Ci "aiuti" a crescere?
Ti ringrazio in anticipo per il tuo



Ultimi argomenti

________________________________________

DIVENTA COLLABORATORE!

Italia Canora è in continua crescita e sempre alla ricerca di collaboratori che desiderano partecipare a questo grandioso progetto.

Aiuta Italia Canora a cercare materiale come cover, videoclip testi e quant'altro occorre per inserire le discografie dei nostri grandi artisti italiani!

Se sei appassionato di musica potresti dedicarti ad inserire il tuo artista preferito con delle semplici linee guida.

Lasciami un messaggio (in chat oppure in alto su Messages), ti contatterò quanto prima!

________________________________________






________________________________________



Caricamento video...
AFFILIAZIONI - SITI - BLOG
e FORUM

LaFavolaBlu


Progetto Musico Sognante Italiano
La fiaba del mare della Musica Italiana
ed Internazionale


____________________________


Nonsolosuoni




Un sogno
fatto di musica!


______________________


_____________________




_____________________



Estatica è l'enciclopedia di musica italiana, internazionale e cultura.

Discografie, recensioni, interviste, monografie, live report, video, ebooks


_____________________




________________________



________________________



________________________

Chi è online?
In totale ci sono 38 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 37 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

mauro piffero

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 422 il Gio Giu 14, 2018 9:48 pm





__________________________________

Ti piace il nostro Portale??
Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!

migliori siti


www.italiacanora.net


Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD
nella classifica di NET-PARADE


Uno dei più belli
In classificasito internet
In classifica
Sito d'argento
DISCLAIMER
Tutte le copertine, testi e video presenti su questo forum sono solo per uso informativo e di intrattenimento.
Puoi scaricare e stampare la copertina se possiedi l'originale e hai bisogno di rimpiazzarla.
Tutto cio' che puo' essere considerato legale, dipende dalle leggi sul copyright del tuo paese di residenza. Non è nostra intenzione infrangere Copyright per cui, se ciò dovesse accadere, prego gli interessati a scrivere agl'amministratori i quali provvederanno alla rimozione immediata o a citare la fonte, se richiesto.
Lo Staff di ItaliaCanora.net non è responsabile dell'utilizzo e di eventuali danni a cose o persone causati dal materiale presente in questo forum, inoltre si tiene a precisare che tutto ciò che è presente in questo forum vi è stato messo in assoluta buona fede e senza alcuno scopo di lucro.
Traduttore - Translater
METEO ITALIA OGGI

Partner

creare un forum



Motori ricerca

Segnala il tuo sito nella directory

http://www.wikio.it

Cerrrca.com la ricerca con tre rrr


LICENZA
Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

RICCHI E POVERI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: RICCHI E POVERI

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

RICCHI E POVERI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  admin_italiacanora il Dom Apr 07, 2013 9:38 am



Di seguito viene riportata la discografia completa di RICCHI E POVERI

INDICE



45 giri

1968 - L'ultimo amore/Un amore così grande (CBS, 3417)
1968 - La mia libertà/Quello che mi hai dato (CBS, 3818)
1969 - Si fa chiara la notte/Era mercoledì (CBS, 4195)
1970 - L'amore è una cosa meravigliosa/Due gocce d'acqua (Apollo, ZA 50012)
1970 - La prima cosa bella/Due gocce d'acqua (Apollo, ZA 50050)
1970 - In questa città/Un'immagine (Apollo, ZA 50055)
1970 - Primo sole, primo fiore.../C'era lei (Apollo, ZA 50080)
1970 - Oceano/Dammi 1000 baci (Apollo, ZA 50090)
1971 - Che sarà/...ma la mia strada sarà breve (Apollo, ZA 50170)
1971 - Limpido fiume del sud/Addio mamma, addio papà (Apollo, ZA 50190)
1971 - Amici miei/Con l'aiuto del Signore (Apollo, ZA 50200)
1971 - Fumo nero/Monna Lisa e messer Duca (Apollo, ZA 50210)
1972 - Un diadema di ciliegie/Anche tu (Fonit Cetra, SP 1469)
1972 - Pomeriggio d'estate/La figlia di un raggio di sole (Fonit Cetra, SP 1473)
1972 - Una musica/Il fantasma (Fonit Cetra, SP 1496)
1973 - Dolce frutto/Grazie mille (Fonit Cetra, SP 1507)
1973 - Piccolo amore mio/Dolce è la mano (Fonit Cetra, SP 1509)
1973 - Penso sorrido e canto/Sinceramente (Fonit Cetra, SP 1535)
1974 - Povera bimba/Torno da te (Fonit Cetra, SP 1546)
1974 - Non pensarci più/Amore sbagliato (Fonit Cetra, SP 1564)
1975 - Coriandoli su di noi/Giorno e notte (Fonit Cetra, SP 1605)
1975 - L'orto degli animali/La vecchina (Fonit Cetra, SPB 22)
1976 - Due storie dei musicanti (prima parte)/Due storie dei musicanti (seconda parte) (Fonit Cetra, SP 1606)
1976 - Wonderland/Love will come (Fonit Cetra, SP 1615)
1976 - I...o bau coccodè miao/L'asino (Fonit Cetra, SPB 37)
1976 - Il cane/La galina (Fonit Cetra, SPB 38)
1976 - Storia di una gatta/La città dei desideri (Fonit Cetra, SPB 41)
1976 - Il mio canto/Tutti uniti (Fonit Cetra, SPB 42)
1977 - L'amore è una cosa meravigliosa/Una donna cambiata (Fonit Cetra, SP 1637)
1977 - Ma se ghe penso/Piccon dagghe cianin (Fonit Cetra, SP 1644)
1977 - Chanson de Cheullia/Scigoa (Fonit Cetra, SP 1645)
1978 - Questo amore/Anima (Fonit Cetra, 1674)
1979 - Mama/Torno da te (Fonit Cetra, SP 1703)
1980 - E no, e no/La stagione dell'amore (Baby Records, BR 50214)
1981 - Sarà perché ti amo/Bello l'amore (Baby Records, BR 50232)
1981 - M'innamoro di te/Alla faccia di Belzebù (Baby Records, BR 50243)
1981 - Come vorrei/Stasera canto (Baby Records, BR 50256)
1982 - Made in Italy/Questa sera (Baby Records, BR 50268)
1982 - Piccolo amore/Perché ci vuole l'amore (Baby Records, BR 50278)
1982 - Mamma Maria/Malinteso (Baby Records, BR 50282)
1983 - Ciao Italy, ciao amore/Un altro lui un'altra lei (Baby Records, BR 50299)
1983 - Cosa sei/Amarsi un po' (Baby Records, BR 50309)
1983 - Voulez vous danser/Acapulco (Baby Records, BR 50311)
1984 - Hasta la vista/Acapulco (Baby Records, BR 50321)
1985 - Se m'innamoro/Mami mami (Baby Records, BR 50333)
1985 - Dimmi quando/Vento caldo (Baby Records, BR 50352)
1986 - L'effrontée - Sarà perché ti amo (soundtrack) (Baby Records, BR 50360) (45 giri distribuito in seguito all'uscita dell'omonimo film francese)
1987 - Canzone d'amore/Canzone d'amore (strumentale) (Fonit Cetra, SP 1851)
1987 - Cocco bello Africa/Voglio stringerti ancora (Fonit Cetra, SP 1855)
1987 - Lascia libero il cielo/C'è che luna c'è che mare (Fonit Cetra, SP 1858)
1988 - Nascerà Gesù/Nascerà Gesù (strumentale) (Cinevox/Ricordi, SC 1197)
1989 - Chi voglio sei tu/Lasciami provare un'emozione (EMI Italiana, 06 1188277)
1990 - Buona giornata/Se m'innamoro (EMI Italiana, 06 1188417)
1990 - Una domenica con te/Una musica (EMI Italiana, 06 1188477)
1992 - Così lontani/Guarda che luna (EMI Italiana, 06 1188657)


Album

1970 - Ricchi e Poveri - Apollo Records
1971 - Amici miei - Apollo Records
1974 - Penso sorrido e canto - Fonit Cetra
1975 - RP2 - Fonit Cetra
1976 - Ricchi & Poveri - Fonit Cetra
1976 - I musicanti - Fonit Cetra
1978 - Questo amore - Fonit Cetra
1980 - La stagione dell'amore - Baby Records
1981 - E penso a te - Baby Records
1982 - Mamma Maria - Baby Records
1983 - Voulez vous danser - Baby Records
1985 - Dimmi quando - Baby Records
1987 - Pubblicità - Fonit Cetra
1988 - Nascerà Gesù - Ricchi & Poveri '88 - Fonit Cetra
1990 - Buona giornata e... - EMI Italiana
1992 - Allegro italiano - EMI Italiana
1994 - I più grandi successi - Pull
1999 - Parla col cuore - RTI Music per BMA Music
2012 - Perdutamente amore - Azzurra Music per BMA Music


Fonte: QUI


Ultima modifica di admin_italiacanora il Ven Mag 04, 2018 2:33 pm, modificato 2 volte
avatar
admin_italiacanora
Admin

Messaggi : 2108
Punti : 4404
Data d'iscrizione : 09.04.10
Età : 67
Località : Toscana

Visualizza il profilo http://www.italiacanora.net

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1968 - L'ULTIMO AMORE/UN AMORE COSI' GRANDE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 12:44 pm

1. TITOLO:
 
1968 - L'ULTIMO AMORE/UN AMORE COSÌ GRANDE
 
# Etichetta: CBS # Catalogo: 3417 # Data pubblicazione: Maggio 1968 # Matrici: CI 3417-1N/CI 3417-2N # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 6 Maggio / Lato A: "Cantagiro 1968" / Collaborazione artistica: Franco Monaldi / Fotografia di Zambon / Distribuito da Messaggerie Musicali - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
L'ultimo amore

Con la cover del famosissimo brano Ever lasting love dei Love Affari, e la partecipazione con questo disco al Cantagiro del 1968 inizia la lunghissima storia dei Ricchi e Poveri (si dice che il nome fosse stato suggerito da Franco Califano) che si confermeranno, con la sola defezione di Marina Occhiena, uno dei gruppi più longevi della nostra musica. La loro versione di Ever lasting love è veramente eccellente e non sfigura in alcun modo rispetto a quella originale.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
L'ULTIMO AMORE

 
      Lato B:
UN AMORE COSI' GRANDE (Everlasting love)

 
     

Autori: James E. ''Buzz'' Cason, Mack Gayden, Mogol
Orchestra: Franco Monaldi
 
Testo:
Poi io lo so
che per lui piangerai
e per un po’
solo a lui penserai
aspettero’
anche se tu non vuoi
lo scorderai
anche se non lo sai
se apri gli occhi tuoi
un giorno tu vedrai
che ogni amor che hai
sembra l’ultimo
eppure tu lo sai
che arriva prima o poi
il vero amor che vuoi
ed e’ l’ultimo
se guardi gli occhi miei
e se mi crederai
un giorno tu dirai
era l’ultimo
era l’ultimo amore
era l’ultimo amore
or io lo so
che per lui piangerai
e per un po’
solo a lui penserai
se apri gli occhi tuoi
un giorno tu vedrai
che ogni amor che hai
sembra l’ultimo
eppure tu lo sai
che arriva prima o poi
il vero amor che vuoi
ed e’ l’ultimo
se guardi gli occhi miei
e se mi crederai
un giorno tu dirai
era l’ultimo
era l’ultimo amore
era l’ultimo amore
se guardi gli occhi miei
e se mi crederai
un giorno tu dirai
era l’ultimo
se apri gli occhi tuoi
un giorno tu vedrai
che ogni amor che hai
sembra l’ultimo
eppure tu lo sai
che arriva prima o poi
il vero amor che vuoi
ed e’ l’ultimo
era l’ultimo amore
era l’ultimo amore
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Califano, Guido Lombardi
Orchestra: Franco Monaldi
 
Testo:
Vedi che
è finita, è finita tra di noi così
ora non ci lasceremo
per non sciupare
tutto quello che ci ha dato
un amore così grande
quando tu
aprirai il libro della vita tua
vedrai, leggerai le righe d’oro
del nostro amore
che non ha voluto mai niente
un amore così grande
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:36 am, modificato 6 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1968 - LA MIA LIBERTA'/QUELLO CHE MI HAI DATO (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 2:30 pm

1. TITOLO:
 
1968 - LA MIA LIBERTA'/QUELLO CHE MI HAI DATO
 
# Etichetta: CBS # Catalogo: 3818 # Data pubblicazione: 1968 # Matrici: CI 3818-1N/CI 3818-2N # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Collaborazione artistica: Franco Monaldi / Fotografia di Zambon / Distribuito da Messaggerie Musicali - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
LA MIA LIBERTA'

 
      Lato B:
QUELLO CHE MI HAI DATO

 
     

Autori: R. B. M. Gibb, Califano
Orchestra: Franco Monaldi
 
Testo:
Non la voglio più
e se manchi tu
ma che importanza ha
la libertà
non volevo stare più legata a te
ero in cerca della libertà
ma passavo il tempo
sempre chiusa in me
mi chiedevo se ti rimpiangevo o no
la mia libertà
non la voglio più
e se manchi tu
ma che importanza ha
la libertà
ogni volta che mi sveglio cerco te
mentre sto dormendo sogno te
ora mi domando cosa ho fatto mai
quando quella sera io ti dissi vai
la mia libertà
non la voglio più
e se manchi tu
ma che importanza ha
la libertà
la mia libertà
non la voglio più
e se manchi tu
ma che importanza ha
la libertà
la mia libertà
non la voglio più
e se manchi tu
ma che importanza ha
la libertà
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Califano, Franco Gatti
Orchestra: Franco Monaldi
 
Testo:
Quello che mi hai dato
Non lo scorderò mai
Tutto il bene
Che m’hai voluto
Ora so cos’è
Ora so cos’è
Caro io vorrei
Fare felice te
Tutti i giorni tristi
Che io ti ho dato
Vuoi cancellare
Vuoi cancellar
Per te saper trovare
Gli aghi cresciuti sul mare
Per te saper trovare
Neve nel deserto
Nel deserto
Grazie dell’amore
Che tu ancor mi dai
La mia vita
saprò cambiare
Per darla a te
Per darla a te
La mia vita
saprò cambiare
Per darla a te
Per darla a te
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:37 am, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1969 - SI FA CHIARA LA NOTTE/ERA MERCOLEDI' (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 3:28 pm

1. TITOLO:
 
1969 - SI FA CHIARA LA NOTTE/ERA MERCOLEDI'
 
# Etichetta: CBS # Catalogo: 4195 # Data pubblicazione: 1969 # Matrici: CI 4195-1N/CI 4195-2N # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da Messaggerie Musicali - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
SI FA CHIARA LA NOTTE

 
      Lato B:
ERA MERCOLEDI'

 
     

Autori: Giancarlo Bigazzi
Orchestra: A. Baldan
 
Testo:
Si fa chiara la notte
e presto il mattino verrà
l’orologio che batte è
un cuore che sonno non ha
come un letto di spine
il rimpianto che pace non da
si fa chiara la notte
e il mio cuore più sonno non ha
se d’amore non si muore
tu perché mi fai morire
ma perché mi fai morire
non mi lascia ricordare
questo sbaglio che è l’amore mio per te
l’amore mio per te
si fa chiara la notte
domani un bel giorno sarà
devo alzarmi alle sette
ma il cuore perché non lo sa
c’è la solita strada
dovunque io vada perché
si fa chiara la notte
ma il cuore non pensa più a te
se d’amore non si muore
tu perché mi fai morire
ma perché mi fai morire
non mi lascia ricordare
questo sbaglio che è l’amore mio per te
l’amore mio per te
si fa chiara la notte
si fa chiara la notte
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Califano, Franco Gatti
Orchestra: A. Baldan
 
Testo:
Un ricordo
era mercoledì
un amore è nato lì per lì
un sorriso non c’è stato di più
l’ho voluto e l’hai voluto tu
c’è sempre un giorno in cui
c’è che non scordi mai
un amico per il cuore tuo
io piango ormai
non speravo più
mi perdo negli occhi suoi
mi perdo negli occhi tuoi
era mercoledì
camminavo non sapevo perché’
ma sentivo che avrei incontrato te
non volevo dirti tutto di me
per sapere qualcosa in più di te
poi mi dicesti che stavi bene con me
non l’avresti immaginato mai
due passi insieme fino a laggiù
e poi non parlammo più
e poi non parlammo più
era mercoledì
era mercoledì
era mercoledì
era mercoledì
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:39 am, modificato 6 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1970 - L'AMORE E' UNA COSA MERAVIGLIOSA/DUE GOCCE D'ACQUA (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 4:53 pm

1. TITOLO:
 
1970 - L'AMORE E' UNA COSA MERAVIGLIOSA/DUE GOCCE D'ACQUA
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50012 # Data pubblicazione: Febbraio 1970 # Matrici: ZKAW 24966/ZKAW 24967 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
L'AMORE E' UNA COSA MERAVIGLIOSA

 
      Lato B:
DUE GOCCE D'ACQUA

 
     

Autori: Devilli, Fain, Webster
Orchestra: Ruggero Cini
 
Testo:
Sì, questo amore splendido
è la cosa più preziosa
che possa esistere
vive d’ombra e da la luce
tormento eppure pace
inferno e paradiso in ogni cuor
si questo amore splendido
come il sole più del sole
tutti ci illumina
è qualcosa di irreale
che incatena i nostri cuor
amore meraviglioso amor
si questo amore splendido
vive d’ombra e da la luce
tormento oppure pace
inferno e paradiso in ogni cuor
si questo amore splendido
come il sole più del sole
tutti ci illumina
è qualcosa di irreale
che incatena i nostri cuor
amore meraviglioso amor
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: A. Sotgiu, F. Califano, F. Gatti
Orchestra: Ruggero Cini
 
Testo:
Sento due gocce d’acqua
già piove
vedo due mani strette
tremare
la strada finisce laggiù
è una strada senza uscita
e tra un po’ deciderai
se restare o no
ora non puoi fermarti
destino
vedi mi fermerei ma
cammino
la strada finisce laggiù
è una strada senza uscita
il mio cuore è in mano a te
portalo se vuoi
di tempo ne abbiamo un po’
è quello che servirà a te
la pioggia si fa di più
ma io non la sento su di me
dimmi qualunque cosa
ti prego
dimmi è già finita
ma parla
la strada finisce laggiù
è una strada senza uscita
e tra un po’ deciderai
se restare o no
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:40 am, modificato 5 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1970 - LA PRIMA COSA BELLA/DUE GOCCE D'ACQUA (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 5:28 pm

1. TITOLO:
 
1970 - LA PRIMA COSA BELLA/DUE GOCCE D'ACQUA
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50050 # Data pubblicazione: 1970 # Matrici: ZKAW 25070/ZKAW 24967 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: 2° premio al Festival di Sanremo 1970 / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
La prima cosa bella

Dopo alcuni anni di gavetta, durante i quali il successo si era comunque intravisto, è con questo disco che la carriera dei Ricchi e Poveri decolla definitivamente. La prima cosa bella che il quartetto presenterà al Sanremo 1970 in coppia con Nicola Di Bari, sarà un grande successo e tutte e due le versioni riusciranno ad essere annoverate fra i dischi più venduti di quell'anno. Da segnalare che ne La prima cosa bella c'è anche lo zampino di Lucio Battisti visto che il brano sarà prodotto dall'etichetta del cantautore reatino e che lo stesso Battisti ha suonato nella registrazione del brano nella versione di Nicola di Bari.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
LA PRIMA COSA BELLA

 
      Lato B:
DUE GOCCE D'ACQUA

 
     

Autori: Mogol, Nicola Di Bari
Orchestra: Mario Capuano
 
Testo:
Hai preso la chitarra
E suoni per me
Il tempo di imparare
Non l'hai e non sai suonare
Ma suoni per me
La senti questa voce
Chi canta è il mio cuore
Amore amore amore
È quello che so dire
Ma tu mi capirai
I prati sono in fiore
Profumi anche tu
Ho voglia di morire
Non posso più cantare
La colpa sei tu
La prima cosa bella
Che ho avuto dalla vita
È il tuo sorriso giovane sei tu
Tra gli alberi una stella
La notte si è schiarita
Il cuore è innamorato sempre più
Sempre più
La senti questa voce
Chi canta è il mio cuore
Amore amore amore
È quello che so dire
Ma tu mi capirai
I prati sono in fiore
Profumi anche tu
Ho voglia di morire
Non posso più cantare
La colpa sei tu
La prima cosa bella
Che ho avuto dalla vita
È il tuo sorriso giovane sei tu
Tra gli alberi una stella
La notte si è schiarita
Il cuore è innamorato sempre più
Sempre più
La senti questa voce
Chi canta è il mio cuore
Amore amore amore
È quello che so dire
Ma tu mi capirai
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: A. Sotgiu, F. Califano, F. Gatti
Orchestra: Ruggero Cini
 
Testo:
Sento due gocce d’acqua
già piove
vedo due mani strette
tremare
la strada finisce laggiù
è una strada senza uscita
e tra un po’ deciderai
se restare o no
ora non puoi fermarti
destino
vedi mi fermerei ma
cammino
la strada finisce laggiù
è una strada senza uscita
il mio cuore è in mano a te
portalo se vuoi
di tempo ne abbiamo un po’
è quello che servirà a te
la pioggia si fa di più
ma io non la sento su di me
dimmi qualunque cosa
ti prego
dimmi è già finita
ma parla
la strada finisce laggiù
è una strada senza uscita
e tra un po’ deciderai
se restare o no
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:42 am, modificato 5 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1970 - IN QUESTA CITTA'/UN'IMMAGINE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 7:06 pm

1. TITOLO:
 
1970 - IN QUESTA CITTA'/UN'IMMAGINE
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50055 # Data pubblicazione: Maggio 1970 # Matrici: ZKAW 25226/ZKAW 25227 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Mono # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
In questa città

Reduci dall'ottimo risultato del Festival di Sanremo, il quartetto ligure sforna un nuovo 45 giri che viene iscritto a partecipare sia al Cantagiro che al Festivalbar. Ottima l'interpretazione di questo brano che nella sua semplicità è comunque valido e merita di essere inserito fra le cose migliori dei Ricchi e Poveri.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
IN QUESTA CITTA'

 
      Lato B:
UN'IMMAGINE

 
     

Autori: Franco Califano, Mario Capuano
Orchestra: Mario Capuano
 
Testo:
La stazione è dietro me
e' qui la tua citta'
io chiedo a tanta gente
di te non si sa niente
giro un po' di qua e di la'
ma non vedo piu'
le luci della notte
mi fanno male agli occhi dove andro'
in questa citta'
che non ho visto mai
perdo la pace la vita la notte
per cercare te
in questa citta'
mi sono perduto gia'
nel mio paese in tutte le cose
c'e' tranquillita'
l'orologio fa' le tre
le tre e poco piu'...(e' tardi ormai)
e' ora di dormire
e' ora di tornare giu' da me
in questa citta'
che non ho visto mai
perdo la pace la vita la notte
per cercare te
in questa citta'
mi sono perduto gia'
nel mio paese in tutte le cose
c'e' tranquillita'.
in questa citta'
che non ho mai visto mai
perdo la pace la vita la notte
per cercare te
in questa citta
mi son perduto gia'
nel mio paese in tutte le cose
c'e' tranquillita'
in questa citta'
mi sono perduto gia'
nel mio paese in tutte le cose
c'e' tranquillita'
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Califano, Hawcs, Powers
Orchestra: Mario Capuano
 
Testo:
Chi siamo noi
due ragazzi che si amano
e non sanno come mai finì
l’amore può
e ci ha messi sulla stessa via
un incontro ci sarà
tra un po’
c’è nella mia mente un’immagine
gli occhi tuoi, gli occhi miei
un romanzo che racconta
sulle pagine di noi due, di noi due
dove sei troverai il mio cuore insieme a te
te ne vai, te ne vai, te ne vai
un estate senza me
andiamo noi sulle strade che si perdono
per riprendersi laggiù, laggiù
c’è nella mia mente un’immagine
gli occhi tuoi, gli occhi miei
un romanzo che racconta
sulle pagine di noi due, di noi due
dove sei mi vedrai come un’ombra dietro te
dove sei capirai che il tuo posto è accanto a me
capirai, dove sei, dove andrai come un’ombra dietro te
dove sei capirai che il tuo posto è accanto a me
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:43 am, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1970 - PRIMO SOLE, PRIMO FIORE.../C'ERA LEI (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 8:56 pm

1. TITOLO:
 
1970 - PRIMO SOLE, PRIMO FIORE.../C'ERA LEI
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50080 # Data pubblicazione: Settembre 1970 # Matrici: ZKAA 25388/ZKAA 25389 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Primo fiore, primo sole...

La carriera dei Ricchi e Poveri ha ormai definitivamente preso il volo e così arriva anche la partecipazione ad un particolare musicarello intitolato Terzo Canale - Avventura a Montecarlo diretto da Giulio Paradisi e che vede la partecipazione anche di altri grandi artisti e gruppi quali ad esempio i New Trolls, Mal dei Primitives e The Trip. Primo fiore, primo sole... oltre che ad essere eseguito nella pellicola, è anche in gara alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia ed anche se oggi risulta essere meno ricordato rispetto ai grandi successi del periodo va comunque considerato come un buon disco.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
Edizione Speciale, servizio "JUKE BOX"
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
PRIMO SOLE, PRIMO FIORE...

 
      Lato B:
C'ERA LEI

 
     

Autori: Luigi Albertelli, Donato Renzetti
Orchestra: Mario Capuano
 
Testo:
Sulle labbra il tuo sapore
dentro gli occhi il tuo colore
il tuo senso nelle mani
che farò fino a domani
Oggi ti ho aspettata non ti aspetto più
sola alla finestra sto guardando giù
forse sto sognando, no sei proprio tu, si
Primo Sole Primo Fiore
profumo di un amore
le mie mani sul tuo volto
che trovano un ricordo, come mai
Primo Fiore Primo Sole
calore di un amore
è bastato poco tempo, mi sei rimasto dentro
ti penso ogni momento
ti penso ogni momento
ti penso ogni momento
ti penso sempre più
Ho cercato di lottare
non sapevo più di amare
un accordo in mezzo ai prati
quanti giorni colorati
Ieri sei rimasta non mi lasci più
dietro la finestra non ti aspetto più
No, non eri un sogno, eri proprio tu, si
Primo Sole Primo Fiore
profumo di un amore
le mie mani sul tuo volto
che trovano un ricordo, come va
Primo Fiore Primo Sole
calore di un amore
è bastato poco tempo, mi sei rimasto dentro
ti penso ogni momento
ti penso ogni momento
ti penso ogni momento
ti penso sempre più
Primo Sole Primo Fiore
profumo di un amore
Primo Fiore Primo Sole
calore di un amore
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Califano, Franco Gatti, Angelo Sotgiu
Orchestra: Mario Capuano
 
Testo:
C’era lei e non c’è più
e mi amava come mi ami tu
io vorrei non dirlo ma
il mio tempo si è fermato là
io l’ho capito da un po’
perché’ da giorni non mi parli più
ora puoi dirmelo tu
si è la verità
la mia mente è là
non posso dire di no
ma lei questo non lo sa
ma se tornerà
il posto vicino a me
che hai preso tu
da un anno in qua
dovrai lasciarlo ancora a lei
c’era lei e non c’è più
e non era bella come te
ma c’è in lei
qualcosa che
in nessuna donna troverò
io me vado da te
ti farò pesare questo addio
tanto chi muore son io
si è la verità
la mia mente è la
non posso dire di no
ma lei questo non lo sa
ma se tornerà
il posto vicino a me
che hai preso tu
da un anno in qua
dovrai lasciarlo ancora a lei
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:44 am, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1970 - OCEANO/DAMMI MILLE BACI (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Ven Mag 04, 2018 10:44 pm

1. TITOLO:
 
1970 - OCEANO/DAMMI MILLE BACI
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50090 # Data pubblicazione: Dicembre 1970 # Matrici: ZKAS 25636/ZKAS 25637 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
OCEANO

 
      Lato B:
DAMMI MILLE BACI

 
     

Autori: Califano, Conrado
Orchestra: Mario Capuano
 
Testo:
Va non ti fermerò
ne ti spiegherò
cosa perderai
lasciandomi
lasciandomi
va se ti mancherò
non tornare qui
non mi troverai
e non saprai
dove come io continuerò
senza di te
la mia vela se ne andrà
ma in un oceano
e non potrai mai più vederla
un gabbiano manderai
ma dall’oceano
nemmeno lui ritornerà
va non ti basto più
questo credi tu
e non pensi mai
che gli occhi tuoi d’ora in poi
non mi vedranno più
io sparirò
la mia vela se ne andrà
sarà l’oceano
a farla andare chissà dove
non so quando arriverò
ma nell’oceano
tu non potrai trovarmi mai
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Costanzo, Franchi, Reverberi, Magno
Orchestra: Mario Capuano
 
Testo:
SE AVESSIMO PIU’ DI UNA VITA

POTREMMO SCIUPARE IL TEMPO CHE VA

MA ABBIAMO UNA VITA SOLTANTO

RESTIAMO VICINI

DOMANI CHISSA’ MA..

DAMMI MILLE BACI E CENTO ANCORA

QUANDO ME NE AVRAI DATI CENTO E CENTO

CONFONDEREMO IL CONTO E LA MEMORIA

COSI’ NESSUNO POTRA’ MAI INVIDIARCI

SAPENDO QUANTI BACI TU MI HAI DATO

SE FOSSIMO SOLI NEL MONDO

POTREMMO PARLARE SOLTANTO TRA NOI

MA INTORNO C’E’ GIA’ TROPPA GENTE

NON DIRE PIU’ NIENTE

TI AMO COSI’ MA..

DAMMI MILLE BACI E CENTO ANCORA

QUANDO ME NE AVRAI DATI CENTO E CENTO

CONFONDEREMO IL CONTO E LA MEMORIA

COSI’ NESSUNO POTRA’ MAI INVIDIARCI

SAPENDO QUANTI BACI TU MI HAI DATO
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:45 am, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1970 - RICCHI E POVERI (L.P. 33½ giri - MC)

Messaggio  mauro piffero il Sab Mag 05, 2018 2:33 pm

1. TITOLO:
 
1970: RICCHI E POVERI
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZSLA 55007 # Data pubblicazione: Luglio 1970 # Matrici: ZKA 25306/ZKA 25607 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: La base musicale di "Oceano" è la stessa usata per la versione originale di Bob & Luis / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Ricchi e Poveri è l'album di debutto del gruppo musicale italiano omonimo, pubblicato nel 1970.

In quell'anno il gruppo ha esordito al Festival di Sanremo con il brano La prima cosa bella, scritto da Mogol e da Nicola Di Bari, e classificatosi al 2º posto.

Il quartetto si fa notare subito per il particolare stile vocale, basato sull'intreccio delle quattro voci differenti, rispettivamente di basso, tenore, contralto e soprano. Va a miscelare, così, la musica leggera melodica italiana con armonizzazioni che prendono spunto dai complessi americani di quel periodo.

Il disco
Oltre a Mogol e Di Bari, tra gli autori dei pezzi del disco figurano il cantautore Franco Califano, loro mentore e produttore che firma sette brani, Luigi Albertelli, Franco Migliacci, Jimmy Fontana, i fratelli Giosy e Mario Capuano, Edoardo Vianello, Wilma Goich, Carla Vistarini, Luigi Lopez, Roberto Conrado, uno dei collaboratori più assidui di Renato Zero, e i componenti maschili della band Franco Gatti e Angelo Sotgiu.

Tra i dodici brani sono presenti due cover italiane di canzoni americane: Al molo, cover della colonna sonora del film M*A*S*H Suicide Is Painless; e L'amore è una cosa meravigliosa, che corrisponde all'originale Love is a many splendored thing, colonna sonora dell'omonimo film del 1955. L'ultima traccia, L'amore è quello che è, è una particolare interpretazione di Love Grows (Where My Rosemary Goes), portata al successo originariamente dai britannici Edison Lighthouse e successivamente incisa in italiano da Nada col titolo Che dolore. Inoltre, è da segnalare una rivisitazione in chiave vocale del classico genovese Ma se ghe penso di Mario Cappello e Attilio Margutti.

Questo album del 1970 non va confuso con lavori successivi (album, raccolte od ibridi) che portano lo stesso nome, ma nella cui grafia compare la & commerciale ("Ricchi & Poveri"), mentre qui, figura la normale "e" dell'alfabeto latino ("Ricchi e Poveri").
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: RICCHI E POVERI
 
   
 

 

 

 
 
Versione musicassetta
 
 
 
4. TRACK LIST di: RICCHI E POVERI
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: 2
CIAO DUCA

 
      Lato B: 1
AL MOLO

 
     

Autori: Franco Califano, Luigi Lopez
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
Ciao duca
ti vedo con piacere
amico del passato
ti trovo un po’ cambiato
il tempo non perdona
e quella ruga in fronte non ti dona
ciao duca
ricordi Annamaria
l’altr' anno si è sposata
e proprio ieri sera
sono ritornato al tempo
in cui te ne eri innamorato
al bar ormai non viene più nessuno
nemmeno io,
passavo qui per caso
che vuoi, che vuoi
con donna e figli
a cui pensare
non trovo più
non trovo più
un minuto da buttare
un minuto da buttare
ciao duca
adesso devo andare
è ora di rientrare
lasciarti qui da solo
anni fa era male
invece adesso
vado ed è normale
al bar ormai non viene più nessuno
nemmeno io,
passavo qui per caso
che vuoi, che vuoi
con donna e figli
a cui pensare
non trovo più
non trovo più
un minuto da buttare
un minuto da buttare
ciao duca
adesso devo andare
è ora di rientrare
lasciarti qui da solo
anni fa era male
invece adesso
vado ed è normale
ciao duca a presto
fatti risentire
ciao duca, a presto
fatti risentire
eh si tutto cambia
il tempo passa
ciao duca, ciao
 
[size=11]Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Califano, Johnny Mandel, Carla Vistarini
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
Al molo all’alba non verrai
e la nave salperà
qualcuno che non sa di noi
si chiederà tu dove sei
un cuore parte solo
guardando verso il molo
lasciando un po’ di sé
per chi non c’è
al molo la valigia mia
qualche cosa basterà
chi parte pensa poco a sé
e molto a chi rimane giù
un cuore parte solo
guardando verso il molo
lasciando un po’ di sé
per chi non c’è
al molo guardo intorno a me
tra la gente cerco te
perché saluto non vorrei
vedessi me piangere
un cuore parte solo
guardando verso il molo
lasciando un po’ di sé
per chi non c’è
al molo vive ancora in me
la storia vera di noi due
il suo ricordo resterà
la sola cosa che ho di te
un cuore parte solo
guardando verso il molo
lasciando un po’ di sé
per chi non c’è
lasciando un po’ di sé
per chi non c’è
 
[size=11]Fonte: QUI
 
 
Lato A: 6
MA SE GHE PENSO

 
      Lato B: 5
CARLA E GINO

 
     

Autori: Mario Copello, Attilio Margutti
Orchestra: Ruggero Cini
 
Note: "MA SE GHE PENSO" è cantata in lingua ligure... segue la traduzione in italiano!
 
Testo:
U l'ëa partiu sensa ûn-a palanca,
l'ëa zà trent'anni, forse anche ciû.
U l'aia luttou pe mette i dinæ a-a banca
e poèisene ancun ûn giurnu turna in zû
e fäse a palassinn-a e o giardinettu,
cu-o rampicante, cu-a cantinn-a e o vin,
a branda attaccâ a-i ærboui, a ûsu lettu,
pe daghe 'na schenâ séia e mattin.
Ma u figgiu ghe dixeiva: "Nu ghe pensâ
a Zena cöse ti ghe vêu turnâ?!"

Ma se ghe pensu allua mi veddu u mâ,
veddu i mæ munti e a ciassa da Nunsiâ,
riveddu u Righi e me s'astrenze o chêu,
veddu a lanterna, a cava, lazzû o mêu...
Riveddu a séia Zena illûminâ,
veddu là a Fuxe e sentu franze o mâ
e allua mi pensu ancun de riturnâ
a pösâ e osse duve'òu mæ madunnâ.

u l'ëa passou du tempu, forse troppu,
u figgiu u ghe disceiva: "Stemmu ben,
duve ti vêu andâ, papá?.. pensiemmu doppu,
u viäggio, u má, t'é vëgio, nu cunven!"
"Oh nu, oh nu! me sentu ancun in gamba,
son stûffu e nu ne possu pròpriu ciû,
son stancu de sentî señor caramba,
mi vêuggiu ritornamene ancun in zû...
Ti t'ê nasciûo e t'æ parlou spagnollu,
mi son nasciûo zeneize e... nu ghe mollu!"

Ma se ghe penso allua mi veddo u mâ,
veddu i mæ monti e a ciassa da Nunsiâ,
riveddu u Righi e me s'astrenze u chêu,
veddu a lanterna, a cava e lazzû o mêu...
Riveddo a séia Zena illûminâ,
veddo là a Fuxe e sento franze u mâ,
allua mi pensu ancun de riturnâ
a pösâ e osse dove'òu mæ madunnâ.

E sensa tante cöse u l'è partïu

e a Zena u gh'à furmóu turna u so nïu

Italiano :
Era partito senza un soldo,

erano già trent'anni, forse anche più.
Aveva lottato per risparmiare
e potersene un giorno tornare giù
e farsi la palazzina e il giardinetto,
con il rampicante, con la cantina e il vino,
la branda attaccata agli alberi a uso letto,
per coricarcisi sera e mattina.
ma il figlio gli diceva: "Non ci pensare
a Genova cosa ci vuoi tornare?!"

Ma se ci penso allora io vedo il mare,
vedo i miei monti e piazza della Nunziata,
rivedo il Righi e mi si stringe il cuore,
vedo la lanterna, la cava, laggiù il molo...
Rivedo la sera Genova illuminata,
vedo là la Foce e sento frangere il mare
e allora io penso ancora di ritornare
a posare le ossa dalla mia nonna.

Ed era passato del tempo, forse troppo,
il figlio insisteva: "Stiamo bene,
dove vuoi andare, papà?.. penseremo dopo,
il viaggio, ormai, sei vecchio, non conviene!"
"Oh no, oh no! mi sento ancora in gamba,
sono stufo e non ne posso proprio più,
sono stanco di sentire señor carramba,
io voglio ritornarmene ancora in giù...
Tu sei nato e hai parlato spagnolo,
io sono nato genovese e... non ci mollo!"

Ma se ci penso allora io vedo il mare,
vedo i miei monti e piazza della Nunziata,
rivedo Righi e mi si stringe il cuore,
vedo la lanterna, la cava, laggiù il molo...
Rivedo la sera Genova illuminata,
vedo là la Foce e sento frangere il mare,
e allora io penso ancora di ritornare
a posare le ossa dalla mia nonna.

E senza tante cose è partito
e a Genova ha formato di nuovo il suo nido
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Gatti, Angelo Sotgiu, Vegoich
Orchestra: Ruggero Cini


 
Testo:
Questa è una storia d’amore
una storia che si racconta
nelle serate d’inverno presso il camino
lei si chiamava Carla, lui Gino
e da molto tempo vivevano felici assieme
ma un giorno Gino per inseguire il sogno di grandezza
partì e lasciò Carla sola
il tempo passava, passava, passava
per il dolore il suo corpo sfiorì
e un giorno lei si ammalò
sentendo gli angeli cantare nel ciel
ella mi disse così:
caro amico io parto
per andar tra le stelle nel cielo
ti prego, di’ al mio Gino
che lassù io lo aspetterò
quando lui seppe come ella morì
lacrime amare versò
caro ricordo il volto di lei
guardando il cielo pregò
Carla, Carla, quando andai
non sapevo, non sapevo di farti morire
prego il signore che mi faccia raggiungere lei
molto tempo è passato da allora
ma ancora oggi nelle calde notti d’estate
si può udire un canto
un canto d’amore
se provate a chiedere vi risponderanno
che è il canto d’amore di Carla e Gino
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 6
L'AMORE E' QUELLO CHE E' (che dolore)

 

Autori: Tony Macaulay, Barry Mason, Franco Migliacci
Orchestra: Mario Capuano
Testo:
Ore ore ore sempre a camminare
io non ce la faccio più
quanta strada vedrò ancora fra te e me
come è caldo il sole
io mi sento male devo riposare un po’
su quel prato laggiù
un letto farò per me
l’amore amore è quello che è
ora vuole che io giri il mondo per te
l’amore amore è bello così
uno torna e ogni cuore lo sa
ore ore ore e nessuno rumore
accompagna i passi miei
il silenzio mi fa pensare di più a te
l’amore amore è quello che è
ora vuole che io giri il mondo per te
l’amore amore è bello così
uno torna e ogni cuore lo sa
ore ore ore e nessun rumore
accompagna i passi miei
il silenzio mi fa pensare di più a te
il silenzio mi fa pensare di più a te
il silenzio mi fa pensare di più a te
 
Fonte: QUI
 
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:48 am, modificato 4 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1971 - CHE SARA'/LA MIA STRADA SARA' BREVE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Mag 05, 2018 6:09 pm

1. TITOLO:
 
1971 - CHE SARA'/LA MIA STRADA SARA' BREVE
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50170 # Data pubblicazione: Febbraio 1971 # Matrici: AKAS 25744/AKAS 25745 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: "Festival di Sanremo 1971" / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Che sarà

Note:
Seconda partecipazione consecutiva al Festival di Sanremo e secondo grande risultato. Infatti dopo il secondo posto conquistato l'anno precedente in coppia con Nicola Di Bari e grazie a La prima cosa bella, I Ricchi e Poveri sono di nuovo in gara alla rassegna ligure con un altro grande brano: Che sarà proposto in coppia con il brasiliano José Feliciano. Ancora una volta, come detto, grande successo e secondo posto bissato nella classifica finale.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
CHE SARA'

 
      Lato B:
LA MIA STRADA SARA' BREVE

 
     

Autori: Jimmy Fontana, Franco Migliacci, Carlo Pes
Orchestra: Gianni Marchetti
 
Testo:
Paese mio che stai sulla collina,
Disteso come un vecchio addormentato
La noia, l'abbandono, niente
Solo la tua malattia
Paese mio ti lascio, io vado via

Che sarà, che sarà, che sarà,
Che sarà della mia vita chi lo sa?
So far tutto o forse niente,
Da domani si vedrà,
E sarà, Sarà quel che sarà!

Amore mio, ti bacio sulla bocca,
Che fu la fonte del mio primo amore
Ti do l'appuntamento
Come e quando non lo so
Ma so soltanto che ritornerò

Che sarà, che sarà, che sarà,
Che sarà della mia vita chi lo sa?
Come porto la chitarra,
Se la notte piangerò,
Una nenia di paese suonerò

Gli amici miei son quasi tutti via,
E gli altri partiranno dopo me.
Peccato! Perché stavo bene
In loro compagnia
Ma tutto passa, tutto se ne va!

Che sarà, che sarà, che sarà,
Che sarà della mia vita chi lo sa?
So far tutto o forse niente,
Da domani si vedrà,
E sarà, sarà quel che sarà!...

Repeat and fade
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Gatti, Carlo Nistri, Angelo Sotgiu
Orchestra: Gianni Marchetti
 
Testo:
Partirò perché quaggiù
senza te
non ce la faccio più
ma la mia strada sarà breve
partirò verrò da te
passerò
per monti e per città
ma la mia strada sarà breve
poco tempo poi sarò
tra le braccia
di chi mi ama sempre
non mi resta che cantare
passare il tempo con gli amici
con te potrei cantare
e potremmo essere felici
partirò
verrò da te cuore mio
non chiederti perché
ma la mia strada sarà breve
partirò
perché così non so più
che vita è questa qui
ma la mia strada sarà breve
poco tempo poi sarò
tra le braccia
di chi mi ama sempre
non mi resta che cantare
passare il tempo con gli amici
con te potrei cantare
e potremmo essere felici
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:51 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1971 - ADDIO MAMMA, ADDIO PAPA'/LIMPIDO FIUME DEL SUD (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Mag 05, 2018 6:47 pm

1. TITOLO:
 
1971 - ADDIO MAMMA, ADDIO PAPA'/LIMPIDO FIUME DEL SUD
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50190 # Data pubblicazione: Giugno 1971 # Matrici: AKAS 26022/AKAS 26023 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
ADDIO MAMMA, ADDIO PAPA'

 
      Lato B:
LIMPIDO FIUME DEL SUD

 
     

Autori: M. Salermo, A. Salerno
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
Addio mamma addio papà
ero un bambino che credeva alle fate
a babbo natale al bene e al male
ero un bambino che giocava contento
nei giardini nel sole nel vento
inseguivo con gli occhi il volo di un cormorano
nella mia fantasia era un aeroplano
fino a quando i miei sogni sono stati a colori
non volevo nient’altro non avevo pensieri
addio mamma addio papà
addio mamma addio papà
addio mamma addio papà
addio mamma addio papà
due occhi azzurri e poi l’amore va in fretta
un appuntamento c’è lei che ti aspetta
due occhi azzurri e poi
che cosa succede
facciamo un bambino mi chiede
addio mamma addio papà
addio mamma addio papà
oggi sembra più bella è vestita da sposa
nella mia fantasia assomiglia a una rosa
non vorrei più partire ma non voglio restare
io mi sento morire ma non posso aspettare
addio mamma addio papà
addio mamma addio papà
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Nistri, Sotgiu, Gatti
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
L’acqua del fiume che va
porta il mio sguardo con sé
cerco un immagine ma lui non c’è
soffia la brezza dal nord
sento una voce chi è
corro l’inseguo però lui non c’è
che cos’hai che cos’hai
che succede cuore mio che fai
batti dentro me
di notte mi fai morire
che voglia di stare vicino a te
che cos’hai che cos’hai
la speranza mia non muore mai
vive dentro me
ma pensare a lui
come è difficile poi
vivere senza un perché
terra straniera
che vuoi tu da me
la solitudine ormai
è il solo amico che ho
non mi abbandonerà mai io lo so
che cos’hai che cos’hai
tanta tristezza cosi
io la dimenticherò
soltanto il giorno in cui partirò
limpido fiume del sud
presto laggiù tornerò
per non andarmene più io lo so
che cos’hai che cos’hai
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:52 am, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1971 - AMICI MIEI/CON L'AIUTO DEL SIGNORE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Mag 05, 2018 8:13 pm

1. TITOLO:
 
1971 - AMICI MIEI/CON L'AIUTO DEL SIGNORE
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50200 # Data pubblicazione: Settembre 1971 # Matrici: AKAS 26134/AKAS 26135 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
AMICI MIEI (Amazing Grace)

 
      Lato B:
CON L'AIUTO DEL SIGNORE

 
     

Autori: Carlo Nistri
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
Amici miei, venite qui,
cantate insieme a me Qualcuno c'è che da lassù
dal cielo sentirà
Le stelle sopra le città
le accende tutte lui


ed il sole che ci riscalderà
ce l'ha donato lui
e i prati verdi e i cieli blu
montagne mari e poi
le foreste i fiumi e tutto ciò
e tutto ciò che vive intorno a noi
e tutto ciò che vive intorno a noi
Per ogni notte buia che
il sole oscurerà
amici miei poi ci sarà
un alba chiara in più
Amici Miei venite qui,
cantate insieme a me
qualcuno c'è che sta lassù
e non ci lascerà mai soli
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Gianni Marchetti, Carlo Nistri, Lally Stott
Orchestra: Gianni Marchetti
 
Testo:
Dimmi dove vai
amore
dimmi dove vai
che così io ti seguirò
che così col pensiero
io sarò con te per sempre
dimmi dove vai
che così
che così
le preghiere che dirò
giungeranno fin laggiù
con l’aiuto del signore a te
amore amore cosa fai
il mondo è grande dove vai
dimmi solamente
una parola e io verrò da te.
dimmi dove vai che cosi
che cosi
le preghiere
giungeranno fin laggiù
con l’aiuto del signore a te
amore amore cosa fai
il mondo e grande dove vai
dimmi solamente una parola
e io verrò da te
l’amore mio ti seguirà
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:53 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1971 - FUMO NERO/MONNA LISA E MESSER DUCA (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Sab Mag 05, 2018 9:49 pm

1. TITOLO:
 
1971 - FUMO NERO/MONNA LISA E MESSER DUCA
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZA 50210 # Data pubblicazione: Dicembre 1971 # Matrici: AKAS 26314/AKAS 26315 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: sigla della trasmissione TV "All'ultimo minuto" / Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. COVER:
 
   
 
   
 
 
3. TRACK LIST
 
Lato A:
FUMO NERO

 
      Lato B:
MONNA LISA E MESSER DUCA

 
     

Autori: C. Pes, Fontana
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
grande città dentro di te
io vivo la mia vita
senza un perché’ straniera
sulla città senza un’età
il tempo si è fermato
ma tornerà il giorno
ma d’improvviso
nel quartiere
risuona l’eco di un jukebox
ci viene voglia di cantare
ma poi la musica scompare
mi sento solo più che mai
mi viene voglia di cantare
fumo nero fumo nero fumo nero
shabadabada shabadabada
questa città
non è per me
è un dedalo di strade
è una citta straniera
la gente va
senza un perché
e dice senza voce
parole che non sento
ma d’improvviso nel quartiere
risuona l’eco di un jukebox
ci viene voglia di cantare
ma poi la musica scompare
mi sento solo più che mai
mi viene voglia di cantare
fumo nero fumo nero fumo nero
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Gatti, Carlo Nistri, Angelo Sotgiu
Orchestra: Gianni Marchetti
 
Testo:
Nel ducato di bontà
messer duca dorme già
dorme già
dorme già
dorme già
l’indomani sposerà
monna lisa di beltà
sposerà
sposerà
sposerà
ma purtroppo a belzebù
quel matrimonio non va giù
sembra un inno alla virtu’
mentre dorme in libertà
monna lisa di beltà
lui le ruba un fiore
lui le ruba un fiore
e poi se ne va
messer duca non lo sa
ma domani piangerà
piangerà
piangerà
piangerà
ma purtroppo a belzebù
quel matrimonio non va giù
sembra un inno alla virtù
mentre dorme in libertà
monna lisa di beltà
lui le ruba un fiore
lui le ruba un fiore
e poi se ne va
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:55 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1971 - AMICI MIEI (L.P. 33½ giri - MC)

Messaggio  mauro piffero il Sab Mag 05, 2018 11:59 pm

1. TITOLO:
 
1971: AMICI MIEI
 
# Etichetta: APOLLO RECORDS # Catalogo: ZSLA 55030 # Data pubblicazione: Settembre 1971 # Matrici: AKAS 26164/AKAS 26165 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Distribuito da RCA Italiana - Roma
 
 
2. RECENSIONE:
 
Amici miei è un album di inediti del gruppo musicale italiano dei Ricchi e Poveri pubblicato nel 1971.

Il disco
L'album ha nel suo interno dieci brani eseguiti a quattro voci (difatti i componenti dei Ricchi e Poveri erano ancora quattro all'epoca).

Tra questi il più famoso è Che sarà, brano affidato al gruppo, in abbinamento con José Feliciano, per il Festival di Sanremo di quell'anno. Che sarà si posiziona al secondo posto, segnerà la storia della musica italiana e consacrerà, negli anni, i Ricchi e Poveri a livello internazionale. Gli autori, tra gli altri, sono Franco Migliacci, Jimmy Fontana e il chitarrista dei Marc 4 Carlo Pes.

Fanno parte di questo LP anche Ma la mia strada sarà breve, Limpido fiume del sud, Addio mamma, addio papà e Amici miei. Quest'ultima, da cui prende nome il lavoro discografico, è la cover del tradizionale inno americano alla pace e all'amicizia Amazing Grace. La traduzione e l'adattamento in italiano sono curati da Carlo Nistri. Altri autori che intervengono per la composizione dei brani sono Gianni Marchetti, i fratelli Massimo e Alberto Salerno, i fratelli Guido e Maurizio De Angelis, e i membri maschili del quartetto Franco Gatti e Angelo Sotgiu.

Il disco è stato ristampato con la stessa tracklist alla fine del 1971 con il nuovo titolo "Che sarà".
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: AMICI MIEI
 
   
 

 

 
 
Versione musicassetta
 
 
4. TRACK LIST di: AMICI MIEI
 
 
 
 


 
Lato A: 4
SOUVENIR DEL PRIMO AMORE

 
      Lato B: 2
FAVOLA

 
     

Autori: Edoardo De Angelis, Randy Newman, Carlo Nistri
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
Souvenir di quei giorni in cui
passeggiavo qui con lui
quante cose care
quanto amore da ricordare
mano per mano ma in tanto via vai
il mondo non c’è ci siamo noi
capelli sciolti al vento
la vita e ’ con noi
è il nostro momento
primo amore dove sei dimmi
primo amore dove sei
pagati di gioia e di felicità
sicuri di amarci per l’eternità
sui libri di scuola scriviamo così
io ti amo tu m’ami ti giuro di si
souvenir tu non mi dai
che ricordi svaniti ormai
le speranze mie son rimaste la
il cuore invecchiato è cambiata l’età
primo amore dove sei dimmi
primo amore dove sei
primo amore dove sei dimmi
primo amore dove sei
il sole non è più quello là
la luna non c’è c’è l’oscurità
i fiori di pesco non ci sono più
sono appassiti come la virtù ’
è tardi ormai
non resterà
che ritornare alla realtà
souvenir del tempo mio
è il momento di dirci addio
primo amore dove sei dimmi
primo amore dove sei
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Califano, Johnny Mandel, Carla Vistarini
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
 
Testo:
Quando il vento
soffiava forte
e la notte
scendeva su noi
mi cantavi la tua storia
e la mia paura
finiva li
ora io son rimasto solo
in questo mondo
più grande di me
quella storia ora è vita
ma per me è finita
con te
con te con te con te
canta canta
tanto tempo fa
dentro al suo castello
abitava un re
quanti sogni si sono spenti
le illusioni non tornano più
più non canti
madre mia
e la vita vola per me
per me per me per me
nel castello più bello che c’è
la tua storia finisce con te
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 5
2 + 2 = 5

 

Autori: Franco Gatti, Angelo Sotgiu, Claudio Tallino
Orchestra: Guido e Maurizio De Angelis
Testo:
Parli bene tu
è tutto facile
e io secondo te ti dovrei credere
quando dici che
lui non conta più
e lo scorderai insieme a me
ma 2+2 fa 5 nei pensieri tuoi
se credi che il passato
non sia qui tra noi
se non ti vedessi
quando lui ti guarda
se non ti sentissi
quando tu ne parli
come sembri un altra
come sembri sua
non restare qui è tutto inutile
io non sono lui
non voglio esserlo
quando guardi me
puoi sorridere
inventare quello che non c’è
ma 2+2 fa 5 nei pensieri tuoi
se credi
che il passato non sia qui tra noi
se non ti vedessi
quando lui ti guarda
se non ti sentissi
quando tu ne parli
come sembri un altra
come sembri sua
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:57 am, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1972 - UN DIADEMA DI CILIEGE/ANCHE TU (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Mag 06, 2018 2:42 pm

1. TITOLO:
 
1972 - UN DIADEMA DI CILIEGE/ANCHE TU
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1469 # Data pubblicazione: 1972 # Matrici: M 8022/M 8023 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 9 Febbraio / Lato A: "Festival di Sanremo 1972" / Fotografia di Liverani - GRafica di Gian Carlo Greguoli / Distribuito da Fonit Cetra - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Un diadema di ciliegie

Visto che le due volte precedenti era stato grandissimo successo, i Ricchi e Poveri tornano per la terza volta al Festival di Sanremo, dopo aver cambiato etichetta ed essere passati all'etichetta della Rai: la Fonit-Cetra. In gara presentano un brano meno performante rispetto a quelli delle edizioni precedenti ed infatti al termine della manifestazione occuperanno in classifica solo l'undicesimo posto.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
UN DIADEMA DI CILIEGE

 
      Lato B:
ANCHE TU

 
     

Autori: Romano Bertola
Orchestra: Romano Farinatti
 
Testo:
Cielo blu del mio paese
quattro case e niente più
quattro gatti al sole lassù
fiori rossi dove stai tu
ero il fabbro del villaggio
eri la più bella tu
io piegavo il ferro ma
pieghi il cuore tu
ballavamo nella vigna
con la luna ed il falò
ed i vecchi a ricordar
l’ora che passò
Un diadema di ciliege
misi sui capelli tuoi
misi sui capelli l’unico gioiello che
posso dare a te
ma un treno passa un treno va
grande città sei sola là
ma amore un vero gioiello andrai
mi aspetterai
poi la tua mano si spegne laggiù
bianca farfalla che non vola più
che non vola più
la catena di montaggio
lega tutti i giorni miei
la catena che ci lega
no, non si spezzerà
no, non si spezzerà
M’hanno scritto dal paese
dicono che lì non va
dicono ragazzi torna presto
torna senno figlio piangerai
cielo blu del mio paese
oggi io ritorno da te
i ciliegi sono lassù
nella terra
Tu va un angelo ti sveglierà
un angelo ti sveglierà
e il cielo ti porterà
un Diadema di ciliege
e per sempre tuo sarà
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Luis Enriquez Bacalov, Sergio Bardotti
Orchestra: Romano Farinatti
 
Testo:
Tra le nuvole
c’è ancora un po’ di spazio blu
alza la testa e lo vedrai
anche tu anche tu anche tu
qui nel cuore mio
c’è il caldo che non senti più
tendi le mani
e scaldati
anche tu anche tu anche tu
di chi hai paura di chi di chi
di cosa di chi
se te ne vai
quando sei innamorato
non ti puoi sbagliare mai
tra le nuvole
c’è ancora un po’ di spazio blu
alza la testa e lo vedrai
per un giorno per un’ora di più
anche tu anche tu anche tu
c’è ancora un po’ di spazio blu
alza la testa e lo vedrai
anche tu anche tu
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 9:58 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1972 - POMERIGGIO D'ESTATE/LA FIGLIA DI UN RAGGIO DI SOLE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Mag 06, 2018 4:20 pm

1. TITOLO:
 
1972 - POMERIGGIO D'ESTATE/LA FIGLIA DI UN RAGGIO DI SOLE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1469 # Data pubblicazione: 1972 # Matrici: M 8022/M 8023 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 9 Febbraio / Lato A: "Festival di Sanremo 1972" / Fotografia di Liverani - GRafica di Gian Carlo Greguoli / Distribuito da Fonit Cetra - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Pomeriggio d'estate

C'erano anche i Ricchi e Poveri all'edizione 1972 di Un disco per l'Estate, una delle migliori in assoluto. Alla manifestazione estiva, alla quale il gruppo partecipa per la prima volta, propongono la piacevole Pomeriggio d'estate che pur conquistando la serata finale concluderà la sua corsa all'ultimo posto della graduatoria definitiva. Tuttavia il disco vende bene, riscattando in parte le delusioni della gara.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
POMERIGGIO D'ESTATE

 
      Lato B:
LA FIGLIA DI UN RAGGIO DI SOLE

 
     

Autori: Claudio Mattone, Carlo Nistri
Orchestra: Bill Conti
 
Testo:
Che pomeriggio d’estate
in campagna andrò
forte il profumo di terra
sotto un platano
una farfalla su e giù
fa disegni nel blu nel cielo
ed è con lei che anche io
io volo
vola la mia fantasia
non si ferma più
inventa storie d’amore
tra una foglia e un fiore
e l’odio e il male lo so
non esistono più in me
un sentimento uno solo
nel cuore c’è
è amore
tutto intorno si sente amore
nelle foglie e sui prati e amore
e in noi solo amore c’è
e son contento di aver capito che
è amore la scintilla
che accende il cuore
desiderio di perdonare
quante cose l’amore fa
e se una nuvola nera
passa su di me
e qualche perla d’argento
sta cadendo giù
che cosa importa se tu
tu sei qui con me quaggiù
un bacio di labbra bagnate
più dolce e
è amore tutto intorno
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franco Gatti, Carlo Nistri, Angelo Sotgiu
Orchestra: Bill Conti
 
Testo:
C’era una volta
la figlia di un raggio di sole
era la più giovane
si innamorò di un fiore
ogni mattina sorgendo
dall’acqua del mare
dalla schiuma candida
guardava solo lui
ma l’amore è felicità
e sembra che non finisca mai
ma la morale è questa qua
per chi non lo sa perché
perché
ogni mattina
la figlia di un raggio di sole
la rugiada limpida
scioglieva sul suo amore
ma tanto calore
fini col bruciare quel fiore
che ridotto in cenere
col vento se ne andò
ma l’amore è felicità
e sembra che non finisca mai
ma la morale è questa qua
per chi non la sa ’ perché
perché’
tanto calore
finì col bruciare quel fiore
che ridotto in cenere
col vento se ne andò
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 10:00 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1972 - UNA MUSICA/IL FANTASMA (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Mag 06, 2018 6:04 pm

1. TITOLO:
 
1972 - UNA MUSICA/IL FANTASMA
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1496 # Data pubblicazione: Ottobre 1972 # Matrici: M 8278/M 8279 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 18 Ottobre / Lato A: sigla della trasmissione tv "Rischiatutto" (Piero Turchetti, 1972) / Daunia è lo pseudonimo di Maurizio Seymandi
 
 
2. RECENSIONE:
 
Una musica

Ancora un buon 45 giri per i Ricchi e Poveri che, dopo il soddisfacente risultato ottenuto all'ultima edizione del Disco per l'Estate con Pomeriggio d'estate, vengono chiamati ad eseguire la sigla del notissimo quiz televisivo condoto da Mike Bongiorno Rischiatutto. Il brano è ottimo e i Ricchi e Poveri ci mettono del loro per renderlo ancora più piacevole, meritando il successo ottenuto.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
UNA MUSICA

 
      Lato B:
IL FANTASMA

 
     

Autori: Paolo Limiti, Mario Migliardi
Orchestra: Mario Migliardi
 
Testo:
Puoi credermi
io penso a te come a una musica
pazza bizzarra dolce inutile
a volte trascinante a volte non più
e a tratti tu
sembra che non suoni più
Poi mentre sto di qui o di là
poca importanza ha
ti trovo in testa all'improvviso e poi
nell' onda di un concerto scritto mai
che torna qui e tu mi assali cosi'
Tu sei una musica
che direi ho cantato già
non ricordo più
se ieri dove e perché
ma so ogni nota di te
Puoi credermi
a volte ho anche pensato che
tu eri andata persa
ed io ormai cambiata
da non riconoscerti più
e invece tu
ritorni sempre lo sai
Tu sei una musica
che direi ho cantato già
non ricordo più
se ieri dove e perché
ma so ogni nota di te
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Daunia, Mario Migliardi
Orchestra: Mario Migliardi
 
Testo:
Che domande infantili fai
stupide inutili
ma che ti importa
chi era lei
che cos’era lei
cosa ti ha detto
cosa ha detto
oramai non ci sei più
in fondo il passato che cos’è
è un fantasma
che vedi solo tu
che chiami solo tu
che io non canto più
fermato ormai laggiù
spenta emozione
che non piango più
su dai
ma che discorsi che mi fai
insisterei chiudiamo qui
e cosi non far più
le domande impossibili
inafferrabili
ma che ti importa chi era lei
che cos’era lei
cosa ti ha detto cosa ha detto
oramai non ci sei più
in fondo il passato che cos’è
è un fantasma
che vedi solo tu nella foschia
che chiami solo tu malinconia
che io non canto più
altra stagione
formato ormai laggiù
spenta emozione
che non piango più
su dai ma che discorsi che mi fai
insisterei chiudiamo qui
e cosi non far più
le domande impossibili
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 10:02 am, modificato 3 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1973 - DOLCE FRUTTO/GRAZIE MILLE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Mag 06, 2018 6:34 pm

1. TITOLO:
 
1973 - DOLCE FRUTTO/GRAZIE MILLE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1507 # Data pubblicazione: 1973 # Matrici: M 8479/M 8480# Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: XXIII Festival di Sanremo / Distribuito da Fonit Cetra - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Dolce frutto

Per la quarta volta consecutiva i Ricchi e Poveri tornano al Festival di Sanremo. Nel 1973 sono in gara con un brano molto bello scritto da due autori di razza: Cristiano Minellono ed Umberto Balsamo. Ed infatti le giurie mostrano di gradire molto la canzone ed oltre a permetterle l'ingresso in finale le regaleranno anche il quarto posto della classifica definitiva.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
DOLCE FRUTTO

 
      Lato B:
GRAZIE MILLE

 
     

Autori: Cristiano Minellono, Umberto Balsamo
Orchestra: Giampiero Reverberi
 
Testo:
Che strane
le impressione che ho stasera
come se una vita intera
rivivesse in me
insieme, che cos’è questa parola
solo a dirlo il cuore vola
lì vicino a te
e lascia sola a me
e poi prendi forma nei pensieri miei
e io faccio cose che mai più farei
Poesia, dolce frutto della mente mia
sei qui sei rimasta nel mio cuore
Rincorro sensazioni evanescenti
mentre limpide sorgenti
sta nascendo in me
e ormai tenue lingue di chiarore
scioglie il tempo le sue ore
ma qui vicino a me
è tempo ancor di te
e poi prendi forma nei pensieri miei
e io faccio cose che mai più farei
Poesia, dolce frutto della mente mia
sei qui sei rimasta nel mio cuore
Poesia, dolce frutto della mente mia
sei qui sei rimasta nel mio cuore
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Gatti, Sotgiu
Orchestra: Giampiero Reverberi
 
Testo:
Ti sposerai domani
Tanto di cappello
Con un altro che è più ricco
Che è più bello

Non ne farò un dramma
Non farò scintille
E per quello che mi hai dato
Grazie mille

Che c'è da piangere non so- ooo
O- ooo
O- ooo
O- ooo

Anche per te
La vita è una stagione che va
Fermarci a una stazione che gusto da
È meglio seguire la strada che va
Amore

Io non sarò famoso
Non sarò importante
Ma le strade per un uomo
Sono tante

Se arriverò un giorno
A toccar le stelle
Potrò dire grazie a te
Grazie mille a te

Un giorno ti ringrazierò- ooo
O- ooo
O- ooo
O- ooo

Anche per te
La vita è una stagione che va
Fermarci a una stazione che gusto da
È meglio seguire la strada che va
Amore

O- ooo
O- ooo
O- ooo
O- ooo
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 10:03 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1973 - PICCOLO AMORE MIO/DOLCE E' LA MANO (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Mag 06, 2018 7:43 pm

1. TITOLO:
 
1973 - PICCOLO AMORE MIO/DOLCE E' LA MANO
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1509 # Data pubblicazione: 1973 # Matrici: M 8542/M 8543# Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A - Canzone participante al concorso "Un disco per l'estate 1973" / Distribuito da Fonit Cetra - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Piccolo amore mio

Piccolo amore mio è la proposta per l'estate 1973 dei Ricchi e Poveri che bissano la partecipazione al Disco per l'Estate dopo quella del 1972. Il brano è sicuramente valido ma non riuscirà ad accedere alla serata finale di Saint Vincent, dopo che era approdato alla semifinale. Comunque, ancora una volta il quartetto ligure dimostra di saper cantare bene ed il disco vende discretamente.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 

 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
PICCOLO AMORE MIO

 
      Lato B:
DOLCE E' LA MANO

 
     

Autori: Minellono, Sotgiu, Gatti
Orchestra: Giampiero Reverberi
 
Testo:
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio.
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio.
Dolce come il suono della pioggia sopra i tetti
bello come quando torno a casa e tu mi aspetti
strano e colorato come un film americano io ti amo.
Forte come il gusto della grappa contadina
bianco come il trenta di dicembre la mattina
sotto questo cielo preso da una cartolina siamo soli.
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio.
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio.
Grande amore detto all’ultimo gettone
vero come il caldo di un abbracio alla stazione
bello como quando posso stringerti la mano io ti amo.
Prepotente come il bacio che ci ha fatto innamorare
diffidente come un gatto nel lasciarsi accarezzare
c’e una cosa di piu di tutte che non so dimenticare io ti amo.
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio.
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio.
Invitante come l’aria di una notte in piena estate
delicato come il suono delle vecchie serenate
questa sera sotto un cielo con
le stelle appiccicate siamo soli.
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio.
Piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore
piccolo piccolo piccolo amore mio
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Sotgiu, Gatti, Toscani
Orchestra: Giampiero Reverberi
 
Testo:
Io sinceramente io
mi chiedo se son qui
per te o per scordare
quella voglia che ho di lei
e sinceramente
mi dispiace perché' tu
lo sai
e fai di tutto
per non ricordarmi lei
sei qui vicino a me
vorrei parlare ma
dolce e la mano che sfiora i capelli
io e te più liberi
io e te lontani ormai
io e te nell’immensità
di una poesia
ma star con te
io sinceramente io
mi sento come se
tra noi quel mio silenzio
non ci fosse stato mai
e sinceramente
la mia mente ora è qui
ti guardo e penso che
dovrei parlare ma
dolce è la mano che sfiora i capelli
io e te più liberi
io e te lontani ormai
io e te nell’immensità
di una poesia
ma star con te
sinceramente io
sto bene insieme a te
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 10:05 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1973 - PENSO SORRIDO E CANTO/SINCERAMENTE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Dom Mag 06, 2018 11:45 pm

1. TITOLO:
 
1973 - PENSO SORRIDO E CANTO/SINCERAMENTE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1335 # Data pubblicazione: 1973 # Matrici: M 8914/ M 8915 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 3 Dicembre / Lato A: Canzone Partecipante a "Canzonissima '73" / Distribuito da Fonit Cetra - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Penso, sorrido e canto

Il popolarissimo gruppo vocale genovese, continua ad essere presente in tutte le principali manifestazioni canore del momento e quindi non poteva mancare alla Canzonissima del 1973, presentanto in gara l'inedita Penso, sorrido e canto che annovera fra i suoi autori anche un giovane Amedeo Minghi. Il brano è pienamente nelle corde dei Ricchi e Poveri, che lo interpretano alla perfezione. Da riscoprire.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
PENSO SORRIDO E CANTO

 
      Lato B:
SINCERAMENTE

 
     

Autori: Minghi, Toscani, Minellono, Conrado
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Cambia il tempo il cielo è chiaro
Le immagini si accendono
E ritornano i colori nel buio
Nell'anima
Quanto ci manca quell'immagine di te
Che cerco tra le gente intorno a me
Io so chi sei
Ma vedere vorrei
I tuoi occhi riflessi nei miei
Mio caro amore per te morirei
Ci credi oh oh oh oh
Così correndo nel vento
Oh oh oh oh
Così ti penso sorrido e canto
Canto pensando a te
Come lucciole l'argento
Le stelle si accendono
Mentre un gatto grigio
Vaga i tetti sopra me
Mi ritrovo ancora in mente te
Io so chi sei
Ma vedere vorrei
I tuoi occhi riflessi nei miei
Mio caro amore per te morirei
Ci credi oh oh oh oh
Così correndo nel vento
Oh oh oh oh
Così ti penso sorrido e canto
Canto pensando a te
Così correndo nel vento
Oh oh oh oh
Così ti penso sorrido e canto
Canto pensando a te
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Sotgiu, Toscani, Gatti
Orchestra: Gian Piero Reverberi
 
Testo:
Sinceramente mi piace
il tuo sorriso
quando felice
vuoi giocare all’amore
come ingenua bambina
stringi la mia mano
e sinceramente
mi piace la tua voce
quando mi parli
con quel tono importante
di esperienze passate
che tu non hai vissuto mai
come attrice sicura
tu diventi più grande
dimmi che farei
se non ti avessi accanto
forse inventerei
un’ altro sentimento
mai trasformerei
il mio sorriso in pianto
e mi troverei solo più che mai
sinceramente mi piace
il tuo bel viso
quando si accende un velato rossore
e smarrita
ti nascondi tra le braccia mie perché’
non sai più cosa dire
non sai più cosa fare
dimmi che farei
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 10:12 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1974 - POVERA BIMBA/TORNO DA TE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Mag 07, 2018 10:27 am

1. TITOLO:
 
1974 - POVERA BIMBA/TORNO DA TE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1546 # Data pubblicazione: 1974 # Matrici: M 9082/ M 9083 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: Canzone Partecipante a "Un disco per l'estate 1974" / Distribuito da Fonit Cetra - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Povera bimba

Terza partecipazione consecutiva al Disco per l'Estate per i Ricchi e Poveri. Anche quest'anno il loro disco si arenerà prima della serata finale. Povera bimba, ad un primo ascolto può sembrare più ostica rispetto alle consuete produzioni del gruppo anche se, una volta assimilata, non sfigura nel repertorio dei Ricchi e Poveri. Molto più immediato ed orecchiabile il brano del lato b).
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
POVERA BIMBA

 
      Lato B:
TORNO DA TE

 
     

Autori: Minellono, Toscani, Sotgiu, Gatti
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
UN PO COSI'
PER NON MORIRE QUI
LA TUA ABITUDINE RIMANGO IO
ETERNA OMBRA TUA
SENZA VIRTU’
SORELLA O FEMMINA
SE LO VUOI TU
IO FRASI D’AMORE
NON RIESCO AD INVENTARE PIU’
TU FALSO PUDORE
CHE ORMAI
NON SAI TENTARMI PIU '
RICORDO ORMAI SBIADITO TU
POVERA BIMBA POVERO AMORE
SCUSA PER LE COSE MORTE NEL MIO CUORE
POVERA BIMBA POVERA STORIA
FATTA DI MOMENTI NATI SENZA GLORIA
ESEMPIO INUTILE

DI FEDELTA’
DA UN UOMO STERILE DI VOLONTA’
IO FRASI D’AMORE
NON RIESCO AD INVENTARNE PIU’
TU FALSO PUDORE
CHE ORMAI NON SAI TENTARMI PIU’
RICORDO ORMAI SBIADITO TU
POVERA BIMBA POVERO AMORE
SCUSA PER LE COSE MORTE NEL MIO CUORE
POVERA BIMBA POVERA STORIA
FATTA DI MOMENTI NATI SENZA GLORIA
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Sotgiu, Gatti
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
Non riesco
a non pensare che tu
ritornerai
più innamorato che mai
da sola non so come farei

sarò
come davvero vuoi tu
e cercherò
di non illuderti più
ti chiedo
soltanto perdono per essere stato con lei

torno da te
che cosa ti dirò
ancora di certo non so
ma torno da te
oh oh oh

Ho pianto
quando lontano da me
cercavi in lei
ciò che volevi da me

è stato
soltanto un momento
e l'istinto ha tradito anche me

ma...torno da te (ritorno ritorno da te)
che cosa ti dirò (che cosa ti dirò non so)
ancora di certo non so (non so oh oh)
ma torno da te (ritorno da te oh oh )
oh oh oh
ma torno da te
oh oh oh
oh oh oh yeess
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 10:13 am, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1974 - NON PENSARCI PIU'/AMORE SBAGLIATO (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Mag 07, 2018 11:28 am

1. TITOLO:
 
1974 - NON PENSARCI PIU'/AMORE SBAGLIATO
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1564 # Data pubblicazione: 1974 # Matrici: M 9310/ M 9031 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Lato A: sigla spettacolo TV «tante scuse» / Distribuito da Fonit Cetra - Milano / Formazione: Angela Brambati - voce; Franco Gatti - voce; Marina Occhiena - voce; Angelo Sotgiu - voce
 
 
2. RECENSIONE:
 
Non pensarci più

Ricordiamo Non pensarci più per essere stata sigla di uno di quegli show che hanno fatto grande la televisione italiana. Stiamo parlando di Tante scuse con Raimondo Vianello, Sandra Mondaini e - per l'appunto - la presenza fissa dei Ricchi e Poveri ai quali viene affidata la sigla finale della trasmissione e durante la quale ogni settimana, in modo diverso, Vianello e la Mondaini, al termine dell'esecuzione si sbarazzavano dei quattro. La vendetta si consumò, comunque, nell'ultima puntata quando furono i Ricchi e Poveri a eliminare Vianello e la Mondaini. Altri tempi ed altra (irripetibile) tv!
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
NON PENSARCI PIU'

 
      Lato B:
AMORE SBAGLIATO

 
     

Autori: Terzoli, Vaime, De Martino
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
SEI QUELLO CHE SEI

E LO SAI

SEI QUELLO CHE SEI

E NON CAMBIERAI

TUTTO E’ COSI BANALE

OGNI SERATA E’ UGUALE

QUALCOSA NON VA

NON LO SENTI ANCHE TU

MA COS’E’ CHE NON VA

TRA NOI DUE

DAI

MA COSA C’E’ COSA VUOI

DAI

MA COSA C’E’

CHE NON VA FRA DI NOI

E SE PER TE E’ BANALE

A MODO MIO E’ NORMALE

TI AMO COSI

CHE STRANO AMORE

NON CI CAPIAMO

EPPURE STIAMO INSIEME

QUINDI

NON PENSARCI PIU’

NON PENSARCI PIU’

NON PENSARCI PIU’

SEI

QUELLO CHE SEI E LO SAI

DAI

MA COSA C’E’ CHE NON VA

IN FONDO NOI STIANO BENE

SOLTANTO VIVENDO INSIEME

E’ UN MOMENTO COSI

NON PENSIAMOCI PIU

TU SEI FATTA PER ME

TU SEI FATTA PER ME
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Sotgiu, Toscano, Gatti
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
Un mendicante guarda
e tende la sua mano stanca
vorrei potergli dare tutto
quello che gli manca
anch’io non sarei mai
cambiato senza quello
che mi ha dato
amore sbagliato
è quello che
non fa rimpiangere il passato
amare davvero
è qualcosa che
ho scoperto solo accanto a te
amore non era
avere un volto nuovo
accanto ad ogni sera
amore sbagliato
perduto dietro me
il buio di avventure stanche
ritrovo forza in me
stringendo le tue mani bianche
però io non sarei cambiato
senza quello che mi hai dato
amore sbagliato
è quello che
non fa rimpiangere il passato
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 10:15 am, modificato 2 volte
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1971 - PENSO SORRIDO E CANTO (L.P. 33½ giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Mag 07, 2018 12:53 pm

1. TITOLO:
 
1974: PENSO SORRIDO E CANTO
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: LPX 28 # Data pubblicazione: 1974 # Matrici: M 9025/M 9026 # Genere: Pop # Supporto: vinile 33½ giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 30 cm. # Facciate: 2
 
Note: Data matrici: 20 Febbraio 1974 / Distribuito da: FONIT-CETRA - Torino
 
 
2. RECENSIONE:
 
Penso sorrido e canto è un album di inediti pubblicato nel 1974 dal gruppo musicale italiano dei Ricchi e Poveri, per la Fonit Cetra.

Il disco
L'album comprende dieci canzoni proposte dal gruppo nel corso del 1973 e del 1974, alcune di queste già pubblicate su 45 giri ma non su LP. La canzone che ha maggior rilievo è quella che intitola il disco, Penso sorrido e canto, uscita come singolo verso la fine del 1973, che ha partecipato con successo a Canzonissima, piazzandosi al sesto posto. Gli autori sono Cristiano Minellono, Armando Toscani, Roberto Conrado e un giovane Amedeo Minghi. Oltretutto, il brano dà il titolo a uno spettacolo teatrale organizzato da Pippo Baudo con i Ricchi e Poveri presenti nel cast.

Altri brani, invece, sono stati incisi sul retro di alcuni 45 giri: Dolce è la mano (lato B di Piccolo amore mio) e Sinceramente (lato B di Penso sorrido e canto) nel 1973; Torno da te (lato B di Povera bimba) e Amore sbagliato (lato B di Non pensarci più) nel 1974.

Tra le canzoni vi sono anche tre cover: 1+2=3, che nella versione originale si intitola Power to all our friends, canzone che era stata presentata all'Eurofestival 1973 da Cliff Richard; Grazie di tutto, traduzione di Tell me who you love scritta da Gary Zekley e Eric Hord; e Volo, ossia Clouds di David Gates (il leader e cantante solista del gruppo californiano dei Bread).

Intervengono alla scrittura dei brani Cristiano Minellono, Armando Toscani, Stefano Scandolara, i fratelli Carmelo e Michelangelo La Bionda e i membri maschili del gruppo Franco Gatti e Angelo Sotgiu.

Alcuni brani del disco vengono eseguiti nel corso del varietà di Rai 1 Tante scuse, condotto da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, nel quale i Ricchi e Poveri erano ospiti fissi.

Tracce
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER di: PENSO SORRIDO E CANTO
 
   
 

 
   
 
 
Edizione Speciale: "Campione invendibile"
 
   
 
 
4. TRACK LIST di: PENSO SORRIDO E CANTO
 
Lato A Lato B



 


 
 
Lato A: 2
C'E' UNA DONNA SOLA

 
      Lato B: 2
C'E' UN POETA IN ME

 
     

Autori: Sotgiu, Minellono, Gatti, La Bionda
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
Mentre la citta le sue luci spegne già
e l’aurora bagna i tetti verso oriente
io pensando a te
sento adesso dentro me
insinuarsi un sentimento dolcemente
piano sempre più piano
lascia ogni cosa dietro di me
io adesso io so solo che
la strada giusta mi riporta a te
c’è una donna sola
troppo bella per restare sola
anche un ora sola
donna sola se tu dici solo una parola
non sarai più sola
lo sai
gente che non sa dove sia la verità
e cammina per le strade indifferente
ma la mia onestà certo non si macchierà
per il furto di una rosa rampicante
piano sempre più piano
mentre cammino mi accorgo che
io adesso io intorno a me
ovunque guardi vedo solo te
c’è una donna sola
troppo bella per restare sola
anche un ora sola
donna sola se tu dici solo una parola
non sarai piu’ sola
lo sai
e c’è una donna sola
e c’è una donna sola
e c’è una donna sola
donna donna solo donna per me
attualmente
e me la cucco io
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Sotgiu, Toscani, Minellono, Gatti
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
Lievi melodie
tenui sinfonie
per le mie
per le mie nostalgie
tenui fantasie
strane compagnie
per le mie
già cantate poesie
senza età
spinto
da furtive tentazioni
dopo limpide emozioni
d’ogni cosa intorno a me
nato
più poeta che guerriero
morirò col mio pensiero
che orizzonti non avrà
chissà
poi perché’
c’è un poeta in me
lievi melodie
strane malattie
nelle mie
sempre nuove poesie
 
Fonte: QUI
 
 
Lato A: 5
1+2=3 (Power to all our friends)

 
      Lato B: 3
VOLO (Clouds)

 
     

Autori: Minellono, Flett - Fletcher, Scandolara
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
Uno più due fa tre l’universo non cambia mai
e per questo che male c’è
se ti voglio e tu vuoi me
la notte il sole l’acqua col mulino
la vita e bambino che uomo sarà
amore odio la pace con la guerra
il cielo e la terra e ’ giusto cosi
e non può cambiare questo grande gioco
ne’ oggi ne’ domani
ma si può soltanto migliorarlo un poco
restando più vicini
uno più due fa tre l’universo non cambia mai
e per questo che male c’è
se ti voglio e tu vuoi me
silenzio e buio il cane col padrone
carezze e bastone invidia e pietà
estate inverno paradiso ed inferno
mortale ed eterno perfidia e bontà
e se vuoi scoprire
il caldo intorno al fuoco
il sole dietro ai rami
aspettiamo svegli il giorno dopo
restando più vicini
uno più due fa tre l’universo non cambia mai
e per questo che male c’è
se ti voglio e tu vuoi me
e non puoi cambiare questo grande gioco
ne oggi ne domani
ma si può soltanto migliorarlo un poco
restando più vicini
uno più due fa tre
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Minellono, Gates
Orchestra: Vince Tempera
 
Testo:
Sotto me
le bianche nuvole
tenui veli che nascondono
le abitudini
che ormai dovrò cambiare
un po’ perché non so
e quella casa senza mobili
che abbellivi
senza arrenderti
ora è solo un monumento
a te amore
che più amor non è
l’aeroplano sale ancor più su
e come un sasso nel profondo blu
io volo e tu
oramai non ci sei più
falco che mi ruba d’attimi
fatti solo di abitudine
incurante della mia onestà
dei tuoi chissà nel cielo va
l’aeroplano sale ancor più su
e come un sasso nel profondo blu
si perde mentre in me
intorno bianco c’è
 
Fonte: QUI
 
 
Lato B: 5
GRAZIE DI TUTTO (Tell me do you love)

 

Autori: Minellono, Gates
Orchestra: Vince Tempera
Testo:
Ormai sono già le tre
e siamo ancora qui
e perciò questo disco
ormai lo finiamo cosi
non ho voglia di inventar poesie
frasi che non son mai le mie
ma però prima di andare via
canto con allegria
grazie di tutto
grazie di tutto
grazie a tutti voi
grazie grazie di tutto
grazie da tutti noi
la regia sta ’ spegnendo già
le luci intorno a noi
e cosi un saluto e poi
ce ne andremmo anche noi
violoncello e dolci melodie
sono già per le loro vie
mentre noi stiamo andando via
canto con allegria
grazie grazie di tutto
grazie a tutti voi
grazie grazie di tutto
grazie da tutti noi
grazie grazie di tutto
grazie a tutti voi
grazie grazi e grazie
davvero tante grazie
grazie di tutto da tutti noi
un gigante che dormendo sta’
sembra adesso la città
quando io sono entrata qui
non dormiva cosi
nel silenzio
che c’è intorno a noi
c’è un po' di nostalgia
e perciò per tirarmi su
canto con allegria
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 2:06 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RICCHI E POVERI: 1975 - CORIANDOLI SU DI NOI/GIORNO E NOTTE (45 Giri)

Messaggio  mauro piffero il Lun Mag 07, 2018 6:32 pm

1. TITOLO:
 
1975 - CORIANDOLI SU DI NOI/GIORNO E NOTTE
 
# Etichetta: CETRA # Catalogo: SP 1605 # Data pubblicazione: Dicembre 1975 # Matrici: M 10016/M 10017 # Genere: Pop # Supporto: Vinile 45 Giri # Tipo audio: Stereo # Dimensioni: 7", 45 RPM (17,5 cm.) # Facciate: 2

Note: Data matrici: 23 Dicembre / Lato A: sigla della trasmissione tv "(Di nuovo) tante scuse" (Romolo Siena, 1975)
 
 
2. RECENSIONE:
 
Coriandoli su di noi

I Ricchi e Poveri tornano in televisione dopo il successo del precedente anno ottenuto in Tante scuse, nuovamente al fianco degli indimenticabili Raimondo Vianello e Sandra Mondaini per la seconda edizione dello show che questa volta viene reintitolato come Di nuovo tante scuse. Risate e musica anche in questa edizione che otterrà un grandissimo successo di pubblico ed ottime vendite anche per il 45 giri dei Ricchi e Poveri.
 
Fonte: QUI
 
 
3. COVER:
 
   
 
   
 
 
4. TRACK LIST
 
Lato A:
CORIANDOLI SU DI NOI

 
      Lato B:
GIORNO E NOTTE

 
     

Autori: Marcello De Martino, Italo Terzoli, Enrico Vaime, Carla Vistarini
Orchestra: Marcello De Martino
 
Testo:
spegni quella luce
chiudi quella porta usciamo
stammi piu' vicino
prendimi per mano parliamo
riproviamoci a sognare un po
a sorridere non dir di no
tutta per noi la sera sara '
se piove che fa
le gocce su noi son coriandoli
se tu vuoi
se tu sei qui con me
solo per noi la giostra che va
se e tardi che fa
le luci nel blu
son coriandoli se vuoi tu
se tu sei qui con me
musica nell'aria viene da lontano
andiamo
lasciati portare
tutto si puo' fare stasera
riproviamoci a sognare un po
a sorridere non dir di no
tutta per noi la sera sara'
se piove che fa
le gocce su noi son coriandoli
se vuoi se tu vuoi
se tu sei qui con me
solo per noi la giostra che va
se e tardi che fa
le luci nel blu
son coriandoli se vuoi tu
se tu sei qui con me
 
Fonte: QUI
 
     
Autori: Franca Evangelisti, Marcello Marrocchi, Vittorio Tariciotti
Orchestra: Piero Pintucci
 
Testo:
Amerò solo te
giorno e notte
guardi me già lo so
cosa hai in mente
ti avvicini sei tu
che mi prendi per mano
e poi mi baci piano
amerò solo te
giorno e notte
come sei
come vuoi dolcemente
una donna non ha
che due cose nel cuore
non ha che un nome l’amore
dentro me
tremo ma non e niente
penso a noi
prego che sia per sempre
per sempre
stringerti forte a me
come piace a te
questo amore grande e dio lo sa
la paura va e rimani tu
non parlare non dire niente
amerò solo te
giorno e notte
come vuoi come sei
dolcemente
non guardarmi cosi
sei una cosa oramai il viso
sai che in fondo e eterno
stringiti forte a me
 
Fonte: QUI
 
 
 


Ultima modifica di mauro piffero il Mar Ott 16, 2018 2:07 pm, modificato 1 volta
avatar
mauro piffero

Messaggi : 2675
Punti : 2675
Data d'iscrizione : 11.11.12
Età : 75
Località : gattorna (genova)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: RICCHI E POVERI - DISCOGRAFIA (Cover - Video - Testi)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

Italia Canora :: MUSICA LEGGERA :: 
CANTANTI/GRUPPI ANNI' 60
 :: RICCHI E POVERI

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum