti va’ più via
amarsi un po’
nonostante un mondo che
non sa neanche che ci sei
e che stai con me
meno male
che l’amore non dipende dall’età
e che in fondo è un tipo strano
che fretta non ne ha
meno male che fa freddo
così ci stringiamo un po'
oggi fuori il tempo è brutto
qui dentro invece no
amarsi un po’ è una strana malattia
la più bella che ci sia
quando viene non ti va più via
amarsi un po’
è una dolce malattia che ti prende
e che ti fa volare via
meno male che si piange
anche di felicita
e che ogni temporale si sfoga e se ne va
che ci sono le stagioni contro la monotonia
e che agli innamorati
l’azzurro da allegria
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1983 - VOULEZ VOUS DANSER/ACAPULCO (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Gio Mag 10, 2018 11:53 pm

1. TITOLO:
 
1983 - VOULEZ VOUS DANSER/ACAPULCO
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 50311 # Data pubblicazione: 1983 # Matrici: BR 50311-A/BR 50311-B # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
VOULEZ VOUS DANSER

 
      Lato B:
ACAPULCO

 
     

Autori: Dario Farina, Cristiano Minellono, P. Casella
 
Note: "VOULEZ VOUS DANSER" è cantata in francese... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!
 
Testo:
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Questa musica ha il ritmo che piace a te.

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Che vuol dire ti va di ballar con me.

Mani su mani giù mani dove vuoi
Questa musica è il ballo che piace a noi.
Anche tu proprio tu che non balli mai
Anche tu salta su balla insieme a noi.

Questa musica è un'isola in mezzo al mare
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Questa musica ha il ritmo che fa per me.

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Che voul dire mi piaci che male c'è

Mani su mani giù mani dove voui
Questa musica è il ballo che fa per noi.
Anche tu proprio tu solo che ci fai
Non nasconderti più vieni insieme a noi.

Questa musica è un'isola in mezzo al mare
Basta chiudere gli occhi e saprai dov'è
Devi solo sapertele conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Questa musica ha il ritmo che fa per te.

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Che vuol dire ti va di ballar con me.

Mani su mani giù mani dove vuoi
Questa musica è il ballo che fa per noi.
Anche tu proprio tu che non balli mai
Anche tu salta su balla insieme a noi.

Questa musica è un'isola in mezzo al mare
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Questa musica è un'isola in mezzo al mare.
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Questa musica è un'isola in mezzo al mare.
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dario Farina, Ctistiano Minellono, M. Hofmann

 
Testo:
Acapulco sdraiati insieme sotto il sole
mentre in Italia sta arrivando natale
sole tanto sole.
Acapulco e poi la notte tropicale
ti prende il cuore innamorarsi è fatale
basta questo mare.
è un oceano di felicità
mentre un altro aereo se ne va
prendi il fazzoletto e salutiamoci
stanno ritornando alla realtà
mentre noi che stiamo ancora qua
non pensiamo a quando finirà
Acapulco domani è tutta un’altra vita
con i problemi voglio farla finita
nuova dolce vita
resta un’onda di felicità
mentre il nostro aereo se ne va
prendi il fazzoletto e salutiamoci
stiamo ritornando alla realtà
per tuffarci nella civiltà
tutti in fila dentro la città
Acapulco sfogliando in volo un rotocalco
c’è scritto
vieni vieni ad Acapulco
quasi quasi sbarco
Acapulco sdraiarsi ancora sotto il sole
mentre in Italia è già passato natale
scusa con tanto amore
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 11:29 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1983 - VOULEZ VUOS DANSER (L.P. 33½ giri - MC)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 10:41 am

1. TITOLO:
 
1983: VOULEZ VUOS DANSER
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 56057 # Data pubblicazione: 1983 # Matrici: BR 56057/A - BR 56057/B # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da CGD Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. RECENSIONE:
 
Voulez vous danser è un album di inediti del gruppo musicale italiano dei Ricchi e Poveri, il terzo come trio, pubblicato, su etichetta Baby Records, nel 1983 (anche in edizione spagnola).

Il disco
Il disco comprende 10 tracce. La canzone portante è la title-track, Voulez vous danser, brano orecchiabile, dal titolo internazionale, grande successo dell'estate '83 nelle discoteche con posizioni alte in classifica. Infatti, riesce a vincere il premio per la canzone italiana più venduta in Europa in quell'anno. Altri brani famosi sono Hasta la vista, Cosa sei, Sei la sola che amo, Acapulco e Ciao Italy, ciao amore. Quest'ultimo esce come primo singolo promozionale dell'album, con Un altro lui, un'altra lei sul lato B. Il pezzo Voulez vous danser esce anche come lato A di un 45 giri, sia in Italia che in Spagna; il lato B contiene Acapulco nell'edizione italiana e Cosa sei in quella spagnola. In Italia, Cosa sei esce come singolo indipendente (con Amarsi un po' sul lato B). Anche questo 45 giri, come il precedente, riesce a scalare le classifiche. Infine, esce nel 1984 il singolo Hasta la vista, il quale riscuote un buon responso da parte del pubblico. Con il brano Sei la sola che amo, i Ricchi e Poveri vincono in Spagna il Festival dell'Atlantico nel 1984. Il pezzo è conosciuto anche nella versione interpretata da Dario Farina, autore della partitura musicale di questa canzone oltre che di moltissime altre del trio, e nel 1983 Farina ha occasione di interpretare il brano con i Ricchi e Poveri durante una puntata della trasmissione di Canale 5 Premiatissima, nella quale i tre hanno modo di promuovere il 33 giri eseguendo varie tracce in esso contenute. Negli anni duemila Sei la sola che amo viene ripreso con i cantanti russi Svetlana Svetikova e Aleksey Glyzin. Anche della canzone Acapulco esiste una versione degli anni duemila cantata parte in italiano e parte in russo, duettata con il gruppo pop Fabrika. Allo stesso modo i Primi Ministri, giovane boy band russa, hanno inserito in un loro album Cosa sei, eseguito con Angela, Angelo e Franco (il nuovo titolo in lingua è "Nu, zachem"). Hasta la vista, invece, è conosciuta in Canada non solo nella versione originale dei Ricchi e Poveri, ma anche in quella realizzata nel 1991 dai Collage, complesso che ha adattato in lingua francese molte canzoni del gruppo genovese e le ha racchiuse in un album.

L'album ottiene buonissimi risultati commerciali, impresa riuscita anche all'LP Mamma Maria dell'anno precedente e soprattutto ad E penso a te del 1981, trainato dalla famosissima Sarà perché ti amo.

Forti dei grandi riscontri ottenuti in Spagna per i loro ultimi album, i Ricchi e Poveri pubblicano, sempre nel 1983, l'album in versione spagnola destinato al mercato discografico iberico. Di conseguenza, si apre un tour con tappe fissate in varie città della Spagna. Il disco nella versione italiana viene anche distribuito all'estero (Germania, Francia, Svizzera, Grecia, Belgio, Svezia).

Il disco viene ristampato in Italia nel 1987 con il medesimo titolo e nessuna variazione nelle tracce.

Gli arrangiamenti sono di Gian Piero Reverberi, che aveva già curato i due album precedenti (i primi due come trio, E penso a te, del 1981, e Mamma Maria, del 1982). Della produzione si è occupata invece direttamente la casa discografica, la Baby Records.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: VOULEZ VUOS DANSER
 
   
 
   
 
 
 
Versione musicassetta
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: VOULEZ VUOS DANSER
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: 4
SEI LA SOLA CHE AMO

 
      Lato B: 3
E IO MI SONO INNAMORATO

 
     

Autori: Minellono, Farina
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Se il cielo adesso
Volasse via
Non mi verrebbe
La nostalgia
Perche' l'azzurro
Degli occhi tuoi
Per me
Nonostante
Tutto resta
Sempre il piu'
Bel cielo che c'e'
E se potessi
Tirare giu'
Quel po' di luna
Col naso in su
In un sacchetto
La metterei
E poi
Nonostante
Tutto tu lo sai
Te la regalerei
Perche' tu
Sei la sola che amo
Perche' sei
Come sei
E io no
Non ti cambierei
Perche' tu
Sei la sola che amo
Ogni istante
Di piu' ogni giorno
Di piu' di piu'
Non c'e' una cosa
Che non farei
Od un pensiero
In cui non ci sei
Un posto al mondo
In cui non andrei
Con te
Un amore che sia
Un po' piu' forte
Del mio amore
Per te
Perche' tu
Sei la sola che amo
Perche' sei
Come sei
E io no
Non ti cambierei
Perche' tu
Sei la sola che amo
Ogni istante
Di piu'
Ogni giorno
Di piu' di piu'
(tu sei ...)
Sei la sola che amo
(tu sei ...)
Tu
Sei la sola che amo
(tu sei ...)
Tu
Sei la sola che amo
(tu sei ...)
Tu
Sei la sola che amo
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Farina
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Cosa c’è cosa ti sorprende
non lo sai che va cosi
e che poi una musica ti prende e dici sì
ti ritrovi a dire cose strane
a parlare un po’ di te
e ti senti dentro le campane
dentro te
bisogna innamorarsi
e ogni volta un po’ di più
per il gusto di volare un po’ più su
e io mi sono innamorato
e la vittima sei tu
per cui da questo istante mi dispiace
caro amore non ti lascio più
e io mi sono innamorata
che più forte non si può
e non venirmi a dire che ho sbagliato
questa volta non ti ascolterò
cosa fai con quella faccia strana
non dirai che non lo sai
che nel giro di una settimana
ci cadrai
e starai a dirmi cose strane
a parlarmi un po’ di te
sentirai suonare le campane dentro te
bisogna innamorarsi
e ogni volta un po’ di più
per il gusto di volare un po’ più su
e io mi sono innamorata
e la vittima sei tu
per cui da questo istante mi dispiace
caro amore non ti lascio più
e io mi sono mi sono innamorato
che più forte non si può
e non venirmi a dire che ho sbagliato
questa volta non ti ascolterò
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5
DAN DAN (è una canzone d'amore)

 

Autori: Minellono, Hofmann, Farina
Orchestra: Mats Bjorklund
Testo:
Dimmi che cos’è
che puoi cantare piano
quando la notte è blu
e che ti fa volare via lontano
quando non ne puoi più
dimmi cos’è quel brivido
che sento quando mi baci tu
dimmi cos’è quel ritmo
che ti prende e non ti lascia più
dan dan è una canzone d’amore
è la più bella canzone che c’è
dan dan quando ti entra nel cuore
non c’è più niente da fare per te
dan dan è una canzone d’amore
è una canzone che dedico a te
dan dan e io la voglio cantare
voglio ballare stringendomi a te
ma ci vuole il cielo azzurro con la luna
o una radio accesa o un jukebox
e per ultimo ragazzi
ci vuole fortuna
dan dan dan
dimmi cos’è che accende il tuo sorriso
e porta via i tuoi guai
dimmi cos’è che arriva all’improvviso
e non ti lascia mai
dimmi cos’è che non mi fa dormire
dimmelo tu cos’è
c’è una canzone che mi fa impazzire
dimmela tu com’è
dan dan e’ una canzone d’amore
è la più bella canzone che c’è
dan dan quando ti entra nel cuore
non c’è più niente da fare per te
dan dan dan è una canzone d’amore
e una canzone che dedico a te
dan dan e io la voglio cantare
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 11:27 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1984 - HASTA LA VISTA/ACAPULCO (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 11:14 am

1. TITOLO:
 
1984 - HASTA LA VISTA/ACAPULCO
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 50321 # Data pubblicazione: 1984 # Matrici: BR 50321-A/BR 50321-B # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
HASTA LA VISTA

 
      Lato B:
ACAPULCO

 
     

Autori: Amerigo Cassella, Dario Farina, Cristiano Minellono
 
Note: "HASTA LA VISTA" è cantata in spagnolo... viene inserita esclusivamente per "doverosa" documentazione!
 
Testo:
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Questa musica ha il ritmo che piace a te.

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Che vuol dire ti va di ballar con me.

Mani su mani giù mani dove vuoi
Questa musica è il ballo che piace a noi.
Anche tu proprio tu che non balli mai
Anche tu salta su balla insieme a noi.

Questa musica è un'isola in mezzo al mare
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Questa musica ha il ritmo che fa per me.

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Che voul dire mi piaci che male c'è

Mani su mani giù mani dove voui
Questa musica è il ballo che fa per noi.
Anche tu proprio tu solo che ci fai
Non nasconderti più vieni insieme a noi.

Questa musica è un'isola in mezzo al mare
Basta chiudere gli occhi e saprai dov'è
Devi solo sapertele conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Questa musica ha il ritmo che fa per te.

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
Che vuol dire ti va di ballar con me.

Mani su mani giù mani dove vuoi
Questa musica è il ballo che fa per noi.
Anche tu proprio tu che non balli mai
Anche tu salta su balla insieme a noi.

Questa musica è un'isola in mezzo al mare
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Questa musica è un'isola in mezzo al mare.
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?

Questa musica è un'isola in mezzo al mare.
Basta chiudere gli occhi e verrà da te
Non nasconderti lasciati conquistare
Voulez vous
Voulez vous
Voulez vous danser?
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dario Farina, Hofmann, Cristiano Minellono

 
Testo:
Acapulco sdraiati insieme sotto il sole
mentre in Italia sta arrivando natale
sole tanto sole.
Acapulco e poi la notte tropicale
ti prende il cuore innamorarsi è fatale
basta questo mare.
è un oceano di felicità
mentre un altro aereo se ne va
prendi il fazzoletto e salutiamoci
stanno ritornando alla realtà
mentre noi che stiamo ancora qua
non pensiamo a quando finirà
Acapulco domani è tutta un’altra vita
con i problemi voglio farla finita
nuova dolce vita
resta un’onda di felicità
mentre il nostro aereo se ne va
prendi il fazzoletto e salutiamoci
stiamo ritornando alla realtà
per tuffarci nella civiltà
tutti in fila dentro la città
Acapulco sfogliando in volo un rotocalco
c’è scritto
vieni vieni ad Acapulco
quasi quasi sbarco
Acapulco sdraiarsi ancora sotto il sole
mentre in Italia è già passato natale
scusa con tanto amore
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1985 - SE M'INNAMORO/MAMI MAMI (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 12:59 pm

1. TITOLO:
 
1985 - SE M'INNAMORO/MAMI MAMI
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 50333 # Data pubblicazione: 1985 # Matrici: BR 50333-A/BR 50333-B # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: "Festival di Sanremo 1985" / Copertina di Enzo Mombrini / Distribuito da CGD Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. RECENSIONE:
 
Se m'innamoro/Mami mami è un singolo del gruppo musicale italiano Ricchi e Poveri, pubblicato nel 1985 dall'etichetta discografica Baby Records.

Il singolo ha riscosso un buon successo commerciale, raggiungendo la sesta posizione della classifica italiana dei singoli. È stato pubblicato anche in Germania (nella versione italiana) e in Spagna (nella versione spagnola).

Entrambi i brani del disco vengono compresi successivamente nell'album Dimmi quando, uscito a fine anno.

Se m'innamoro
Il lato A del 45 giri, Se m'innamoro, è stato scritto da Dario Farina e Cristiano Minellono ed è stato presentato dal terzetto al Festival di Sanremo 1985, conquistando la vittoria della manifestazione.

In Spagna esce su 45 giri eseguito in spagnolo e acquisendo il nome Si me enamoro. Tale versione viene ripresa nel 2000 dal cantante messicano Mijares, che ne realizza una cover.

Il brano è stato nuovamente eseguito dai Ricchi e Poveri con nuovi arrangiamenti nell'album Buona giornata e... del 1990 e in Parla col cuore del 1999.

Il 9 gennaio 2014 viene inserito nella colonna sonora del film Sapore di te dei fratelli Carlo ed Enrico Vanzina.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
Edizione Speciale, servizio "Juke Box" sul lato B "CHE AMORE E' " canta Claudio Patti
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
SE M'INNAMORO

 
      Lato B:
MAMI MAMI

 
     

Autori: Dario Farina, Cristiano Minellono

 
Testo:
In questo inverno sotto zero
come un film in bianco e nero
se m’innamoro
metto il maglione e vado fuori
col pennello e con i colori
e lo coloro
e poi ti porto dove vuoi tu
un po’ più in alto un po’ più su
dove nessuno ci troverà
su nell’immensità
se mi innamoro devo fare
qualche cosa di speciale
pensando a te
aprire il cielo per scoprire
dove il sole va a dormire e darlo a te
e voglio dire a chi non lo sa
che so cos’è la felicità
se m’innamoro ma poi perché
continuo a dire se
se m’innamoro
se m’innamoro sarà di te
se m’innamoro se m’innamoro
se m’innamoro sarà di te
e canterò come canti tu
e ti darò qualche cosa in più
se m’innamoro dentro di me
darò la colpa a te
ma guarda il mondo come e strano
si stupisce se ti dico che ti amo
ma se ci toglie anche l’amore
dopo averci tolto tutto
dove andiamo
l’amore viene l’amore va
senza l’amore come si fa
ma se hai paura fai come me
metti davanti un se
se m’innamoro se m’innamoro
se m’innamoro sarà di te
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dario Farina, Cristiano Minellono

 
Testo:
Bello, talmente bello
che tutti si giravano
bravo, talmente bravo
che tutti lo ascoltavano
forte, talmente forte
che tutti si arrendevano
grande, talmente grande
che tutti scomparivano
solo nella notte blu
lui cantava sempre con la sua tribù
tutti gli chiedevano
please oh mami sing a song
oh mami, oh mami
sempre questo strano
ritornello di canzone
oh mami, oh mami
dimmi, dimmi, dimmi
dimmi la ragione
oh mami, oh mami
ripeteva sempre
con un ritmo di ossessione
oh mami, oh mami
tutta la foresta
sta cantando una canzone
un pappagallo bello
che tutti lo invidiavano
con una lingua a spillo
più furba anche del diavolo
giallo, talmente giallo
che tutti lo guardavano
rosso, talmente rosso
che le auto si fermavano
solo, solo io lo so
che trovò una radio
e che se la mangiò
mentre gli chiedevano
please oh mami sing a song
oh mami, oh mami
sempre questo strano
ritornello di canzone
oh mami, oh mami
dimmi, dimmi, dimmi
dimmi la ragione
oh mami, oh mami
ripeteva sempre
con un ritmo d’ossessione
oh mami, oh mami
tutta la foresta
sta cantando una canzone
oh mami, oh mami
oh mami, oh mami
solo, solo io lo so
che trovò una radio
e che se la mangiò
mentre gli chiedevano
please oh mami sing a song
oh mami, oh mami
sempre questo strano
ritornello di canzone
oh mami, oh mami
dimmi, dimmi, dimmi
dimmi la ragione
oh mami, oh mami
ripeteva sempre
con un ritmo d’ossessione
oh mami, oh mami
tutta la foresta
sta cantando una canzone
oh mami, oh mami
sempre questo strano
ritornello di canzone
oh mami, oh mami
dimmi, dimmi, dimmi
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1985 - DIMMI QUANDO/VENTO CALDO (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 2:05 pm

1. TITOLO:
 
1985 - DIMMI QUANDO/VENTO CALDO
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 50352 # Data pubblicazione: 1985 # Matrici: BR 50352-A/BR 50352-B # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da CGD Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. COVER:
 
   
 
 
Altra copertina
 
   
 
   
 
 
Edizione Speciale, servizio "Juke Box"
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
DIMMI QUANDO

 
      Lato B:
VENTO CALDO

 
     

Autori: Dario Farina, Cristiano Minellono

 
Testo:
E’ una notte di quelle
che in giro non trovi nessuno
è una notte di quelle che sola non ci starei
no non posso
soltanto per dire di avere qualcuno
infilarmi nel letto di un altro e pensare a te
scusa se ti amo e tradirti non mi va
ho bisogno
soltanto di un altra coperta di lana
e un amico che adesso a chiamarlo non metta giù
per parlare
magari di qualche avventura lontana
quando avevo la moto da corsa e non c’eri tu
scusa se ti amo e star solo non mi va
dimmi quando
dimmi quando
potrò dire che il mio amore sta tornando
dimmi quanto
dimmi quanto
ci si mette a ritornare camminando
dimmi quando
dimmi quando
questo film che non mi piace arriva in fondo
dimmi quando dimmi quando
tornerai
questa casa
ha dei muri che anche un leggero rumore
può bastare a ferire di colpo l’intimità
e dormire sentendo i vicini che fanno l’amore
stando solo ti accorgi di colpo che male fa
scusa se ti amo e star solo non mi va
dimmi quando
dimmi quando
potrò dire che il mio amore sta tornando
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Dario Farina, Cristiano Minellono

 
Testo:
Pomeriggio al bar con gli amici
far progetti per il mare
sotto il cielo che quasi quasi
viene voglia di volare
e a un tratto è come se
le mie scarpe si mettessero a ballare
non lo so cos’è
ma ho la sensazione che
soffi un vento caldo dentro di me
vento caldo di carezze d’estate
vento caldo di avventure inventate
vento caldo di emozioni
che sai soltanto tu
vento caldo
che profuma di mare
vento caldo
di una notte speciale
vento caldo
caldo da ricordare
un anno in più
notte di città e nemmeno so a cui telefonare
ma che senso ha
quasi quasi sveglio il mondo
per ballare
e ad un tratto e come se i pensieri
si potessero toccare
e tu sei con me ma cosi vicino che
sento vento caldo dentro di me
vento caldo di carezze d’estate
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 4:04 pm, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1985 - DIMMI QUANDO (L.P. 33½ giri - MC)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 11, 2018 3:29 pm

1. TITOLO:
 
1985: DIMMI QUANDO
 
# Etichetta: BABY RECORDS # Catalogo: BR 56097 # Data pubblicazione: 1985 # Matrici: BR 56097/A - BR 56097/B # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da CGD Messaggerie Musicali - Milano
 
 
2. RECENSIONE:
 
Dimmi quando è un album di studio del gruppo italiano dei Ricchi e Poveri pubblicato nel 1985 su etichetta Baby Records.

Il disco
Nel disco sono contenuti tre nuovi pezzi, due già incisi su album precedenti e sette cover di note canzoni d'autore della musica italiana. Gli inediti sono Se m'innamoro, con il quale vincono il Festival di Sanremo 1985; Dimmi quando, che intitola l'album, esce come singolo a ridosso della loro partecipazione alla gara televisiva di Canale 5 Premiatissima; e Mami mami. A questi si aggiungono due ballate romantiche che hanno riscosso grande successo negli anni appena trascorsi: Come vorrei, incisa sull'LP E penso a te e uscita come singolo nel 1981, e Cosa sei, incisa sull'LP Voulez vous danser e uscita come singolo nel 1983. Il resto dell'album viene completato dalla rivisitazione di sette pagine della musica leggera italiana: Buonanotte fiorellino di Francesco De Gregori, L'anno che verrà di Lucio Dalla, La luce dell'est di Lucio Battisti, Samarcanda di Roberto Vecchioni, Scende la pioggia cantata da Gianni Morandi, il cavallo di battaglia di Adriano Celentano Azzurro e, infine, Casa mia portata al successo dagli Equipe 84.

Da annotare la loro partecipazione al citato programma TV del sabato sera, Premiatissima, nel quale interpretano proprio questi classici del cantautorato italiano, che poi decidono di inserire nel loro album. Alla finale della trasmissione vengono decretati vincitori dell'edizione. A questo premio e alla vittoria di Sanremo, si aggiungono i Telegatti d'argento, un disco di platino, e il premio Medien per il maggior numero di dischi venduti in Francia.

Le tracce di questo album vengono arrangiate da Fio Zanotti.

I tre pezzi inediti vengono scritti dal duo Minellono-Farina (per la composizione del brano Mami mami interviene anche l'autore Michael Hofmann).
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: DIMMI QUANDO
 
   
 
   
 
 
 
Versione musicassetta
 
 
 
4. TRACK LIST di: DIMMI QUANDO
 
Lato A Lato B



  • B1 SAMARCANDA
  • B2 LA LUCE DELL'EST
  • B3 AZZURRO
  • B4 CASA MIA
  • B5 COSA SEI
 


 
 
Lato A: 2
BUONANOTTE FIORELLINO

 
      Lato B: 1
SAMARCANDA

 
     

Autori: De Gregori
Orchestra: Fio Zanotti
 
Testo:
Buonanotte, buonanotte amore mio
buonanotte tra il telefono e il cielo
ti ringrazio per avermi stupito
e per avermi giurato che è vero
il granturco nei campi è maturo
ed ho tanto bisogno di te
la coperta è gelata e l'estate è finita
buonanotte, questa notte è per te

Buonanotte, buonanotte fiorellino
buonanotte tra le stelle e la stanza
per sognarti devo averti vicino
e vicino non è ancora abbastanza
ora un raggio di sole si è fermato
proprio sopra il mio biglietto scaduto
tra i tuoi fiocchi di neve e le tue foglie di tè

buonanotte, questa notte è per te

Buonanotte, buonanotte monetina
buonanotte tra il mare e la pioggia
la tristezza passerà domattina
e l'anello resterà sulla spiaggia
gli uccellini nel vento non si fanno mai male
hanno ali più grandi di me
e dall'alba al tramonto sono soli nel sole
buonanotte, questa notte è per te
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Vecchioni
Orchestra: Fio Zanotti
 
Testo:
C'era una gran festa nella capitale
perché la guerra era finita.
I soldati erano tornati tutti a casa ed avevano gettato le divise.
Per la strada si ballava e si beveva vino,
i musicanti suonavano senza interruzione.
Era primavera e le donne finalmente potevano, dopo tanti anni,
riabbracciare i loro uomini. All'alba furono spenti i falò
e fu proprio allora che tra la folla,
per un momento, a un soldato parve di vedere
una donna vestita di nero
che lo guardava con occhi cattivi.

Ridere, ridere, ridere ancora,
Ora la guerra paura non fa,
bruciano nel fuoco le divise la sera,
brucia nella gola vino a sazietà,
musica di tamburelli fino all'aurora,
il soldato che tutta la notte ballò
vide tra la folla quella nera signora,
vide che cercava lui e si spaventò.

"Salvami, salvami, grande sovrano,
fammi fuggire, fuggire di qua,
alla parata lei mi stava vicino,
e mi guardava con malignità"
"Dategli, dategli un animale,
figlio del lampo, degno di un re,
presto, più presto perché possa scappare,
dategli la bestia più veloce che c'è

"corri cavallo, corri ti prego
fino a Samarcanda io ti guiderò,
non ti fermare, vola ti prego
corri come il vento che mi salverò
oh oh cavallo, oh, oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh, cavallo, oh oh

Fiumi poi campi, poi l'alba era viola,
bianche le torri che infine toccò,
ma c'era tra la folla quella nera signora
stanco di fuggire la sua testa chinò:
"Eri fra la gente nella capitale,
so che mi guardavi con malignità,
son scappato in mezzo ai grilli e alle cicale,
son scappato via ma ti ritrovo qua!"

"Sbagli, t'inganni, ti sbagli soldato
io non ti guardavo con malignità,
era solamente uno sguardo stupito,
cosa ci facevi l'altro ieri là?
T'aspettavo qui per oggi a Samarcanda
eri lontanissimo due giorni fa,
ho temuto che per ascoltar la banda
non facessi in tempo ad arrivare qua.

Non è poi così lontana Samarcanda,
corri cavallo, corri di là...
ho cantato insieme a te tutta la notte
corri come il vento che ci arriverà
oh oh cavallo, oh, oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh cavallo oh oh
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 3
L'ANNO CHE VERRA'

 
      Lato B: 2
LA LUCE DELL'EST

 
     

Autori: Lucio Dalla
Orchestra: Fio Zanotti
 
Testo:
Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po'
e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò.
Da quando sei partito c'è una grossa novità,
l'anno vecchio è finito ormai
ma qualcosa ancora qui non va.

Si esce poco la sera compreso quando è festa
e c'è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra,
e si sta senza parlare per intere settimane,
e a quelli che hanno niente da dire
del tempo ne rimane.

Ma la televisione ha detto che il nuovo anno
porterà una trasformazione
e tutti quanti stiamo già aspettando
sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno,
ogni Cristo scenderà dalla croce
anche gli uccelli faranno ritorno.

Ci sarà da mangiare e luce tutto l'anno,
anche i muti potranno parlare
mentre i sordi già lo fanno.

E si farà l'amore ognuno come gli va,
anche i preti potranno sposarsi
ma soltanto a una certa età,
e senza grandi disturbi qualcuno sparirà,
saranno forse i troppo furbi
e i cretini di ogni età.

Vedi caro amico cosa ti scrivo e ti dico
e come sono contento
di essere qui in questo momento,
vedi, vedi, vedi, vedi,
vedi caro amico cosa si deve inventare
per poterci ridere sopra,
per continuare a sperare.

E se quest'anno poi passasse in un istante,
vedi amico mio
come diventa importante
che in questo istante ci sia anch'io.

L'anno che sta arrivando tra un anno passerà
io mi sto preparando è questa la novità
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Mogol, Battisti
Orchestra: Fio Zanotti
 
Testo:
La nebbia che respiro ormai
si dirada perché davanti a me
un sole quasi bianco sale ad est
La luce si diffonde ed io
questo odore di funghi faccio mio
seguendo il mio ricordo verso est
Piccoli stivali e sopra lei
una corsa in mezzo al fango e ancora lei
poi le sue labbra rosa e infine noi
Scusa se non parlo ancora slavo
mentre lei che non capiva disse bravo
e rotolammo fra sospiri e "da"
Poi seduti accanto in un'osteria
bevendo un brodo caldo che follia
io la sentivo ancora profondamente mia
Ma un ramo calpestato ed ecco che
ritorno col pensiero.
E ascolto te
il passo tuo
il tuo respiro dietro me
A te che sei il mio presente
a te la mia mente
e come uccelli leggeri
fuggon tutti i miei pensieri
per lasciar solo posto al tuo viso
che come un sole rosso acceso
arde per me.
Le foglie ancor bagnate
lascian fredda la mia mano e più in là
un canto di fagiano sale ad est
qualcuno grida il nome mio
smarrirmi in questo bosco volli io
per leggere in silenzio un libro scritto ad est
Le mani rosse un poco ruvide
la mia bocca nell'abbraccio cercano
il seno bianco e morbido tra noi
Dimmi perché ridi amore mio
proprio così buffo sono io
la sua risposta dolce non seppi mai!
L'auto che partiva e dietro lei
ferma sulla strada lontano ormai
lei che rincorreva inutilmente noi
Un colpo di fucile ed ecco che
ritorno col pensiero
e ascolto te
il passo tuo
il tuo respiro dietro me
A te che sei il mio presente
a te la mia mente
e come uccelli leggeri
fuggon tutti i miei pensieri
per lasciar solo posto al tuo viso
che come un sole rosso acceso
arde per me.
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 4
SCENDE LA PIOGGIA

 
      Lato B: 3
AZZURRO

 
     

Autori: Migliacci, The Turtles
Orchestra: Fio Zanotti
 
Testo:
Tu nel tuo letto caldo
io per le strade al freddo
ma non è questo che mi fa triste
Qui fuori dai tuoi sogni
l'amore sta morendo
ognuno pensa solo a se stesso

Scende la pioggia ma che fa
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo
Amo la vita più che mai
appartiene solo a me
voglio viverla per questo

E basta con i sogni
ora sei tu che dormi
ora il dolore io lo conosco
Quello che mi dispiace
è quel che imparo adesso
ognuno pensa solo a se stesso

Scende la pioggia ma che fa
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo
Amo la vita più che mai
appartiene solo a me
voglio viverla per questo

Scende la pioggia ma che fa
Amo la vita più che mai
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Pallavicini, Conte, Virano
Orchestra: Fio Zanotti
 
Testo:
Cerco l'estate tutto l'anno
e all'improvviso eccola qua.
Lei è partita per le spiagge
e sono solo quassù in città,
sento fischiare sopra i tetti
un aeroplano che se ne va.
Azzurro,
il pomeriggio è troppo azzurro
e lungo per me.
Mi accorgo
di non avere più risorse,
senza di te,
e allora
io quasi quasi prendo il treno
e vengo, vengo da te,
ma il treno dei desideri
nei miei pensieri all'incontrario va.
Sembra quand'ero all'oratorio,
con tanto sole, tanti anni fa.
Quelle domeniche da solo
in un cortile, a passeggiar...
ora mi annoio più di allora,
neanche un prete per chiacchierar...
Azzurro,
il pomeriggio è troppo azzurro
e lungo per me.
Mi accorgo
di non avere più risorse,
senza di te,
e allora
io quasi quasi prendo il treno
e vengo, vengo da te,
ma il treno dei desideri
nei miei pensieri all'incontrario va.
Cerco un po' d'Africa in giardino,
tra l'oleandro e il baobab,
come facevo da bambino,
ma qui c'è gente, non si può più,
stanno innaffiando le tue rose,
non c'è il leone, chissà dov'è...
Azzurro,
il pomeriggio è troppo azzurro
e lungo per me.
Mi accorgo
di non avere più risorse,
senza di te,
e allora
io quasi quasi prendo il treno
e vengo, vengo da te,
ma il treno dei desideri
nei miei pensieri all'incontrario va
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 4
CASA MIA

 

Autori: Fio Zanotti
Orchestra:
Testo:
Dadandadan Dadandadan
Dadadandan Dadandadan

Torno a casa
siamo in tanti sul treno
occhi stanchi
ma nel cuore il sereno
Dopo tanti mesi di lavoro
mi riposerò
dietro quella porta
le mie cose io ritroverò
la mia lingua sentirò
quel che dico capirò oh oh oh

Dadandadan Dadandadan
Dadadandan Dadandadan

Dolce sposa
nel tuo letto riposa
al mattino
so di averti vicino
apri la valigia c’è il
vestito che sognavi tu
guardati allo specchio
tu sei bella non levarlo più
nostalgia che passa e va
fino a quando durerà ah ah ah

Dadandadan Dadandadan
Dadadandan Dadandadan

Casa mia
devo ancora andar via
non chiamarmi
io non posso voltarmi
porto nel mio sguardo la mia donna
e tutto quel che ho
torno verso occhi sconosciuti che
amar non so
Questa volta chi lo sa
forse l’ultima sarà ah ah ah

Dadandadan Dadandadan
Dadadandan Dadandadan
 
Fonte: QUI
 
 
 
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2393
Punti : 2393
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: RICCHI E POVERI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Torna in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: RICCHI E POVERI

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum